Cos'è il ciclo anovulatorio, le ragioni, come determinare il trattamento

Intimo

Anche una donna perfettamente sana a volte ha irregolarità mestruali. Soprattutto spesso, si verificano deviazioni durante la pubertà e dopo l'inizio della menopausa. Di solito una donna sa con i suoi sensi quando si verifica l'ovulazione, sente l'inizio delle mestruazioni. Ma a volte il ciclo procede in modo atipico: le mestruazioni arrivano dopo, non ci sono dolori caratteristici nell'addome inferiore e nel torace. Molto probabilmente, in questo caso, il ciclo è anovulatorio. Non sempre vale la pena preoccuparsi e andare dal medico. Se questa è una patologia, compaiono altri sintomi di malattie ginecologiche..

Caratteristiche del decorso anovulatorio dei processi ciclici

Nel ciclo normale, ci sono 2 fasi (follicolare - l'uovo matura nel follicolo) e luteale (la fase di formazione nell'ovaio del progusone che produce il corpo luteo). Tra loro, si verifica l'ovulazione, cioè l'uscita di un uovo maturo da un follicolo che scoppia.

Nella fase 1, sotto l'influenza degli estrogeni, cresce uno strato funzionale dell'endometrio. Se l'ovulo viene fecondato, il progesterone rafforza l'endometrio e contribuisce al successo dello sviluppo dell'embrione in esso. Il corpo luteo continua ad esistere fino alla formazione della placenta. Se non si verifica la fecondazione, il corpo luteo si dissolve entro la fine della fase 2, la produzione di progesterone cessa, lo strato superficiale dell'endometrio esfolia e viene rimosso, cioè si verificano le mestruazioni.

C'è solo una fase nel ciclo anovulatorio. La produzione di estrogeni non corrisponde alla norma, pertanto, sebbene il follicolo cresca, l'uovo rimane al suo interno, dopodiché si verifica lo sviluppo inverso (atresia follicolare). Il corpo luteo non si forma, non si verifica la fase luteale. Tuttavia, come con le normali mestruazioni, l'endometrio riesce a maturare e al momento opportuno esfolia. C'è un sanguinamento chiamato mestruale.

La particolarità di questo ciclo è che, in linea di principio, non può finire con l'inizio della gravidanza. Ci sono periodi, ma una donna non è in grado di concepire un bambino.

Cause di cicli senza ovulazione

Un ciclo anovulatorio non è necessariamente un segno di malattia. Le deviazioni nella produzione di ormoni possono essere fisiologiche o patologiche.

Ragioni fisiologiche

Le mestruazioni anovulatorie possono alternarsi al solito nelle donne di età diverse. Cause comuni di disfunzione fisiologica sotto forma di cicli mestruali sono:

  1. Cambiamenti legati all'età nel background ormonale nel corpo. Ad esempio, nell'adolescenza, quando lo sviluppo degli organi riproduttivi non è ancora completato, le mestruazioni si verificano in modo irregolare e l'intensità del sanguinamento oscilla. In questo caso, abbastanza spesso c'è un problema come il ciclo anovulatorio. A causa dell'insufficienza ormonale, una simile deviazione si riscontra anche nelle donne durante la menopausa, quando, al contrario, la funzione riproduttiva appassisce e il funzionamento degli organi ormonali è disturbato.
  2. L'inizio della gravidanza o il periodo dell'allattamento al seno dopo il parto. Nei primi mesi di gravidanza, alcune donne continuano ad avere sanguinamenti lievi e regolari simili alle mestruazioni, ma i cicli sono completamente anovulatori. Nelle donne che allattano dopo il parto, vengono ripristinati i livelli ormonali, che sono cambiati radicalmente durante la gravidanza. Dopo la ripresa delle mestruazioni, circa la metà di loro ha cicli anovulatori.
  3. Disfunzione del sistema riproduttivo temporaneo. Anche in età riproduttiva matura e in salute normale, circa il 3% dei cicli passa senza ovulazione.

Lo sfondo ormonale può cambiare temporaneamente se una donna si trova in una sorta di situazione stressante (ad esempio, cambia il suo luogo di residenza o di lavoro, perde una persona cara, è eccessivamente sovraccarica di lavoro e aumenta rapidamente di peso).

Cause patologiche

La patologia è l'assenza di ovulazione, che porta alla sterilità associata alla comparsa di sanguinamento uterino e altri sintomi di gravi disturbi mestruali. Un ciclo anovulatorio di natura patologica si verifica a causa di una violazione della ghiandola pituitaria o della disfunzione ovarica.

Gli ormoni si formano nella ghiandola pituitaria che regolano la produzione di ormoni sessuali femminili, estrogeni e progesterone. Il suo lavoro può essere interrotto a causa della comparsa di tumori, malattie infiammatorie, lesioni cerebrali, patologie congenite dello sviluppo, disturbi circolatori. Deviazioni anovulatorie si verificano a causa della produzione insufficiente di ormone follicolo-stimolante (FSH), che è responsabile della maturazione dei follicoli. La mancanza dell'ormone luteinizzante (LH) porta all'assenza della fase 2 del ciclo, all'incapacità di ovulare e alla formazione del corpo luteo.

Nel ciclo anovulatorio, si verifica una carenza di questi ormoni a causa della maggiore produzione di prolattina (iperprolattinemia), che può essere causata da malattie della tiroide e di altri organi endocrini, nonché del fegato. L'insufficienza ormonale si verifica dopo un uso prolungato di contraccettivi e farmaci a base di estrogeni.

Una delle cause più comuni dei cicli anovulatori è la comparsa di neoplasie benigne e maligne nelle ovaie. La disfunzione è il risultato delle loro malattie infettive e infiammatorie. Con ipoestrogenismo, la maturazione follicolare non è possibile.

I fattori che provocano il corso anovulatorio dei processi sono anche intossicazione del corpo con rifiuti industriali dannosi e additivi chimici per alimenti, esposizione a radiazioni, fame, carenza di vitamine. Cicli anovulatori che si verificano con vari altri disturbi possono verificarsi a seguito di malattie ereditarie o patologie congenite dello sviluppo degli organi del sistema riproduttivo o endocrino e disturbi dello sviluppo sessuale.

Video: cause di anovulazione. Metodi diagnostici Stimolazione ovarica

Segni e sintomi di mancanza di ovulazione

Una donna, senza nemmeno andare dal medico, nella maggior parte dei casi ipotizza di avere un ciclo anovulatorio.

È difficile determinare il momento dell'ovulazione stessa, poiché i sintomi che accompagnano il rilascio dell'uovo dal follicolo (dolore al momento della rottura della membrana, colorazione rosa dello scarico) sono molto deboli e appena percettibili. Esiste un modo più preciso per stabilire il momento dell'ovulazione: molte donne fanno un programma speciale che mostra il cambiamento della temperatura basale durante il ciclo. Con l'inizio dell'ovulazione, aumenta di circa 0,5 °, quindi rimane a questo livello fino all'inizio delle mestruazioni.

Se la temperatura rimane invariata (inferiore a 37 °) per tutto il ciclo, ciò indica che il ciclo è anovulatorio. La temperatura basale viene misurata per via rettale al mattino, immediatamente dopo il risveglio, preferibilmente allo stesso tempo..

Ci sono altri segni di mancanza di ovulazione. Durante tutto il mese, la natura delle perdite vaginali è in continua evoluzione. Prima dell'ovulazione, si liquefanno, sono abbondanti, viscosi, assomigliano all'apparenza di un albume e, con l'inizio delle mestruazioni, diventa scarso e denso. Se non c'è ovulazione, non vi è alcun cambiamento nella natura dello scarico.

Con una leggera deviazione della produzione di estrogeni dalla normale, le mestruazioni, anche con il ciclo anovulatorio, possono arrivare più o meno regolarmente e con intensità normale. Un contenuto di estrogeni troppo elevato (iperestrogenismo) porta alla comparsa di emorragie pesanti e prolungate, che possono causare anemia sideropenica. Se durante un ciclo normale durante le mestruazioni una donna avverte un dolore lancinante nell'addome inferiore, allora è assente il dolore anovulatorio. Possono verificarsi lunghi ritardi nelle mestruazioni (da diversi giorni a diverse settimane). Durante l'esame, il medico scopre un aumento delle dimensioni dell'utero, la compattazione delle sue pareti, il gonfiore del collo.

Con ipoestrogenismo (riduzione della produzione di estrogeni), il sanguinamento mestruale nel ciclo anovulatorio è scarso e di breve durata. L'utero, al contrario, diminuisce.

La conseguenza della mancanza di ovulazione è l'infertilità.

Video: diagnosi e prevenzione dell'anovulazione

Diagnosi delle cause della mancanza di ovulazione

Se sospetti un corso anomalo del ciclo, una donna dovrebbe contattare un ginecologo-endocrinologo. Diagnosticare l'assenza di ovulazione nel ciclo nei modi seguenti:

  1. Determinazione delle variazioni della temperatura basale. Affinché il risultato sia affidabile, le misurazioni vengono eseguite entro sei mesi (minimo 3 mesi).
  2. Un'analisi di uno striscio dalla cervice mostrerà la presenza di infezione e processi infiammatori.
  3. Curettage della cavità uterina alla vigilia delle mestruazioni, l'analisi istologica del materiale ottenuto è necessaria per rilevare i cambiamenti caratteristici della struttura dell'endometrio nella seconda fase del ciclo. Se sono assenti, il ciclo è monofase.
  4. Esami del sangue per il contenuto di ormoni sessuali. Sono realizzati in diversi periodi del ciclo, osservando i cambiamenti che si verificano..
  5. Vengono inoltre eseguiti esami del sangue per determinare i livelli dell'ipofisi e degli ormoni tiroidei..
  6. Ultrasuoni dell'utero e delle ovaie. Viene eseguito per monitorare i cambiamenti nello spessore della mucosa durante il ciclo, nonché la crescita dei follicoli.
  7. Test di laboratorio di ovulazione.

La presenza di ovulazione o il decorso del ciclo anovulatorio può essere valutata in base al cambiamento caratteristico della composizione del muco vaginale, che dipende dalla produzione di estrogeni e progesterone durante l'intero ciclo. Il laboratorio utilizza il metodo di cristallizzazione del muco dal canale cervicale. Poiché la sua consistenza nelle fasi 1 e 2 del ciclo, nonché durante l'ovulazione, è significativamente diversa, al microscopio si osserva un'immagine diversa quando si asciuga un campione depositato su un vetrino. Più si avvicina al momento dell'ovulazione, più nitida è l'immagine. Al momento dell'ovulazione, puoi vedere che un foglio di felce dai cristalli è apparso sul vetro ("il fenomeno felce è positivo"). Nei giorni seguenti, l'immagine svanisce ("fenomeno negativo").

Un altro test per l'ovulazione è il fenomeno "pupilla". Il metodo si basa sul fatto che durante il ciclo cambia lo stato della cervice. Al momento dell'ovulazione, la produzione di muco aumenta, il collo si apre e brilla il più possibile, quindi visto dagli specchi sembra una "pupilla". Nella seconda fase del ciclo, il muco si ispessisce, la sua quantità diminuisce. Il collo si chiude e l'effetto scompare.

Nota: nel ciclo anovulatorio, la natura dello scarico rimane pressoché invariata e non ci sono risultati positivi da questi test..

Trattamento

Con il ciclo anovulatorio delle mestruazioni, il trattamento viene eseguito solo se viene rilevata una grave patologia degli organi riproduttivi o endocrini. Prima di tutto, vengono prescritti farmaci o viene eseguita una chirurgia per eliminare la malattia di base che ha causato l'insufficienza ormonale.

Per stimolare l'ovulazione, la terapia ormonale viene eseguita utilizzando progestinici (duphaston, utrozhestan, desogestrel) e contraccettivi orali con un alto contenuto di progesterone (ovidone, triziston). La loro azione si basa sulla soppressione della produzione di estrogeni nelle ovaie..

Clostilbegit e i suoi analoghi sono anche prescritti come antiestrogeni. La stimolazione dell'ovulazione durante il ciclo anovulatorio viene eseguita anche con farmaci contenenti gonadotropine (ormoni ipofisari FSH e LH). Tra questi - menogon, menopur, pergon.

I preparati a base di gonadotropina corionica umana (hCG) stimolano precisamente la rottura della membrana follicolare e l'uscita dell'uovo da essa. Questi includono marcio, ovitrel, prophase.

In caso di ipoestrogenismo (insufficienza ovarica), vengono prescritti preparati estrogeni (esestrolo, folliculina) per stimolare la maturazione dei follicoli, nonché la crescita endometriale in presenza di cicli anovulatori. La bromocriptina è usata per eliminare l'iperprolattinemia..

Avvertenza: tutti i farmaci vengono assunti esclusivamente come indicato da un medico, poiché il loro uso non è sicuro a causa di effetti collaterali molto gravi..

Durante i cicli anovulatori, vengono utilizzati metodi fisioterapici per stimolare l'ovulazione, come l'elettroforesi della regione ipofisi-ipotalamo. Se il trattamento non porta alla corretta eliminazione dell'infertilità, si consiglia alle donne di ricorrere all'uso del metodo IVF..

Ciclo Anogolatorio: definizione, segni, sintomi e trattamento

Il ciclo anovulatorio significa mestruazioni senza lo sviluppo del corpo luteo, pur mantenendo il sanguinamento mestruale. Allo stesso tempo, si osservano processi di crescita della mucosa uterina e la fase secretoria, che di solito dovrebbe verificarsi dopo l'ovulazione sotto l'influenza del corpo luteo formato, è assente.

Tali cicli possono essere periodicamente osservati anche nelle donne senza deviazioni di salute, specialmente durante la formazione del ciclo mestruale nelle ragazze adolescenti, durante l'allattamento e in menopausa (estinzione della funzione mestruale). Quali segni e sintomi indicano questo fenomeno e quale trattamento viene offerto a ragazze e donne - leggi l'articolo.

Ragioni per lo sviluppo

In quasi tutte le donne sane in età riproduttiva, questi fenomeni sono relativamente rari (1-3% di tutti i casi) e possono alternarsi con normali periodi mestruali. L'innovazione può essere causata, ad esempio, da un cambiamento climatico quando ci si sposta in altre regioni geografiche.

Le cause più comuni (fisiologiche) sono i processi di cambiamenti legati all'età nel corpo femminile - la pubertà, nonché l'estinzione della funzione riproduttiva (menopausa o menopausa). Uno stato simile, come processo fisiologico, è caratteristico della gravidanza e del periodo di lattazione postpartum. Nel caso della ripresa del sanguinamento ritmico nella metà delle donne che allattano, il ciclo è anche di natura anovulatoria.

Nello stato del ciclo anovulatorio, è impossibile rimanere incinta

Come patologia che richiede correzione, il ciclo anovulatorio viene osservato con sanguinamento uterino causato da una violazione dei processi di maturazione follicolare, mancanza di fase luteale e ovulazione, infertilità.

Le cause del ciclo patologico sono quasi sempre disturbi del sistema ipotalamo-ipofisario, che controlla direttamente tutte le fasi del ciclo mestruale, nonché la disfunzione ovarica.

Le violazioni della regolazione ipotalamo-ipofisaria si manifestano nell'insufficiente produzione dell'ormone follicolo-stimolante, poiché il follicolo non può maturare e il processo di ovulazione non si verifica, così come l'insufficienza dell'ormone lattotropico, un cambiamento nel rapporto di tutti gli ormoni sessuali, in rari casi, un'eccessiva produzione di prolattina ipofisaria.

La malattia può essere causata da processi infiammatori nelle ovaie o nelle appendici, alterazione della maturazione degli ormoni sessuali, cambiamenti funzionali nella ghiandola tiroidea o strato corticale delle ghiandole surrenali, infezioni, disturbi neuropsichiatrici, intossicazione, carenza vitaminica o altri disturbi nutrizionali (nutrizionali). Spesso si osserva una condizione simile con vari difetti del sistema riproduttivo, ritardo dello sviluppo sessuale, patologia genetica.

Patogenesi della malattia

Durante il decorso della malattia, possono verificarsi periodi di crescita e lo sviluppo inverso del follicolo nelle ovaie. Se il ciclo del suo sviluppo e movimento non viene modificato, si osserva un rapido aumento della concentrazione dell'ormone estrogeno, altrimenti aumenta monotonamente lentamente. Il ciclo anovulatorio è caratterizzato da un eccesso dell'azione di questo ormone, che non è sostituito dall'influenza dell'ormone progesterone. In rari casi, c'è una diminuzione degli estrogeni.

Se il sanguinamento mestruale si sviluppa durante la patologia, questo indica una diminuzione dell'influenza degli ormoni sessuali, che è causata da una diminuzione delle dimensioni del follicolo.

Nell'adolescenza, quando si verifica la formazione della funzione mestruale, un tale ciclo è causato dalla mancanza della quantità necessaria di ormone luteotropico e luteinizzante, la cui sintesi raggiunge il livello desiderato solo per 15-16 anni. In menopausa, tali cambiamenti si osservano, solo nell'ordine inverso. L'alternanza di cicli ovulatori e anovulatori in menopausa è sostituita da un cambiamento nella natura delle mestruazioni e nella durata del ciclo.

Segni di nessuna ovulazione

La malattia può essere sospettata da una serie di segni caratteristici. Non tutte le donne notano soggettivamente l'insorgenza dell'ovulazione, in alcuni questo periodo corre quasi impercettibilmente.

Le secrezioni mucose che compaiono durante il periodo di ovulazione, che non sono di natura infettiva, sono piuttosto malleabili e durano diversi giorni. Se non c'è tale scarico, la donna non avverte disagio nell'addome inferiore o nell'area di una delle ovaie, quindi si può presumere che il ciclo anovulatorio.

Inoltre, è importante un indicatore della temperatura basale. Segni: una temperatura basale costante durante il ciclo, l'assenza delle sue fluttuazioni. Durata del ciclo ineguale, allungamento o riduzione può anche indirettamente indicare questa patologia.

Calendario del ciclo mestruale

Tuttavia, questi cambiamenti possono essere causati da altri motivi. Altri segni includono una mancanza di sensibilità, un leggero aumento delle dimensioni delle ghiandole mammarie, mal di schiena, un leggero aumento di peso.

Inoltre, la patologia può essere sospettata durante gli esami di laboratorio: un esame del sangue per progesterone, il livello di ormoni ipofisari da 1 a 1,5 giorni prima della data dell'ovulazione proposta. Se questi indicatori non cambiano, allora molto probabilmente possiamo parlare della presenza di patologia. È anche possibile utilizzare gli ultrasuoni per confermare questa condizione, mentre saranno osservati follicoli di dimensioni invariate, nonché l'assenza di proliferazione della mucosa endometriale.

Sintomi

Il ciclo anovulatorio può manifestarsi clinicamente in diversi modi. Il sanguinamento mestruale, che di solito si verifica in questa condizione, potrebbe non differire da quello durante le normali mestruazioni in termini di quantità di sangue perso e regolarità.

Con l'aumento dei livelli di estrogeni, il sanguinamento è solitamente accompagnato da una scarica abbondante e prolungata di sangue come tipo di sanguinamento uterino. In questo caso, c'è un aumento dell'utero, un aumento della sua densità e ammorbidimento del collo. Tale sanguinamento alla fine può portare ad anemia..

Se il livello di estrogeni diminuisce, al contrario, ci sono sanguinamenti mestruali scarsi e accorciati. L'utero è di dimensioni ridotte, il collo ha una forma conica.

Ciclo Anovulatorio e gravidanza

Nelle donne in età riproduttiva, questo fenomeno è accompagnato dall'impossibilità di gravidanza o infertilità ormonale. In questo caso, è necessario l'aiuto di un ginecologo, che effettuerà un esame completo e stabilirà la causa dell'anovulazione e prescriverà il trattamento appropriato (ormonale).

Se non si verifica una gravidanza, è necessario consultare uno specialista per escludere la probabilità di patologia

Trattamento

Poiché la patologia è accompagnata da infertilità e pronunciati cambiamenti nell'endometrio, l'obiettivo principale del trattamento è stimolare il processo di ovulazione e sopprimere la crescita eccessiva dell'endometrio.

La terapia ormonale di questa condizione viene eseguita in cicli intermittenti, a seconda del livello di estrogeni..

  • Per stimolare il corretto ciclo mestruale dopo il curettage preliminare dell'endometrio, vengono prescritti i cosiddetti farmaci gonadotropici (coriogonina).
  • Una settimana prima delle mestruazioni, le iniezioni intramuscolari di una soluzione di progesterone sono collegate. Le compresse di Norcolut sono anche prescritte. In presenza di una patologia che si verifica con un aumento della concentrazione di estrogeni e un'eccessiva crescita dell'endometrio, i progestinici sintetici sono mostrati per diversi cicli (ovulene, metrulen, infundundin, orosterone, bisecurina).

Se il ciclo anovulatorio è causato dall'infiammazione cronica delle appendici, viene eseguito un trattamento complesso di questa malattia

L'anovulazione fisiologica durante la formazione delle mestruazioni, la menopausa, l'allattamento non richiede trattamento.

Prevenzione e prognosi

Con un adeguato sviluppo e trattamento, la gravidanza si verifica nel 30-40% delle donne.

Per prevenire questa condizione, è necessario prestare maggiore attenzione alla salute delle ragazze adolescenti, al regime razionale di riposo e attività, una buona alimentazione, un trattamento tempestivo delle patologie extragenitali e genitali; prevenzione di effetti tossici sul luogo di lavoro, malattie infettive.

effetti

Con sistematiche ripetizioni di questo fenomeno, è possibile lo sviluppo dell'infertilità. In ginecologia, una tale condizione è già considerata patologica e viene trattata in modo diverso..

Sii attento al tuo corpo e ascolta le sue condizioni.

Ciclo Anogolatorio

Un ciclo anovulatorio è un ciclo di mestruazioni femminili, in cui i segni esterni del processo di ovulazione rimangono caratteristici, ma, di conseguenza, le mestruazioni stesse non vengono eseguite. Ciascuno di questi cicli mestruali inizia con la maturazione dell'uovo nelle ovaie dei follicoli, ma l'uovo maturo non esce nella cavità addominale. Di conseguenza, i follicoli funzionalmente falliti iniziano a degradarsi. Di conseguenza, c'è una diminuzione della quantità di estrogeni nel sangue di una donna, che provoca un falso sanguinamento, che a volte viene scambiato per le mestruazioni. Questa malattia può essere trattata con farmaci o interventi chirurgici. In questo caso, è importante diagnosticare la deviazione nel tempo e iniziare il trattamento.

Il ciclo anovulatorio è anche chiamato ciclo mestruale monofase, durante il quale non si forma il corpo luteo, che provoca sanguinamento uterino regolare. Ogni follicolo maturo produce estrogeni, soccombendo così a cambiamenti regressivi, che provocano sanguinamento uterino e contraddicono la formazione del corpo luteo. Il processo mestruale non richiede la preparazione obbligatoria della mucosa uterina, quindi qualsiasi scarico del sangue può davvero distinguersi in qualsiasi condizione dell'utero.

I cicli anovulatori sono diagnosticati nel 3% delle donne del pianeta i cui cicli mestruali si alternano ai cicli ovulatori. Con scoppi ormonali fisiologici come la pubertà adolescenziale, l'allattamento al seno, la menopausa, il ciclo anovulatorio è considerato normale. Se i cicli anovulatori si manifestano sistematicamente, in questo caso, i medici parlano della natura patologica della malattia. In questo caso, il ciclo anovulatorio può essere una causa diretta di sanguinamento anovulatorio e infertilità.

Patogenesi del ciclo anovulatorio tipico

Nelle ovaie durante il ciclo anovulatorio, i periodi di sviluppo e degradazione del follicolo sono diversi per durata e caratteristiche. Il ciclo anovulatorio è caratterizzato da una sovrasaturazione dell'azione degli estrogeni, che deve cadere sotto l'influenza dell'ormone gestagenico progesterone, che non si verifica durante il ciclo anovulatorio. In situazioni molto rare, il ciclo anovulatorio è paragonabile all'ipoestrogenia.

Lo sviluppo del livello di effetto estrogenico colpisce l'endometrio di vari tipi.

L'atresia del follicolo diventa la causa dell'insufficienza ormonale e questa diventa già la causa dello sviluppo del ciclo anovulatorio e la causa di tale sanguinamento mestruale. Durante ogni ciclo anovulatorio, l'endometrio inizia a funzionare male e il ciclo anovulatorio sarà accompagnato da emorragie, stravaso e necrosi. Gli strati più alti dell'endometrio sono piuttosto instabili e spesso si disintegrano, causando sanguinamento, ma in assenza di un rigetto indipendente dell'endometrio, lo sviluppo di sanguinamento è accompagnato da diapedesis dei globuli rossi. A volte, l'iperestrogenismo non diminuisce e l'escrezione di estrogeni urinari rimane abbastanza stabile durante l'intero ciclo anovulatorio.

Con la maturazione della funzione mestruale nella pubertà, la causa del ciclo anovulatorio può essere la mancanza del rapporto richiesto tra ormoni luteinizzanti e luteotropici, le cui reazioni sintetizzanti diventano più attive all'età di 16 anni.

La ginecologia del corpo femminile in menopausa è inversamente proporzionale a:

  • secrezione ciclica interrotta;
  • si verifica un aumento dell'effetto gonadotropico.

Tali alternanze non sistematiche di cicli mestruali e anovulatori completi quando la funzione riproduttiva appassisce sono accompagnate da cambiamenti nella natura delle mestruazioni e nella durata del ciclo.

Qual è la manifestazione del ciclo anovulatorio?

In medicina, il ciclo anovulatorio si manifesta in diversi modi. Attraverso l'osservazione di routine, è quasi impossibile determinare il ciclo anovulatorio, i cui segni sono invisibili a occhio nudo. Il sanguinamento mestruale molto spesso può non differire affatto nella regolarità dell'occorrenza e nel volume di dimissione dall'anovulatorio.

Durante l'iperestrogenismo, l'escrezione del sangue è accompagnata da sanguinamento intenso e prolungato simile alla menorragia. Allo stesso tempo, si osservano violazioni delle dimensioni standard dell'utero, aumenta in modo significativo, cambia la sua densità, la cervice si ammorbidisce e diventa coperta dalla faringe interna. Di conseguenza, un forte sanguinamento provoca anemia.

Ipoestrogenia, al contrario, è caratterizzata da scarso sanguinamento. L'esame ginecologico rivela un utero di dimensioni ridotte, con un collo di una lunga forma conica, la faringe interna rimane chiusa, i passaggi vaginali sono più stretti.

Durante il ciclo anovulatorio con la menopausa, una donna non ha l'opportunità di rimanere incinta. Il motivo è lo squilibrio ormonale, in medicina questa condizione è chiamata infertilità ormonale..

Ragioni del ciclo anovulatorio

Nelle donne in buona salute media, i cicli anovulatori in età riproduttiva non sono praticamente osservati. In rari casi, i cicli anovulatori si alternano ai cicli mestruali, ma non sono caratterizzati da natura sistemica. In tali donne, il ciclo anovulatorio può essere attivato una volta con un brusco cambiamento del clima o un cambiamento nella zona geografica.

Le cause più comuni dello sviluppo del ciclo anovulatorio di origine fisiologica includono cambiamenti legati all'età nel corpo femminile, come:

  • pubertà;
  • gravidanza, allattamento al seno;
  • menopausa.

In natura, il ciclo anovulatorio e la gravidanza, nonché il recupero postpartum del corpo femminile, sono strettamente correlati. Non appena viene ripristinato il ciclo mestruale della donna, nel 50% delle donne che allattano al seno, questo ciclo rimane anovulatorio monofase.

Le ragioni per lo sviluppo di un ciclo anovulatorio patologico includono:

  • disfunzione ovarica;
  • regolazione ipotalamo-ipofisaria del ciclo mestruale.

La disfunzione ovarica ha un effetto diretto sullo sviluppo del ciclo anovulatorio. Innanzitutto, il ciclo anovulatorio è fortemente influenzato dai processi infiammatori nelle ovaie o nelle appendici. In secondo luogo, la secrezione interna impropria delle ovaie può anche portare a un'interruzione del ciclo mestruale. In terzo luogo, la ghiandola tiroidea compromessa diventa la prima causa di cicli anovulatori monofase.

Con processi errati della regolazione ipotalamo-ipofisaria, si osserva quanto segue:

  • produzione insufficiente di FSH, che rende impossibile maturare completamente il follicolo, privando così il follicolo della sua capacità di ovulare;
  • Fallimento LH;
  • squilibrio ormonale;
  • eccessiva produttività della prolattina.

Le malformazioni congenite del sistema riproduttivo, lo sviluppo sessuale ritardato e le patologie genetiche influenzano molto spesso lo sviluppo di cicli anovulatori..

Diagnosi del ciclo anovulatorio

Il metodo più semplice e più comune per diagnosticare il ciclo anovulatorio è determinare la temperatura basale. Un ciclo mestruale completo è accompagnato da un aumento della temperatura basale durante l'attivazione della fase del progesterone. La temperatura monofase rimane durante il ciclo anovulatorio.

L'influenza estrogenica attiva durante il ciclo anovulatorio viene rilevata sulla base di test funzionali (sintomo della "pupilla" durante un ciclo monofase, fenomeno della felce positiva), dati colpositologici.

I principali segni del ciclo di anovulazione includono l'assenza di un follicolo dominante, che può essere facilmente determinato utilizzando la radiazione ad ultrasuoni dinamica nello studio delle ovaie.

Uno degli approcci decisivi per la diagnosi del ciclo anovulatorio è il curettage ginecologico della cavità uterina prima della cosiddetta mestruazione. Dopo aver eseguito necessariamente l'esame istologico della raschiatura. La conferma dell'assenza nell'analisi dei cambiamenti secretori nell'endometrio indica una violazione del ciclo mestruale e lo sviluppo attivo del ciclo anovulatorio.

Le ragioni eziologiche per lo sviluppo del ciclo anovulatorio sono chiarite studiando lo stato della ghiandola tiroidea, il sistema ormonale ipotalamo-ipofisario e la corteccia surrenale. Assicurati di diagnosticare tutti i tipi di processi infiammatori nei genitali delle donne.

Ma poiché i processi mestruali e anovulatori possono alternarsi in modo irregolare, solo un controllo dinamico semestrale sullo stato di sviluppo del follicolo può essere accurato nella diagnosi.

Trattamento del ciclo anovulatorio

In primo luogo, è importante capire che il trattamento del ciclo anovulatorio è possibile solo se il paziente lo desidera. In secondo luogo, un endocrinologo è uno specialista in questa malattia. In terzo luogo, non puoi ritardare se c'è il sospetto di una malattia. Se vengono identificati almeno alcuni sintomi, è importante consultare immediatamente un medico. La prolungata condizione dolorosa degli organi genitali femminili minaccia lo sviluppo di infertilità e ovvi cambiamenti nell'endometrio. Anomalie rilevate da un medico nel tempo possono essere stimolate dall'ovulazione indotta artificialmente e dalla soppressione dell'eccessiva proliferazione.

Il trattamento ormonale dei cicli anovulatori viene effettuato in modo intermittente, facendo riferimento al grado di saturazione degli estrogeni.

Per stimolare la ripresa delle mestruazioni complete messe in scena, vengono prescritti farmaci gonadotropici, ma solo dopo il curettage preliminare.

Con anovulazione fisiologica durante la pubertà o alla fine dell'età riproduttiva, non è richiesto un trattamento di allattamento.

Quale può essere la prognosi dopo il trattamento dei cicli anovulatori?

È molto importante sviluppare correttamente un ciclo di trattamento per i cicli anovulatori. Dopo il suo passaggio completo, circa il 40% delle donne che soffrono della malattia può concepire, sopportare e dare alla luce un bambino.

Una donna dovrebbe essere molto attenta e attenta alla sua salute. Prendersi cura di se stessi dovrebbe essere accompagnato da una buona alimentazione, una distribuzione razionale dell'orario di lavoro e dei periodi di riposo. Ogni donna dovrebbe visitare regolarmente un ginecologo per verificare lo stato di salute dei suoi genitali, prendersi cura della protezione contro i funghi ed evitare l'infezione da tossine..

Segni del ciclo anovulatorio

Durante la pianificazione della gravidanza, le donne diventano più attente alle loro mestruazioni e alla sua frequenza. Alcuni iniziano a monitorare regolarmente l'ovulazione, il che rende possibile determinarne l'assenza o la manifestazione instabile. Altri vengono a conoscenza di un problema come il ciclo anovulatorio, di fronte a numerosi tentativi falliti di concepire un bambino.

Cos'è il ciclo anovulatorio

Il ciclo anovulatorio è considerato monofase: è presente solo la prima fase follicolare del periodo. Il follicolo dominante non matura, come nel normale corso del ciclo. Il periodo mestruale è caratterizzato dall'assenza di ovulazione e dalla successiva fase luteale, non vi è sviluppo del corpo luteo, che si forma dalle pareti del follicolo scoppiato, che ha rilasciato un uovo maturo.

Poiché non esiste una cellula femminile matura, il concepimento è impossibile. Ecco perché in caso di problemi con il concepimento, il ginecologo escluderà innanzitutto i cicli anovulatori.

Ci saranno periodi più tardi

Dopo un periodo senza ovulazione, si osserva sanguinamento mestruale. Le mestruazioni durante il ciclo anovulatorio possono iniziare contemporaneamente, ma spesso si verifica l'inizio della dimissione. È quasi impossibile trovare in modo indipendente le differenze tra le normali mestruazioni e sanguinamento dopo il ciclo anovulatorio.

Molto spesso, questo periodo è accompagnato da iperestrogenia, che può portare a una crescita eccessiva dell'endometrio. Il sanguinamento dopo un tale ciclo è abbondante, con un esame a due mani, si può notare un aumento dell'utero e un collo morbido e allentato con una faringe socchiusa. Ipoestrogenismo è meno comune. Qui, al contrario, ci sarà un sanguinamento scarso, una piccola dimensione dell'utero e un collo allungato di una forma conica.

Come capire se c'era l'ovulazione

I segni del ciclo anovulatorio non sono sempre facili da rilevare; indirettamente, una donna può notare i seguenti sintomi:

  • l'assenza di indolenzimento delle ghiandole mammarie, formicolio, tirando dolori nell'addome inferiore da una delle ovaie approssimativamente nel mezzo del ciclo mestruale (a condizione che la donna avesse precedentemente sentito come si verifica l'ovulazione);
  • inizio precoce o successivo delle mestruazioni e un cambiamento nel periodo di sanguinamento.

Per sapere esattamente se si sono verificati la maturazione e il rilascio dell'uovo, è necessario passare a una diagnosi più grave del ciclo anovulatorio:

  1. Folliculometry Il decimo giorno del periodo mestruale, viene eseguita una ecografia per identificare la presenza di un follicolo dominante. Se uno non viene rilevato, non ci sarà ovulazione in questo ciclo. Lo specialista può anche notare policistico (la presenza di molti follicoli leggermente ingranditi, tuttavia, nessuno di essi è pronto per la maturazione). Un altro esame deve essere fatto il 15 ° o il 16 ° giorno, quando è possibile rilevare un corpus luteum che appare sul sito di un follicolo strappato da cui è emerso un uovo maturo, o per confermare l'assenza di ovulazione. Il medico misurerà lo spessore dell'endometrio per identificare ipo - o iperestrogenia, che aiuterà in ulteriori trattamenti.
  2. Pianificazione della temperatura basale. Viene eseguito a casa in modo indipendente. Ogni mattina alla stessa ora, senza alzarsi dal letto, è necessario misurare la temperatura rettale. Dai valori ottenuti, viene compilato un grafico. Usandolo, puoi scoprire la presenza di ovulazione, prima della quale la temperatura scende, e al momento del rilascio dell'uovo, aumenta di circa 0,5 gradi.
  3. Curettage diagnostico dell'endometrio alla vigilia delle mestruazioni con successiva analisi istologica.

Dopo aver confermato l'assenza di ovulazione, vengono effettuati studi sugli ormoni del sistema ipotalamo-ipofisario, che influenzano il periodo mestruale, gli ormoni tiroidei e una serie di test ginecologici.

Ragioni per la mancanza di ovulazione

Le cause del ciclo anovulatorio possono essere diverse:

  • disturbi ormonali del sistema ipotalamo-ipofisario;
  • disturbi nella tiroide;
  • malattie degli organi pelvici;
  • cisti ovariche multiple;
  • l'inizio della menopausa precoce;
  • processi infiammatori dell'endometrio e della cervice;
  • ricezione di contraccettivi precedentemente selezionati in modo errato;
  • dieta squilibrata, carenza vitaminica;
  • sovraccarico di lavoro, stress, mancanza di sonno;
  • esercizio fisico eccessivo.

Un altro motivo per la mancanza di ovulazione può essere i cambiamenti ormonali negli organi riproduttivi associati alla pubertà o all'insorgenza della menopausa, nonché alla gravidanza e all'allattamento. L'assenza di ovulazione per tali motivi non è considerata dai ginecologi come una patologia.

Nelle donne in buona salute, 1-2 cicli anovulatori all'anno sono consentiti entro l'intervallo normale, senza motivo apparente o correlati a un cambiamento del clima (ad esempio, un viaggio di vacanza).

Anovulazione come causa di infertilità

Nel ciclo anovulatorio, il follicolo non si rompe con il rilascio di un uovo maturo, pronto per la fecondazione. Dopo tale ciclo, le mestruazioni iniziano comunque, il che significa che la presenza delle mestruazioni non è affatto un indicatore di fertilità.

Una delle manifestazioni di infertilità nelle donne è l'assenza patologica dell'ovulazione. Pertanto, è estremamente importante consultare un ginecologo non appena appare il sospetto di un problema.

Trattamento

Un modo per curare la mancanza di ovulazione è prescrivere contraccettivi orali per riposare le ovaie. Dopo diversi mesi di assunzione delle compresse e della loro successiva cancellazione, gli organi riproduttivi iniziano a lavorare con una vendetta, a volte entrambe le ovaie ovulano allo stesso tempo.

Un altro modo è di stimolare l'ovulazione con farmaci ormonali. Il trattamento viene effettuato secondo il seguente schema:

  1. Prima dell'inizio delle mestruazioni, viene eseguito il curettage endometriale.
  2. Dal 2 ° giorno del ciclo, vengono utilizzati farmaci gonadotropici (coriogonina).
  3. Il 6-8 ° giorno vengono prescritte iniezioni intramuscolari di progesterone. La terapia viene monitorata mediante follicolometria. Il medico può aumentare la dose di ormoni o interrompere il trattamento in questo ciclo, a seconda della presenza e delle dimensioni del follicolo dominante e delle condizioni dell'endometrio.

Se la terapia ormonale ha esito positivo dopo l'ovulazione, il ginecologo può prescrivere progesterone (Dufaston, Utrozhestan) per supportare la funzione del corpo luteo. Un'ulteriore sospensione del farmaco si verifica dopo i test e la decisione del medico.

In caso di mancanza della funzione ovarica, viene eseguita la terapia estrogenica. Se la causa è l'infiammazione delle appendici o l'annessite cronica, viene prescritta una terapia complessa con vitamina C..

Con diversi tentativi falliti di concepire un bambino, non ritardare il viaggio dal medico. Uno specialista aiuterà a capire la causa di ciò che sta accadendo e prescriverà un trattamento tempestivo, il cui risultato sarà una gravidanza desiderata.

Cause, sintomi e diagnosi di anovulazione

Articoli di esperti medici

Non appena il corpo della ragazza è pronto per la maternità, inizia il ciclo mestruale. Approssimativamente nel mezzo del ciclo mestruale, l'uovo matura e lascia mensilmente l'ovaio, pronto per la fecondazione. Questo processo si chiama ovulazione e richiede solo un quarto d'ora. È il giorno successivo al rilascio dell'uovo che sono possibili la sua fecondazione e la nascita di una nuova vita. La disfunzione ovarica, che si riduce a una violazione della maturazione del follicolo e dell'uovo in esso o del suo rilascio al momento giusto, si chiama anovulazione. Idealmente, una donna in età fertile dalla pubertà al periodo della menopausa dovrebbe rimanere pronta a concepire, sopportare e avere un bambino. Tuttavia, in realtà tutto è leggermente diverso.

Codice ICD-10

Ragioni per la mancanza di ovulazione

Nelle donne praticamente sane, i cicli anovulatori possono essere osservati più volte all'anno quando l'uovo non esce. Sono causati da disturbi ormonali, perché gli ormoni controllano il processo di ovulazione. Le cause dell'anovulazione con un normale background ormonale (inizialmente) sono inerenti alle sue fluttuazioni temporanee, a volte molto significative, causate da un funzionamento alterato del sistema ipotalamo-ipofisi-ovaio associato a stress nervoso e fisico; disturbi alimentari (anoressia, bulimia, diete rigide); assunzione di farmaci; conseguenze di acute e ricadute di patologie croniche; un brusco cambiamento nel clima; ristrutturazione del sistema di gravidanza e sua transizione verso una nuova fase. Questi periodi includono: pubertà (sviluppo della fertilità); postpartum (periodo di allattamento al seno); premenopausa (estinzione della fertilità). L'assenza di ovulazione, causata da cause temporanee, è fisiologica e non richiede trattamento.

L'innovazione causata dall'assunzione di contraccettivi orali richiede una conversazione separata. La loro azione si basa su una violazione dei processi naturali che collegano l'ipotalamo, l'ipofisi e le ovaie. Nella maggior parte delle donne, la fertilità viene ripristinata senza problemi quando si interrompe l'assunzione di pillole anticoncezionali, ma non tutte. È molto individuale..

L'anovulazione patologica (cronica) è la regolare assenza di ovulazione. Il motivo principale è lo squilibrio ormonale causato da una violazione della funzione ovarica. La disfunzione ovulatoria è più spesso osservata nelle donne con ovaio policistico. La distrofia ovarica prematura, l'eccesso o la carenza di estrogeni, follitropina e luteotropina, la violazione del loro rapporto possono influenzare il meccanismo dell'ovulazione. La sclerocistosi ovarica, che è considerata una complicazione del policistico o della distrofia, consiste nella formazione di più piccole cisti dense immature.

Ma l'anovulazione dovuta alla mancanza di progesterone solleva interrogativi. In effetti, il deficit di progesterone può essere discusso solo nella seconda fase del ciclo, quando l'ovulazione è già avvenuta. Se non c'era ovulazione, un basso livello di progesterone è abbastanza normale. Una produzione inadeguata di progesterone è generalmente osservata nel contesto dei disturbi mestruali e del processo di maturazione delle cellule germinali a causa della compromissione della funzione ovarica. Il deficit di progesterone isolato non è quasi mai riscontrato, quindi la terapia con progesterone è criticata e non riconosciuta da tutti i medici, almeno di massa.

Fattori di rischio

I fattori di rischio per la disfunzione ovulatoria sono patologie congenite degli organi riproduttivi e loro sviluppo; iperplasia surrenalica; eccesso di prolattina o androgeni; processi infiammatori acuti e cronici degli organi pelvici (in particolare endometrite ed endometriosi); infezioni trasmesse sessualmente; disfunzione tiroidea; obesità cronica o distrofia; cattive abitudini; l'effetto dei processi autoimmuni non è escluso.

patogenesi

I legami patogenetici nella violazione del processo di ovulazione sono le cause sopra menzionate che sconvolgono l'equilibrio ormonale, provocando una violazione della prima fase del ciclo ovulatorio in qualsiasi fase - maturazione o uscita dell'uovo dal follicolo dominante.

La sindrome dell'ovaio policistico svolge un ruolo importante nella patogenesi dell'anovulazione. In questo caso, i meccanismi ovulatori ipotalamo-ipofisari e ovarici sono disturbati. Nella patogenesi della sclerocistosi, come le sue complicanze, viene anche considerata la sovrapproduzione di folliotropina, che contribuisce al lavoro anormale delle ovaie e alla formazione di cisti anziché ai follicoli, il che rende impossibile l'ovulazione. Viene anche presa in considerazione la carenza di luteotropina..

Un'altra ipotesi in primo luogo mostra l'iperattività della corteccia surrenale, l'alterata secrezione di steroidi e la carenza di estrogeni, che sconvolge il processo di maturazione dei follicoli, porta allo sviluppo della sindrome androgenitale, dell'anovulazione e dell'amenorrea.

L'innovazione dovuta a un livello insufficiente di luteotropina è caratteristica del periodo di instaurazione della fertilità, la sua produzione aumenta e raggiunge i valori di picco di 15-16 anni. Il processo inverso - una diminuzione della sintesi degli ormoni necessari per l'ovulazione si verifica con l'estinzione della capacità di sopportare i bambini (menopausa).

Nei disturbi ipotalamici-ipofisari con un eccesso di prolattina, l'anovulazione è il risultato del suo effetto inibitorio parecchie volte superiore alla quantità normale direttamente sulle ovaie, sulla funzione ipofisaria della produzione di luteotropina (non raggiunge il picco necessario per l'ovulazione), ipotalamico - sintesi dell'ormone che rilascia gonadotropina.

Neoplasie della localizzazione ipotalamica e altre neuroprocessi nell'ipotalamo, la fame, una forte riduzione del peso corporeo possono provocare una diminuzione e persino interrompere completamente la produzione di ormoni che rilasciano gonadotropina e con un normale contenuto di prolattina.

La conseguenza dell'intervento chirurgico per l'adenoma ipofisario, così come la radioterapia, può essere la mancanza di ovulazione a causa di un forte calo del livello degli ormoni gonadotropici. Un'eccessiva secrezione di androgeni contribuisce a questo..

L'anovulazione può essere accompagnata da una mancanza di mestruazioni o sanguinamento uterino, tuttavia, molto più spesso nelle donne c'è un ciclo mensile monofase (anovulatorio) che termina con sanguinamento mestruale. Il fallimento colpisce la fase ovulatoria e la secrezione e lo sviluppo del corpo luteo non si verificano affatto. Quasi l'intero ciclo monofase è la proliferazione delle cellule endometriali, seguita dalla loro necrosi e rigetto. Durante il suo corso nelle ovaie, si verificano fasi di sviluppo e regressione del follicolo completamente diverse per natura e durata.

L'innovazione è più caratteristica dell'iperestrogenismo durante tutto il ciclo, senza un cambiamento nell'esposizione al progesterone nella seconda fase del ciclo normale. Anche se a volte il livello di estrogeni è ridotto, il che influisce sulla natura dei cambiamenti nell'endometrio - dall'ipo-all'iperplastica, accompagnato dalla crescita di polipi ghiandolari.

Il sanguinamento alla fine del ciclo anovulatorio è spiegato dalla regressione dei follicoli immaturi, che, di norma, è accompagnata da una diminuzione dei livelli di estrogeni. Lo strato funzionale dell'endometrio subisce cambiamenti distruttivi: compaiono aumenti della permeabilità vascolare, versamenti, ematomi, necrosi tissutale. Lo strato superficiale dell'endometrio viene respinto, causando sanguinamento. Se ciò non si verifica, si verifica sanguinamento diapedetico a causa della migrazione dei globuli rossi attraverso la membrana dei vasi.

Ogni terzo caso di infertilità femminile, secondo le statistiche, è causato da una mancanza di ovulazione. A sua volta, la causa principale di questa disfunzione è che i ginecologi chiamano ovaio policistico, che viene diagnosticato da non più di uno su dieci del gentil sesso dell'età fertile. Allo stesso tempo, i segni esterni del policistico vengono rilevati durante l'esame ecografico delle ovaie delle donne in età fertile due volte più spesso. Ma il quadro clinico corrispondente alla sindrome dell'ovaio policistico non si trova in tutti.

La sclerocistosi ovarica viene diagnosticata nel 3-5% delle patologie ginecologiche, un terzo dei casi è accompagnato da infertilità persistente.

Sintomi della mancanza di ovulazione

Fondamentalmente, le donne apprendono della mancanza di ovulazione quando il loro desiderio di diventare madre non viene realizzato. Dopo diversi tentativi infruttuosi di rimanere incinta, la maggior parte delle donne va dal medico per scoprire cosa c'è che non va. Pertanto, il sintomo principale dell'anovulazione è l'incapacità di rimanere incinta. A volte con anovulazione, si osserva l'amenorrea (dopo forti esperienze, esercizio fisico estenuante regolare, diete rigorose e fame). Tuttavia, nella maggior parte delle donne, le mestruazioni persistono durante l'anovulazione, più precisamente, l'emorragia che la donna assume per le mestruazioni, poiché la differenza non è percepita né nella loro frequenza, nell'atteggiamento quantitativo (perdita di sangue) o qualitativo (salute delle donne durante questo periodo). L'innovazione con periodi regolari non è rara, ma piuttosto anche la norma.

Il sanguinamento uterino non è sempre regolare, tuttavia, le donne interpretano questo come un cambiamento nella durata del ciclo e di solito non si precipitano dal medico.

L'iperestrogenismo è caratterizzato da sanguinamento intenso e prolungato. Il loro risultato può essere lo sviluppo di anemia (anemia), accompagnata dai suoi sintomi: debolezza, affaticamento, vertigini, respiro corto, pallore della pelle, secchezza e fragilità di capelli e unghie.

La carenza di estrogeni (ipoestrogenismo) è caratterizzata da scariche mensili scarse e dalla loro breve durata. Può verificarsi amenorrea, che può indicare sclerocistosi. L'ecografia in questo caso mostra ovaie ingrandite o rugose, necessariamente ricoperte di formazioni tuberose con i contorni delle cisti. Capelli di tipo maschile, sottosviluppo dell'utero e delle ghiandole mammarie, sovrappeso. La presenza di tutti i sintomi è facoltativa. Possono manifestarsi sintomi di malessere generale: disturbi del sonno, libido, dolore al collo, debolezza, letargia, affaticamento.

I primi segni di anovulazione non sono troppo evidenti, il più evidente è l'assenza di mestruazioni che non viene spesso osservata. Tuttavia, sintomi come l'irregolarità, un cambiamento nel numero di secrezioni (oligomenorrea) dovrebbero essere vigili; l'assenza dei soliti segni di imminente mestruazione (sindrome premestruale) o della loro marcata diminuzione; l'assenza di un aumento della temperatura corporea basale nella seconda fase proposta del ciclo.

Irsutismo (crescita eccessiva di capelli androgeni-dipendenti), un cambiamento significativo del peso corporeo in un breve periodo di tempo, una leggera scarica dai capezzoli (iperprolattinemia), improvvisi sbalzi d'umore possono essere sintomi allarmanti.

A volte è necessario essere molto attenti a se stessi e al proprio corpo al fine di notare un problema con il ciclo ovulatorio mensile e cercare un aiuto medico in tempo, piuttosto che in uno stadio avanzato.

Si distinguono i seguenti tipi di assenza di ovulazione, a seconda della causa che l'ha causata: anovulazione fisiologica e patologica. Il primo include periodi di adattamento della fertilità - adolescenti, postpartum e il periodo della sua estinzione.

Cicli anovulatori possono verificarsi in qualsiasi donna durante periodi di stress molto elevato, a causa di cause nutrizionali, malattie acute e esacerbazioni croniche. Spesso semplicemente non vengono notati, a volte, se le cause che le causano sono significative e lunghe, la donna può smettere di mestruare o la sua frequenza e intensità cambiano. Quando si elimina un fattore stressante per il corpo, le condizioni della donna di solito si normalizzano.

Con l'anovulazione patologica, l'assenza della seconda fase del ciclo mestruale si verifica regolarmente. L'anovulazione cronica è necessariamente accompagnata da infertilità persistente e si riscontra spesso durante i tentativi di realizzare la propria funzione materna. I sintomi gravi per la forma cronica di mancanza di ovulazione non sono caratteristici, il sanguinamento mensile è di solito regolare. Questa patologia può essere sospettata a casa, fondamentalmente, misurando la temperatura basale. L'anovulazione patologica è soggetta al trattamento obbligatorio se una donna prevede di avere figli.

Ciclo Anogolatorio

Nella comprensione di una donna moderna, le mestruazioni periodicamente segnalano un normale background ormonale, in cui l'ovulazione si verifica mensilmente. Ma questo non corrisponde sempre allo stato reale del sistema riproduttivo e i giorni critici regolari non garantiscono la possibilità di rimanere incinta. I ginecologi chiamano questa condizione un ciclo anovulatorio e ci sono diverse ragioni per questa disfunzione, alcune delle quali hanno bisogno di cure e correzioni, altre no.

Le cause

Fisiologico

Le ragioni fisiologiche per la mancanza di ovulazione durante il normale ciclo mestruale includono:

  • Periodi di età. L'età giovanile e la premenopausa sono spesso caratterizzate dall'immaturità dei follicoli o dall'estinzione delle ovaie. Con l'età, il numero di follicoli visibili nelle ovaie diminuisce, anche in una donna di quarant'anni, un medico può diagnosticare una completa assenza di follicoli.
  • Il periodo postpartum durante il quale l'ovulazione non si verifica a causa di un background ormonale modificato, le mestruazioni possono essere assenti o si osserva un ciclo normale.

L'insufficienza ormonale può essere causata dallo spostamento in una diversa zona climatica, la fame (nel processo di diete costanti o per un'altra ragione). Anche un forte dolore fisico prolungato o uno shock emotivo eccessivo che ha causato rabbia, un'ondata di adrenalina, può causare una mancanza di ovulazione. Per tali motivi, una scomparsa indipendente della patologia è caratteristica nel tempo. Ecco perché il medico, in assenza di determinati sintomi e dello stato di salute generale soddisfacente del paziente, può raccomandare di posticipare il trattamento con farmaci ormonali per sei mesi o più.

Patologico

  • L'infiammazione ovarica cronica o l'annessite interrompono la normale funzione ovarica.
  • L'eccessiva produzione di prolattina da parte della ghiandola pituitaria sconvolge il normale equilibrio degli ormoni sessuali e previene l'ovulazione.
  • La mancanza di FSH impedisce la maturazione del follicolo.
  • Disfunzione tiroidea o disfunzione della ghiandola surrenale.
  • Disturbi nervosi che portano a uno squilibrio ormonale.
  • Sindrome astenica, eventuali infezioni che si verificano con intossicazione.
  • Malformazioni congenite e genetiche delle ovaie o ritardo dello sviluppo sessuale.

Sintomi del ciclo anovulatorio

Molto spesso, il ciclo anovulatorio non presenta sintomi speciali che consentono di sospettare una malattia. Le mestruazioni si verificano dopo un certo periodo di tempo, non differiscono dal verificarsi normalmente né nella quantità di dimissione, né nella durata.

Con un aumento del livello di estrogeni, le mestruazioni possono essere più abbondanti, persino portare all'anemia. Le dimissioni forti e prolungate hanno un effetto negativo sulla salute di una donna, appaiono debolezza, sonnolenza, perdita della sua capacità lavorativa e interesse per la vita. Il medico, dopo un esame visivo, nota un utero allargato e denso con un collo ammorbidito, la cui faringe interna è leggermente aperta.

Un ridotto livello di estrogeni è caratterizzato da mestruazioni mestruali, il ginecologo nota una diminuzione dell'utero e la ristrettezza della vagina. La faringe interna della cervice è chiusa. C'è una diminuzione del turgore della pelle, secchezza e assottigliamento della pelle, labilità emotiva.

Diagnostica

Una donna può determinare autonomamente il ciclo anovulatorio con il metodo diagnostico più semplice: misurare la temperatura basale. A differenza della norma, quando la temperatura aumenta durante la fase del progesterone, nel ciclo anovulatorio, il suo programma rimane sempre lo stesso. Un altro modo informativo per determinare l'insorgenza dell'ovulazione è condurre autonomamente test di ovulazione più volte al mese. Test venduti in farmacia.

Uno studio ecografico condotto in dinamica su un ciclo determina in modo affidabile l'assenza di un follicolo dominante, una ecografia può anche indirettamente determinare la presenza di infiammazione nelle ovaie.

Vengono prescritti studi di laboratorio per determinare la causa funzionale della mancanza di ovulazione, per questo vengono eseguiti esami del sangue per ormoni sessuali, ormoni tiroidei. Viene prescritto un esame del sangue generale per sospetto processo infiammatorio.

Il modo finale e più informativo per determinare i segni del ciclo anovulatorio è il curettage della cavità uterina alla vigilia della prossima mestruazione. La raschiatura viene inviata per l'esame istologico e se non ci sono cambiamenti secretori nell'endometrio, la diagnosi viene confermata.

Ciclo Anovulatorio e gravidanza

Poiché l'assenza di ovulazione non presenta particolari sintomi, la donna riconoscerà la diagnosi del "ciclo anovulatorio" solo contattando un ginecologo per tentativi falliti di rimanere incinta o per sanguinamento troppo intenso. La gravidanza durante questo periodo non può verificarsi fino a quando non viene eliminata la causa della mancanza di ovulazione..

Il ciclo anovulatorio non è sempre una malattia che richiede un trattamento. Per tutta la vita, ogni donna attraversa diversi cicli di questo tipo, senza saperlo. Di solito, il trattamento con le mestruazioni normali non è prescritto per sei mesi, il paziente viene osservato solo in dinamica. Ciò è dovuto al fatto che un cambiamento nel background ormonale può essere associato a shock emotivi o fisici e si normalizza nel tempo senza interferenze esterne.

Secondo le statistiche, anche in casi complessi del ciclo anovulatorio, oltre il 40% dei pazienti rimane incinta entro un anno dal trattamento. Ma se una donna prende farmaci controindicati durante la gravidanza, allora ha sicuramente bisogno di consultare un medico sulla contraccezione. Un ciclo anovulatorio può alternarsi a uno normale, quindi è molto probabile la possibilità di rimanere incinta.

Trattamento del ciclo anovulatorio

È impossibile curare il ciclo anovulatorio da soli, poiché sono necessari numerosi studi e la consultazione di uno specialista esperto per confermare la diagnosi. A seconda della causa di questa malattia, i pazienti necessitano di terapia immediata o monitoraggio dinamico del sistema riproduttivo e dei livelli ormonali.

È più conveniente e sicuro sottoporsi a visita e trattamento presso il centro K + 31 Clinic, dove una grande base di laboratorio, clinica e ospedale sono concentrate in un'area. Un paziente con sospetto ciclo anovulatorio può sottoporsi a tutti gli studi necessari in breve tempo, essere monitorato da un medico personale e ricevere consulenza competente, se necessario, in qualsiasi momento. In ospedale, viene eseguita una procedura di curettage diagnostico, dopo di che la donna può tornare a casa lo stesso giorno.

Prevenzione del ciclo innovativo

Le misure preventive per prevenire l'insorgenza del ciclo anovulatorio dovrebbero essere le seguenti:

  1. Prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili e infiammatorie dell'area genitale femminile.
  2. Esami preventivi regolari di ragazze adolescenti con l'obiettivo di individuare tempestivamente varie patologie della sfera riproduttiva.
  3. Se possibile, ridurre al minimo lo stress emotivo fisico e negativo significativo.
  4. Evitare di lavorare con sostanze tossiche..
  5. Trattamento tempestivo di varie malattie infiammatorie, disfunzioni ormonali che possono portare all'assenza di ovulazione.

Articoli Sul Ciclo Di Abusi

Almag per uso dell'endometrio per endometriosi e mioma

Con l'aiuto della magnetoterapia, puoi gradualmente costruire lo strato mucoso interno dell'utero. Queste procedure sono utilizzate per eliminare l'endometriosi, l'ipoplasia endometriale, l'infiammazione delle appendici e altre patologie....

Le mestruazioni sono arrivate 1 settimana prima del previsto, ragioni per cosa fare

Motivi per l'arrivo delle mestruazioni 1 settimana prima del previstoCon il normale funzionamento normale, le perdite vaginali si verificano nelle donne ogni mese, a partire dagli 11-15 anni, e terminano con l'arrivo della menopausa....

Perché, durante l'assunzione di pillole anticoncezionali, può apparire scarico di sangue, cosa fare?

Dopo la cancellazione di DuphastonDuphaston è prescritto alle donne per la correzione delle seguenti malattie:...