Perché ci sono perdite viscose nelle donne?

Emorragia

Lo scarico vaginale malleabile nelle donne è abbastanza comune e non indica sempre lo sviluppo della malattia. Il colore del muco può variare: una variante della norma è considerata biancastra con una tinta biancastra o giallo chiaro. Se le secrezioni mucose trasparenti causano disagio, possiamo parlare dello sviluppo di malattie.

Quali sono le secrezioni viscose nelle donne

Lo scarico viscoso dalla vagina sotto forma di muco è fisiologico. La separazione di questo fluido avviene a causa del lavoro delle gonadi femminili. Questo muco ha molte funzioni: idrata la mucosa, pulisce la vagina dall'inquinamento e dalle particelle morte dell'epitelio, è un lubrificante naturale durante il contatto sessuale.

La comparsa di una sfumatura di liquido estranea può essere un sintomo di alcune deviazioni, nel qual caso dovrebbe essere esaminato un medico. Normalmente, il muco non dovrebbe avere un sapore, giallo, grigio o verde..

Perché compaiono le secrezioni mucose?

L'aspetto della leucorrea è associato a vari fattori. Quindi, per motivi naturali, l'allungamento della leucorrea trasparente deriva dal lavoro delle ovaie. Sono naturali durante i periodi di ripetizione di un ciclo ogni mese, nonché durante l'eccitazione, i rapporti sessuali e dopo.

Lo stress grave, le reazioni allergiche, l'acclimatazione, alcuni farmaci contenenti ormoni possono provocare un segreto. Per motivi fisiologici, durante la gravidanza si manifestano secrezioni, preparazione al travaglio, allattamento e menopausa.

Il muco è prodotto dalle ghiandole di Bartolini, dalla mucosa vaginale, dalla cervice e dal canale cervicale.

Cause naturali delle mucose come secrezioni di moccio nelle donne

Lo scarico viscoso è la norma: compaiono dopo il contatto sessuale e in alcune fasi del ciclo. Queste leucorrea agiscono come una barriera protettiva contro le infezioni, puliscono la vagina da microrganismi estranei, idratano la mucosa. Quindi, la comparsa di secrezioni mucose è considerata normale se non ci sono sensazioni estranee nel perineo.

Scarico femminile come moccio prima e dopo le mestruazioni

La consistenza della secrezione dipende dalla concentrazione di ormoni. Il moccio viscoso, il muco sono un fenomeno fisiologico e sono consentiti sia prima che dopo le mestruazioni.

All'inizio del ciclo dopo le mestruazioni, le donne notano spesso la produzione di muco appiccicoso, che può essere brunastro a causa di un'impurità del sangue. A metà del ciclo, inizia il periodo fertile, aumenta il livello dell'ormone estrogeno. A causa di un cambiamento nel background ormonale, la leucorrea può diventare abbondante e meno viscosa - si creano condizioni favorevoli per la fecondazione.

Alla fine del ciclo, lo sfondo ormonale cambia, diventa stabile. La quantità di leucorrea diminuisce di volume, puoi notare un segreto mucoso o trasparente, pochi giorni prima delle mestruazioni può sembrare albume.

Caratteristiche di scarico durante tutto il ciclo

A seconda della fase del ciclo, la leucorrea può variare. Dopo le mestruazioni, è consentita una piccola quantità di bianchi marroni appiccicosi. A causa dell'estrogeno, il muco si liquefa durante l'ovulazione. Prima dell'inizio delle mestruazioni, puoi notare muco che si allunga appiccicoso.

Possibilità di concepimento e gravidanza

Se c'è un ritardo nelle mestruazioni e invece di loro c'è muco senza colore, c'è una possibilità di gravidanza. Durante il concepimento, non si esclude la comparsa di una piccola scarica marrone o rosa - questo fenomeno si chiama sanguinamento dell'impianto.

Nel secondo trimestre, una piccola quantità di leucorrea trasparente indica una gravidanza normale. Con un aumento del loro numero, dovresti assicurarti che non ci siano perdite di liquido amniotico - devi contattare una clinica prenatale.

Nell'ultimo mese di gravidanza, la comparsa di secrezioni abbondanti è spesso associata allo scarico del tappo mucoso, questo segno segnala l'inizio del travaglio.

Scarico mucoso invece delle mestruazioni

La comparsa di muco invece delle mestruazioni è un segno di gravidanza, ma ci sono altri motivi per cui non si verificano le mestruazioni. Quindi, un brusco cambiamento nel clima o uno stress grave, un cattivo sonno può influenzare il suo ritardo.

Altre ragioni per l'assenza di mestruazioni, non correlate al concepimento: sovrappeso, malnutrizione, assunzione di determinati farmaci ormonali, abuso di alcol.

Dopo la nascita di un bambino

Per molto tempo dopo il parto, una donna sviluppa bianchi sanguinanti. Ciò è dovuto al fatto che dopo il distacco della placenta, l'utero deve recuperare, ridursi di dimensioni. Il corpo viene purificato, al termine del recupero, i bianchi diventano trasparenti. Dopo la dimissione dall'ospedale di maternità, è necessario monitorare in modo indipendente le caratteristiche della dimissione.

Il tempo dell'involuzione uterina dipende da come è avvenuta la nascita e dal corpo. In media, il processo di recupero dura circa 30 giorni, ma a volte i bianchi rosati compaiono dopo 6 settimane.

Il lungo processo di recupero non è sempre naturale, se lo scarico non scompare, è necessario consultare un medico. L'assenza di Lochia è anche un'occasione per consultare un ginecologo.

Dopo le operazioni

Spesso, la chirurgia riproduttiva degli organi provoca muco sanguinante. Dopo il recupero, la leucorrea diventa mucosa, indicano la guarigione di tutte le lesioni. È importante che il muco sia inodore, la donna non sia infastidita dal dolore e dall'aspetto di secrezioni di un colore innaturale. Altrimenti, è necessaria una consultazione con i chirurghi, è necessario verificare la presenza di complicazioni.

Menopausa

Con l'inizio della menopausa, la leucorrea, simile al moccio, non è un sintomo della patologia. In questo caso, le donne non dovrebbero avere sensazioni estranee che causano disagio. Successivamente, la quantità di secrezione viene ridotta a causa di una diminuzione della concentrazione di ormoni sessuali.

Cause di secrezione patologica sotto forma di moccio

La leucorrea sotto forma di moccio non è sempre normale, a volte sono sintomi di patologie. Spesso un segreto con un odore e un colore estraneo è causato da una MST, come la gonorrea, la clamidia, la vaginite e altre malattie.

Sono pericolosi, influenzano negativamente le condizioni degli organi riproduttivi. Le complicanze possono causare infertilità; durante la gravidanza, portano allo sbiadimento dello sviluppo fetale, alla nascita prematura e all'infezione del bambino.

Caratteristiche patologiche dello scarico

Normalmente, il segreto è trasparente o ha una tinta lattiginosa. La consistenza dei bianchi dovrebbe essere uniforme, normalmente non hanno odore estraneo, il muco non è troppo abbondante. Altrimenti, lo scarico parla di patologia.

Secrezioni con sangue

Il segreto del sangue è la norma quando si tratta di mestruazioni. Sono caratterizzati da secrezione rossa, possono aumentare di volume di 2-3 giorni dopo l'inizio e scomparire in media dopo 4-7 giorni. Tuttavia, a volte il segreto delle impurità nel sangue non è associato alle mestruazioni..

Può indicare un fallimento ormonale, lo sviluppo di alcune malattie. Pone un pericolo speciale durante il periodo di gravidanza.

Quali processi patologici causano scarico marrone o rosso:

  • Lo sviluppo della gonorrea.
  • Infiammazione cervicale.
  • Complicazioni dopo l'installazione di uno IUD.
  • Esacerbazione di allergie.
  • Squilibrio ormonale.
  • Polipi, cisti e altre neoplasie.

Inoltre, lesioni lievi, deflorazione e sesso troppo intenso possono causare perdite di sangue. Tali secrezioni sono naturali dopo il parto e sono chiamate lochia; possono verificarsi dopo alcune operazioni..

Leucorrea mucosa con segni insoliti

Se viene secreto il muco bianco, che è accompagnato da sensazioni spiacevoli, questo è molto probabilmente un sintomo dello sviluppo della malattia. Lo scarico patologico è provocato da infiammazione, ipotermia, riduzione dell'immunità, nonché da un cambiamento nella microflora nell'area intima.

Un cambiamento nei bianchi può indicare lo sviluppo di endometrite, vulvovaginite, mughetto, malattie sessualmente trasmissibili o vaginosi.

Trasparente e bianco

Lo scarico viscoso trasparente può essere una variante della norma, tuttavia, in alcuni casi, indica lo sviluppo della malattia. Quindi, in alcuni stadi del ciclo mestruale può apparire una scarica inodore, tuttavia il loro numero non dovrebbe essere troppo voluminoso.

Dovresti prestare attenzione alla consistenza dello scarico - se il segreto ha acquisito l'aspetto della ricotta, provoca disagio - molto probabilmente si sviluppa il mughetto. Questa malattia dovrebbe essere trattata..

I suoi segni principali sono che le donne hanno masse sotto forma di scaglie con un odore sgradevole, la placca appare sulla mucosa vaginale e si verifica il gonfiore degli organi genitali esterni..

Giallo

Il segreto di una tonalità giallo brillante può essere un sintomo dello sviluppo di gonorrea, clamidia. Con alcune malattie sessualmente trasmissibili, una donna non solo vede strisci patologici, ma anche sensazioni spiacevoli nell'addome inferiore, nonché dolore durante la minzione. Può verificarsi sanguinamento tra i periodi. Scarico giallo con consistenza eterogenea e gonfiore, prurito - un segno di candidosi.

Giallo verde e grigio

Un tale segreto può essere un segno di tricomoniasi. È possibile rilevare la sua presenza superando i test per i test di laboratorio. Si consiglia di eseguire immediatamente i test quando si notano bianchi verdastri con un aroma sgradevole e bruciore all'inguine.

Lo scarico purulento è un sintomo di colpite, vaginite, annessite, salpingite. Masse sotto forma di ricotta con una sfumatura verdastra segnalano il complicato decorso del mughetto.

Quando un medico ha bisogno di aiuto

La comparsa di disagio nella regione inguinale e le macchie con un odore sgradevole sono un'occasione per contattare immediatamente un ginecologo. Se necessario, devono essere prelevati ultrasuoni, strisci e sangue, nonché altri test prescritti dal medico.

Prevenzione

È più facile prevenire la malattia che sottoporsi a terapia. Quindi, per ridurre la probabilità di patologie del sistema riproduttivo, è necessario eliminare le cattive abitudini, ridurre il consumo di prodotti dannosi, privilegiando una corretta alimentazione.

L'esaurimento del corpo, lo sforzo fisico eccessivo dovrebbe essere evitato e i farmaci, inclusi antibiotici e OK, non dovrebbero essere assunti senza controllo medico. Non dovresti fare sesso senza preservativo se non sei sicuro che il tuo partner non abbia malattie a trasmissione sessuale. È importante mantenere l'igiene ed evitare l'ipotermia.

Dimissione nelle donne

La secrezione vaginale è una miscela di muco, epitelio desquamato e rappresentanti della microflora della mucosa. La vagina non ha uno sfintere e quindi interagisce costantemente con l'ambiente. Le escrezioni in una donna in buona salute proteggono la mucosa dall'asciugarsi ed svolgono una funzione protettiva, inibendo la riproduzione dei batteri che entrano nella vagina.

La leucorrea normale non provoca sintomi spiacevoli, una donna semplicemente non li nota. La quantità, il colore e la consistenza della secrezione vaginale variano a seconda del giorno del ciclo mestruale, durante la pubertà e la menopausa. Considera i tipi di dimissione nelle donne con una foto.

Tipi di perdite vaginali

Esistono 3 tipi di secrezioni dai genitali nelle donne: patologiche, fisiologiche e mestruali. I bianchi normali sono assenti nelle ragazze e compaiono al momento della pubertà, quando inizia la produzione attiva di estrogeni in grandi quantità.

La mucosa della vagina e del canale cervicale inizia a produrre muco, la cui quantità varia nei diversi giorni del ciclo mestruale, a seconda del livello di ormoni sessuali. Un fluido viscoso lava i passaggi genitali, preparandoli per il concepimento futuro, spingendo fuori le cellule dell'epitelio desquamato.

Lo scarico patologico si verifica con la malattia genitale. Diventano più abbondanti, hanno una strana consistenza e colore, odore putrefattivo. La patologia è accompagnata da sintomi specifici..

La secrezione vaginale nei pazienti con un processo infiammatorio negli organi genitali contiene un aumento del numero di microrganismi patogeni e leucociti. L'acidità della vagina cambia in un contesto di disbiosi. Normalmente predominano i batteri dell'acido lattico, che creano un ambiente acido. Con la patologia, il pH del muco diventa alcalino a causa dell'attività dei patogeni.

Il flusso mestruale si verifica 1 volta al mese sotto forma di sanguinamento, che dura da 3 a 5 giorni. Normalmente, le mestruazioni non dovrebbero essere troppo abbondanti e non troppo scarse. Il sangue ha un odore specifico, ma non si respinge. Se le mestruazioni odorano di carne marcia, questo è un segno di patologia.

Scarico normale

La scarica normale è diversa, a seconda dell'età e del background ormonale della ragazza, nonché del giorno del ciclo mestruale.

Una completa assenza di muco si osserva nelle ragazze giovani e nelle donne che sono entrate in menopausa. Prima della pubertà e della menopausa, mancano gli estrogeni, che sono responsabili dell'idratazione dei genitali. Se una donna in età fertile nell'area intima è asciutta, si può sospettare un'insufficienza ormonale.

12-20 mesi prima del menarca, le ragazze hanno leucorrea con le seguenti caratteristiche:

  • chiaro o biancastro;
  • scarsa;
  • ha un leggero odore aspro.

Dopo l'inizio delle mestruazioni, durante l'anno si instaura un ciclo mestruale, quindi tra le emorragie pianificate può comparire una macchia. Se non sono accompagnati da sintomi fastidiosi, allora sono una variante della norma..

Nelle ragazze con un ciclo mestruale stabilito, i bianchi cambiano, a seconda del giorno del ciclo:

  1. La prima fase del ciclo è accompagnata da bianchi magri. Sono acquosi, omogenei, senza un odore pronunciato..
  2. Durante l'ovulazione, che si verifica intorno alla metà del ciclo, lo scarico diventa abbondante, viscoso, simile al bianco d'uovo.
  3. Dopo l'ovulazione, la quantità di leucorrea diminuisce, sono cremose, biancastre.

Se il muco vaginale non corrisponde al giorno del ciclo, questa non è sempre una patologia. Quindi, la leucorrea cambia quando cambia un partner sessuale, durante la gravidanza, durante i rapporti sessuali e durante l'assunzione di contraccettivi orali. Colpiscili possono biancheria intima, un mezzo per l'igiene intima. In assenza di infiammazione, tali manifestazioni sono considerate normali..

I contraccettivi orali provocano cambiamenti ormonali nel corpo, quindi lo scarico diventa scarso. Dopo l'interruzione del farmaco, la leucorrea torna alla normalità.

Durante la gravidanza si verificano anche cambiamenti ormonali, aumenta la circolazione sanguigna negli organi pelvici e aumenta la produzione di muco. Questa è una funzione protettiva, grazie alla leucorrea abbondante, i patogeni vengono eliminati più rapidamente e il rischio di infezione fetale è ridotto al minimo..

Lo scarico dopo il parto cambia, prima sono sanguinanti, quindi di colore scuro, rosa e giallo. Questa condizione si chiama lochia, sanguinamento dall'utero dopo che la placenta è stata disconnessa. Il colore del muco cambia da sanguinante a giallo man mano che la ferita guarisce e alla fine la leucorrea diventa normale..

Quando cambi il tuo partner sessuale, ti abitui alla sua microflora, quindi la leucorrea può diventare più abbondante. Se il prurito si verifica a seguito di rapporti sessuali e il muco ha un cattivo odore, si può sospettare un'infezione con malattie sessualmente trasmissibili. In questo caso, si consiglia alla donna di consultare un dermatovenerologo.

I bianchi cambiano con una reazione individuale ai materiali da cui sono fatti la biancheria intima, i tamponi e i tamponi, al sapone e ai gel intimi, agli spermicidi. Pertanto, la mucosa cerca di espellere l'allergene, per liberarsi. Pertanto, è necessario escludere una reazione allergica.

Possibili sintomi della malattia

Leucorrea patologica si verifica con malattie infiammatorie degli organi genitali. Nel muco compaiono impurità di pus, prodotti di scarto di microrganismi patogeni e, di conseguenza, la consistenza, il colore e l'olfatto cambiano..

I bianchi gialli con un odore sgradevole compaiono con malattie sessualmente trasmissibili - gonorrea, clamidia. Con la tricomoniasi, sono schiumosi e abbondanti. L'essudato purulento viene rilasciato durante l'infiammazione delle ovaie, dell'utero e della vagina.

Il muco verde è una conseguenza del processo infiammatorio nella vagina causato dai gonococchi. Con tali bianchi, è necessario visitare un medico il più presto possibile.

Il muco bianco spesso con chicchi simili alla ricotta è un segno di vaginite candid o mughetto.

I bianchi marroni compaiono con l'endometriosi, nonché sullo sfondo dell'infiammazione cronica della vagina. Questo tipo di dimissione si verifica con lesioni della mucosa, ad esempio, durante un esame da un ginecologo o durante un rapporto violento.

Il muco grigio con l'odore dei pesci provoca vaginosi batterica. È generalmente accettato che la vaginosi si forma dalla soppressione della microflora benefica da parte della gardnerella condizionatamente patogena.

Quando iniziare a preoccuparsi?

Un cambiamento nel colore e nell'odore della leucorrea non indica sempre lo sviluppo di una malattia infettiva. In presenza di una serie di segni allarmanti, si consiglia di visitare urgentemente un ginecologo:

  • prurito nell'area genitale, specialmente nella vagina;
  • arrossamento delle labbra, si gonfiano;
  • le secrezioni si seccano sulla pelle e formano croste;
  • fiocchi e grumi compaiono nel muco;
  • dolore nell'addome inferiore;
  • irregolarità mestruali;
  • durante la minzione, bruciore nella vagina;
  • durante e dopo il rapporto sessuale una donna viene ferita;
  • si formò un'ulcera sulla pelle o sulle mucose, apparve un'eruzione cutanea;
  • preoccupato per l'alta temperatura corporea, i brividi.

Tali sintomi possono indicare lo sviluppo di vaginite o una malattia a trasmissione sessuale..

Separatamente, è necessario evidenziare lo spotting che non è associato alle mestruazioni. Sono una variante della norma nel trauma meccanico e nel primo mese di assunzione di contraccettivi orali. In altri casi, lo striscio di sangue è un motivo da esaminare..

Lo scarico sanguinante durante la gravidanza è un sintomo patologico che indica una minaccia di aborto spontaneo o l'inizio del parto. Quando il sangue di una donna incinta ha bisogno di sdraiarsi e chiamare un'ambulanza.

Test e diagnostica

Per natura della leucorrea, anche il ginecologo più esperto non sarà in grado di fare una diagnosi accurata. L'infezione può essere miscelata, può verificarsi in modo latente, quindi, per la diagnosi di malattie sessualmente trasmissibili sessuali, i test di laboratorio sono obbligatori:

  1. Saggio immunoenzimatico ELISA o enzimatico: rileva gli anticorpi contro le infezioni nel sangue;
  2. Analisi PCR di un tampone dal tratto genitale - rileva tracce di DNA di agenti patogeni in un campione biologico;
  3. Esame microscopico di strisci e batteriosi con test di sensibilità agli antibiotici.

Leucorrea patologica, in particolare purulenta, possono essere un segno di un processo infiammatorio nell'utero e nelle appendici. Pertanto, il ginecologo esegue un esame bimanuale (palpazione) degli organi genitali. L'organo infiammato è doloroso, allargato e stretto. Per confermare la diagnosi, il paziente viene inviato per l'ecografia pelvica.

Quale medico contattare?

Se una donna è diventata bianca, deve contattare un ginecologo. I medici raccomandano di visitare una dottoressa ogni 6 mesi o urgentemente se compaiono sintomi patologici.

Non è necessario trattare lo scarico stesso, è necessario eliminare la causa del loro aspetto e scompariranno. Pertanto, la terapia dipenderà da quale malattia ha innescato la comparsa di muco cattivo..

Con la sifilide e la gonorrea, a una donna verranno prescritti antibiotici e supposte vaginali con effetti antinfiammatori e antimicrobici. La tricomoniasi, la clamidia, la gardnerellosi provocano i microrganismi più semplici, quindi il trattamento viene effettuato utilizzando un agente antiprotozoico.

L'herpes genitale è una malattia virale, viene trattata con farmaci antivirali e immunomodulatori. Il mughetto provoca un fungo, quindi viene trattato con compresse e supposte antifungine..

L'infiammazione dell'utero e delle appendici richiede una terapia complessa, vengono prescritti un antibiotico, un agente antinfiammatorio non steroideo, supposte vaginali combinate. Completa il trattamento con fisioterapia e vacanze benessere.

Le malattie degli organi interni sono particolarmente pericolose, poiché provocano la formazione di aderenze e infertilità. Il trattamento di endometrite e annessite deve essere preso sul serio ed eseguito in modo tempestivo..

Quando si trattano le cause della leucorrea patologica, è necessario prestare attenzione al proprio stile di vita. È molto importante osservare le regole di igiene personale, lavarsi al mattino e alla sera e cambiare la biancheria intima. Gli elettrodi mestruali devono essere cambiati ogni 3 ore. Non usare salviette e asciugamani con altre persone. Si raccomanda di smettere di vivere sessualmente prima del trattamento.

Se queste regole sono scarsamente osservate, l'infezione entrerà di nuovo nel tratto genitale dopo un ciclo di trattamento e si verificherà una ricaduta.

Complicanze e conseguenze se non trattate

La complicazione più comune di una malattia infiammatoria della vagina è la transizione dell'infezione in una forma cronica. Nell'infiammazione acuta, i microbi colpiscono solo la mucosa, ma nel tempo penetrano negli strati più profondi. I sintomi scompaiono o si manifestano molto debolmente, ma i patogeni continuano a danneggiare il corpo.

La vaginite cronica è costantemente aggravante, causando a una donna sensazioni spiacevoli durante il sesso e la secchezza nella zona intima. Questa condizione compromette gravemente la qualità della vita ed è difficile da trattare..

Un'infezione nella vagina può facilmente entrare nell'utero attraverso il canale cervicale. In questo caso, si verifica l'endometrite - infiammazione dell'endometrio. L'endometrite è molto pericolosa per la salute riproduttiva di una donna, in quanto danneggia la mucosa e forma cicatrici su di essa. Di conseguenza, l'attaccamento dell'embrione diventa impossibile, diagnostica l'infertilità.

Se l'infezione entra nelle ovaie e nelle tube di Falloppio, si forma l'adnexite. L'infiammazione provoca la formazione di aderenze nelle tube di Falloppio e il loro ostruzione. Di conseguenza, l'uovo non può entrare fisicamente nell'utero e il paziente diventa sterile.

In casi particolarmente gravi, se una donna in ogni modo ignora i forti dolori, la temperatura corporea elevata e non cura l'infiammazione degli organi interni, si sviluppa un ascesso o una suppurazione, quindi la peritonite (infiammazione del peritoneo) e la morte. Questo accade estremamente raramente, poiché il dolore diventa insopportabile e la donna va dal medico. Ma il rischio di sviluppare infertilità in mezzo a tali complicanze è molto elevato, poiché un ascesso può causare la rimozione dell'utero o dell'ovaio.

Conclusione

Le secrezioni vaginali sono normalmente presenti in ogni donna in età fertile, e questo è un buon segno che indica la salute del sistema riproduttivo. Ma se la leucorrea cambia colore, odore ed è accompagnata da sintomi spiacevoli, dovresti assolutamente consultare un ginecologo.

Le patologie degli organi genitali femminili devono essere trattate immediatamente, altrimenti influenzeranno necessariamente la funzione riproduttiva delle donne. È molte volte più difficile curare l'ostruzione delle tube e il cattivo endometrio rispetto a un processo infiammatorio acuto o una malattia a trasmissione sessuale.

Tutto su perdite vaginali: cause e trattamento

Il sito fornisce informazioni di riferimento a solo scopo informativo. La diagnosi e il trattamento delle malattie devono essere effettuati sotto la supervisione di uno specialista. Tutti i farmaci hanno controindicazioni. È richiesta la consultazione di uno specialista!

Scarico vaginale: cause e trattamento, a seconda del colore, dell'olfatto, della consistenza e di altri fattori

Scarico vaginale: cause del loro verificarsi, nonché metodi efficaci di terapia
Lo scarico vaginale è una condizione abbastanza comune, che di volta in volta preoccupa tutte le donne, senza eccezioni. Nella maggior parte dei casi, l'insorgenza di perdite vaginali provoca paura in una donna. In effetti, solo pochi possono distinguere tra secrezione normale e patologica. Notiamo immediatamente che le perdite vaginali possono essere inodori o inodori. Il loro colore può variare da rosso sangue a giallastro. Per consistenza, si distinguono secrezioni di formaggio, schiumose e anche gelatinose. Insieme al loro verificarsi, una donna può anche manifestare sintomi come dolore, prurito, irritazione. Dopo aver letto le informazioni presentate in questo articolo, è possibile acquisire familiarità con le forme più comuni di secrezione vaginale, nonché conoscere i metodi di diagnosi e trattamento delle patologie in cui sono annotati. Inoltre, questo articolo fornirà informazioni sul problema delle perdite vaginali durante la gravidanza..

Le perdite vaginali indicano sempre la presenza di una malattia? In quali casi le perdite vaginali sono considerate la norma?
Lo scarico vaginale può essere osservato anche in donne completamente sane e questa condizione è considerata normale. I segni di una scarica vaginale sana includono:

  • Scarico liquido trasparente (gelatinoso, muco)
  • Scarico inodore
  • Quantità insignificante di scarico
  • Scariche che non causano irritazione alla pelle e alle mucose dei genitali
  • Scariche non accompagnate da febbre, dolore o disagio nell'area genitale.

Se la donna è completamente in salute, le perdite vaginali più spesso nella loro consistenza assomigliano al muco, che viene prodotto dalle ghiandole della cervice. Questo tipo di scarica è considerato normale, poiché con il loro aiuto è possibile pulire il tratto genitale e anche proteggere i genitali dagli effetti di alcune infezioni. Sia il numero di secrezioni vaginali normali che la loro consistenza sono determinati non solo dallo stato generale di salute del gentil sesso, ma anche dalla fase del ciclo mestruale. Ad esempio, si nota un numero particolarmente elevato di perdite vaginali liquide al momento dell'arrivo dell'ovulazione.
Un aumento della quantità di questo tipo di dimissione nella salute normale è anche possibile in caso di eccitazione sessuale eccessiva, sullo sfondo di uno stato stressante o dell'uso di determinati prodotti farmaceutici, a causa di cambiamenti nelle condizioni climatiche.
Un numero sufficientemente ampio di abbondanti secrezioni liquide si osserva anche nelle donne in gravidanza e negli ultimi mesi di gravidanza ce ne sono ancora di più. L'aumento del loro numero durante la gravidanza è facile da spiegare. Il fatto è che durante questo periodo nel corpo della donna c'è un aumento del numero di ormoni sessuali.

Scarico vaginale: cosa possono essere?
Di seguito, ai lettori verranno presentate informazioni sulle forme più comuni di secrezione vaginale, nonché sui motivi che provocano il loro sviluppo..

Scarico vaginale di vari colori, odori e consistenze
Un po 'più in alto abbiamo già detto che tutte le donne sane hanno perdite vaginali acquose, trasparenti e incolori. Se acquisiscono una consistenza diversa, un odore specifico o un po 'di colore, allora, molto probabilmente, una malattia si è stabilita nel corpo della donna:

Le perdite vaginali sanguinanti (rosse) sono un segnale che c'è sangue nelle perdite vaginali. Nella maggior parte dei casi, questo tipo di dimissione si verifica da due a quattro giorni prima dell'inizio delle mestruazioni, dopodiché vengono convertite in una scarica abbondante insieme all'inizio delle mestruazioni. Vale la pena notare che questo tipo di dimissione è anche caratteristica di diversi giorni dopo le mestruazioni. Se lo scarico non è abbondante, allora una donna è meglio non farsi prendere dal panico. Soprattutto spesso questo fenomeno si osserva nelle donne che indossano una spirale.
Abbastanza spesso, lo spotting è dotato di un colore nerastro o marrone, che segnala il fatto di ossidazione e distruzione del sangue nella vagina.
Ci sono anche casi in cui una donna ha individuato, che contiene una piccola quantità di sangue. Di norma, lo spotting perimetrale non è specifico.

A volte si nota un lieve spotting al momento dell'ovulazione, così come nelle donne che indossano una spirale o usano contraccettivi orali. Nel caso in cui si verifichi costantemente questo fenomeno sullo sfondo dell'uso di un dispositivo intrauterino o dell'uso di contraccettivi, è necessario discutere questo fatto con un ginecologo, dopo aver preso un appuntamento con lui per una consultazione.
Se la sanguinante secrezione vaginale non è in alcun modo associata al ciclo mestruale, allora possono essere considerati un segnale della presenza di qualsiasi patologia.
Nella maggior parte dei casi, questo tipo di scarica si fa sentire:

  • Per irregolarità mestruali
  • Endometriosi (adenomiosi)
  • Cancro o erosione cervicale. In questo caso, la dimissione è particolarmente abbondante dopo il rapporto sessuale..

Se una donna ha sanguinolente secrezione vaginale che non è in alcun modo correlata alle mestruazioni, allora deve immediatamente discutere questo problema con un medico.
Per quanto riguarda le improvvise secrezioni rosse, possono essere innescate da un aborto spontaneo nei primi mesi di gravidanza. Nel caso dello sviluppo di una gravidanza extrauterina, una donna ha uno spotting prolungato molto forte. Se, oltre alla dimissione, una donna ha anche alcuni sintomi della gravidanza, allora deve essere portata immediatamente in ospedale.

Le secrezioni vaginali gialle e biancastre sono particolarmente osservate con lo sviluppo di varie patologie infettive, che tendono a essere trasmesse sessualmente. Colore giallo o biancastro dovuto all'accumulo nello scarico di un numero enorme di globuli bianchi e microbi.

Lo scarico vaginale purulento si nota con patologie infettive come la clamidia, la tricomoniasi, il mughetto, la gonorrea e altri. Di norma, questo tipo di scarica provoca anche disagio nella zona genitale e prurito. A volte le donne lamentano dolore nella parte bassa della schiena o nella parte inferiore dell'addome. Durante la gravidanza, le perdite vaginali biancastre e viscose sono considerate una condizione normale se la donna incinta non ha altri sintomi della malattia.

Ricotta, schiuma vaginale spessa e spessa
Un cambiamento nella consistenza delle perdite vaginali è anche considerato uno dei chiari segni della presenza di una particolare patologia. Un po 'più in alto, abbiamo già detto che le normali secrezioni devono essere liquide, simili al muco. Se lo scarico è bianco coagulato o schiumoso, quindi, molto probabilmente, la donna ha un qualche tipo di malattia infettiva.

Scarico vaginale spiacevole
Il verificarsi di perdite vaginali, dotato di un odore specifico, indica la presenza di una patologia infettiva. L'odore in questo caso può essere acido o marcio o assomigliare all'odore del pesce. Si verifica sullo sfondo dell'attività vitale dei patogeni, che tendono a decomporre i nutrienti, mentre emettono gas, dotati di un odore molto spiacevole.

Scarico vaginale prima e dopo il rapporto sessuale
Al momento dell'eccitazione sessuale, le ghiandole vaginali del gentil sesso tendono a sintetizzare vigorosamente la lubrificazione vaginale, quindi un gran numero di secrezioni liquide trasparenti, che si notano prima e durante il contatto sessuale, sono considerate normali. Le donne non dovrebbero avere paura della comparsa di una scarica abbondante e abbondante dopo il rapporto sessuale. Il fatto è che se il contatto sessuale si verificava senza l'uso del preservativo, è possibile che in questo modo la vagina cerchi di liberarsi dallo sperma. Nella maggior parte dei casi, questo tipo di scarica scompare in un periodo di tempo abbastanza breve..
Se una donna ha notato durante o dopo il sesso, quindi, molto probabilmente, ha l'erosione della cervice.
La comparsa di secrezione gialla, purulenta, bianca, grigia o verdastra dopo alcuni giorni o settimane dopo il contatto sessuale è considerata un segnale per l'insorgenza di qualsiasi malattia infettiva.

Scarico vaginale come sintomo di infezione
Lo scarico vaginale è considerato un chiaro segno dello sviluppo di una patologia infettiva del tratto genitale in pochi casi. Il maggior numero di patologie in cui si nota la secrezione vaginale sono infettive e vengono trasmesse durante i rapporti sessuali.
Le ragioni più comuni per lo sviluppo di perdite vaginali includono:

  • Candidosi (mughetto)
  • Tricomoniasi urogenitale
  • Vaginosi batterica

Tricomoniasi urogenitale come causa di perdite vaginali
La tricomoniasi urogenitale è una patologia infiammatoria del tratto genitale di uomini e donne, che è infettiva. Questa malattia si verifica a seguito dell'esposizione all'organismo umano del microrganismo Trichomonas vaginalis. L'infezione da questa patologia si verifica durante il rapporto sessuale. Un segno evidente dello sviluppo di questa malattia è considerato l'infiammazione della mucosa vaginale. In medicina, questa condizione si chiama vaginite. Nel caso dello sviluppo della vaginite, una donna ha una scarica vaginale spumosa molto forte, dotata di un odore molto specifico. Nella vaginite cronica, lo scarico diventa spesso giallo o bianco. Nella maggior parte dei casi, oltre alle secrezioni, una donna è anche preoccupata per un prurito molto grave nell'area genitale esterna.

Diagnosi di tricomoniasi urogenitale
È impossibile fare una diagnosi accurata della tricomoniasi urogenitale, data solo la presenza di secrezioni e alcuni altri sintomi di questa patologia..
Per identificare questa patologia, studi come:

  • Il metodo culturale di ricerca è la coltivazione di colonie di microrganismi prelevati dalla vagina su speciali mezzi nutritivi e il loro ulteriore studio.
  • Esame microscopico di uno striscio (nativo) non dipinto prelevato dalla vagina.
  • Metodo di ricerca PCR (reazione a catena della polimerasi), che prevede lo studio del materiale genetico Trichomonas vaginalis.
  • Esame al microscopio di uno striscio vaginale macchiato. Tingilo con coloranti speciali..

La terapia della tricomoniasi urogenitale è possibile solo se alla donna è stata data una diagnosi davvero accurata di questa patologia. Tra le medicine più efficaci utilizzate nella lotta contro questa patologia, possiamo classificare: Nimrazole, Metronidazole, Ornidazole, Tinidazole e altri. È molto importante che la terapia di questo disturbo sia effettuata sotto la vigile supervisione di un medico. L'auto-trattamento in questo caso non è raccomandato, poiché questa patologia con trattamento irrazionale può assumere una forma cronica. Di norma, durante il trattamento della tricomoniasi urogenitale, le perdite vaginali inizialmente si indeboliscono e poi scompaiono completamente. È anche importante attirare l'attenzione dei lettori sul fatto che l'assenza di secrezioni non è un fatto di guarigione completa, quindi il corso del trattamento deve essere eseguito fino alla fine. Quanto durerà, determinerà il medico.

La vaginosi batterica come causa che contribuisce allo sviluppo delle perdite vaginali
La vaginosi batterica è una patologia molto comune, accompagnata da secrezioni che sono dotate di un odore sgradevole. Questa malattia si verifica a causa di una crescita molto forte di batteri direttamente sulla mucosa della vagina. In uno stato sano, questi batteri sono presenti anche nella vagina, ma solo in quantità molto piccole. Questi includono Peptococcus, Gerdenerella vaginalis, Bacteroids e altri. Con lo sviluppo di questa patologia, una donna ha una secrezione vaginale bianca, dotata dell'odore dei pesci. Per diagnosticare la vaginosi batterica, le informazioni sulla presenza di secrezioni non sono sufficienti.

La diagnosi di vaginosi batterica prevede l'uso di metodi di ricerca come:

  • Esame microscopico di tamponi non verniciati prelevati dalla vagina.
  • Esame microscopico di macchie macchiate con coloranti speciali prelevati dalla vagina.
  • pH-metria o rilevazione dell'acidità dell'ambiente vaginale. Nello stato normale, la vagina ha un ambiente acido, ma nel caso della vaginosi batterica, diventa alcalina.

Non appena viene fatta la diagnosi, il medico prescriverà immediatamente un trattamento efficace per questa malattia.

La terapia della vaginosi batterica prevede l'uso di farmaci locali, vale a dire:

  • Supposte vaginali di clindamicina (cento milligrammi) - devono essere iniettate nella vagina una volta al giorno per sei giorni.
  • Il settantacinque percento di gel di metronidazolo - deve essere iniettato nella vagina una volta al giorno per cinque giorni.

Ci sono anche casi simili quando nella lotta contro questa patologia vengono utilizzati anche farmaci sistemici:
  • Il forte Ornisid deve essere assunto per via orale a cinquecento milligrammi al mattino e alla sera per cinque giorni.
  • La clindamicina viene assunta in capsule da trecento milligrammi al mattino e alla sera per sette giorni.
  • Metronidazolo (trichopolum) sotto forma di compresse da duecentocinquanta milligrammi. Due compresse devono essere assunte al mattino e alla sera per sette giorni..

Dopo aver completato il corso dell'antibiotico, è necessario ripristinare la microflora intima. Per questo, sono adatti i probiotici vaginali, ad esempio il farmaco Lactozhinal. Il secondo stadio sotto forma di probiotico è estremamente necessario affinché la vaginosi batterica ripristini la microflora intima e riduca il rischio di ripetute esacerbazioni, oltre a supportare l'immunità locale. Se non si effettua un rapido recupero della lattoflora, può essere attivata una microflora condizionatamente patogena, che porterà a mughetto o infezioni batteriche. Per lo stesso motivo, la sola terapia antimicrobica potrebbe non essere efficace. Pertanto, è importante dopo la prima fase del trattamento volta ad eliminare l'infezione, eseguire la seconda fase: ripristinare l'equilibrio della microflora benefica usando un probiotico. Di recente, i ginecologi preferiscono sempre più il probiotico francese Lactozhinal. Ripristina rapidamente il pH, la microflora vaginale e protegge a lungo da ripetute esacerbazioni di vaginosi batterica e mughetto. La terapia a due stadi è recentemente diventata il gold standard nel trattamento di condizioni accompagnate da perdite vaginali patologiche. Molti esperti sono sicuri che solo questo metodo può fornire un effetto terapeutico pronunciato ea lungo termine, rafforzare l'immunità locale, che serve come prevenzione delle successive esacerbazioni. Se sei in età fertile e non hai carenza di estrogeni, è importante assicurarsi che il probiotico sia privo di ormoni..

Candidosi urogenitale (mughetto) come causa di perdite vaginali
La candidosi urogenitale è una patologia infiammatoria dei genitali nelle donne e negli uomini che si verifica a seguito dell'esposizione ai funghi del genere Candida. Nelle donne, con lo sviluppo di questo disturbo, si osserva una scarica densa bianca. Inoltre, possono essere disturbati dal disagio e dal prurito nell'area genitale. Abbastanza spesso, questa malattia provoca dolore e dolore durante la minzione..

La diagnosi del mughetto prevede l'uso dei seguenti metodi di ricerca:

  • Esame microscopico di tamponi non verniciati prelevati dalla vagina.
  • Esame microscopico di macchie macchiate con coloranti speciali prelevati dalla vagina.
  • Esame micologico, che comporta il rilevamento di una specie di fungo che ha provocato lo sviluppo della candidosi urogenitale.

La terapia della candidosi urogenitale è determinata dalla patogenesi della malattia: se una donna ha esacerbazioni rare di questa malattia, quindi per combatterla, le vengono prescritti farmaci come:
  • Compresse vaginali di clotrimazolo da duecento milligrammi - devono essere iniettate nella vagina una volta al giorno per tre giorni.
  • La crema vaginale al clotrimazolo deve essere introdotta l'uno per cento nella vagina una volta al giorno per sette-quattordici giorni.
  • Isoconazolo - supposte vaginali di seicento milligrammi. Si consiglia di entrare nella vagina una volta.

Se si osservano esacerbazioni della candidosi urogenitale più di quattro volte all'anno, mentre la donna ha una scarica bianca spessa molto forte, vengono utilizzati farmaci sistemici sotto forma di compresse:
  • L'itraconazolo (Irunin, Orungo) deve essere assunto duecento milligrammi una volta al giorno per tre giorni.
  • Fluconazolo (Diflucan, Flucostat, Mikomax) - utilizzato secondo diversi regimi di trattamento: centocinquanta milligrammi una volta o cento milligrammi il primo, il quarto e anche il settimo giorno di terapia.

La terapia locale delle malattie infettive e infiammatorie del sistema riproduttivo femminile non solo consente di distruggere i patogeni, ma porta anche inevitabilmente a uno squilibrio nella microflora benefica della vagina e una diminuzione dell'immunità locale. Se non si effettua un rapido recupero della lattoflora, può essere attivata una microflora condizionatamente patogena, che porterà ad esacerbazione di mughetto o infezioni batteriche. Per lo stesso motivo, la terapia antifungina della candidosi vaginale potrebbe non essere efficace. Pertanto, è importante dopo la prima fase del trattamento finalizzata all'eliminazione dell'infezione, eseguire la seconda fase: ripristinare l'equilibrio della microflora benefica utilizzando le capsule di Lactozhinal. Questo è l'unico farmaco tribotico registrato nel territorio della Federazione Russa. Il lattozinale ripristina rapidamente il pH, la microflora vaginale e protegge da ripetute esacerbazioni di vaginosi batterica e mughetto. La terapia a due stadi è recentemente diventata il gold standard nel trattamento di condizioni accompagnate da dimissione patologica. Molti esperti sono sicuri che solo questo metodo consenta un effetto terapeutico pronunciato ea lungo termine, per rafforzare l'immunità locale, che serve come prevenzione delle successive esacerbazioni.

Nella lotta contro le forme gravi di questa patologia, vengono utilizzate combinazioni e schemi piuttosto complessi di farmaci antifungini, che sono prescritti al paziente dal suo medico curante.
L'automedicazione non è possibile con nessuno dei suddetti disturbi. A volte le perdite vaginali sono il risultato di diverse patologie infettive. In tali circostanze, il corso di terapia può essere prescritto solo da uno specialista e quindi dopo che ha i risultati di tutti gli studi necessari sulle sue mani.

Scarico vaginale durante la gravidanza
Le perdite vaginali sono particolarmente allarmanti per le future madri, poiché durante questo periodo sono responsabili non solo di se stesse, ma anche del bambino. In effetti, ogni donna incinta dovrebbe prestare particolare attenzione alla natura delle perdite vaginali al fine di "suonare l'allarme" al momento giusto..

Gravidanza precoce
Un po 'più in alto, abbiamo già detto che una scarica abbondante abbondante nei primi mesi di gravidanza, che non sono dotati di un odore specifico, è normale.
Se una donna ha sanguinamento durante questo periodo, questo può servire come segnale per un aborto inatteso o una gravidanza extrauterina..
Le perdite vaginali biancastre o purulente nelle prime fasi della gravidanza sono considerate un segno dello sviluppo di una particolare patologia infettiva.

Tarda gravidanza
Nel secondo trimestre di gravidanza in una donna incinta in buona salute, le perdite vaginali possono acquisire una consistenza più spessa e viscosa. Questo fenomeno è la norma. Se le perdite vaginali sono sanguinanti, ciò può servire da segnale per l'inizio di un parto prematuro o aborto spontaneo, quindi in questi casi si raccomanda il ricovero in ospedale di emergenza della futura mamma. Le perdite vaginali brune nella tarda gravidanza si verificano spesso a causa di lievi sanguinamenti dai vasi cervicali. In questo caso, una donna incinta dovrebbe anche visitare un medico.

Quando vedere un medico con perdite vaginali?

Ogni donna e ragazza possono avere perdite vaginali normali e anormali. Lo scarico normale è causato da processi fisiologici naturali che si verificano nel corpo e quindi non sono segni di patologia e non richiedono un medico. Ma lo scarico patologico è causato da varie malattie, quindi, quando compaiono, è necessario consultare un medico. Di conseguenza, per capire quando è necessario consultare un medico con perdite vaginali, è necessario sapere quale scarica è patologica e quale è normale.

Lo scarico normale si presenta in un volume piccolo, traslucido, trasparente o di colore biancastro, consistenza liquida, cremosa o gelatinosa, con un leggero odore aspro. La scarica normale non irrita i genitali, non provoca disagio, prurito, arrossamento o gonfiore. Inoltre, le secrezioni normali non emettono un odore pungente o sgradevole (ad esempio, odore di pesce, forte odore acido, ecc.).

Inoltre, le secrezioni sanguinolente o brunastre minori da 2 a 4 giorni prima e dopo le mestruazioni sono considerate normali. Anche un leggero spotting per diversi giorni durante l'ovulazione è considerato normale..

Lo scarico sanguinante è considerato patologico non prima o dopo le mestruazioni, né durante l'ovulazione. Inoltre, lo scarico è verdastro, giallastro, grigiastro, di colore terroso, contenente impurità di pus, sangue, scaglie, vescicole, con una cagliata o altra consistenza eterogenea, che emette un odore sgradevole pungente o che provoca prurito, bruciore, gonfiore, arrossamento e fastidio nell'area genitale organi.

Quale medico dovrei contattare per perdite vaginali anormali?

Per qualsiasi dimissione anomala, una donna dovrebbe consultare un ostetrico-ginecologo (iscriversi). Se la scarica provoca una sensazione di disagio, prurito, arrossamento, bruciore o gonfiore nell'area genitale, la donna può contattare un ostetrico-ginecologo o venereologo (iscrizione), poiché tali sintomi indicano la presenza di un processo infettivo e infiammatorio che può trattare e ginecologo e venereologo.

Se entro due settimane dopo il rapporto sessuale la natura dello scarico è cambiata, in essi sono comparse impurità di pus, muco, fiocchi o vescicole, hanno assunto un colore verdastro, giallastro, grigiastro o terroso, hanno iniziato a emettere un odore sgradevole, quindi una donna può anche vedere un venereologo o a un ginecologo, poiché tale dimissione indica infezione da una malattia infettiva.

Quali studi possono prescrivere i medici per le perdite vaginali?

L'elenco dei test e degli esami che un medico può prescrivere per le perdite vaginali dipende dalla natura di queste perdite, dai sintomi associati e dai risultati di un esame ginecologico.

Prima di tutto, per qualsiasi natura della dimissione, il medico prescrive un esame ginecologico bimanuale (con le mani) e l'esame dei tessuti della vagina e della cervice negli specchi. Questi studi sono considerati di routine e vengono eseguiti senza errori quando una donna visita un'istituzione medica per perdite vaginali di qualsiasi tipo.

Inoltre, se si verifica un sanguinamento abbastanza grave (perdite di sangue, come durante le mestruazioni, nella stessa quantità o in quantità maggiore), il medico prescrive di solito un'ecografia (ecografia) (registrazione) e / o un curettage diagnostico separato (registrazione). Inoltre, viene eseguita per prima una ecografia e se un ultrasuono viene rilevato un tumore nell'utero (ad esempio mioma, polipo, ecc.) O endometriosi, il curettage diagnostico separato non viene eseguito, poiché non è necessario. In tale situazione, se viene rilevata una neoplasia, il medico può prescrivere isteroscopia (iscrizione) o suggerire un'operazione per rimuovere la formazione. Se viene rilevata l'endometriosi, il medico prescrive la determinazione della concentrazione di ormone luteinizzante (LH), ormone follicolo-stimolante (FSH) e testosterone nel sangue di una donna. Inoltre, in alcuni casi con endometriosi, viene prescritta la laparoscopia diagnostica (iscrizione). Se, secondo i risultati degli ultrasuoni, sullo sfondo di sanguinamento, vengono rilevati iperplasia endometriale, aborto spontaneo, ecc., Viene prescritto il curettage.

Se l'emorragia è lieve o si presenta sotto forma di emorragia, il medico durante l'esame determina le condizioni della cervice e dei tessuti vaginali. In caso di danni alla cervice, ad esempio erosione, trauma con un dispositivo intrauterino o altro oggetto, vengono prescritti la colposcopia (iscrizione) e la raccolta di strisci per citologia (iscrizione), nonché la rimozione dell'oggetto traumatico e, se necessario, la sutura della ferita. Inoltre, in presenza di erosione cervicale, il medico può prescrivere test per la presenza di virus dell'herpes, papilloma virus umano (iscrizione), citomegalovirus (iscrizione), virus di Epstein-Barr. Se la cervice non è danneggiata, vengono prescritti sanguinamenti / emorragie minori, isteroscopia, curettage diagnostico ed ultrasuoni.

Con scarico patologico di natura infiammatoria (con un colore verdastro, giallastro, grigiastro, terroso, contenente un'impurità di pus, sangue, scaglie, vescicole, con una cagliata o altra consistenza eterogenea, emettendo un odore pungente spiacevole o portando a prurito, bruciore, gonfiore, arrossamento e disagio nell'area genitale), il medico prescrive sempre prima una macchia sulla flora (iscrizione), che consente di identificare un numero delle seguenti malattie infettive: candidosi, tricomoniasi, gardnerellosi (vaginosi batterica), gonorrea (iscrizione). Queste infezioni genitali sono più comuni rispetto ad altre e quindi, nella prima fase, il medico non prescrive test più costosi e complessi, perché una semplice macchia sulla flora consente di identificarli.

Se, secondo i risultati dello striscio, era possibile identificare la candidosi, la tricomoniasi, la gardnerellosi o la gonorrea, allora il medico può andare in due modi: o prescrivere immediatamente un trattamento o prendere uno striscio dalla vagina per l'inoculazione batteriologica e micologica per determinare quali antibiotici e agenti antifungini saranno i più dannosi in relazione a l'agente causale dell'infezione disponibile in un caso particolare. Se il trattamento immediatamente prescritto è inefficace, il medico prescrive una coltura batteriologica o micologica.

Se, secondo i risultati dello striscio, non sono stati trovati agenti patogeni, ma esiste un quadro dell'infiammazione, il medico prescrive test più complessi per identificare i microbi patogeni. Di solito, prima di tutto, prescrivono un'analisi delle perdite vaginali per la presenza di tricomonadi e gonococchi mediante PCR e un esame del sangue per la sifilide (treponema pallido) (iscrizione), poiché questi agenti patogeni si trovano più spesso. Se, in base ai risultati dell'analisi, vengono rilevati questi, viene prescritto un trattamento.

Se non vengono rilevati gonococchi, tricomonadi o treponemi pallidi, viene prescritta un'analisi per ureaplasma (iscrizione), clamidia (iscrizione), micoplasma (iscrizione), gardnerella, batterioidi. Le analisi di questi agenti patogeni possono essere diverse: coltura batteriologica, PCR, ELISA e vari metodi di raccolta e colorazione di strisci dalla vagina. La scelta dell'analisi viene effettuata dal medico e dipende principalmente dalle capacità tecniche dell'istituzione medica o dalle capacità finanziarie del paziente, poiché i test più accurati spesso devono essere pagati in laboratori privati.

Se i risultati dei test hanno rivelato l'assenza di tricomoniasi, gonorrea, sifilide, sifilide, candidosi, ureaplasmosis, clamidia, micoplasmosi e gardnerellosi, ma esiste un processo infiammatorio nei genitali, il medico può prescrivere test per la presenza di virus - herpes virus di tipo 1 e 2, papillomirus umano citomegalovirus, virus di Epstein-Barr, che sono anche in grado di provocare infiammazione nei genitali di una donna.

Alle donne in gravidanza con sospetta fuoriuscita di liquido amniotico viene di solito prescritto un test dello striscio vaginale per i fiocchi. Inoltre, esistono test farmaceutici pronti all'uso per la perdita di liquido amniotico, che sono simili in linea di principio ai test di gravidanza. Una donna incinta può usare tali test da sola. Altrimenti, con la comparsa di secrezioni infiammatorie dalla vagina, alle donne in gravidanza vengono prescritti gli stessi test delle non gravide. E con la comparsa di spotting durante la gravidanza, le donne vengono inviate in ospedale per un esame, poiché in questa situazione possono essere un segno di complicazioni della gravidanza.

Cosa dirà la dimissione all'inizio della gravidanza?

Autore: Pashkov M.K. Coordinatore del progetto di contenuto.

Articoli Sul Ciclo Di Abusi

Mestruazioni ritardate senza gravidanza

Con il ritardo delle mestruazioni, ogni ragazza ha affrontato. La prima cosa che tutte le donne pensano in questa situazione è: "C'è una gravidanza?" Corrono in farmacia, acquistano un test e mostra un risultato negativo....

Tamponi cinesi. Istruzioni per l'uso

Per determinare in quali giorni è meglio usare i tamponi, è necessario concentrarsi sul ciclo mestruale.Schema di applicazione dei tamponi cinesi:I tamponi cinesi terapeutici iniziano ad essere applicati almeno 3 giorni dopo la fine delle mestruazioni e vengono interrotti 3-5 giorni prima dell'inizio di un nuovo ciclo mestruale....

Farmaci ormonali per donne sopra i 50 anni

Il gentil sesso, senza eccezioni, vuole sempre rimanere attraente, ma il tempo passa e il corpo subisce inevitabili cambiamenti. L'assunzione di farmaci speciali riduce il rischio di sviluppare varie malattie che peggiorano con l'età....