Dolore con endometriosi: cause e trattamento

Armonie

Qualche decennio fa, l'endometriosi non era nemmeno sospettata, ma oggi questa diagnosi dopo la laparoscopia viene fatta dal 25% delle donne. Una proliferazione anormale delle cellule endometriali (mucosa uterina) provoca la malattia e il suo sintomo caratteristico è il dolore acuto o crampo nell'addome inferiore o nella parte bassa della schiena. I medici non sono ancora in grado di determinare con precisione la causa della comparsa dell'endometriosi, ma si ritiene generalmente che ciò avvenga più spesso a causa di disturbi ormonali nel corpo.

Quali sono i dolori con l'endometriosi

La crescita dell'endometrio dietro la cavità uterina porta alla comparsa di dolore cronico nell'addome inferiore, durante le mestruazioni, provoca la natura irregolare dello scarico e altri sintomi spiacevoli. Nelle fasi iniziali della malattia, il dolore è lieve, si accompagna alle mestruazioni, quindi molte donne non hanno fretta dal ginecologo, attribuendo il sintomo alla categoria della norma.

I dolori casuali e di breve durata nel tempo diventano cronici, iniziano ad apparire in uno stato di riposo, con movimento del corpo, durante un viaggio in bagno. Allo stesso tempo, l'intensità delle sensazioni potrebbe non corrispondere alla gravità del processo, cioè il dolore sarà molto grave, ma la diagnosi mostrerà minime crescite dell'endometrio o viceversa. Il dolore cronico è estenuante, quindi le donne con endometriosi sanno in prima persona che cos'è un esaurimento nervoso. Al fine di prevenire tale scenario di sviluppo, è necessario sottoporsi a una diagnosi e iniziare il trattamento.

Le cause

L'endometrio è la mucosa uterina, che non perde le sue proprietà e funzioni quando cresce. Normalmente, il sistema riproduttivo femminile produce quasi la stessa quantità di ormoni: estrogeni e progesterone. Con la crescita dell'endometrio, il ciclo di secrezione si interrompe: l'estrogeno viene prodotto in eccesso dall'endometrio e il numero di progesteroni è significativamente ridotto. A causa dello squilibrio, si crea una carenza di risorse che potrebbe fermare l'ulteriore crescita della membrana uterina.

L'endometrio cresce sulla cervice, può colpire le ovaie, spesso il processo infiammatorio viene diagnosticato nelle appendici. Fuori dalla cavità uterina, si comporta allo stesso modo di farne parte. Cioè, durante il ciclo mestruale, una parte del tessuto viene distrutta, c'è sanguinamento interno e forte dolore. A volte parti del tessuto formano cisti (cavità riempite di contenuto liquido) e tessuto cicatriziale, che causa infertilità.

I medici non sanno ancora cosa provoca un'anormale proliferazione dell'endometrio. Si ritiene che i fattori che provocano il processo patologico sono:

  • predisposizione ereditaria;
  • squilibrio ormonale;
  • disturbi nel sistema endocrino;
  • struttura anormale dell'utero;
  • frequenti processi infettivi e infiammatori negli organi pelvici;
  • anemia (anemia);
  • riduzione della difesa immunitaria;
  • fumatori;
  • manipolazioni chirurgiche sugli organi del sistema riproduttivo;
  • consegna con complicazioni.

Come fa male l'endometriosi

L'intensità del dolore in ogni donna si manifesta in diversi modi. Alcuni pazienti descrivono il dolore come sopportabile, dolorante. Altri parlano di dolore convulso grave simile alle contrazioni prima del parto. Un sintomo sgradevole può essere dato a diverse parti del corpo, quindi, per comodità di classificare il dolore, i medici hanno adottato i seguenti termini:

  • Algodismenorea - forte dolore all'addome inferiore e alla schiena durante o il giorno prima delle mestruazioni. Con la fine dello scarico, il sintomo scompare o si indebolisce in modo significativo.
  • Dolori pelvici - disagio nell'addome e nella vita, dolore lombare con endometriosi, insorgenza indipendentemente dal ciclo mestruale.
  • Dispareunia: dolore che appare nella vagina durante il rapporto sessuale.
  • Disuria: minzione dolorosa e rapida.

Dolore intestinale

L'endometriosi peritoneale (danno al peritoneo del bacino) colpisce l'utero, le tube di Falloppio, le ovaie. A volte diverse parti dell'intestino possono essere coinvolte nel processo, il che porta a dolore e ostruzione (costipazione prolungata). L'intensità del dolore non è direttamente correlata al grado di danno intestinale. Molto spesso con endometriosi superficiale, quando le cellule anormali colpiscono solo i muscoli superiori, una donna avverte dolori più gravi rispetto alle lesioni profonde.

Se il colon sigmoideo è stato coinvolto nel processo patologico, il dolore può irradiarsi sul lato destro. I sintomi rimanenti potrebbero non apparire immediatamente, ma solo quando la malattia si sposta in una fase successiva. Con lo sviluppo della malattia, segni come:

  • gonfiore;
  • diarrea;
  • stipsi;
  • muco e impurità di sangue nelle feci;
  • blocco intestinale;
  • nausea;
  • debolezza generale.

Basso addome

Sensazioni spiacevoli nell'addome inferiore compaiono raramente nelle prime fasi della malattia, ma si verificano regolarmente nella terza o quarta fase dell'endometriosi. Questo sintomo è una conseguenza della migrazione delle cellule della mucosa uterina oltre i suoi confini (nelle ovaie, nelle appendici, nella vagina, nell'intestino). Più spesso, il dolore si verifica spontaneamente e non è legato al ciclo mestruale o ad altri fattori temporanei. La natura delle sensazioni varia dal dolore, tirando i dolori agli attacchi di crampi acuti. Come sintomi concomitanti sono:

  • debolezza generale;
  • individuare perdite vaginali;
  • feci compromesse (costipazione o diarrea);
  • mestruazioni pesanti e dolorose.

Durante il rapporto sessuale

L'endometriosi profonda e superficiale della vagina o della cervice può causare lieve disagio o dolore acuto durante il rapporto sessuale. A volte le sensazioni spiacevoli sono localizzate intorno all'intero perimetro della vagina, in alcuni casi il focus delle sensazioni è concentrato in una zona. Man mano che l'endometriosi si sviluppa, il disagio aumenterà. A volte questo fenomeno è accompagnato da spotting durante o dopo il rapporto sessuale, minzione dolorosa, dolore toracico.

Durante le mestruazioni

Un significativo aumento del dolore delle mestruazioni è un'occasione per consultare un medico e fare un'ecografia dell'utero (esame ecografico). L'endometrio viene aggiornato ogni mese, motivo per cui una donna ha le mestruazioni. Se lo strato superiore della mucosa dell'organo genitale è troppo denso, il processo procede con difficoltà, la frequenza delle mestruazioni aumenta, il dolore si intensifica.

I periodi dolorosi possono segnalare endometriosi dell'utero, appendici, ovaie. Il disagio si intensifica se si sono formate cisti e le mestruazioni hanno causato il decadimento delle sue pareti. Il quadro clinico è spesso integrato da:

  • riflesso di vomito;
  • nausea;
  • grave debolezza;
  • perdita di sangue abbondante (non caratteristica delle mestruazioni);
  • perdita di coscienza (nelle fasi avanzate).

Durante la minzione

Se si verifica mal di schiena con endometriosi, appare una minzione frequente e il processo di minzione è molto scomodo, c'è il rischio che le cellule patologiche si siano diffuse alla vescica o alla superficie esterna dell'utero. La natura delle sensazioni e la localizzazione possono differire, si trovano spesso dolori acuti, parossistici:

  • prima della minzione quando la vescica è piena;
  • durante la minzione, nell'addome inferiore;
  • nell'uretra mentre va in bagno;
  • basso addome dopo la minzione.

Dolore di endometriosi a metà del ciclo

Il sanguinamento aciclico regolare, accompagnato da un taglio nell'addome inferiore è un chiaro segno di endometriosi dell'utero, del collo e delle ovaie. Se la malattia colpisce i linfonodi o il tessuto muscolare a metà del ciclo, appare uno scarico biancastro e acquoso con un forte odore sgradevole. Il dolore con endometriosi dopo le mestruazioni è spesso accompagnato da altri sintomi:

  • nausea
  • vertigini
  • emicrania;
  • debolezza generale;
  • un leggero aumento della temperatura, che indica la presenza di un processo infiammatorio.

Durante i movimenti intestinali durante le mestruazioni

Se lo spazio retrocervicale (parete posteriore del canale uterino) è interessato, può verificarsi dolore durante l'atto di defecazione. Il dolore si intensifica durante le mestruazioni, perché le cavità endometriali iniziano a sanguinare e si infiammano. Il disagio è pronunciato, molte donne descrivono il dolore come molto forte, tagliente, crampi, localizzato nel retto. Il sintomo peggiora con costipazione, quando è necessario esercitare uno sforzo per defecare. Possono essere presenti anche altri segni:

  • la presenza di muco o coaguli di sangue nelle feci;
  • debolezza;
  • sete;
  • aumento della temperatura corporea;
  • vertigini;
  • nausea, intenso bisogno di vomitare;
  • gonfiore;
  • dolore pugnale nel sacro-lombare.

Quali sono i dolori più pericolosi nell'endometriosi?

La malattia stessa non può causare alcun problema. Molte donne non avvertono dolore durante la minzione, i rapporti sessuali, prima o durante le mestruazioni. L'endometriosi è pericolosa non per l'intensità del dolore, ma per le sue conseguenze. Le complicanze comuni della proliferazione anormale dell'endometrio sono:

  • Infertilità. L'endometriosi delle tube di Falloppio è la forma più pericolosa di patologia, secondo i medici. I danni all'organo possono portare alla sterilità, causare una gravidanza extrauterina e un lungo processo adesivo.
  • Cisti. Sotto l'influenza di alcuni fattori, i cambiamenti nell'endometrio possono trasformarsi in una cisti (capsula piena di liquido). Maggiore è la sua dimensione, maggiore è la possibilità di una pausa. Con una svolta, il fluido dalla cisti insieme al pus entra nello spazio retroperitoneale e provoca la peritonite (una malattia infiammatoria degli organi addominali). Questa malattia viene trattata solo chirurgicamente e non sempre con successo..
  • Grande perdita di sangue durante le mestruazioni. La crescita delle cellule endometriali porta ad un allungamento del ciclo mestruale e ad un periodo abbondante e doloroso. Molte donne preferiscono fermare questo sintomo con antidolorifici. Secondo i medici, questo approccio è fondamentalmente sbagliato. Le mestruazioni lunghe e dolorose causano anemia (carenza di ferro nel sangue), a causa della quale altri organi interni ricevono meno nutrienti, si verificano fallimenti.
  • Fibromi uterini. Non ci sono dati affidabili che la crescita delle cellule endometriali possa portare allo sviluppo di un tumore benigno sulle pareti dell'utero, ma molti medici sono propensi a credere che una malattia ne comporti un'altra. I nodi miomatosi aumentano significativamente il dolore delle mestruazioni e spesso causano infertilità.

Come sbarazzarsi del dolore

La produzione di ormoni femminili è regolata dalle ovaie. Con l'inizio della menopausa, la loro attività diminuisce in modo significativo, il dolore con l'endometriosi inizia a placarsi e la malattia scompare senza alcun trattamento, quindi i medici non hanno fretta di prescrivere un trattamento serio alle donne dopo 45 anni. In età precoce, ci sono due modi per sbarazzarsi della patologia: in modo conservativo o chirurgico.

Il metodo conservativo si basa sulla terapia ormonale sostitutiva. Il medico prescriverà farmaci che fermano l'attività delle ovaie, causando la menopausa artificiale. L'operazione è prescritta solo nei casi in cui la diagnosi preliminare ha mostrato la presenza di grandi cisti endonometriche o una donna lamenta grave dolore cronico, mestruazioni abbondanti e prolungate. La laparoscopia (un'operazione per rimuovere le escrescenze) viene eseguita in anestesia generale, mentre non ci sono cicatrici o cicatrici sul corpo e il periodo di riabilitazione non è più di due giorni.

antidolorifici

Il dolore severo con endometriosi viene interrotto con farmaci antinfiammatori e analgesici. Rimuovono alcuni dei sintomi e migliorano significativamente la qualità della vita di una donna, ma non dovresti abusare di tali farmaci, alcuni di essi creano dipendenza. Per alleviare un attacco di dolore acuto, i medici raccomandano l'uso di:

  • Capsule Nurofen. Contengono il principio attivo - ibuprofene, che ha proprietà antinfiammatorie, analgesiche e antipiretiche. Le capsule vengono rapidamente assorbite dal tratto digestivo (tratto gastrointestinale) entro mezz'ora, fornendo un effetto terapeutico a lungo termine (fino a 12 ore). Si consiglia di assumere Nurofen in brevi corsi a causa dell'elevato numero di effetti collaterali e della sua capacità di ridurre la sintesi piastrinica.
  • Compresse di ibuprofene. Questo è un analogo più economico, ma non meno efficace di Nurofen. Il meccanismo d'azione delle droghe è lo stesso. L'ibuprofene aiuta nel trattamento di dismenorrea primaria, algodismenorrea, emicrania, dolore pelvico periodico. Con cautela, le compresse sono prescritte a pazienti con insufficienza epatica, renale e patologie del sistema cardiovascolare. Durante il trattamento possono verificarsi lievi effetti collaterali: eruzione cutanea, prurito, vertigini, bruciore di stomaco, sonnolenza..
  • Compresse di naprossene. Un farmaco antinfiammatorio non steroideo è destinato alla terapia sintomatica, alla riduzione del dolore e ai processi infiammatori, ma non influisce sulla progressione della malattia. Il naprossene può aumentare alcuni sintomi di endometriosi: nausea, vomito, vertigini, debolezza. Il farmaco è controindicato in presenza di lesioni ulcerative del tratto gastrointestinale, insufficienza renale.
  • Cream Dolgit. Il farmaco è prescritto per un forte dolore nella regione lombare. Dolgit è un anestetico per uso esterno a base di ibuprofene. La crema ha un effetto analgesico e antinfiammatorio locale. Raramente, durante l'uso del prodotto possono svilupparsi reazioni allergiche: rash cutaneo, prurito, orticaria. Dolgit è controindicato in caso di ipersensibilità all'ibuprofene, acido acetilsalicilico, con attacchi di asma.

video

Trovato un errore nel testo?
Selezionalo, premi Ctrl + Invio e lo ripareremo!

Quali sono i dolori dell'endometriosi e come affrontarli

Il dolore con l'endometriosi appare durante le mestruazioni

L'essenza della malattia

L'endometriosi è una malattia femminile caratterizzata dalla diffusione delle cellule dello strato funzionale dell'utero in luoghi non previsti. Normalmente, l'endometrio subisce cambiamenti ciclici ogni mese. Sotto l'influenza dello sfondo ormonale, cresce, passa alla fase secretoria e, in assenza di gravidanza, viene rifiutato ed esce con sanguinamento mestruale. Questo processo non dovrebbe essere accompagnato da un forte dolore. I medici hanno spasmi minori nella pelvi nei primi giorni, poiché c'è una contrazione attiva dello strato muscolare uterino.

Con l'endometriosi nelle donne, si verifica lo stesso processo. Tuttavia, i fuochi dell'endometrio si trovano in quei luoghi in cui non dovrebbero essere. La patologia è accompagnata dalla diffusione delle cellule dello strato funzionale ad altri organi o allo spessore dello strato muscolare. Il pericolo della malattia è che nelle fasi iniziali procede senza segni evidenti. Per molto tempo, una donna potrebbe non essere a conoscenza di un problema. Quando c'è dolore nell'addome inferiore, alla malattia viene assegnato un grado 2-3.

Se nelle fasi iniziali è possibile far fronte al problema con l'aiuto di medicinali, la malattia avanzata deve essere rimossa chirurgicamente. L'efficacia della terapia dipende dalla posizione e dalla forma dell'endometriosi.

Le cause

Il principale provocatore della patologia è l'insufficienza ormonale nel corpo di una donna. I pazienti con questa diagnosi di solito soffrono di eccesso di estrogeni e ormoni sessuali maschili. Inoltre, hanno una mancanza di progesterone e una breve seconda fase del ciclo.

I prerequisiti per lo sviluppo della malattia possono essere:

  • processi infiammatori negli organi pelvici;
  • indossando un dispositivo intrauterino;
  • auto-somministrazione di farmaci ormonali;
  • relazioni intime durante sanguinamento mestruale;
  • predisposizione ereditaria;
  • disturbi endocrini;
  • interventi chirurgici;
  • aborti e curettage diagnostico.

La causa del dolore nell'area pelvica è il funzionamento dei fuochi endometriotici, che porta all'irritazione delle fibre nervose e alla formazione di un processo di adesione.

La causa dell'endometriosi è lo squilibrio ormonale.

Dolore con endometriosi

Spesso le donne si chiedono se la malattia possa procedere senza disagio. Le sensazioni dolorose non sono sempre presenti. La loro forza dipende da dove si trova l'endometriosi. Il quadro clinico della patologia è individuale. In alcuni pazienti, i reclami compaiono già nella prima fase, mentre altri non avvertono cambiamenti nel lavoro degli organi riproduttivi, anche con un lungo corso del processo. In base alla localizzazione dei fuochi, si distinguono questi tipi di endometriosi:

  • La forma interna, che i ginecologi chiamano adenomiosi, si manifesta con disagio già nelle fasi iniziali. I pazienti hanno lamentele di sanguinamento da rottura a metà del ciclo. Le mestruazioni diventano più profuse e più lunghe. Durante le mestruazioni sono presenti crampi che compromettono significativamente la qualità della vita. Oltre al malessere durante l'emorragia, le donne lamentano un aumento del disagio durante il rapporto sessuale. Questo sintomo si manifesta nelle fasi 2-3 del processo patologico ed è dovuto alla diffusione dei fuochi nello strato di miometrio.
  • La forma genitale esterna si manifesta con sensazioni spiacevoli durante le mestruazioni. L'endometrio con questo tipo di malattia si estende alle ovaie, è fissato sul peritoneo. I fuochi funzionano come uno strato mucoso: aumentano di dimensioni sotto l'influenza degli estrogeni e sanguinano quando iniziano le mestruazioni. Quando il sangue viene rilasciato nella cavità addominale, una donna avverte un grave disagio. I pazienti lamentano dolore nell'intestino, nella parte bassa della schiena, nel bacino. Si può avvertire mal di schiena nel perineo, nella gamba e nell'osso sacro..
  • La diffusione dell'endometrio nella vagina o sulla cervice si manifesta meno spesso con sensazioni spiacevoli, soprattutto se la malattia è nella fase iniziale. Grave dolore si verifica durante il contatto sessuale e durante le mestruazioni. L'intimità con questo modulo porta sempre a sanguinamento che non dipende dal giorno del ciclo. Le donne notano che dopo ogni contatto iniziano a essere individuati, che dura da alcune ore a una settimana.
  • La forma extragenitale di patologia è meno comune, in cui i fuochi sono localizzati sugli organi addominali. In questo caso, il disagio è costantemente presente. Le donne lamentano dolore ai polmoni, al fegato, alla milza. La posizione del disagio dipende dall'organo interessato dai fuochi dell'endometriosi.

Le fasi avanzate della patologia portano alla formazione di un processo di adesione. Tra gli organi pelvici si formano sottili corde del tessuto connettivo. Ciò porta allo spostamento delle appendici e alla comparsa di un costante disagio nella piccola pelvi. Il dolore cronico appare quando si formano cisti endometrioidi nelle ovaie. Le neoplasie possono aumentare di dimensioni allungando la capsula della ghiandola genitale. Esiste il rischio di rottura del tumore, in cui il paziente sviluppa sanguinamenti interni profusi e crampi gravi.

Trattamento sintomatico

Le statistiche mostrano che il più delle volte si verificano disturbi del disagio nei pazienti durante il sanguinamento mestruale. Tuttavia, la maggior parte di loro crede che il malessere sia associato al ciclo. Per eliminare il disagio, le donne assumono antidolorifici e antispasmodici. C'è un effetto da tale trattamento, ma non è quello necessario per l'endometriosi.

Gli antidolorifici fermano i segni della patologia e non lottano con le sue cause. L'assunzione di antidolorifici e farmaci antispasmodici elimina il disagio nella pelvi. Tuttavia, la malattia continua a progredire. Se c'è disagio durante i rapporti sessuali, le mestruazioni, la minzione o i movimenti intestinali, è necessario essere esaminati.

Il sintomo principale dell'endometriosi è il dolore.

Metodi efficaci per combattere l'endometriosi

È impossibile rilevare la malattia con un esame ginecologico di routine. Le uniche eccezioni sono quei casi in cui i fuochi si trovano nella vagina o sulla cervice.

Durante un esame bimanuale, il medico può notare un cambiamento nella posizione e nelle dimensioni degli organi interni. Tuttavia, questi segni sono considerati indiretti e non sono una base per fare una diagnosi. La diagnosi della malattia comporta ultrasuoni e laparoscopia. Se si sospetta una diffusione interna dei fuochi, si consiglia l'isteroscopia..

Per sbarazzarsi del disagio durante i rapporti sessuali, la minzione e il disagio associati alle mestruazioni, è necessario utilizzare metodi efficaci per combattere la malattia:

  1. Terapia farmacologica - efficace nelle fasi iniziali della malattia. Ai pazienti vengono prescritti farmaci ormonali, antinfiammatori e fisioterapia. Hirudoterapia e balneoterapia danno un buon risultato. I farmaci ormonali impediscono la produzione di estrogeni, con conseguente sbiadimento dei fuochi. In assenza di un risultato positivo, passano a metodi radicali di correzione.
  2. Intervento chirurgico - necessario se il dolore è causato dalla vasta diffusione di focolai o dalla formazione di cisti nelle ovaie. Viene data preferenza al metodo laparoscopico, ma in alcuni casi è necessario un intervento chirurgico aperto.

Un approccio integrato al trattamento dell'endometriosi mostra buoni risultati. La forma genitale esterna è meglio corretta quando i fuochi si trovano sul peritoneo e sulle ovaie. È più difficile sbarazzarsi del disagio causato dall'adenomiosi.

risultati

L'endometriosi è considerata una malattia insidiosa. La patologia può colpire anche le ragazze giovani che non hanno una vita sessuale attiva. Pertanto, con forti emorragie mensili e disagio nella pelvi, è necessario consultare un ginecologo. La fine e la metà del ciclo sono considerate il momento più adatto per l'esame, poiché all'inizio lo spessore dell'endometrio è minimo e i fuochi sono debolmente visibili.

Leggi il seguente articolo: dolore tra i seni

Dolore intestinale nell'endometriosi

L'endometriosi è una malattia abbastanza comune e colpisce circa un terzo della popolazione femminile, generalmente in età riproduttiva. Nonostante le gravi conseguenze che possono verificarsi con tale malattia, è abbastanza difficile diagnosticare l'endometriosi nella fase iniziale. A volte si verifica senza sintomi pronunciati.

In assenza di un trattamento adeguato, una malattia grave può portare alla sterilità. L'endometriosi può anche aumentare la probabilità di sviluppare alcuni tipi di cancro. Pertanto, quando si osservano sintomi avversi, è necessario prendere immediatamente un appuntamento con un ginecologo e condurre una diagnosi completa. Di norma, il sintomo principale nelle donne è il dolore con endometriosi uterina. Durante questo periodo, si possono sentire crampi estremamente dolorosi che hanno portato ripetutamente la ragazza a disturbi psicologici.

In questo articolo proveremo a capire cosa fare, come trattare e quali sono i dolori associati all'endometriosi.

Definizione della malattia

L'endometriosi si verifica quando il rivestimento del tessuto nell'utero si attacca ad altri organi vitali nel corpo di una donna. Nonostante il fatto che la malattia sia principalmente caratterizzata da periodi estremamente dolorosi, ci sono molti altri sintomi che causano disagio al gentil sesso. Studi scientifici hanno dimostrato che l'endometrio può colpire le ovaie, le tube di Falloppio, la superficie esterna dell'utero e dell'intestino. Poiché i livelli ormonali cambiano durante il ciclo mestruale, questo tessuto tende a cambiare, il che può causare aderenze dolorose o tessuto cicatriziale. Più di due milioni di donne che soffrono della progressione dell'endometriosi di uno o un altro organo soffrono di dolore intenso e altri sintomi, non meno spiacevoli.

Oltre al forte dolore addominale, molti pazienti avvertono dolore sciatico e rettale durante il danno intestinale. Le donne possono anche provare dolore alle gambe o durante i rapporti. Di solito il dolore diventa più intenso durante le mestruazioni. Di per sé, questo tipo di malattia provoca un cambiamento morfologico nella struttura dell'utero. In assenza di un trattamento efficace, esiste un'enorme probabilità di sviluppare infertilità o, in caso di gravidanza, il feto si congela e la gravidanza termina. Al fine di determinare il grado e la forma della malattia, i ginecologi conducono le seguenti misure diagnostiche.

  • fare un esame generale del sangue e delle urine;
  • condurre l'esame ecografico;
  • prendere una raschiatura ginecologica;
  • studiare analisi del sangue venoso.

L'ecografia viene eseguita per determinare la posizione dell'endometrio invaso. Pertanto, i medici hanno l'opportunità di studiare il grado di danno al sistema riproduttivo. La raschiatura viene presa per escludere il rischio di sviluppare un tumore maligno. L'analisi generale rivela il quadro generale del corpo. Il risultato consente di determinare la gravità di una patologia progressiva e aiuta anche un professionista medico qualificato a scegliere il metodo di trattamento più efficace e individuale, per ogni ragazza,.

L'endometriosi fa sempre male

Con l'eccessiva crescita dell'endometrio in altri organi del corpo femminile, di regola, si verifica sempre dolore. Un sintomo così comune nell'endometriosi viene spesso confrontato con le contrazioni al momento del parto. Molti medici ritengono che il dolore possa essere legato alle mestruazioni e non comparire in un altro periodo di tempo. Ecco perché molti pazienti che soffrono di questo disturbo non possono determinare la presenza della malattia senza eseguire misure diagnostiche.

Quando e dove fa male

L'endometriosi è caratterizzata principalmente dai seguenti tipi di dolore:

Questa malattia è pericolosa non solo nel dolore, ma anche nelle complicazioni. Lo sviluppo della patologia può causare la formazione di neoplasie maligne. Di solito, in assenza di risultati positivi dopo la nomina della terapia farmacologica, i medici decidono l'operazione. L'endometriosi uterina diventa un provocatore del verificarsi di dolore nell'addome inferiore o nella parte bassa della schiena. Allo stesso tempo, le condizioni di salute generali della paziente peggiorano significativamente e la sua capacità lavorativa diminuisce. Ci sono dolori che possono restituire alla parte bassa della schiena soprattutto durante le mestruazioni.

Il dolore spasmodico e parossistico si manifestano in forma cronica. I provocatori della sindrome del dolore sono spesso esercizi fisici, relazioni sessuali o processi naturali (minzione, defecazione, ecc.). In tali momenti, le ragazze lamentano dolore intenso e grave nell'addome o nel sistema genito-urinario. Tali sintomi indicano spesso la presenza di un focus patogeno nelle ovaie, nell'utero, nel collo, nella vagina o nel canale urinario..

Dolore nell'addome inferiore

L'endometriosi può causare la rimozione delle cellule uterine (endometrio) oltre i suoi confini. Ciò provoca dolore addominale, che è molto difficile da descrivere. Un fenomeno così spiacevole ha una natura convulsa e peggiora in modo significativo la qualità della vita di una donna. Questo sintomo si manifesta spontaneamente, a seguito dello sviluppo di un processo patologico nell'area pelvica.

Dolore mestruale

Se le lesioni endometriali crescono attorno al nervo sciatico, questo fattore è la causa del dolore intenso durante le mestruazioni. Durante questo periodo, le donne lamentano un aumento delle sindromi dolorose, che sono spesso accompagnate da nausea e vomito. In questo caso, è impossibile fare a meno di un farmaco antinfiammatorio. Un fenomeno spiacevole si verifica tre giorni prima delle mestruazioni. Di conseguenza, durante questo periodo, aumenta il volume della perdita di sangue. I sintomi si osservano come segue:

  • c'è un'improvvisa pesantezza parossistica nell'addome inferiore;
  • la temperatura corporea aumenta;
  • le condizioni generali del paziente peggiorano;
  • si manifesta dolore nel peritoneo, che ha un carattere doloroso.

In alcuni casi, questo dolore può interferire con la capacità di muoversi normalmente..

Dolore durante i rapporti sessuali

A volte il tessuto endometriale può rompersi e formare un nodo, con impatto meccanico sul quale si verifica il dolore. Questi nodi possono comparire nella regione uterina o nella cavità pelvica. Tale processo spesso porta a forti dolori vaginali o addominali durante il rapporto sessuale. Quando la lesione si diffonde nella vagina, la donna avverte anche un leggero disagio.

Dolore durante la minzione

Un sintomo simile si verifica a causa di un danno all'uretra o alla vescica causato dall'endometriosi. A causa della pressione sulla zona dell'uretra, durante il processo di svuotamento, la ragazza avverte cuciture e tagli di dolori in queste aree.

Sensazioni spiacevoli durante l'esercizio

Lo stress intenso può provocare un evento avverso e causare un enorme disagio alla femmina. La causa può essere un danno alle zone delle terminazioni nervose. Pertanto, con il minimo movimento, il dolore si verifica nell'addome, nella parte bassa della schiena e nella schiena. Il dolore può essere rimosso con un anestetico.

Durante i movimenti intestinali

Questo segno pronunciato influisce negativamente sulle condizioni generali di una persona. Principalmente il dolore si verifica quando il canale intestinale è interessato. L'endometriosi mette sotto pressione l'area interessata e quindi il processo di defecazione è accompagnato da dolore.

Dolore a seconda dello stadio e della forma della malattia

La sindrome del dolore dipende completamente dallo stadio della progressione e dalla forma esistente della malattia. Nella fase iniziale dello sviluppo del dolore con endometriosi, praticamente non compaiono, poiché c'è un grado insignificante di danno d'organo. In tali casi, di norma, il dolore si verifica solo con carichi o effetti meccanici sui visceri colpiti di una donna. La natura più grave della patologia, rispettivamente, è accompagnata da dolori più intensi, spasmodici e acuti. La posizione del processo patologico influisce anche sulla natura della sindrome del dolore. Quindi, con danno intestinale - si avverte disagio nell'addome e nel passaggio rettale e con la posizione dei tessuti patogeni nel sistema genito-urinario - il dolore si verifica nell'uretra, nella vagina e nell'addome inferiore.

Altri sintomi oltre al dolore

L'endometriosi può anche essere accompagnata dai seguenti sintomi:

  • sanguinamento o spotting tra le mestruazioni;
  • gonfiore eccessivo;
  • attacchi spasmodici;
  • diarrea
  • problemi con il movimento intestinale;
  • vomito e nausea;
  • mal di testa.

Metodi di arresto

In caso di sintomi avversi che causano dolore e disagio, è necessario consultare il proprio medico, che consiglierà di assumere farmaci per il trattamento sintomatico della malattia. Nel caso in cui sia attualmente impossibile chiedere aiuto qualificato, si raccomanda di eliminare la sindrome del dolore usando i seguenti farmaci antidolorifici:

Vale la pena ricordare che questi farmaci farmacologici aiuteranno solo ad alleviare il dolore endometriotico e non influenzano la progressione della malattia. Pertanto, per un trattamento completo, è necessario visitare uno specialista che prescriverà un metodo completo di trattamento della malattia.

Esistono diversi metodi per il trattamento dell'endometriosi:

  • Farmaco;
  • Richiesta
  • Combinato.

Nella fase iniziale della progressione della patologia, i medici qualificati prescrivono l'uso di agenti farmacologici, che contengono analoghi artificiali di estrogeni femminili e progesterone. Le pillole ormonali e le supposte in ginecologia, al momento, sono abbastanza popolari, innocue ed efficaci. Con l'aiuto di tali farmaci, il livello degli ormoni viene stabilizzato e anche i processi patogeni esistenti nel corpo femminile vengono arrestati. Di norma, vengono utilizzati i seguenti medicinali:

Tuttavia, va ricordato che l'uso dei suddetti medicinali è consentito solo dopo un'accurata diagnosi e consultazione di un medico qualificato.

Maggiori informazioni sui metodi di trattamento della malattia nell'articolo: come trattare l'endometriosi uterina

Nel caso in cui progredisca una forma grave della malattia o, durante l'esame, si riscontri un'alta probabilità di comparsa del cancro, l'unico metodo di trattamento più efficace è l'intervento chirurgico. Al momento, nell'industria medica ci sono molti dispositivi strumentali, il cui uso elimina i punti focali interessati della patologia e, allo stesso tempo, causa un danno minimo alla rappresentante femminile, pur mantenendo la sua funzione riproduttiva. Il metodo di terapia più delicato e comune è considerato la rimozione laparoscopica di cellule anormali. In questo caso, è possibile utilizzare laser, coagulazione delle onde radio o resezione. Il tipo di operazione più efficace dovrebbe essere scelto da uno specialista esperto, a partire dai risultati di uno studio medico, nonché dalla natura, dal grado e dalla posizione della patologia.

L'endometriosi è una malattia comune che si sviluppa principalmente nelle donne in età riproduttiva. La patologia provoca la comparsa di una varietà di segni clinici, a seconda della localizzazione della lesione, della gravità del processo e delle caratteristiche individuali del corpo. Un sintomo caratteristico che accompagna quasi tutti i tipi di malattia è il dolore con l'endometriosi. Possono essere di diversa intensità, localizzazione e durata, ma molto spesso compaiono nelle prime fasi della patologia.

Dolore con endometriosi: natura e caratteristiche

Il dolore con endometriosi appare spesso con l'inizio delle mestruazioni o pochi giorni prima di loro. Nelle fasi iniziali, il dolore dura 2-3 giorni, con la progressione della malattia, durano l'intero periodo delle mestruazioni o diventano permanenti. Molto spesso, il dolore con endometriosi è localizzato nell'addome inferiore e si diffonde nella parte bassa della schiena e nella pelvi, sebbene ciò dipenda dalla posizione dei focolai endometrioidi primari.

L'intensità delle manifestazioni del dolore dipende da molti fattori, in particolare dalla soglia di sensibilità di una donna. Alcuni pazienti lamentano dolore intenso e insopportabile, altri doloranti e deboli. Inoltre, la loro gravità può aumentare durante il rapporto sessuale, lo sforzo fisico, con l'atto di defecazione e minzione, un cambiamento nella posizione del corpo.

Il meccanismo della comparsa del dolore con endometriosi

Normalmente, l'endometrio sotto l'influenza dello sfondo ormonale attraversa diverse fasi di sviluppo: proliferazione, secrezione, periodo di rigetto e rigenerazione. Nella prima metà del ciclo mestruale, gli estrogeni causano la crescita delle cellule endometriali, l'ispessimento della mucosa della cavità uterina e il suo abbondante apporto di sangue. Al momento dell'ovulazione - il rilascio di un uovo maturo, aumenta la concentrazione di progesterone nel sangue, che inibisce la crescita dell'endometrio e contribuisce alla sua transizione alla fase di secrezione. Durante questo periodo, il guscio interno si prepara per la fecondazione e l'impianto dell'embrione.

Se non si è verificato il concepimento, la concentrazione di progesterone diminuisce a causa dell'atrofia del corpo luteo, i vasi nell'endometrio sono spasmodici e il tessuto viene respinto. Si verifica sanguinamento mestruale. Quindi c'è un ripristino graduale della mucosa. Normalmente, il vasospasmo, il rigetto dell'endometrio è caratterizzato dal dolore. Poiché con l'endometriosi, i focolai patologici sono anche soggetti a tutti i cambiamenti ciclici, causano anche la comparsa del dolore - questo è uno dei meccanismi del loro aspetto. Inoltre, l'endometriosi è caratterizzata da un eccesso di estrogeni e una mancanza di progesterone e questo squilibrio provoca un aumento dell'eccitabilità e della contrattilità dell'utero, che porta al dolore.

Vale la pena notare che il sangue mestruale da focolai endometrioidi potrebbe non andare fuori, in questo caso diventa la causa di processi infiammatori, che sono anche accompagnati da dolore. Una delle manifestazioni dell'endometriosi sono le cisti, quando le pareti della cavità sono rivestite con tessuti endometriali e durante la reazione mestruale, l'essudato di colore scuro si accumula all'interno, il che porta ad un graduale aumento delle dimensioni della cisti. Provoca anche dolore, inoltre, vi è un alto rischio di rottura della cisti, accompagnato da forte dolore e sanguinamento.

Localizzazione del dolore con endometriosi

L'endometriosi, a seconda della posizione dei fuochi, è divisa in interna ed esterna, genitale ed extragenitale. Le forme della malattia sono accompagnate da dolore di diversa natura:

  • Il dolore con endometriosi uterina (adenomiosi) è crampo e molto intenso, si sentono costantemente, si trovano nell'addome inferiore e si diffondono nella parte bassa della schiena e nella pelvi;
  • Il dolore nell'endometriosi ovarica è intenso durante le mestruazioni, spesso accompagnato da nausea e vomito. La rottura della cisti ovarica endometrioide provoca dolore acuto e grave e minaccia la vita del paziente;
  • Il dolore con endometriosi vaginale è il più grave e provoca il massimo disagio. Se i fuochi danneggiano solo gli strati superficiali, la reazione del dolore è moderata, ma in casi avanzati diventa più intensa. Se la parete adiacente alla vescica è coinvolta nel processo, il dolore può aumentare durante la minzione. Inoltre, si verifica un aggravamento della condizione durante il rapporto sessuale e l'esame ginecologico;
  • Il dolore con endometriosi extragenitale è associato a ostruzione intestinale, danno ai plessi nervosi, irritazione del peritoneo e spazio retrocervicale. Hanno un carattere diffuso, ma possono anche essere chiaramente localizzati. Spesso formano un quadro di "addome acuto", causando difficoltà nella diagnosi.

Vale la pena notare che il dolore, le irregolarità mestruali, i disturbi ormonali sono sempre segni di malattie ginecologiche. È molto importante identificare tempestivamente la patologia esistente e iniziare il trattamento, poiché ciò non solo eliminerà i sintomi spiacevoli, ma previene anche gravi conseguenze. È possibile sottoporsi a un esame completo del corpo nella clinica "Centro IVF" di Kursk.

Come eliminare il dolore nell'endometriosi

È possibile eliminare il dolore nell'endometriosi dopo aver curato la malattia o aver raggiunto una remissione stabile. La tattica di gestione dei pazienti dipende dalla localizzazione della patologia, dalla gravità, dall'età e da altri fattori, pertanto viene sviluppata individualmente.

Con endometriosi di 1-2 gradi, il più delle volte utilizza la terapia farmacologica, in particolare i farmaci ormonali, che, se selezionati correttamente, riducono o eliminano completamente la risposta al dolore. Inoltre, al paziente possono essere prescritti sedativi, antidolorifici, antispasmodici e farmaci riparatori. Gli interventi chirurgici eseguiti per rimuovere i focolai endometrioidi contribuiscono anche al ripristino della funzione degli organi e portano alla scomparsa dei sintomi avversi.

Endometriosi: una descrizione della malattia, dei sintomi e del trattamento

Descrizione della malattia

Normalmente, la superficie interna dell'utero è rivestita con la mucosa - l'endometrio. Si compone di due strati: basale e funzionale. Il secondo aumenta durante il ciclo e viene rifiutato sotto forma di mestruazioni.

Contiene recettori che rispondono agli ormoni sessuali. Se una donna è sana, allora non ci sono cellule endogene in altre parti del corpo. Con lo sviluppo della malattia, compaiono su altri organi, senza perdere la funzione delle mestruazioni. Nella maggior parte dei casi, la patologia è localizzata nell'area pelvica e nella cavità addominale.

Cause di endometriosi

Le cause esatte della malattia non sono stabilite dalla medicina. Furono proposte molte ipotesi, ma nessuna di esse fu accettata:

  • Secondo una versione, i tessuti mestruali penetrano nella cavità addominale, crescono, aumentando di dimensioni.
  • Esiste anche una teoria genetica sull'origine della malattia, secondo la quale la tendenza delle cellule endometriali ad apparire in altri organi è ereditata.
  • Esiste anche una versione sulla migrazione dei tessuti attraverso il sistema linfatico.
  • Alcuni medici ritengono che la malattia si verifichi quando si formano organi genitali nell'utero..

Ci sono fattori che influenzano la probabilità di sviluppare endometriosi. Il rischio di ammalarsi aumenta con:

  • frequente infiammazione genitale;
  • trasferito nascite pesanti;
  • tumori;
  • aborto
  • anemia
  • operazioni sull'utero;
  • abuso di alcool;
  • fumatori;
  • eccesso di caffeina nella dieta;
  • violazioni del sistema endocrino;
  • immunità ridotta.

Classificazione

Per la disposizione delle cellule, si distinguono diversi tipi di endometriosi:

  • Genitale. È caratterizzato da un danno all'utero, alle ovaie, alla cervice e ad altri organi del sistema riproduttivo..
  • Extragenitale. Consiste nella sconfitta di tutti gli altri organi, la patologia si trova spesso nell'intestino, nell'ombelico, nel sistema urinario.
  • Forma mista: combina le due precedenti.

Inoltre, ci sono forme distinte della malattia, come l'endometriosi interna ed esterna. L'interno colpisce l'utero e l'esterno - il resto degli organi. Il primo è diviso in diversi gradi:

  • Nel primo grado, i fuochi dell'endometriosi sono singoli e colpiscono solo la mucosa dell'utero.
  • Nel secondo grado, si osserva un danno miometriale al centro.
  • Il terzo grado di endometriosi è caratterizzato da una profonda lesione del miometrio fino alla membrana esterna.
  • Nel quarto grado, le lesioni si diffondono all'intero spessore dell'utero e alla cavità addominale che lo copre.

Nella fase iniziale, la malattia procede senza sintomi, mentre progredisce, si osservano i seguenti sintomi:

  • Mestruazioni dolorose - dismenorrea. È espresso in varia misura, è praticamente assente nella fase iniziale e progredisce nel tempo. È caratterizzato dalla comparsa di dolore prima delle mestruazioni e dalla loro intensificazione nei primi giorni di sanguinamento.
  • Dispareunia - contatto sessuale doloroso.
  • Metrorragia - spotting spotting nel periodo intermestruale.
  • Menorragia - mestruazioni più abbondanti e più lunghe.
  • Infertilità.
  • Dolore al bacino. Possono avere un carattere diffuso, insorgere e intensificarsi prima delle mestruazioni o essere costantemente presenti. Molto spesso, il dolore pelvico è causato dall'infiammazione, che si sviluppa negli organi colpiti dall'endometriosi..
  • Dolore durante la minzione e movimenti intestinali.
  • Anemia postemorragica È caratterizzato da debolezza, affaticamento, sonnolenza..
  • Abbassamento della temperatura basale. Questo a volte viene osservato diversi giorni prima dell'inizio delle mestruazioni..
  • Altri sintomi associati a lesioni extragenitali. Ad esempio, sangue nelle urine con endometriosi della vescica.

Diagnostica

La patologia non ha segni di laboratorio. Per identificarlo e fare una diagnosi, i medici prescrivono l'ecografia transvaginale. Questo studio viene condotto utilizzando un sensore vaginale. Inoltre assegnato anche:

  • Esame ginecologico Meglio fare prima delle mestruazioni.
  • Colposcopia. Consiste nell'introduzione di un dispositivo speciale nella vagina, che aiuta a diagnosticare le condizioni della cervice. Consente di specificare la posizione e l'entità del danno da endometriosi.
  • TAC. Determina la presenza di lesioni in altri organi.
  • ultrasuono Consente di diagnosticare il quadro dello sviluppo della malattia e del suo trattamento.
  • Laparoscopia. Consente di ispezionare visivamente i focolai di endometriosi, stimarne il numero e talvolta rimuoverli.

La progressione della malattia senza un trattamento adeguato può portare a complicazioni. Il più comune di questi, la formazione di cisti ovariche endometriotiche, può causare infertilità. La compressione dei tronchi nervosi con lesioni può portare a disturbi neurologici. Un forte sanguinamento durante le mestruazioni porta a debolezza, irritabilità e pianto.

A causa dell'infiammazione persistente, possono formarsi aderenze negli organi pelvici, il che complica il loro libero movimento e porta all'ostruzione delle tube di Falloppio.

Il trattamento per questa malattia è sempre lungo, ma non sempre ha successo. Quando si sceglie un metodo di terapia, i medici osservano l'età del paziente, il numero di nascite e gravidanze, la presenza di altre patologie.

Esistono tre modi per trattare l'endometriosi:

  • chirurgico;
  • farmaco;
  • combinato.

Il metodo farmacologico include il trattamento con i seguenti farmaci:

  • Progestogeni (ormoni sessuali steroidei femminili). Nominato in qualsiasi fase della malattia. L'assunzione di questi farmaci può essere accompagnata da uno stato depressivo e da tenerezza delle ghiandole mammarie..
  • Danazole Questo farmaco è antigonadotropico. Applicare continuamente un ciclo di circa 6-8 mesi. Ha una controindicazione: un eccesso di ormoni androgeni (iperandrogenismo). Effetti collaterali dell'applicazione: perdita di peso, sudorazione, vampate di calore.
  • GnRH (agonisti dell'ormone che rilascia gonadotropina). Il vantaggio è che è possibile utilizzare il farmaco una volta al mese e non ha quasi effetti collaterali. La linea di fondo sta sopprimendo il processo di ovulazione ed estrogeni, che causano focolai di endometriosi.

Altri gruppi di farmaci sono anche prescritti. It:

  • antidolorifici (antispasmodici e analgesici);
  • sedativi (elimina le conseguenze neurologiche);
  • le vitamine A e C vengono utilizzate per correggere la carenza del sistema antiossidante;
  • preparati di ferro - usati per eliminare la perdita di sangue cronica.

La fisioterapia è efficace anche nell'endometriosi..

Rimedi popolari

I rimedi popolari sono più sicuri dei farmaci ormonali. Non causano effetti collaterali e la loro ricezione non è in grado di provocare uno squilibrio. Il più popolare ed efficace è il trattamento dell'utero..

Per preparare l'infusione, sono necessari 1,5 cucchiai. pianta secca e 2 tazze di acqua calda. La pianta deve essere riempita con acqua e ha insistito per un bagno d'acqua per circa 15 minuti. Prendi ogni giorno per due settimane tre volte al giorno.

Puoi trattare l'endometriosi con la seguente ricetta:

  • in uguali quantità si combinano erbe: eleuterococco, camomilla, elecampane, liquirizia e piantaggine;
  • a questa miscela si aggiungono due cucchiaini di chaga e giardi;
  • 3 sec Le miscele di L. sono riempite con un bicchiere d'acqua;
  • tutto questo viene riscaldato a fuoco per 5 minuti e infuso per 40 minuti;
  • l'infusione viene effettuata al mattino e alla sera per 10 giorni.

La seguente raccolta di erbe è ugualmente efficace: una parte dell'erba di una borsa da pastore, un nodo, una radice di serpentino, un calamo, un cinquefoil e foglie di ortica sono mescolate. Due cucchiai della miscela di erbe vengono versati con due bicchieri di acqua bollente e fatti bollire a fuoco basso per 4-5 minuti. Il brodo viene versato in un thermos e invecchiato per circa due ore. Prendi mezzo bicchiere tre volte al giorno prima dei pasti. Il corso del trattamento è di 30 giorni, dopo di che una pausa di dieci giorni.

Alcune ricette raccomandano l'uso di foglie di ortica dioica, corteccia di viburno, ciglia di cetriolo essiccate per preparare un decotto. Puoi bere succo di barbabietola appena spremuto 100 ml al giorno.

Separatamente, si dovrebbe dire dell'irudoterapia o del trattamento con le sanguisughe. La sua efficacia è dimostrata, le sanguisughe sono utilizzate per molte malattie, in particolare quelle infiammatorie. Hanno un effetto immunomodulatore e antinfiammatorio, riducono l'intensità del dolore.

Chirurgia

Questo tipo di trattamento prevede la rimozione di eterotopie (principalmente cisti) con la massima conservazione degli organi. Questo è particolarmente importante per quelle donne che stanno pianificando una gravidanza. La ricaduta con tale trattamento entro 5 anni si verifica nel 20 percento dei casi.

Dopo aver rimosso i focolai della malattia, vengono prescritti fisioterapia e trattamento farmacologico per fissare il risultato dell'operazione e ripristinare il ciclo. Se la forma di endometriosi è grave, può essere necessaria la rimozione dell'utero..

Gravidanza con endometriosi

Questa malattia riduce la possibilità di rimanere incinta, ma non influisce sullo sviluppo del feto. Se una donna è riuscita a rimanere incinta, i sintomi della malattia diventeranno molto più deboli durante l'intero periodo.

Esistono diversi ostacoli alla gravidanza:

  • Un costante processo infiammatorio negli organi pelvici porta alla formazione di aderenze, che viola la pervietà delle tube di Falloppio e la funzionalità delle ovaie. Quest'ultimo è influenzato dalla presenza di cisti endometrioidi..
  • A causa di disturbi ormonali, non si verifica l'ovulazione.
  • La forma extragenitale della malattia porta a disturbi nel sistema endocrino.
  • Con l'adenomeosi (la diffusione della patologia attraverso gli strati dell'utero), la possibilità di impianto dell'embrione è compromessa.
  • La carenza di progesterone porta al fatto che le contrazioni uterine non sono bloccate, il rischio di aborto spontaneo nei primi periodi aumenta.

Non ci sono conclusioni inequivocabili su come l'endometriosi influenzi una gravidanza. Alcuni medici suggeriscono che il cuscinetto porta a una diminuzione dei focolai della malattia, sopprimendo la produzione di estrogeni. Lo stesso vale per l'allattamento..

Ma ci sono altre opinioni. Che il lavoro della placenta possa essere compromesso e il bambino manifesterà insufficienza fetoplacentare. Inoltre, l'assottigliamento delle pareti dell'utero può portare alla sua rottura negli ultimi stadi. In ogni caso, è richiesto un monitoraggio più attento da parte di un ostetrico-ginecologo..

Prevenzione

La prevenzione dello sviluppo della malattia comprende le seguenti misure:

  • Esame di donne con lamentele di mestruazioni dolorose.
  • Attento monitoraggio dei pazienti dopo l'aborto e l'intervento chirurgico.
  • Visite regolari dal ginecologo e trattamento delle malattie ginecologiche.
  • Rifiuto di cattive abitudini.
  • Sesso sicuro, evitando rapporti sessuali durante le mestruazioni.
  • Riduzione dello stress.
  • Esercizio moderato.
  • L'uso di contraccettivi orali combinati anziché dispositivi intrauterini.
  • Prevenzione del sovrappeso.

Le misure preventive sono importanti, così come la diagnosi precoce. Ciò consente di identificare la malattia in una fase precoce e prevenire la diffusione di focolai e la formazione di cisti. In effetti, con una lesione estesa, la malattia può minacciare non solo la fertilità, ma anche la salute.

Qualche decennio fa, l'endometriosi non era nemmeno sospettata, ma oggi questa diagnosi dopo la laparoscopia viene fatta dal 25% delle donne. Una proliferazione anormale delle cellule endometriali (mucosa uterina) provoca la malattia e il suo sintomo caratteristico è il dolore acuto o crampo nell'addome inferiore o nella parte bassa della schiena. I medici non sono ancora in grado di determinare con precisione la causa della comparsa dell'endometriosi, ma si ritiene generalmente che ciò avvenga più spesso a causa di disturbi ormonali nel corpo.

Quali sono i dolori con l'endometriosi

La crescita dell'endometrio dietro la cavità uterina porta alla comparsa di dolore cronico nell'addome inferiore, durante le mestruazioni, provoca la natura irregolare dello scarico e altri sintomi spiacevoli. Nelle fasi iniziali della malattia, il dolore è lieve, si accompagna alle mestruazioni, quindi molte donne non hanno fretta dal ginecologo, attribuendo il sintomo alla categoria della norma.

I dolori casuali e di breve durata nel tempo diventano cronici, iniziano ad apparire in uno stato di riposo, con movimento del corpo, durante un viaggio in bagno. Allo stesso tempo, l'intensità delle sensazioni potrebbe non corrispondere alla gravità del processo, cioè il dolore sarà molto grave, ma la diagnosi mostrerà minime crescite dell'endometrio o viceversa. Il dolore cronico è estenuante, quindi le donne con endometriosi sanno in prima persona che cos'è un esaurimento nervoso. Al fine di prevenire tale scenario di sviluppo, è necessario sottoporsi a una diagnosi e iniziare il trattamento.

L'endometrio è la mucosa uterina, che non perde le sue proprietà e funzioni quando cresce. Normalmente, il sistema riproduttivo femminile produce quasi la stessa quantità di ormoni: estrogeni e progesterone. Con la crescita dell'endometrio, il ciclo di secrezione si interrompe: l'estrogeno viene prodotto in eccesso dall'endometrio e il numero di progesteroni è significativamente ridotto. A causa dello squilibrio, si crea una carenza di risorse che potrebbe fermare l'ulteriore crescita della membrana uterina.

L'endometrio cresce sulla cervice, può colpire le ovaie, spesso il processo infiammatorio viene diagnosticato nelle appendici. Fuori dalla cavità uterina, si comporta allo stesso modo di farne parte. Cioè, durante il ciclo mestruale, una parte del tessuto viene distrutta, c'è sanguinamento interno e forte dolore. A volte parti del tessuto formano cisti (cavità riempite di contenuto liquido) e tessuto cicatriziale, che causa infertilità.

I medici non sanno ancora cosa provoca un'anormale proliferazione dell'endometrio. Si ritiene che i fattori che provocano il processo patologico sono:

  • predisposizione ereditaria;
  • squilibrio ormonale;
  • disturbi nel sistema endocrino;
  • struttura anormale dell'utero;
  • frequenti processi infettivi e infiammatori negli organi pelvici;
  • anemia (anemia);
  • riduzione della difesa immunitaria;
  • fumatori;
  • manipolazioni chirurgiche sugli organi del sistema riproduttivo;
  • consegna con complicazioni.

Come fa male l'endometriosi

L'intensità del dolore in ogni donna si manifesta in diversi modi. Alcuni pazienti descrivono il dolore come sopportabile, dolorante. Altri parlano di dolore convulso grave simile alle contrazioni prima del parto. Un sintomo sgradevole può essere dato a diverse parti del corpo, quindi, per comodità di classificare il dolore, i medici hanno adottato i seguenti termini:

  • Algodismenorea - forte dolore all'addome inferiore e alla schiena durante o il giorno prima delle mestruazioni. Con la fine dello scarico, il sintomo scompare o si indebolisce in modo significativo.
  • Dolori pelvici - disagio nell'addome e nella vita, dolore lombare con endometriosi, insorgenza indipendentemente dal ciclo mestruale.
  • Dispareunia: dolore che appare nella vagina durante il rapporto sessuale.
  • Disuria: minzione dolorosa e rapida.

Dolore intestinale

L'endometriosi peritoneale (danno al peritoneo del bacino) colpisce l'utero, le tube di Falloppio, le ovaie. A volte diverse parti dell'intestino possono essere coinvolte nel processo, il che porta a dolore e ostruzione (costipazione prolungata). L'intensità del dolore non è direttamente correlata al grado di danno intestinale. Molto spesso con endometriosi superficiale, quando le cellule anormali colpiscono solo i muscoli superiori, una donna avverte dolori più gravi rispetto alle lesioni profonde.

Se il colon sigmoideo è stato coinvolto nel processo patologico, il dolore può irradiarsi sul lato destro. I sintomi rimanenti potrebbero non apparire immediatamente, ma solo quando la malattia si sposta in una fase successiva. Con lo sviluppo della malattia, segni come:

  • gonfiore;
  • diarrea;
  • stipsi;
  • muco e impurità di sangue nelle feci;
  • blocco intestinale;
  • nausea;
  • debolezza generale.

Basso addome

Sensazioni spiacevoli nell'addome inferiore compaiono raramente nelle prime fasi della malattia, ma si verificano regolarmente nella terza o quarta fase dell'endometriosi. Questo sintomo è una conseguenza della migrazione delle cellule della mucosa uterina oltre i suoi confini (nelle ovaie, nelle appendici, nella vagina, nell'intestino). Più spesso, il dolore si verifica spontaneamente e non è legato al ciclo mestruale o ad altri fattori temporanei. La natura delle sensazioni varia dal dolore, tirando i dolori agli attacchi di crampi acuti. Come sintomi concomitanti sono:

  • debolezza generale;
  • individuare perdite vaginali;
  • feci compromesse (costipazione o diarrea);
  • mestruazioni pesanti e dolorose.

Durante il rapporto sessuale

L'endometriosi profonda e superficiale della vagina o della cervice può causare lieve disagio o dolore acuto durante il rapporto sessuale. A volte le sensazioni spiacevoli sono localizzate intorno all'intero perimetro della vagina, in alcuni casi il focus delle sensazioni è concentrato in una zona. Man mano che l'endometriosi si sviluppa, il disagio aumenterà. A volte questo fenomeno è accompagnato da spotting durante o dopo il rapporto sessuale, minzione dolorosa, dolore toracico.

Durante le mestruazioni

Un significativo aumento del dolore delle mestruazioni è un'occasione per consultare un medico e fare un'ecografia dell'utero (esame ecografico). L'endometrio viene aggiornato ogni mese, motivo per cui una donna ha le mestruazioni. Se lo strato superiore della mucosa dell'organo genitale è troppo denso, il processo procede con difficoltà, la frequenza delle mestruazioni aumenta, il dolore si intensifica.

I periodi dolorosi possono segnalare endometriosi dell'utero, appendici, ovaie. Il disagio si intensifica se si sono formate cisti e le mestruazioni hanno causato il decadimento delle sue pareti. Il quadro clinico è spesso integrato da:

  • riflesso di vomito;
  • nausea;
  • grave debolezza;
  • perdita di sangue abbondante (non caratteristica delle mestruazioni);
  • perdita di coscienza (nelle fasi avanzate).

Durante la minzione

Se si verifica mal di schiena con endometriosi, appare una minzione frequente e il processo di minzione è molto scomodo, c'è il rischio che le cellule patologiche si siano diffuse alla vescica o alla superficie esterna dell'utero. La natura delle sensazioni e la localizzazione possono differire, si trovano spesso dolori acuti, parossistici:

  • prima della minzione quando la vescica è piena;
  • durante la minzione, nell'addome inferiore;
  • nell'uretra mentre va in bagno;
  • basso addome dopo la minzione.

Dolore di endometriosi a metà del ciclo

Il sanguinamento aciclico regolare, accompagnato da un taglio nell'addome inferiore è un chiaro segno di endometriosi dell'utero, del collo e delle ovaie. Se la malattia colpisce i linfonodi o il tessuto muscolare a metà del ciclo, appare uno scarico biancastro e acquoso con un forte odore sgradevole. Il dolore con endometriosi dopo le mestruazioni è spesso accompagnato da altri sintomi:

  • nausea
  • vertigini
  • emicrania;
  • debolezza generale;
  • un leggero aumento della temperatura, che indica la presenza di un processo infiammatorio.

Durante i movimenti intestinali durante le mestruazioni

Se lo spazio retrocervicale (parete posteriore del canale uterino) è interessato, può verificarsi dolore durante l'atto di defecazione. Il dolore si intensifica durante le mestruazioni, perché le cavità endometriali iniziano a sanguinare e si infiammano. Il disagio è pronunciato, molte donne descrivono il dolore come molto forte, tagliente, crampi, localizzato nel retto. Il sintomo peggiora con costipazione, quando è necessario esercitare uno sforzo per defecare. Possono essere presenti anche altri segni:

  • la presenza di muco o coaguli di sangue nelle feci;
  • debolezza;
  • sete;
  • aumento della temperatura corporea;
  • vertigini;
  • nausea, intenso bisogno di vomitare;
  • gonfiore;
  • dolore pugnale nel sacro-lombare.

Quali sono i dolori più pericolosi nell'endometriosi?

La malattia stessa non può causare alcun problema. Molte donne non avvertono dolore durante la minzione, i rapporti sessuali, prima o durante le mestruazioni. L'endometriosi è pericolosa non per l'intensità del dolore, ma per le sue conseguenze. Le complicanze comuni della proliferazione anormale dell'endometrio sono:

  • Infertilità. L'endometriosi delle tube di Falloppio è la forma più pericolosa di patologia, secondo i medici. I danni all'organo possono portare alla sterilità, causare una gravidanza extrauterina e un lungo processo adesivo.
  • Cisti. Sotto l'influenza di alcuni fattori, i cambiamenti nell'endometrio possono trasformarsi in una cisti (capsula piena di liquido). Maggiore è la sua dimensione, maggiore è la possibilità di una pausa. Con una svolta, il fluido dalla cisti insieme al pus entra nello spazio retroperitoneale e provoca la peritonite (una malattia infiammatoria degli organi addominali). Questa malattia viene trattata solo chirurgicamente e non sempre con successo..
  • Grande perdita di sangue durante le mestruazioni. La crescita delle cellule endometriali porta ad un allungamento del ciclo mestruale e ad un periodo abbondante e doloroso. Molte donne preferiscono fermare questo sintomo con antidolorifici. Secondo i medici, questo approccio è fondamentalmente sbagliato. Le mestruazioni lunghe e dolorose causano anemia (carenza di ferro nel sangue), a causa della quale altri organi interni ricevono meno nutrienti, si verificano fallimenti.
  • Fibromi uterini. Non ci sono dati affidabili che la crescita delle cellule endometriali possa portare allo sviluppo di un tumore benigno sulle pareti dell'utero, ma molti medici sono propensi a credere che una malattia ne comporti un'altra. I nodi miomatosi aumentano significativamente il dolore delle mestruazioni e spesso causano infertilità.

Come sbarazzarsi del dolore

La produzione di ormoni femminili è regolata dalle ovaie. Con l'inizio della menopausa, la loro attività diminuisce in modo significativo, il dolore con l'endometriosi inizia a placarsi e la malattia scompare senza alcun trattamento, quindi i medici non hanno fretta di prescrivere un trattamento serio alle donne dopo 45 anni. In età precoce, ci sono due modi per sbarazzarsi della patologia: in modo conservativo o chirurgico.

Il metodo conservativo si basa sulla terapia ormonale sostitutiva. Il medico prescriverà farmaci che fermano l'attività delle ovaie, causando la menopausa artificiale. L'operazione è prescritta solo nei casi in cui la diagnosi preliminare ha mostrato la presenza di grandi cisti endonometriche o una donna lamenta grave dolore cronico, mestruazioni abbondanti e prolungate. La laparoscopia (un'operazione per rimuovere le escrescenze) viene eseguita in anestesia generale, mentre non ci sono cicatrici o cicatrici sul corpo e il periodo di riabilitazione non è più di due giorni.

antidolorifici

Il dolore severo con endometriosi viene interrotto con farmaci antinfiammatori e analgesici. Rimuovono alcuni dei sintomi e migliorano significativamente la qualità della vita di una donna, ma non dovresti abusare di tali farmaci, alcuni di essi creano dipendenza. Per alleviare un attacco di dolore acuto, i medici raccomandano l'uso di:

  • Capsule Nurofen. Contengono il principio attivo - ibuprofene, che ha proprietà antinfiammatorie, analgesiche e antipiretiche. Le capsule vengono rapidamente assorbite dal tratto digestivo (tratto gastrointestinale) entro mezz'ora, fornendo un effetto terapeutico a lungo termine (fino a 12 ore). Si consiglia di assumere Nurofen in brevi corsi a causa dell'elevato numero di effetti collaterali e della sua capacità di ridurre la sintesi piastrinica.
  • Compresse di ibuprofene. Questo è un analogo più economico, ma non meno efficace di Nurofen. Il meccanismo d'azione delle droghe è lo stesso. L'ibuprofene aiuta nel trattamento di dismenorrea primaria, algodismenorrea, emicrania, dolore pelvico periodico. Con cautela, le compresse sono prescritte a pazienti con insufficienza epatica, renale e patologie del sistema cardiovascolare. Durante il trattamento possono verificarsi lievi effetti collaterali: eruzione cutanea, prurito, vertigini, bruciore di stomaco, sonnolenza..
  • Compresse di naprossene. Un farmaco antinfiammatorio non steroideo è destinato alla terapia sintomatica, alla riduzione del dolore e ai processi infiammatori, ma non influisce sulla progressione della malattia. Il naprossene può aumentare alcuni sintomi di endometriosi: nausea, vomito, vertigini, debolezza. Il farmaco è controindicato in presenza di lesioni ulcerative del tratto gastrointestinale, insufficienza renale.
  • Cream Dolgit. Il farmaco è prescritto per un forte dolore nella regione lombare. Dolgit è un anestetico per uso esterno a base di ibuprofene. La crema ha un effetto analgesico e antinfiammatorio locale. Raramente, durante l'uso del prodotto possono svilupparsi reazioni allergiche: rash cutaneo, prurito, orticaria. Dolgit è controindicato in caso di ipersensibilità all'ibuprofene, acido acetilsalicilico, con attacchi di asma.

Articoli Sul Ciclo Di Abusi

Laparoscopia: corso di chirurgia, riabilitazione, complicanze

La laparoscopia è un moderno metodo a basso traumatico per interventi chirurgici e test diagnostici di organi situati nella cavità addominale e nella piccola pelvi....

Qual è la differenza tra mestruazioni e sanguinamento

I giorni critici non sono i momenti più piacevoli della vita della maggior parte delle donne. Emicrania, dolore addominale, mal di schiena sono frequenti compagni di mestruazioni....

Cause di un ciclo mestruale

Informazione GeneraleAd un certo periodo della sua vita, i disturbi del ciclo si sono verificati, probabilmente, in ogni donna. La violazione delle mestruazioni, che molte donne sono abituate a considerare qualcosa di banale, è in realtà un segnale di problemi di salute delle donne....