Amenorrea: sintomi e trattamento

Armonie

L'amenorrea è una condizione patologica in cui le mestruazioni sono assenti nelle ragazze di un periodo adolescenziale o in una donna matura per 6 mesi o più. Questa non è una malattia indipendente, ma un sintomo di molte malattie che causano irregolarità mestruali a diversi livelli. La gravidanza con amenorrea non si verifica.

Come si verifica il ciclo mestruale e da cosa dipende?

Per comprendere la causa dell'amenorrea, è necessario conoscere i processi fisiologici che controllano le mestruazioni. Dipendono da una certa concentrazione degli ormoni necessari nel sangue. Esistono quattro livelli di controllo degli ormoni sessuali:

  • Il principale è il sistema nervoso centrale (sistema nervoso centrale);
  • Primario (ipotalamo) è una struttura neuroormonale nel diencefalo. Secerne foliberina, luliberina, prolattoliberina e le stesse statine che inibiscono la sintesi di ormoni specifici (ad esempio, la prolattoliberina stimola il rilascio di prolattina, prolattostatina - viceversa).
  • Secondario (ghiandola pituitaria) - la ghiandola principale del corpo, che controlla la funzione di tutte le ghiandole umane. Produce ormoni gonadotropici come la folitropina - FGS, lutropina - LH e prolattina.
  • Terziario (ovaie) - ghiandole sessuali che sintetizzano estrogeni e progesterone.

L'ipotalamo invia ormoni alla ghiandola pituitaria, che stimolano o inibiscono la sintesi degli ormoni ipofisari. Inietta i suoi ormoni nel flusso sanguigno, che vengono trasportati alle ovaie, dove iniziano a produrre estrogeni e progesterone. Tutti gli ormoni interagiscono tra loro, creando un intero sistema di regolazione, in cui la perdita di almeno un livello porterà all'interruzione del ciclo. La regolazione della concentrazione avviene sulla base del feedback. Quando c'è molto ormone, la sua sintesi è inibita e viceversa, se non è abbastanza, i livelli più alti ricevono un segnale sulla sua mancanza e compensano le perdite.

Classificazione di amenorrea

  • Vero: l'assenza di cambiamenti ciclici associati a una forte mancanza di ormoni femminili.
  • Falso (criptomenorrea) - questo è quando il ciclo è, ma non c'è scarico, a causa di anomalie degli organi genitali (atresia vaginale - il sangue non fuoriesce e si accumula nell'utero, nei tubi uterini).
  • Primario (ipogonadotropico) - mancanza di mestruazioni nelle ragazze adolescenti.
  • Secondario (ipergonadotropico): blocco delle secrezioni precedenti (anche se si verificava una mestruazione).
  • Fisiologico - quando le mestruazioni non dovrebbero essere normali. Si osserva durante la gravidanza, l'allattamento, durante la menopausa, nelle ragazze prima della pubertà.
  • Patologico - causato da vari tipi di disturbi.

La forma di amenorrea dipende dalla sua causa..

Cause di amenorrea

L'amenorrea è divisa per il livello della lesione in: ipotalamico, ipofisi, ovarico e uterino.

Si verifica amenorrea ipotalamica:

  • In situazioni stressanti (amenorrea "studentesca" durante gli esami, amenorrea durante le ostilità). Sotto stress, viene inibito il rilascio degli ormoni dell'ipotalamo, che sono responsabili della maturazione dei follicoli (le uova maturano da queste cellule) e, di conseguenza, l'assenza di mestruazioni.

Include anche l'amenorrea in caso di anoressia nervosa nelle ragazze adolescenti durante la pubertà (diete rigide per la perdita di peso, stress nervoso e fisico estremo) e durante una gravidanza irreale (quando una donna ha paura di rimanere incinta o vuole davvero).

  • A causa di traumi, tumori, infezione neurogena dell'ipotalamo. Il ciclo è interrotto a causa della sconfitta di quest'ultimo e della mancanza di ormoni che secerne.
  • Sottosviluppo congenito - ipotalamo.
  • Forme rare (amenorrea lattazionale - dove l'alta prolattina inibisce la sintesi dell'ormone follicolo-stimolante (FSH), ad esempio con prolattinoma, sindrome di Morgagni-Stewart - deposizione di sali di calcio nel sistema ipotalamico-ipofisario).

L'amenorrea ipofisaria si manifesta per i seguenti motivi:

  • Con nanismo ipofisario (nanismo). Quest'ultimo si verifica a causa della mancanza di ormone della crescita e dell'assenza di mestruazioni - a causa di danni alla ghiandola pituitaria a causa di infezione o trauma, di conseguenza - una mancanza di ormoni necessari per il ciclo.
  • Con gigantismo. Qui la situazione è l'opposto. L'aumento della produzione dell'ormone della crescita in secondo luogo inibisce la sintesi degli ormoni sessuali.
  • Nella malattia di Itsenko-Cushing, dove una maggiore concentrazione di ormoni corticotropici inibisce la sintesi degli ormoni sessuali.
  • A causa di emorragia nella ghiandola pituitaria durante le nascite difficili (sindrome di Sheehan).
  • Malformazione congenita delle gonadi (assenza del cromosoma X, presenza del cromosoma U).
  • Cambiamenti cistici nella struttura delle ovaie (policistico).

L'amenorrea uterina si distingue anche, dove la causa risiede nelle anomalie dello sviluppo congenite o si verifica durante i processi infiammatori con formazione di stenosi, lesioni, violazioni della struttura dei tessuti uterini durante l'aborto e lesioni tubercolari dell'endometrio. Per disturbi del sistema endocrino (malattie della tiroide e delle ghiandole surrenali).

Sintomi di amenorrea

Come già accennato, l'amenorrea è un sintomo di molte malattie e la sua causa sta già creando sintomi. La manifestazione principale è l'assenza di secrezioni di sangue per circa 6 mesi o più.

Quali sono i sintomi dell'amenorrea ipotalamica?

  • Disordini mentali.
  • Stress forte e prolungato, grande stress fisico ed emotivo, paura di rimanere incinta o viceversa.
  • Mancanza di peli sui genitali, piccole dimensioni di quest'ultimo.
  • Con un tumore - mal di testa, aumento della pressione intracranica.
  • Con malformazione congenita dell'ipotalamo - malformazioni congenite (polidattilia, ritardo mentale, sordità, cecità e così via).

L'amenorrea ipofisaria si manifesterà:

  • Quando la ghiandola pituitaria è infetta o ferita, i sintomi sono carenza di tutti gli ormoni della ghiandola principale.
  • Con la malattia di Itsenko-Cushing, oltre all'amenorrea, aumentano i tessuti adiposi, principalmente sul corpo, sul collo e sul viso, compaiono aumenti di pressione, osteoporosi, disturbi cardiaci e renali.
  • Con emorragia nella ghiandola pituitaria - mal di testa, debolezza, bassa pressione sanguigna, perdita di peli pubici, ipotrofia dei genitali e delle ghiandole mammarie.

Con amenorrea ovarica osservata:

  • Obesità.
  • Irsutismo (aumento della quantità di peli del corpo).
  • Sterilità.
  • Con il sottosviluppo delle ghiandole sessuali, i bambini hanno un piccolo peso corporeo e crescita, crescono lentamente, il corpo è sproporzionato, la struttura delle ossa è rotta, ci sono tutti i tipi di anomalie congenite.

Con la forma uterina di amenorrea, ci sono sintomi di infiammazione, stenosi che possono essere rilevate da un esame ginecologico.

I segni di amenorrea nelle malattie della tiroide e delle ghiandole surrenali si manifestano con violazioni nel loro lavoro.

Diagnosi di amenorrea

La diagnosi di amenorrea viene fatta sulla base dei sintomi e dell'esame ginecologico (con anomalie congenite e una carenza di ormoni gonadotropici, una diminuzione degli organi genitali, un ingresso stretto nella vagina, mancanza di capelli).

La diagnostica di laboratorio include la determinazione della concentrazione di ormoni gonadotropici (prolattina, ormone follicolo-stimolante, lutropina), estrogeni, progesterone, ghiandola tiroidea e ghiandole surrenali nel sangue. Se l'amenorrea è primaria, il numero di FGS e LT sarà ridotto, se secondario, quindi aumentato. Nelle urine verranno rilevati prodotti di aumento della scomposizione degli ormoni sessuali.

Dalla diagnostica strumentale utilizzata: ultrasuoni degli organi genitali in presenza di anomalie; Radiografia, tomografia computerizzata e risonanza magnetica della testa - con tumori, lesioni del sistema ipotalamo-ipofisario; laparoscopia diagnostica - per la malattia dell'ovaio policistico.

La quantità di estrogeni e progesterone nell'endometrio uterino può anche essere rilevata con un metodo citologico..

Se la causa è una patologia congenita, un'analisi genetica mostrerà una struttura cromosomica rotta, il loro numero, anomalie nei parenti o una storia di sostanze teratogene durante la gravidanza.

Trattamento di amenorrea

La terapia dipende dalla causa dell'assenza delle mestruazioni.

In caso di amenorrea ipergonadotropica (primaria), viene utilizzato il trasferimento di un uovo donatore fecondato, con somministrazione preliminare e dalla data di trasferimento dell'embrione nell'utero dei preparati ormonali (estradiolo, progesterone).

L'amenorrea ipogonadotropica (secondaria) viene trattata con analoghi sintetici delle gonadoliberine per stimolare l'ovulazione. Per le donne che non vogliono rimanere incinta, vengono prescritti progestinici (analoghi del progesterone). Se, a causa della sconfitta della ghiandola pituitaria, intervento chirurgico, con gigantismo, somatostatina.

Amenorrea lattazionale: prescrivere analoghi delle prolattostatine o, in caso di tumore dell'ipofisi che produce prolattina, rimozione chirurgica.

Con l'amenorrea psicogena (centrale), è importante eliminare i fattori stressanti, stabilire la somministrazione di farmaci sedativi e creare un ambiente confortevole e calmo..

Con patologie congenite, la terapia sostitutiva con estrogeni viene eseguita per la comparsa di segni secondari. Se il cromosoma U si trova nel cariotipo, la rimozione chirurgica degli organi genitali. Con l'atresia della vagina, la sua pervietà si forma, in assenza - viene creata artificialmente con metodi chirurgici.

Vengono anche trattate le malattie che sono le cause dell'amenorrea (morbo di Itsenko-Cushing, malattie della tiroide e delle ghiandole surrenali, stenosi e infiammazione dell'utero, lesioni delle gonadi)..

L'amenorrea con anoressia è corretta dalla dieta, una dieta sana, l'abolizione dei farmaci per la perdita di peso.

Attenzione! Solo un medico qualificato può prescrivere il trattamento corretto ed effettuare una diagnosi. Non automedicare!

Con l'amenorrea ormonale con terapia sostitutiva per 6 mesi, le mestruazioni riprendono completamente dopo l'interruzione del farmaco nel 95% dei pazienti. Se viene eliminata la condizione patologica che ha causato la causa, si verifica il recupero.

Raccomandazioni e prevenzione

Le ragazze adolescenti non dovrebbero usare diete rigorose, farmaci per la perdita di peso, in quanto aiutano a ridurre gli estrogeni attraverso la perdita di peso. È anche importante evitare condizioni stressanti, stress fisico e nervoso eccessivo e mangiare bene.

Attenzione! Questo articolo è solo a scopo informativo e in nessun caso è materiale scientifico o consulenza medica e non può sostituire la consultazione di persona con un medico professionista. Per diagnosi, diagnosi e trattamento, contattare un medico qualificato!

Diagnosi e trattamento dell'amenorrea ipogonadotropica

l'autore Gulnara Cleveland ha aggiornato il 15 gennaio 2019 domande e risposte Nessun commento

Una patologia caratterizzata dall'assenza in una donna in età fertile delle mestruazioni per più di 6 mesi a causa delle caratteristiche della genetica, dei tumori nel cervello, lo stress costante è l'amenorrea ipogonadotropica. Per diagnosticare la condizione, viene eseguita una serie di misure volte a trovare un malfunzionamento nel corpo del paziente. La terapia viene eseguita utilizzando determinati farmaci ormonali..

Classificazione dello stato

Il ciclo femminile mensile si forma a seguito di una complessa combinazione di ormoni, il sistema nervoso e le ghiandole endocrine partecipano al processo. Il sistema endocrino, sotto il controllo di centri speciali nel cervello, sintetizza le sostanze chimiche e le dirige nel flusso sanguigno. Questo è percepito dalle ovaie come un segnale per l'inizio della produzione di un certo numero di ormoni sessuali..

Di conseguenza, vengono create condizioni nelle ovaie per lo sviluppo dell'uovo, la crescita della mucosa uterina e l'inizio della gravidanza. Se viene violata la coordinazione tra tutti i processi, si verifica un malfunzionamento nel corpo, le mestruazioni non si verificano.

Se un adolescente di 14-16 anni non ha mai avuto un ciclo mestruale, parla di amenorrea primaria. Se il paziente ha avuto le mestruazioni, ma poi si è fermato, i ginecologi affermano che si tratta di amenorrea secondaria.

Oltre alle sindromi primarie e secondarie, sono classificati i seguenti tipi di amenorrea:

Con la falsa forma di amenorrea, l'equilibrio degli ormoni nel corpo subisce cambiamenti ciclici, ma non si verificano le mestruazioni. La ragione di questo fenomeno sta nei processi patologici, come un'operazione nell'utero, una gravidanza congelata e così via. In questo momento, il deflusso di sangue dall'utero è disturbato a causa della crescita eccessiva dell'imene, della vagina o dell'utero.

In questo caso, un'ostruzione meccanica impedisce il rilascio di secrezioni uterine. Il metodo di trattamento è abbastanza semplice: rimuovere chirurgicamente l'ostruzione. Nel caso di imene ricoperto di vegetazione, viene semplicemente tagliato con uno strumento chirurgico. Se tale operazione non viene eseguita in modo tempestivo, la ragazza sviluppa dolori nell'addome inferiore e un processo infiammatorio.

L'assenza di mestruazioni in alcuni casi non dovrebbe spaventare il paziente. Questi includono i tipi fisiologici di amenorrea secondaria:

  • gravidanza,
  • lattazione,
  • menopausa,
  • troppo giovane.

La ginecologia è una branca complessa della scienza medica; a volte i medici prescrivono farmaci per i pazienti per fermare le mestruazioni. Tale trattamento viene utilizzato per l'endometriosi. Dopo aver assunto i farmaci, le mestruazioni vengono rapidamente ripristinate.

La forma più grave è l'amenorrea della genesi centrale, quando la patologia è causata da anomalie nella corteccia cerebrale, parti delle quali controllano il rilascio di ormoni gonadotropici.

A seconda della quantità di ormoni prodotti, si distinguono i seguenti tipi di amenorrea ipogonadotropica:

  • con una normale quantità di ormone si sviluppa l'amenorrea normogonadotropica;
  • in alto - amenorrea ipergonadotropica;
  • a amenorrea ipogonadotropica bassa;

La forma ipergonadotropica è solitamente il risultato di formazioni tumorali nella ghiandola pituitaria. Il ferro produce una quantità eccessiva di materia, che porta a un'eccessiva stimolazione delle ovaie. Nel tempo, le riserve di energia delle ovaie si esauriscono, le mestruazioni cessano. Consideriamo più in dettaglio le cause, i sintomi e il trattamento dell'amenorrea ipogonadotropica..

Cause di amenorrea ipogonadotropica

Questa è la variante più grave della patologia, a seguito della quale c'è un malfunzionamento nel funzionamento dei centri di controllo per la formazione di ormoni sessuali situati nel cervello. Altri ormoni continuano a essere prodotti nel volume richiesto. Il fallimento si verifica a diversi livelli: nell'ipofisi, nell'ipotalamo, nell'utero o nelle ovaie.

Le cause della patologia sono le seguenti:

  • stress nervoso;
  • attività fisica eccessiva;
  • infiammazione prolungata a causa di infezioni;
  • alcune malattie durante l'infanzia;
  • avvelenamento da metalli pesanti e altre sostanze tossiche;
  • neoplasia e altre malattie della ghiandola pituitaria;
  • malattia della tiroide;
  • La sindrome di Shien;
  • nutrizione limitata;
  • eccesso di nutrizione;
  • farmaci che influenzano le fibre nervose;
  • Lesioni alla testa;
  • predisposizione genetica.

Se i parenti diretti avevano malattie causate da patologie cromosomiche, aumenta il rischio di amenorrea ipogonadotropica. Questo vale anche per la sindrome di Skien, a seguito della quale le mestruazioni si arrestano dopo una nascita difficile (a seguito di emorragia nella parte anteriore della ghiandola pituitaria).

Sintomi di amenorrea ipogonadotropica

La lamentela principale in tali pazienti è un lungo ritardo nelle mestruazioni. Come curare la malattia viene deciso dal ginecologo dopo una diagnosi approfondita con un esame ginecologico, test di laboratorio e studi strumentali. I sintomi di questa malattia sono i seguenti:

  • ritardo mestruale;
  • crescita elevata (non sempre);
  • corpo corto;
  • arti allungati;
  • ghiandole mammarie non sviluppate;
  • genitali mal sviluppati;
  • sovrappeso (non sempre).

Come risultato del sondaggio, si scopre spesso che tali donne non hanno desiderio sessuale o è debole. Per questo motivo, il paziente non è interessato agli uomini. Ha un grande fisico, pelle grassa e problemi di acne..

Diagnosi di amenorrea

La prima cosa che fa un ginecologo prima di fare una tale diagnosi è esaminare il paziente su una sedia ginecologica. I dati esterni forniscono anche molte informazioni per la presunta diagnosi. La sequenza diagnostica è la seguente:

  1. Le caratteristiche sessuali esterne vengono esaminate e analizzate..
  2. Determinazione della pervietà vaginale.
  3. Le vergini ispezionano l'imene.
  4. Viene eseguita un'ecografia degli organi pelvici.
  5. Radiografia del cranio.
  6. Esegue TC e risonanza magnetica del cranio.
  7. Analisi del sangue per la composizione ormonale.
  8. Consultazione genetica.

Gli ultrasuoni possono determinare le dimensioni e le condizioni dell'utero. Può risultare che in alcune donne l'utero abbia dimensioni a livello di sviluppo di una bambina, a volte questo organo è completamente assente. In questo caso, la domanda frequente della donna, come rimanere incinta, non ha una risposta. Con grave distrofia o assenza dell'utero, la gravidanza non si verificherà mai.

È importante condurre un esame del sangue per gli ormoni: genitali, tiroide, ghiandole surrenali. Se necessario, vengono eseguiti test con ormoni: vengono prescritti preparati ormonali alla donna, quindi viene registrato quando ha le mestruazioni. Se le mestruazioni si verificano in tempo, si è concluso che la ragione era la mancanza dell'ormone prescritto. I campioni vengono prelevati con gli ormoni dell'ipofisi, dell'ipotalamo e delle ovaie.

Un esame dettagliato del cranio del paziente aiuta a trovare tumori o emorragie nel cervello. In genere, tali formazioni compaiono a seguito di una precedente infezione o lesione. Il trattamento dipende dalle dimensioni e dalla posizione del tumore, consiste nell'operazione e nella terapia di mantenimento.

La ricerca completa prevede la consulenza genetica. Nella maggior parte dei casi, si è concluso che l'amenorrea ipogonadotropica è caratteristica del tipo di sviluppo femminile, ma a volte ci sono eccezioni a questa regola a causa di un malfunzionamento genetico che si è verificato durante lo sviluppo intrauterino.

Per stabilire una diagnosi di amenorrea ipogonadotropica, sarà richiesta la partecipazione di specialisti ristretti. Una donna viene esaminata da un terapista, un ginecologo, un endocrinologo, una genetica, un chirurgo.

Trattamento di amenorrea

La terapia di una malattia così complessa comporta un lungo processo che non sempre termina in un pieno recupero. A una donna vengono prescritti farmaci ormonali. Sono presi in cicli con un monitoraggio regolare dei risultati. Prima di iniziare il trattamento, è importante che il medico scopra quanto la donna vuole rimanere incinta.

I cambiamenti nello stile di vita sono un prerequisito per il trattamento dell'amenorrea. È necessario evitare lo stress e un grande sforzo fisico, sarà necessario stabilire una dieta sana. I sedativi possono essere prescritti.

Le raccomandazioni dietetiche tengono conto del peso iniziale del paziente. Alcuni pazienti devono perdere peso, altri devono migliorare. Per raggiungere un peso accettabile, è possibile utilizzare solo una dieta completa ed equilibrata.

È severamente vietato limitare le proteine, i grassi, i carboidrati, i minerali e le vitamine necessari per il normale funzionamento.

L'amenorrea ipogonadotropica è una malattia grave associata a disturbi degli organi endocrini centrali. La terapia ormonale è lunga e non sempre porta al successo. Per la nomina dei farmaci, sarà richiesta una diagnosi approfondita e molto difficile con il coinvolgimento di medici di molte specialità. La prognosi del trattamento è controversa, molti pazienti sono guariti, altri si separano per sempre dalla speranza di avere un bambino.

Istruzione medica superiore, ostetricia specialistica e ginecologia, studiata all'università medica statale di Kazan. Coautore di pubblicazioni scientifiche.

Amenorrea trattamento ipogonadotropico

1. Amenorrea di origine centrale (psicogena).

Il trattamento viene effettuato in collaborazione con uno psicoterapeuta; mirato ad eliminare il fattore di stress.

Mostra: terapia vitaminica, fisioterapia, psicoterapia. Criteri di cura:

- ripristino del ciclo mestruale;

2. Amenorrea con una lesione primaria dell'ipotalamo. Mostra: buona alimentazione, preparati enzimatici, vitamine, psicoterapia, fisioterapia.

- aumento di peso:

- ripristino del ciclo mestruale;

3. La forma ipotalamo-ipofisaria di amenorrea.

A. Amenorrea ipogonadotropica (congenita). Nel trattamento, le gonadotropine menopausali (pergonali) vengono utilizzate in combinazione con gonadotropine corioniche e farmaci estrogeno-gestageni, che vengono assunti in modo ciclico.

- sviluppo di caratteristiche sessuali secondarie;

- ripristino del ciclo mestruale;

B. Ipopituitarismo postpartum (sindrome di Skien). Effettuare 1 terapia ormonale sostitutiva:

- glucocorticoidi (prednisone 5 mg 2 volte al giorno per 2-3 settimane, il trattamento viene ripetuto dopo 2-3 mesi);

- preparati tiroidei (a seconda delle manifestazioni cliniche).

Alle donne di età inferiore ai 40 anni vengono prescritti farmaci estrogeno-progestinici - femoston, clemen, climonorm, divina, trisequens in modo ciclico. Al fine di prevenire lo sviluppo precoce della menopausa, delle malattie cardiovascolari e dell'osteoporosi, vengono mostrati: alimentazione, assunzione di ferro e preparati di calcio, vitamine, biostimolanti, farmaci anabolizzanti, fisioterapia.

- ripristino del ciclo mestruale indotto;

- eliminazione dei sintomi di insufficienza ipogonadotropica.

B. Iperprolattinemia funzionale correlata alla gravidanza. È caratterizzato da amenorrea e lattorrea (sindrome di Chiari-Frommel). Nel trattamento, viene utilizzato un alcaloide di ergot semisintetico - parlodel (bromocriptina) (2,5-5 mg al giorno per 3-6 mesi sotto il controllo di test diagnostici funzionali e livelli di prolattina nel sangue). Criteri di cura:

- ripristino del ciclo mestruale;

- ciclo mestruale bifasico regolare;

G. Iperprolattinemia organica (prolattinoma ipofisario)

Mostra: radioterapia, parlodel, meno spesso - trattamento chirurgico.

- ripristino del ciclo mestruale;

- ciclo mestruale bifasico regolare;

4. Forma surrenalica di amenorrea.

A. Sindrome adrenogenitale postpuberale. Applicare glucocorticoide - desametasone (0,25 mg al giorno sotto il controllo dell'escrezione nelle urine 17-KS). Per stimolare l'ovulazione e trattare l'infertilità, il clomifene (clostilbegit) è prescritto a 50-100 mg dal 5 ° al 9 ° giorno del ciclo mestruale (sotto il controllo della temperatura basale e degli ultrasuoni per determinare la maturazione follicolare), per ridurre l'ipertricosi - veroshpiron (50 mg al giorno per 3 mesi) o Diane-35 (nel regime contraccettivo per 6-12 mesi), androcur (25 mg dal 5 ° al 15 ° giorno del ciclo mestruale).

Viene mostrata la chirurgia plastica ricostruttiva - rimozione del clitoride ipertrofico.

- ripristino del ciclo mestruale;

- ciclo mestruale bifasico regolare;

- riduzione dell'irsutismo.

B. Tumore della ghiandola surrenale virilizzante. Rimozione del tumore indicata.

- ripristino del ciclo mestruale;

- ciclo mestruale bifasico regolare;

- riduzione dell'irsutismo.

5. Forma ovarica di amenorrea.

A. Sindrome da esaurimento ovarico, menopausa precoce. Applicare la terapia ciclica di sostituzione dell'ormone estrogeno-progestinico con clemen, farmaci climonorm. divina, femoston, trisequens per la prevenzione dello sviluppo precoce della patologia cardiovascolare e dell'osteoporosi.

- ripristino del ciclo mestruale;

- ciclo mestruale bifasico regolare;

- mancanza di sintomi di "perdita" della funzione ovarica.

B. Sindrome dell'ovaio resistente. La terapia ormonale estrogeno-progestinico viene utilizzata con farmaci contraccettivi monofasici (rigevidone, minisiston, microguinone, marvelon in modo ciclico dal 5 al 26 ° giorno del ciclo mestruale) o farmaci monofasici a basso dosaggio (femodene, più silenti, merlson, logest del 1 ° il primo giorno del ciclo mestruale) o con farmaci estrogeno-progestinici multifase (anteovina, trisigon, tricvilare, triregolo nel regime contraccettivo per 4-6 mesi con interruzioni per 2-3 mesi).

- ripristino del ciclo mestruale;

- ciclo mestruale bifasico regolare;

B. Tumori ovarici virilizzanti. È indicato un trattamento chirurgico - rimozione di un tumore ovarico.

- ripristino del ciclo mestruale;

- ciclo mestruale bifasico regolare;

- riduzione dell'irsutismo.

Sindrome di G. Stein-Leventhal. Utilizzare la terapia ormonale estrogeno-progestinico con farmaci contraccettivi monofasici (rigevidone, minisiston, microguinone, marvelon dal 5 al 26 ° giorno del ciclo mestruale) o farmaci monofasici a basso dosaggio (femoden, silest, mersilon, accesso dal 1 ° al 21 ° giorno) ciclo), o farmaci estrogeno-progestinici multifase (anteovina, triziston, tricvilar, tri-regol) in modalità contraccettiva per 4-6 mesi. con interruzioni per 2-3 mesi. Per ridurre l'ipertricosi, il veroshpiron è prescritto a 50 mg al giorno per 3 mesi, Diane-35 in un regime contraccettivo per 6-8 mesi. (fino a un anno), androcourum 25 mg dal 5 ° al 15 ° giorno del ciclo mestruale.

Per stimolare l'ovulazione e trattare l'infertilità, il clomifene (clostilbegit) viene utilizzato alla dose di 50-100 mg dal 5 ° al 9 ° giorno del ciclo mestruale (sotto il controllo della temperatura basale e degli ultrasuoni per determinare la maturazione follicolare). Prescrivere una dieta per ridurre il peso corporeo.

Trattamento chirurgico: resezione ovarica a forma di cuneo: è preferibile l'elettrocauterizzazione ovarica laparoscopica.

- ripristino del ciclo mestruale;

- ciclo mestruale bifasico regolare;

- riduzione dell'irsutismo;

- prevenzione dei processi iperplastici nell'endometrio.

D. Disgenesi delle gonadi (forme pure e miste, sindrome di Shereshevsky-Turner). Applicare la terapia ormonale sostitutiva dai 13 ai 14 anni con estrogeni (0,05 mg di microfollina o 2 mg di estrofem per 20 giorni a intermittenza) fino allo sviluppo di caratteristiche sessuali secondarie, ingrossamento delle ghiandole mammarie, comparsa di menarca e quindi terapia ciclica con estrogeni-progestinici (climen, climonorm, femoston, divina, trisec-vence, ecc.) al fine di prevenire lo sviluppo precoce della sindrome della menopausa, patologia cardiovascolare e osteoporosi.

Con una forma mista di disgenesi delle gonadi, la rimozione chirurgica della gonade è indicata per prevenire lo sviluppo di tumori maligni, con l'ipertrofia del clitoride: la sua resezione.

- sviluppo di caratteristiche sessuali secondarie;

- ciclo mestruale indotto regolare;

- mancanza di sintomi di "perdita" della funzione ovarica.

E. Sindrome da femminilizzazione testicolare (sindrome di Morris, falso ermafroditismo maschile). Dopo la rimozione chirurgica dei testicoli per prevenire lo sviluppo di tumori maligni di età compresa tra 16 e 18 anni, viene eseguita una terapia ciclica con farmaci estrogeno-gestageni (climen, femoston, climonorm, divina, trisequens) per prevenire lo sviluppo precoce della sindrome della menopausa, patologia cardiovascolare e osteoporosi.

Trattamento chirurgico - colpopoiesi vaginale.

- ripristino della funzione sessuale;

- mancanza di sintomi di "perdita" della funzione ovarica.

6. Forma uterina di amenorrea.

A. Sinechia intrauterina (sindrome di Asherman). Isteroscopia, distruzione della sinechia seguita da terapia ormonale sostitutiva per 3 mesi.

B. Endometrite tubercolare specifica. È indicata una terapia anti-tubercolosi specifica. Criteri di cura:

- ripristino del ciclo mestruale;

- ciclo mestruale bifasico regolare;

Sindrome di B. Rokytansky-Kustner. È indicato un trattamento chirurgico - colpopoiesi vaginale

Criteri di cura - Ripristina la funzione sessuale.

Amenorrea ipogonadotropica: cause, sintomi, trattamento

L'amenorrea ipogonadotropica è causata da una diminuzione della secrezione di ormoni ipofisari gonadotropici (THG). Questo a sua volta porta a una diminuzione della funzione ovarica e all'interruzione del ciclo mestruale a causa del tipo di amenorrea. Il motivo della diminuzione della secrezione di THG può essere associato sia alla ghiandola pituitaria che all'ipotalamo.

Cos'è l'amenorrea ipogonadotropica e perché si sviluppa

Il sistema neuroormonale che supporta il ciclo mestruale della donna e la sua funzione riproduttiva è costituito dai seguenti collegamenti: corteccia cerebrale - ipotalamo - ghiandola pituitaria - ovaie. Il fallimento di uno di questi collegamenti porta all'interruzione dell'intero sistema.

Quindi, stress, forte stress fisico e mentale, intossicazione causata da focolai cronici di infezione, gravi infezioni trasferite durante l'infanzia, nonché eredità gravosa (cambiamenti nell'apparato cromosomico) possono portare alla rottura della corteccia cerebrale e dell'ipotalamo, il cui compito principale è un rilascio ritmico dei propri ormoni che stimolano la sintesi e la secrezione della ghiandola pituitaria di GTG. Quando un tale pacemaker fallisce, anche la ghiandola pituitaria si rompe, produce meno THG - follicolo-stimolante e luteinizzante (FSH e LH).

La mancanza di FSH porta al fatto che l'uovo matura lentamente e non esce dall'ovaio, nonché a una diminuzione del rilascio degli ormoni sessuali femminili estrogeni da parte delle ovaie. Una mancanza di estrogeni provoca un'insufficiente proliferazione (proliferazione) della mucosa della cavità uterina.

Una piccola quantità di LH non è in grado di causare l'ovulazione e fornire supporto ormonale per la seconda metà del ciclo mestruale, poiché la produzione di progesterone non è stimolata.

La secrezione di progesterone è anche impossibile perché non si è verificata l'ovulazione e non è stato formato un corpo giallo che secerne progesterone al posto del follicolo che scoppia.

Pertanto, tutte le fasi del ciclo mestruale sono interrotte, il che porta all'assenza di mestruazioni - amenorrea.

Malattie e tumori che si verificano sia nell'ipotalamo che nella ghiandola pituitaria possono anche essere la causa dell'amenorrea ipogonadotropica..

Con tali lesioni, a volte non c'è così tanto una diminuzione della secrezione di THG e degli ormoni sessuali femminili come una violazione del ritmo corretto del loro rilascio - questo è ciò che porta all'assenza di ovulazione e allo sviluppo dell'amenorrea. Tutto ciò porta alla formazione di infertilità persistente..

Sintomi di amenorrea ipogonadotropica

Il sintomo principale dell'amenorrea ipogonadotropica è l'assenza di mestruazioni.

Inoltre, una caratteristica distintiva delle ragazze con amenorrea ipogonadotropica primaria è il loro aspetto: fisico sproporzionato, crescita elevata, braccia e gambe lunghe, corpo corto, ghiandole mammarie sottosviluppate e genitali esterni. Un esame rivela che anche gli organi genitali interni di queste ragazze sono sottosviluppati..

Potrebbero esserci altri sintomi, a seconda di ciò che ha causato la malattia..

Diagnostica

Per fare una diagnosi corretta, viene esaminato il sangue per gli ormoni (GTG, prolattina, estrogeni, progesterone, testosterone, ormoni tiroidei, ormoni surrenali) e vengono eseguiti test ormonali con progesterone, con contraccettivi ormonali, ormoni glucocorticoidi. Assicurati di condurre ricerche genetiche al fine di identificare le mutazioni genetiche.

Assicurati di eseguire studi a ultrasuoni, ai raggi X dell'ipotalamo, dell'ipofisi e degli organi genitali delle donne. Lo scopo di tali studi è identificare tumori, emorragie, malattie in questi organi..

Trattamento

Per il trattamento dell'amenorrea ipogonadotropica, le gonadotropine menopausali umane sono utilizzate, ad esempio, pergonali. La composizione di questo farmaco include FSH e LH in un rapporto di 1: 1. Ottenuto perverso dall'urina umana postmenopausale.

Ha un effetto follicolo-stimolante e luteinizzante: stimola la crescita e la maturazione dell'uovo, aumenta i livelli di estrogeni e stimola la proliferazione della mucosa dell'utero e dell'ovulazione. Pergonal è controindicato per eventuali tumori del sistema riproduttivo e delle ghiandole mammarie..

In alcuni casi, la somministrazione di pergonal è combinata con la somministrazione di ormoni dell'ipotalamo o con gonadotropina corionica (prophase).

  • Tali cicli di trattamento portano alla correzione ormonale, alla maturazione delle uova, all'ovulazione e al ripristino di sanguinamenti mestruali regolari.
  • I moderni metodi di trattamento di vari tipi di amenorrea consentono alla maggior parte delle donne di provare la gioia della maternità.
  • Galina Romanenko
  • Tag articolo:

Amenorrea ipogonadotropica: che cosa sono, cause, sintomi, trattamento

Una patologia caratterizzata dall'assenza in una donna in età fertile delle mestruazioni per più di 6 mesi a causa delle caratteristiche della genetica, dei tumori nel cervello, lo stress costante è l'amenorrea ipogonadotropica. Per diagnosticare la condizione, viene eseguita una serie di misure volte a trovare un malfunzionamento nel corpo del paziente. La terapia viene eseguita utilizzando determinati farmaci ormonali..

Classificazione dello stato

Il ciclo femminile mensile si forma a seguito di una complessa combinazione di ormoni, il sistema nervoso e le ghiandole endocrine partecipano al processo. Il sistema endocrino, sotto il controllo di centri speciali nel cervello, sintetizza le sostanze chimiche e le dirige nel flusso sanguigno. Questo è percepito dalle ovaie come un segnale per l'inizio della produzione di un certo numero di ormoni sessuali..

Di conseguenza, vengono create condizioni nelle ovaie per lo sviluppo dell'uovo, la crescita della mucosa uterina e l'inizio della gravidanza. Se viene violata la coordinazione tra tutti i processi, si verifica un malfunzionamento nel corpo, le mestruazioni non si verificano.

Se un adolescente di 14-16 anni non ha mai avuto un ciclo mestruale, parla di amenorrea primaria. Se il paziente ha avuto le mestruazioni, ma poi si è fermato, i ginecologi affermano che si tratta di amenorrea secondaria.

Oltre alle sindromi primarie e secondarie, sono classificati i seguenti tipi di amenorrea:

Con la falsa forma di amenorrea, l'equilibrio degli ormoni nel corpo subisce cambiamenti ciclici, ma non si verificano le mestruazioni. La ragione di questo fenomeno sta nei processi patologici, come un'operazione nell'utero, una gravidanza congelata e così via. In questo momento, il deflusso di sangue dall'utero è disturbato a causa della crescita eccessiva dell'imene, della vagina o dell'utero.

In questo caso, un'ostruzione meccanica impedisce il rilascio di secrezioni uterine. Il metodo di trattamento è abbastanza semplice: rimuovere chirurgicamente l'ostruzione. Nel caso di imene ricoperto di vegetazione, viene semplicemente tagliato con uno strumento chirurgico. Se tale operazione non viene eseguita in modo tempestivo, la ragazza sviluppa dolori nell'addome inferiore e un processo infiammatorio.

L'assenza di mestruazioni in alcuni casi non dovrebbe spaventare il paziente. Questi includono i tipi fisiologici di amenorrea secondaria:

  • gravidanza,
  • lattazione,
  • menopausa,
  • troppo giovane.

La ginecologia è una branca complessa della scienza medica; a volte i medici prescrivono farmaci per i pazienti per fermare le mestruazioni. Tale trattamento viene utilizzato per l'endometriosi. Dopo aver assunto i farmaci, le mestruazioni vengono rapidamente ripristinate.

La forma più grave è l'amenorrea della genesi centrale, quando la patologia è causata da anomalie nella corteccia cerebrale, parti delle quali controllano il rilascio di ormoni gonadotropici.

A seconda della quantità di ormoni prodotti, si distinguono i seguenti tipi di amenorrea ipogonadotropica:

  • con una normale quantità di ormone si sviluppa l'amenorrea normogonadotropica;
  • in alto - amenorrea ipergonadotropica;
  • a amenorrea ipogonadotropica bassa;

La forma ipergonadotropica è solitamente il risultato di formazioni tumorali nella ghiandola pituitaria. Il ferro produce una quantità eccessiva di materia, che porta a un'eccessiva stimolazione delle ovaie. Nel tempo, le riserve di energia delle ovaie si esauriscono, le mestruazioni cessano. Consideriamo più in dettaglio le cause, i sintomi e il trattamento dell'amenorrea ipogonadotropica..

Cause di amenorrea ipogonadotropica

Questa è la variante più grave della patologia, a seguito della quale c'è un malfunzionamento nel funzionamento dei centri di controllo per la formazione di ormoni sessuali situati nel cervello. Altri ormoni continuano a essere prodotti nel volume richiesto. Il fallimento si verifica a diversi livelli: nell'ipofisi, nell'ipotalamo, nell'utero o nelle ovaie.

Le cause della patologia sono le seguenti:

  • stress nervoso;
  • attività fisica eccessiva;
  • infiammazione prolungata a causa di infezioni;
  • alcune malattie durante l'infanzia;
  • avvelenamento da metalli pesanti e altre sostanze tossiche;
  • neoplasia e altre malattie della ghiandola pituitaria;
  • malattia della tiroide;
  • La sindrome di Shien;
  • nutrizione limitata;
  • eccesso di nutrizione;
  • farmaci che influenzano le fibre nervose;
  • Lesioni alla testa;
  • predisposizione genetica.

Se i parenti diretti avevano malattie causate da patologie cromosomiche, aumenta il rischio di amenorrea ipogonadotropica. Questo vale anche per la sindrome di Skien, a seguito della quale le mestruazioni si arrestano dopo una nascita difficile (a seguito di emorragia nella parte anteriore della ghiandola pituitaria).

Sintomi di amenorrea ipogonadotropica

La lamentela principale in tali pazienti è un lungo ritardo nelle mestruazioni. Come curare la malattia viene deciso dal ginecologo dopo una diagnosi approfondita con un esame ginecologico, test di laboratorio e studi strumentali. I sintomi di questa malattia sono i seguenti:

  • ritardo mestruale;
  • crescita elevata (non sempre);
  • corpo corto;
  • arti allungati;
  • ghiandole mammarie non sviluppate;
  • genitali mal sviluppati;
  • sovrappeso (non sempre).

Come risultato del sondaggio, si scopre spesso che tali donne non hanno desiderio sessuale o è debole. Per questo motivo, il paziente non è interessato agli uomini. Ha un grande fisico, pelle grassa e problemi di acne..

Diagnosi di amenorrea

La prima cosa che fa un ginecologo prima di fare una tale diagnosi è esaminare il paziente su una sedia ginecologica. I dati esterni forniscono anche molte informazioni per la presunta diagnosi. La sequenza diagnostica è la seguente:

  1. Le caratteristiche sessuali esterne vengono esaminate e analizzate..
  2. Determinazione della pervietà vaginale.
  3. Le vergini ispezionano l'imene.
  4. Viene eseguita un'ecografia degli organi pelvici.
  5. Radiografia del cranio.
  6. Esegue TC e risonanza magnetica del cranio.
  7. Analisi del sangue per la composizione ormonale.
  8. Consultazione genetica.

Gli ultrasuoni possono determinare le dimensioni e le condizioni dell'utero. Può risultare che in alcune donne l'utero abbia dimensioni a livello di sviluppo di una bambina, a volte questo organo è completamente assente. In questo caso, la domanda frequente della donna, come rimanere incinta, non ha una risposta. Con grave distrofia o assenza dell'utero, la gravidanza non si verificherà mai.

È importante condurre un esame del sangue per gli ormoni: genitali, tiroide, ghiandole surrenali.

Se necessario, i test vengono eseguiti con gli ormoni: a una donna vengono prescritti farmaci ormonali a sua volta, quindi viene registrato quando ha le mestruazioni.

Se le mestruazioni si verificano in tempo, si è concluso che la ragione era la mancanza dell'ormone prescritto. I campioni vengono prelevati con gli ormoni dell'ipofisi, dell'ipotalamo e delle ovaie.

Un esame dettagliato del cranio del paziente aiuta a trovare tumori o emorragie nel cervello. In genere, tali formazioni compaiono a seguito di una precedente infezione o lesione. Il trattamento dipende dalle dimensioni e dalla posizione del tumore, consiste nell'operazione e nella terapia di mantenimento.

La ricerca completa prevede la consulenza genetica. Nella maggior parte dei casi, si è concluso che l'amenorrea ipogonadotropica è caratteristica del tipo di sviluppo femminile, ma a volte ci sono eccezioni a questa regola a causa di un malfunzionamento genetico che si è verificato durante lo sviluppo intrauterino.

Per stabilire una diagnosi di amenorrea ipogonadotropica, sarà richiesta la partecipazione di specialisti ristretti. Una donna viene esaminata da un terapista, un ginecologo, un endocrinologo, una genetica, un chirurgo.

Trattamento di amenorrea

La terapia di una malattia così complessa comporta un lungo processo che non sempre termina in un pieno recupero. A una donna vengono prescritti farmaci ormonali. Sono presi in cicli con un monitoraggio regolare dei risultati. Prima di iniziare il trattamento, è importante che il medico scopra quanto la donna vuole rimanere incinta.

I cambiamenti nello stile di vita sono un prerequisito per il trattamento dell'amenorrea. È necessario evitare lo stress e un grande sforzo fisico, sarà necessario stabilire una dieta sana. I sedativi possono essere prescritti.

Le raccomandazioni dietetiche tengono conto del peso iniziale del paziente. Alcuni pazienti devono perdere peso, altri devono migliorare. Per raggiungere un peso accettabile, è possibile utilizzare solo una dieta completa ed equilibrata.

È severamente vietato limitare le proteine, i grassi, i carboidrati, i minerali e le vitamine necessari per il normale funzionamento.

L'amenorrea ipogonadotropica è una malattia grave associata a disturbi degli organi endocrini centrali. La terapia ormonale è lunga e non sempre porta al successo..

Per prescrivere farmaci, avrai bisogno di una diagnosi approfondita e molto difficile con il coinvolgimento di medici di molte specialità.

La prognosi del trattamento è controversa, molti pazienti sono guariti, altri si separano per sempre dalla speranza di avere un bambino.

Amenorrea secondaria

Amenorrea secondaria - la cessazione delle mestruazioni per sei mesi o più nelle donne in età riproduttiva con un ciclo mestruale stabilito. Il segno distintivo è l'assenza di mestruazioni per almeno sei mesi. L'amenorrea secondaria può essere accompagnata da dolore nell'addome inferiore (con la forma uterina), disturbi mentali (con la forma psicogena), obesità (con la forma endocrina), disturbi autonomici (con la forma ovarica), ecc. Viene eseguito un esame generale e ginecologico per determinare le cause dell'amenorrea, studi ormonali, ecografia pelvica, radiografia della sella turca, isteroscopia e laparoscopia. Il trattamento mira a correggere i fattori che portano all'amenorrea secondaria.

L'amenorrea secondaria è una violazione del ciclo mestruale, caratterizzata dall'assenza di mestruazioni per 6 mesi o più. A differenza dell'amenorrea primaria, una forma secondaria si sviluppa in donne precedentemente mestruate.

All'età di 16-45 anni, l'incidenza di amenorrea secondaria, non associata a cause fisiologiche (gravidanza, allattamento, menopausa), è del 3-10% dei casi. L'amenorrea secondaria è uno dei problemi di salute riproduttiva più difficili, poiché le donne con un tale disturbo soffrono sempre di infertilità.

La cessazione spontanea delle mestruazioni indica una grave disfunzione del corpo, che può essere nel piano di considerazione di ginecologia, endocrinologia, psichiatria.

Tra l'amenorrea secondaria, si distinguono le sue forme vere e false. La base della vera amenorrea è una violazione della regolazione neuroendocrina del ciclo mestruale.

La falsa amenorrea viene diagnosticata con la conservazione della funzione ormonale delle ovaie e i cambiamenti ciclici nell'utero; in questo caso, l'assenza di mestruazioni è associata a ostacoli anatomici al deflusso di sangue dall'utero e dal tratto genitale.

Con la falsa amenorrea, il sangue può accumularsi nelle tube di Falloppio (ematosalpinx), nell'utero (ematometro) o nella vagina (ematocolpos).

A seconda del livello di ormoni gonadotropici che regolano la funzione mestruale, l'amenorrea è divisa in:

  • ipogonadotropico, causato da lesioni organiche dell'ipofisi o ipotalamo;
  • ipergonadotropico, a causa della compromissione della funzione ovarica di un'eziologia genetica, enzimatica, autoimmune o di altro tipo;
  • normogonadotropico, causato da patologia uterina, PCOS, fattori psicogeni, malnutrizione, sforzo fisico debilitante, iperprolattinemia.

Lo sviluppo di amenorrea patologica secondaria può essere associato a vari fattori anatomici, genetici, biochimici, ormonali, neuropsichici. Data l'eziologia e il livello di danno, si distingue l'amenorrea secondaria della genesi ipotalamica, ipotalamo-ipofisaria, surrenale, ovarica, uterina, psicogena.

L'amenorrea ipotalamica secondaria è osservata nelle donne con disturbi funzionali nel sistema "ipotalamo-ipofisi-ghiandola surrenale-ovaie" - la cosiddetta sindrome ipotalamica.

Tale patologia si sviluppa sotto l'influenza di frequenti malattie virali o infezioni croniche, eccessivo stress fisico e mentale, interventi chirurgici. Di solito si verifica nelle ragazze 1-3 anni dopo il menarca.

La patogenesi della sindrome ipotalamica è associata all'iperattivazione del sistema simpatico-surrenale e alla stimolazione delle strutture ipotalamiche. In questo contesto, si nota una maggiore secrezione di LH, FSH, prolattina, ACTH, TSH, cortisolo, aldosterone; diminuzione dell'estradiolo e del progesterone, STH.

Successivamente, con l'esaurimento del sistema simpatico-surrenale, diminuisce anche l'attività del sistema ipotalamo-ipofisi-surrene, che è accompagnata da amenorrea secondaria.

Disturbi dell'ipotalamo possono anche verificarsi in un contesto di significativa perdita di peso dovuta a una dieta ipocalorica o all'anoressia nervosa..

È noto che anche una perdita del 10-15% del peso dalle norme fisiologiche e di età può causare sintomi di amenorrea secondaria e una perdita di peso inferiore a 46 kg porta all'insensibilità della ghiandola pituitaria alla stimolazione da parte delle gonadoliberine.

La falsa gravidanza può essere un'altra causa di amenorrea ipotalamica. Con questa sindrome, si nota una maggiore secrezione di LH e prolattina con inibizione simultanea della sintesi di FSH.

L'amenorrea secondaria della genesi ipotalamo-ipofisaria è spesso associata a iperprolattinemia funzionale e organica. Un aumento della produzione di prolattina è accompagnato da una diminuzione della sintesi di gonadotropine, che determina la cessazione delle mestruazioni.

L'iperprolattinemia funzionale può svilupparsi sullo sfondo di ipotiroidismo, lattazione prolungata, stress, aborto, uso a lungo termine di psicotropi, farmaci ormonali, contraccettivi orali combinati. Le cause dell'iperprolattinemia organica possono essere tumori ipofisari (prolattinoma).

Disturbi della regolazione ipotalamo-ipofisaria del ciclo mestruale sono noti nella sindrome di Sheehan, adenoma ipofisario, trauma cranico, neuroinfezione.

La variante surrenalica dell'amenorrea secondaria si trova nella sindrome surrenalica (iperplasia surrenalica congenita), tumori surrenalici virilizzanti, iperplasia corticale surrenalica, sindrome di Itsenko-Cushing. Si osservano forme ovariche con sindrome da esaurimento ovarico, sindrome dell'ovaio resistente, PCOS, tumori ovarici, ooforite, menopausa artificiale indotta da chirurgia o radioterapia.

Le forme uterine di amenorrea secondaria sono spesso associate a danni infiammatori o traumatici all'endometrio..

La distruzione dell'endometrio può verificarsi a causa di endometrite di tubercolosi o eziologia gonorrea, aborti ripetuti e trattamento e curettage diagnostico, ablazione endometriale.

In questo caso, a causa di un danno allo strato basale dell'utero, non si verifica la trasformazione ciclica dell'endometrio in risposta alla stimolazione ormonale e la sua desquamazione. Meno comunemente, tra i fattori uterini di amenorrea, la sindrome di Asherman, si trovano atresia del canale cervicale dovuta all'elettroconizzazione della cervice.

L'amenorrea psicogena o da stress rappresenta circa il 10% dei casi tra le altre forme del disturbo. Può essere innescato da lesioni emotive e psicologiche acute o croniche..

L'amenorrea da stress si verifica spesso nelle donne durante i periodi di conflitto armato e disastri sociali, quindi viene spesso definita come "amenorrea in tempo di guerra".

Effetti stressanti sul corpo causano il rilascio di una grande quantità di ACTH, neurotrasmettitori che bloccano la secrezione del fattore di rilascio di gonadotropina, che porta a un'interruzione della produzione di ormoni gonadotropina (FSH e LH) da parte dell'ipofisi e una riduzione della sintesi degli ormoni sessuali da parte delle ovaie.

Indipendentemente dalla causa dell'amenorrea secondaria, comune a tutte le forme è la cessazione del sanguinamento mestruale che in precedenza si era verificato più o meno regolarmente e l'infertilità. Il criterio è considerato l'assenza di mestruazioni per 6 o più mesi consecutivi. I sintomi rimanenti sono variabili e dipendono dalla forma di amenorrea secondaria..

L'amenorrea psicogena è inoltre accompagnata da sindromi astenenoneurotiche, depressive o ipocondriache. I pazienti hanno notato aumento della fatica, ansia, disturbi del sonno, tendenza alla depressione, diminuzione della libido. Tachicardia, pelle secca e costipazione possono essere preoccupanti. Le mestruazioni si interrompono improvvisamente, non c'è periodo di oligomenorrea.

L'amenorrea sullo sfondo della perdita di peso è accompagnata da una notevole mancanza di peso; un esame medico rivela ipoplasia delle ghiandole mammarie e dei genitali. Altri segni di malnutrizione includono ipotensione arteriosa, bradicardia, ipotermia, ipoglicemia e costipazione. L'appetito è ridotto, si può sviluppare una persistente avversione al cibo e la cachessia, indicando l'insorgenza dell'anoressia.

L'amenorrea secondaria nella sindrome ipotalamica è combinata con pubertà precoce, obesità, irsutismo, presenza di acne e strie sulla pelle e distonia vegetativa-vascolare.

La galattorrea spontanea è caratteristica dell'amenorrea associata a iperprolattinemia. Denunce di cefalea, vertigini, ipertensione arteriosa.

Esistono disturbi psico-emotivi: variabilità dell'umore, irritabilità, reazioni depressive.

Nelle forme ovariche di amenorrea secondaria, la scomparsa delle mestruazioni è spesso preceduta da un periodo di oligomenorrea. I pazienti hanno una storia di esordio tempestivo di menarca e spesso normale funzione mestruale..

Con la sindrome dell'ovaio resistente, le mestruazioni cessano prima dei 35 anni, ma non ci sono disturbi autonomo-vascolari caratteristici della menopausa prematura.

L'amenorrea associata alla sindrome da deplezione ovarica, al contrario, è accompagnata da vampate di calore, rossore al viso, sudorazione, mal di testa.

Il sintomo che definisce la falsa amenorrea è il dolore spastico nell'addome inferiore causato da una violazione del deflusso del sangue mestruale. Nell'endometrite cronica, un disturbo del ciclo mestruale si sviluppa gradualmente: nel tempo, l'intensità e la durata delle mestruazioni diminuiscono fino a quando non viene completamente interrotto..

L'amenorrea secondaria viene diagnosticata sulla base della storia e della presentazione clinica. Tuttavia, la diagnosi differenziale della forma di amenorrea e la determinazione delle sue cause diventa un compito più difficile per ginecologi-endocrinologi, neurologi, psicoterapeuti e altri specialisti..

Nel determinare lo stato ginecologico del paziente, vengono prese in considerazione l'età del menarca, la natura delle mestruazioni in passato, la storia ostetrica, le precedenti malattie ginecologiche ed extragenitali, le operazioni e le lesioni, l'eredità, la nutrizione, l'esposizione allo stress e altri fattori che influenzano la funzione mestruale.

Obbligatorio per l'amenorrea secondaria sono esame in poltrona, test funzionali (sintomo della pupilla, misurazione della temperatura basale, colpositologia), colposcopia, ecografia pelvica.

Nel quadro della diagnosi differenziale, i test farmacologici sono ampiamente utilizzati: con progesterone, estrogeni e progestogeni, clomifene, gonadotropine. Per rilevare la patologia intrauterina, vengono eseguite l'isterosalpingografia e l'isteroscopia..

Con le forme ovariche di amenorrea secondaria, la laparoscopia diagnostica è informativa.

Al fine di identificare i disturbi ormonali, viene mostrato uno studio di TSH, T4, insulina, LH e FSH, estradiolo, progesterone, testosterone, prolattina, ACTH, cortisolo e altri ormoni, tenendo conto della variante proposta di amenorrea secondaria.

Se si sospetta una patologia della ghiandola pituitaria, viene eseguita una radiografia della sella turca; La TC o la RM della ghiandola pituitaria viene eseguita secondo le indicazioni.

Il piano d'esame prevede la consultazione di un oculista con esame del fondo oculare (oftalmoscopia) ed esame del campo visivo.

Le opzioni terapeutiche per l'amenorrea secondaria sono strettamente correlate alla sua forma. La terapia ha lo scopo di eliminare le cause dell'amenorrea, se possibile - il ripristino delle funzioni mestruali e riproduttive.

L'amenorrea secondaria causata dalla perdita di peso o dall'anoressia viene trattata in associazione con psicoterapeuti e nutrizionisti. Ai pazienti viene assegnata una dieta ipercalorica con frequenti pasti frazionari, sedativi, multivitaminici, psicoterapia.

Se in questo contesto non si verifica un ripristino spontaneo del ciclo mestruale, la terapia ormonale viene prescritta per 4-6 mesi. Si raccomanda ai pazienti con una forma psicogena di amenorrea di escludere fattori provocatori, normalizzare le condizioni di lavoro e di riposo.

Vengono mostrati i corsi di fisioterapia: elettroforesi endonasale, massaggio ShVZ, balneoterapia.

Se l'ipotiroidismo è la causa dell'amenorrea, gli ormoni tiroidei vengono utilizzati per lunghi periodi. I pazienti con iperprolattinemia sono mostrati mentre assumono bromocriptina, cabergolina e loro analoghi. L'identificazione del macroadenoma ipofisario in base ai risultati dell'esame è la base per il trattamento chirurgico o radiologico.

La terapia delle forme ovariche di amenorrea secondaria consiste nella nomina di terapia ormonale ciclica, COC a basso dosaggio. Se viene rilevato un tumore ovarico, è necessaria un'ovariectomia o annessectomia (rimozione delle appendici). Con atresia del canale cervicale.

Il trattamento della sinechia della cavità uterina è operativo, con l'aiuto dell'isteroresectoscopia. Nei processi infettivi è indicata la nomina della terapia antibatterica etiotropica..

In futuro, per migliorare i processi metabolici nell'utero, è consigliabile condurre procedure fisioterapiche - ultrasuoni, elettroforesi, diatermia nell'area pelvica.

Nella maggior parte dei casi, con l'aiuto di un trattamento adeguatamente organizzato, è possibile ottenere la ripresa delle mestruazioni. La prognosi per il ripristino della funzione riproduttiva dipende dalla forma di amenorrea secondaria..

Con infertilità persistente, si consiglia una consultazione con un riproduttologo per una donna.

Le moderne tecnologie riproduttive consentono la fecondazione in vitro (secondo il metodo IMSI o ICSI), se necessario, utilizzando lo sperma del donatore, un uovo del donatore o un embrione del donatore.

Per aumentare le possibilità di gravidanza dopo l'inseminazione artificiale e una riuscita fase embriologica, la crioconservazione degli embrioni viene eseguita con il loro successivo scongelamento e impianto nell'utero del paziente. L'aborto spontaneo cronico è un'indicazione per l'uso della maternità surrogata.

Amenopoeia iper e ipogonadotropica

  1. Amenopoeia iper e ipogonadotropica
  2. Trattamento

L'amenorrea è caratterizzata dall'assenza di mestruazioni nelle donne in età riproduttiva per 6 mesi o più.

Con vari tipi di amenorrea, la funzione gonadotropica della ghiandola pituitaria può essere coinvolta in un modo o nell'altro, e in base ai cambiamenti della ghiandola pituitaria, l'amenorrea è anche divisa in normogonadotropica, ipogonadotropica e ipergonadotropica.

L'amenorrea normogonadotropica è l'amenorrea che può essere causata da cambiamenti congeniti o acquisiti nell'utero e nel tratto genitale, ma le ovaie di solito producono una normale quantità di estrogeni e progesterone e la ghiandola pituitaria fornisce un livello normale di gonadotropine.

L'amenorrea ipogonadotropica viene diagnosticata nei pazienti in quei casi in cui la produzione di gonadotropine da parte della ghiandola pituitaria diminuisce o si interrompe completamente. Questi includono ormoni luteinizzanti e stimolanti il ​​follicolo. Allo stesso tempo, viene preservata la produzione degli ormoni ipofisari rimanenti. L'amenorrea ipogonadotropica è generalmente secondaria - il risultato di qualsiasi effetto sul corpo della donna.

Amenorrea ipergonadotropica - che cos'è? Questo tipo di amenorrea è sempre primario ed è associato a difetti cromosomici e genetici in cui viene soppressa la secrezione di gonadotropine.

Cause della malattia

Le forme ipogonadotropiche di amenorrea sorgono per tali motivi:

  1. Fattore ereditario.
  2. La presenza di sovraccarico fisico o psico-emotivo.
  3. Dieta impropria, malnutrizione.
  4. Esaurimento nervoso.
  5. La presenza di formazioni volumetriche della ghiandola pituitaria.
  6. Sindromi di Sheehan o Simmonds.
  7. Sarcoidosi o emocromatosi.
  8. Assunzione di contraccettivi orali, bloccanti dei gangli e farmaci antiipertensivi.
  9. Radiazioni e chemioterapia.

Secondo molti medici, l'amenorrea ipogonadotropica è principalmente una malattia ereditaria che causa insufficienza congenita del sistema ipotalamo-ipofisario.

La maggior parte dei pazienti sono inclini a una storia familiare gravata: hanno i loro primi periodi piuttosto tardi e alcuni dei loro parenti soffrono di infertilità. Inoltre, le madri di questi pazienti hanno avuto complicazioni durante la gravidanza.

Caratteristiche del trattamento

L'amenorrea ipogonadotropica è un tipo di amenorrea in cui il livello di gonadotropine è basso a causa dell'interruzione del funzionamento dei centri di regolazione degli steroidi a qualsiasi livello.

Le cause più comuni sono lo stress, lo sforzo fisico, le infezioni, i processi infiammatori, l'avvelenamento da sostanze dannose sulle cellule cerebrali, i tumori dell'ipofisi, la patologia tiroidea, la fame o l'eccesso di cibo, i farmaci che colpiscono il sistema nervoso e le lesioni alla testa. A volte la causa di tale amenorrea è l'ereditarietà o l'emorragia nella ghiandola pituitaria anteriore.

Amenorrea ipogonadotropica: il trattamento inizia solo dopo un esame completo della donna e l'instaurazione del desiderio della donna di avere figli.

Trattamento: l'amenorrea ipogonadotropica richiede un trattamento a lungo termine, poiché si tratta di una violazione molto difficile e grave, che in tutti i casi non porta a un risultato favorevole.

Qual è la terapia per le donne con diagnosi di amenorrea ipogonadotropica? Il trattamento dipende dall'obiettivo del paziente.

Se è interessata a rimanere incinta, ma le viene diagnosticata una malattia ipotalamica, il trattamento deve essere mirato a ripristinare l'ovulazione utilizzando il rilascio di ormoni gonadotropina e la gonadotropina umana in menopausa.

Al giorno d'oggi, analoghi sintetici delle gonadoliberine sono efficacemente utilizzati per stimolare l'ovulazione, oltre a migliorare la possibilità di concepimento. Inoltre, le donne che cercano di diventare madri sono stimolate dall'ovulazione usando il clomifene.

A quelle donne che non sono interessate ad avere una gravidanza vengono prescritti progestinici. Questo può essere, ad esempio, il medrossiprogesterone, che viene assunto quotidianamente dai pazienti in una quantità di 10 mg / die. per 5 giorni. Per ripristinare il ciclo mestruale, la terapia sostitutiva durante il trattamento dell'amenorrea ipogonadotropica di solito si interrompe dopo sei mesi dall'inizio del trattamento.

Amenorrea ipogonadotropica: il trattamento comprende una serie di misure. Innanzitutto, è:

  • normalizzazione del lavoro e del riposo
  • normalizzazione della nutrizione
  • stabilizzare l'attività fisica
  • eliminare gli effetti dello stress e dei fattori psicogeni sul corpo
  • terapia vitaminica
  • trattamento ormonale.

Per quanto riguarda il trattamento ormonale, ha un effetto benefico..

Nell'adolescenza vengono utilizzati farmaci del gruppo estrogeno, a seguito dei quali l'utero e le ghiandole mammarie raggiungono il loro pieno sviluppo con un ulteriore trattamento ciclico degli ormoni sotto il controllo dei livelli ormonali. Ad oggi, è l'estrogeno universale, che ha un effetto positivo in questa situazione..

Non dimenticare che tale amenorrea è una grave condizione patologica associata alla patologia degli organi centrali del sistema endocrino.

Amenorrea ipogonadotropica

Una delle forme più gravi di amenorrea è l'amenorrea ipogonadotropica. A cui ci sono cambiamenti non solo in frequenza, ma anche nel livello di secrezione di gonadotropine, a causa dell'insufficienza ipotalamo - ipofisaria.

Questa forma di amenorrea è caratterizzata da un basso contenuto di gonadotropine nel sangue (LH e FSH - fino a 3 UI / L) con normale secrezione di altri ormoni ipofisari, con conseguente riduzione significativa della funzione estrogenica ovarica.

Frequenti violazioni della funzione mestruale e generativa nei parenti dei pazienti, in seguito menarca, piccola sella turca, fisico eunucoide, presenza di singole anomalie somatiche, sottosviluppo dei genitali e delle ghiandole mammarie, infertilità primaria suggeriscono che la causa principale dell'amenorrea ipogonadotropica è l'insufficienza congenita del sistema ipofisario ipofisario e fattori che aggravano il processo patologico, le gravi malattie infettive e la tonsillectomia portate avanti durante l'infanzia e la pubertà.

Diagnosi di amenorrea ipogonadotropica

L'esame complesso dei pazienti, oltre a determinare il contenuto di ormoni ipofisari e ovarici nel plasma sanguigno, studi clinici, radiografici, ecografici, dovrebbe includere uno studio genetico con la definizione di cromatina sessuale e cariotipo. Nella maggior parte dei casi, nei pazienti viene determinato un cariotipo femminile e una cromatina sessuale normale, sebbene non si possa escludere la presenza di mutazioni genetiche.

Trattamento dell'amenorrea ipogonadotropica

Il trattamento più efficace per l'infertilità nei pazienti con amenorrea ipogonadotropica è rappresentato dagli agonisti dell'ormone luteinizzante (gonadotropina menopausale) e dell'ormone luteinizzante - rilascio dell'ormone, il cui uso può stimolare la gravidanza nel 70-90% dei pazienti. La terapia più efficace nelle donne con una ripartizione positiva con luliberin.

Viene effettuato un test diagnostico con luliberina per determinare il grado di sensibilità dei gonadotrofi ipofisari alla stimolazione ipotalamica endogena, che è successivamente importante per scegliere il metodo di stimolazione dell'ovulazione più appropriato.

Progettazione del campione: prelievo di sangue dalla vena cubitale per determinare il livello iniziale di ormoni gonadotropici, introduzione di luliberina alla dose di 0,1 μg per via endovenosa, successivo prelievo di sangue per determinare la concentrazione di ormoni nel sangue dopo 15-30-45-60 120 minuti e 24 ore. Il campione è considerato positivo se nei valori di 30-60 minuti c'è un aumento di 3 volte della concentrazione di gonadotropine rispetto all'iniziale.

Il metodo più efficace di somministrazione di pergonal è di selezionare individualmente la dose del farmaco in base ai risultati dello screening clinico ormonale e degli ultrasuoni clinico dinamico giornaliero.

Al raggiungimento del livello pre-ovulatorio di estradiolo nel sangue - 800-1200 nmol / l, la dimensione pre-ovulatoria del follicolo dominante 18 mm di diametro, una dose ovulatoria di gonadotropina corionica di 8-10 mila unità viene somministrata una volta per via intramuscolare.

Nella fase luteale del ciclo stimolato, le dosi di mantenimento di CG - I500 - 2000 UI devono essere somministrate il 6-7 ° giorno di aumento della temperatura basale.

Le complicanze della stimolazione dell'ovulazione con l'amenorrea ipogonadotropica devono essere considerate la possibilità di sviluppare iperstimolazione ovarica, che si osserva nel 2-4% dei cicli di trattamento e in gravidanza multipla, la cui frequenza è del 10-25%.

Naturalmente, i pazienti con questa forma di amenorrea possono essere trattati solo in istituzioni ostetriche e ginecologiche ben attrezzate.

Amenorrea ipogonadotropica: che cos'è

Amenorrea ipogonadotropica - si sviluppa se il corpo di una donna si blocca con la produzione di ormoni ipofisari (follicolo-stimolante, luteinizzante), che sono responsabili della normalizzazione del ciclo mestruale e influenzano lo sviluppo del sistema urogenitale di una donna. Se si verifica uno squilibrio, può provocare amenorrea prematura..

Cause, sintomi della malattia

Il corpo femminile è sottoposto a molte situazioni stressanti ogni giorno, che possono portare a un cambiamento ormonale, che causerà l'amenorrea. Le principali cause dell'aminorrea ipogonadotropica sono:

  • nutrizione instabile (diete, anoressia, bulimia);
  • malattie oncologiche del cervello;
  • chemioterapia;
  • stress cronico;
  • malattie autoimmuni (ascariasi, lupus eritematoso sistemico);
  • predisposizione genetica (l'ereditarietà aumenta del 30% il rischio di questa malattia);
  • malattie genetiche.

Per il corpo femminile è importante uno sfondo ormonale stabile. Se non segui la regolarità del ciclo e salti l'amenorrea, puoi notare l'invecchiamento precoce del corpo della donna.

Come riconoscere i primi sintomi?

Il sintomo principale dell'amenorrea ipogonadotropica è l'assenza di mestruazioni. Esistono diverse manifestazioni concomitanti che possono allertare il paziente sull'instabilità del sistema ormonale, con la successiva consultazione di un ginecologo. Li elenchiamo:

  • assenza di mestruazioni (aminorrea) per sei mesi;
  • obesità (non associata a un cambiamento nella dieta);
  • violazione delle funzioni vegetative del corpo (diminuzione spasmodica o aumento della pressione, aumento della sudorazione, disturbi del tratto gastrointestinale);
  • l'aspetto dei capelli su base maschile (viso peloso, addome, schiena);
  • ansia frequente la sera e la notte.

Diagnosi della malattia

Alla prima visita, il medico esamina il paziente, palpa l'addome, valuta le condizioni dei genitali, delle ghiandole endocrine e prende i graffi. I test diagnostici sono prescritti per effettuare una diagnosi accurata..

Il primo studio è un test per la presenza di gonadotropina corionica, un ormone prodotto nelle donne solo durante la gravidanza. Un risultato negativo indica la presenza di amenorrea patologica.

La seconda fase della diagnosi è la raccolta di test per il rapporto tra ormoni sessuali femminili e maschili. Inoltre, con la diagnostica strumentale di base, viene utilizzata l'ecografia del bacino, la cavità addominale, la ghiandola tiroidea.

Se tutti i metodi diagnostici precedentemente eseguiti non hanno prodotto risultati, viene successivamente prescritta la risonanza magnetica del cervello (per escludere un malfunzionamento della ghiandola pituitaria e la presenza di cancro). I risultati dello studio sono studiati da un gruppo di specialisti (ginecologo, urologo, neuropatologo, endocrinologo).

La diagnosi finale si verifica solo dopo l'esame da parte dei medici di cui sopra (alla consultazione).

Metodi alternativi di trattamento

Il compito principale delle ricette popolari è stabilizzare il sistema ormonale e nervoso. Prima di iniziare il trattamento con metodi alternativi, vale la pena consultare un medico.

Con interruzioni ormonali, i rimedi popolari possono solo alleviare i sintomi dell'amenorrea, ma non risolvere questo problema. Spesso, usa la radice della cuffia ordinaria e le foglie di prezzemolo. Da loro fanno decotti e infusi.

Ecco alcune semplici ricette che diventeranno un ulteriore mezzo per combattere l'aminorrea:

  1. Prendi un mazzetto di prezzemolo, tritato finemente per ottenere 3 cucchiai con una diapositiva. Versare acqua bollente con due bicchieri, insistere per 12 ore. La tintura viene assunta 100 grammi prima dei pasti 3 volte al giorno per 3 settimane. Questa ricetta non solo aiuta a ripristinare il ciclo mestruale, ma può anche alleviare i sintomi della sindrome premestruale. Un tale vantaggio di questa pianta è spiegato dal fatto che contiene sostanze simili agli ormoni, in particolare l'apicol, che nella sua struttura è simile agli estrogeni dell'ormone sessuale femminile.
  2. Prendiamo una radice del bracciale comune, la strofiniamo (puoi macinarla in un frullatore), versiamo la massa risultante in 1 litro di acqua bollente. Insistere per 6 ore, quindi filtrare. Versare il brodo risultante in un bagno caldo. Prendi la procedura per più di 20 minuti. Il bracciale comune ha un effetto benefico sul sistema urogenitale delle donne, stimola la produzione di ormoni e la contrazione dell'utero. Caratteristiche di questo decotto: effetto benefico sulla pelle, levigante le piccole rughe, alto effetto tonico.

Trattamento farmacologico

Nel trattamento dell'amenorrea ipogonadotropica vengono principalmente utilizzati preparati ormonali, la cui base sono gli ormoni sessuali femminili e i loro derivati. Il farmaco di scelta è Pergonal, che contiene ormoni follicolo-stimolanti e lutensivi. Il farmaco stimola la crescita e la maturazione dei follicoli ovarici, stabilizza il ciclo mestruale e il travaglio.

Amenorrea. Primaria e secondaria Amenorrea o assenza di mestruazioni. Sintomi, segni e metodi di trattamento Cause di amenorrea e diagnosi - trattamento Video sulla malattia "amenorrea" ritardo mestruale? la vita senza mestruazioni è... normale Il ciclo mestruale e la sua regolazione (46)

L'amenorrea ipogonadotropica, manifestata dal verificarsi di caratteristiche sessuali maschili secondarie, viene trattata con contraccettivi orali con analoghi estrogeni sintetici.

Esempi di questi medicinali sono: Femoston, Didrogesterone, Tri-Regol, Regulon, che stimolano la produzione di ormoni, stabilizzano lo sfondo ormonale.

Ci sono una serie di farmaci che sono fatti sulle erbe, come tutte le formulazioni sopra, aiutano a ripristinare il ciclo mestruale. Esempi: Remens, Mastodinon.

Lo schema di trattamento è, tenendo conto dell'approccio individuale. L'automedicazione è inappropriata, perché è necessario confrontare tutti i risultati dell'esame diagnostico, scoprire in modo affidabile le cause della patologia che è iniziata. Tutti questi farmaci devono essere usati solo come indicato da un medico. L'approccio corretto e individuale a ciascun paziente è la chiave per il successo del trattamento dell'amenorrea.

Amenorrea ipergonadotropica

Questa malattia consiste nella cessazione delle mestruazioni a causa dell'eccessiva formazione di ormoni ipofisari nel corpo di una donna (ferro cerebrale), che stimolano la funzione ovarica.

Normalmente, l'insufficienza ovarica (ovarica) è osservata in tutte le donne in menopausa, quando si verifica un esaurimento fisiologico delle ovaie. L'amenorrea ipergonadotropica può essere causata da vari disturbi genetici.

Le malformazioni congenite dello sviluppo sessuale, di norma, sono accompagnate da un alto livello di gonadotropine (ormoni ipofisari che colpiscono le ghiandole femminili della donna) e dall'assenza di mestruazioni (amenorrea).

Sindrome dell'ovaio impoverito - insorgenza di amenorrea irreversibile nelle donne di età inferiore ai 37-38 anni che in passato avevano normali funzioni mestruali e riproduttive a causa della patologia ovarica geneticamente determinata.

Nello sviluppo di questa malattia, il fattore principale è la presenza di anomalie cromosomiche, che portano alla formazione di piccole ovaie con deficit follicolare. Nel 46% dei casi di malattia, i parenti di primo e secondo grado (madre e figlia o sorelle) del grado di parentela avevano disfunzione mestruale e menopausa precoce.

Probabilmente, sullo sfondo di una predisposizione genetica, eventuali influenze esterne (stress, infezione, intossicazione, radiazione, fame) possono portare a disfunzione dell'apparato follicolare ovarico.

Vari fattori avversi che colpiscono il corpo femminile, durante il periodo prima e dopo la pubertà, contribuiscono alla distruzione delle cellule germinali, al danneggiamento delle ghiandole sessuali e alla loro sostituzione con il tessuto connettivo.

La malattia inizia con il fatto che le mestruazioni diventano, rispetto a quelle ordinarie, più scarse e più brevi. Tali cambiamenti, di norma, durano da sei mesi a tre anni. Un altro inizio della malattia può essere una brusca cessazione delle mestruazioni in generale.

Sullo sfondo di una carenza di ormoni ovarici femminili (ipoestrogenismo ovarico) dopo la cessazione delle mestruazioni, le donne sviluppano un complesso di sintomi tipici della sindrome della menopausa.

In questo caso, compaiono le seguenti manifestazioni: mal di testa, depressione, "vampate di calore", ridotta concentrazione dell'attenzione, ansia, riduzione della libido e della capacità lavorativa, secchezza della vagina, infiammazione della vagina, disturbi urogenitali, vari disturbi metabolici, aumento dell'incidenza di malattie cardiovascolari e malattie, l'osteoporosi si sviluppa spesso.

Un esame ginecologico rivela una diminuzione delle dimensioni dell'utero e delle ovaie. La temperatura rettale (temperatura nel retto) rimane invariata in qualsiasi momento.

I cambiamenti osservati con l'ecografia sono identici a quelli che si verificano dopo la menopausa. In questo caso, c'è una progressiva diminuzione delle dimensioni dell'utero e delle ovaie. Follicoli ovarici non rilevati.

Con uno studio ormonale, si notano bruschi cambiamenti nello sfondo ormonale.

Per identificare la malattia, viene eseguito un esame istologico del tessuto ovarico, in cui vengono rilevati cambiamenti caratteristici. Inoltre, è necessario condurre test con gli ormoni. In questo caso, la somministrazione ciclica di ormoni sessuali femminili porta a un miglioramento del benessere di una donna e alla comparsa di una reazione dell'organismo identica all'insorgenza delle mestruazioni.

I criteri per la diagnosi della sindrome dell'ovaio impoverito sono i seguenti sintomi: cessazione irreversibile delle mestruazioni e infertilità di età inferiore ai 37 anni; normale funzione mestruale in passato; manifestazioni caratteristiche della sindrome della menopausa; cambiamenti caratteristici dei livelli ormonali in un esame del sangue di laboratorio; mancanza di follicoli e atrofia ovarica, determinata dall'esame istologico del tessuto organico.

La sindrome dell'ovaio impoverito deve essere distinta dalla sindrome dell'ovaio resistente.

La sindrome dell'ovaio resistente è caratterizzata dalla cessazione delle mestruazioni, infertilità, normale sviluppo di caratteristiche sessuali secondarie, una serie femminile di cromosomi sessuali (46, XX), un moderato aumento del livello degli ormoni gonadotropici della ghiandola pituitaria e una moderata riduzione degli ormoni sessuali femminili (estrogeni). Con questa sindrome, vengono rilevate ovaie un po 'sottosviluppate correttamente formate con un numero sufficiente di follicoli. Si ritiene che questa malattia sia trasmessa da un tipo di ereditarietà autoimmune, in cui la formazione di anticorpi verso i recettori nel corpo della donna per gli ormoni ipofisari che colpiscono le ovaie. Si ritiene che con la somministrazione prolungata di grandi dosi di gonadotropine, l'attivazione della funzione ovarica può avvenire fino al suo completo recupero..

Il criterio per la diagnosi della sindrome dell'ovaio resistente è la presenza dei seguenti sintomi in una donna: reversibile (contrariamente alla malattia discussa sopra) cessazione delle mestruazioni e infertilità di età inferiore ai 37 anni; normale funzione mestruale in passato; la presenza di tutti i segni della sindrome della menopausa; cambiamenti caratteristici del background ormonale nello studio del siero del sangue; un numero sufficiente di follicoli determinato dall'esame istologico del tessuto organico.

La causa della diminuzione dell'attività funzionale delle ovaie può anche essere varie lesioni di questo organo, tra cui l'irradiazione o l'esposizione a farmaci chemioterapici (in particolare quelli utilizzati nel trattamento di varie malattie oncologiche). Il ciclo mestruale e l'ovulazione in alcune donne possono riprendersi indipendentemente anche dopo una lunga esistenza della malattia e una marcata riduzione del contenuto di ormoni sessuali femminili (estrogeni).

La letteratura descrive i casi di insufficienza ovarica nelle donne che hanno sperimentato la parotite infettiva, nonché dopo gravi processi infiammatori nella zona pelvica. La castrazione chirurgica porta anche allo sviluppo di amenorrea ipergonadotropica.

Trattamento. A tutte le donne con amenorrea ipergonadotropica, indipendentemente dalla presenza o dall'assenza di manifestazioni di una diminuzione della formazione di estrogeni, viene prescritta una terapia sostitutiva ormonale sessuale, che viene eseguita prima e dopo l'età della menopausa naturale.

In assenza di controindicazioni, la gravidanza nelle donne con questa malattia è possibile se le uova del donatore vengono fecondate artificialmente dallo sperma del marito in una provetta, seguito dal trasferimento dell'embrione risultante nell'utero preparato.

Tali metodi sono diventati possibili a seguito dello sviluppo di programmi di fecondazione in vitro..

Amenorrea ipogonadotropica

L'amenorrea ipogonadotropica si sviluppa se si verifica una diminuzione o una completa cessazione della produzione di gonadotropine da parte dell'ipofisi - ormoni follicolo-stimolanti (FSH) e luteinizzante (LH) - mentre viene preservata la produzione di altri ormoni ipofisari. Pertanto, in questo caso, vi è una violazione non solo della frequenza del rilascio di ormoni, ma anche della loro produzione nel suo insieme.

Al fine di evitare complicazioni pericolose, è molto importante diagnosticare tempestivamente la patologia e sottoporsi a un ciclo di trattamento. Puoi fissare un appuntamento con il medico per telefono elencato sul sito Web o utilizzando il pulsante di registrazione.

Nei pazienti con amenorrea ipogonadotropica, il livello di ormoni gonadotropici è fortemente ridotto (in particolare, non sono affatto determinati dall'analisi delle urine) e, di conseguenza, estrogeni, la cui concentrazione corrisponde al periodo postmenopausale.

Cause di amenorrea ipogonadotropica

Una diminuzione della funzione gonadotropica ipofisaria può essere dovuta a vari motivi:

  • Sovraccarico psico-emotivo o fisico
  • Dieta inadeguata
  • Disturbi alimentari (anoressia nervosa)
  • Formazioni pituitarie volumetriche
  • Sindrome di Sheehan
  • Cachessia ipofisaria
  • emocromatosi
  • Sindrome di Simmonds
  • sarcoidosi
  • Assunzione di farmaci (bloccanti gangliari, contraccettivi orali, alcuni farmaci antiipertensivi, ecc.)
  • L'uso di radiazioni e chemioterapia

Gli esperti ritengono che nella maggior parte dei casi l'amenorrea ipogonadotropica è ereditaria ed è dovuta all'insufficienza congenita del sistema ipotalamo-ipofisario.

Molti pazienti hanno una storia familiare gravata: esordio tardivo del menarca (prima mestruazione) nella madre, infertilità in parenti stretti.

Inoltre, le donne spesso segnalano complicazioni durante la gravidanza, oltre allo stress. Fattori predisponenti negativi sono

Diagnosi di amenorrea ipogonadotropica

  • Storia medica
  • Esame ginecologico
  • Determinazione del livello di gonadotropine ed estrogeni
  • Ultrasuoni pelvici
  • Radiografia del cranio
  • TC o risonanza magnetica della testa
  • Karyotyping
  • Determinazione della cromatina sessuale

Trattamento di sterilità per l'amenorrea ipogonadotropica

L'infertilità è dovuta a una significativa riduzione o alla completa cessazione della produzione di gonadotropine (FSH e LH), sotto l'influenza della quale la crescita e lo sviluppo dei follicoli nelle ovaie, nonché la successiva ovulazione (uscita di un ovocita maturo nella cavità addominale).

La stimolazione dell'ovulazione può essere possibile mediante l'uso di gonadotropine menopausali e agonisti del GnRH (ormone di rilascio di gonadtropina o, altrimenti, luliberina).

L'efficacia di tale trattamento può essere prevista sulla base dei risultati del test con luliberin.

Se hai domande relative all'amenorrea ipogonadotropica, puoi chiedere ai loro medici Nova Klinik.

Al fine di evitare complicazioni pericolose, è molto importante diagnosticare tempestivamente la patologia e sottoporsi a un ciclo di trattamento. Puoi fissare un appuntamento con il medico per telefono elencato sul sito Web o utilizzando il pulsante di registrazione.

Articoli Sul Ciclo Di Abusi

Perché, dopo la cancellazione di Jess, un ritardo nelle mestruazioni

Uno dei metodi più usati di protezione contro la gravidanza indesiderata sono le pillole anticoncezionali. Non è strano neanche - ho preso una pillola al giorno e non ci sono possibili conseguenze per gli adulti....

Come sbarazzarsi del dolore durante le mestruazioni?

Molte donne avvertono un certo disagio nei primi due giorni del ciclo mestruale. Di norma, questo disagio è associato a piccoli crampi e mal di testa.....

Come rendere più veloci le mestruazioni

Il contenuto dell'articolo Come rendere più veloci le mestruazioni Come ritardare le mestruazioni di diversi giorni Come sbarazzarsi delle mestruazioni
Come ridurre la durata delle mestruazioni: rimedi popolariI decotti di varie erbe hanno proprietà emostatiche: foglie di ortica, pepe d'acqua, borsa da pastore, crespino, mora selvatica e foglie di lampone....