Le fasi del ciclo mestruale nelle donne e le loro caratteristiche

Climax

Una delle sostanze che regolano le funzioni di organi e sistemi nel corpo femminile sono gli ormoni. Nelle donne, ogni mese ci sono fluttuazioni della secrezione e della concentrazione degli ormoni sessuali, che determinano il corso di vari processi nelle ovaie e nell'utero. Tali cambiamenti sono chiamati ciclo mestruale o ovarico-mestruale. Durante il suo corso (normale - 28 giorni), si notano alcune fasi per le quali le loro caratteristiche distintive sono caratteristiche.

Per una migliore comprensione e presentazione dei cambiamenti durante il ciclo mestruale, è importante comprendere i seguenti concetti:

  1. 1. Le ovaie. Queste sono le ghiandole sessuali accoppiate delle donne che comunicano con l'utero attraverso le tube di Falloppio.
  2. 2. Follicoli. Fanno parte delle ovaie e sono i principali elementi strutturali dell'organo.
  3. 3. L'uovo. La cellula germinale, che matura nei follicoli e deve successivamente connettersi allo sperma per la fecondazione.
  4. 4. L'endometrio. Lo strato interno dell'utero.

Tutti i cambiamenti che si verificano nel corpo femminile durante il ciclo mestruale sono controllati dagli ormoni sessuali. Le funzioni di quelle principali sono descritte nella tabella:

OrmoneLa principale fonte di sintesiRuolo nel corpo
Follicolo-stimolante (FSH)La ghiandola pituitaria anteriore. Fattore di rilascio della gonadotropina dei segnali ipotalamo per secrezioneStimola la crescita del follicolo e la sintesi di estrogeni
Luteinizzante (LH)Allo stesso modo, FSH + è coinvolto nella formazione del corpo luteo
estrogeniFollicoli ovariciPartecipa alla rigenerazione dell'epitelio dopo le mestruazioni
progesteroneCorpo gialloPrepara l'utero per l'impianto

L'intero ciclo è accompagnato da determinati processi sia nelle ovaie che nell'utero, quindi, per comodità, le fasi del ciclo mestruale di ciascuno degli organi sono descritte separatamente.

La descrizione delle fasi è presentata nella tabella:

Nell'ovaio, nel sito del follicolo distrutto sotto il controllo di LH, inizia a formarsi una formazione chiamata corpus luteum. Questa struttura è la principale fonte di secrezione di progesterone. L'ulteriore sviluppo del corpo luteale ha 2 opzioni:

  1. 1. Durante la fecondazione, il corpo luteo si forma durante la gravidanza.
  2. 2. Nel caso in cui non si verificasse la fusione dell'uovo con lo sperma, il corpo luteo diventa bianco, che si risolve dopo un mese. Allo stesso tempo, il livello di estrogeni e progesterone è significativamente ridotto, il che porta alle mestruazioni
FaseCaratteristica
Follicolare o premestrualeNella prima fase, si verifica un aumento della concentrazione di FSH e LH (in misura maggiore della prima), a causa del quale vi è un aumento della crescita dei follicoli e una maggiore produzione di estrogeni. Questi cambiamenti portano al fatto che il follicolo aumenta di dimensioni e quindi si rompe. Questo periodo dura dal 1 ° al 12 ° giorno del ciclo
OvulazioneA causa della rottura del follicolo nella seconda fase, l'uovo lascia l'uovo e si sposta nelle tube di Falloppio per connettersi con lo sperma e svolgere il processo di fecondazione. Questa fase è osservata a metà del ciclo - dal 13 ° al 14 ° giorno. L'ovulazione non avverrà a meno che non vi sia un forte aumento di picco dell'LH: il suo aumento è una condizione importante
luteale

Sotto l'influenza degli ormoni, tutti i follicoli crescono, ma normalmente solo uno subisce la rottura e solo un singolo uovo entra nelle tube di Falloppio. Il resto è invertito.

Sono una conseguenza dei cambiamenti nell'ovaio e passano in 3 periodi:

Si nota prima dell'ovulazione. Poiché durante questo periodo vi è una maggiore secrezione di estrogeni, vi è una maggiore divisione delle cellule epiteliali e il ripristino dell'endometrio dopo le mestruazioni

Se non si è verificata una gravidanza, si nota l'involuzione del corpo luteo, quindi il livello di progesterone ed estrogeno è significativamente ridotto. Come risultato dell'assenza di stimolazione ormonale, si osservano i seguenti cambiamenti nel corpo di una donna:

  1. 1. Il 1 ° giorno delle mestruazioni, si verifica un vasospasmo e l'epitelio viene disturbato, a causa del quale è necrotico, viene respinto ed escreto insieme a coaguli di sangue dalla vagina. Compaiono dolori caratteristici nell'addome inferiore.
  2. 2. Il 2 ° giorno, il livello di estrogeni inizia ad aumentare, il che contribuisce alla formazione di un nuovo uovo. Inoltre, la secrezione di sudore e ghiandole sebacee è migliorata, pertanto l'igiene personale deve essere attentamente osservata durante questo periodo.
  3. 3. Poiché si è verificato un marcato assottigliamento dell'epitelio, il terzo giorno delle mestruazioni si forma una ferita nell'endometrio. Questo danno funge da "porta d'ingresso" per l'infezione e pertanto si raccomanda che una donna limiti il ​​contatto sessuale.
  4. 4. Il 4 ° giorno è caratterizzato da un miglioramento del benessere delle donne. L'aumento dei carichi sportivi è controindicato, perché può provocare un aumento della perdita di sangue.
  5. 5. Il 5 ° giorno delle mestruazioni è accompagnato da una completa rigenerazione dell'utero sotto l'influenza degli estrogeni.

Durante il ciclo normale, si perdono circa 100 ml di sangue. Si raccomanda di includere nella dieta alimenti contenenti ferro (manzo, fegato, grano saraceno, melograno, mele, ecc.), Poiché durante l'escrezione questo elemento chimico viene perso, il che può portare allo sviluppo di anemia da carenza di ferro

A proposito del ciclo mestruale

Il ciclo mestruale di una donna comprende diverse fasi (fase follicolare, fase ovulatoria, fase luteale). Ogni donna ha la "sua" durata individuale del ciclo mestruale e di conseguenza anche il numero di giorni di ciascuna fase differisce. Per calcolare i giorni "sicuri" in cui la capacità di concepire è minima o, al contrario, i giorni più "pericolosi", i ginecologi raccomandano di mantenere un calendario del ciclo mestruale delle donne, mediante il quale è possibile determinare tutti i suoi giorni. È il giorno del ciclo mestruale che non solo la fertilità femminile (la possibilità di gravidanza), ma dipenderà anche dal suo stato psicoemotivo.

Informazioni sulle fasi del ciclo mestruale

Il primo giorno del ciclo mestruale è il primo giorno del ciclo mestruale. In una situazione ideale, il ciclo mestruale di una donna dura 28 giorni.

Nel ciclo mestruale si distinguono quattro fasi:

  • fase follicolare;
  • fase ovulatoria;
  • fase luteale;
  • fase desquamativa.

Fase follicolare

L'inizio della fase follicolare (proliferativa) è il primo giorno delle mestruazioni. La durata della prima fase del ciclo mestruale femminile di solito dipende dalla sua durata. In media (con un ciclo mensile di ventotto giorni), la fase follicolare dura quattordici giorni, ma può variare da sette a ventidue giorni. Nella prima fase del ciclo mestruale, sotto l'influenza dell'ormone follicolo-stimolante della ghiandola pituitaria, gli estrogeni iniziano a essere prodotti nell'ovaio femminile, che assicurano la crescita dei follicoli e l'ulteriore maturazione del follicolo principale (dominante), da cui successivamente emergerà un uovo maturo, che è in grado di fecondare. Durante la stessa fase, i processi proliferativi vengono eseguiti nell'endometrio dell'utero, inizia la sua crescita e l'ispessimento.

Durante il primo o il secondo giorno del ciclo mestruale, una donna di solito avverte dolore doloroso nell'addome inferiore, sono probabili sintomi dispeptici, mal di testa e aumento dell'irritabilità.

Il terzo al sesto giorno del ciclo mestruale è spesso caratterizzato dalla stabilizzazione dell'umore di una donna, nonché dalle sue condizioni fisiche.

Durante il settimo-undicesimo giorno del ciclo mestruale, la rappresentante del gentil sesso è di buon umore, è felice della vita, fa i suoi piani per il futuro e il presente.

Fase ovulatoria

Con un ciclo mestruale di ventotto giorni, la fase ovulatoria dura dalle 36 alle 48 ore, si verifica dal quattordicesimo al quindicesimo giorno. Durante la fase ovulatoria, il livello di estrogeni raggiunge il suo picco, che stimola la produzione dell'ormone luteinizzante nella ghiandola pituitaria, sotto l'influenza della quale si rompe il follicolo dominante.

Successivamente, un uovo maturo lascia la cavità addominale. Quindi, i livelli di estrogeni iniziano a diminuire gradualmente. Durante la fase ovulatoria, è probabile una piccola (di solito una o due gocce di sangue sulla biancheria intima).

La fase ovulatoria è il periodo più favorevole per il concepimento (l'uovo è vitale per ventiquattro ore).

Durante il dodicesimo o il quindicesimo giorno del ciclo mestruale, una donna inconsciamente controlla attentamente il suo aspetto, diventa più passionale (a causa di un maggiore desiderio sessuale), oltre che più femminile. Lei sta benissimo..

Fase luteale

Va notato che la fase luteale o secretoria ha un valore più o meno costante. Dura in media (con un ciclo di ventotto giorni) da tredici a quattordici giorni. Dopo la rottura del follicolo principale, le sue pareti cadono. Quindi un corpo giallo inizia a formarsi in questo luogo, producendo progesterone. La fase luteale passa sotto l'influenza dell'ormone luteinizzante della ghiandola pituitaria. Sotto l'influenza del progesterone, i cosiddetti fenomeni secretori si verificano nelle mucose uterine, l'endometrio in questo momento diventa edematoso e quindi si allenta (preparazione per il probabile impianto di un uovo fecondato).

Durante il diciottesimo al ventiduesimo giorno del ciclo mensile, la donna si sente benissimo, ha un'ondata di forza.

Nel periodo dal ventitreesimo al ventottesimo giorno del ciclo mestruale, un rappresentante del gentil sesso inizia la sindrome premestruale. Una donna diventa lunatica, irritabile, incline a pianto e depressione. L'umore è instabile e cambia più volte al giorno. È probabile la comparsa di gonfiore sulle gambe e sul viso, dolore nella regione lombare, gonfiore e aumento della sensibilità del torace.

Fase di desquamazione

L'ultima fase della desquamazione è il rifiuto dello strato funzionale dell'endometrio o delle mestruazioni. Il primo giorno delle mestruazioni o il primo giorno del ciclo mestruale.

Ciclo mestruale: normale, cause di un ciclo irregolare, come affrontarli

Ogni ragazza dovrebbe essere guidata in questioni relative al ciclo delle mestruazioni se è interessata a mantenere la propria salute e la salute dei suoi bambini non ancora nati. Cosa sono le mestruazioni? Da quale giorno dovrei prendere il ciclo delle mestruazioni? Come dovrebbero essere normali? Quali cambiamenti sono solo deviazioni dalla norma e quali richiedono cure mediche? Esistono modi per regolare il ciclo senza ormoni? Cerchiamo insieme le risposte a queste domande..

Sicuramente hai sentito più volte che calcolare il tuo ciclo mestruale è utile per monitorare la tua salute. Ciò è dovuto al fatto che molti problemi ginecologici si segnalano prima di tutto con guasti al ciclo. Una delle prime domande che una donna viene posta all'appuntamento di un ginecologo riguarda proprio la durata e la frequenza del ciclo mestruale. Inoltre, è necessario eseguire numerosi test di laboratorio, concentrandosi sul ciclo mestruale.

Come contare il ciclo delle mestruazioni?

Le mestruazioni si riferiscono al sanguinamento uterino costantemente ricorrente, chiamato condizionalmente il ciclo mestruale [1]. Questo ciclo è accompagnato da cambiamenti ritmici non solo nel sistema riproduttivo (ormonale), ma in tutto il corpo della donna, lo scopo di questi cambiamenti è di prepararsi alla gravidanza.

Un ciclo mestruale stabile è un indicatore importante dello stato di salute di una donna. L'inizio del ciclo è di 1 giorno di mestruazioni (l'inizio di forti emorragie) e la sua fine è l'ultimo giorno prima delle nuove mestruazioni.

La medicina moderna considera i seguenti parametri come la norma del ciclo delle mestruazioni [2]:

  • Durata: da 20 a 36 giorni.
  • La durata delle mestruazioni dirette (spotting) - 2-7 giorni.
  • Perdita di sangue - da 50 a 150 ml.
  • Nessun deterioramento del benessere (sensazioni soggettive).

Il ciclo con un periodo di 28 giorni (come dicevano nell'antichità - il ciclo lunare), una mestruazione della durata di 3-5 giorni e una perdita di sangue da 50 a 100 ml sono considerati ideali. A giudicare dai risultati della ricerca, la maggior parte delle donne ha proprio questo ciclo [3].

Per calcolare correttamente la durata del ciclo delle mestruazioni, avrai bisogno di un calendario e una penna o di un'applicazione speciale sul tuo smartphone, in cui devi contrassegnare il primo e l'ultimo giorno del ciclo. Per avere un quadro completo, dovrai prendere appunti per almeno 3 mesi consecutivi, ed è meglio prenderlo di norma per contrassegnare continuamente il tuo ciclo. Quindi sei sicuro di non perdere nessun cambiamento negativo.

A causa di ciò che il ciclo delle mestruazioni va fuori strada?

Un ciclo può andare fuori strada a causa di vari motivi. Esiste un numero significativo di malattie ginecologiche classificate come irregolarità mestruali e che presentano i seguenti sintomi:

  • Ridurre la frequenza delle mestruazioni fino a 4-7 volte l'anno.
  • Ridurre la durata del sanguinamento a 1-2 giorni o un aumento di oltre 7 giorni.
  • Tempo di ciclo ridotto: meno di 20 giorni.
  • Evento di sanguinamento promiscuo.
  • Diminuzione o aumento marcato della perdita di sangue mestruale.
  • Mestruazioni doloranti, che causano disagio significativo.
  • L'assenza di mestruazioni per diversi mesi (6 o più) [4].

Questa sintomatologia richiede una consultazione con un medico, poiché con un alto grado di probabilità indica la comparsa di malattie ginecologiche.

Gli ormoni tiroidei hanno anche un effetto significativo sullo stato della funzione mestruale e sui fallimenti del ciclo [5]. Allo stesso tempo, i piccoli cambiamenti nel ciclo mestruale non sono considerati dai medici come deviazioni. Le ragioni di tali guasti sono:

  • Lo stress sul lavoro, soprattutto tra le ragazze. In condizioni di stress, tutti i sistemi del corpo sono costretti a lavorare con un carico maggiore, che richiede ulteriore nutrizione. Molto spesso, anche i problemi della vita personale contribuiscono negativamente alla frequenza del ciclo, causando stress.
  • Mancanza di sonno: il sonno che dura meno di 8 ore al giorno di solito porta al superlavoro e, di conseguenza, a sovraccaricare i sistemi biologici del corpo.
  • Essere in aria per meno di 2 ore al giorno, portando a una produzione insufficiente di ossigeno, che è responsabile della regolazione dei processi intracellulari [6].
  • Nutrizione impropria (in particolare, irregolare), che porta anche a una carenza di vitamine e minerali necessari per il corpo femminile. Ecco alcuni esempi:
    • La mancanza cronica di tocoferolo (vitamina E) può provocare atrofia delle gonadi.
    • Una mancanza di acido ascorbico (vitamina C) provoca un aumento della fragilità dei capillari, un aumento del sanguinamento.
    • La mancanza di acido pantotenico (vitamina B5) è accompagnata da una diminuzione della funzione delle gonadi.
    • La carenza di zinco è pericolosa per rallentare lo sviluppo sessuale, l'infertilità [7].
  • L'acclimatazione può anche influenzare la frequenza del ciclo mestruale, specialmente in quei casi in cui il cambiamento delle zone climatiche si verifica rapidamente (viaggio in aereo su lunghe distanze).
  • I salti del ciclo sono possibili nell'adolescenza, quando per molte ragazze l'età biologica è in ritardo rispetto al calendario e il ciclo mestruale si stabilizza 2-3 anni dopo rispetto a quanto generalmente accettato.

Nella maggior parte dei casi, al fine di avere un normale ciclo di mestruazioni, è necessario modificare il proprio atteggiamento nei confronti dello stile di vita e, in particolare, fornire una buona alimentazione, nonché un ulteriore apporto di vitamine e minerali.

Cambiamenti nel corpo durante la sindrome premestruale e le mestruazioni

La funzione principale del corpo di una donna in età riproduttiva è, non importa quanto banale suoni, la continuazione del genere. La presenza delle mestruazioni è associata a questo. In parole povere, ogni mese l'utero viene inizialmente preparato per la fecondazione e quindi pulito in caso di gravidanza fallita [8].

A cavallo del ciclo mestruale, il corpo luteo muore e nei primi 3-5 giorni la membrana mucosa, che è sovrasaturata di sangue e secrezione, viene strappata dalle pareti dell'utero ed esce all'esterno. Successivamente, la rigenerazione dell'epitelio superficiale che copre la superficie della ferita dell'utero, il rinnovamento della sua membrana mucosa e il processo di maturazione di nuove uova nei follicoli termina nuovamente con l'ovulazione, il periodo più favorevole per il concepimento. Dopo l'ovulazione, si ripete la fase di crescita del corpo luteo e l'ispessimento dell'endometrio, che, se non si è verificata la fecondazione dell'uovo, termina di nuovo con le mestruazioni.

La divisione del ciclo mestruale in fasi varia a seconda di quali cambiamenti fisiologici nel sistema riproduttivo sono presi come base - nell'endometrio o nelle ovaie (vedi tabella 1).

Tabella 1. Le fasi del ciclo mestruale, la loro durata e le caratteristiche del background ormonale

Mezzo ciclo

Fasi che tengono conto dei cambiamenti fisiologici:

Caratteristiche ormonali

nell'endometrio

nelle ovaie

1-14 giorni

1.1. Mestruazioni: normalmente dura fino ai primi 3-5 giorni del ciclo.

1. Follicolare, ovvero la fase di maturazione dei follicoli. Termina con l'ovulazione.

L'FSH domina - l'ormone follicolo-stimolante (gonadotropico) che stimola la produzione di follicoli di estradiolo.

1.2. Proliferativo, o fase di crescita attiva dell'endometrio.

La produzione di FSH è in declino, ma gli estrogeni, principalmente l'estradiolo e gli ormoni meno attivi, l'estrone e l'estriolo, assumono la guida degli ormoni..

2.3. Ovulazione: normalmente si verifica il 12-15 ° giorno del ciclo, dura 1-2 giorni. Il follicolo dominante si rompe e l'uovo lasciato libero inizia a muoversi attraverso la tuba di Falloppio.

Sullo sfondo di livelli ancora elevati di estrogeni e di FSH, LH, un ormone luteinizzante, un forte aumento del quale provoca l'ovulazione, esplode a breve distanza.

15-28 giorni

2.4. Secrezione o ispessimento di fase dell'endometrio a causa della secrezione delle ghiandole uterine.

2. Luteale, ovvero la fase di crescita del corpo luteo al posto di un follicolo rotto.

Tutti gli estrogeni, così come LH e FSH, iniziano a scendere rapidamente al minimo, e in questo momento, il ruolo principale è svolto dal progesterone, il cui picco scende intorno al 22 ° giorno del ciclo. A questo punto, un certo numero di donne sviluppa la sindrome premestruale.

Nella prima metà del ciclo mestruale, il corpo della donna è sotto l'influenza predominante degli estrogeni (da 1 a 14 giorni) e nella seconda (da 15 a 28 giorni) - sotto l'influenza del progesterone. È quest'ultimo che è spesso l'innesco che innesca lo sviluppo della sindrome premestruale - una di quelle diagnosi che complicano così spesso la vita delle donne moderne.

La medicina rimanda la sindrome premestruale a malattie ginecologiche con sintomi chiaramente definiti [9]. Allo stesso tempo, sebbene la scienza moderna non indichi una causa inequivocabile di questa patologia, molti scienziati lo spiegano come risultato della reazione del sistema nervoso centrale del corpo femminile allo squilibrio ormonale [10].

I criteri diagnostici per la sindrome premestruale comprendono 11 sintomi (10 di questi sono significativi disturbi psicoemotivi e comportamentali), che sono caratterizzati da un decorso ciclico chiaramente distinto [11]:

  1. Umore depresso.
  2. Ansia e tensione.
  3. Responsabilità dell'umore.
  4. Irritabilità aumentata.
  5. Diminuzione dell'interesse per le attività quotidiane, apatia.
  6. Attenuazione della concentrazione.
  7. Fatica.
  8. Appetito alterato.
  9. Insonnia o sonnolenza patologica.
  10. Violazione dell'autocontrollo.
  11. Sintomi fisici:
    • mastalgia, manifestata da sordi dolori di scoppio nelle ghiandole mammarie, così come il loro ingorgo;
    • cefalgia (mal di testa);
    • dolori articolari;
    • rigonfiamento;
    • aumento della pelle grassa (acne sul viso, capelli grassi, ecc.).

Per diagnosticare la sindrome premestruale e determinare il tipo specifico di disturbo, devono essere presenti almeno 5 dei suddetti sintomi. La medicina moderna distingue la sindrome premestruale principale e la sindrome premestruale fisiologica (lieve), in cui una donna nota la presenza dei suddetti sintomi, ma non influiscono in modo significativo sulla qualità della sua vita.

Come alleviare i sintomi dolorosi

A seconda del tipo di sindrome premestruale o di deviazioni nel corso delle mestruazioni, anche gli approcci alla terapia differiscono. Nei casi in cui un medico diagnostica una delle forme della sindrome premestruale principale o della malattia ginecologica endocrina, è necessario un trattamento sistemico.

In caso di sindrome premestruale fisiologica (lieve) o lieve disagio durante le mestruazioni, non è richiesta una terapia specifica, la correzione sintomatica viene utilizzata con farmaci come:

  • Farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), che hanno un pronunciato effetto analgesico;
  • Antispasmodici che sopprimono gli spasmi muscolari dei muscoli lisci;
  • Contraccettivi ormonali che riducono il sanguinamento mestruale e il dolore (prescritto da un medico) [12].

Ma puoi iniziare con l'uso di vitamine e minerali (terapia ciclica della vitamina) [13]:

  • Le vitamine del gruppo B sono coinvolte in tutti i tipi di metabolismo [14]. Hanno anche un effetto gonadotropico, partecipano al metabolismo ormonale, esercitando un effetto positivo sul sistema nervoso [15].
  • Il retinolo (vitamina A) ha un effetto benefico sulla crescita delle cellule epiteliali, nonché sul processo di inattivazione degli estrogeni (in combinazione con le vitamine B6 e B9) [16].
  • Il tocoferolo (vitamina E) è il componente più importante del metabolismo proteico e dei processi di recupero, la sua mancanza influisce negativamente sulla funzione dell'ipotalamo [17].
  • I sali di magnesio aumentano la diuresi, riducono il gonfiore e alleviano l'ansia.

Le misure profilattiche e sintomatiche lievi includono anche l'uso di rimedi erboristici, che possono includere:

  • Vitex agnus-castus, o Vitex è sacro, è un normale pulcino, pepe selvatico (o monaco), casto, albero di Abramo Gli estratti di varie parti di questa pianta contengono olii essenziali, tannini, flavonoidi, iridoidi, alcaloidi, vitamine e oligoelementi. Ma la cosa principale è che il sacro Vitex è una fonte naturale di fitoormoni che hanno un effetto positivo con lievi sintomi di sindrome premestruale [18].
  • Hypericum perforatum, o Hypericum perforatum, è - Iperico, Iperico, Iperico, Verme, Sangue di lepre, Sanguisuga, Erba rossa. Nella pratica ginecologica, viene utilizzato un estratto dai fiori di questa pianta, che contribuisce alla normalizzazione del background psicoemotivo [19].

Per le donne con una predisposizione a malattie come uno stomaco o un'ulcera duodenale, nonché insufficienza renale o epatica, i farmaci devono essere selezionati da un medico.

Quindi, avendo posto una delle priorità della vita nel preservare la sua salute e il desiderio di dare alla luce un bambino sano, una ragazza moderna può, osservando il ciclo del suo periodo, prestare attenzione alle deviazioni dalla norma nel tempo. In caso di cambiamenti importanti, è necessario visitare un consulto ginecologico. E nel caso in cui le deviazioni siano insignificanti, puoi migliorare il tuo benessere applicando un trattamento sintomatico, nonché complessi vitaminico-minerali che correggono il ciclo per prevenire condizioni spiacevoli.

Complesso vitaminico-minerale bifase per normalizzare il ciclo mestruale

Avendo deciso di correggere i sintomi spiacevoli della sindrome premestruale o di eliminare il disagio durante le mestruazioni con vitamine e minerali, vale la pena prestare attenzione al complesso Cyclovita ®, che non ha analoghi sul mercato russo.

Per cominciare, notiamo che l'unicità del preparato Cyclovita ® è confermata dal brevetto d'invenzione n. 2443422 [20]. Questo farmaco per le donne, compreso un complesso di vitamine, oligoelementi e micronutrienti di origine vegetale, è progettato in modo tale da tenere conto delle caratteristiche del decorso della prima e della seconda metà del ciclo mestruale in termini di livelli ormonali.

CYCLOVITA ® influenza chiaramente il mutato stato ormonale delle donne e, di conseguenza, è in grado di mantenere e regolare la salute riproduttiva delle donne. Come viene mostrato? I componenti di VMK CYCLOVIT ® contribuiscono [21]:

  • riduzione del dolore durante le mestruazioni;
  • la formazione di un ciclo mestruale regolare;
  • sollievo dalla sindrome premestruale;
  • normalizzazione del sistema riproduttivo [22].

Quindi, nelle donne di età compresa tra 18 e 35 anni, che soffrono di disfunzione mestruale, spesso c'è una carenza di alcuni nutrienti:

    1. nella prima metà del ciclo mensile - quasi tutte le vitamine del gruppo B, nonché zinco e selenio;
    2. nella seconda metà del ciclo mensile - vitamine A, C, E, rame e in misura maggiore rispetto alla prima metà di MC, selenio e zinco.

Queste esigenze del corpo femminile sono ben soddisfatte da CYCLOVITA ®, poiché si tratta di un complesso vitaminico-minerale a due fasi creato tenendo conto dei cambiamenti ciclici nel corpo della donna. Sulla base degli studi sulla necessità di vitamine e minerali in varie fasi del ciclo mensile, sono state sviluppate due formulazioni: CYCLOVITA ® 1 e CYCLOVITA ® 2, in totale contenente:

  1. 12 vitamine: A, E, B1, A2, ACON, A5, A9, A12, PP, D, E, P;
  2. 5 oligoelementi: rame, zinco, iodio, selenio, manganese;
  3. rutina e luteina.

Il dosaggio è selezionato in modo ottimale per le fasi ormonali degli estrogeni e del progesterone del ciclo mestruale ed è destinato all'uso nei giorni appropriati.

Secondo i risultati degli studi [23], nei pazienti che hanno assunto il supplemento dietetico CYCLOVITA ® della durata di 3 cicli, è stata osservata una marcata riduzione delle lamentele dei sintomi di periodi dolorosi e sindrome premestruale; c'è stato un ripristino del ciclo regolare delle mestruazioni nella maggior parte delle donne; ridotta necessità di analgesia durante le mestruazioni; sintomi come mal di testa, irritabilità e nervosismo diventano meno pronunciati; diminuzione del gonfiore del viso e degli arti; così come ingorgo delle ghiandole mammarie e sensazioni dolorose in esse. È stata anche osservata la normalizzazione del contenuto di vitamine e minerali nel plasma sanguigno, un miglioramento delle condizioni della pelle (riduzione del contenuto di grassi e dell'acne), dei capelli (riduzione della perdita di capelli e dei sintomi della seborrea) e delle unghie (riduzione della fragilità).

Le controindicazioni da usare sono l'intolleranza individuale ai componenti, la gravidanza e l'allattamento. Prima dell'uso, si consiglia di consultare un medico.

P. S. Informazioni più dettagliate e raccomandazioni sulla ricezione del complesso non ormonale CYCLOVIT ® sono disponibili sul sito Web dell'azienda.

* Il numero dell'integratore alimentare biologicamente attivo “Complesso vitaminico e minerale CYCLOVITA®” nel Registro delle registrazioni statali dei certificati Rospotrebnadzor è RU.77.99.11.003.E.003222.07.17, la data di registrazione è il 24 luglio 2017.

L'assunzione di vitamine e minerali in dosaggi appositamente selezionati in base alle fasi contribuisce all'instaurazione di un ciclo mestruale regolare.

Mestruazioni irregolari, sbalzi d'umore, aumento di peso, affaticamento, riduzione del desiderio sessuale: questi sintomi possono indicare un malfunzionamento ormonale nel corpo.

Vitamine e minerali svolgono un ruolo importante nel mantenimento del funzionamento stabile degli organi del sistema riproduttivo femminile..

Uno squilibrio degli ormoni può causare dolore durante le mestruazioni.

I componenti di CYCLOVIT ® aiutano a ridurre la gravità del dolore durante le mestruazioni, la tensione premestruale e mantenere un ciclo regolare. *

* "Lo studio dell'efficacia e della sicurezza degli integratori alimentari" CYCLOVITA "nel trattamento delle irregolarità mestruali e della sindrome da tensione premestruale." Gromova O.A. 08/22/2011
** L'efficacia della correzione ciclica dei micronutrienti per la regolazione della funzione mestruale in caso di violazioni della formazione di menarca. DI. Limanova, et al., Ginecologia n. 2, Volume 14/2012

  • 1,2,3,4 https://clck.ru/EdXdD
  • 5 https://clck.ru/EhYJ8
  • 6 https://clck.ru/EhYJ8
  • 7 http://www.pseudology.org/health/KukesVG_KlinicheskayaFarmakologiya2.pdf
  • 8 https://meduniver.com/Medical/Akusherstvo/813.html
  • 9,10,11,12,18 https://clck.ru/EhYJW
  • 13 http://kingmed.info/media/book/1/484.pdf
  • 14 http://www.pseudology.org/health/KukesVG_KlinicheskayaFarmakologiya2.pdf
  • 15,16,17,23 https://clck.ru/EdXcG
  • 19 http://kingmed.info/media/book/1/484.pdf
  • 20 http://www.freepatent.ru/patents/2443422
  • 21 https://clck.ru/EhYJj
  • 22 https://medi.ru/info/12408

Sebbene una carenza di vitamine e microelementi sia un problema comune per la salute di una donna, si dovrebbe anche comprendere che una tale carenza può essere selettiva, vale a dire riguardare solo alcuni nutrienti e manifestarsi come il loro squilibrio. Pertanto, gli IUD per un uso a lungo termine dovrebbero essere selezionati in modo da non incontrare il problema inverso - ipervitaminosi e microelementosi iperismica - una sovrasaturazione del corpo con singoli nutrienti. Assicurati che nelle tue preparazioni complesse non superi le dosi giornaliere raccomandate di ingredienti raccomandate dal Ministero della Salute della Federazione Russa.

Fisiologia del normale ciclo mestruale

Postato da Corrin K. Welt, MD
Redattori: William F. Crowley, Jr., MD
Amy B. Middleman, MD, Ph.D., professore di educazione
Vice direttore responsabile Catherine A. Martin, MD

Sommario

Convenzionalmente, il primo giorno delle mestruazioni è il primo giorno del ciclo (giorno 1). L'intero ciclo è diviso in due fasi: follicolare e luteale.

  1. La fase follicolare inizia con l'inizio delle mestruazioni e termina il giorno di un rapido aumento della concentrazione dell'ormone luteinizzante (LH).
  2. La fase luteale inizia il giorno di un rapido aumento della concentrazione di LH e termina all'inizio delle mestruazioni successive.

La durata media del ciclo mestruale di una donna adulta è di 28-35 giorni, di cui circa 14-21 giorni cadono sulla fase follicolare e 14 giorni sulla fase luteale. Tra le donne dai 20 ai 40 anni, ci sono fluttuazioni relativamente piccole nel tempo di ciclo. Rispetto a questo periodo di età, si osservano fluttuazioni più significative della durata nei primi 5-7 anni dopo il menarca e negli ultimi 10 anni prima della cessazione delle mestruazioni (Fig. 3).

Nella maggior parte dei casi, il picco della durata del ciclo mestruale scende di 25-30 anni e quindi diminuisce gradualmente in modo che le donne di 40 anni abbiano un ciclo più breve. I cambiamenti nell'intervallo mestruale si verificano principalmente a causa di cambiamenti nella fase follicolare, mentre la durata della fase luteale rimane relativamente invariata.

introduzione

Il normale ciclo mestruale è un processo ciclico finemente coordinato di effetti stimolanti e inibitori che portano al rilascio di un uovo maturo da un pool di centinaia e migliaia di follicoli primordiali. Vari fattori sono coinvolti nella regolazione di questo processo, tra cui ormoni, fattori paracrini e autocrini identificati fino ad oggi. I cambiamenti ciclici nella concentrazione di ormoni dell'adenoipofisi e delle ovaie sono mostrati nelle figure (Fig. 1 e Fig. 2).

Fig. 1. Cambiamenti ormonali durante il normale ciclo mestruale. Cambiamenti sequenziali della concentrazione di ormoni ipofisari (FSH e LH, pannello sinistro) e ovaie (estrogeno e progesterone, pannello destro) nel siero del sangue durante il normale ciclo mestruale. Convenzionalmente, il primo giorno delle mestruazioni è il primo giorno del ciclo (mostrato qui come giorno 14).
Il ciclo è diviso in due fasi: la fase follicolare - dall'inizio delle mestruazioni a un forte aumento della concentrazione di LH (giorno 0) e la fase luteale - dal picco della concentrazione di LH alla successiva mestruazione. Per convertire la concentrazione sierica di estradiolo in pmol / L (pmol / L), moltiplicare il grafico per 3,67 e convertire la concentrazione sierica di progesterone in nmol / L (nmol / L), moltiplicare il grafico per 3,18.

Fig.2 Ciclo mestruale

Questa recensione discuterà della fisiologia del normale ciclo mestruale..

Le fasi e la durata del ciclo mestruale

Convenzionalmente, il primo giorno delle mestruazioni è il primo giorno del ciclo (giorno 1). Il ciclo mestruale è diviso in due fasi: follicolare e luteale.

  1. La fase follicolare inizia con l'inizio delle mestruazioni e termina il giorno di un rapido aumento della concentrazione dell'ormone luteinizzante (LH).
  2. La fase luteale inizia il giorno di un rapido aumento della concentrazione di LH e termina all'inizio delle mestruazioni successive.

La durata media del ciclo mestruale della donna adulta è di 28–35 giorni, di cui circa 14-21 giorni cadono sulla fase follicolare e 14 giorni sulla fase luteale [1,2]. Tra le donne di età compresa tra 20 e 40 anni, si notano fluttuazioni abbastanza insignificanti nella durata del ciclo. Rispetto a questo periodo di età, si osservano fluttuazioni più significative della durata del ciclo mestruale nei primi 5-7 anni dopo il menarca e negli ultimi 10 anni prima della cessazione delle mestruazioni (Fig. 3) [1].

Fig. 3 Dipendenza dall'età della durata del ciclo mestruale. I percentili visualizzati per la distribuzione della durata del ciclo mestruale in base all'età sono ottenuti sui risultati per 200.000 cicli. L'allungamento dell'intervallo mestruale si verifica nelle donne immediatamente dopo il menarca e alcuni anni prima della menopausa.

Nella maggior parte dei casi, il picco della durata del ciclo mestruale scende di 25-30 anni e quindi diminuisce gradualmente in modo che le donne di 40 anni abbiano un ciclo più breve. I cambiamenti nell'intervallo mestruale si verificano principalmente a causa di cambiamenti nella fase follicolare, mentre la durata della fase luteale rimane relativamente invariata [3].

Più avanti in questo articolo considereremo i cambiamenti ormonali, nonché i cambiamenti nelle ovaie e nell'endometrio che si verificano in varie fasi del ciclo mestruale.

Fase follicolare precoce

La fase follicolare precoce è il periodo in cui l'ovaio si trova nello stato di attività ormonale più bassa, il che porta a basse concentrazioni di estradiolo e progesterone nel siero del sangue (Fig. 1). Quando il feedback negativo di estradiolo, progesterone e possibilmente l'inibizione A sulla ghiandola pituitaria viene rilasciato dagli effetti inibitori, nella fase tardiva luteale / precoce follicolare porta ad un aumento della frequenza delle fluttuazioni nella concentrazione dell'ormone di rilascio di gonadotropina (GnRH) con un successivo aumento della concentrazione sierica di ormone follicolo-stimolante (FS) circa il 30% [4]. Questo leggero aumento della secrezione di FSH sembra coinvolgere il pool di follicoli in via di sviluppo.,

La concentrazione sierica di inibina B secreta dal pool selezionato di piccoli follicoli è massima nella fase follicolare precoce e può svolgere un ruolo nel sopprimere un ulteriore aumento della concentrazione di FSH in questa fase del ciclo (Fig. 4) [8]. Anche in questo momento c'è un forte aumento della frequenza delle fluttuazioni della concentrazione di LH, da un'oscillazione ogni 4 ore nella fase luteale tardiva a un'oscillazione ogni 90 minuti nella fase follicolare precoce [9].

Fig. 4 Livelli ormonali: età riproduttiva più vecchia e più giovane. I valori giornalieri dei livelli di gonadotropine, steroidi sessuali e inibizioni nella fascia di età più avanzata (35-46 anni; n = 21) sono mostrati in rosso, nei più giovani (20-34 anni; n = 23) - in blu.

La fase follicolare precoce è anche caratterizzata da un unico fenomeno neuroendocrino: un rallentamento o una cessazione delle fluttuazioni della concentrazione di LH durante il sonno, che non si verifica in un altro momento del ciclo mestruale (Fig. 5). Il meccanismo del processo è attualmente sconosciuto..

Fig.5. Secrezione episodica di LH nella fase follicolare. Modelli di secrezione episodica di LH durante le fasi follicolari precoci (RFF), medie (SFF) e tardive (PFF) del ciclo mestruale. Il giorno 0 è il giorno di un forte aumento della concentrazione di LH nel mezzo del ciclo. Nella RFF, si nota una soppressione unica della secrezione di LH nella fase del sonno.

Ovaie ed endometrio. L'esame ecografico non rivela alcun cambiamento nelle ovaie caratteristiche di questa fase del ciclo mestruale, ad eccezione del corpus luteum regredente talvolta distinguibile che rimane dal ciclo precedente. L'endometrio durante le mestruazioni è relativamente uniforme, dopo il completamento delle mestruazioni è uno strato sottile. In questo momento, vengono solitamente visualizzati follicoli di 3-8 mm di diametro.

Fase follicolare media

Un moderato aumento della secrezione di FSH nella prima fase follicolare stimola gradualmente la follicologenesi e la produzione di estradiolo, che porta alla crescita dei follicoli dal pool selezionato in questo ciclo. Non appena diversi follicoli maturano prima dello stadio antrale, le cellule dei loro granulosi si ipertrofizzano e si dividono, il che porta ad un aumento della concentrazione sierica del primo estradiolo (attraverso la stimolazione dell'FSH dell'aromatasi) e quindi inibisce A.

Un aumento della produzione di estradiolo da parte del meccanismo di feedback negativo colpisce l'ipotalamo e la ghiandola pituitaria, portando a una diminuzione della concentrazione sierica di FSH e LH, nonché a una riduzione dell'ampiezza delle vibrazioni di LH. Per fare un confronto, la generazione di impulsi GnRH è in qualche modo accelerata ai valori medi della frequenza di oscillazione LG - uno all'ora (rispetto a uno su 90 minuti all'inizio della fase follicolare). Presumibilmente, la stimolazione del GnRH si verifica a causa della fine dell'effetto di feedback negativo del progesterone dalla precedente fase luteale. Cambiamenti nelle ovaie e nell'endometrio. Nei primi 7 giorni dall'inizio delle mestruazioni, con l'esame ecografico delle ovaie, vengono visualizzati i follicoli antrali, di dimensioni 9-10 mm. Una crescente concentrazione di estradiolo nel plasma porta alla proliferazione dell'endometrio, che diventa più spesso, il numero di ghiandole aumenta in esso e appare un'immagine di una "tripla banda" (tre strati), che è visibile durante l'esame ecografico (Fig. 2) [10].

Fase follicolare tardiva

La concentrazione sierica di estradiolo e inibizione A aumenta ogni giorno durante la settimana prima dell'ovulazione, a causa della produzione di questi ormoni da parte del follicolo in crescita. La concentrazione di FSH e LH nel siero in questo momento diminuisce a causa degli effetti del feedback negativo dell'estradiolo e, possibilmente, di altri ormoni formati nelle ovaie (Fig. 1). Dopo aver determinato il follicolo dominante, l'FSH induce la comparsa di recettori dell'LH nell'ovaio e aumenta la secrezione di fattori di crescita intrauterina, come, ad esempio, il fattore di crescita simile all'insulina-1 (IGF-1).

Cambiamenti nelle ovaie, nell'endometrio e nella mucosa del canale cervicale. Alla fine della fase follicolare, è stato determinato l'unico follicolo dominante, il resto del pool di follicoli in fase di maturazione si ferma nel suo sviluppo e subisce atresia. Il follicolo dominante aumenta di 2 mm al giorno fino a raggiungere un diametro maturo di 20-26 mm.

Una crescente concentrazione di estradiolo nel siero porta ad un graduale ispessimento dell'endometrio uterino e ad un aumento del numero e dell '"estensibilità" (cristallizzazione del muco) del muco cervicale. Molte donne notano questi cambiamenti nella natura del muco. Gli studi sui campioni di mucosa del canale cervicale durante il ciclo mestruale dimostrano un picco di concentrazione della proteina mucinica MUC5B nella fase follicolare tardiva, che può essere importante quando gli spermatozoi entrano nella cavità uterina [11].

Fase luteale: crescita rapida e ovulazione a ciclo medio

La concentrazione plasmatica di estradiolo continua ad aumentare fino a raggiungere il valore massimo circa un giorno prima dell'ovulazione. Quindi si verifica un fenomeno neuroendocrino unico: una rapida crescita a metà ciclo [12]. La rapida crescita rappresenta una netta transizione dal controllo della secrezione di LH da parte degli ormoni ovarici (come estradiolo o progesterone) da un meccanismo di feedback negativo a un effetto di feedback positivo improvviso, con conseguente aumento di 10 volte della concentrazione di LH e un aumento leggermente inferiore dell'FSH sierico (Fig. 1 ) Oltre agli estrogeni e al progesterone, ci sono altri fattori prodotti dalle ovaie che contribuiscono al rapido aumento della concentrazione di LH. È impossibile raggiungere una concentrazione di LH nel siero simile a quella osservata nel mezzo di un ciclo semplicemente somministrando estrogeni e progestinici alle donne nel primo periodo della fase follicolare media [13].

In questo momento, la frequenza di oscillazione dell'impulso LG si verifica approssimativamente una volta all'ora, ma l'ampiezza delle oscillazioni dell'impulso aumenta notevolmente. La transizione dagli effetti negativi agli effetti di feedback positivi nel meccanismo di rilascio di LH è attualmente poco compresa. Un aumento del numero di recettori del GnRH della ghiandola pituitaria può contribuire a questo, ma con l'introduzione diretta del GnRH nella ghiandola pituitaria, probabilmente non si verificano cambiamenti [14].

Cambiamenti nelle ovaie. La rapida crescita di LH avvia cambiamenti significativi nelle ovaie. L'uovo nel follicolo dominante completa la sua prima divisione meiotica. Inoltre, aumenta la secrezione locale dell'attivatore del plasminogeno e di altre citochine necessarie per il processo di ovulazione [15,16]. Un uovo viene rilasciato da un follicolo sulla superficie dell'ovaio circa 36 ore dopo un rapido aumento della concentrazione di LH. Quindi migra lungo la tuba di Falloppio verso la cavità uterina. Il processo di rottura del follicolo e il rilascio dell'uovo è strettamente correlato alla rapida crescita di LH; pertanto, la misurazione della concentrazione di LH nel siero o nelle urine può essere utilizzata per stimare il tempo di ovulazione nelle donne sterili.

Ancor prima che l'uovo venga rilasciato, le cellule di granulosa che lo circondano iniziano a luteinizzare e producono progesterone. Il progesterone rallenta rapidamente il generatore di impulsi LH e, quindi, alla fine della rapida fase di crescita, gli impulsi LH diventano meno frequenti. Dell'endometrio. Un graduale aumento della concentrazione sierica di progesterone ha un profondo effetto sugli strati inferiori dell'endometrio, che porta alla cessazione della mitosi e all '"organizzazione" delle ghiandole [17]. Questo cambiamento può essere rilevato dagli ultrasuoni in un tempo relativamente breve dopo l'ovulazione: scompare l'immagine della “tripla striscia”, l'endometrio diventa uniformemente luminoso (Fig. 2>) [10].

Fasi luteali centrali e tardive

Durante la fase luteale media e tardiva, la secrezione di progesterone da parte del corpo luteo [18] porta ad un graduale aumento della sua concentrazione. Questo, a sua volta, porta a una progressiva diminuzione della frequenza delle fluttuazioni della concentrazione di LH a un'oscillazione in 4 ore. Le fluttuazioni della concentrazione di progesterone iniziano a verificarsi poco dopo la decelerazione delle fluttuazioni della concentrazione di LH. Di conseguenza, vi sono significative fluttuazioni della concentrazione sierica di progesterone durante la fase luteale (Fig. 6) [19]. L'inibito A è anche prodotto dal corpo luteo e il picco della sua concentrazione nel siero cade nel mezzo della fase luteale. La secrezione di inibizione B è praticamente assente nella fase luteale (Fig. 4). La concentrazione sierica di leptina è più alta nella fase luteale [20].

Fig.6 Le fluttuazioni di LH stimolano il rilascio di progesterone nella fase luteale media. Concentrazione plasmatica di ormone luteinizzante e progesterone entro 24 ore dal prelievo di sangue con un intervallo di 10 minuti nelle donne normali esaminate nella fase luteale media. Esiste una notevole correlazione tra le fluttuazioni di LH e un aumento della concentrazione plasmatica di progesterone. Per convertire la concentrazione sierica di progesterone in nmol / L (nmol / L), moltiplicare per 3,18.

Nella fase luteale tardiva, una graduale diminuzione della secrezione di LH porta a una graduale riduzione della produzione di progesterone ed estradiolo da parte del corpo luteo in assenza di un uovo fecondato. Tuttavia, quando l'ovulo viene fecondato, quest'ultimo viene impiantato nell'endometrio entro pochi giorni dall'ovulazione. Il primo periodo embrionale dopo la fecondazione inizia con la produzione di gonadotropina corionica da parte dell'embrione, che supporta la produzione di corpo luteo e progesterone.

Cambiamenti nell'endometrio. Una diminuzione del rilascio di estradiolo e progesterone dal corpo luteo in regressione provoca una cessazione del flusso sanguigno verso l'endometrio, il rigetto dell'endometrio e l'inizio delle mestruazioni circa 14 giorni dopo la fase di rapido aumento della concentrazione di LH. Le mestruazioni non sono un indicatore preciso degli eventi ormonali nel ciclo mestruale, poiché esiste una significativa variabilità interindividuale tra l'inizio del rigetto endometriale e un calo della concentrazione dell'ormone sierico nella fase luteale (Fig. 2) [4]. A causa della diminuzione della produzione di steroidi da parte del corpo luteo, il sistema ipotalamo-ipofisario è esente dall'azione del feedback negativo, c'è un aumento del livello di FSH e, quindi, l'inizio del ciclo successivo.

La traduzione è stata realizzata da specialisti del Centro di immunologia e riproduzione

L'effetto e i cambiamenti degli ormoni nelle diverse fasi del ciclo mestruale

Ogni mese, il sistema riproduttivo della donna subisce alcuni cambiamenti che lasciano il segno sia sul suo stato fisiologico che psicologico. Sono necessari affinché il corpo femminile possa prepararsi al concepimento e quindi all'inizio della gravidanza. Tali cambiamenti sono di natura regolare e sono chiamati ciclo mestruale - che consiste, a sua volta, in diverse fasi.

Consideriamo più in dettaglio come passano, quanto durano - e quali segni indicano l'inizio di ogni fase.

Cosa succede nella prima metà del ciclo

Con l'inizio del primo giorno di sanguinamento mestruale, inizia la fase follicolare. È stato chiamato così perché la formazione e la maturazione dei follicoli avviene nell'ovaio, uno dei quali è dominante, cioè il principale. Contiene un uovo. Questo vantaggio ha il numero massimo di recettori (proteine ​​del recettore) per l'ormone follitropina sulla sua superficie..

Continua a produrre estrogeni durante la fase 1, mentre i follicoli meno attivi muoiono..

Nell'utero dopo il rigetto mestruale dello strato interno, inizia il recupero avanzato - proliferazione (divisione cellulare con un ispessimento dell'endometrio). Con un ciclo di 28 giorni, la prima fase è di circa 2 settimane.

Tutti questi processi forniscono e regolano:

  • gonadoliberina ipotalamica (entra nella ghiandola pituitaria attraverso l'imbuto, non appare nel sangue);
  • gonadotropine pituitarie - luteinizzante, follicolo-stimolante;
  • estrogeni ovarici (principalmente estradiolo).

Di tutti questi ormoni, il livello di follicolo-stimolante ed estradiolo aumenta gradualmente nella prima fase del ciclo sotto la sua influenza. Tutto il resto, incluso lo steroide femmina - progesterone, rimane basso fino all'inizio dell'ovulazione. Dopo la rottura del follicolo e il rilascio dell'uovo, inizia la fase ovulatoria e terminano le prime (estrogene, follicolari).

Si consiglia di leggere un articolo su ciò che è importante sapere prima di eseguire test ormonali. Da esso, imparerai a conoscere le raccomandazioni generali prima di fare esami ormonali, prepararti per un esame del sangue e assolutamente nulla da fare. Ed ecco di più sulle analisi per gli ormoni femminili.

Video collegati

Il processo del ciclo mestruale, garantendo la funzione riproduttiva di una donna, consiste in diverse fasi, in ognuna delle quali si formano determinate condizioni per preparare le ghiandole sessuali a una concezione di successo. Il tempo delle prime due settimane del ciclo è la fase follicolare, è importante per preparare il corpo femminile alla corretta maturazione dell'uovo, garantendo un'ovulazione di successo.

Quali ormoni passano nella prima fase

Quando si diagnosticano le irregolarità mestruali, nonché l'infertilità, la pianificazione della gravidanza nella prima fase, è necessario valutare lo sfondo estrogenico del corpo. Per fare questo, un esame del sangue per l'estradiolo.

Poiché gli ormoni ipofisari influenzano direttamente i suoi prodotti, è consigliabile determinare:

  • follicolo-stimolante,
  • luteinizzante,
  • prolattina.

La violazione del contenuto di estradiolo si verifica sullo sfondo di malattie della tiroide e delle ghiandole surrenali. Se una donna ha le corrispondenti manifestazioni cliniche di insufficienza ormonale o è necessario determinare la causa dell'infertilità, oltre ai test di base, il ginecologo può raccomandare di assumere altri ormoni, tra cui:

  • tireotropina pituitaria e tiroxina tiroidea;
  • cortisolo, deidroepiandrosterone surrenale in combinazione con adrenocorticotropina;
  • testosterone.

Il periodo ottimale per la diagnostica di laboratorio è il periodo da 3 a 5-6 giorni del ciclo.

Prima dell'esame, per 5-7 giorni è importante discutere con il medico i farmaci assunti, gli integratori alimentari, la possibilità di utilizzare pillole anticoncezionali, che possono influire sull'affidabilità degli indicatori..

Al giorno non è raccomandato:

  • vasca idromassaggio, sauna;
  • massaggio al torace o fisioterapia;
  • tensione fisica, emotiva;
  • inizio di dieta, eccesso di cibo, bere.

Indipendentemente da quali ormoni vengono assunti, gli esami del sangue vengono eseguiti rigorosamente a stomaco vuoto, al mattino e dopo 8-10 ore di pausa pasto. L'acqua potabile normale non è limitata.

Il giorno dell'esame, prima di visitare il laboratorio, non sono ammessi sport, fumo, sesso, test diagnostici (ad esempio ecografia, radiografia).

Segni esterni dell'inizio delle mestruazioni

Prima di capire quali fasi del ciclo mestruale si distinguono per giorno, devi affrontare i periodi più mestruali, di cosa si tratta e come si manifestano.

Segni tipici delle mestruazioni:

  • sanguinamento vaginale;
  • compattazione del seno;
  • spasmo nell'addome inferiore;
  • nervosismo;
  • dolore di un personaggio tirante nella parte bassa della schiena;
  • sbalzi d'umore frequenti;
  • sensazione di nausea e vomito;
  • emicrania.

La durata delle mestruazioni è nell'intervallo da 3 a 7 giorni.

Ma non tutte le donne soffrono durante le mestruazioni. Per molti, passa senza inutili problemi, manifestandosi sotto forma di sanguinamento uterino.

La principale fonte di malessere può essere un eccesso nel sangue del livello di prostaglandine. La produzione di queste sostanze viene effettuata dall'utero..

Durante 1-3 giorni del ciclo, l'utero in apparenza ricorda una superficie della ferita, il rischio di agenti patogeni per l'infezione è significativamente aumentato. Il 5 ° giorno del ciclo si osserva un aumento dello spessore dell'endometrio.

La norma in termini di ormoni

Per le donne in età fertile, i valori medi degli indicatori normali sono indicati nella tabella.

FaseDescrizione
proliferativa
SecretinDopo l'ovulazione e la formazione del corpo luteo, inizia la produzione avanzata di progesterone. Questo ormone provoca una maggiore secrezione delle ghiandole endometriali. Si piegano, si accumula una grande quantità di sostanze nutritive, aumenta il flusso sanguigno nell'endometrio. L'obiettivo principale di questi cambiamenti è creare condizioni ottimali per l'impianto di un uovo fecondato
Fase mestruale
Nome dell'ormoneLivello ematico
estradiolo12,5-165 pg / ml
Follicolo-stimolante1,35-9,9 ppm
luteinizzante2,4-12,5 ppm / ml
La prolattina101-195 miele / ml

Va tenuto presente che in alcuni laboratori possono essere utilizzati i loro metodi di ricerca e i loro reagenti, per i quali le norme ormonali nella prima fase differiranno leggermente da quelle fornite. Al fine di evitare una valutazione errata dei dati, si raccomanda di effettuare tutte le analisi ripetute presso lo stesso istituto..

Bevi molti liquidi

L'idratazione facilita il gonfiore, la sensibilità al seno e previene la ritenzione di liquidi nel corpo. Al fine di garantire l'eliminazione dell'edema, introdurre nella dieta prodotti diuretici: molte verdure, frutta, bacche e condimenti ordinari hanno questo effetto.

Tieni presente che non è necessario bere solo acqua. Viene preso in considerazione qualsiasi tipo di liquido: tè, succo di frutta, cibo. È meglio rifiutare il caffè, per non provocare il cortisolo, ma l'acqua minerale sarà utile - ripristinerà l'equilibrio del sale.

Cause di deviazione nella prima fase del ciclo mestruale

I disturbi più significativi che sono importanti per la diagnosi sono una diminuzione o un aumento della concentrazione dell'ormone follicolo-stimolante e dell'estradiolo nel sangue. Tutti gli altri indicatori indicheranno i motivi delle loro modifiche..

Livello elevato

La follitropina aumenta con tali condizioni nelle donne:

  • declino correlato all'età nella funzione ovarica, così come la loro sindrome da esaurimento prematuro;
  • tumore e alterazioni cistiche delle gonadi, ghiandola pituitaria;
  • anomalie genetiche congenite;
  • radiazione, l'uso di agenti antitumorali;
  • infezioni, lesioni, avvelenamento, incluso l'alcol.

Alti livelli di estradiolo sono con neoplasie ovariche, endometriosi. Una delle malattie è caratterizzata da un prolungato ritardo nel follicolo nell'ovaio. Questa sindrome si chiama persistenza follicolare e si verifica quando manca l'ormone luteinizzante..

Lo sfondo estrogenico aumenta anche con l'uso incontrollato di farmaci ormonali per il trattamento della menopausa o del sovradosaggio durante i programmi di inseminazione artificiale. La causa dei disturbi è l'aumento della funzione tiroidea..

Le manifestazioni dell'eccesso di estrogeni sono spesso periodi pesanti, che si verificano tra periodi regolari, tensione e dolore nelle ghiandole mammarie. Possibile gonfiore e depressione.

Tariffe basse

La formazione di follitropina inibisce:

  • insufficienza ipofisaria, succede nelle donne, anche dopo un parto difficile;
  • infiammazione e disturbi vascolari nella regione ipofisi-ipotalamica;
  • operazioni, infortuni;
  • aumento del rilascio di prolattina;
  • ridotta funzione dell'ipotalamo con anomalia cromosomica - sindrome di Kallman;
  • aumento dei livelli di estrogeni, testosterone;
  • tumori delle ovaie, ghiandole surrenali, ghiandola pituitaria;
  • sindrome delle ovaie policistiche.

La carenza di estrogeni è accompagnata da un ritardo, una diminuzione del volume delle mestruazioni. Con una marcata carenza di estradiolo appare debolezza, vampate di calore, sudorazione, sbalzi d'umore, secchezza nella vagina. La mancanza dell'ormone principale della prima fase del ciclo mestruale è causata da:

  • estinzione legata all'età della funzione ovarica, menopausa;
  • irradiazione di ghiandole, operazioni e lesioni traumatiche, neoplasie;
  • resistenza del tessuto ovarico all'azione della follitropina;
  • disordini genetici dello sviluppo del sistema riproduttivo;
  • infiammazione cronica, infezioni;
  • violazione della ghiandola pituitaria, ipotalamo;
  • cirrosi epatica;
  • insufficienza dell'attività ormonale dell'ipofisi, ghiandola tiroidea.

Raccomandiamo di leggere un articolo sulle vitamine per lo sfondo ormonale di una donna. Da esso imparerai le ragioni per normalizzare i livelli ormonali nelle donne, le vitamine per il recupero, cos'è la terapia vitaminica ciclica e una dieta per normalizzare i livelli ormonali. E qui c'è di più sullo sfondo ormonale nelle donne.

Gli ormoni della prima fase del ciclo preparano il follicolo per l'ovulazione. Questo periodo dura circa 2 settimane, a partire da 1 giorno di mestruazioni. È regolato dalla follitropina, dall'ormone ipofisario e dall'estradiolo. La diagnosi richiede la loro determinazione nel sangue, nonché gli indicatori di lutropina, prolattina, funzione tiroidea, ghiandole surrenali. I risultati aiutano a stabilire la causa dell'infertilità o delle irregolarità mestruali..

Cosa è influenzato da alcuni ormoni?

Un aumento o una diminuzione della quantità di ormoni femminili in una determinata fase è un segno della presenza di una malattia che influisce negativamente sul funzionamento del sistema riproduttivo.

Con la rapida crescita dell'ormone follicolo-stimolante, tali deviazioni si verificano come:

  • tumori maligni nella ghiandola pituitaria;
  • deterioramento del funzionamento delle appendici;
  • risposta rapida all'obesità e alle cattive abitudini.

Abbassare il livello dell'ormone luteinizzante è considerato un segno di problemi con la ghiandola pituitaria, può essere causato dalla presenza di chili in più. E il medico nota un aumento della quantità di questa sostanza quando viene rilevato un tumore maligno nel cervello.

La prolattina influenza la quantità di progesterone. Aiuta a sopprimere l'ormone follicolo-stimolante durante la gestazione. Fornisce latte durante l'allattamento. Con questo fallimento ormonale, si nota quanto segue:

  • problemi di sintesi follicolare che influenzano l'ovulazione e la funzione ovarica;
  • compromissione del funzionamento della ghiandola pituitaria e delle sue appendici.

L'estrogeno influenza la formazione dell'uovo, la sua produzione dopo la rottura del follicolo. Un numero maggiore indica la presenza di un tumore nell'ovaio o nella ghiandola surrenale. Il livello può essere aumentato se il peso della donna è inferiore al normale.

I problemi con la sintesi di estrogeni provocano una serie di disturbi:

  • diminuisce la possibilità di rimanere incinta;
  • violazione del ciclo;
  • sviluppo dell'infertilità.

Il testosterone è un ormone sessuale maschile, una piccola quantità dei quali è presente anche nel corpo delle donne. Supporta la massa muscolare, regola le ghiandole sebacee e influenza lo stato del sistema nervoso. Inoltre, l'ormone favorisce la crescita delle ghiandole mammarie durante la gestazione e aumenta la sessualità..

Ragioni per livelli in eccesso:

  • policistico;
  • tumori benigni e maligni;
  • eredità;
  • problemi con il funzionamento delle ghiandole surrenali;
  • disturbi nella ghiandola pituitaria.

Gli androgeni sono un tipo di ormone che svolge un ruolo piuttosto importante nel sistema riproduttivo femminile. Con l'aiuto delle cellule adipose e della pelle, questi ormoni si trasformano in estrogeni.

Gli androgeni inibiscono la perdita ossea e sono responsabili del desiderio sessuale e della soddisfazione.

Se una femmina ha un ciclo mestruale, si dovrebbe comprendere che eventuali deviazioni influiscono negativamente sul funzionamento del sistema riproduttivo.

Un viaggio dal ginecologo e test per il contenuto di ormoni nel corpo dovrebbero essere obbligatori. Dovresti anche monitorare le fasi del ciclo mestruale di giorno, quindi sarà più facile identificare le irregolarità, quale giorno del ciclo e quale fase può essere trovato utilizzando speciali calendari elettronici, firmano un ciclo di donne ogni giorno.

Video utile

Guarda il video sul ciclo mestruale:

  • Test per gli ormoni femminili: quando, in quali giorni...
    È necessario eseguire test per gli ormoni femminili in caso di sospetto di insufficienza ormonale, quando si pianifica una gravidanza. È importante sapere esattamente quali giorni prendere e come prepararsi correttamente per ottenere risultati accurati. Quante analisi vengono preparate? Che sono considerati normali, decifrando i risultati per gli ormoni sessuali femminili. Leggi di più
  • Progesterone. Ormone della seconda fase, quindi...

Prima di fare i test ormonali, è molto importante conoscere esattamente i giorni in cui è giusto, soprattutto per le donne. Le raccomandazioni includono anche domande sulla possibilità di mangiare, bere alcolici e su come procede la preparazione generale. Cos'altro non è permesso? In che modo il sesso influenza i test? Leggi di più

Test ormonali per la pianificazione della gravidanza...

È altamente consigliabile eseguire test ormonali quando si pianifica una gravidanza. Soprattutto devono essere controllati per coloro che non sono stati in grado di rimanere incinta per molto tempo. Indicatori importanti della ghiandola tiroidea nel sangue e dell'ormone pituitario. Leggi di più

Background ormonale nelle donne: norma, disturbi e malfunzionamenti...

In molti modi, lo sfondo ormonale nelle donne influenza il sistema riproduttivo. La norma è mestruazioni regolari, gravidanza, benessere. Se si verificano malfunzionamenti dopo 40 anni, può trattarsi di menopausa o menopausa. Ci sono ragioni psicologiche che portano a disturbi, bassi livelli ormonali. Leggi di più

Vitamine per lo sfondo ormonale di una donna: cosa...

È meglio per un medico scegliere le vitamine per lo sfondo ormonale di una donna sulla base di un'anamnesi e analisi. Esistono entrambi complessi appositamente progettati per il recupero e sono selezionati individualmente per normalizzare lo sfondo ormonale delle donne. Leggi di più

Esame del sangue per il livello di ormoni durante le mestruazioni

I test per determinare la quantità di ormoni sono necessari per determinare molte patologie.

Tenendo conto del giorno del ciclo, la produzione dei seguenti ormoni viene controllata dai giorni del ciclo:

  • dal terzo al quinto giorno: LH e FSH;
  • dall'ottavo al decimo giorno: testosterone;
  • 20-21 giorni del ciclo (in alcune situazioni, può essere prodotto il 22 ° giorno del ciclo): estradiolo e progesterone

Un esame del sangue per gli ormoni sessuali deve essere eseguito con il rigoroso rispetto di una serie di regole:

  • a stomaco vuoto, l'ultimo pasto otto ore prima della procedura;
  • solo come prescritto dal medico e per alcuni ormoni;
  • il giorno prima della procedura, è vietato sforzarsi ed esporsi allo stress;
  • un giorno prima dello studio, è necessario rifiutare il sesso, i farmaci e altri prodotti che stimolano il sistema nervoso e aumentano il livello di alcuni ormoni.

Cambiamenti ormono-dipendenti nell'utero

Desquamazione (mestruazione propria, accompagnata da rigetto delle cellule superficiali),

· Rigenerazione epiteliale dovuta allo strato basale dell'endometrio,

Tutti questi fenomeni sono regolati dagli ormoni steroidei - estrogeni e progesterone. Nell'utero, l'inizio del ciclo mestruale è associato all'esfoliazione e al rigetto delle cellule epiteliali. Quindi, lo strato superficiale mancante dell'endometrio sotto l'influenza degli estrogeni viene rapidamente ripristinato e inizia a proliferare..

La fase di proliferazione inizia intorno al 5 ° giorno del ciclo e corre parallela allo stadio follicolare del ciclo ovarico. Il periodo di proliferazione endometriale dura circa 12-14 giorni. Durante questo periodo, si forma uno strato funzionale contenente ghiandole tubolari che sono rivestite con un epitelio cilindrico. Si verifica una vascolarizzazione intensiva dell'endometrio - appare un gran numero di nuovi vasi sanguigni, che forniscono nutrimento alle ghiandole e all'epitelio. Lo spessore dello strato alla fine della proliferazione raggiunge gli 8 mm.

Il prossimo periodo è la fase di secrezione. Funziona parallelamente alla fase luteale del ciclo ovarico ed è associata alla funzione del corpo luteo. In questo momento, l'epitelio cilindrico che riveste le ghiandole dell'endometrio funzionale inizia a secernere attivamente glicoproteine, aminoglicani glucosio, glicogeno e altri composti.

Il picco della fase secretoria si verifica a 20-21 giorni. ciclo mestruale. L'endometrio contiene un gran numero di enzimi con attività proteolitica. I vasi arteriosi a spirale penetrano nello strato funzionale, raggiungono il massimo sviluppo, si uniscono in grovigli, vasi venosi dilatati. Con una durata del ciclo di 28 giorni, tali cambiamenti sono osservati il ​​6-8 ° giorno. dall'ovulazione. Forniscono condizioni ottimali per l'introduzione di un uovo fecondato nell'endometrio..

Se la fecondazione non si è verificata, entro 25-27 giorni. del ciclo, il corpo luteale regredisce, il contenuto di progesterone diminuisce e la nutrizione dello strato funzionale peggiora. A causa di una diminuzione della concentrazione di steroidi, si verifica uno spasmo dell'endometrio arterioso e insorge l'ipossia. I fenomeni di degenerazione aumentano nelle cellule e nelle ghiandole epiteliali, compaiono emorragie e coaguli di sangue, la parete vascolare diventa fragile.

Tutto ciò alla fine porta alla necrotizzazione dei siti dei tessuti e alla desquamazione attiva dell'epitelio con il suo rifiuto. Già nel primo giorno dall'inizio delle mestruazioni, vengono respinti fino a due terzi dell'endometrio funzionale. Si osserva completa desquamazione il 3-4 ° giorno di sanguinamento mestruale. Immediatamente dopo il rifiuto, inizia la rigenerazione epiteliale, che di solito dura non più di un giorno. Quindi tutte le fasi vengono ripetute di nuovo..

Conclusione

Il ciclo mestruale di una donna dipende direttamente dalla produzione di ormoni. Qualsiasi patologia del sistema endocrino, accompagnata da un cambiamento nella concentrazione degli ormoni sessuali, porta a una violazione del ciclo mestruale e della funzione riproduttiva in generale.

Di norma, durante le mestruazioni, fa male nell'addome inferiore di quelle donne che non hanno ancora partorito. Ciò è dovuto al fatto che l'utero durante i contratti mestruali per sbarazzarsi di tutto ciò che non è necessario, queste contrazioni sono simili alle contrazioni durante il parto, solo molte volte più deboli. Pertanto, le donne che non hanno ancora sperimentato dolori del travaglio possono essere ferite.

A volte l'utero può trovarsi nella cavità addominale un po 'non standard, quindi con le contrazioni può influenzare i centri nervosi, causando dolore. Di solito, i dolori diventano meno evidenti dopo il parto. Perché un mal di stomaco durante le mestruazioni? Spesso, il dolore durante le mestruazioni è causato da vari

malattie, in particolare vale la pena prestare attenzione a quelle donne che non hanno mai provato sensazioni spiacevoli o dolorose durante le mestruazioni. È necessario visitare un medico, il ginecologo ti esaminerà e stabilirà la causa esatta del dolore e prescriverà anche il trattamento necessario. In tali casi, non si dovrebbe resistere e sperare che tutto passi da solo.

Un normale ciclo mestruale corrisponde a tali caratteristiche:

  • le mestruazioni iniziano a 11-14 anni;
  • un ciclo stabile è stabilito durante l'anno o 1,5 anni;
  • dal primo giorno precedente all'inizio della mestruazione successiva, passano da 21 a 33 giorni (in media 28);
  • fermarsi a 45-50 anni.

Offriamo di familiarizzare con una maschera con miele e un uovo

Sebbene ogni organismo sia individuale, fattori esterni e interni influenzano la funzione sessuale, ma con deviazioni da questi standard, le malattie vengono rilevate più spesso.

La prima fase include le mestruazioni stesse e il periodo di maturazione del follicolo in cui si trova l'uovo. Questo periodo dipende dal contenuto di estrogeni e dall'ormone follicolo-stimolante che ne regola la produzione. Lo strato interno dell'utero (endometrio) viene inizialmente respinto, si verifica sanguinamento (in assenza di gravidanza) e quindi la cavità uterina viene ripristinata dalla proliferazione (proliferazione) delle cellule.

Dopo che il follicolo è completamente maturato, si rompe e l'uovo passa attraverso le tube di Falloppio nell'utero. Questo processo si chiama ovulazione. È accompagnato da un'ondata di ormoni: estradiolo e luteinizzante. Immediatamente dopo questo picco, inizia la seconda fase: la fase luteale. È caratterizzato dall'aumento della produzione di progesterone..

L'endometrio passa dalla proliferazione alla secrezione (secrezione) di sostanze che aiuteranno l'uovo fetale ad attaccarsi al concepimento. Se non è successo, quindi le mestruazioni successive.

Articoli Sul Ciclo Di Abusi

Qual è la scarica marrone nelle donne di segnalazione?

Il colore marrone delle secrezioni femminili si ottiene a causa delle impurità del sangue nei fluidi fisiologici. Tale muco appare in diversi momenti del ciclo mestruale....

Cosa fare se non c'è ovulazione e mestruazioni

A volte ci sono situazioni in cui non c'è stata l'ovulazione e allo stesso tempo il ritardo nelle mestruazioni è piuttosto lungo. Naturalmente, questo non significa gravidanza, perché l'uovo non è maturo nel ciclo mestruale....

Perché sono scariche marroni prima delle mestruazioni

La comparsa di secrezioni marroni prima dell'inizio delle mestruazioni è un fenomeno abbastanza comune e frequente che quasi ogni donna incontra. In alcune situazioni, questa è una condizione normale, in altre - un segno di fallimento e anomalie patologiche nel corpo femminile....