Irregolarità mestruali (profilo ormonale)

Intimo

Studio completo degli ormoni ipofisari e ovarici per la diagnosi differenziale delle irregolarità mestruali (NMC).

Sfondo ormonale con NMC; esame del sangue per gli ormoni nella NMC.

Sinonimi inglese

Diagnosi ormonale per irregolarità mestruali, amenorrea.

Quale biomateriale può essere utilizzato per la ricerca?

Come prepararsi allo studio?

  • Escludere cibi grassi dalla dieta entro 24 ore prima dello studio.
  • Non mangiare per 8 ore prima dello studio, puoi bere acqua naturale pulita.
  • Per escludere (in accordo con il medico) l'assunzione di steroidi e ormoni tiroidei entro 48 ore prima dello studio.
  • Escludere completamente (in accordo con il medico) i farmaci entro 24 ore prima dello studio.
  • In assenza di istruzioni del medico, si raccomanda di condurre uno studio su 3-5 giorni del ciclo mestruale.
  • Elimina lo stress fisico ed emotivo entro 24 ore prima dell'esame.
  • Non fumare per 3 ore prima dello studio.

Panoramica dello studio

Le irregolarità mestruali (NMC) sono molto comuni e sono una delle cause più comuni delle donne che visitano un ginecologo. Le NMC sono divise in tre gruppi: amenorrea (assenza del ciclo mestruale), dismenorrea (dolore durante il ciclo mestruale) e menorragia (sanguinamento mestruale pesante). Una causa comune di NMC è una violazione dell'interazione dell'ipotalamo, dell'ipofisi e delle ovaie (il cosiddetto sistema ipotalamo-ipofisi-ovaio).

Normalmente, l'ormone che rilascia gonatropina (GnRH) viene secreto nell'ipotalamo, che stimola la produzione dell'ormone follicolo-stimolante (FSH) nella ghiandola pituitaria. L'FSH è necessario per la crescita e la maturazione del follicolo nell'ovaio. Il follicolo in crescita sintetizza gli estrogeni, che favoriscono la crescita dell'endometrio (fase proliferativa del ciclo). Nel mezzo del ciclo mestruale, a seguito di un forte aumento della concentrazione dell'ormone luteinizzante (LH), nonché del livello di FSH, si verifica l'ovulazione. Dopo l'inizio dell'ovulazione, i livelli di FSH e LH diminuiscono e un corpo giallo sintetizza le forme di progesterone al posto del follicolo rotto. Il progesterone stimola la differenziazione delle cellule endometriali e la stabilizza (fase secretoria del ciclo). 14 giorni dopo l'ovulazione, a seguito dell'involuzione del corpo luteo, i livelli di estrogeni e progesterone diminuiscono, lo strato funzionale dell'endometrio viene respinto e si verifica sanguinamento mestruale.

Le violazioni di questo complesso processo possono verificarsi in qualsiasi fase. Pertanto, la diagnosi di NMC, di norma, richiede un approccio integrato. Lo studio del background ormonale di una donna è uno dei modi principali per identificare le cause della NMC, in particolare con l'amenorrea. Quando si esamina una donna con amenorrea, viene esaminata la concentrazione dei seguenti ormoni: FSH, LH, estradiolo, progesterone, prolattina.

Distingue tra amenorrea primaria e secondaria. L'amenorrea primaria è l'assenza di menarca di età inferiore ai 14 anni (in assenza di caratteristiche sessuali secondarie) o di 16 anni (in presenza di caratteristiche sessuali). Amenorrea secondaria - l'assenza di un ciclo mestruale per 3 (o 6) mesi in una donna precedentemente mestruata. L'amenorrea secondaria è più comune di quella primaria.

Di norma, nella prima fase della diagnosi differenziale dell'amenorrea secondaria, vengono valutati i livelli di prolattina. La prolattina è un ormone proteico sintetizzato nella ghiandola pituitaria anteriore. Durante la gravidanza, la prolattina è necessaria per lo sviluppo delle ghiandole mammarie e l'insorgenza e il mantenimento della secrezione del latte. La prolattina inibisce la secrezione di GnRH. Pertanto, durante la gravidanza, la sintesi ciclica di GnRH, FSH e LH viene inibita e l'ovulazione si arresta temporaneamente (amenorrea lattale). Lo stesso meccanismo è alla base dell'amenorrea derivante da malattie e condizioni accompagnata dalla produzione di prolattina in eccesso. Un livello di prolattina superiore a 100 ng / ml è molto caratteristico del prolattinoma. Con ipotiroidismo, la produzione ectopica di prolattina (carcinoma broncogeno, teratoma, cisti ovarica dermoide), insufficienza renale ed epatica, un moderato aumento della prolattina (20 UI / L) e LH (> 40 UI / L) è caratteristica dell'ipogonadismo ipergonadotropo e indica che l'amenorrea è causata da malattie delle ovaie stesse. Un aumento dei livelli di FSH e LH può essere osservato con insufficienza ovarica precoce derivante da chemioterapia e radioterapia a seguito di disturbi autoimmuni, malattie infettive (parotite) e malattie ereditarie. Gli ormoni sessuali (estradiolo e progesterone) possono essere abbassati.

Un basso livello di FSH e LH è caratteristico dell'ipogonadismo ipogonadotropo e indica che l'amenorrea è causata da una disfunzione dell'ipotalamo o della ghiandola pituitaria. Ciò può essere osservato con tumori del sistema nervoso centrale, intenso sforzo fisico, anoressia o bulimia, malattie croniche del fegato, reni, diabete mellito e immunodeficienza. Gli ormoni sessuali (estradiolo e progesterone) possono essere abbassati.

Livelli normali di FSH e LH indicano ipogonadismo normogonadotropico. Le due cause più comuni di questa condizione sono l'ostruzione del tratto riproduttivo (ad esempio, stenosi cervicale, sindrome di Asherman) e l'eccesso cronico di androgeni (sindrome dell'ovaio policistico, sindrome adrenogenitale, acromegalia, tumore ovarico virilizzante e altri). Potrebbero essere necessari ulteriori studi per chiarire la diagnosi, principalmente test per testosterone, deidroepiandrosterone solfato e 17-idrossiprogesterone.

Quando si analizzano le concentrazioni di tutti gli ormoni, è necessario tenere conto della fase del ciclo mestruale. Inoltre, il livello di questi ormoni dipende dalle condizioni fisiologiche del paziente, dall'assunzione di farmaci, dalla presenza di malattie concomitanti. La ricerca di laboratorio è un componente molto importante, ma non l'unico, dell'algoritmo diagnostico per NMC e, in particolare, l'amenorrea. Potrebbero essere necessari ulteriori metodi strumentali (ultrasuoni) e citologici. I risultati di un'analisi completa dovrebbero essere interpretati tenendo conto di ulteriori dati clinici, di laboratorio e strumentali.

A cosa serve lo studio??

  • Per diagnosi differenziale di irregolarità mestruali.

Quando è programmato uno studio?

  • Quando si esamina un paziente con irregolarità mestruali: amenorrea primaria (assenza di menarca di età inferiore ai 14 anni senza caratteristiche sessuali secondarie o fino a 16 anni con caratteristiche sessuali), amenorrea secondaria (assenza di un ciclo mestruale per 3 o 6 mesi in una donna precedentemente mestruata) e in alcuni casi, con dismenorrea (dolore durante il ciclo mestruale) e menorragia (sanguinamento mestruale pesante).

Cosa significano i risultati??

  • Quando si analizzano le concentrazioni di tutti gli ormoni, è necessario tenere conto della fase del ciclo mestruale;
  • per ottenere un risultato accurato, è necessario seguire le raccomandazioni per la preparazione del test;
  • i risultati di un'analisi completa dovrebbero essere interpretati tenendo conto di ulteriori dati clinici, di laboratorio e strumentali.

[40-424] Studio completo sugli ormoni (10 indicatori)

[08-023] Globulina legante gli ormoni sessuali (SHBG)

[12-003] Esame citologico del background ormonale (con la minaccia di aborto, disturbi del ciclo)

Chi prescrive lo studio?

Ginecologo, Endocrinologo, Medico generico.

Amenorrea secondaria

Amenorrea secondaria significa l'assenza di mestruazioni in una donna in età riproduttiva per 6 mesi o più, a condizione che si verifichi menarca e che siano escluse la gravidanza e l'allattamento. La causa più comune di amenorrea secondaria è la disfunzione ipotalamica, rilevata nel 35% dei casi. Inoltre, le malattie dell'ipofisi (19%), la ridotta funzione ovarica (10%), la sindrome dell'ovaio policistico (30%) e le lesioni uterine (5%) portano all'amenorrea secondaria. Le cause rare di amenorrea secondaria includono ipercorticismo, ipotiroidismo, tumori ovarici e surrenali.

L'amenorrea secondaria dovuta a disfunzione ipotalamica è solitamente associata a una diminuzione della frequenza e dell'ampiezza del generatore di impulsi GnRH, che a sua volta è il risultato di perdita di peso, cattiva alimentazione, stress, aumento dell'esercizio fisico o una combinazione di quanto sopra. Un esempio di tale combinazione è l'immagine collettiva di una ragazza moderna che, sforzandosi di soddisfare gli standard di bellezza accettati, inizia ad aderire alle diete più rigorose, si intensifica in palestra e combina studi all'università con lavoro.

Le malattie infiltrative dell'ipotalamo (linfoma, istiocitosi) possono raramente portare ad amenorrea secondaria. L'ipotiroidismo, manifestato da amenorrea secondaria, è molto probabilmente dovuto a anomalie nella produzione di GnRH, poiché la sua produzione è strettamente correlata alla produzione di TWG.

La singola causa più comune di amenorrea ipofisaria secondaria è l'iperprolattinemia dovuta alla presenza di prolattinoma (18% dei casi). Altre malattie ipofisarie che portano all'amenorrea secondaria, come la sindrome della sella turca vuota, la sindrome di Sheehan e la malattia di Cushing, si verificano in meno dell'1% dei casi.

iperprolattinemia

Durante tutto il ciclo mestruale, i valori plasmatici di prolattina vanno da 5 a 27 ng / ml. Per ottenere i valori di prolattina più adeguati, il prelievo di sangue non deve essere eseguito immediatamente dopo il risveglio del paziente o dopo l'esecuzione di qualsiasi procedura. La prolattina viene secreta negli impulsi con una frequenza di 14 impulsi al giorno nella fase follicolare tardiva, fino a 9 impulsi al giorno nella fase luteale tardiva. Inoltre, ci sono fluttuazioni diurne nella secrezione di prolattina, quindi il livello più basso di prolattina si osserva immediatamente dopo il risveglio. Un aumento della secrezione di prolattina inizia un'ora dopo essersi addormentato e continua ad aumentare durante il sonno. La secrezione di picco si verifica tra le 5 e le 7 del mattino. In generale, i livelli sierici di prolattina sono molto sensibili a una vasta gamma di fattori che possono causare iperprolattinemia transitoria e pertanto, oltre a preparare adeguatamente il paziente per un esame del sangue, i livelli di prolattina devono sempre essere rivalutati se vengono rilevati valori elevati.

Inibitori della prolattina

  • dopamina;
  • acido gamma-aminobutirrico;
  • acido piroglutammico;
  • somatostatina.

Stimolanti della produzione di prolattina

  • Beta endorfina.
  • 17 beta etradiolo.
  • encefaline.
  • GnRH.
  • Istamina.
  • serotonina.
  • Sostanza P.
  • Ormone di rilascio della tireotropina.
  • Peptide intestinale vasoattivo.
  • Anestesia.
  • Sindrome della sella turca vuota.
  • Aumento idiopatico.
  • Rapporti sessuali.
  • Chirurgia e danno toracico (ustioni, herpes, percussioni toraciche).
  • lattazione.
  • Stimolazione del capezzolo.
  • Gravidanza.
  • Periodo postpartum (da 1 a 7 giorni).
  • Dormire.
  • Fatica.
  • Tumori di varia istogenesi.
  • Neurotuberculosis.
  • sarcoidosi.
  • acromegalia.
  • Morbo di Addison.
  • craniofaringioma.
  • Sindrome di Cushing.
  • Ipotiroidismo.
  • istiocitosi.
  • Tumori metastatici (in particolare polmone e seno).
  • Neoplasia endocrina multipla.
  • Sindrome di Nelson.
  • Adenoma ipofisario.
  • L'introduzione dell'ormone che rilascia la tireotropina.
  • Produzione ectopica (ipernoma, sarcoma broncogeno).
  • Cirrosi epatica.
  • Insufficienza renale.
  • farmaci.
  • Methyldopa.
  • antidepressivi.
  • cimetidina.
  • Antagonisti della dopamina (fenotiazine, tioxantine, butirrofenone, procainamide, metaclopramide, ecc.).
  • estrogeni.
  • oppiacei.
  • reserpina.
  • sulpiride.
  • verapamil.

La violazione del normale ciclo mestruale ovulatorio dovuto all'iperprolattinemia si realizza a causa dell'effetto della prolattina sulle ovaie e sul sistema ipotalamo-ipofisario, che si manifesta in: una diminuzione del numero di cellule granulose nei follicoli e una diminuzione della ricezione dell'FSH; inibizione della produzione di 17 beta estradiolo da parte delle cellule di granulosa; luteinizzazione inadeguata e regressione prematura del corpo luteo, nonché soppressione del rilascio di GnRH.

Sebbene la presenza di galattorrea implichi iperprolattinemia, i valori di prolattina sono normali nel 50% delle donne con secrezione dal capezzolo. Molto probabilmente, tali donne hanno avuto un aumento transitorio dei livelli di prolattina, che ha causato la galattorrea, che continua, nonostante la normalizzazione dei livelli di prolattina. Questa è esattamente la situazione osservata nelle madri che allattano, in cui, una volta stabilita l'allattamento, la produzione di latte continua ai normali valori di prolattina. Tuttavia, per la determinazione più accurata della situazione clinica, si raccomanda vivamente di non trascurare i test ripetuti.

Circa un terzo delle donne con galattorrea ha un normale ciclo mestruale, mentre nel 66% dei casi, l'iperprolattinemia non è accompagnata da galattorrea, che può essere spiegata da un'esposizione insufficiente di estrogeno o progesterone alla ghiandola mammaria. Si noti che nei pazienti con galattorrea e amenorrea nei due terzi dei casi viene rilevata iperprolattinemia e un terzo di questo gruppo di donne viene diagnosticato con adenoma ipofisario.

I livelli di prolattina nei pazienti con microadenomi di grandi dimensioni e macroadenomi ipofisari possono essere superiori a 100 ng / ml. Tuttavia, i livelli di prolattina possono essere inferiori con piccoli microadenomi o altre formazioni soprasellari, che spesso non vengono visualizzati negli studi radiografici..

Il metodo diagnostico più informativo per gli adenomi ipofisari è la risonanza magnetica. Questo metodo è particolarmente indicato per le donne con sospetto adenoma ipofisario che stanno pianificando una gravidanza, poiché la presenza di macroadenomi o altre formazioni sellar-suprasellar può portare a complicazioni durante la gravidanza.

Il microadenoma ipofisario è anche chiamato iperplasia lattotrofica. Di solito la sua dimensione non supera 1 cm, è caratterizzata da un decorso benigno e cresce molto lentamente.

Secondo varie ipotesi, la formazione di micro- e macroadenomi ipofisari contribuisce a una diminuzione della concentrazione di dopamina nel sistema portale ipofisario a causa di vari motivi. I microadenomi si sviluppano raramente in macroadenomi, tuttavia, la paziente deve essere avvertita che in caso di frequenti mal di testa e disturbi visivi, deve urgentemente consultare un medico.

I macroadenomi ipofisari hanno solitamente un diametro superiore a 1 cm. Se vengono rilevati macroadenomi, è necessario un esame per la presenza di secrezione patologica di altri ormoni tropicali. I sintomi dell'adenoma della ghiandola pituitaria sono spesso forti mal di testa, cambiamenti nei campi visivi, raramente completa perdita della vista. Nel caso della diagnosi di macroadenoma ipofisario, il paziente deve consultare un neurochirurgo per decidere la necessità di un trattamento chirurgico.

I microadenomi di solito non causano complicazioni durante la gravidanza, mentre le donne con macroadenomi ipofisari devono essere attentamente osservate, poiché in media nel 20% dei casi, sullo sfondo della gravidanza, i macroadenomi ipofisari tendono ad aumentare.

Altre cause di iperprolattinemia possono essere l'ipotiroidismo, che si sviluppa a seguito dell'iperplasia dei tireotropi. La terapia sostitutiva con ormone tiroideo di solito porta alla normalizzazione dei livelli di prolattina in tali pazienti..

L'iperprolattinemia viene rilevata nel 20-75% delle donne con insufficienza renale cronica. Sullo sfondo dell'emodialisi, il livello di prolattina non si normalizza, ma il trapianto renale porta alla normalizzazione della secrezione di prolattina.

Sullo sfondo dell'iperandrogenemia surrenalica, può verificarsi iperprolattinemia. Si pensa che questo sia associato ad una maggiore secrezione di ACTH. La terapia dell'iperprolattinemia ha una serie di obiettivi: ridurre il livello di secrezione di prolattina, ripristinare il normale ciclo mentale, ridurre le dimensioni del tumore nella diagnosi di adenoma ipofisario e prevenire l'osteopenia a causa dello stato carente di estrogeni indotto dall'iperprolattinemia. Per il trattamento dell'iperprolattinemia vengono utilizzati agonisti della dopamina, uno dei quali è la bromocriptina. La bromocriptina aumenta la concentrazione di dopamina, che porta a una diminuzione della secrezione di prolattina. Per ripristinare il normale ciclo mestruale, la bromocriptina viene solitamente prescritta alla dose di 2,5-3,75 mg al giorno (1/2 compressa. 2-3 volte al giorno), se necessario, la dose può essere aumentata di 2 volte. Il trattamento continua fino a quando il ciclo mestruale si normalizza. Per prevenire la ricaduta, il trattamento viene continuato per diversi cicli mestruali. Gli effetti collaterali più comuni della terapia con bromocriptina sono: nausea, vomito, secchezza delle fauci, costipazione, mal di testa, vertigini. In caso di gravidanza durante l'assunzione di bromocriptina, il farmaco viene annullato.

Oltre alla bromocriptina per il trattamento dell'iperprolattinemia, l'uso di altri farmaci, come pergolide, cabergolina, metergolina, ecc..

Sindrome della sella turca vuota

Una sindrome della sella turca vuota può anche causare amenorrea secondaria. Questa condizione patologica si verifica a causa dell'accumulo di liquido cerebrospinale nei serbatoi della pia madre, che a loro volta vengono premuti nella fossa ipofisaria. Tale "depressione" porta alla compressione e, successivamente, all'atrofia della ghiandola pituitaria, che si manifesta con ipopituitarismo e, di conseguenza, amenorrea. La sindrome della sella turca vuota può essere diagnosticata con una risonanza magnetica o una TAC del cervello. È anche necessario misurare i livelli di ormoni tropicali nel sangue per selezionare un'adeguata terapia sostitutiva.

Lo sviluppo della disfunzione del sistema ipotalamo-ipofisario dopo sanguinamento ostetrico massiccio si chiama sindrome di Sheehan. Durante la gravidanza, il volume della ghiandola pituitaria aumenta di circa due volte. Sullo sfondo di un aumento delle dimensioni della ghiandola pituitaria e delle caratteristiche del flusso sanguigno nel sistema portale, la ghiandola pituitaria durante la gravidanza diventa particolarmente sensibile all'ischemia derivante da sanguinamento e un calo della pressione sanguigna.

Con lo sviluppo della sindrome di Sheehan, è possibile rilevare una varietà di opzioni per l'insufficienza ipofisaria. La violazione della secrezione di ormoni tropicali si manifesta già nel periodo postpartum ed è espressa in assenza di lattazione, alterazione della crescita dei capelli, scarsa guarigione delle ferite e debolezza muscolare.

Uno dei test ottimali per diagnosticare la sindrome di Sheehan è un test la cui essenza è la somministrazione endovenosa di 100 mg di ormone di rilascio di tireotropina e la determinazione dei livelli di prolattina immediatamente dopo la somministrazione di TRH e dopo 30 minuti. Il rapporto di prolattina 30 minuti dopo l'iniezione rispetto al valore iniziale dovrebbe essere maggiore di 3. Se questo rapporto viene violato, una donna del genere dovrebbe sottoporsi a un esame completo per identificare il panipopituitarismo.

Molto spesso con la sindrome di Sheehan, la ghiandola pituitaria anteriore è interessata e anche i lobi medio e posteriore sono spesso colpiti. Uno studio di autopsia su donne con questa malattia ha rivelato il 90% di atrofia e cambiamenti cicatriziali nella neuroipofisi..

Ovviamente, la terapia della sindrome di Sheehan è volta a sostituire la funzione della ghiandola pituitaria, dopo un'identificazione dettagliata della carenza di ormoni tropicali.

Cause ovariche di amenorrea secondaria

La causa dell'amenorrea secondaria nel 10% dei casi può essere un danno alle ovaie. La perdita dell'apparato follicolare delle ovaie di età inferiore ai 40 anni è chiamata sindrome da esaurimento ovarico prematuro. A causa della mancanza di apparato follicolare, si sviluppa ipoestrogenemia, che porta ad un aumento della produzione di FSH da parte dell'ipofisi. Pertanto, al fine di fare una diagnosi di esaurimento ovarico prematuro, è necessario misurare i livelli di FSH e di estradiolo, alti valori di FSH con un basso livello di estradiolo confermeranno la diagnosi. Si consiglia di integrare l'esame del paziente con la ricerca ecografica per valutare le condizioni delle ovaie.

Una delle cause dell'esaurimento ovarico prematuro sono le anomalie genetiche nei cromosomi sessuali. Sebbene nella maggior parte dei pazienti con tali turni, la disfunzione ovarica si sviluppi prima dell'inizio della pubertà, tuttavia, alcune donne possono mestruarsi per diversi anni prima di avere un completo esaurimento dell'apparato follicolare. A questo proposito, tutte le donne in cui viene rilevata la sindrome da esaurimento ovarico prematuro prima dei 30 anni, è necessario condurre studi di cariotipo volti a identificare anomalie cromosomiche.

I processi autoimmuni possono essere un'altra causa di esaurimento ovarico prematuro. La comparsa di anticorpi contro il tessuto ovarico può essere osservata nelle donne con malattie endocrine autoimmuni poliglandolari (ipoparatiroidismo, morbo di Addison, ipotiroidismo, diabete mellito). Una delle lesioni ovariche autoimmuni più studiate è il danno ovarico con miastenia grave. Con la miastenia grave, nel sangue compaiono anticorpi per i recettori dell'acetilcolina, che portano a disturbi neuromotori, nonché anticorpi per i recettori dell'FSH, che si manifestano con una rapida cessazione dello sviluppo follicolare, che alla fine porta a una deplezione ovarica prematura.

Il danno ovarico può anche essere dovuto alla chemioterapia (in particolare ciclofosfamide), radioterapia, resezione a forma di cuneo delle ovaie, nonché effetti infettivi (paratite infettiva, pyovar).

Non esiste un trattamento specifico per l'esaurimento ovarico precoce. Le donne con questa malattia hanno un alto rischio di sviluppare osteoporosi e malattie cardiovascolari dovute a ipoestrogenemia, pertanto la terapia ormonale sostitutiva è l'unico modo per prevenire lo sviluppo di queste complicanze.

I problemi riproduttivi in ​​queste donne dovrebbero essere raggiunti attraverso la fecondazione in vitro usando un uovo surrogato.

Un'altra causa comune di amenorrea è la sindrome dell'ovaio policistico e la sovrapproduzione di androgeni di varia origine. Maggiori dettagli su queste condizioni patologiche saranno discussi in un capitolo separato..

Cause uterine di amenorrea secondaria

Una delle cause uterine più comuni di amenorrea secondaria è la sindrome di Asherman. È caratterizzato dalla formazione di tessuto cicatriziale nella cavità uterina, che interrompe la crescita dell'endometrio e, a causa della distruzione della cavità, impedisce le mestruazioni. Questa sindrome è spesso il risultato di un eccessivo curettage delle pareti della cavità uterina a causa dell'aborto nelle prime fasi sullo sfondo dell'endometrite. A questo proposito, nella diagnosi, molta attenzione deve essere prestata alla raccolta di anamnesi. Un test diagnostico di routine è la sindrome di Asherman, questo è l'appuntamento di estrogeni (microfollina) a 100 mcg al giorno per 15 giorni, seguito dal progesterone, ad esempio duphaston 1 compressa 2 volte al giorno per 10 giorni. L'assenza di mestruazioni dopo la fine dell'assunzione di progesterone per 3-5 giorni e la presenza di un endometrio sottile in uno studio sugli ultrasuoni suggerisce con grande sicurezza che questa donna ha la sindrome di Asherman. Una diagnosi definitiva può essere fatta usando l'isterosalpingografia e / o l'isteroscopia.

Un trattamento tipico per la sindrome di Asherman è la dissezione chirurgica della sinechia intrauterina, seguita da una prolungata stimolazione dell'endometrio con estrogeni. È importante ricordare che alcune donne in gravidanza dopo il trattamento per la sindrome di Asherman possono sviluppare un difetto di placenta sotto forma di placenta accreta.

Algoritmo diagnostico per amenorrea secondaria

Prima di iniziare la ricerca della causa dell'assenza delle mestruazioni, è innanzitutto necessario escludere la gravidanza. Dopo una storia accuratamente raccolta, può essere suggerito un ulteriore piano per l'esame del paziente. Nel caso in cui l'inizio dell'amenorrea sia preceduto da un aborto, è necessario prima escludere la sindrome di Asherman. Inoltre, è logico condurre uno studio ecografico in cui è possibile stabilire le dimensioni dell'utero, le condizioni dell'endometrio, le dimensioni delle ovaie e lo stato dell'apparato follicolare. Nella fase successiva, la determinazione di quattro ormoni è necessaria e sufficiente: FSH, estradiolo, prolattina e TSH. A seconda dei risultati ottenuti, è molto probabile che determini il livello e la natura dei disturbi che hanno portato all'amenorrea.

  • Prolattina alta - iperprolattinemia.
  • TSH alto - ipotiroidismo; TSH basso - ipertiroidismo.
  • Alti livelli di FSH; basso estradiolo - danno ovarico.
  • FSH normale o basso e basso estradiolo - disturbi a livello del sistema ipotalamo-ipofisario.

Se vengono rilevati segni clinici di iperandrogenemia (irsutismo, acne), i livelli ematici di testosterone e DHEA-C devono essere studiati per determinare la fonte della produzione di androgeni, poiché un aumento significativo degli androgeni può causare amenorrea secondaria. Questo problema sarà esaminato in modo più dettagliato in un capitolo separato..

Ovviamente, il trattamento dell'amenorrea secondaria dovrebbe mirare ad eliminare le cause che lo hanno causato e ripristinare il normale ciclo mestruale. Parlando obiettivamente, il trattamento dell'amenorrea è palliativo, ad eccezione dei casi di amenorrea causati da stress, esercizio fisico eccessivo o perdita di peso. Anche un problema apparentemente semplice come l'iperprolattinemia (non nei casi di presenza di macroadenoma ipofisario), in sostanza, ha solo una soluzione temporanea, poiché il livello di prolattina ridotto dai farmaci può molto probabilmente tornare ai suoi precedenti valori elevati, il che condanna la donna a lungo, fino alla menopausa, periodici agonisti della dopamina.

Le forme ovariche e uterine di amenorrea sono generalmente poco promettenti in relazione alla terapia

In generale, si possono distinguere due approcci al trattamento dell'amenorrea: il primo è il trattamento finalizzato alla funzione riproduttiva e il secondo è volto a ripristinare il normale ciclo mestruale. L '"ideologia" del primo approccio nel suo insieme consiste nell'induzione dell'ovulazione, nello sviluppo e nel mantenimento della gravidanza. Nel secondo caso, il ripristino del normale ciclo mestruale, in linea di principio, può essere realizzato anche nell'induzione dell'ovulazione, sia a causa del trattamento etiotropico sia con l'uso di induttori dell'ovulazione, tuttavia, molto spesso l'efficacia di tale terapia è temporanea. Il ciclo stabilito inizia a rompersi e, alla fine, i contraccettivi orali rimangono l'unico modo per regolarlo..

Amenorrea

Descrizione

L'amenorrea (mcb 10 N91) non è una malattia, ma una condizione del corpo, che è caratterizzata dall'assenza di mestruazioni per lungo tempo. Questo problema si verifica a causa di un malfunzionamento del sistema riproduttivo della donna o in presenza di difetti strutturali negli organi genitali.

  • vero;
  • falso
  • primario;
  • fisiologico;
  • secondario;
  • patologico.

L'amenorrea può causare cambiamenti patologici nell'utero, nelle ovaie o nelle tube di Falloppio, quindi se hai sintomi caratteristici, dovresti assolutamente consultare un ginecologo. Deve condurre un esame completo del corpo per capire quali sono le cause della malattia. Una diagnosi corretta aiuta ad eliminare gravi violazioni del sistema riproduttivo delle donne.

A seconda della gravità della condizione, vengono determinate le seguenti fasi di amenorrea:

  • amenorrea di 1 ° grado - l'assenza di flusso mestruale per meno di un anno;
  • amenorrea di 2 ° grado - quando non ci sono mestruazioni da 1 anno a 3 anni;
  • amenorrea di 3 ° grado - una violazione del processo naturale nelle donne per 3 anni o più.

L'amenorrea cronica può disturbare una donna per molti anni. Questa condizione è abbastanza pericolosa.

Amenorrea primaria

L'amenorrea primaria è caratterizzata da una condizione in cui una ragazza non ha le mestruazioni durante l'adolescenza, che si verifica a causa di un'anomalia nello sviluppo degli organi genitali. In questo caso, le ragazze possono sperimentare una fusione del canale nella vagina o dell'imene, che viene corretta dall'intervento chirurgico..

L'amenorrea negli adolescenti può verificarsi a causa di un ritardo nello sviluppo fisico, con un grave stato psicoemotivo. Una dieta debilitante o un'attività fisica significativa possono essere un fattore stimolante..

La comparsa della sindrome di amenorrea negli adolescenti può essere un fattore ereditario, quando le mestruazioni sono apparse anche nella madre della ragazza all'età di 17-19 anni.

A volte la causa dell'amenorrea precoce può essere malattie pericolose che sono accompagnate da anomalie dello sviluppo.

Amenorrea secondaria

L'amenorrea secondaria è caratterizzata dalla scomparsa delle mestruazioni, quando è già stato stabilito il ciclo mensile della donna. Può verificarsi a qualsiasi età e influisce negativamente sulla fertilità.

Cause di amenorrea secondaria:

  • squilibrio ormonale;
  • malattie ginecologiche (a volte i fibromi causano amenorrea);
  • stato psico-emotivo di una donna;
  • esaurimento del corpo e altri fattori.

A seconda delle cause dell'amenorrea, devono essere utilizzati alcuni metodi di trattamento volti a normalizzare le mestruazioni.

Classificazione dell'amenorrea secondaria:

  • amenorrea ipogonadotropica - si verifica a causa di una diminuzione della concentrazione di ormoni gonadotropici che vengono secreti dalla ghiandola pituitaria;
  • amenorrea ipotalamica: questa condizione appare a causa di effetti negativi sul corpo o con danni al sistema nervoso centrale;
  • amenorrea ipofisaria - con danno ad adenoipofisi o violazione del suo afflusso di sangue;
  • amenorrea ovarica - causata da processi infiammatori nelle ovaie o disfunzione di questo organo;
  • l'amenorrea della genesi centrale - è accompagnata da un funzionamento alterato delle strutture subcorticali e del cervello;
  • amenorrea uterina - appare a causa di malattie che colpiscono l'utero.

Il trattamento dell'amenorrea secondaria deve essere supervisionato da un ostetrico-ginecologo esperto.

Amenorrea ipotalamica funzionale - caratteristiche

In ginecologia, l'amenorrea si trova spesso, che è causata da cambiamenti nell'ipotalamo, a seguito della quale la sua secrezione diminuisce. Nel trattamento della malattia, i principali fattori negativi che hanno causato questa condizione devono essere eliminati. Questi sono neuroinfezione, fattori psicologici, intossicazione, parto complesso. L'amenorrea funzionale dopo la cancellazione del controllo delle nascite si verifica nel 5-8% delle donne.

Le cause dell'amenorrea e il trattamento necessario sono determinate dopo un esame completo del paziente, che viene eseguito da un ginecologo.

Amenorrea psicogena

Le cause psicologiche dell'amenorrea si trovano in molte donne che hanno identificato i sintomi della malattia. È causato da stress prolungato, tensione nervosa, costante mancanza di sonno.

L'amenorrea militare è una variante di questa condizione patologica. Si noti che nelle donne che si trovano in una situazione militare, le funzioni fertili sono sospese.

La psicosomatica e l'amenorrea sono interconnesse: i problemi psicologici influenzano direttamente i processi riproduttivi nel corpo femminile.

Amenorrea lattazionale

L'amenorrea durante l'allattamento si verifica durante l'allattamento. Nel corpo di una donna vengono prodotti ormoni che sopprimono l'ovulazione. L'amenorrea durante l'allattamento, la cui durata va da 2-3 mesi a un anno, è considerata normale.

L'amenorrea postpartum non è pericolosa per il corpo di una donna. In questo caso, non viene eseguito un trattamento specifico, perché dopo la fine dell'alimentazione, le mestruazioni devono essere ripristinate.

Amenorrea fisiologica

L'amenorrea naturale si verifica durante la gravidanza o dopo la menopausa. Anche le ragazze pre-adolescenti mancano delle mestruazioni. Questo è considerato un normale processo fisiologico che non richiede ulteriori interventi e trattamenti..

Amenorrea ormonale

Le cause di tale amenorrea possono essere malfunzionamenti del sistema endocrino, che a volte sorgono a causa di:

  • obesità
  • stress cronico;
  • diete debilitanti;
  • notevole sforzo fisico.

Amenorrea e sport sono compagni frequenti. Con forte sforzo fisico, il lavoro della ghiandola pituitaria, della tiroide e delle ovaie viene interrotto. Con l'anoressia, anche l'amenorrea non è rara. Quando questi fattori vengono eliminati, la funzione mestruale si normalizza..

Amenorrea - sindrome da donna

  • dismenorrea: amenorrea e condizione patologica di una donna, caratterizzata da forti dolori durante le mestruazioni;
  • oligomenorrea: amenorrea, che si manifesta come mestruazione breve per 1-2 giorni;
  • opsomenorrea - mestruazioni dopo 6-9 settimane;
  • spaniomenorrea: il numero di mestruazioni è ridotto a 2-3 volte l'anno.

La dismenorrea è un'amenorrea secondaria che si verifica nelle donne dopo i 30 anni. Può apparire a causa della comparsa di processi infiammatori nella pelvi.

Posso rimanere incinta di amenorrea?

Nelle donne malate, sorge la domanda: è possibile rimanere incinta con l'amenorrea? Questo processo nella maggior parte dei casi è caratterizzato dall'assenza di ovulazione, quindi la gravidanza con amenorrea è impossibile.

Per aiutare una donna, un ginecologo deve condurre uno studio e prescrivere un trattamento. Dopo aver assunto contraccettivi ormonali, l'amenorrea può essere neutralizzata e nel tempo viene ripristinata la funzione riproduttiva. Questo schema di trattamento viene spesso utilizzato da molti ginecologi..

Amenorrea - conseguenze

L'amenorrea, che dura un anno o anche meno, può causare gravi disturbi del sistema riproduttivo. Una condizione simile può causare cambiamenti irreversibili nelle ovaie, nell'utero.

L'amenorrea è la principale causa di infertilità tra le donne di tutte le età. Con questa malattia, dopo qualche tempo, la capacità di ripristinare la funzione riproduttiva scompare, soprattutto se questa condizione si è verificata nell'adolescenza.

Sintomi

Il sintomo principale dell'amenorrea è la completa assenza del ciclo mestruale. Le ragazze lamentano spesso un eccesso di peso, che è associato a disfunzione ormonale del corpo. Il dolore con l'amenorrea può verificarsi a causa di un malfunzionamento delle ovaie.

Inoltre, alle donne viene diagnosticato un aumento dei livelli di testosterone. Si lamentano dei seguenti sintomi:

aumento di peso veloce;

crescita intensiva dei capelli;

la voce si fa più ruvida.

Con l'amenorrea secondaria, i medici notano la comparsa di galattorrea. Nelle ragazze che non sono in posizione, il latte inizia a emergere. Se i livelli di prolattina aumentano nel corpo, i medici diagnosticano l'amenorrea secondaria.

Le donne che non sono ancora entrate in menopausa riportano spiacevoli sintomi della menopausa. Provano arrossamenti frequenti e regolari, dolori cardiaci e sudorazione eccessiva..

I sintomi dell'amenorrea sono accompagnati da mal di testa, debolezza generale, affaticamento, sonnolenza e irritabilità. L'assenza di mestruazioni con amenorrea è un segnale per andare dal medico. Se le mestruazioni non vengono osservate per tre mesi, è necessario eseguire una diagnosi approfondita ed eliminare la causa principale del fallimento..

Sintomi di amenorrea ipotalamica

Le cause dell'amenorrea sono molto diverse, quindi, dopo l'insorgenza dei primi sintomi, è necessario consultare un medico per eliminare l'agente causale della malattia. Il motivo più comune è la presenza di vari disturbi ormonali. Quando si osserva il normale funzionamento dell'ipotalamo nel corpo della donna, secerne tutte le sostanze necessarie per stimolare la ghiandola pituitaria. Questo organo influisce sul funzionamento delle ovaie, sulla stimolazione del normale ciclo di maturazione delle uova.

Se il gentil sesso ha problemi con il sistema endocrino, possono riscontrare tali problemi:

L'influenza e la regolazione del normale funzionamento dell'ipotalamo sono ridotte.

La quantità di ormoni nel corpo cambia.

Si verifica uno squilibrio nell'ormone tiroideo. La sua quantità insufficiente o eccessiva porta a una varietà di irregolarità nel ciclo mestruale. Le ragazze possono notare i seguenti sintomi: diminuzione della frequenza e irregolarità delle mestruazioni.

La ghiandola surrenale è interrotta, perché il gentil sesso aumenta il contenuto di ormone maschile nel corpo.

I sintomi dell'amenorrea ipotalamica sono associati all'origine e alla durata della malattia. Nella maggior parte dei casi, la malattia si sviluppa con intenso sforzo regolare, frequenti situazioni stressanti, malnutrizione e rapida perdita di peso..

I sintomi principali sono mancanza di mestruazioni, aumento di peso, mancanza di peli pubici e ascellari, aumento della pressione sanguigna e osteoporosi.

Diagnostica

Diagnosi di amenorrea primaria

  • Storia presa. Per fare una diagnosi di amenorrea, devi analizzare attentamente l'anamnesi della ragazza, compresa la storia familiare. Forse le ultime date del menarca sono eredità da madre, nonna e altri parenti. È necessario raccogliere informazioni sullo sviluppo sessuale della ragazza, le operazioni eseguite, per scoprire quando sono comparse caratteristiche sessuali secondarie, se la ragazza è a dieta o se è impegnata in sport "non femminili".
  • Ispezione generale Il medico attira l'attenzione sul fisico, sulla crescita, sulla presenza di ipertricosi (crescita eccessiva dei capelli sul corpo), sullo sviluppo delle ghiandole mammarie.
  • Esame sulla cattedra ginecologica. Viene effettuato per escludere malformazioni genitali: sindrome androgenitale e disgenesi delle gonadi.
  • Ultrasuoni degli organi pelvici. Controlla la sindrome dell'ovaio policistico.
  • Risonanza magnetica del cervello e ricerca ipofisi-ipofisaria. Identificare o escludere patologie dello sviluppo della ghiandola pituitaria.
  • Cariotipo. Un metodo per rilevare o eliminare una serie di patologie genetiche.

Diagnosi di amenorrea secondaria

Rileva uno stato in diversi modi:

  • Esame sulla cattedra ginecologica. Quando si diagnostica l'amenorrea, la gravidanza deve essere esclusa. Un sondaggio determina se la causa dell'amenorrea è la dieta, il sovraccarico fisico o lo stress. Escludere la predisposizione genetica.
  • Analisi con amenorrea:
    • livello plasmatico di prolattina. Non dovrebbe superare i 20 ng / ml. Se c'è troppa prolattina, la ghiandola pituitaria deve essere esaminata;
    • a livello di FSH (ormone follicolo-stimolante). È aumentato con il sottosviluppo delle ghiandole sessuali, abbassato con insufficiente funzione pituitaria;
    • a livello di LH - ormone luteinizzante. Se l'indicatore è troppo alto e l'FSH è al di sotto della media, questa è evidenza di ovaie policistiche.
    • misurazione della densità degli ormoni tiroidei: T4 e TSH (tiroxina e ormone stimolante la tiroide);
    • test di tolleranza al glucosio, misurazione del glucosio.
    • Test del progesterone. Con un test negativo, la causa dell'amenorrea è l'effetto sull'endometrio degli ormoni o i suoi cambiamenti per un altro motivo. Se positivo, si verifica sanguinamento durante l'anovulazione con secrezione di estrogeni conservata.

    Viene utilizzata la laparoscopia, sospettando l'ovaio policistico..

    Viene eseguita un'ecografia dell'area pelvica per escludere le cisti.

    Viene prescritta una radiografia per garantire l'assenza di tumore ipofisario.

    La RM e la TC sono prescritte per lo stesso scopo..

    La pielografia endovenosa aiuta a scoprire se il paziente soffre di anomalie renali.

    In alcuni casi, è prescritta una misurazione della temperatura basale (rettale).

    Striscio vaginale per determinare la saturazione di estrogeni.

    I risultati di questi studi offrono l'opportunità di comprendere la causa dell'amenorrea e di prescrivere un trattamento.

    L'amenorrea può essere evitata aderendo ai principi di una dieta sana, alla corretta uscita da situazioni stressanti, mantenendo un peso normale, una vita sessuale regolare e visite sistematiche a un ginecologo.

    Trattamento

    L'amenorrea si riferisce a malattie complesse, quindi il suo trattamento è generalmente lungo e diversificato. La tattica del trattamento di questa patologia dovrebbe essere selezionata da un ginecologo, a seconda della causa della malattia.

    Quindi, se la causa della malattia è l'infantilismo del sistema riproduttivo, l'enfasi nel trattamento è su una dieta speciale e farmaci ormonali. Ciò porta al fatto che per diversi mesi una donna sta rapidamente guadagnando il grasso e il tessuto muscolare mancanti..

    Se l'amenorrea è causata da malformazioni, i medici possono prescrivere un trattamento chirurgico.

    Se una donna ha una forma secondaria della malattia, il trattamento dell'amenorrea deve necessariamente includere l'eliminazione della causa che l'ha causata. Spesso questo richiede di cambiare la dieta o evitare situazioni stressanti..

    Con patologie ovariche, i medici prescrivono la terapia ormonale sostitutiva. Viene eseguito solo sotto la stretta supervisione di uno specialista. Durante l'intero periodo di trattamento, una donna dovrebbe sottoporsi periodicamente a test ormonali..

    Tutti i tipi di amenorrea, indipendentemente dai motivi che l'hanno causata, richiedono un trattamento. L'eccezione in questo caso può essere solo l'amenorrea lattazionale, poiché a sei mesi dalla nascita il ciclo mestruale inizia a migliorare. Fino a questo momento, una donna può usare il metodo dell'amenorrea lattazionale (con un uso corretto, la sua affidabilità può raggiungere il 98%).

    In generale, il trattamento dell'amenorrea include quasi sempre:

    • idro e fisioterapia;
    • massaggio;
    • esercizi di fisioterapia;
    • procedure di indurimento;
    • trattamento con rimedi popolari;
    • correzione della dieta;
    • assunzione di vitamine e complessi minerali.

    I risultati migliori si ottengono generalmente con una combinazione di diversi trattamenti.

    Se l'amenorrea del paziente è una conseguenza di fattori psicogeni avversi, i medici possono anche prescrivere:

    • sessioni di psicoterapia;
    • ossigenoterapia o yoga;
    • procedure generali di rafforzamento.

    Vale la pena notare che l'amenorrea può essere curata solo imparando le cause del suo verificarsi. E anche i medici esperti potrebbero aver bisogno di molto tempo per questo. Ecco perché il trattamento dell'amenorrea a casa è inaccettabile.

    Omeopatia

    Le medicine omeopatiche hanno una composizione completamente naturale, ma allo stesso tempo sono molto più efficaci delle erbe normali. I medici spesso li prescrivono in aggiunta ai farmaci..

    Il trattamento dell'amenorrea con l'omeopatia viene spesso utilizzato se la malattia è stata causata da stress cronico o grave stress emotivo. Per questo, vengono utilizzati farmaci omeopatici con effetto sedativo..

    Tuttavia, i rimedi omeopatici possono essere utili in tutti i tipi di amenorrea. Ciò è particolarmente vero per i rimedi omeopatici con un effetto ormonale. Allo stesso tempo, apportano il massimo beneficio nel trattamento dell'amenorrea ipogonadotropica.

    Tuttavia, per scegliere questi farmaci e prescrivere il loro dosaggio dovrebbe essere solo un medico in base alle indicazioni e alle controindicazioni del paziente.

    Massaggio

    Oggi, molti medici affidabili raccomandano ai pazienti di curare l'amenorrea per eliminare la malattia. L'essenza di questo massaggio è creare vibrazioni nelle vertebre lombari. Pertanto, si verifica un'irritazione delle terminazioni nervose in quest'area, che alla fine ha un effetto stimolante sugli organi riproduttivi.

    Tale massaggio può contribuire alla normalizzazione della funzione mestruale e alla maturazione dei genitali.

    Al fine di migliorare la circolazione sanguigna negli organi pelvici, i medici possono anche eseguire movimenti di spillatura su entrambi i lati della parte inferiore della colonna vertebrale.

    Numerose recensioni positive di pazienti su questa procedura indicano la sua elevata efficacia..

    Dieta

    La dieta con amenorrea è di grande importanza. Tuttavia, dovrebbe dipendere direttamente dalle cause della malattia. Quindi, se la fame diventa la causa dell'amenorrea nel paziente, allora le viene mostrata una dieta ipercalorica e se la patologia è causata dalla malattia di Itsenko-Cushing, al contrario, la quantità di cibo consumato dovrebbe essere ridotta.

    Tuttavia, qualunque sia la dieta, l'alimentazione di amenorrea dovrebbe sempre essere completa, cioè una donna non dovrebbe mangiare vitamine, grassi, proteine, carboidrati in quantità inferiore alla norma giornaliera.

    Con l'amenorrea, è molto importante normalizzare il peso del paziente, poiché le mestruazioni non possono andare normalmente sia con un eccesso di peso che con una mancanza di peso corporeo.

    Per ripristinare gli organi riproduttivi, è anche necessario abbandonare l'uso di alcol e sigarette, normalizzare il modo di lavorare e riposare.

    Farmaco

    Trattamento farmacologico

    L'amenorrea primaria viene spesso trattata con pillole ormonali e una dieta speciale che promuove l'aumento di peso dovuto alla massa muscolare. Le vitamine per l'amenorrea in forma primaria sono una forma obbligatoria di trattamento. Oltre agli speciali complessi vitaminici per l'amenorrea (vitamina E, vitamina B1 in soluzione, acido folico), si raccomanda di introdurre prodotti contenenti vitamina E, estrogeno, acido folico, vitamine che aiutano in modo significativo con la malattia di amenorrea.

    L'estrogeno si trova in:

    L'acido folico contiene i seguenti prodotti:

    La vitamina E con l'amenorrea compensa:

    L'assunzione di vitamine con amenorrea rafforza il sistema nervoso e crea i prerequisiti per il ripristino della funzione riproduttiva in modo naturale. Il trattamento dell'amenorrea con preparati vitaminici riduce la tensione nervosa e aumenta il tono. Se questa è la forma primaria, quindi le compresse di amenorrea potrebbero non essere necessarie, il lavoro delle ovaie verrà ripristinato da solo. I farmaci per l'amenorrea per le ragazze sono prescritti solo in casi gravi.

    Vitamine, ormoni, droghe (folliculina, ciclovita) ed esercizio fisico eliminano i problemi di salute nelle ragazze adolescenti. Complesso vitaminico Cyclovita - un farmaco che reintegra la mancanza di minerali e vitamine e ripristina il tono di un corpo indebolito.

    Il trattamento con farmaci ormonali è prescritto quando una dieta speciale e complessi vitaminici non aiutano..

    L'amenorrea primaria causata da malattie infettive o infezioni intrauterine viene trattata con farmaci speciali.

    Con l'amenorrea di tipo secondario, oltre agli ormoni, vengono trattati con diete speciali, fisioterapia e vitamine, necessarie per pazienti di qualsiasi età.

    Con l'amenorrea di tipo secondario, gli specialisti possono prescrivere il farmaco ormonale Dufaston. Questo è un farmaco ormonale progestinico che include il diidrogesterone. Duphaston è usato per l'amenorrea di tipo primario e secondario, come terapia ormonale sostitutiva. Il trattamento dell'amenorrea con Duphaston consente una terapia efficace per i pazienti in età riproduttiva.

    Trattamento dell'amenorrea con Duphaston, è possibile sostituirlo con un analogo di Utrozhestan. Il farmaco è un progesterone naturale. Utrozhestan compensa la carenza di progesterone endogeno e sostituisce diversi farmaci prescritti per il trattamento dell'amenorrea. Utrozhestan non dà effetti collaterali ed è rapidamente escreto.

    Inoltre, ai pazienti con amenorrea vengono prescritti farmaci ormonali per ripristinare la funzione ovarica in compresse.

    Trattamento dell'amenorrea con farmaci per terapia sostitutiva:

    • Farmaci gestagenici: Utrozhestan, Duphaston, Pregnin, Norkolut. Con l'amenorrea, questi farmaci sono ampiamente utilizzati per il trattamento di forme primarie e secondarie..
    • Estrogeni: Femoston, Femoston 210, Rigevidon.
    • Ormoni GnRH: Ciclomat. Usato per trattare l'amenorrea causata dall'ovaio policistico.
    • Farmaci sintetici non steroidei: clomifene. Queste pillole stimolano la funzione ovarica..

    Il ciclodinone (un analogo di Utrozhestan) è prescritto per l'amenorrea per ripristinare il ciclo e prevenire la menopausa precoce. La composizione del ciclodinone comprende un estratto di bacche d'orzo.

    Con l'amenorrea, Femoston, come il ciclodinone, viene utilizzato con una produzione insufficiente di ormoni.

    Femoston aiuta a ripristinare il ciclo tra situazioni stressanti e perdita di peso drammatica. Alle donne dopo i 40 anni viene prescritto di ritardare una menopausa precoce, che si basa su una carenza di ormoni sessuali femminili associati all'ingresso delle donne a una certa età. Femaston aiuta a prevenire vampate di calore, esaurimenti emotivi, deplezione ossea, mal di testa, secchezza delle mucose.

    Femoston abbassa il colesterolo nel sangue, abbassa l'LDL e aumenta l'HDL, previene il rischio di carcinogenesi e malattie endometriali.

    Rimedi popolari

    Il trattamento dell'amenorrea con rimedi popolari è una pratica comune, ma questo approccio è sicuro solo in consultazione con un medico. Ciò è necessario in vista della possibile intolleranza individuale degli agenti curanti..

    Erbe con amenorrea primaria

    È impossibile indurre le mestruazioni con una tale deviazione con l'aiuto dell'omeopatia, ma migliorare il background ormonale e il benessere generale è un problema risolto. Applicabile:

    • infuso di origano. Ha un effetto calmante;
    • estratto di salvia - fitoormone, simile nelle proprietà agli ormoni sessuali femminili.

    Rimedi popolari in caso di amenorrea primaria - di solito forniscono solo una terapia di supporto, questa forma della malattia richiede un approccio più radicale.

    Rimedi popolari per l'amenorrea secondaria

    Il trattamento a base di erbe con un tale disturbo ha un certo effetto terapeutico. Per non danneggiare il corpo, è necessario scoprire la causa dell'amenorrea e consultare un ginecologo.

    I rimedi più comuni ed efficaci:

    • utero di boro. È usato sotto forma di tintura con alcool o una soluzione acquosa, è particolarmente efficace per i disturbi ormonali;
    • fare un bagno caldo prima di coricarsi con un decotto della radice del bracciale;
    • l'origano in assenza di mestruazioni è un mezzo per ripristinare lo sfondo ormonale. La pianta contiene estrogeni simili a quelli delle donne; l'infusione viene utilizzata in acqua bollente;
    • secondo molti pazienti, l'elecampane contribuisce alla rapida insorgenza delle mestruazioni con l'amenorrea. Il massimo risultato può essere raggiunto con un ritardo fino a 10 giorni. Usano la radice della pianta, vale la pena ricordare che questo è uno strumento molto potente, non puoi superare il dosaggio del medicinale;
    • olio d'oliva mescolato con bacche di viburno;
    • l'infuso di buccia di cipolla (anche secondo le recensioni) elimina non solo il disturbo ginecologico, ma rafforza anche il corpo;
    • per l'inizio precoce dei giorni critici, vengono utilizzati agrumi grattugiati - limone o arancia, mescolati con zucchero;
    • il prezzemolo è uno dei rimedi in più rapida crescita, in particolare il succo di pianta. Vengono utilizzati sia gambi e semi di prezzemolo. L'erba finemente tritata viene prodotta in un thermos per circa 12 ore. I semi devono essere riempiti con acqua bollita calda, bere a piccoli sorsi;
    • Gormel è una medicina omeopatica, contiene diverse piante che hanno un effetto positivo sul sistema riproduttivo con amenorrea. Il normale assorbimento nella composizione del prodotto è efficace in assenza di mestruazioni, ha anche un effetto calmante e aiuta con i disturbi del sonno;
    • fare un bagno con il cacao non solo accelererà l'inizio dei giorni critici, ma calmerà e migliorerà il tuo umore;
    • il pennello rosso è più attivo nella raccolta con l'utero di boro e la salvia. Una tale infusione nel trattamento dell'amenorrea normalizza il funzionamento dei sistemi umorale ed endocrino.

    In nessun caso dovresti usare questi fondi se sospetti una gravidanza, questo può portare a gravi complicazioni e persino alla morte. In assenza di mestruazioni, assicurati di fare un test rapido e visitare un medico, e solo allora iniziare il trattamento dell'amenorrea con rimedi popolari.

Articoli Sul Ciclo Di Abusi

Come curettage con una gravidanza morta

Perché lo sviluppo fetale si blocca durante la gravidanza?La gravidanza congelata o non sviluppata può essere innescata da una serie di fattori e la causa non può sempre essere determinata esattamente....

Sanguinamento dopo il curettage: quanto può durare lo scarico dopo la pulizia?

Il curettage della cavità uterina si riferisce a interventi ginecologici traumatici e rappresenta la rimozione dello strato superiore dell'endometrio....

Quanto ritardo può essere dopo gli antibiotici, cosa fare?

Un ritardo dopo gli antibiotici è inevitabile. Poiché i farmaci esercitano uno stress estremo su tutti gli organi interni, i sistemi vitali. Sebbene alcuni esperti affermino il contrario....