L'amenorrea è questa. Mancanza di mestruazioni: cause, trattamento

Intimo

L'amenorrea è un problema abbastanza comune nella ginecologia moderna. Questo termine indica una violazione in cui una donna non ha il ciclo mestruale durante diversi cicli mestruali.

In effetti, se non c'è gravidanza e neppure mestruazioni, una tale condizione preoccupa il paziente e non invano. Tale violazione può essere causata da molti fattori. Naturalmente, non è considerato pericoloso per la vita, ma può indicare gravi violazioni. Quindi quali sono i motivi di questa patologia? Chi contattare per chiedere aiuto? Come si presenta il processo diagnostico? Ci sono trattamenti efficaci? Le risposte a queste domande saranno di interesse per molti lettori..

Informazioni generali sul periodo mestruale. Cos'è l'amenorrea?

L'amenorrea è una specifica violazione del ciclo mestruale, in cui le mestruazioni sono completamente assenti. La presenza di un tale disturbo si può dire se le mestruazioni si sono fermate per diversi mesi. Va detto subito che l'amenorrea non è una malattia, ma piuttosto un sintomo di una malattia.

Prima di parlare di vari fallimenti, vale la pena ricordare le caratteristiche del ciclo mestruale. Non è un segreto che questo processo ha diverse fasi principali che si ripetono regolarmente, a intervalli regolari. L'intero ciclo è regolato dagli ormoni sessuali.

La regolazione della prima parte del ciclo viene effettuata utilizzando estrogeni, che stimolano lo sviluppo dei follicoli nei tessuti dell'ovaio. Queste stesse sostanze biologicamente attive sono responsabili dello sviluppo dell'endometrio uterino, rendendolo adatto all'ulteriore introduzione dell'uovo. La seconda metà del ciclo passa sotto l'influenza del progesterone. Se non si verifica la fecondazione dell'uovo, si osserva il rigetto dell'endometrio, che si spegne insieme al sangue e alle particelle dell'uovo distrutto: ecco come appare il flusso mestruale. Al termine, il ciclo ricomincia, con i processi di maturazione di un nuovo follicolo.

Vale la pena notare che il ciclo mestruale è regolato non solo dagli ormoni sessuali. Il sistema ipotalamo-ipofisario del cervello partecipa a questo processo che, isolando specificamente i neuroormoni, controlla il lavoro di tutte le ghiandole endocrine del corpo umano, comprese le ovaie.

L'assenza di mestruazioni può essere dovuta a vari motivi, poiché lo sfondo ormonale dipende da molti fattori dell'ambiente interno ed esterno, a partire dal lavoro del sistema nervoso e di altri organi, per finire con uno stress grave e una cattiva alimentazione. Ma in ogni caso, l'amenorrea è il risultato della presenza di alcune deviazioni.

Classificazione di amenorrea

Naturalmente, nella medicina moderna ci sono diversi schemi di classificazione per un tale disturbo, a seconda delle cause e delle caratteristiche del decorso della malattia. A seconda dell'origine della patologia, è consuetudine distinguere due tipi:

  • L'amenorrea primaria è una condizione in cui le mestruazioni sono del tutto assenti al raggiungimento della pubertà. In poche parole, nelle ragazze che avrebbero dovuto iniziare un normale ciclo mestruale, non è mai arrivato. Di norma, un tale disturbo viene diagnosticato negli adolescenti di età compresa tra 14 e 17 anni. In alcuni casi, l'assenza di mestruazioni indica la presenza di una particolare malattia. In altre situazioni, questa condizione è completamente normale..
  • L'amenorrea secondaria è una violazione di cui si può parlare se una donna ha smesso di avere le mestruazioni per sei mesi o più. In questo caso, prima dell'inizio del disturbo, il paziente ha avuto almeno una volta un normale ciclo mestruale.

Esistono altri sistemi di classificazione. Ad esempio, l'amenorrea può essere ormonale, psicologica, verificarsi sullo sfondo di stress fisico, ecc..

A proposito, in alcune fonti vengono spesso citati i gradi di amenorrea, che, in sostanza, corrisponde alla divisione nella forma di violazione primaria (1 grado) e secondaria (2 grado).

Le principali cause della forma primaria di amenorrea

Immediatamente vale la pena ricordare che l'amenorrea primaria nella maggior parte dei casi è uno stato fisiologico completamente normale. Tuttavia, a volte le sue cause possono essere molto gravi..

  • A volte una forma simile del disturbo è associata a specifiche anomalie genetiche..
  • In alcune ragazze, durante l'esame, viene determinata l'una o l'altra violazione della connessione ciclica tra i sistemi ipotalamo-ipofisario e riproduttivo, che può essere il risultato di danni o malattie del cervello o delle ghiandole endocrine.
  • In alcuni casi, durante la diagnosi, durante lo sviluppo degli organi genitali vengono rilevate anomalie anatomiche, ad esempio l'assenza di un'apertura nell'imene, la vagina o la cervice viene bloccata, l'utero è assente, ecc. In presenza di tali patologie, la cosiddetta falsa amenorrea è una condizione in cui le ovaie funzionano normalmente, ma ci sono ostacoli meccanici al rilascio del flusso mestruale.

Amenorrea fisiologica: è un problema?

Come già accennato, in alcune situazioni, l'assenza di mestruazioni è del tutto normale - una condizione simile si chiama "amenorrea fisiologica".

Un esempio è il processo di sviluppo sessuale. Il primo segno della sua insorgenza è la crescita delle ghiandole mammarie, la comparsa di peli pubici, ecc. Molto spesso, tali fenomeni iniziano a 12-13 anni e la prima mestruazione (menarca) si verifica dopo 2-3 anni.

Ma poi di nuovo, questa è una statistica media. In effetti, molto spesso la prima mestruazione appare all'età di 14-16 anni, ma è del tutto possibile sia prima che dopo. L'amenorrea negli adolescenti ha il più delle volte un carattere fisiologico e non richiede alcun trattamento specifico.

Le condizioni fisiologiche includono anche l'assenza di mestruazioni durante la gravidanza, l'allattamento al seno (non sempre osservato, ma del tutto possibile), la menopausa. Durante questi periodi, l'amenorrea è completamente naturale..

Forme secondarie di amenorrea e loro cause

Quali sono i fattori che causano l'amenorrea secondaria? Le ragioni per lo sviluppo di un tale disturbo possono essere diverse:

  • Abbastanza spesso, l'assenza di mestruazioni è associata all'ovaio policistico. Con una tale malattia, si osserva la formazione di cisti nei tessuti delle ovaie, a seguito delle quali aumentano di dimensioni e cambiano gradualmente le loro funzioni endocrine. Un tale disturbo è accompagnato non solo dall'amenorrea, ma anche da un aumento del livello di androgeni, una maggiore crescita dei capelli sul corpo, ecc..
  • Alcune donne hanno un inizio precoce della menopausa. In tali casi, si osservano anche i sintomi tipici della menopausa, tra cui non solo la cessazione delle mestruazioni, ma anche sbalzi d'umore, vampate di calore, diminuzione del desiderio sessuale, secchezza vaginale, ecc..
  • L'amenorrea ormonale è abbastanza comune, che è associata a squilibri ormonali, perché, come già accennato, l'intero ciclo mestruale è strettamente collegato al lavoro del sistema endocrino. Le cause includono disfunzione delle ovaie, sistema ipotalamo-ipofisario, ghiandola tiroidea (ipotiroidismo, tireotossicosi).
  • Una condizione simile può essere associata a malattie del cervello in cui vi è un malfunzionamento del sistema ipotalamo-ipofisario, tra cui tumori, lesioni, ictus, danni a determinate parti del cervello durante la nascita difficile.
  • L'assenza di mestruazioni può anche essere associata all'uso di alcuni farmaci, ad esempio farmaci usati in oncologia, antidepressivi, gli stessi contraccettivi ormonali.
  • Le ragioni possono anche includere alcuni cambiamenti anatomici, la formazione di aderenze, in breve, ostacoli al passaggio del sangue mestruale.
  • Quali altri fattori possono portare a una condizione quando non ci sono periodi? Ragioni (diverse dalla gravidanza) si possono trovare anche nello stile di vita. Ad esempio, un'alimentazione squilibrata, diete rigide, perdita improvvisa o, al contrario, aumento di peso, mancanza di attività fisica, esaurimento fisico, tensione nervosa, stress costante, esaurimento emotivo: tutto ciò influisce sullo sfondo ormonale e, quindi, può portare a mestruazioni irregolari.

Quali sono i sintomi della patologia??

Molte donne si rivolgono al ginecologo, notando che non hanno le mestruazioni. Le ragioni, oltre alla gravidanza, ovviamente, possono essere diverse. E al fine di determinare cosa ha causato esattamente l'amenorrea, il medico proverà a raccogliere la massima quantità di informazioni sulle condizioni del paziente.

I sintomi in questo caso possono essere diversi, poiché dipendono dalla violazione primaria. Ad esempio, se stiamo parlando di un adolescente e di un'amenorrea primaria geneticamente determinata, allora si può notare il sottosviluppo dei genitali, lo sviluppo sproporzionato del corpo, ecc. I segni della menopausa precoce possono apparire sullo sfondo dei disturbi ormonali..

Se stiamo parlando di traumi o malattie cerebrali, allora mal di testa, sbalzi d'umore improvvisi, vertigini, debolezza, disturbi della personalità, ecc. Possono unire l'assenza delle mestruazioni. Con la falsa amenorrea, il liquido si accumula negli organi pelvici, che porta al dolore nell'addome inferiore.

Quali metodi diagnostici vengono utilizzati?

La diagnosi di amenorrea è un processo lungo. In effetti, in questo caso, è necessario non solo determinare la presenza di una patologia, ma anche stabilirne la causa esatta. Quindi, come appare questo processo e quali fasi sono presenti in esso?

Prima di tutto, il medico probabilmente cercherà di scoprire se la paziente è incinta. Se c'è una mancanza di mestruazioni, il test è negativo, quindi questo è un motivo serio per condurre un esame completo per la presenza di amenorrea secondaria.

Per cominciare, viene effettuato un esame generale, oltre a raccogliere informazioni sulla presenza di fattori di rischio, ad esempio sull'entusiasmo del paziente per le diete, la possibilità di stress mentale o fisico, malattie croniche, precedenti processi infiammatori, ecc..

In futuro, è necessario determinare il livello di ormoni - a tal fine, i pazienti donano il sangue per l'analisi. In laboratorio, prima di tutto, viene determinata la quantità di prolattina, estrogeni, cariotina, cromaticità sessuale, gestageni. Inoltre, sono necessari test per gli ormoni tiroidei, nonché un esame del sangue biochimico e la determinazione dei livelli di glucosio (per l'obesità è richiesto anche un test di tolleranza al glucosio).

Successivamente, viene eseguito un esame ecografico degli organi pelvici: durante la procedura, il medico può controllare il paziente per la presenza di ovaio policistico, nonché valutare le condizioni dell'endometrio. Si raccomanda inoltre di programmare un cambiamento nella temperatura rettale. Viene eseguita anche un'analisi citologica di uno striscio dalla vagina per la presenza di alcune infezioni..

In presenza di aderenze nella cavità uterina, viene eseguito un esame più approfondito con un isteroscopio. Con le ovaie policistiche è necessaria la laparoscopia diagnostica. Se si sospetta un tumore o un danno alla ghiandola pituitaria, il paziente deve essere inviato per l'esame a un neurologo, seguito da una radiografia del cranio, risonanza magnetica e TC del cervello.

Amenorrea: trattamento

Vale la pena dire subito che il trattamento dipende direttamente da cosa ha causato esattamente la scomparsa delle mestruazioni, perché l'amenorrea non è una malattia, ma piuttosto il suo sintomo.

Ad esempio, se la causa è una violazione del normale background ormonale, viene selezionata la terapia ormonale appropriata per il paziente, che può includere:

  • estrogeni, in particolare Divigel, Proginova, Folliculin - questi farmaci sono adatti sia in presenza di malattie endocrine nelle donne sia per normalizzare il processo di pubertà nelle ragazze adolescenti;
  • gestageni, che sono anche usati per trattare entrambe le forme della malattia (ad esempio Duphaston, Norkolut, Utrozhestan);
  • analoghi ormonali che rilasciano ormoni;
  • contraccettivi orali co-etto-gestageni.

La durata della terapia ormonale può essere diversa. Alcuni farmaci vengono utilizzati in corsi per stimolare l'ovulazione (ad esempio, nel trattamento dell'infertilità), mentre altri devono essere assunti continuamente per sostenere il ciclo mestruale fino alla menopausa.

Insieme a questo, i medici a volte prescrivono alcune medicine omeopatiche, in particolare "Mastodinon", "Remens" o "Klimadinon". Questi farmaci influenzano delicatamente il sistema ipotalamo-ipofisario, normalizzando gradualmente il ciclo mestruale, sono ben tollerati dai pazienti e hanno anche un effetto sedativo..

In alcuni casi, sono richiesti altri metodi di trattamento. Ad esempio, in presenza di tumori cerebrali, è necessaria la rimozione chirurgica, le radiazioni o la chemioterapia - solo dopo che viene effettuato un trattamento ormonale per ripristinare il ciclo mestruale. In presenza di aderenze, difetti anatomici, è necessario anche un intervento chirurgico per rimuovere ostruzioni meccaniche e liquido mestruale. La presenza di policistosi è un'indicazione per laparoscopia: si tratta di un'operazione microchirurgica durante la quale il medico rimuove le neoplasie cistiche. Al termine, al paziente vengono prescritti farmaci ormonali. Secondo le statistiche, con un trattamento tempestivo, le donne riescono a rimanere incinta e a dare alla luce un bambino in futuro.

Nel caso in cui l'amenorrea sia causata da alcuni cambiamenti nel regime o nello stile di vita, è necessario eliminare tutti i fattori di rischio. Ad esempio, si consiglia ai pazienti di evitare lo stress, se necessario, assumere sedativi lievi.

Se la violazione del ciclo è causata da una dieta rigorosa, da uno sforzo fisico intenso, al paziente viene prescritta una dieta equilibrata speciale e riposo per ripristinare la forza. Se, al contrario, la donna è ingrassata troppo rapidamente e sussiste il rischio di disordini metabolici o di sviluppo del diabete, vengono prescritti anche una dieta e una serie di esercizi fisici volti a normalizzare la digestione, l'assimilazione dei nutrienti e la lotta contro il sovrappeso. Se, dopo diversi mesi dal regime di mantenimento, le mestruazioni non sono state in grado di riprendere in modo naturale, vengono selezionati i preparati ormonali appropriati per il paziente. Solo in questo modo l'amenorrea può essere eliminata. In ogni caso, il trattamento richiederà un po 'di tempo..

Quali complicazioni sono possibili??

La stessa amenorrea non è una minaccia per la vita umana. Ma se stiamo parlando di una forma secondaria di patologia, allora le malattie primarie che portano a un malfunzionamento del ciclo mestruale possono essere un pericolo. Inoltre, gli squilibri ormonali e il sistema riproduttivo in sé possono portare a spiacevoli conseguenze:

  • irregolarità mestruali e mancanza di ovulazione portano alla sterilità, che a volte non può essere trattata;
  • aumento del rischio di sviluppo precoce delle cosiddette malattie extragenitali legate all'età che si verificano in un contesto di bassi livelli di estrogeni, ad esempio diabete mellito, osteoporosi, malattie del sistema cardiovascolare;
  • aumento del rischio di sviluppo di processi iperplastici nell'utero e tumore dell'endometrio;
  • tra le donne in gravidanza con amenorrea (se si è manifestata sullo sfondo di disturbi ormonali), la percentuale di aborti precoci, preeclampsia, diabete delle donne in gravidanza e parto pretermine è alta.

Amenorrea: trattamento alternativo

Questo problema può essere piuttosto grave. Ad esempio, a volte, prendendo un appuntamento con un ginecologo, le donne si lamentano che non esiste un periodo mensile. Cosa fare in questi casi, in aiuto di quali farmaci e procedure ricorrere, il medico curante lo dirà sicuramente. Ma molti pazienti sono anche interessati a domande sulla possibilità di un trattamento a casa..

Vale la pena ricordare subito che qualsiasi ricetta popolare può essere utilizzata solo con il permesso di uno specialista, poiché l'automedicazione può essere pericolosa.

Un rimedio piuttosto efficace è considerato un'infusione di prezzemolo, che è facile da preparare a casa. Per fare questo, prendi tre cucchiai di piante verdi fresche tritate e fermenta con due bicchieri d'acqua. È meglio lasciare il medicinale in un thermos per 10-12 ore, quindi filtrare. Devi prendere mezzo bicchiere tre volte al giorno, preferibilmente prima dei pasti.

Un altro rimedio disponibile è il decotto delle bucce di cipolle ordinarie. Deve essere bollito in una piccola quantità di acqua fino a quando non assume un colore scuro. Dopo il completo raffreddamento, il brodo deve essere filtrato e strozzato tre volte al giorno, 100-150 ml.

Come alcuni studi hanno dimostrato, tali rimedi casalinghi sono particolarmente efficaci se l'interruzione del ciclo mestruale è causata da fattori mentali. Ma se le sue cause sono più gravi (disturbi ormonali, malattie del cervello, disturbi del sistema riproduttivo), allora i farmaci non possono essere eliminati. In tali casi, possono anche essere utilizzate infusioni domestiche, ma solo come ausili.

Esistono metodi di prevenzione??

L'amenorrea è un problema comune, non ignorarlo. Sfortunatamente, non esistono mezzi speciali per prevenire tale patologia. Tuttavia, osservando alcune regole, è possibile ridurre il rischio di disturbi mestruali.

È necessario sottoporsi regolarmente a esami preventivi da un ginecologo, perché, avendo identificato la malattia in una fase precoce, è molto più facile trattarla. In caso di malfunzionamento del sistema endocrino o nervoso, si consiglia inoltre di sottoporsi periodicamente al neurologo e all'endocrinologo per gli esami..

Uno stile di vita sano influenzerà positivamente il lavoro dell'intero organismo, riducendo così la probabilità di malfunzionamenti nel sistema riproduttivo. Una corretta alimentazione equilibrata, supporto del peso entro limiti normali, eliminazione di situazioni stressanti, regolare attività fisica: tutto ciò può essere attribuito a misure preventive. La vita sessuale regolare, ma non promiscua, ha anche un effetto positivo sul funzionamento dei sistemi riproduttivo ed endocrino. In ogni caso, ricorda che se non c'è gravidanza e non ci sono nemmeno le mestruazioni, questa è una buona ragione per consultare un medico.

Disfunzione mestruale (amenorrea)

Informazione Generale

Il corpo femminile è caratterizzato da un chiaro ciclo mestruale, che implica cambiamenti regolarmente ripetuti di natura fisiologica. Questi cambiamenti sono regolati dal cosiddetto sistema a cinque maglie (questa è la corteccia cerebrale - ipotalamo - ghiandola pituitaria - ovaie - utero).

Il ciclo mestruale termina con l'inizio delle mestruazioni. Determinando la durata del ciclo mensile, prendere in considerazione il primo giorno dell'ultima mestruazione, contando i giorni fino al successivo. In generale, la durata media del ciclo mestruale nelle donne in età riproduttiva è di 28 giorni. Tuttavia, il ciclo può variare, da 21 a 35 giorni. Le mestruazioni durano da 3 a 7 giorni e durante questo periodo una donna perde fino a 150 ml di sangue.

Disturbi del ciclo mensile

Se una donna ha alcune deviazioni dalle caratteristiche del ciclo sopra descritte, in questo caso appare una disfunzione mestruale. Gli specialisti identificano due gruppi di tali disordini: la sindrome da donna e la sindrome da ipermestruale. Tali violazioni si verificano sotto l'influenza di molti fattori. Questo è, prima di tutto, malattie e disturbi mentali, gravi sconvolgimenti emotivi, malattie neurologiche, obesità, malattie infettive, disturbi cardiovascolari, influenza di fattori professionali. La disfunzione mestruale è anche possibile come conseguenza di malattie genetiche, squilibri ormonali, operazioni ginecologiche e alcuni altri fattori. A volte vengono combinati diversi motivi che provocano violazioni delle mestruazioni.

Tipi di amenorrea

Il concetto di "amenorrea" viene utilizzato per determinare le condizioni di una donna, che non ha un asilo nido per sei mesi o più. Nella maggior parte dei casi, l'amenorrea non è definita come una diagnosi indipendente, ma è un sintomo di alcune malattie..

Esistono diversi tipi di amenorrea, determinati in base a fattori che ne influenzano lo sviluppo. L'amenorrea fisiologica si manifesta prima della pubertà della ragazza, durante la gravidanza, durante l'allattamento e anche durante una pausa mestruale. L'amenorrea fisiologica è una condizione naturale che non è una malattia. L'amenorrea patologica è una conseguenza di alcune malattie che si sviluppano in una donna.

Inoltre, è consuetudine determinare l'amenorrea primaria (in questo caso, le mestruazioni non compaiono in una ragazza di età inferiore ai 16 anni), così come l'amenorrea secondaria (le mestruazioni sono comparse, ma si sono fermate sotto l'influenza di determinati fattori). Il medico considera la presenza di amenorrea patologica un segno piuttosto allarmante, che indica lo sviluppo della malattia o alcuni disturbi organici o funzionali nel corpo femminile. L'amenorrea patologica può verificarsi nelle donne a qualsiasi età.

Viene anche determinata l'amenorrea falsa e vera. Nel caso di falsa amenorrea nel corpo del paziente, si osservano cambiamenti nell'equilibrio degli ormoni, che sono caratteristici del normale ciclo mensile. Tuttavia, a causa della presenza di determinati ostacoli meccanici, il sangue non può normalmente spiccare. Una patologia simile può verificarsi con atresia (cioè infezione dell'imene o vagina). A volte la falsa amenorrea si manifesta nelle donne con malformazioni congenite degli organi genitali.

La vera amenorrea viene diagnosticata se il paziente non ha fluttuazioni ormonali cicliche. Pertanto, l'ovulazione non si verifica nel corpo femminile e il paziente non può rimanere incinta.

Amenorrea lattazionale

Parlando di amenorrea durante l'allattamento, gli esperti implicano l'uso dell'allattamento al seno come metodo di contraccezione. Questo metodo di protezione da una gravidanza indesiderata si basa sul fatto che l'ovulazione non si verifica nel processo di allattamento attivo in una giovane madre. Tuttavia, tale metodo di protezione è valido solo nella prima metà dell'anno dopo il parto. In questo caso, è necessario osservare una serie di condizioni: allattare costantemente il bambino con latte materno su sua richiesta, allattare al seno il bambino di notte. Tuttavia, va ricordato che tale protezione contro la gravidanza è sempre a breve termine, inoltre, senza ulteriori metodi contraccettivi, esiste un alto rischio di contrarre malattie a trasmissione sessuale e altre infezioni.

Cause di amenorrea

L'amenorrea primaria in una donna può svilupparsi sotto l'influenza di disturbi genetici, anomalie cromosomiche e sottosviluppo sessuale. A volte questa condizione si verifica nelle donne con gravi malattie infettive, nonché nei pazienti obesi a causa di disfunzione della ghiandola pituitaria. Lo sviluppo dell'amenorrea secondaria è influenzato da fattori psicogeni, una dieta malsana, grave esaurimento e superlavoro di natura sia fisica che mentale, disturbi endocrini, tumori e processi infiammatori nei genitali.

La frequenza di amenorrea primaria è relativamente bassa, tuttavia, una tale patologia è una ragione seria per contattare uno specialista.

I medici distinguono diversi tipi di cause di amenorrea. Le cause anatomiche dell'amenorrea sono determinate nelle ragazze che hanno un tipo sottile di struttura corporea, torace non sviluppato, bacino stretto. In questo caso, le mestruazioni sono assenti a causa del lento sviluppo del corpo della ragazza. Ma se tali anomalie dello sviluppo esterne non vengono osservate, la patologia dello sviluppo degli organi genitali può essere la ragione dell'assenza delle mestruazioni. Molto spesso, l'amenorrea si manifesta a causa della struttura anormale dell'imene. Tali anomalie possono essere determinate da un ginecologo durante l'esame.

A volte, durante l'esame e l'interrogatorio di un paziente che si lamenta dell'assenza delle mestruazioni, il medico stabilisce che i suoi parenti dal lato femminile hanno avuto le loro prime mestruazioni a un'età relativamente tardiva - a 17 anni e più tardi. Questa situazione indica la presenza di fattori genetici che influenzano il ciclo mestruale..

Ma negli ultimi anni, gli esperti hanno dimostrato che nella maggior parte dei casi, l'assenza di mestruazioni causa altri motivi. Stiamo parlando di grave stress, gravi shock di natura emotivo-psicologica. Circa un terzo delle ragazze (e quelle che non hanno ancora iniziato le mestruazioni e le ragazze con un ciclo stabilito) reagiscono in questo modo a situazioni stressanti. In alcuni pazienti, il ciclo viene ripristinato dopo qualche tempo senza ulteriore trattamento farmacologico. Ma a causa della presenza di malattie croniche, è spesso necessaria la terapia farmacologica..

Oltre a questi fattori, la causa della disfunzione mestruale nelle donne può essere l'attività fisica forte e costante, nonché l'anoressia. Pertanto, i medici raccomandano vivamente che tutte le ragazze non esagerino, scegliendo da sole i metodi di allenamento sportivo e seduti diete. Le ragazze possono danneggiare significativamente gli sport di potere. Tuttavia, la malnutrizione non fa meno danni tangibili quando il corpo non riceve le sostanze necessarie con i prodotti consumati..

L'amenorrea secondaria è una condizione in cui le mestruazioni sono assenti per sei o più mesi in quelle donne il cui ciclo mestruale era precedentemente relativamente stabilito. Se si tiene conto delle statistiche mediche, circa il 10% delle donne in età fertile soffre di amenorrea secondaria. L'amenorrea secondaria è considerata una condizione più grave della forma primaria della malattia..

I medici evidenziano anche le cause specifiche di questo tipo di amenorrea. Quindi, la cessazione delle mestruazioni può provocare una forte perdita di peso in una donna o uno sforzo fisico costante e forte. Un fattore che causa l'amenorrea secondaria è l'ovaio policistico. Le mestruazioni possono arrestarsi nelle donne con alcune patologie uterine, sotto l'influenza di disturbi ipotalamo-ipofisari, a causa di malattie della tiroide, delle ghiandole surrenali e della tubercolosi. A volte l'amenorrea è una conseguenza dell'assunzione di determinati farmaci o della chemioterapia, della radioterapia. Inoltre, questa forma di amenorrea si verifica con menopausa prematura, iperprolattinemia.

Diagnosi di amenorrea

Se il paziente viene dal medico con lamentele per l'interruzione improvvisa delle mestruazioni, il medico, prima di tutto, conduce un sondaggio e un esame del paziente. Nel processo di parlare con una donna, uno specialista deve assolutamente scoprire alcune caratteristiche della sua vita. In particolare, è importante scoprire se la paziente aderisce a una determinata dieta, con quale frequenza partecipa allo sport, se ci sono sforzi fisici seri, stress costante. È anche importante scoprire quanto è proporzionale il rapporto tra peso e altezza di una donna e se è obesa. Abbastanza spesso, l'amenorrea si manifesta come conseguenza dell'obesità o della distrofia, poiché in questa condizione una donna sviluppa spesso gravi disturbi ormonali.

Dopo aver effettuato l'esame iniziale e l'interrogatorio, la donna è sottoposta a studi più dettagliati al fine di stabilire le cause esatte dell'amenorrea. È importante escludere inizialmente la gravidanza in una donna, dopo di che viene effettuata un'analisi per il contenuto di ormoni nel sangue, un esame ecografico degli organi pelvici. Nel processo di diagnosi dell'amenorrea, il medico tiene conto di molti dati diversi: temperatura rettale, risultati di un esame citologico dello striscio vaginale, esame della presenza di gonadotropine nelle urine e nel sangue, ecc. Dopo che la diagnosi è stata stabilita, il medico prescrive la terapia, tenendo conto delle caratteristiche individuali del corpo della donna.

Trattamento di amenorrea

Se viene stabilita la diagnosi, lo specialista prescrive il trattamento dell'amenorrea al paziente, in modo da tener conto di tutte le cause di questa condizione. Se la paziente ha un ritardo nello sviluppo del sistema riproduttivo nel suo insieme, si raccomanda di prestare attenzione alla dieta. Una dieta dovrebbe essere seguita per un po 'di tempo, il che aumenterà il volume del tessuto adiposo e muscolare. È anche possibile un ciclo di trattamento con farmaci ormonali, poiché gli ormoni possono stimolare lo sviluppo del sistema riproduttivo femminile e accelerare l'inizio della prima mestruazione. Ma è importante che durante l'intero periodo di trattamento le condizioni del paziente siano costantemente monitorate da uno specialista.

Se l'amenorrea si verifica in una donna come conseguenza di alcune caratteristiche della struttura anatomica degli organi genitali, in questo caso il paziente viene sottoposto a un intervento chirurgico. Usando uno strumento speciale, il chirurgo esegue un'incisione della vagina o dell'imene, se c'è una fusione di canali. Tale operazione è molto veloce e può essere eseguita anche senza anestesia generale..

Lo sviluppo di amenorrea primaria può verificarsi a seguito di insufficienza ipotalamo-ipofisaria, nonché insufficienza ovarica dovuta a infezione, influenze esterne negative, disturbi autoimmuni.

Se l'amenorrea si è verificata in un paziente a causa di determinate caratteristiche dello stile di vita, allora inizialmente è necessario determinare cosa ha causato esattamente questa condizione. Pertanto, una forte riduzione del peso corporeo (oltre 10 kg) può provocare amenorrea. Inoltre, l'assenza di mestruazioni è più spesso osservata nelle donne adulte il cui peso non supera i 50 kg. Se al paziente viene diagnosticata l'amenorrea, può seguire ulteriormente la dieta solo sotto la costante supervisione del medico curante. Per ripristinare il ciclo mensile in questo caso, il medico prescrive anche alla donna di assumere contraccettivi orali progestinici.

Molto spesso, le ragazze vengono ora consultate con un medico le cui mestruazioni si sono interrotte a causa dell'anoressia. Questa condizione è caratterizzata da una forte diminuzione dell'appetito. Di norma, le ragazze che vogliono perdere peso a tutti i costi soffrono di anoressia. Tali pazienti dicono al medico che essi stessi hanno causato deliberatamente vomito, rifiutato di mangiare e assunto costantemente lassativi. Di conseguenza, tali ragazze sviluppano una serie di gravi anomalie mentali e fisiche, tra cui l'amenorrea occupa un posto speciale.

Nel trattamento dell'amenorrea causata dall'anoressia, il ginecologo a volte raccomanda che la ragazza consulti anche uno psicologo. Inoltre, in questo caso, è importante il pieno sostegno dei propri cari.

Nel trattamento dell'amenorrea, che è stata innescata dall'ovaio policistico, il paziente inizierà a prendere alcuni contraccettivi orali, che vengono selezionati esclusivamente individualmente dopo tutti gli studi necessari. È importante determinare con precisione il livello di testosterone ed estrogeni nel sangue di una donna. Sono questi dati che il medico è guidato nella selezione dei contraccettivi necessari.

Se l'amenorrea si verifica come conseguenza della menopausa prematura, allora in questo caso stiamo parlando di insufficiente funzione ovarica. Di conseguenza, le mestruazioni cessano nelle donne che hanno appena raggiunto i quarant'anni. Oltre all'amenorrea, tali pazienti lamentano grave secchezza vaginale. Con questa patologia, l'amenorrea si manifesta particolarmente spesso nelle donne che sono costantemente in uno stato di stress. Il trattamento dell'amenorrea in questo caso comporta una terapia sostitutiva ormonale prolungata. È importante notare che la gravidanza in una situazione del genere può verificarsi solo se viene utilizzato l'uovo del donatore..

L'amenorrea dovuta all'iperprolattinemia si verifica sotto l'influenza dell'ormone prolattinico troppo alto nel sangue. In questo caso, una donna sviluppa periodicamente perdite di latte dalle ghiandole mammarie. Allo stesso tempo, le mestruazioni possono fermarsi completamente. Per il trattamento di questa condizione patologica, vengono utilizzati agenti che possono ridurre il contenuto di prolattina nel corpo di una donna. Durante l'assunzione di questi farmaci, alcune donne possono sperimentare nausea periodica, ma non ci sono altri effetti collaterali. La terapia ormonale deve essere sempre combinata con un trattamento fisioterapico..

L'amenorrea secondaria è una condizione che può essere trattata, quindi dovresti cercare immediatamente assistenza medica.

Amenorrea: trattamento, cause, sintomi, diagnosi, segni

Amenorrea (a - una particella di rifiuto, una designazione dell'assenza di qualsiasi proprietà + tep - "mese" + reo - "flusso") - l'assenza di mestruazioni durante la pubertà di una donna.

L'amenorrea primaria si distingue se una ragazza non ha mai avuto le mestruazioni all'età di 16 anni. L'amenorrea secondaria si osserva nelle donne che hanno precedentemente interrotto la loro precedente mestruazione per qualsiasi motivo..

L'amenorrea può essere primaria o secondaria.

L'amenorrea primaria è l'assenza di mestruazioni:

  • all'età di 16 anni;
  • nelle ragazze di circa 14 anni che non hanno ancora superato la pubertà.

Se la ragazza non ha le mestruazioni all'età di 13 anni e non ci sono segni di pubertà, questo dovrebbe essere valutato come amenorrea primaria.

L'amenorrea secondaria è la cessazione delle mestruazioni dopo il loro arrivo. I pazienti devono essere esaminati per amenorrea secondaria se le mestruazioni erano assenti per più di 3 mesi o più di 3 cicli tipici, perché durante il periodo dal menarca alla perimenopausa, il ciclo mestruale che dura più di 90 giorni non è tipico.

La fisiopatologia dell'amenorrea

GnRH stimola la secrezione di gonadotropine ipofisarie (ormone follicolo-stimolante [FSH] e ormone luteinizzante [LH]), che entrano nel flusso sanguigno. Le gonadotropine stimolano la secrezione di estrogeni da parte delle ovaie (principalmente estradiolo), androgeni (principalmente testosterone) e progesterone. Questi ormoni svolgono le seguenti funzioni:

  • L'FSH stimola i tessuti intorno allo sviluppo di ovociti per convertire il testosterone in estradiolo.
  • Gli estrogeni stimolano l'endometrio, causandone la proliferazione.
  • LH durante l'aumento simile a un'onda durante il ciclo mestruale, favorisce la maturazione degli ovociti dominanti, il rilascio dell'uovo e la formazione del corpo luteo, che produce progesterone.
  • Il progesterone trasforma l'endometrio in una struttura secretoria e lo prepara all'impianto di uova (decidualizzazione endometriale).

Se non si verifica una gravidanza, la produzione di estrogeni e progesterone viene ridotta e l'endometrio viene distrutto e respinto durante le mestruazioni. Le mestruazioni si verificano 2 settimane dopo l'ovulazione nel ciclo normale.

Quando parte di questo sistema non funziona correttamente, si verifica una disfunzione ovulatoria; il ciclo di produzione di estrogeni e i cambiamenti ciclici nell'endometrio sono interrotti e non si verificano le mestruazioni, con conseguente amenorrea anovulatoria. La maggior parte delle amenorrea, specialmente secondarie, sono anovulatorie.

Tuttavia, l'amenorrea può verificarsi anche quando si verifica l'ovulazione, come nel caso delle anomalie anatomiche degli organi genitali, che interferiscono con le normali mestruazioni, nonostante la normale stimolazione ormonale..

Cause di amenorrea

È consuetudine distinguere tra amenorrea fisiologica e patologica.

Amenorrea patologica - evidenza di una malattia: malformazioni dei sistemi genitale o cardiovascolare, infantilismo, disturbi e shock neuropsichici, malattie del sistema endocrino.

L'amenorrea può essere una conseguenza di: tubercolosi degli organi genitali, mancanza di un'apertura nell'imene attivo, assenza dell'utero o delle ovaie, presenza di cicatrici nella vagina.

L'amenorrea è generalmente classificata come anovulatoria o ovulatoria. Ogni opzione ha molte cause, ma in generale, le principali cause di amenorrea sono le seguenti:

  • Gravidanza.
  • Ritardo alla pubertà.
  • Anovulazione ipotalamica funzionale (ad es. A causa di eccessivo sforzo fisico, malnutrizione o stress).
  • Consumo di droga o dipendenza da droghe (ad es. Contraccettivi orali, depoprogesterone, antidepressivi, psicofarmaci).
  • Allattamento.
  • Sindrome delle ovaie policistiche.

I contraccettivi possono causare assottigliamento dell'endometrio, che a volte porta all'amenorrea; le mestruazioni di solito guariscono 3 mesi dopo l'interruzione dei contraccettivi orali. Gli antidepressivi e i farmaci psicotropi possono aumentare i livelli di prolattina, che stimolano la produzione di latte e possono causare amenorrea..

Alcune malattie possono causare amenorrea ovulatoria o anovulatoria. Anomalie anatomiche congenite causano solo amenorrea primaria. Tutti i disturbi che causano l'amenorrea secondaria possono portare a primaria.

Amenorrea Anovulatoria. Le cause principali sono i disturbi del sistema ipotalamo-ipofisi-ovaio. I motivi includono:

  • disfunzione ipotalamica (anovulazione ipotalamica funzionale);
  • disfunzione ipofisaria;
  • insufficienza ovarica precoce;
  • malattie del sistema endocrino che causano un'eccessiva produzione di androgeni.

L'amenorrea anovulatoria è generalmente secondaria, ma può essere primaria se l'ovulazione non si è mai verificata, ad esempio a causa di una malattia genetica. Se non si verifica l'ovulazione, la pubertà e lo sviluppo di caratteristiche sessuali secondarie sono anormali. Anomalie genetiche, con la presenza del cromosoma Y, aumentano il rischio di carcinoma ovarico germinogenico.

Amenorrea ovulatoria. Le ragioni principali sono:

  • anomalie cromosomiche;
  • anomalie anatomiche congenite degli organi genitali che interferiscono con le mestruazioni.

I disturbi ostruttivi sono generalmente accompagnati da una normale funzione ormonale. Tale violazione può portare a ematokolpos (accumulo di sangue mestruale nella vagina), manifestato da rigonfiamento della parete vaginale, o ad un ematometro, manifestato da un aumento dell'utero o della cervice. Alcune malformazioni congenite (come l'aplasia o il setto vaginale) causano anche anomalie del tratto urinario e anomalie scheletriche..

Alcuni disturbi anatomici acquisiti, come cambiamenti cicatriziali nell'endometrio dopo una fermata strumentale di emorragia o infezione postpartum (sindrome di Asherman), causano amenorrea ovulatoria secondaria.

Sintomi e segni di amenorrea

L'amenorrea a volte non causa notevoli disturbi di salute generale nelle donne, ma nei casi più gravi sono possibili sensazioni spiacevoli: vampate di calore, nausea, vertigini, depressione.

Il quadro clinico dell'amenorrea è causato, di regola, da una malattia che provoca la cessazione delle mestruazioni. In primo luogo sono i sintomi caratteristici di anomalie dello sviluppo, malattie infettive, endocrine e di altro tipo, disturbi alimentari, intossicazione.L'amenorrea in questi casi è solo un fenomeno concomitante, una conseguenza dei processi patologici inerenti alla malattia di base. Abbastanza spesso, l'assenza di mestruazioni porta a cambiamenti metabolici, che causano obesità o, al contrario, perdita di peso.

Diagnosi di amenorrea

Le ragazze sono soggette a esame se:

  • non hanno segni di pubertà entro i 13 anni.
  • Nessun pelo pubico di 14 anni.
  • Il menarca non è arrivato prima di 16 o due anni dopo l'inizio della pubertà.

Le donne in età riproduttiva devono essere esaminate per la gravidanza in assenza di mestruazioni per 1 mese. È necessario sottoporsi a un esame per l'amenorrea se la paziente non è incinta e non ha il ciclo mestruale per più di 3 mesi o 3 dei loro normali cicli; ha meno di 9 mestruazioni all'anno; cambia improvvisamente nel normale ciclo mestruale. Anamnesi. L'anamnesi medica di questa malattia include informazioni sulla presenza delle mestruazioni (per rilevare l'amenorrea primaria o secondaria); in presenza di mestruazioni: età del menarca, regolarità delle mestruazioni, data dell'ultima mestruazione normale. È anche necessario ottenere informazioni sulla durata e l'intensità delle mestruazioni; la presenza o l'assenza di sensibilità mammaria premestruale e cambiamenti d'umore; sulla crescita, lo sviluppo e l'età del telarca.

La valutazione delle condizioni generali dovrebbe tenere conto dei sintomi che possono indicare possibili cause, tra cui galattorrea, mal di testa e disturbi visivi (disturbi ipofisari); affaticamento, perdita di peso, intolleranza al freddo (ipotiroidismo); palpitazioni, nervosismo, tremori e intolleranza al calore (ipertiroidismo), acne, irsutismo e diminuzione del timbro vocale (eccesso di androgeni) e in pazienti con amenorrea secondaria - vampate di calore, secchezza vaginale, disturbi del sonno, fratture osteoporotiche e diminuzione della libido (carenza di estrogeni). I pazienti con amenorrea primaria vengono interrogati per i sintomi della pubertà per determinare se si è verificata l'ovulazione.

Nella storia delle malattie passate, i fattori di rischio per l'anovulazione ipotalamica funzionale, come stress, malattie croniche, nuovi farmaci, dovrebbero essere presi in considerazione; recenti cambiamenti di peso, dieta o esercizio fisico; nonché nei pazienti con amenorrea secondaria, fattori di rischio per la sindrome di Asherman (ad esempio dilatazione e curettage, ablazione endometriale, endometrite, trauma ostetrico, chirurgia uterina).

L'anamnesi deve includere domande specifiche sull'uso di farmaci che influenzano la dopamina (ad es. Farmaci antiipertensivi, psicofarmaci, oppioidi, antidepressivi triciclici), farmaci prescritti per la chemioterapia antitumorale (ad es. Busulfan, clorambucile, ciclofosfamide) e ormoni sessuali, che può portare alla virilizzazione (ad es. androgeni, estrogeni, alte dosi di progestinici) e al recente uso di contraccettivi orali.

L'anamnesi familiare dovrebbe includere informazioni sulla crescita dei familiari e su eventuali casi di pubertà ritardata o disturbi genetici nei membri della famiglia.

Ricerca fisica. I medici dovrebbero prestare attenzione alle funzioni vitali e alla struttura del corpo, compresi altezza e peso, e dovrebbero calcolare l'indice di massa corporea (BMI). Se sono presenti peli ascellari e pubici, è arrivato l'adrenarca.

Le ghiandole mammarie vengono esaminate per la secrezione, palpando tutti i reparti dalla base al capezzolo. La galattorrea (lo scarico del latte dai capezzoli che non è correlato al parto) dovrebbe essere differenziata dagli altri tipi di scarico dai capezzoli rilevando i globuli di grasso nello scarico usando un microscopio a bassa potenza.

L'esame ginecologico viene eseguito per identificare anomalie genitali anatomiche; il gonfiore dell'imene può essere causato da ematocolpos, che indica ostruzione. L'esame dell'area pelvica può anche rivelare segni di carenza di estrogeni. Nel periodo post-pubertà, la mucosa sottile e pallida della vagina senza pieghe e un pH> 0,6 indica una mancanza di estrogeni. La presenza di muco cervicale con cristallizzazione (viscosa ed elastica) di solito indica un normale livello di estrogeni.

Un esame generale si concentra sui segni di virilizzazione: irsutismo, calvizie temporanea, acne, voce bassa, aumento della massa muscolare, clitomegalia (aumento del clitoride) e defeminazione. L'ipertricosi, comune in alcune famiglie, dovrebbe essere differenziata dal vero irsutismo, che è caratterizzato dalla presenza di peli sul labbro superiore, sul mento e sul torace. Dovrebbero essere considerati eventuali cambiamenti nel colore della pelle (ad esempio, giallo a causa di ittero o carotinemia, macchie nere a causa di acantosi).

Segni preoccupanti. I seguenti dati destano particolare preoccupazione:

  • pubertà ritardata;
  • virilizzazione;
  • deficit visivo.

Interpretazione dei sintomi La gravidanza non dovrebbe essere esclusa in base all'anamnesi; test di gravidanza necessari.

Nell'amenorrea primaria, la presenza di caratteristiche sessuali secondarie di solito indica un normale background ormonale del paziente; l'amenorrea è di solito ovulatoria e di solito si verifica a causa dell'ostruzione genitale congenita. L'amenorrea primaria in combinazione con caratteristiche sessuali secondarie anormali, di regola, è anovulatoria (a causa di disturbi genetici).

Con l'amenorrea secondaria, i dati clinici a volte suggeriscono quanto segue:

  • la galattorrea suggerisce iperprolattinemia (ad esempio, a causa di disfunzione ipofisaria, uso di determinati farmaci), in caso di insufficienza visiva, mal di testa, si deve assumere un tumore ipofisario.
  • Sintomi e segni di carenza di estrogeni indicano una morte prematura della funzione ovarica.
  • La virilizzazione sospetta un eccesso di androgeni.

Sondaggio La storia medica e l'esame generale aiutano a condurre un esame mirato.

Se la ragazza ha caratteristiche sessuali secondarie, è necessario eseguire un test di gravidanza per escludere la gravidanza e la malattia trofoblastica come causa di amenorrea. Le donne in età riproduttiva devono essere testate per la gravidanza in caso di perdita di una mestruazione.

L'approccio all'esame nell'amenorrea primaria differisce da quello nell'amenorrea secondaria, sebbene non vi siano principi e algoritmi specifici unificati generalmente accettati.

Se i sintomi e i segni consentono di sospettare una specifica malattia, può essere indicato un esame speciale, indipendentemente da ciò che è raccomandato dall'algoritmo. Ad esempio, se il paziente ha un'obesità specifica del tronco, del viso ("a forma di luna") e del collo ("gobba di bisonte") e degli arti sottili, dovrebbe essere esaminato per la presenza della sindrome di Cushing. I pazienti con mal di testa e campi visivi compromessi, o con segni di disfunzione ipofisaria, hanno bisogno di una risonanza magnetica del cervello.

Se un esame clinico suggerisce una malattia cronica, condurre uno studio di laboratorio sulla funzionalità epatica e renale, determinare la VES.

Spesso un esame comporta la determinazione dei livelli ormonali nel sangue; il livello di testosterone totale o deidroepiandrosterone solfato (DGAS) è determinato solo se vi sono segni di virilizzazione. Per confermare i risultati, è necessario riesaminare i livelli di alcuni ormoni. Ad esempio, se viene rilevato un aumento dei livelli di prolattina, ripetere lo studio; se il livello di FSH nel sangue è elevato, dovrebbe essere misurato mensilmente almeno due volte. L'amenorrea con livelli elevati di FSH (ipogonadismo ipergonadotropico) indica una violazione della funzione ovarica.

Se un paziente con amenorrea secondaria non presenta virilizzazione, prolattina normale, FSH e funzionalità tiroidea non sono compromesse, è possibile eseguire un test con estrogeni e progesterone (test di verifica del progesterone) per stimolare l'emorragia mestruale. Il test inizia con una singola somministrazione orale giornaliera di 5-10 mg di medrossiprogesterone o di un altro progestinico e dura 7-10 giorni.

  • L'emorragia risultante dal test indica che l'amenorrea probabilmente non è una conseguenza del danno endometriale (ad esempio con la sindrome di Asherman) o dell'ostruzione che viola la ghiandola mestruale e le sue possibili cause sono disfunzione ipotalamo-ipofisaria, insufficienza ovarica o aumento dell'estrogeno.
  • Se non si verifica sanguinamento, gli estrogeni vengono prescritti una volta al giorno per 21 giorni, seguiti dalla somministrazione orale giornaliera di medrossiprogesterone alla dose di 10 mg o di un altro progestinico per 7-10 giorni. Se il sanguinamento non si verifica anche dopo la somministrazione di estrogeni, il paziente può avere un danno endometriale.

Tuttavia, il sanguinamento può non verificarsi in pazienti che non presentano la patologia sopra indicata (ad esempio, a causa del fatto che l'utero non è sensibile agli estrogeni). Pertanto, un test con estrogeni e progestinici può essere ripetuto per confermare. Tuttavia, dato che il test dura settimane e il suo risultato può essere inaccurato, la diagnosi di alcune gravi violazioni può essere notevolmente ritardata. Pertanto, la risonanza magnetica cerebrale deve essere eseguita prima o durante il test..

Livelli moderatamente elevati di testosterone o deidroepiandrosterone solfato (DHEAS) possono sospettare la presenza di sindrome dell'ovaio policistico, ma possono anche verificarsi in donne con disfunzione ipotalamica o ipofisaria, e talvolta i livelli di questi ormoni sono normali nelle donne con irsutismo e sindrome dell'ovaio policistico. A volte la causa dell'aumento può essere trovata esaminando il livello di LH nel sangue..

Il compito principale in assenza di mestruazioni è identificare le cause dell'amenorrea. Per riconoscere molte malattie, uno dei sintomi di cui è questa condizione, è necessario un esame in ospedale. Solo qui sono possibili l'elettroencefalografia, il curettage diagnostico dell'utero, l'esame a raggi X, l'isterografia e l'isteroscopia, ecc. Gli studi endocrinologici vengono condotti in ospedale sullo sfondo di test ormonali.

Trattamento di amenorrea

Il trattamento è mirato alla malattia di base; tale trattamento a volte porta al ripristino delle mestruazioni. Ad esempio, la maggior parte delle condizioni che ostruiscono il matraccio sono corrette chirurgicamente.

In presenza del cromosoma U a causa del rischio di sviluppare il cancro germinogenico, si raccomanda la rimozione delle ovaie (gonadi) da entrambi i lati.

I problemi associati all'amenorrea possono, a loro volta, richiedere un trattamento, tra cui:

  • induzione dell'ovulazione con interesse per la gravidanza;
  • trattamento delle manifestazioni di carenza estrogenica a lungo termine (ad es. osteoporosi);
  • trattamento delle manifestazioni di un aumento a lungo termine dei livelli di estrogeni (ad esempio sanguinamento prolungato, sensibilità costante e significativa delle ghiandole mammarie, iperplasia e carcinoma dell'endometrio);
  • la massima riduzione possibile dell'irsutismo e dell'esposizione a lungo termine a livelli elevati di androgeni (come disturbi cardiovascolari, ipertensione).

Per il trattamento dell'amenorrea, è necessario stabilire ed eliminare la causa principale che provoca la cessazione della funzione mestruale. Il ginecologo deve farlo..

Di norma, il medico adotta misure per correggere i disturbi endocrini e metabolici, il trattamento delle malattie, il cui sintomo è l'amenorrea. Dopo la cura del principale processo patologico, la funzione mestruale viene di solito ripristinata. Con l'amenorrea, una donna spesso ha anche bisogno dell'aiuto di uno psicologo e di un neuropatologo. Con l'amenorrea dovuta a gravi malattie, il medico può prescrivere farmaci ormonali.

Nelle donne in età riproduttiva, una combinazione di estrogeni con cicli di somministrazione di progestinici previene l'insorgenza di insufficienza ovarica cronica (osteoporosi, insufficienza cardiaca).

Allo stesso tempo, ci sono raccomandazioni generali che dovrebbero essere ricordate in assenza di mestruazioni: eliminazione di emozioni negative e esaurimenti nervosi, una dieta equilibrata, esercizi di fisioterapia, terapia climatica, passeggiate regolari all'aria aperta. Con amenorrea primaria e significativo sottosviluppo degli organi genitali, viene effettuato un trattamento complesso - vengono prescritti farmaci riparativi generali, viene prescritta una terapia ormonale, si raccomanda un'alimentazione ipercalorica.

Forse una profonda posa di tamponi con infusi di fiori di calendula ed erbe di assenzio. Puoi prendere le tinture alcoliche di una preparazione in farmacia da rizomi di calamo, ginseng, radice d'oro, citronella, eleuterococco 20-30 gocce 1 volta al giorno.

Articoli Sul Ciclo Di Abusi

In questi giorni: 8 risposte ai periodi più difficili

Parliamone ❤️26 dicembre 2019La parola "mensile" nella maggior parte delle scuole e famiglie è pronunciata solo in un sussurro. Le persone sconosciute hanno calunniato questo processo naturale, equiparandolo all'andare in bagno....

Ovulazione: cosa fare se non lo è?

Una delle cause più comuni di infertilità secondaria è il ciclo mestruale anovulatorio. E ci sono periodi e la donna si sente bene, ma non c'è ovulazione. Cosa fare se non c'è ovulazione e cosa fare per rimanere incinta?...

Non incinta, ma nessuna mestruazione: 8 motivi per ritardare le mestruazioni

Secondo i tuoi calcoli, il momento più non amato di tutti noi dovrebbe essere già arrivato, ma non ci sono periodi. La prima cosa che mi viene in mente è di andare a comprare un test di gravidanza....