Diflucan durante la gravidanza

Emorragia

Ragazze, ecco una domanda del genere... ho un'amante, disse il dottore per curare, prima che non ricordassi nessuna candela. Dopo di nuovo, uno striscio ha mostrato un'infezione. (Niente mi disturba personalmente). Il medico ha prescritto Pifamucin (n. 3) e Diflucan. Tutto andrebbe bene, ma quanto segue è scritto controindicazioni a Diflucan:

L'uso del farmaco Diflucan® durante la gravidanza e l'allattamento

Non sono stati condotti studi adeguati e ben controllati sulla sicurezza del farmaco nelle donne in gravidanza. Sono descritti casi di malformazioni congenite multiple nei neonati le cui madri hanno ricevuto la terapia con fluconazolo ad alte dosi (400-800 mg /) per coccidioidomicosi per 3 mesi o più. Non è stata stabilita la relazione tra questi disturbi e l'uso del fluconazolo.

L'uso del fluconazolo durante la gravidanza deve essere evitato, tranne nei casi di infezioni fungine gravi e potenzialmente letali, quando i benefici attesi del trattamento superano il rischio potenziale per il feto. Il fluconazolo si trova nel latte materno in concentrazioni vicine al plasma, pertanto Diflucan ® non è raccomandato durante l'allattamento (allattamento al seno).

QUI ora non so nemmeno cosa fare! in qualche modo non voglio ingoiare questa pillola! Di 'a qualcuno che è stato prescritto, è tutto normale e ne vale la pena da bere.

Diflucan ® (Diflucan ®)

Sostanza attiva

Gruppo farmacologico

Classificazione nosologica (ICD-10)

Struttura

Soluzione per amministrazione endovenosa1 ml
principio attivo:
fluconazolo2 mg
eccipienti: cloruro di sodio - 9 mg, acqua per preparazioni iniettabili - fino a 1 ml

Descrizione della forma di dosaggio

Soluzione limpida incolore.

effetto farmacologico

farmacodinamica

Il fluconazolo, un agente antimicotico triazolico, è un potente inibitore selettivo della sintesi di sterolo nella cellula fungina..

Il fluconazolo ha dimostrato attività in vitro negli studi clinici per la maggior parte dei seguenti microrganismi: Candida albicans, Candida glabrata (molti ceppi sono moderatamente sensibili), Candida parapsilosi, Candida tropicalis, Cryptococcus neoformans.

L'attività del fluconazolo in vitro è stata dimostrata per i seguenti microrganismi, ma il significato clinico di questo è sconosciuto: Candida dubliniensis, Candida guilliermondii, Candida kefyr, Candida lusitaniae.

Se assunto internamente, il fluconazolo è attivo su vari modelli di infezioni fungine negli animali. L'attività del farmaco con micosi opportunistiche, tra cui causato da Candida spp. (compresa la candidosi generalizzata negli animali immunocompromessi), Cryptococcus neoformans (comprese le infezioni intracraniche), Microsporum spp. e Trychophyton spp. L'attività del fluconazolo è stata anche stabilita in modelli animali di micosi endemiche, comprese le infezioni causate da Blastomyces dermatitides, l'immite da coccidioides (comprese le infezioni intracraniche) e l'Histoplasma capsulatum negli animali con immunità normale e soppressa.

Il fluconazolo è altamente specifico per gli enzimi fungini dipendenti dal citocromo P450. La terapia con fluconazolo alla dose di 50 mg / die fino a 28 giorni non influenza la concentrazione di testosterone nel plasma sanguigno negli uomini o la concentrazione di steroidi nelle donne in età fertile. Il fluconazolo alla dose di 200-400 mg / die non ha un effetto clinicamente significativo sui livelli di steroidi endogeni e sulla loro risposta alla stimolazione dell'ACTH in volontari maschi sani.

Meccanismi per lo sviluppo della resistenza al fluconazolo

La resistenza al fluconazolo può svilupparsi nei seguenti casi: una variazione qualitativa o quantitativa dell'enzima bersaglio del fluconazolo (lanosteril 14-α-demetilasi), una riduzione dell'accesso al fluconazolo bersaglio o una combinazione di questi meccanismi.

Le mutazioni puntiformi nel gene ERG11 che codificano un enzima bersaglio portano a una modifica del bersaglio e ad una diminuzione dell'affinità per gli azoli. La maggiore espressione del gene ERG11 porta alla produzione di alte concentrazioni dell'enzima bersaglio, il che crea la necessità di aumentare la concentrazione di fluconazolo nel fluido intracellulare per sopprimere tutte le molecole di enzimi nella cellula.

Il secondo meccanismo di resistenza significativa è la rimozione attiva del fluconazolo dallo spazio intracellulare attraverso l'attivazione di due tipi di trasportatori coinvolti nella rimozione attiva (efflusso) di farmaci dalla cellula fungina. Questi trasportatori includono il mediatore principale codificato dai geni MDR (resistenza multidrug) e la superfamiglia della cassetta del trasportatore legante ATP codificata dai geni CDR (geni di resistenza fungina Candida agli antimicotici azolici).

La sovraespressione del gene MDR porta alla resistenza al fluconazolo, mentre la sovraespressione dei geni CDR può portare alla resistenza a vari azoli.

La resistenza alla candida glabrata è generalmente mediata dalla sovraespressione del gene CDR, che porta alla resistenza a molti azoli. Per quei ceppi in cui MPC è definito intermedio (16–32 μg / ml), si consiglia di utilizzare la dose massima di fluconazolo.

Candida krusei deve essere considerato resistente al fluconazolo. Il meccanismo di resistenza è associato a una ridotta sensibilità dell'enzima bersaglio all'effetto inibitorio del fluconazolo.

farmacocinetica

Il fluconazolo è un inibitore selettivo degli isoenzimi CYP2C9 e CYP3A4, un inibitore dell'isoenzima CYP2C19.

La farmacocinetica del fluconazolo è simile con la somministrazione endovenosa e l'ingestione.

Dopo somministrazione orale, il fluconazolo è ben assorbito, le sue concentrazioni plasmatiche (e la biodisponibilità totale) superano il 90% di quelle con somministrazione endovenosa. Il consumo simultaneo non influisce sull'assorbimento del fluconazolo. La concentrazione plasmatica è proporzionale alla dose e raggiunge Cmax 0,5-1,5 ore dopo l'assunzione di fluconazolo a stomaco vuoto e T1/2 è di circa 30 ore 90% Css sono raggiunti dal 4 ° al 5 ° giorno dopo l'inizio della terapia (con uso ripetuto del farmaco 1 volta al giorno).

La somministrazione di una dose di carico (il giorno 1), il doppio della normale dose giornaliera, consente di raggiungere il 90% di Css al 2 ° giorno. Vd avvicinandosi al contenuto totale di acqua nel corpo.

Il legame con le proteine ​​plasmatiche è basso (11-12%).

Il fluconazolo penetra bene in tutti i fluidi corporei. Le concentrazioni di fluconazolo nella saliva e nell'espettorato sono simili alle sue concentrazioni plasmatiche. Nei pazienti con meningite fungina, le concentrazioni di fluconazolo nel liquido cerebrospinale sono circa l'80% delle sue concentrazioni plasmatiche.

Nello strato corneo, epidermide, derma e sudore si raggiungono alte concentrazioni che superano il siero. Il fluconazolo si accumula nello strato corneo. Se assunto alla dose di 50 mg / die, la concentrazione di fluconazolo dopo 12 giorni è di 73 mcg / g e 7 giorni dopo l'interruzione del trattamento, solo 5,8 mcg / g. Se applicato a una dose di 150 mg / settimana, la concentrazione di fluconazolo nello strato corneo il 7 ° giorno è di 23,4 μg / g, e 7 giorni dopo la seconda dose - 7,1 μg / g.

La concentrazione di fluconazolo nelle unghie dopo 4 mesi di utilizzo a una dose di 150 mg / settimana è di 4,05 μg / g in unghie sane e 1,8 μg / g in unghie colpite; 6 mesi dopo il completamento della terapia, il fluconazolo è ancora determinato nelle unghie.

Il farmaco viene escreto principalmente dai reni; circa l'80% della dose somministrata si trova invariata nelle urine. La clearance del fluconazolo è proporzionale alla creatinina Cl. Non sono stati rilevati metaboliti circolanti.

T lungo1/2 dal plasma sanguigno consente di assumere il fluconazolo una volta con candidosi vaginale e 1 volta al giorno o 1 volta alla settimana per altre indicazioni.

Gruppi di pazienti speciali

Bambini. Nei bambini sono stati ottenuti i seguenti parametri farmacocinetici:

EtàDose mg / kgT1/2, hAUC, kg · h / ml
11 giorni - 11 mesiUna volta - in / in 3 mg / ml23110.1
5 anni - 15 anniRipetutamente - in / in 2 mg / ml17,4 *67,4 *
5 anni - 15 anniRipetutamente - in / in 4 mg / ml15,2 *139,1 *
5 anni - 15 anniRipetutamente - iv 8 mg / ml17,6 *196,7 *

* Indicatore registrato l'ultimo giorno.

Per i neonati pretermine (circa 28 settimane di sviluppo), il fluconazolo è stato somministrato per via endovenosa alla dose di 6 mg / kg ogni 3 giorni prima di somministrare un massimo di 5 dosi mentre i bambini rimanevano nell'unità di terapia intensiva. T medio1/2 ammontava a 74 ore (entro 44–185 ore) il giorno 1, con una riduzione il giorno 7 a una media di 53 ore (entro 30–131 ore) e il giorno 13 a una media di 47 ore (in entro 27–68 ore).

Il valore AUC era 271 μg · h / ml (entro 173–385 μg · h / ml) il giorno 1, quindi aumentato a 490 μg · h / ml (entro 292–734 μg · h / ml) di 7 giorno e diminuito in media a 360 mcg · h / ml (entro 167-566 mcg · h / ml) entro il 13 ° giorno. Vd ammontava a 1183 ml / kg (nell'intervallo di 1070-1470 ml / kg) il 1 ° giorno, quindi aumentato in media a 1184 ml / kg (nell'intervallo di 510-2130 ml / kg) il 7 ° giorno e a 1328 ml / kg (entro 1040–1680 ml / kg) il 13 ° giorno.

Età anziana È stato scoperto che con un singolo uso di fluconazolo alla dose di 50 mg per via orale in pazienti anziani di età pari o superiore a 65 anni, alcuni dei quali assumevano contemporaneamente diuretici, Cmax è stato raggiunto 1,3 ore dopo la somministrazione e ammontava a 1,54 μg / ml, i valori AUC medi erano (76,4 ± 20,3) μg · h / ml e la media T1/2 - 46,2 ore I valori di questi parametri farmacocinetici sono più alti che nei pazienti giovani, che è probabilmente associato a ridotta funzionalità renale caratteristica degli anziani. L'uso concomitante di diuretici non ha causato un cambiamento pronunciato di AUC e Cmax.

Cl creatinina (74 ml / min), la percentuale di fluconazolo escreto invariato dai reni (0-24 h, 22%) e la clearance renale del fluconazolo (0,124 ml / min / kg) nei pazienti anziani è inferiore rispetto ai pazienti più giovani.

Indicazioni Diflucan ®

criptococcosi, inclusa meningite criptococcica e infezioni di diversa localizzazione (inclusi polmoni, pelle), tra cui nei pazienti con una normale risposta immunitaria e nei pazienti con AIDS, i riceventi di organi trapiantati e i pazienti con altre forme di immunodeficienza;

terapia di mantenimento per prevenire la ricaduta della criptococcosi nei pazienti con AIDS;

candidosi generalizzata, compresa la candidaemia, candidosi disseminata e altre forme di infezione da candidosi invasiva, come infezioni del peritoneo, dell'endocardio, degli occhi, delle vie respiratorie e urinarie, tra cui in pazienti con tumori maligni situati in unità di terapia intensiva e in terapia con farmaci citotossici o immunosoppressori, nonché in pazienti con altri fattori che predispongono allo sviluppo della candidosi;

candidosi delle mucose, comprese le mucose della bocca e della faringe, dell'esofago, delle infezioni broncopolmonari non invasive, della candiduria, della candidosi atrofica mucocutanea e cronica della cavità orale (associata all'uso di protesi), tra cui in pazienti con funzione immunitaria normale e soppressa;

prevenzione della ricorrenza della candidosi orofaringea nei pazienti con AIDS;

candidosi vaginale acuta o ricorrente;

prevenzione per ridurre il tasso di recidiva della candidosi vaginale (3 o più episodi all'anno);

prevenzione delle infezioni fungine in pazienti con tumori maligni predisposti a tali infezioni a seguito di chemioterapia citotossica o radioterapia;

micosi della pelle, comprese micosi dei piedi, corpo, regione inguinale, pitiriasi versicolore, onicomicosi e candidosi cutanea;

micosi endemiche profonde in pazienti con immunità normale, coccidioidomicosi.

Controindicazioni

ipersensibilità al fluconazolo, altri componenti del farmaco o sostanze azoliche con una struttura simile al fluconazolo;

somministrazione simultanea di terfenadina durante l'uso ripetuto di fluconazolo in una dose di 400 mg / die o più (vedere "Interazione");

uso simultaneo con farmaci che aumentano l'intervallo QT e sono metabolizzati usando l'isoenzima CYP3A4, come cisapride, astemizolo, eritromicina, pimozide, chinidina (vedere "Interazione").

Con cautela: indicatori di funzionalità epatica compromessa; compromissione della funzionalità renale; la comparsa di un'eruzione cutanea durante l'uso del fluconazolo in pazienti con infezione fungina superficiale e infezioni fungine invasive / sistemiche; uso simultaneo di terfenadina e fluconazolo in una dose inferiore a 400 mg / giorno; condizioni potenzialmente proarritmiche in pazienti con molteplici fattori di rischio (cardiopatia organica, squilibrio elettrolitico e terapia concomitante che favoriscono lo sviluppo di tali disturbi).

Gravidanza e allattamento

Non sono stati condotti studi adeguati e ben controllati sull'uso del fluconazolo in donne in gravidanza..

Durante la gravidanza, l'uso del fluconazolo deve essere evitato, tranne nei casi di infezioni fungine gravi e potenzialmente letali, quando i benefici attesi del trattamento per la madre superano i possibili rischi per il feto.

È necessario considerare metodi contraccettivi efficaci nelle donne in età fertile durante l'intero periodo di trattamento e approssimativamente durante la settimana (5-6 T1/2 ) dopo aver assunto l'ultima dose del farmaco (vedere "Farmacocinetica").

Sono stati segnalati casi di aborto spontaneo e sviluppo di anomalie congenite nei neonati le cui madri hanno ricevuto fluconazolo alla dose di 150 mg una o più volte nel primo trimestre di gravidanza. Sono descritti casi di malformazioni congenite multiple nei neonati le cui madri sono state sottoposte a terapia con fluconazolo ad alte dosi (400-800 mg / die) per la maggior parte o per tutto il primo trimestre. Sono stati osservati i seguenti disturbi dello sviluppo: brachicefalia, sviluppo alterato della parte facciale del cranio, alterata formazione della volta cranica, palatoschisi, curvatura del femore, assottigliamento e allungamento delle costole, artrogriposi e difetti cardiaci congeniti.

Il fluconazolo si trova nel latte materno in concentrazioni vicine al plasma, quindi non è raccomandato il suo appuntamento con le donne durante l'allattamento.

Effetti collaterali

Criteri di valutazione della frequenza: molto spesso - ≥10%; spesso - ≥1% e ® hanno notato le seguenti reazioni avverse.

Dal sistema nervoso: spesso - mal di testa; raramente - vertigini *, convulsioni *, alterazione del gusto *, parestesia, insonnia, sonnolenza; raramente tremore.

Dal sistema digestivo: spesso - dolore addominale, diarrea, nausea, vomito *; raramente - flatulenza, dispepsia *, mucosa orale secca, costipazione.

Dal sistema epatobiliare: spesso - aumento dell'attività sierica delle aminotransferasi (ALT e AST), fosfatasi alcalina; raramente - colestasi, ittero *, aumento della concentrazione di bilirubina; raramente - epatotossicità, in alcuni casi fatale, compromissione della funzionalità epatica *, epatite *, necrosi epatocellulare *, danno epatocellulare.

Dalla pelle: spesso - un'eruzione cutanea; raramente - prurito cutaneo, orticaria, sudorazione, rash da droghe (inclusa eruzione da droghe persistente); raramente, lesioni cutanee esfoliative *, inclusa la sindrome di Stevens-Johnson e necrolisi epidermica tossica, pustolosi esantematica acuta generalizzata, edema facciale, alopecia *; frequenza sconosciuta - rash di droga con eosinofilia e sintomi sistemici (sindrome di DRESS).

Organi ematopoietici e sistema linfatico *: raramente - leucopenia, inclusa neutropenia e agranulocitosi, trombocitopenia, anemia.

Dal sistema immunitario *: anafilassi (incluso angioedema).

Dal lato del sistema cardiovascolare *: raramente - un aumento dell'intervallo QT sull'ECG, tipo "pirouette" tachisistolica tachisistolica ventricolare (torsione di punta) (vedere "Istruzioni speciali").

Dal lato del metabolismo *: raramente - aumento della concentrazione di colesterolo e trigliceridi nel plasma sanguigno, ipopotassiemia.

Dal sistema muscolo-scheletrico: raramente - mialgia.

Altro: raramente - debolezza, astenia, affaticamento, febbre, vertigini.

In alcuni pazienti, in particolare quelli con malattie gravi, come l'AIDS o il cancro, durante il trattamento con Diflucan ® e farmaci simili, sono stati osservati cambiamenti nell'emocromo, nella funzionalità renale ed epatica (vedere "Istruzioni speciali"), tuttavia, il significato clinico di questi cambiamenti e la loro relazione con trattamento non stabilito.

Interazione

Un uso singolo o multiplo di fluconazolo in una dose di 50 mg non influenza il metabolismo del fenazone (antipirina) con il loro uso simultaneo.

L'uso simultaneo di fluconazolo è controindicato

Cisapride. Con l'uso simultaneo di fluconazolo e cisapride, sono possibili reazioni avverse dal cuore, tra cui aritmia tachisistolica ventricolare di tipo pirouette (torsione di punta). L'uso di fluconazolo alla dose di 200 mg / die e cisapride alla dose di 20 mg 4 volte al giorno porta ad un pronunciato aumento delle concentrazioni plasmatiche di cisapride e dell'intervallo QT sull'ECG. L'uso simultaneo di cisapride e fluconazolo è controindicato.

Terfenadina. Con l'uso simultaneo di agenti antifungini azolici e terfenadina, possono verificarsi gravi aritmie a seguito di un aumento dell'intervallo QT. Quando si utilizza il fluconazolo alla dose di 200 mg / die, non è stato stabilito un aumento dell'intervallo QT, tuttavia l'uso del fluconazolo in dosi di 400 mg / die e superiori provoca un aumento significativo della concentrazione di terfenadina nel plasma sanguigno. L'uso simultaneo di fluconazolo in dosi di 400 mg / die o più con terfenadina è controindicato (vedere "Controindicazioni"). Il trattamento con fluconazolo in dosi inferiori a 400 mg / die in associazione con terfenadina deve essere attentamente monitorato..

Astemizolo. L'uso simultaneo di fluconazolo con astemizolo o altri farmaci, il cui metabolismo viene effettuato dal sistema del citocromo P450, può essere accompagnato da un aumento delle concentrazioni sieriche di questi agenti. Elevate concentrazioni plasmatiche di astemizolo possono portare a un intervallo QT prolungato e, in alcuni casi, allo sviluppo del tipo di pirouette tachisistolica ventricolare (torsione di punta). L'uso simultaneo di astemizolo e fluconazolo è controindicato.

Pimozide. Sebbene non siano stati condotti studi in vitro o in vivo, l'uso simultaneo di fluconazolo e pimozide può portare all'inibizione del metabolismo di pimozide. A sua volta, un aumento delle concentrazioni plasmatiche di pimozide può portare a un intervallo QT prolungato e, in alcuni casi, allo sviluppo di aritmie ventricolari del tipo "pirouette" tachisistolico (torsione di punta). L'uso simultaneo di pimozide e fluconazolo è controindicato.

Chinidina. Nonostante non siano stati condotti studi in vitro o in vivo, l'uso simultaneo di fluconazolo e chinidina può portare all'inibizione del metabolismo della chinidina. L'uso della chinidina è associato a un prolungamento dell'intervallo QT e, in alcuni casi, allo sviluppo di aritmie ventricolari del tipo "pirouette" tachisistolico (torsione di punta). L'uso simultaneo di chinidina e fluconazolo è controindicato.

Eritromicina. L'uso simultaneo di fluconazolo ed eritromicina porta potenzialmente ad un aumentato rischio di sviluppare cardiotossicità (prolungamento dell'intervallo QT, torsione di punta) e, di conseguenza, morte cardiaca improvvisa. L'uso simultaneo di fluconazolo ed eritromicina è controindicato.

Si deve usare cautela e, possibilmente, aggiustare la dose durante la somministrazione con fluconazolo

Farmaci che influenzano il fluconazolo

Idroclorotiazide. L'uso ripetuto di idroclorotiazide contemporaneamente al fluconazolo porta ad un aumento della concentrazione di fluconazolo nel plasma sanguigno del 40%. L'effetto di questo grado di gravità non richiede un cambiamento nel regime posologico del fluconazolo nei pazienti che assumono contemporaneamente diuretici, ma il medico deve considerare questo.

Rifampicina. L'uso simultaneo di fluconazolo e rifampicina porta ad una riduzione dell'AUC del 25% e della durata T1/2 fluconazolo del 20%. Nei pazienti che assumono contemporaneamente rifampicina, deve essere presa in considerazione la possibilità di aumentare la dose di fluconazolo.

Farmaci interessati dal fluconazolo

Il fluconazolo è un moderato inibitore degli isoenzimi CYP2C9 e del citocromo P450 CYP3A4, un inibitore dell'isoenzima CYP2C19. Inoltre, oltre agli effetti elencati di seguito, esiste il rischio di un aumento delle concentrazioni plasmatiche e di altri farmaci metabolizzati dagli isoenzimi CYP2C9, CYP2C19 e CYP3A4, con l'uso simultaneo con fluconazolo. A questo proposito, si deve usare cautela con l'uso simultaneo dei farmaci elencati e, se necessario, tali combinazioni dovrebbero essere sotto l'attenta supervisione medica..

Va tenuto presente che l'effetto inibitorio del fluconazolo persiste per 4-5 giorni dopo l'interruzione del farmaco a causa della prolungata T1/2.

Alfentanil. Vi è una diminuzione dell'autorizzazione e Vd, aumentare T1/2 alfentanile. Forse ciò è dovuto all'inibizione dell'isoenzima CYP3A4 da parte del fluconazolo. Potrebbe essere necessario un aggiustamento della dose di alfentanil..

Amitriptilina, nortriptilina. Aumenta l'effetto. La concentrazione di 5-nortriptilina e / o S-amitriptilina può essere misurata all'inizio della terapia di associazione con fluconazolo e una settimana dopo l'inizio. Se necessario, aggiustare la dose di amitriptilina / nortriptilina.

Amfotericina B. Negli studi sui topi (inclusa l'immunosoppressione), sono stati rilevati i seguenti risultati: un leggero effetto antimicotico additivo nell'infezione sistemica causata da C. albicans, mancanza di interazione nell'infezione intracranica causata da Cryptococcus neoformans e antagonismo nell'infezione sistemica, causato da A. fumigatus. Il significato clinico di questi risultati non è chiaro..

Anticoagulanti. Come altri agenti antifungini (derivati ​​dell'azolo), il fluconazolo, se usato insieme al warfarin, aumenta il PV (del 12%) e quindi sanguinamento (ematomi, epistassi e sanguinamento gastrointestinale, ematuria, melena). Nei pazienti che assumono anticoagulanti della serie cumarina e indandion e fluconazolo, è necessario monitorare costantemente il PV durante la terapia e per 8 giorni dopo l'uso simultaneo. È inoltre necessario valutare la fattibilità dell'aggiustamento della dose di questi anticoagulanti..

azitromicina Con la somministrazione simultanea di fluconazolo in una singola dose di 800 mg con azitromicina in una singola dose di 1200 mg, non è stato stabilito il pronunciato FCW.

Benzodiazepine (a breve durata d'azione). Dopo l'ingestione di midazolam, il fluconazolo aumenta significativamente la concentrazione di midazolam e gli effetti psicomotori, e questo effetto è più pronunciato dopo l'ingestione di fluconazolo all'interno rispetto a quando viene utilizzato iv. Se è necessaria una terapia concomitante con benzodiazepine, i pazienti che assumono fluconazolo devono essere monitorati per valutare la fattibilità di una corrispondente riduzione della dose di benzodiazepina. Con l'uso simultaneo di una singola dose di triazolam, il fluconazolo aumenta l'AUC del triazolam di circa il 50%, Cmax - del 20–32% e T1/2 - 25-50% a causa dell'inibizione del metabolismo del triazolam. Potrebbe essere necessario un aggiustamento della dose di triazolam..

Carbamazepina. Il fluconazolo inibisce il metabolismo della carbamazepina e aumenta la concentrazione sierica della carbamazepina del 30%. È necessario considerare il rischio di sviluppare tossicità da carbamazepina. Dovrebbe essere valutata la necessità di regolare la dose di carbamazepina in base alla concentrazione / effetto..

BKK. Alcuni antagonisti dei canali del calcio (nifedipina, isradipina, amlodipina, verapamil e felodipina) sono metabolizzati dall'isoenzima CYP3A4. Il fluconazolo aumenta l'esposizione sistemica degli antagonisti dei canali del calcio. Sviluppo di effetti collaterali raccomandato.

Ciclosporina. Nei pazienti con trapianto di rene, l'uso di fluconazolo alla dose di 200 mg / die porta a un lento aumento della concentrazione di ciclosporina. Tuttavia, con l'uso ripetuto di fluconazolo alla dose di 100 mg / die, non sono state osservate variazioni nella concentrazione di ciclosporina nei riceventi del midollo osseo. Con l'uso simultaneo di fluconazolo e ciclosporina, si raccomanda di controllare la concentrazione di ciclosporina nel sangue.

Ciclofosfamide. Con l'uso simultaneo di ciclofosfamide e fluconazolo, si nota un aumento delle concentrazioni sieriche di bilirubina e creatinina. Questa combinazione è accettabile dato il rischio di aumento delle concentrazioni di bilirubina e creatinina.

Fentanyl. È stato riferito un decesso, probabilmente associato all'uso simultaneo di fentanil e fluconazolo. Si ritiene che i disturbi siano associati all'intossicazione da fentanil. Il fluconazolo ha dimostrato di allungare significativamente il tempo di eliminazione del fentanil. Va tenuto presente che un aumento della concentrazione di fentanil può portare all'inibizione della funzione respiratoria.

Alofantrina. Il fluconazolo può aumentare la concentrazione plasmatica di alofantrina in relazione all'inibizione dell'isoenzima CYP3A4.

Inibitori della HMG-CoA reduttasi. Con l'uso simultaneo di fluconazolo con inibitori della HMG-CoA reduttasi metabolizzati dall'isoenzima CYP3A4 (come atorvastatina e simvastatina) o dall'isoenzima CYP2D6 (come fluvastatina), aumenta il rischio di miopatia e rabdomiolisi. Se necessario, è necessario osservare una terapia simultanea con questi farmaci per identificare i sintomi di miopatia e rabdomiolisi. È necessario controllare la concentrazione di creatinina chinasi. In caso di un aumento significativo della concentrazione di creatinina chinasi, se viene diagnosticata o sospettata miopatia o rabdomiolisi, la terapia con inibitori della HMG-CoA reduttasi deve essere interrotta.

Losartan. Il fluconazolo inibisce il metabolismo del losartan nel suo metabolita attivo (E-31 74), che è responsabile della maggior parte degli effetti associati all'antagonismo dei recettori dell'angiotensina II. È richiesto un regolare monitoraggio della pressione arteriosa.

Metadone Il fluconazolo può aumentare la concentrazione plasmatica di metadone. Potrebbe richiedere un aggiustamento della dose di metadone.

FANS. Cmax e l'AUC del flurbiprofene aumentano rispettivamente del 23 e 81%. Simile a Cmax e l'AUC dell'isomero farmacologicamente attivo [S - (+) - ibuprofene] è aumentato del 15 e 82%, rispettivamente, con l'uso simultaneo di fluconazolo con ibuprofene racemico (400 mg). Con l'uso simultaneo di fluconazolo alla dose di 200 mg / die e celecoxib alla dose di 200 mg Cmax e l'AUC di celecoxib aumentano rispettivamente del 68 e 134%. In questa combinazione, è possibile dimezzare la dose di celecoxib. Nonostante la mancanza di studi mirati, il fluconazolo può aumentare l'esposizione sistemica di altri FANS metabolizzati dall'isoenzima CYP2C9 (inclusi naprossene, lornoxicam, meloxicam, diclofenac). Potrebbe essere necessario un aggiustamento del dosaggio del FANS. Con l'uso simultaneo di FANS e fluconazolo, i pazienti devono essere sotto stretto controllo medico al fine di identificare e controllare gli eventi avversi e le manifestazioni di tossicità associate ai FANS..

Contraccettivi orali. Con l'uso simultaneo di contraccettivi orali combinati con fluconazolo alla dose di 50 mg, non è stato stabilito un effetto significativo sui livelli ormonali, mentre con l'uso quotidiano di 200 mg di AUC di fluconazolo, etinilestradiolo e levonorgestrel aumentano del 40 e 24%, rispettivamente, e con 300 mg di fluconazolo una volta alla settimana, AUC di etinilestradolo e noretindrone aumentano del 24 e 13%, rispettivamente. Pertanto, è improbabile che l'uso ripetuto di fluconazolo nelle dosi indicate influisca sull'efficacia del contraccettivo orale combinato..

Fenitoina. L'uso simultaneo di fluconazolo e fenitoina può essere accompagnato da un aumento clinicamente significativo della concentrazione di fenitoina. Se necessario, l'uso simultaneo deve monitorare la concentrazione di fenitoina e adeguare la sua dose di conseguenza al fine di garantire una concentrazione terapeutica nel siero del sangue.

Prednisone. Esiste una relazione sullo sviluppo dell'insufficienza della corteccia surrenale acuta in un paziente dopo trapianto di fegato sullo sfondo della sospensione del fluconazolo dopo un ciclo di terapia di tre mesi. Presumibilmente, l'interruzione della terapia con fluconazolo ha causato un aumento dell'attività dell'isoenzima CYP3A4, che ha portato ad un aumento del metabolismo del prednisone. I pazienti sottoposti a terapia di associazione con prednisone e fluconazolo devono essere sottoposti a stretto controllo medico quando interrompono il fluconazolo per valutare le condizioni della corteccia surrenale.

Rifabutina. L'uso simultaneo di fluconazolo e rifabutina può portare ad un aumento delle concentrazioni sieriche di quest'ultimo fino all'80%. Con l'uso simultaneo di fluconazolo e rifabutina, sono stati descritti casi di uveite. I pazienti che ricevono contemporaneamente rifabutina e fluconazolo devono essere attentamente monitorati..

Saquinavir. L'AUC aumenta di circa 50, Cmax - del 55%, la clearance di saquinavir è ridotta di circa il 50% a causa dell'inibizione del metabolismo epatico dell'isoenzima CYP3A4 e dell'inibizione della P-gp. Potrebbe essere necessario un aggiustamento della dose di saquinavir.

Sirolimus. Un aumento della concentrazione di sirolimus nel plasma sanguigno, presumibilmente dovuto all'inibizione del metabolismo di sirolimus attraverso l'inibizione dell'isoenzima CYP3A4 e P-gp. Questa combinazione può essere utilizzata con un adeguato aggiustamento della dose di sirolimus a seconda dell'effetto / concentrazione.

Preparazioni di sulfonilurea. Allo stesso tempo, il fluconazolo porta ad un aumento di T1/2 preparati orali di solfonilurea (compresi clorpropamide, glibenclamide, glipizide e tolbutamide). Ai pazienti diabetici può essere prescritto l'uso combinato di fluconazolo e preparazioni orali di sulfonilurea, ma deve essere considerata la possibilità di ipoglicemia, inoltre è necessario monitorare regolarmente i livelli di glucosio nel sangue e, se necessario, regolare le dosi di sulfoniluree.

Tacrolimus. L'uso simultaneo di fluconazolo e tacrolimus (interno) porta ad un aumento delle concentrazioni sieriche di quest'ultimo di un fattore 5 a causa dell'inibizione del metabolismo del tacrolimus, che si verifica nell'intestino attraverso l'isoenzima CYP3A4. Non sono stati osservati cambiamenti significativi nella farmacocinetica dei farmaci con l'uso di tacrolimus iv. Sono descritti i casi di sviluppo di nefrotossicità. I pazienti che assumono contemporaneamente tacrolimus verso l'interno e fluconazolo devono essere attentamente monitorati. La dose di tacrolimus deve essere regolata in base al grado di aumento della sua concentrazione nel sangue..

Teofillina. Con l'uso simultaneo con fluconazolo alla dose di 200 mg per 14 giorni, il tasso medio di clearance plasmatica della teofillina diminuisce del 18%. Quando il fluconazolo viene prescritto a pazienti che assumono teofillina ad alte dosi o a pazienti con un aumentato rischio di sviluppare effetti tossici della teofillina, devono essere osservati i sintomi del sovradosaggio di teofillina e, se necessario, adeguare la terapia di conseguenza.

Tofacitinib. L'esposizione di tofacitinib aumenta con l'uso combinato di farmaci che sono contemporaneamente moderati inibitori degli isoenzimi CYP3A4 e CYP2C19 (incluso il fluconazolo). Potrebbe essere necessario un aggiustamento della dose di tofacitinib.

Alcaloide della vinca. Nonostante la mancanza di studi mirati, si ritiene che il fluconazolo possa aumentare la concentrazione di alcaloidi della vinca (tra cui vincristina e vinblastina) nel plasma sanguigno e, quindi, portare alla neurotossicità, che può essere associata all'inibizione dell'isoenzima CYP3A4.

Vitamina A. È stato riportato un caso di sviluppo di reazioni avverse dal sistema nervoso centrale sotto forma di uno pseudotumore del cervello con l'uso simultaneo di acido completamente transretinoico e fluconazolo, che sono scomparsi dopo la sospensione del fluconazolo. L'uso di questa combinazione è possibile, ma è necessario essere consapevoli del rischio di reazioni avverse dal sistema nervoso centrale.

Zidovudina. L'uso concomitante con fluconazolo aumenta la Cmax e AUC di zidovudina 84 e 74%, rispettivamente. Questo effetto è probabilmente dovuto a una diminuzione del metabolismo di quest'ultimo al suo principale metabolita. Prima e dopo la terapia con fluconazolo alla dose di 200 mg / die per 15 giorni nei pazienti con AIDS e ARC (il complesso associato all'AIDS), è stato riscontrato un aumento significativo dell'AUC della zidovudina (20%). I pazienti che ricevono questa combinazione devono essere osservati per identificare gli effetti collaterali della zidovudina..

Voriconazolo (un inibitore degli isoenzimi CYP2C9, CYP2C19 e CYP3A4). L'uso simultaneo di voriconazolo (400 mg 2 volte al giorno il primo giorno, quindi 200 mg 2 volte al giorno per 2,5 giorni) e fluconazolo (400 mg il primo giorno, quindi 200 mg / giorno per 4 giorni) in 8 soggetti maschi sani, aumentato Cmax e AUC di voriconazolo rispettivamente del 57 e 79%. È stato dimostrato che questo effetto persiste con una diminuzione della dose e / o una diminuzione della frequenza di somministrazione di uno qualsiasi dei farmaci. Non è raccomandato l'uso simultaneo di voriconazolo e fluconazolo. Gli studi sull'interazione di forme orali di fluconazolo se assunto in concomitanza con cibo, cimetidina, antiacidi e anche dopo irradiazione corporea totale per preparare il trapianto di midollo osseo hanno dimostrato che questi fattori non hanno un effetto clinicamente significativo sull'assorbimento del fluconazolo.

Le interazioni elencate sono state stabilite con l'uso ripetuto di fluconazolo; le interazioni con i farmaci a seguito di una singola dose di fluconazolo non sono note.

I medici dovrebbero considerare che l'interazione con altri farmaci non è stata studiata in modo specifico, ma è possibile..

Dosaggio e amministrazione

La terapia può essere avviata prima dei risultati della coltura e di altri test di laboratorio. Tuttavia, la terapia antifungina deve essere modificata di conseguenza quando si conoscono i risultati di questi studi..

Il fluconazolo può essere assunto per via orale o somministrato per via endovenosa per infusione ad una velocità non superiore a 10 ml / min; la scelta della via di somministrazione dipende dalle condizioni cliniche del paziente. Quando si trasferisce un paziente dalla somministrazione endovenosa alla somministrazione orale del farmaco o viceversa, non sono necessari cambiamenti nella dose giornaliera.

La soluzione di fluconazolo per somministrazione endovenosa contiene una soluzione di cloruro di sodio allo 0,9%; in ogni 200 mg (flaconcino da 100 ml) contiene 15 mmol di ioni sodio e cloro. Pertanto, nei pazienti che richiedono una limitazione dell'assunzione di sodio o di liquidi, è necessario tenere conto della velocità di somministrazione del fluido.

La dose giornaliera di Diflucan ® dipende dalla natura e dalla gravità dell'infezione fungina. Con la candidosi vaginale, nella maggior parte dei casi, una singola dose del farmaco è efficace. In caso di infezioni che richiedono la somministrazione ripetuta del farmaco antifungino, il trattamento deve essere continuato fino alla scomparsa dei segni clinici o di laboratorio dell'infezione fungina attiva. Nei pazienti con AIDS e meningite criptococcica o candidosi orofaringea ricorrente, di solito è necessaria una terapia di mantenimento per prevenire il ripetersi dell'infezione..

1. Per la meningite criptococcica e le infezioni criptococciche in una posizione diversa, di solito vengono utilizzati 400 mg il primo giorno, quindi il trattamento viene continuato alla dose di 200-400 mg / giorno. La durata del trattamento per le infezioni criptococciche dipende dalla presenza di un effetto clinico e micologico; con meningite criptococcica, il trattamento viene di solito continuato per almeno 6-8 settimane. Per prevenire la ricaduta della meningite criptococcica nei pazienti con AIDS, dopo il completamento dell'intero corso del trattamento iniziale, il trattamento con Diflucan ® alla dose di 200 mg / die può essere continuato indefinitamente.

2. Per la candidaemia, la candidosi diffusa e altre infezioni da candidosi invasiva, la dose è di solito 400 mg il primo giorno, quindi 200 mg / giorno. A seconda della gravità dell'effetto clinico, la dose può essere aumentata a 400 mg / die. La durata della terapia dipende dall'efficacia clinica..

3. Con la candidosi orofaringea, il farmaco viene generalmente utilizzato a 50-100 mg / die per 7-14 giorni. Se necessario, nei pazienti con grave soppressione della funzione immunitaria, il trattamento può essere continuato per un periodo più lungo. Con la candidosi atrofica della cavità orale associata all'uso di protesi dentarie, il farmaco viene solitamente utilizzato a una dose di 50 mg / die per 14 giorni in combinazione con agenti antisettici locali per il trattamento della protesi. Per altre infezioni candidali delle mucose (ad eccezione della candidosi genitale), ad esempio esofagite, infezioni broncopolmonari non invasive, candiduria, candidosi della pelle e delle mucose, ecc., La dose efficace è generalmente di 50-100 mg / die con una durata del trattamento di 14-30 giorni. Per la prevenzione della ricorrenza della candidosi orofaringea nei pazienti con AIDS, dopo il completamento dell'intero ciclo di terapia primaria, Diflucan ® può essere prescritto 150 mg / settimana.

4. Per la candidosi vaginale, il farmaco Diflucan ® viene usato una volta dentro alla dose di 150 mg. Per ridurre il tasso di recidiva della candidosi vaginale, il farmaco può essere utilizzato alla dose di 150 mg / settimana. La durata della terapia anti-recidiva è determinata individualmente e, di norma, è di 6 mesi. L'uso di una singola dose nei bambini di età inferiore ai 18 anni e nei pazienti di età superiore ai 60 anni senza prescrizione medica non è raccomandato. Con balanite causata da Candida spp., Il farmaco Diflucan ® viene usato una volta alla dose di 150 mg per via orale.

5. Per la prevenzione della candidosi nei pazienti con tumori maligni, la dose raccomandata di Diflucan ® è di 50-400 mg / die, a seconda del rischio di sviluppare un'infezione fungina. Nei pazienti ad alto rischio di infezione generalizzata, ad esempio con neutropenia grave o persistente, la dose raccomandata è di 400 mg / die. Diflucan ® viene utilizzato diversi giorni prima dello sviluppo atteso di neutropenia e dopo un aumento del numero di neutrofili (più di 1000 in mm 3), il trattamento continua per altri 7 giorni.

6. Per le infezioni della pelle, incluse micosi del piede, pelle liscia, regione inguinale e infezioni candidali, la dose raccomandata è di 150 mg / settimana o 50 mg / giorno. La durata della terapia è di solito 2-4 settimane, tuttavia, con micosi dei piedi, può essere necessaria una terapia più lunga (fino a 6 settimane). Con la pitiriasi versicolor, la dose raccomandata è di 300 mg / settimana per 2 settimane; alcuni pazienti richiedono una terza dose di 300 mg / settimana, mentre per alcuni pazienti è sufficiente una singola dose di 300-400 mg. Un regime di trattamento alternativo è l'uso del farmaco a 50 mg / die per 2-4 settimane. Con onicomicosi, la dose raccomandata è di 150 mg / settimana. Il trattamento deve essere continuato fino alla sostituzione dell'unghia infetta (crescita di un'unghia non infetta). Per una crescita ripetuta delle unghie sulle dita delle mani e dei piedi, di solito ci vogliono 3-6 e 6-12 mesi, rispettivamente. Tuttavia, il tasso di crescita può variare ampiamente tra le diverse persone, nonché a seconda dell'età. Dopo un trattamento efficace di infezioni croniche di lunga durata, a volte si osserva un cambiamento nella forma delle unghie.

7. Con micosi endemiche profonde, potrebbe essere necessario utilizzare il farmaco in una dose di 200-400 mg / giorno. La terapia può durare fino a 2 anni. La durata della terapia è determinata individualmente; sono 11-24 mesi con coccidioidomicosi.

Come con infezioni simili negli adulti, la durata del trattamento dipende dall'effetto clinico e micologico. Per i bambini, la dose giornaliera del farmaco non deve superare quella per gli adulti. La dose massima giornaliera è di 400 mg. Diflucan ® viene usato quotidianamente una volta al giorno.

In caso di candidosi delle mucose, la dose raccomandata di Diflucan ® è di 3 mg / kg / die. Il primo giorno per raggiungere più rapidamente Css è possibile applicare una dose di carico di 6 mg / kg.

Per il trattamento della candidosi generalizzata e dell'infezione criptococcica, la dose raccomandata è di 6-12 mg / kg / die, a seconda della gravità della malattia.

Per sopprimere la ricaduta della meningite criptococcica nei bambini con AIDS, la dose raccomandata di Diflucan ® è di 6 mg / kg / giorno.

Per la prevenzione delle infezioni fungine nei bambini immunocompromessi il cui rischio di infezione è associato alla neutropenia che si sviluppa a seguito di chemioterapia citotossica o radioterapia, il farmaco viene utilizzato a 3-12 mg / kg / giorno, a seconda della gravità e della durata della persistenza della neutropenia indotta (vedere Adulti; per bambini con insufficienza renale - vedere Pazienti con insufficienza renale).

Età 4 settimane o meno. Nei neonati, il fluconazolo viene escreto lentamente. Nelle prime 2 settimane di vita, il farmaco viene utilizzato nella stessa dose (mg / kg) dei bambini più grandi, ma con un intervallo di 72 ore Per i bambini di età compresa tra 3 e 4 settimane, la stessa dose viene somministrata con un intervallo di 48 ore.

Gruppi di pazienti speciali

Età anziana In assenza di segni di insufficienza renale, il farmaco viene utilizzato nella dose abituale. Pazienti con insufficienza renale (Cl creatinina Cl creatinina, ml / min% dose raccomandata > 50100 ≤50 (senza dialisi)cinquanta Dialisi regolare100 (dopo ogni emodialisi)

I pazienti in emodialisi devono ricevere il 100% della dose raccomandata dopo ciascuna sessione di dialisi. Il giorno in cui la dialisi non viene eseguita, i pazienti devono ricevere una dose ridotta (a seconda della creatinina Cl) del farmaco.

Pazienti con insufficienza epatica. Sono disponibili dati limitati sull'uso del fluconazolo in pazienti con funzionalità epatica compromessa. A questo proposito, quando si utilizza il farmaco Diflucan ® in questa categoria di pazienti, cautela.

Overdose

Sono stati segnalati casi di sovradosaggio di fluconazolo e, in un caso, un paziente di 42 anni infetto da HIV, dopo aver assunto 8200 mg di farmaco, sono comparse allucinazioni e comportamento paranoico. Il paziente è stato ricoverato in ospedale, le sue condizioni sono tornate alla normalità entro 48 ore.

Trattamento: in caso di sovradosaggio, il trattamento sintomatico (comprese misure di supporto e lavanda gastrica) può dare un effetto adeguato.

Il fluconazolo viene escreto principalmente attraverso i reni, quindi la diuresi forzata può probabilmente accelerare l'eliminazione del farmaco. Una sessione di emodialisi di 3 ore riduce la concentrazione di fluconazolo nel plasma sanguigno di circa il 50%.

istruzioni speciali

Sono stati segnalati casi di superinfezione causati da ceppi di Candida diversi dalla Candida albicans, che spesso hanno una resistenza naturale al fluconazolo (compresa la Candida krusei). In tali casi, può essere necessaria una terapia antifungina alternativa..

Durante la gravidanza, l'uso del fluconazolo deve essere evitato, tranne nei casi di infezioni fungine gravi e potenzialmente letali, quando i benefici attesi del trattamento per la madre superano i possibili rischi per il feto.

È necessario considerare metodi contraccettivi efficaci nelle donne in età fertile durante l'intero periodo di trattamento e approssimativamente durante la settimana (5-6 T1/2 ) dopo aver assunto l'ultima dose del farmaco (vedere "Uso durante la gravidanza e l'allattamento").

In rari casi, l'uso del fluconazolo è stato accompagnato da cambiamenti tossici nel fegato, inclusi esiti fatali, principalmente in pazienti con gravi malattie concomitanti. Nel caso di effetti epatotossici associati all'uso del fluconazolo, non vi è alcuna ovvia dipendenza dalla dose giornaliera totale del farmaco, dalla durata della terapia, dal sesso e dall'età del paziente. L'effetto epatotossico del farmaco era generalmente reversibile; i suoi segni sono scomparsi dopo l'interruzione della terapia. I pazienti in cui gli indicatori di funzionalità epatica sono compromessi durante il trattamento farmacologico devono essere monitorati per identificare segni di danno epatico più grave. Se ci sono segni o sintomi clinici di danno epatico che possono essere associati all'uso del fluconazolo, il farmaco deve essere sospeso.

Come con altri azoli, il fluconazolo in rari casi può causare reazioni anafilattiche.

Durante il trattamento con fluconazolo, i pazienti raramente hanno sviluppato lesioni cutanee esfoliative, come la sindrome di Stevens-Johnson e la necrolisi epidermica tossica. I pazienti con AIDS hanno maggiori probabilità di sviluppare gravi reazioni cutanee quando usano molti farmaci. Se un paziente sviluppa un'eruzione cutanea durante il trattamento dell'infezione fungina superficiale che può essere associata all'uso del fluconazolo, il farmaco deve essere sospeso. Quando appare un'eruzione cutanea in pazienti con infezioni fungine invasive o sistemiche, devono essere attentamente monitorati e il farmaco deve essere sospeso se si verificano lesioni bollose o eritema multiforme.

L'uso simultaneo di fluconazolo in dosi inferiori a 400 mg / die e terfenadina deve essere effettuato sotto stretto monitoraggio (vedere "Interazione").

Come altri azoli, il fluconazolo può causare un aumento dell'intervallo QT sull'ECG inibendo la corrente del canale di potassio della rettifica interna. L'aumento dell'intervallo QT causato da altri farmaci (incluso l'amiodarone) può essere potenziato dagli inibitori dell'isoenzima citocromo P450 3A4 (vedere "Interazione"). Quando si utilizza il fluconazolo, un aumento dell'intervallo QT e fibrillazione ventricolare o flutter sono stati molto rari nei pazienti con malattie gravi con molteplici fattori di rischio, come malattie cardiache organiche, squilibrio elettrolitico e terapia concomitante che favoriscono lo sviluppo di tali disturbi. Un aumento del rischio di aritmie ventricolari potenzialmente letali e tachicardia ventricolare polimorfica può verificarsi in pazienti con ipopotassiemia e insufficienza cardiaca progressiva. Pertanto, in tali pazienti con condizioni potenzialmente proaritmiche, il fluconazolo deve essere usato con cautela.

Si consiglia ai pazienti con malattie del fegato, del cuore e dei reni di consultare un medico prima di usare il farmaco..

Diflucan ®, soluzione per somministrazione endovenosa, è compatibile con le seguenti soluzioni: soluzione di destrosio al 20%, soluzione di Ringer, soluzione di Hartmann, soluzione di cloruro di potassio in destrosio, soluzione di bicarbonato di sodio al 4,2%, aminofusina, soluzione di cloruro di sodio allo 0,9%. Diflucan ® può essere introdotto nel sistema di infusione insieme a una delle soluzioni di cui sopra. Sebbene i casi di incompatibilità specifica del fluconazolo con altri agenti non siano descritti, tuttavia, non è consigliabile miscelarlo con altri farmaci prima dell'infusione..

Le prove dell'efficacia del fluconazolo nel trattamento di altri tipi di micosi endemiche, come la paracoccidioidomicosi, la sporotricosi e l'istoplasmosi sono limitate, il che non ci consente di determinare specifiche raccomandazioni posologiche.

Il fluconazolo è un moderato inibitore dell'isoenzima CYP2C9 e CYP3A4, un inibitore dell'isoenzima CYP2C19. Con la terapia simultanea con farmaci con un profilo terapeutico ristretto, metabolizzati dagli isoenzimi CYP2C9, CYP2C19 e CYP3A4, si consiglia cautela.

Influenza sulla capacità di guidare veicoli, meccanismi. Quando si utilizza il farmaco, è necessario tenere conto della possibilità di sviluppare vertigini e convulsioni.

Modulo per il rilascio

Soluzione per amministrazione endovenosa, 2 mg / ml. 25, 50, 100 o 200 ml di soluzione in una bottiglia di vetro trasparente, incolore, tipo I, sigillato con un tappo di gomma e aggraffato con un tappo di alluminio con un inserto di plastica di tipo "flip off". La bottiglia è dotata di un supporto di plastica. 1 fl. collocato in una scatola di cartone.

fabbricante

Faroeva Amboise, Francia. Zona Endustriel-29 Route des Endustri, 37530 Pose-sur-Sis, Francia.

Titolare del certificato di registrazione: Pfizer Inc., USA. 235 East 42 Street, New York, NY 10017, USA.

Le richieste dei consumatori devono essere inviate a: Pfizer Innovations LLC. 123112, Mosca, Presnenskaya nab., 10, Business Center “Tower on the Embankment” (Blocco C).

Tel.: (495) 287-50-00; fax: (495) 287-53-00.

Termini di vacanza in farmacia

Condizioni d'immagazzinamento di Diflucan ® della droga

Tenere fuori dalla portata dei bambini.

Periodo di validità di Diflucan ®

Non utilizzare dopo la data di scadenza indicata sulla confezione.

Articoli Sul Ciclo Di Abusi

Minzione frequente durante le mestruazioni

Una condizione in cui una persona sperimenta un frequente bisogno di urinare è chiamata poliakuria in medicina. Se allo stesso tempo viene rilasciata una quantità eccessiva di urina, si tratta già di poliuria....

Caratteristica di un normale ciclo mestruale

Le mestruazioni normali sono un argomento rilevante per ogni donna in età riproduttiva. La frequenza delle mestruazioni, la durata, il colore dello scarico è associata allo stato del corpo femminile e indica l'assenza o la presenza di patologie....

Cos'è il ciclo anovulatorio, le ragioni, come determinare il trattamento

Anche una donna perfettamente sana a volte ha irregolarità mestruali. Soprattutto spesso, si verificano deviazioni durante la pubertà e dopo l'inizio della menopausa....