Sanguinamento dopo il curettage

Climax

Molte donne hanno subito la procedura di aborto. Ma loro e coloro che non hanno ancora incontrato una tale procedura, non comprendono pienamente ciò che costituisce un processo di riabilitazione completa dopo una pulizia abortiva. Ma la salute del sistema riproduttivo della donna dipende da come avrà luogo il restauro dell'organo riproduttivo. Il sanguinamento è la conseguenza fisiologica del curettage, che può causare una certa eccitazione in una donna. Quanto sangue ci vuole dopo aver pulito l'utero e quando c'è motivo di eccitazione?

.gif "data-lazy-type =" image "data-src =" https://dazachatie.ru/wp-content/uploads/2018/03/Chistka_matki_pri_endometrioze.jpg "alt =" donna nel reparto "larghezza =" 660 " height = "440" srcset = " data-srcset = "https://dazachatie.ru/wp-content/uploads/2018/03/Chistka_matki_pri_endometrioze.jpg 660w, https://dazachatie.ru/wp-content/uploads /2018/03/Chistka_matki_pri_endometrioze-300x200.jpg 300w "dimensioni =" (larghezza massima: 660px) 100vw, 660px "/>

Cos'è una procedura??

L'utero è un organo riproduttivo, costituito principalmente da tessuto muscolare e endometrio. È in questo organo che l'ovulo viene fecondato da uno sperma e dal conseguente sviluppo dell'embrione.

La cavità interna dell'utero è costituita dalla mucosa - l'endometrio, su cui è attaccato l'uovo fetale, che è l'inizio dello sviluppo e della vita del bambino. In assenza di fecondazione, la struttura dell'endometrio, che cambia dopo l'ovulazione, si prepara a prendere l'ovulo, cambia e alla fine del ciclo mestruale viene respinta. Questo processo non è altro che mensile.

Nel caso del curettage, lo strato superiore dell'endometrio viene rimosso. Dopo qualche tempo dopo la pulizia, ricresce, continuando a svolgere la sua funzione.

Dopo il curettage, tutti i biomateriali ottenuti vengono inviati per ulteriori studi. Vale la pena dire che normalmente, durante la procedura, non dovrebbe essere assegnato sangue dalla vagina.

C'è la pulizia ordinaria e separata. Quest'ultimo comporta la pulizia della cervice e solo dopo la stessa cavità uterina viene curata.

Oggi, i ginecologi usano una procedura più accurata e sicura nella pratica rispetto al curettage: l'isteroscopia.

Nel caso del curettage, si verifica una pulizia "alla cieca", cioè il medico esegue la procedura secondo lo schema di determinati movimenti, ma senza vedere tutto ciò che accade all'interno della cavità uterina. Spesso, sotto forma di complicanze, si possono osservare alcuni disturbi nel lavoro dell'organo riproduttivo, che possono portare alla comparsa di coaguli di sangue al suo interno..

L'isteroscopia prevede l'introduzione di un dispositivo speciale nell'utero del paziente, grazie al quale il medico vede le pareti di questo organo genitale e il processo di pulizia stesso.

Le attuali tecnologie consentono il curettage in modo tale che il paziente non provi praticamente alcun dolore.

Indicazioni per l'operazione

Una tale procedura ginecologica è prescritta in questi casi:

  1. Necessità di analisi endometriale.
  2. Rimozione di una formazione patologica.
  3. Interruzione della gravidanza - per motivi medici o secondo la volontà del paziente.
  4. Rimozione di un feto bloccato nello sviluppo, pulizia dopo un aborto spontaneo.

Il curettage viene prescritto dopo aver esaminato l'utero mediante ultrasuoni e aver eseguito alcuni test. Molti pazienti lamentano che alla fine del curettage, da qualche tempo provano sanguinamenti profondi dalla vagina, che è spesso accompagnata da sensazioni dolorose.

Leggi quanto dura l'emorragia dopo la pulizia dell'utero è normale?

.gif "data-lazy-type =" image "data-src =" https://dazachatie.ru/wp-content/uploads/2018/03/devushka-v-belom-bele-derzhit-beluyu-bumazhku-v- kotoruyu-fasuyut-prokladki.jpg "alt =" posa "larghezza =" 660 "altezza =" 418 "srcset =" "data-srcset =" https://dazachatie.ru/wp-content/uploads/2018/03/ devushka-v-belom-bele-derzhit-beluyu-bumazhku-v-kotoruyu-fasuyut-prokladki.jpg 660w, https://dazachatie.ru/wp-content/uploads/2018/03/devushka-v-belom-bele -derzhit-beluyu-bumazhku-v-kotoruyu-fasuyut-prokladki-300x190.jpg 300w "dimensioni =" (larghezza massima: 660px) 100vw, 660px "/>

Il periodo di riabilitazione dopo il curettage

L'endometrio viene completamente ripristinato all'interno di un ciclo mestruale. Questo tempo è sufficiente affinché l'utero si riprenda completamente e inizi a "funzionare" nella sua normale modalità.

Nella stragrande maggioranza dei casi, lo scarico alla fine del curettage viene osservato per diversi giorni, come le mestruazioni regolari. Se l'emorragia dura più di 7 giorni, ha senso consultare un medico. Normalmente, dopo la pulizia, le pareti dell'utero dovrebbero contrarsi gradualmente e quando questo processo si verifica lentamente, questo può essere accompagnato da macchie di macchie. Alcune complicazioni possono essere coinvolte..

Ma quando l'emorragia è abbondante e prolungata, molto probabilmente dopo la pulizia ci sono disturbi patologici nel lavoro dell'utero. Vale anche la pena prestare attenzione ai dolori prolungati nell'addome inferiore: se si preoccupano anche dopo la fine della scarica sanguinolenta. Questo non è normale, quindi ha senso consultare un medico.

Il dolore può essere considerato la norma, che si osserva solo durante la dimissione, e dopo il benessere generale del paziente dovrebbe solo migliorare.

.gif "data-lazy-type =" image "data-src =" https://dazachatie.ru/wp-content/uploads/2018/03/medikamentoznoe-lechenie.jpg "alt =" tablets "width =" 660 " height = "447" srcset = " data-srcset = "https://dazachatie.ru/wp-content/uploads/2018/03/medikamentoznoe-lechenie.jpg 660w, https://dazachatie.ru/wp-content /uploads/2018/03/medikamentoznoe-lechenie-300x203.jpg 300w "dimensioni =" (larghezza massima: 660px) 100vw, 660px "/>

Assistenza medica

Molto spesso, dopo una tale procedura ginecologica, al paziente vengono prescritti determinati farmaci. Quindi, per eliminare la sindrome dolorosa, il medico può consigliare di prendere un nos-pu. A seconda della complessità della procedura, può essere prescritto un ciclo di antibiotici, che ripristinerà la funzionalità del sistema riproduttivo.

Con sanguinamento uterino, vengono spesso prescritti farmaci che accelerano le contrazioni uterine e rallentano il flusso sanguigno. Questi includono:

  • Etamzilat;
  • "Cloruro di calcio";
  • "Acido Epsilon-aminocaproico";
  • "Contrikal";
  • "Tugina";
  • "Vikasol".

Grazie a uno speciale corso terapeutico, viene esclusa la possibilità di contrarre un'infezione all'interno dell'utero e il processo di guarigione viene accelerato. Di norma, dopo aver assunto tali farmaci, tutte le spiacevoli conseguenze fisiologiche del curettage scompaiono. Dopo l'operazione, il dolore è possibile

Possibili complicazioni

  1. Perforazione della cavità uterina. Restringimento della cervice, che viene eliminato da uno speciale strumento perforante, una sonda o nel processo di assunzione di antibiotici. Tutto dipende dalla complessità della patologia.
  2. Infiammazione della cavità uterina. È possibile solo nei casi in cui è stata effettuata la pulizia al momento dell'infiammazione o dell'erosione della cervice e dell'utero compreso. Ma se alla vigilia di questo intervento è stato effettuato un esame approfondito, nella maggior parte dei casi è possibile evitare una tale complicazione.
  3. Hematometer. Una deviazione patologica caratterizzata da un accumulo di sangue nella cavità uterina. Si verifica a causa di uno spasmo caratteristico dopo la pulizia..
  4. Danno all'endometrio. Può essere osservato quando un grande strato di tessuto mucoso è stato rimosso durante il curettage - insieme allo strato esterno, è stato anche catturato il "germoglio". Con tali danni, il nuovo guscio non cresce più.

Irregolarità mestruali dovute al curettage

Se, dopo aver pulito l'utero, il ciclo mestruale del paziente è notevolmente violato, allora questo non è un motivo di eccitazione. Ma nel caso in cui, al termine del periodo di riabilitazione, iniziassero le mestruazioni ripetute, ha senso consultare un medico, poiché ciò suggerisce che il processo di recupero non sta andando bene.

È possibile la violazione del ciclo mestruale dopo una tale procedura ginecologica. E per risolvere un tale problema, è sufficiente cercare l'aiuto di un medico. Lo specialista valuterà l'essenza del problema e, come spesso accade, prescriverà un trattamento specifico.

Il curettage è una procedura ginecologica comune, durante la quale viene rimosso lo strato esterno dell'endometrio nell'utero e nella cervice. Una delle manifestazioni fisiologiche della pulizia dell'utero è il sanguinamento. Lo spotting non dovrebbe durare più di 10 giorni. Se continua a sanguinare dalla vagina anche dopo 10 giorni, allora devi consultare un medico, poiché possiamo parlare di complicanze.

Cosa sai di questa procedura? Forse tu o i tuoi amici siete stati raschiati? Sei riuscito a rimanere incinta dopo un aborto spontaneo?

Sanguinamento dopo il curettage

Scarico sanguinante dopo il curettage

Il sanguinamento dopo il curettage della cavità uterina è un risultato naturale della procedura. Nonostante il fatto che dopo l'intervento chirurgico, l'utero inizi a contrarsi, i coaguli di sangue da esso possono essere rilasciati per diverse ore o addirittura giorni. Di seguito viene descritto in dettaglio per quanti giorni dura il sanguinamento dopo il curettage dell'endometrio - la mucosa interna dell'utero.

Dopo un aborto o una gravidanza non in via di sviluppo

Il processo di revisione uterina è una piccola operazione eseguita in un ospedale in anestesia locale o generale. Il suo significato è quello di rimuovere lo strato funzionale superiore della mucosa dell'organo. La maggior parte delle donne sperimenta sanguinamento dopo questa procedura. È importante sapere quale durata e intensità della scarica è la norma e quale patologia, che richiede cure mediche immediate.

Quindi, il sanguinamento dopo il mini-aborto è una conseguenza comune, ma piuttosto pericolosa. I ginecologi notano che la norma è una scarica intensa per 2-5 giorni dopo la procedura e una sbavatura per 7-10 giorni. Nel caso in cui siano trascorse più di 2 settimane dopo la procedura, ma rimane una scarica sanguinolenta o marrone, è necessario consultare un ginecologo.

Il sanguinamento dopo il curettage di una gravidanza congelata non dovrebbe essere intenso. Idealmente, se la procedura ha avuto esito positivo, è consentita una leggera fuoriuscita di sangue per diversi giorni. Se durano più a lungo, diventano più intensi, cambiano colore e così via, dovresti consultare immediatamente un medico. Ciò può indicare la rimozione incompleta dell'embrione e della placenta. In questo caso, è probabile che sia necessario un reintervento urgente..

Conseguenze pericolose: quando un medico deve essere consultato immediatamente

A seconda delle caratteristiche individuali del corpo, lo scarico dopo il curettage può avere intensità variabile e durare da un giorno a diverse settimane. Tuttavia, ci sono un certo numero di segni, il cui aspetto può indicare una patologia.

1. Scarico estremamente intenso quando il tampone sanitario è completamente riempito di sangue per un'ora. Questa reazione del corpo può indicare un curettage incompleto dell'uovo fetale, i suoi frammenti e le sue membrane. Inibiscono le contrazioni uterine, con conseguente sanguinamento continuo.

2. Ci sono coaguli di sangue (molti, grandi). Questo è spesso la prova che l'aborto non è completo..

3. Lo scarico ha un colore insolito (ad esempio, troppo scuro) o un odore sgradevole. La presenza di questi segni indica che è iniziato un processo infiammatorio nella cavità uterina.

4. Le allocazioni sono completamente assenti. Ciò può indicare che si è formato un ematoma sulla cervice, che impedisce il deflusso del sangue.

In generale, un'emorragia una settimana dopo la pulizia dell'utero è un'opzione normale. Tuttavia, se noti che lo scarico è diventato atipico, ha cambiato colore, intensità e così via, è meglio visitare un ginecologo non programmato. Non dovresti rischiare, sperando che tutto si fermi da solo. Spesso un secondo curettage dovrebbe essere fatto immediatamente; Se perdi tempo, puoi avere seri problemi di salute. Inoltre, un'infezione non rilevata nella cavità uterina è una vera minaccia per la vita..

Quanto sangue arriva dopo il tasso di curettage e la patologia

Una procedura come il curettage dell'utero è sempre uno stress serio per una donna e un test per il suo corpo.

Ecco perché lo scarico del sangue è la norma assoluta dopo questa procedura. Ma non dovrebbe nemmeno essere preso alla leggera. Dopotutto, il corpo di una donna richiede un recupero serio ea lungo termine dopo di lei.

Ecco perché una donna dovrebbe sapere qual è la norma dopo il curettage e quando è necessario un intervento medico urgente.

Come viene ripristinato il corpo dopo il curettage? Quanti giorni può sanguinare? Misure di prevenzione e sintomi di complicanze. Continuare a leggere...

Recupero dopo aver pulito la cavità uterina

In generale, il curettage dell'utero non influisce a livello globale sul lavoro del corpo della donna, è piuttosto un problema psicologico. Sì, certo, ci sono complicazioni e difficoltà nel recupero, ma tutti questi possono essere risolti e con la corretta qualità della procedura, il corpo femminile recupera rapidamente.

Tuttavia, va ricordato che l'utero dopo il curettage è aperto, molto vulnerabile ed è una ferita sanguinante di dimensioni sufficientemente grandi, perché da esso è stato rimosso un intero strato di endometrio funzionale:

  • Questa condizione è simile a ciò che accade alla fine del ciclo mestruale, cioè all'esfoliazione dell'endometrio e alla sua uscita dalla cavità uterina.
  • Ecco perché non dovresti aver paura di questa procedura, perché ogni donna sperimenta una condizione simile ogni mese.

Se tutto è andato bene, dopo l'operazione la donna potrebbe essere dimessa il giorno successivo o potrebbe offrire di rimanere per altri 2-3 giorni.

Allo stesso tempo, le vengono prescritti farmaci antinfiammatori, analgesici e ormonali. Può portare tutto questo a casa da sola. Come trattamento aggiuntivo, vengono spesso utilizzati pomate e supposte ormonali..

Attenzione! Il primo giorno dopo l'intervento chirurgico, si consiglia di passare la notte a letto per non provocare ancora più sanguinamenti. In nome, il dolore dovrebbe cessare dopo 2-3 giorni e prima di allora è necessario assumere antidolorifici.

È vietato fare sesso per un mese dopo l'operazione. E alla fine di questo tempo dovrebbe essere rigorosamente protetto. La gravidanza in questa situazione non può che peggiorare le condizioni di una donna.

Cos'è il curettage dell'utero e quali sono le caratteristiche della procedura descritta nel video:

Quanti giorni stanno individuando?

Il processo di curettage è una piccola operazione eseguita in anestesia generale in un ospedale.

Questo rimuove lo strato della mucosa che riveste l'utero dall'interno (endometrio). Ecco perché dopo questa operazione ci sono spesso emorragie pesanti e prolungate, dolore nell'addome inferiore e altri sintomi spiacevoli.

Quasi tutte le donne che sono sopravvissute a questa procedura si trovano ad affrontare questo, ed è per questo che è molto importante sapere quale durata e intensità del sanguinamento è la norma e quando consultare un medico.

Tra le altre cose, la ragione del curettage gioca un ruolo qui, ad esempio:

  1. Dopo un aborto, una scarica sanguinolenta moderata che dura da 3 a giorni è considerata la norma, mentre lo scarico di sbavature può durare da 7 a 10 giorni. Se il sanguinamento non si interrompe dopo 2 settimane, è necessario consultare un medico.
  2. Se il curettage viene eseguito per una gravidanza congelata, i nomi saranno leggermente diversi. Si ritiene che dopo tale procedura, lo scarico dovrebbe essere insignificante e durare non più di 3-4 giorni. La perdita di sangue dovrebbe essere significativamente inferiore rispetto a dopo un aborto medico.
  3. Se il curettage è stato effettuato a fini diagnostici, la scarica abbondante della durata di circa 6-7 giorni è considerata la norma, dopo di che dovrebbe essere ridotta e completamente interrotta entro 14 giorni.

Due settimane dopo il curettage, lo scarico dovrebbe diventare come al solito, cioè leggero e trasparente.

Riferimento! Se nei primi giorni dopo il curettage lo scarico ha una tinta marrone, questo indica che il sangue ha iniziato a coagulare e il processo di guarigione è iniziato.

Dal video scoprirai quanti giorni dopo aver pulito i flussi di sangue nell'utero:

Quali possono essere le complicazioni?

Raschiare l'operazione con un basso livello di rischio, raramente causa complicazioni e nella maggior parte dei casi ha successo. Tuttavia, il curettage comporta una parte del rischio e talvolta sono possibili complicazioni.

It:

  1. La perforazione (puntura) dell'utero si verifica quando il medico perfora inavvertitamente o fora l'utero con uno strumento. In questo caso, è necessaria la sutura..
  2. Uno spasmo cervicale si verifica quando al suo interno si è accumulato molto sangue.
  3. Un aumento della temperatura dopo la procedura indica la presenza di un processo infiammatorio. Spesso la temperatura appare quando è stata introdotta un'infezione nella cavità.
  4. La violazione dello strato germinale dell'endometrio si verifica sempre per colpa dei medici. La complicazione è considerata molto grave, poiché l'endometrio potrebbe non recuperare affatto..
  5. Rimozione incompleta del feto, della placenta o di altra formazione su cui l'operazione è stata condivisa. Questa complicazione richiede un ripetuto curettage e un recupero più lungo..
  6. Lo strappo cervicale è il risultato della disattenzione del chirurgo. Le piccole lacrime di solito guariscono da sole, mentre le lacrime gravi richiedono sutura.

Prima di sottoporsi a una procedura così complicata come il curettage, cerca di trovare un medico davvero bravo per evitare conseguenze negative e ripetuti curettage.

Raccomandazioni del medico per il recupero

Raccomandazioni generali:

  • L'astinenza dall'attività sessuale per almeno 30 giorni, al fine di evitare malattie infettive e complicanze ad esse associate. Inoltre, durante questo periodo, non è consigliabile entrare nell'utero delle prostaglandine maschili, che causano la sua riduzione.
  • Nei prossimi 6 mesi è consigliabile l'uso del preservativo per escludere la gravidanza..
  • Per due mesi non dovresti fare un bagno, andare in piscina o nuotare negli stagni.
  • Durante le mestruazioni, non utilizzare i tamponi in modo che l'infezione non penetri nella cavità uterina e il processo infiammatorio non si avvii.
  • Entro sei mesi dovrebbe limitare l'esercizio il più possibile..

Attenzione! Entro 6 mesi dal curettage, non è raccomandato l'uso di altri contraccettivi diversi dai preservativi.

Consigli per l'assunzione di farmaci:

  1. Se gli antibiotici sono prescritti per te, prenderli rigorosamente secondo il programma raccomandato dal medico. Questo vale per il tempo di somministrazione, il dosaggio e il nome dell'antibiotico.
  2. Bere alcolici durante il periodo di recupero è altamente indesiderabile. E durante l'assunzione di antibiotici, questo è completamente inaccettabile.
  3. Oltre agli antibiotici, vengono prescritti antidolorifici ed enzimi, questi ultimi vengono utilizzati per prevenire le aderenze.

Durante il periodo di recupero, è necessario sottoporsi a diversi corsi di procedure di fisioterapia.

Procedure fisioterapiche raccomandate:

  • Terapia EHF (esposizione alle onde elettromagnetiche). Questa procedura aiuta ad aumentare la resistenza del corpo ed è la prevenzione dell'endometrite..
  • UZT: la terapia ad ultrasuoni viene utilizzata come misura preventiva per la formazione di aderenze.
  • I raggi infrarossi vengono utilizzati per ridurre e prevenire i processi infiammatori.

Per ripristinare le mestruazioni, i ginecologi a volte raccomandano l'uso di contraccettivi orali, ma solo quelli prescritti dal medico. Anche il programma della reception è rigorosamente stabilito.

Alcuni specialisti dopo il curettage raccomandano di sottoporsi alla cosiddetta terapia di assorbimento.

La sua essenza è la seguente. In un ospedale, una composizione speciale viene introdotta nella cavità uterina, che ha proprietà assorbenti e antisettiche. La composizione viene introdotta utilizzando un catetere speciale.

Riferimento! La procedura di curettage (curettage) è uno stress significativo per il corpo di una donna, in quanto vi è una rimozione artificiale dell'endometrio. E questo porta a un malfunzionamento dell'ipofisi, dell'ipotalamo e delle ovaie, che coinvolge seriamente il sistema endocrino, e in particolare il ciclo mestruale.

Come ripristinare il ciclo dopo il curettage e come ripristinare il corpo è descritto nel video:

E se non ci fosse sangue?

Questo è un sintomo molto grave, in cui dovresti consultare immediatamente un medico. Cosa indica l'assenza di sangue dopo il curettage??

Molto probabilmente, questo è un ematometro, specialmente se l'assenza di secrezione è accompagnata da acuti dolori spasmodici nell'addome inferiore.

Riferimento! Che cos'è un ematometro? Questo è un accumulo di sangue all'interno dell'utero. Il motivo principale è l'accumulo di coaguli di sangue nella cavità uterina e il blocco completo del canale cervicale.

Tuttavia, potrebbero esserci altri motivi, come:

  1. Malformazioni congenite dell'utero del canale cervicale.
  2. Atresia (fusione) del canale cervicale o della vagina.
  3. Formazioni patologiche nell'utero o nel canale cervicale.
  4. Carcinoma cervicale o carcinoma endometriale.
  5. Un frammento del feto e della placenta rimasto nell'utero dopo un aborto medico.
  6. Spasmo cervicale.
  7. Scarso aborto o rimozione incompleta di un feto congelato.

Ciò che minaccia l'ematometro?

Questo è un fenomeno molto pericoloso non solo per la salute, ma anche per la vita di una donna..

Se non ha consultato un medico in tempo e le misure necessarie non sono state prese, questo minaccia:

  • Infiammazione purulenta degli organi genitali interni.
  • Rimozione dell'utero e ulteriore infertilità.
  • Sepsi (granulazione del sangue)
  • Fatale.

Attenzione! Se non si ha sanguinamento nel curettage uterino, consultare immediatamente un medico. Molto probabilmente dovrai sottoporsi a una procedura per l'evacuazione dei coaguli di sangue o il ripetuto curettage.

Trattamento

Fortunatamente, il trattamento di un ematometro è facile:

  1. Per questo, al paziente vengono prescritti farmaci che causano contrazioni uterine e l'evacuazione del sangue e dei coaguli di sangue.
  2. Sono anche prescritti farmaci per il dolore..
  3. Se la terapia farmacologica non ha prodotto risultati, l'utero viene pulito con una sonda e viene prescritto un ciclo di antibiotici.

Va detto che l'ematometro nelle fasi iniziali è indolore o è accompagnato da lievi dolori crampi che la maggior parte delle donne ignora. E completamente invano.

Importante! Indipendentemente dal fatto che tu abbia dolore o meno, l'assenza di secrezioni è un motivo per consultare immediatamente un medico.

Che cos'è un ematometro, perché questa malattia è pericolosa e come trattarla è descritta nel video:

In quali casi è urgente consultare un medico?

Prima di eseguire il curettage, è molto importante non consultare un medico, ma anche scoprire informazioni su tutte le possibili complicanze delle condizioni patologiche dopo la procedura e i loro sintomi.

L'elenco dei sintomi che richiedono cure mediche urgenti:

  1. Scarico troppo intenso dopo la procedura (la guarnizione viene riempita entro 30 minuti o più velocemente). Ciò può indicare che frammenti del feto o della placenta sono rimasti nell'utero e prevenirne la contrazione.
  2. L'uscita di grossi grumi in grandi quantità, che escono dall'utero insieme al sangue. Ciò indica un'operazione eseguita male..
  3. Se lo scarico ha un odore sgradevole, questa è anche un'occasione per consultare un medico. Molto probabilmente, c'è un processo infiammatorio.
  4. Se lo scarico ha un colore insolito scuro, questo può anche essere un segno di un processo infiammatorio..
  5. Improvvisa cessazione della selezione o viceversa, un aumento della loro intensità.
  6. Se lo scarico non si interrompe entro un mese.
  7. Se la scarica si interrompe, seguita da una forte ripresa.
  8. Aumento della temperatura corporea superiore a 38 gradi.
  9. Debolezza, tremore, vertigini, perdita di coscienza.

Ulteriori sfumature di curettage

Formazione

Poiché la procedura di curettage è un'operazione, la preparazione sarà appropriata.

test:

  • Analisi generale di sangue e urina.
  • fluorography.
  • sbavatura.
  • Esame del sangue biochimico (HIV, sifilide, gruppo sanguigno).
  • Esame ecografico (ultrasuoni) degli organi pelvici.
  • Cardiogramma.

Immediatamente prima dell'operazione, è contagioso mangiare e bere, la procedura deve essere eseguita in modo affascinante a stomaco vuoto.

Al mattino prima della procedura, dovresti fare una doccia, rimuovere i peli nel perineo, indossare biancheria pulita.

Dovresti anche essere preparato al fatto che devi trascorrere diversi giorni in ospedale. Quindi porta un accappatoio, pantofole, biancheria intima, pigiami e altri accessori necessari.

Riferimento! Chiedi in anticipo al tuo medico quali medicinali ti serviranno e acquistali, in particolare antidolorifici, e dai un'occhiata anche ai sintomi di possibili complicanze. Ricorda, devi essere pronto a tutto.

Procedura

La procedura stessa si svolge in più fasi e dura dai 15 ai 30 minuti.

fasi:

  1. Anestesia Prima di questo, l'anestesista chiede al paziente lo stato di salute, le malattie passate, la presenza di reazioni allergiche.
  2. Dopo che il paziente si è addormentato, il ginecologo inserisce uno speculum-expander nella vagina ed espone la cervice.
  3. L'utero è fissato con una pinza speciale per garantire l'immobilità durante la procedura..
  4. Quindi il medico misura la lunghezza dell'utero usando una sonda speciale.
  5. La fase successiva è l'espansione della cervice, per questo il ginecologo utilizza speciali stick di estensione, che vengono alternativamente inseriti nella faringe uterina, espandendola.
  6. Curettage stesso. Per fare ciò, utilizzare uno strumento simile a un cucchiaio con un bordo affilato (curette). In questa fase, il medico che utilizza una curetta rimuove lo strato funzionale superiore dell'endometrio (lo strato superiore della mucosa dell'utero).
  7. Se il paziente ha delle neoplasie, vengono immediatamente rimosse.
  8. Al termine della procedura, il medico rimuove la pinza di fissaggio, tratta l'utero con soluzioni antisettiche, mette il ghiaccio sullo stomaco del paziente.
  9. L'operazione è completata, la donna va in reparto.

Come viene eseguita la procedura di curettage è descritta nel video:

Se vuoi un bambino, dovrai aspettare un po 'con questo, poiché puoi pianificare una gravidanza non prima di 3-6 mesi dopo la procedura. Ci vuole così tanto tempo per ripristinare l'endometrio.

In caso di violazioni del sistema endocrino, ci vorranno 2-3 anni per ripristinarlo. Se soffri di malattie autoimmuni, preparati a complicazioni durante la gravidanza..

Potrebbe essere necessario sopportare il bambino sotto la stretta supervisione dei medici.

Articoli Sul Ciclo Di Abusi

Come causare le mestruazioni con un ritardo a casa per 1 giorno?

Come causare le mestruazioni con un ritardo a casa per 1 giorno? Le interruzioni del ciclo mestruale si verificano spesso nelle donne. La loro causa può essere stress, perdita di peso, gravidanza....

Le mestruazioni non finiscono (ripetere)

* Ciao ragazze! La mia situazione è questa: M. è arrivato in tempo (beh, sono rimasti per 2 giorni in totale). Di solito vanno 4-5 giorni e finiscono. Oggi sono già 7 giorni e tutti vanno e vengono....

Duphaston per le mestruazioni: come prendere, effetti collaterali

Un ciclo mestruale regolare testimonia lo stato di salute riproduttiva di una donna. Ognuno dei gentil sesso ha avuto almeno una volta nella sua vita un ritardo nel suo ciclo....