Mestruazioni con la menopausa. Come andare, quanto, i sintomi, come causare, recuperare

Scarico

L'inizio della menopausa è una ristrutturazione ormonale naturale del corpo femminile, che significa la fine del periodo di fertilità. Cambiare la natura del sanguinamento mestruale è il principale segno dell'inizio dell'invecchiamento di una donna, facilmente correggibile con farmaci ormonali e cambiamenti nello stile di vita.

Cos'è la menopausa e quando arriva

Climax è una ristrutturazione ormonale del corpo, accompagnata da una graduale cessazione della produzione di estrogeni, responsabile del funzionamento delle ovaie. Durante la menopausa, che dura da 2 a 15 anni, il ciclo mestruale aumenta gradualmente, portando a una completa cessazione dello spotting e al completamento delle capacità riproduttive di una donna.

Climax è diviso in 3 periodi:

  1. Premenopausa. Normalmente, inizia dopo 45 anni (ma può verificarsi prima o dopo l'età specificata) e consiste in una graduale riduzione della produzione di estrogeni. La premenopausa dura dai 2 ai 10 anni.
  2. Menopausa: l'ultima mestruazione, prima del completamento finale della fertilità.
  3. La postmenopausa è il periodo di 12 mesi successivo alla data dell'ultimo sanguinamento mestruale. Si differenzia nella prima postmenopausa (5-8 anni) e tardi.

Nella maggior parte delle donne, la menopausa si verifica all'età di 50 anni. A questo punto, la riserva di ovociti viene eliminata e la produzione di estrogeni cessa..

I ginecologi distinguono anche:

  1. La menopausa precoce si verifica prima dei 40 anni.
  2. La menopausa tardiva, attivata all'età di 60 anni.

La menopausa precoce si trova più spesso tra i residenti di grandi megalopoli coinvolte in professioni legate al rimanere in situazioni stressanti prolungate..

Le principali cause della menopausa precoce sono:

  • patologie ormonali della tiroide come obesità e diabete;
  • precedenti aborti multipli;
  • frequenti malattie ginecologiche e loro successivo trattamento;
  • uso improprio di contraccettivi ormonali;
  • cattive abitudini;
  • patologie oncologiche;
  • cattiva ecologia;
  • stress costante;
  • predisposizione genetica della donna.

La menopausa tardiva è più favorevole per il corpo ed è associata a un periodo più lungo di invecchiamento.

Si verifica più spesso nelle donne:

  • avere gravi malattie ginecologiche;
  • soffre di tumori che causano un rilascio attivo di estrogeni;
  • dopo aver precedentemente trasferito oncologi dei genitali, accompagnati da chemioterapia e radioterapia;
  • hanno usato la terapia antibatterica per lungo tempo;
  • aderendo alla dieta mediterranea;
  • pesce spesso mangiato.

Le mestruazioni sono possibili solo nel periodo premenopausale. La comparsa di sanguinamento 1,5-2 anni dopo il completamento dell'ultimo sanguinamento mestruale indica la formazione di una patologia del sistema riproduttivo (causata da una forte proliferazione del tessuto endometrioide) e richiede una visita immediata all'ufficio ginecologico.

Come determinare che la menopausa è iniziata

Le mestruazioni con la menopausa sono normalmente osservabili solo nella fase premenopausale. L'inizio dell'aggiustamento ormonale è chiamato un aumento graduale del divario tra l'inizio dei giorni critici, una diminuzione della durata e dell'intensità delle principali mestruazioni (o alternanza di profusione e scarsità) e la comparsa di perdite di sangue o spotting durante il periodo intermestruale.

La premenopausa dura circa 2 a 5 anni (può durare fino a 10 anni) e inizia con una graduale riduzione della quantità di produzione di estrogeni che impedisce l'attività attiva delle ovaie.

Il normale ciclo mestruale consiste in:

  • maturazione follicolare;
  • ovulazione: il rilascio dell'uovo;
  • proliferazione del tessuto endometrioide nella preparazione della cavità uterina per una possibile gravidanza;
  • morte dell'uovo;
  • rifiuto del tessuto morto dal corpo insieme all'uovo e ai coaguli di sangue.

Il periodo di premenopausa è caratterizzato dalla comparsa di cicli di bezovulazione, durante i quali l'ovocita non matura a causa della mancanza di ormoni, ma le mestruazioni passano nel solito modo. Le fluttuazioni della quantità di estrogeni e progesterone rallentano la crescita dell'uovo, la sua uscita tardiva e un corrispondente ritardo delle mestruazioni per un periodo più lungo.

I precursori secondari dell'inizio della prima fase della menopausa sono:

  • vertigini spesso disturbanti della donna;
  • nausea improvvisa;
  • forti cali della pressione sanguigna e tachicardia;
  • forte dolore nell'addome inferiore;
  • torturare una donna con disturbi del sonno;
  • la comparsa di uno sgradevole odore corporeo;
  • sonnolenza;
  • depressione prolungata.

Nel mezzo della fase premestruale, le donne possono notare:

  • accorciamento o allungamento del ciclo mestruale;
  • la presenza di sanguinamento interciclo;
  • un cambiamento nella natura della scarica sanguinolenta, la comparsa di coaguli in essi, un odore sgradevole;
  • esacerbazione della sindrome premestruale;
  • diminuzione della libido;
  • fragilità di capelli, lamina ungueale;
  • mucose secche;
  • infezioni della vescica
  • maree.

Nel 10% delle donne durante la premenopausa, c'è uno sviluppo di iperestrogenia, caratterizzata da:

  • un aumento delle dimensioni delle ghiandole mammarie;
  • la comparsa di dolore toracico e tenerezza del capezzolo;
  • compattazione delle pareti dell'organo genitale;
  • ridurre il numero di giorni del ciclo;
  • la presenza di fibromi uterini.

Man mano che diminuiscono gli estrogeni, possono peggiorare gravi disturbi del sistema cardiovascolare, disfunzione tiroidea e patologie croniche..

Periodi di premenopausa

Le mestruazioni con la menopausa compaiono più spesso solo in premenopausa. Molto spesso, questo periodo inizia all'età di 45-48 anni e dura 2-4 anni, ma può verificarsi in una ragazza di 35-36 anni o in ritardo fino a 52-55 anni.

In questo momento, nelle donne si possono osservare i seguenti tipi di sanguinamento mestruale:

  1. I giorni critici sono regolari, ma la profusione e la durata del sanguinamento cambiano.
  2. La durata dei giorni intermestruali sta gradualmente aumentando. I giorni critici ora durano 3-4 giorni e variano nell'intensità delle secrezioni. Durante l'emorragia, il dolore nell'addome inferiore, le vertigini e la nausea possono disturbare.
  3. Improvvisa cessazione improvvisa della dimissione. L'abolizione istantanea delle mestruazioni può essere accompagnata da sintomi tipici della menopausa, come vampate di calore, disturbi nervosi, ma non sono espressi in modo significativo.
  4. Scarico improvviso, l'inizio e la durata della quale è impossibile indovinare. Le mestruazioni sono spesso accompagnate da febbre intensa, tachicardia, aumento della pressione sanguigna.
  5. Le mestruazioni passano una volta ogni 3-4 mesi, hanno una breve durata e poi improvvisamente scompare per sempre.

In premenopausa, una donna mantiene la fertilità e una lunga pausa tra i giorni critici può significare non menopausa ma gravidanza, quindi, in caso di ritardo che dura più di 1 mese, dovresti assolutamente visitare un ginecologo, fare i test appropriati ed eseguire un'ecografia.

Menopausa

Le mestruazioni con la menopausa durano l'ultima volta durante la menopausa. L'aspetto dell'ultimo sanguinamento non può essere previsto in anticipo, ma molto spesso si verifica 2-5 anni dopo l'inizio dei segni di premenopausa.

L'ultimo sanguinamento è accompagnato da:

  • il verificarsi di calore e arrossamento della pelle del viso, delle mani, del collo;
  • sudorazione;
  • mucose secche affilate;
  • forte dolore nella parte inferiore dell'addome e nella parte bassa della schiena.

Il sanguinamento dura da 3 a 10 giorni, può essere accompagnato da una scarica abbondante, con la comparsa di coaguli e un odore sgradevole. Dopo il completamento dello scarico, le mestruazioni non passano più, causate dalla cessazione della produzione di estrogeni da parte della ghiandola tiroidea.

Periodi postmenopausali

Nella mestruazione postmenopausale non dovrebbe essere. Entro 1,5 anni dall'esordio dell'ultimo sanguinamento mestruale e dalla cessazione della produzione di estrogeni, il funzionamento delle ovaie cessa completamente, la struttura e la forma dell'organo genitale e dei follicoli cambiano.

La comparsa di sanguinamento dopo 1 anno, che è passato dall'inizio della menopausa, significa una forte proliferazione dell'endometrio e indica la comparsa di una neoplasia nel corpo che richiede un trattamento obbligatorio.

La crisi ormonale del corpo nelle donne in postmenopausa è in grado di provocare perdite cicliche di sangue dai genitali, che non sono mensili, e compaiono quando:

  1. Processi infiammatori nel sistema riproduttivo.
  2. La proliferazione del tessuto endometrioide caratteristica della formazione di fibromi.
  3. La comparsa di neoplasie maligne e benigne.
  4. Atrofia endometriale.
  5. Trattamento con farmaci prescritti per migliorare la funzione follicolare. Quando si assumono ormoni, le mestruazioni vengono ripristinate e la fertilità ritorna alla donna.
  6. Sovraccarichi fisici provocati da un aumento dell'allenamento sportivo, sollevamento pesi.
  7. Lesioni vaginali e genitali.

Patologia mestruale con menopausa

Le mestruazioni con la menopausa normalmente passano entro 3-10 giorni e possono variare da molto abbondanti a scarse. La perdita di sangue non può superare 1 tazza; non dovrebbero esserci pus o odori sgradevoli nello scarico. È anche possibile un sanguinamento improvviso che si verifica durante il periodo in premenopausa, accompagnato da forte dolore, sudorazione, febbre..

A seconda della natura del sanguinamento, possiamo assumere la presenza di uno squilibrio nel corpo:

    i periodi pesanti sono considerati un segno della comparsa di tumori e neoplasie maligne nel sistema riproduttivo;

Le mestruazioni con la menopausa postmenopausa non dovrebbero essere!

  • sanguinamento improvviso - indica una rottura di una nave nella zona genitale;
  • sanguinamento con un odore sgradevole e scarico giallo è caratteristico delle malattie infettive della vagina;
  • il saccarosio è secreto nei processi infiammatori nei genitali;
  • Le mestruazioni durante la menopausa o la postmenopausa possono essere causate da:

    • trattamento ormonale;
    • lesione alla vagina;
    • formazione di erosione;
    • l'insorgenza di uno squilibrio ormonale dovuto a una diminuzione dei livelli di progesterone sullo sfondo dell'instabilità nella formazione di estrogeni;
    • fallimento nel funzionamento del sistema endocrino, accompagnato dalla formazione di fibromi uterini;
    • polipi uterini;
    • ovaio policistico;
    • scarsa coagulazione del sangue.

    Per determinare la causa del sanguinamento che si verifica 1,5 anni dopo che la donna è entrata nel secondo periodo della menopausa:

    • esame ginecologico;
    • consultazione endocrinologa;
    • mammografia o ultrasuoni delle ghiandole mammarie;
    • KLA e esami del sangue per marcatori tumorali, ormoni e coagulabilità;
    • diagnosi ecografica transvaginale degli organi pelvici;
    • studio della struttura della ghiandola tiroidea;
    • MRI
    • striscio dalla cervice;
    • biopsia endometriale;
    • esame istologico della cavità uterina introducendo un dispositivo ottico nel canale cervicale.

    Dopo lo studio, viene fatta una conclusione sulla natura della patologia e viene prescritto un trattamento. A seconda del tipo di disfunzione, può essere prescritto un trattamento conservativo (farmacologico), che consiste nell'uso di farmaci contenenti ormoni artificiali e complessi vitaminici o trattamento chirurgico.

    Le operazioni sono mostrate al rilevamento:

    • iperplasia endometriale;
    • polipi;
    • processi infiammatori;
    • neoplasie maligne e benigne.

    Per prevenire la crescita patologica dell'endometrio e prevenire la comparsa di patologie ormone-dipendenti del cuore e dei vasi sanguigni, sono prescritti osteoporosi e disturbi neuropsichiatrici, complessi vitaminici e preparati ormonali per compensare la carenza di progesterone e alleviare i sintomi che si verificano quando una donna attraversa la menopausa.

    Come causare le mestruazioni con la menopausa

    Il climax che appare circa l'età dopo 45 anni è considerato la norma e i medici non raccomandano a questa età di causare artificialmente le mestruazioni.

    L'adeguamento medico e il ripristino della funzione riproduttiva sono necessari se:

    • la menopausa è iniziata tra i 36 e i 40 anni;
    • una donna è tormentata da gravi sintomi della menopausa precoce;
    • la coppia desidera avere un bambino sano.

    Oltre alla cessazione della fertilità, l'inizio della menopausa provoca l'invecchiamento del corpo, provocando:

    • cambiamento nella struttura della pelle, dei capelli, delle unghie;
    • aumento della sudorazione;
    • riduzione della resistenza allo stress;
    • insorgenza di problemi sessuali.

    Per ripristinare le mestruazioni, i medici prescrivono un trattamento completo che consiste nell'assunzione di farmaci ormonali e non ormonali e nel cambiamento del normale stile di vita e della nutrizione.

    Terapia ormonale.

    L'assunzione di contraccettivi ormonali, tra cui etinilestradiolo e desogestrel, aiuta a prolungare e normalizzare il ciclo mestruale e avviare la produzione di ormoni femminili.

    MercilonLa confezione contiene 21 compresse, assunte il 1 ° al giorno. Durante il trattamento, il ciclo mestruale viene normalizzato, la funzione riproduttiva viene ripristinata e la manifestazione secondaria della menopausa viene interrotta1520 sfregamenti.
    Marvelon1500 sfregamenti.
    Tri misericordia900 sfregamenti.

    È impossibile usare i contraccettivi ormonali da soli per riprendere le mestruazioni. Il trattamento è prescritto solo da un medico dopo aver esaminato il background ormonale del paziente ed esclusa la presenza di neoplasie ormone-dipendenti.

    Farmaci non ormonali

    Gli integratori utilizzati durante il periodo premenopausale aiutano a ripristinare le mestruazioni, ritardare l'inizio della menopausa, ripristinare la pelle e i capelli giovanili, prevenendo i segni secondari di interruzione della fertilità.

    EstrovelNormalizza il ciclo mestruale500 sfregamenti.
    FemminileRiduce la manifestazione della menopausa, previene le corone tra i periodi delle mestruazioni580 sfregamenti.
    Besser AlterLe erbe di Altai contenute nella preparazione ripristinano la funzione ovarica. Prevenire l'estinzione della capacità riproduttiva, eliminare l'iperidrosi e l'irritabilità300 sfregamenti.

    Il dosaggio e il corso del trattamento sono selezionati dal ginecologo individualmente per ciascun paziente.

    Etnoscienza

    I decotti di erbe aiutano a normalizzare il ciclo mestruale e fermare il sanguinamento intermestruale.

    ricette:

    1. 1 cucchiaio tiglio, origano e salvia vengono versati 400 ml di acqua bollente. La miscela viene posta sul fuoco e cotta per 10-10 minuti. L'infusione finita viene rimossa dal fuoco, sedimentata e presa in 1 bicchiere 2 volte al giorno prima dei pasti.
    2. Ortica, elecampane, origano, cinorrodo, achillea presi in 2 cucchiai. Ogni pianta viene miscelata, riempita con acqua calda (500 ml), posta in un thermos e insistita per 3 ore. Brodo pronto per assumere ½ tazza 20da al giorno.
    3. Le bucce di cipolla bollono fino a doratura, si depositano per 30 minuti, prendono 1-2 cucchiai 3 volte al giorno.
    4. Il prezzemolo viene aggiunto alle insalate o consumato dai rametti.

    Non utilizzare una miscela di iodio con latte, una grande quantità di vitamina C e tanaceto per causare le mestruazioni, poiché questi metodi possono danneggiare notevolmente il corpo e non ottenere il risultato desiderato.

    Oltre ai medicinali per ripristinare la capacità riproduttiva richiede:

    1. Cambia il tuo stile di vita abituale. Una donna deve necessariamente passare a una dieta corretta, consistente in un pasto orario (almeno una volta ogni 3 ore) in piccole porzioni (150-200 gr.). Introdurre nella dieta un gran numero di verdure, frutta, cereali ed esclusioni dal consumo di muffin e dolciumi.
    2. Praticare sport. L'esercizio fisico aiuta a mantenere i muscoli in forma. I medici consigliano di privilegiare l'atletica leggera scegliendo la corsa, il cardio, il nuoto e la danza per l'allenamento. Durante le escursioni è necessario trascorrere almeno 30 minuti al giorno all'aria aperta.
    3. Osserva il regime del giorno, assegnando il tempo necessario per il riposo e il sonno (almeno 8-9 ore al giorno), cerca di non sforzarti, alternare il tempo di stress fisico e mentale attivo con il riposo.
    4. Stabilizzare lo stato mentale. Quando possibile, evitare situazioni stressanti e conflittuali.
    5. Rifiutare da cattive abitudini. Oltre ai fattori ormonali ed ereditari, la menopausa precoce prevede un uso frequente di bevande alcoliche e fumo.
    6. Trattare tempestivamente le infezioni e le malattie emergenti, per escludere la loro degenerazione nella fase cronica.
    7. Effettuare la terapia vitaminica.
    8. Avere una vita sessuale attiva.

    Il completamento delle mestruazioni durante la menopausa è un normale processo fisiologico che segna il passaggio a una nuova fase della vita nelle donne. Mantenere uno stile di vita sano e assumere vitamine aiuterà a prevenire l'invecchiamento precoce e l'assunzione di farmaci ormonali può ripristinare il ciclo mestruale e la fertilità..

    Design dell'articolo: Mila Fridan

    I cicli mestruali cambiano all'inizio della menopausa e come vanno le mestruazioni prima della menopausa

    Climax è un periodo di transizione dovuto alla fisiologia del sesso femminile, durante la quale, sullo sfondo dei cambiamenti legati all'età nel corpo, il completamento della funzione riproduttiva e la cessazione delle mestruazioni.

    La menopausa nelle donne si osserva all'età di 45 a 55 anni. Il periodo dall'esordio dei primi sintomi al completamento completo delle mestruazioni (menopausa) dura 2-6 anni.

    Durante questo periodo, si osservano malfunzionamenti nel periodo mestruale e altri sintomi della menopausa, ad esempio:

    • ansia;
    • insonnia;
    • sudorazione eccessiva.

    Fase climatica

    La menopausa è caratterizzata da una graduale riduzione della funzione ormonale ovarica.

    In menopausa si distinguono 4 periodi:

    • premenopausa: l'inizio dell'estinzione della funzione ovarica, proseguendo fino alla completa cessazione delle mestruazioni. La durata del periodo varia da 2 a 6 anni;
    • la menopausa è l'ultima mestruazione indipendente. La data è fissata dopo 1 anno di assenza delle mestruazioni;
    • postmenopausa precoce - un periodo che dura 2 anni dopo l'inizio dell'ultima mestruazione;
    • tarda postmenopausa: un periodo che inizia dopo la prima postmenopausa e dura fino alla fine della vita di una donna.

    Il periodo che comprende le fasi della premenopausa e l'anno successivo alla menopausa si chiama perimenopausa. È lui che è uno stato transitorio speciale di una donna dal periodo riproduttivo alla sterilità.

    Come ripristinare le mestruazioni con la menopausa precoce, puoi leggere in questo articolo.

    Come sono le mestruazioni prima della menopausa

    Il corso del periodo in premenopausa può essere fisiologico, che si osserva nel 65% delle donne e patologico. Quest'ultimo è anche chiamato sindrome della menopausa..

    Fisiologicamente, le irregolarità mestruali si verificano gradualmente e sono espresse in un aumento degli intervalli tra i periodi mestruali fino a quando non si fermano completamente. Cioè, ogni volta che c'è un ritardo nelle mestruazioni, che è i primi 10 giorni, aumentando gradualmente a 1,5 mesi.

    In altre donne, all'inizio della menopausa, le mestruazioni possono andare come al solito senza ritardi pronunciati, ma con un cambiamento nella loro natura. Con ogni ciclo mestruale, la quantità di sangue diminuisce gradualmente e, prima della menopausa, le mestruazioni appaiono come spotting spotting. Questo cambiamento nelle mestruazioni è anche la norma..

    Clinicamente, le mestruazioni prima della menopausa, per natura del corso, ci sono 4 tipi:

    • regolare con lievi periodi di ritardo, fino a diversi giorni;
    • alternanza di cicli regolari con ritardi da diversi giorni a 1,5 mesi;
    • periodi scarsi;
    • alternanza di periodi in cui il magro si trasforma in lungo e abbondante.

    Durante la premenopausa, c'è una fluttuazione del livello degli ormoni estrogeni, che provoca la comparsa in alcuni cicli mestruali di sindrome premestruale, che si esprime in gonfiore delle ghiandole mammarie, disagio nella parte inferiore dell'addome e nella parte bassa della schiena.

    La sindrome della menopausa in premenopausa viene diagnosticata nel 35% delle donne ed è accompagnata da cambiamenti patologici nella struttura dell'endometrio uterino, nonché da un funzionamento alterato degli organi dei sistemi funzionali del corpo.

    Osservato con un cambiamento patologico nel ciclo mestruale:

    • mesi lunghi fino a 8 giorni con coaguli. Indicano cambiamenti iperplastici nell'endometrio a causa di un grave fallimento ormonale;
    • Scarico abbondante scarico. Possono essere una conseguenza dello sviluppo di fibromi uterini o cancro;
    • scarico costante di muco leggero dalla vagina tra le mestruazioni. Indica lo sviluppo dell'iperestrogenismo.

    Per diagnosticare la sindrome della menopausa, una donna deve consultare un medico e sottoporsi a una serie di esami, tra cui la determinazione del livello di ormoni, ultrasuoni degli organi pelvici.

    Possono esserci pesanti mestruazioni

    Le mestruazioni abbondanti in premenopausa possono essere considerate normali se sono state precedute da cicli mestruali con scarse macchie. In altri casi, un aumento del volume del sangue può essere sanguinamento uterino..

    Le cause del sanguinamento includono:

    • neoplasie maligne dell'utero;
    • cambiamenti iperplastici endometriali - mioma, polipi.
    • attività fisica intensa;
    • contatto sessuale.

    In caso di sanguinamento uterino, una donna deve consultare un medico per determinare la causa della loro insorgenza e il successivo trattamento.

    Perché i cicli prima della menopausa diventano più frequenti

    Alcuni anni prima dell'inizio della menopausa, lo sfondo ormonale di una donna subisce cambiamenti significativi:

    • aumento della concentrazione di FSH;
    • diminuzione dei livelli di estrogeni;
    • diminuisce la funzione ormonale delle ovaie.

    A causa dell'insufficienza della fase luteale, l'ovulazione è disturbata, seguita dallo sviluppo di cicli anovulatori. Malfunzionamenti periodici nel ciclo associati alla mancanza di ovulazione all'inizio della premenopausa portano ad un accorciamento del periodo mestruale e ad un aumento delle mestruazioni.

    A poco a poco, i periodi tra le mestruazioni iniziano ad allungarsi di nuovo, portando a un ritardo nelle mestruazioni da pochi giorni a 6 settimane.

    Quando i tuoi periodi smettono di andare

    La durata del periodo di premenopausa fino al completamento delle mestruazioni è individuale in ogni donna ed è determinata dal suo background ormonale. Gli specialisti determinano i termini della premenopausa da 2 a 6 anni, ma nella maggior parte delle donne, la menopausa si verifica dopo 2-3 anni.

    I cambiamenti ormonali in menopausa subiscono 4 fasi:

    • l'ovulazione persiste, ma si nota un'insufficienza corporea gialla;
    • si verificano cicli mestruali anovulatori;
    • la maturazione follicolare rallenta, portando alla loro atrofia precoce;
    • la funzione ovarica si arresta.

    Dopo la menopausa, anche l'endometrio uterino subisce atrofia..

    I seguenti cambiamenti nel ciclo mestruale possono indicare un approccio alla menopausa:

    • le mestruazioni diventano scarse, più definite dalla natura, come individuare le macchie;
    • l'intervallo tra le mestruazioni aumenta a 90 giorni;
    • c'è secchezza nella vagina, dolore durante il rapporto sessuale;
    • unghie e capelli diventano secchi e fragili sullo sfondo di una maggiore diminuzione degli ormoni sessuali.

    La data dell'ultima mestruazione è considerata il giorno dopo il quale non vi sono state mestruazioni per 12 mesi.

    Insieme a un cambiamento nella natura delle mestruazioni nel periodo della premenopausa, le donne possono diagnosticare l'inizio della menopausa dalla presenza di sintomi come:

    • vampate di calore;
    • depressione;
    • disturbi della sfera emotiva;
    • mal di testa;
    • sonnolenza;
    • diminuzione del desiderio sessuale.

    Deve anche essere chiaro che i sintomi della menopausa e delle irregolarità mestruali nella premenopausa si manifestano in ogni donna individualmente.

    Per sapere se le mestruazioni possono andare dopo la menopausa, leggi qui.

    Video utile

    Il video parla delle cause delle irregolarità nel ciclo mestruale:

    Come, all'inizio della menopausa, le mestruazioni cambiano?

    Uno dei principali segni di avvizzimento di una donna: le mestruazioni prima che la menopausa si fermi. Le ovaie stanno completando le loro funzioni di produzione dell'ovulo e non si verifica più il rinnovo degli organi femminili. L'approccio della menopausa spaventa molte donne perché la vecchiaia ne deriva; la freschezza, la forza se ne va, l'aspetto cambia, diventa poco attraente. Per alcuni, questo periodo trascorre tranquillamente, senza alcuna difficoltà, mentre per altri compaiono cambiamenti insoliti.

    Mestruazioni all'inizio della menopausa

    In menopausa, una donna passa attraverso 3 fasi: premenopausa, menopausa e postmenopausa.

    La premenopausa è il periodo che va dall'inizio del decadimento delle mestruazioni fino al loro completo arresto. Questo periodo di tempo dura da due a dieci anni, i cambiamenti nello stato di una donna possono manifestarsi rapidamente o in modo assolutamente impercettibile. Ed è difficile da capire: tutto sta seguendo il suo corso o hai problemi di salute. L'aspetto inizia a sbiadire, arriva la stanchezza, la memoria si indebolisce e questo non può piacere.

    Il momento dell'inizio della menopausa è considerato il momento in cui un anno senza le mestruazioni passa dall'ultima mestruazione. Le ovaie smettono completamente di produrre estrogeni e una donna non può più rimanere incinta.

    L'ultima fase della menopausa è la postmenopausa, che completa. Qualsiasi sanguinamento in questo momento dovrebbe essere considerato anormale.

    Perché le mestruazioni possono smettere presto?

    • Ragioni genetiche - quando i malfunzionamenti delle ovaie sono programmati nel DNA della ragazza dopo il suo concepimento;
    • Ragioni psicologiche: la vita, piena di forti stress e shock costanti, perdita di persone care, lavoro, unita a frequenti tensioni nervose può avvicinare l'invecchiamento del sistema femminile e dell'intero corpo;
    • malattie croniche della psiche, diabete mellito di vari tipi, malattie del cuore e dei vasi sanguigni, fegato, oncologia;
    • prerequisiti socio-economici - uno status più elevato nella società, in cui una donna non sente la mancanza di fondi per la sua vita, e il suo corpo non è logorato da un duro lavoro, una pressione sulla psiche nella collettività lavorativa, rende possibile mantenere il normale corso delle mestruazioni per molto più tempo;
    • posizione geografica - in luoghi dove c'è molto sole e caldo, la ragazza inizia la pubertà prima, i suoi periodi vengono prima e poi finiscono;
    • ragioni comportamentali: se il sesso è attivo nella vita di una donna ed è soddisfatta, i malfunzionamenti vengono posticipati a un'età successiva.

    Cambiamenti mestruali premenopausali

    • il numero di giorni tra i giorni critici può diventare più grande del solito o diminuire, ed è difficile prevedere quando arriveranno questi giorni;
    • la durata delle mestruazioni può diminuire o aumentare;
    • la quantità di scarico può diminuire: diventano sbavature o viceversa - aumentano a causa del ritardo. Ma non tutti i ritardi sono innocui: può essere un sintomo di una gravidanza extrauterina;
    • lo scarico durante le mestruazioni può essere con coaguli di sangue e anche dopo il loro completamento, è possibile continuare a spargere deflussi marroni che hanno un odore sgradevole;
    • dolore acuto nell'addome inferiore, la cosiddetta sindrome premestruale;
    • a causa dell'aumento di peso, prima dell'inizio della menopausa, la tiroide e le ghiandole paratiroidi possono essere interrotte e un malfunzionamento della tiroide può provocare sanguinamento ectopico.

    Come vediamo, le mestruazioni nella premenopausa subiscono vari riarrangiamenti, ma il più delle volte è un fenomeno normale, perché il corpo della donna sta invecchiando e si prepara a riposare la funzione riproduttiva.

    Ma ci sono un certo numero di segni che hanno iniziato una malattia nell'area genitale e devi assolutamente andare da un ginecologo.

    Manifestazioni pericolose di malattie mestruali

    • se le mestruazioni durano più di 7 giorni, potrebbe trattarsi di un sanguinamento ectopico;
    • se il sangue si presenta sotto forma di coaguli, l'endometriosi è possibile - una malattia in cui uno strato in eccesso della mucosa viene espulso dall'utero durante le mestruazioni. Dovrai subire un'operazione di pulizia;
    • spotting e dolore durante e dopo il rapporto indicano anche una patologia;
    • una scarica abbondante, quando molto spesso è necessario cambiare i cuscinetti, può parlare di sanguinamento ectopico o mioma sviluppato;
    • nel caso in cui la durata media delle mestruazioni sia molto inferiore a 21 giorni, questa può essere considerata una vera patologia;
    • se hai notato tra le mestruazioni, potrebbe essere una cisti o un fibroma.

    Cause di lunghi periodi in premenopausa

    • Tumore benigno o fibromi uterini. Il fibromioma, che appare, potrebbe non essere sentito per molto tempo, ma successivamente inizia a crescere. Di solito, durante la postmenopausa, il mioma si asciuga a causa dell'assenza delle mestruazioni, se prima è possibile riportare le mestruazioni alla normalità.
    • I polipi sono escrescenze nella cavità uterina. I polipi stessi sono innocui, ma possono causare lunghi periodi. Il cancro dell'utero o della cervice può formarsi a causa di cambiamenti nei livelli ormonali..
    • Le cisti nelle ovaie appaiono a causa di un malfunzionamento del sistema endocrino - questo è policistico. In questo caso, dopo un periodo prolungato in cui non ci sono mestruazioni, sanguinamento grave.
    • Endometriosi, in cui si manifesta un'eccessiva proliferazione dell'endometrio.
    • L'adenomiosi è una deviazione quando l'endometrio cresce nella parete dell'utero. Al ritmo delle mestruazioni, l'endometrio esplode insieme al flusso mestruale.
    • Uno dei motivi che causano sanguinamento grave può essere una violazione della funzione della coagulazione del sangue.
    • Se una donna usa contraccettivi ormonali orali, ha un rischio di sanguinamento grave a causa di un forte salto nei livelli ormonali.
    • I casi di grande perdita di sangue dopo l'installazione di una spirale non ormonale intrauterina non sono rari.

    Diagnosi di violazioni

    • Un esame del sangue clinico approfondito che ti aiuterà a capire se c'è un processo infiammatorio nel tuo corpo..
    • Un coagulogramma che mostrerà se ci sono violazioni nella capacità del sangue di coagulare. Se sta assumendo aspirina semplice per fluidificare il sangue, può iniziare il sanguinamento..
    • Esame ecografico degli organi pelvici per identificare la patologia.
    • Esame citologico di uno striscio dalla cervice. Questo test viene eseguito per verificare la presenza di cancro..
    • Chimica del sangue.
    • Per confermare la diagnosi, a volte il medico prescrive un curettage diagnostico e un'isteroscopia. Utilizzando l'isteroscopia, è possibile esaminare l'interno dell'utero ed eseguire un'operazione senza tagliare la cavità addominale o bruciare polipi.

    Trattamento delle complicanze mestruali durante la premenopausa

    I cambiamenti nelle condizioni fisiche delle donne durante la premenopausa sono piuttosto grandi. Ma se hai iniziato ad essere imbarazzato da periodi pesanti o troppo lunghi, devi immediatamente cercare l'aiuto di un medico. Nella prevenzione di effetti indesiderati, alcune forme di dosaggio vengono in soccorso:

    1. pillole ormonali (contraccettivi orali);
    2. fitoormoni, se gli agenti ormonali sono controindicati per una donna;
    3. agenti intravaginali con estrogeni;
    4. agenti emostatici: sono prescritti solo a causa di periodi lunghi e abbondanti;
    5. tasse vegetali;
    6. vitamine per le donne.

    Qualsiasi trattamento deve essere effettuato sotto la supervisione di un ginecologo, poiché potrebbe essere necessario correggere ripetutamente i farmaci prescritti in relazione a un cambiamento di benessere e test.

    Ricorda! Non automedicare, altrimenti potresti causare danni irreparabili alla tua salute..

    Se controlli attentamente come si manifesta il cambiamento delle secrezioni nella premenopausa, entrare in menopausa sarà sottile e sicuro.

    Video interessante e informativo sull'argomento:

    Premenopausa: sintomi, età, trattamento

    Premenopausa precoce e normale nelle donne, sintomi, età media (45 anni), nonché trattamento dei sintomi e cambiamenti dello stile di vita per un passaggio più confortevole di questa fase della vita.

    Che cos'è la premenopausa?

    La menopausa (menopausa) è l'estinzione del sistema riproduttivo nella vita di una donna. La definizione medica dell'inizio della menopausa è considerata il momento in cui una donna non ha avuto un ciclo mestruale per 12 mesi consecutivi.

    Il tempo prima della menopausa si chiama premenopausa, e questo è il primo stadio della menopausa con tutti i suoi sintomi.

    Non esiste una definizione medica rigorosa per la premenopausa, ma di solito si riferisce a un'età che si avvicina alla menopausa, durante la quale una donna inizia a mostrare sintomi di diminuzione dei livelli di estrogeni..
    Il processo dura fino alla menopausa completa, cioè al momento in cui le ovaie smettono di produrre uova. Negli ultimi 1-2 anni di premenopausa, la produzione di estrogeni è ridotta al minimo ed è a questo punto che molte donne iniziano a manifestare sintomi più pronunciati della menopausa - di solito hanno circa 48-50 anni.

    Le donne invecchiano

    La perimenopausa è anche chiamata il "periodo di transizione" o la strada per la menopausa. Poiché l'età media della menopausa è di 50 anni, la premenopausa di solito inizia poco dopo i 40 (in media 45 anni) e dura dai 4 agli 8 anni (a volte 2, a volte 10). Tuttavia, l'età è lungi dall'essere un indicatore. A volte i primi sintomi compaiono prima - dopo 30 (la cosiddetta menopausa precoce o prematura) o 40.
    Durante questo periodo, una donna può mostrare una serie di sintomi che sono in gran parte dovuti a fluttuazioni ormonali anormali..

    La premenopausa può essere un periodo difficile nella vita di una donna, poiché le ovaie iniziano a produrre ormoni in basse quantità e le eventuali fluttuazioni ormonali si riflettono immediatamente sia nell'aspetto che nel benessere. In questa fase, è importante che ogni donna capisca e accetti i cambiamenti che sta vivendo il suo corpo. Inoltre, non dovresti cercare di nascondere i tuoi sentimenti e sintomi ai tuoi cari, in quanto ciò può portare a incomprensioni e delusioni. Tuttavia, tutto è tutt'altro che così male.

    Quali sono le cause pausa

    Premenopausa precoce

    Qualunque cosa che in qualche modo influenzi la produzione di estrogeni o danneggi le ovaie può portare a una menopausa precoce e, quindi, a un suo ingresso precoce. E questo include:

    • Malattia delle ghiandole surrenali,
    • Alcune infezioni: parotite e tubercolosi, per esempio,
    • Carenze enzimatiche,
    • Sindrome metabolica,
    • Menarca precoce (mestruazioni precoci - fino a 11 anni),
    • Genetica (la menopausa precoce nella madre nella maggior parte dei casi è una guida per te)
    • Radio e chemioterapia (il processo può essere reversibile e le ovaie possono riprendere l'ovulazione e le mestruazioni dopo un anno di amenorrea),
    • Disturbi autoimmuni - ipotiroidismo o tireotossicosi

    contraccettivi

    Le pillole anticoncezionali possono mascherare molti segni della menopausa precoce e sintomi di insufficienza ovarica primaria per molti anni..
    Poiché gli ormoni sintetici dei contraccettivi sopprimono la funzione ovarica, smettono di produrre abbastanza estrogeni o progesterone. Invece, estrogeni sintetici e progestinici entrano nel corpo, quindi le mestruazioni arrivano come al solito, senza fallimenti. Ciò rende difficile la diagnosi della menopausa o della menopausa precoce..

    Sintomi in premenopausa nelle donne dopo 45 anni

    Nonostante il fatto che la menopausa e il tempo precedente sia un normale processo di età, è accompagnata da molti sintomi. E questi sintomi sono talvolta abbastanza pronunciati.

    Non tutte le donne avvertono l'intera gamma di sintomi in premenopausa allo stesso livello - in ogni singolo caso sono diverse.

    Questo elenco di sintomi comuni è lungo, ma ogni donna di 45 anni (più o meno) sperimenta un "set" individuale, che di solito (e fortunatamente) non include tutti:

    Le maree

    Questa è una sensazione episodica di calore che sale sopra il collo e il viso, seguita da una sudorazione profusa. Sono causati dall'espansione temporanea dei vasi sanguigni vicino alla superficie del corpo a causa della carenza di estrogeni e spesso persistono per molti anni dopo la cessazione delle mestruazioni.
    Questo è un fenomeno abbastanza comune, ma in ogni singolo caso differiscono sia in frequenza che in forza. Se alcuni di questi sintomi sono rari e si fanno sentire solo di tanto in tanto, in altri appaiono più volte al giorno. E se per alcuni questo è solo un leggero malessere, per altre donne questo fenomeno può essere abbastanza debilitante..

    Le sudorazioni notturne sono maree notturne (durante il sonno). Questo sintomo è anche abbastanza debilitante nella maggior parte dei casi: può interrompere il ciclo del sonno, con conseguente affaticamento diurno..

    Cambiamenti dell'umore

    Cambiamenti e frequenti sbalzi d'umore sono comuni nella perimenopausa e possono includere sintomi di depressione e ansia..
    Le donne diventano un po 'più irritabili del solito, il che è importante considerare parenti e amici.

    Secchezza vaginale

    La secchezza vaginale (chiamata atrofia vaginale) è comune durante la premenopausa ed è dovuta a una diminuzione della produzione ormonale di estrogeni nel corpo. La secchezza vaginale è uno dei sintomi che può peggiorare nel tempo e portare a disagi nei rapporti sessuali..

    Irregolarità mestruali

    Il fallimento del ciclo delle mestruazioni, la cui causa dopo 40 anni è la riduzione degli estrogeni nel corpo, è un fenomeno normale.
    L'estrogeno è un ormone che, se prodotto in sequenza e concentrazione normali, porta a un ciclo mestruale ordinato. Se la produzione di estrogeni diventa irregolare, il rivestimento uterino o l'endometrio vengono rilasciati in piccole quantità, il che porta a periodi irregolari. L'interruzione del ciclo mestruale a 40 anni o poco più tardi è un fenomeno abbastanza comune e naturale.
    Sono possibili sia le mestruazioni pesanti che quelle più deboli del solito. A volte non arrivano affatto per due o più mesi. È importante parlare con il medico di eventuali cambiamenti nel ciclo mestruale, poiché un'emorragia anormale può essere un segno di un altro problema medico..

    Nausea

    In alcuni giorni, quando la produzione di estrogeni è elevata, una donna può provare nausea. In alcune donne, può essere così difficile richiedere un trattamento farmacologico..

    Difficoltà a dormire

    Diventa più difficile addormentarsi con l'età (la cosiddetta insonnia), soprattutto se i sudori notturni sono disturbati in aggiunta.

    Aumento del grasso corporeo intorno alla vita.

    E questo non è raro in premenopausa:

      Il processo può essere parzialmente causato dalla perdita di estrogeni che, secondo gli esperti, provoca la ridistribuzione del grasso nelle donne e in concentrazioni elevate, di norma, provoca ritenzione di liquidi. Ciò può portare a edema generale del corpo a causa dell'accumulo di liquidi. Questo fluido contribuisce anche ad un aumento del peso transitorio, che può essere temporaneo..

    La produzione irregolare di estrogeni colpisce i centri del cervello che controllano l'appetito, portando a una sensazione di fame costante.

  • Inoltre, il metabolismo cambia nelle donne dopo i 40 anni. In effetti, si sta indebolendo di anno in anno, ma questi cambiamenti sono particolarmente evidenti nella mezza età. Ciò significa che il nostro corpo a riposo spende molta meno energia rispetto a circa 20 anni fa e mangiamo lo stesso, se non meglio (chi ha 20 anni per consumare un pasto completo? Tutto è in movimento), quindi le calorie fanno lo stesso o più. Non spesi, si sistemano sulla nostra vita.

  • palpitazioni

    Un disturbo del battito cardiaco è associato a fluttuazioni degli ormoni, ma può anche essere un segno di anemia o malattia della tiroide, quindi assicurati di consultare un medico per qualsiasi disturbo del ritmo cardiaco.

    Pelle secca e perdita di capelli

    Man mano che i livelli di estrogeni iniziano a diminuire, la quantità di collagene diminuisce e le cellule iniziano a perdere la loro capacità di trattenere l'umidità. Di conseguenza, la pelle perde elasticità, una costante sensazione di tensione e secchezza sul viso.
    Lo squilibrio di estrogeni e androgeni nel corpo ha anche le sue conseguenze: assottigliamento dei capelli, principalmente nella parte superiore e anteriore della testa.

    Diminuzione della libido

    Con l'avvicinarsi della menopausa, molte donne scoprono una perdita di interesse per l'intimità sessuale. Indubbiamente, l'affaticamento cronico e la mancanza di sonno svolgono un ruolo importante nel causare questo problema..
    Oltre agli estrogeni, le ovaie di solito producono anche testosterone, che è in gran parte responsabile del desiderio sessuale. Con l'invecchiamento della donna, la quantità di testosterone prodotta dalle ovaie diminuisce, contribuendo così a una diminuzione della libido.

    Problemi alla vescica

    Anche la vescica e l'uretra (il tubo che rimuove l'urina) sono estrogeno-dipendenti. Donne con bassi estrogeni sistemici:

    • più suscettibile alle infezioni del tratto urinario (IVU),
    • può avvertire la necessità di urinare più spesso (urgenza di urinare),
    • ridotta capacità di trattenere il flusso di urina con aumento della pressione intra-addominale, ad esempio durante starnuti, tosse e intenso sforzo. Ciò è dovuto, in particolare, a una diminuzione della pressione all'interno dell'uretra causata da carenza di estrogeni locali..

    Dimenticanza

    Problemi di memoria e concentrazione sono comuni durante la premenopausa. Non preoccuparti se dimentichi qualcosa o non riesci a concentrarti su qualcosa. Naturalmente, se il problema è grave o peggiora, è necessario consultare un medico.

    Dolore durante i rapporti

      In genere, la vagina è rivestita da cellule che contengono acqua, il che consente loro di espandersi correttamente. Ciò contribuisce alla sua elasticità, che facilita l'espansione durante il rapporto sessuale. Se una donna ha carenza di estrogeni, queste cellule perdono la loro idratazione e si seccano. La vagina inizia a diminuire di diametro e lunghezza, il che può causare dolore durante l'atto.

    Man mano che le pareti della vagina diventano più sottili, i vasi sanguigni diventano meno protetti. E questo è irto di sanguinamento vaginale quando si cerca di avere rapporti sessuali.

  • Anche il flusso di sangue nella vagina cambia con o senza estrogeni. Se i livelli di estrogeni diminuiscono, la normale lubrificazione vaginale può anche essere insufficiente, il che rende difficile l'eccitazione sessuale.

  • Cambiamenti nel colesterolo nel sangue

    Bassi livelli di estrogeni tendono ad aumentare i cosiddetti livelli di lipoproteine ​​a bassa densità (LDL). Di solito sono chiamati "colesterolo cattivo". Inoltre, una riduzione degli estrogeni tende anche a ridurre le lipoproteine ​​ad alta densità (HDL), il cosiddetto "colesterolo buono". Questi cambiamenti lipidici possono predisporre una donna a malattie cardiache..

    Cambiamenti dell'umore

    Durante la premenopausa, spesso si verificano sbalzi d'umore, depressione, ansia e irritabilità. Il comune denominatore di questi problemi è senza dubbio sudorazioni notturne e vampate di calore, che contribuisce all'insonnia e interrompe il ritmo interno del corpo.
    Molte donne credono che le attività quotidiane che in precedenza avrebbero potuto essere completate senza difficoltà diventassero seri problemi..

    Perdita di massa ossea

    L'estrogeno è strettamente correlato al metabolismo osseo. Tipicamente, il calcio osseo è in equilibrio, in cui il calcio che lascia l'osso in un dato momento viene sostituito dal calcio che entra nell'osso..
    Man mano che la produzione di estrogeni diminuisce e diventa più instabile, questo equilibrio cambia, determinando un deflusso pulito di calcio dall'osso. Nel tempo, il calcio osseo può diventare molto impoverito, portando a una condizione generale nota come osteoporosi o ad una diminuzione della densità ossea..

    Dolore al seno

    Nei normali cicli mestruali, il seno femminile tende a trattenere liquidi con l'avvicinarsi del periodo successivo. Questa è una risposta alla continua produzione di estrogeni durante tutto il ciclo e tende a diminuire con l'avvicinarsi delle mestruazioni.
    Quando una donna si avvicina alla premenopausa, la produzione di estrogeni ovarici diventa irregolare. I seni possono diventare dolorosi a causa della ritenzione idrica indotta dagli estrogeni. Il fatto che l'intervallo tra le ovulazioni tende ad aumentare significa che gli estrogeni continuano a essere prodotti in grandi quantità tra i periodi e la ritenzione idrica continua fino al prossimo ciclo mestruale.

    Trattamento per sintomi e farmaci

    Il trattamento della premenopausa, come già accennato, è impossibile, poiché è un processo fisiologico naturale, ma i suoi sintomi possono essere trattati se interferiscono con il solito stile di vita.
    Il trattamento dei sintomi dipende in gran parte dalla loro gravità. Tuttavia, ci sono alcuni fattori di rischio che possono indicare che una donna è soggetta a problemi più gravi. Se fa parte di uno di questi gruppi ad alto rischio, dovrebbe cercare assistenza medica non appena inizia uno dei sintomi della perimenopausa. Loro includono:

    1. Fumo: l'anidride carbonica prodotta dal fumo di sigaretta è presente nel sangue in alte concentrazioni durante il fumo. Questo composto provoca una perdita netta di calcio osseo. Se una donna fuma in premenopausa, il rischio di osteoporosi è significativamente aumentato.
    2. Uso di steroidi: molte donne usano steroidi per trattare molte malattie (come l'asma). Gli steroidi influenzano le ossa esaurendo il calcio. Questo a sua volta aumenta il rischio di osteoporosi, in particolare con picchi di estrogeni.
    3. Anamnesi familiare: se esiste una storia familiare di menopausa precoce, può essere saggio per una donna consultare un medico poco dopo che si manifestano i sintomi della perimenopausa..
    4. Peso ridotto: se una donna è magra con ossa piccole, la sua massa ossea contiene poco calcio. È necessario un consulto medico per prevenire l'ulteriore svuotamento scheletrico.
    5. Oltre ai gruppi ad alto rischio sopra elencati, una donna dovrebbe consultare un medico se manifesta sanguinamento vaginale estremamente grave o irregolare. A volte il cancro dell'utero si verifica con una funzione ovarica compromessa.

    Oggi esistono diversi metodi per trattare i sintomi della premenopausa:

      Sintomi vasomotori. La prima regola è quella di evitare possibili vampate di calore, che includono alte temperature, bevande calde e cibi piccanti. Vestiti in modo da poterti togliere facilmente i vestiti secondo necessità. È evidente che la respirazione profonda aiuta ad alleviare le vampate di calore..
      Il rimedio più efficace per l'alta marea e la sudorazione notturna è l'estrogeno. Se non hai avuto un'isterectomia, potrebbe essere necessario assumere progestin per ridurre il rischio di sviluppare il cancro dell'endometrio..
      Basse dosi di estrogeni sotto forma di compresse o cerotti - ad esempio, dosi inferiori o uguali a 0,3 milligrammi (mg) di estrogeni coniugati, 0,5 mg di estradiolo micronizzato orale, 25 microgrammi (μg) di estradiolo transdermico (cerotto) o 2,5 μg etinilestradiolo - funziona per molte donne.

    Disturbi ormonali. Se hai bisogno di contraccezione e non fumi, puoi prendere basse dosi di pillole anticoncezionali prima della menopausa.
    Un altro vantaggio di queste pillole è che regolano le mestruazioni e sopprimono le differenze ormonali irregolari nella premenopausa; alcune donne riferiscono di sentirsi più equilibrate assumendole.

    Maree forti. Le donne di marea che non vogliono o non possono assumere la terapia ormonale possono ottenere un po 'di sollievo dai nuovi antidepressivi, come Effexor (Venlafaxine) o alcuni inibitori selettivi del reuptake della serotonina (SSRI), come Prozac (Fluoxetine) e Paxil (Paroxetine ); farmaco epilettico Neurontin (Gabapentin) o Clonidina, un farmaco per la pressione sanguigna.
    Alcuni di questi medicinali hanno effetti collaterali che possono limitare la loro utilità. Inoltre, alcuni SSRI possono influenzare il metabolismo del tamoxifene in alcune donne..

    Periodi irregolari e forte sanguinamento. In questo caso, basse dosi di pillole anticoncezionali sono la scelta migliore se non ci sono piani di gravidanza. Sopprimendo l'ovulazione, modulano il flusso mestruale, regolano il ciclo e stabilizzano l'endometriosi. Proteggono inoltre dal carcinoma dell'endometrio e delle ovaie, prevengono le vampate di calore, riducono la secchezza vaginale e prevengono la perdita ossea. In caso di sanguinamento anormale, è necessario consultare un ginecologo.
    I contraccettivi orali possono essere assunti prima della menopausa. Per determinare se hai raggiunto la menopausa, il medico prescriverà un esame del sangue per i livelli di FSH effettuati dopo sette giorni di assunzione della pillola. Ma l'unica misura affidabile è un rifiuto di 12 mesi degli ormoni senza un ciclo mestruale.

  • Secchezza vaginale. Basse dosi di contraccettivi o estrogeni vaginali (sotto forma di crema, anello, compressa o gel) possono aiutare a ridurre la secchezza vaginale, ma il trattamento ormonale non è l'unico approccio. Idratanti vaginali, come Replens, applicati due volte alla settimana, aumentano l'umidità vaginale, l'elasticità e l'acidità. La continua attività sessuale migliora anche il tono vaginale e aiuta a mantenere un ambiente acido che lo protegge dalle infezioni. Lubrificanti come KY Jelly, Astroglide e KY Silk-E possono rendere i rapporti meno dolorosi..

  • Stile di vita in premenopausa

    La buona notizia è che con alcuni semplici adattamenti dello stile di vita puoi attraversare questa fase della tua vita facilmente e con i minimi sintomi:

      esercizi
      La riduzione dei livelli di estrogeni può portare a un calo degli ormoni del benessere come la serotonina. Il fitness ha un effetto positivo sull'umore ed è in grado di stabilizzare le emozioni. Un'attività fisica normale e moderata almeno trenta minuti tre volte alla settimana è l'ideale per le donne dopo i 40 anni. Se il tempo è limitato, sono preferiti esercizi aerobici come la corsa leggera o la camminata veloce. Tuttavia, se il tempo non è un problema, devi costruire i muscoli o mantenerli usando il bodybuilding.
      L'esercizio fisico regolare può anche avere un effetto positivo sulla qualità del sonno, oltre a farti sentire più vigile..

    Dieta bilanciata
    Una dieta sana ed equilibrata non solo aiuterà a ridurre il colesterolo e fornirà al corpo nutrienti essenziali, ma ti aiuterà anche a sentirti bene. Alcuni alimenti, come caffeina e alcool, possono causare vampate di calore e influire sull'umore, quindi evitali..

    Smettere di fumare!
    Questo è molto importante nel trattamento dei sintomi della premenopausa. Nei fumatori, il livello di monossido di carbonio nel flusso sanguigno aumenta ogni volta che si fuma una sigaretta. È stato dimostrato che il monossido di carbonio aumenta il tasso di distruzione degli estrogeni nel corpo. Questo può portare a maree peggiori. Inoltre, i fumatori tendono a perdere la densità ossea a un tasso superiore rispetto ai non fumatori, il che può aiutare ad accelerare lo sviluppo dell'osteoporosi.

    Supplementi dietetici
    È buono per le donne assumere vitamine e integratori di calcio. La vitamina D è raccomandata per quasi tutti perché garantisce l'integrità delle ossa normali e molte donne non ne hanno..

  • Dormi di più
    Cerca di evitare la caffeina alla fine della giornata, in quanto ciò può contribuire all'insonnia. L'insonnia, a sua volta, può esacerbare la depressione e l'ansia che spesso si verificano nelle donne a questa età..
  • Articoli Sul Ciclo Di Abusi

    Sintomi e complicanze dell'endometriosi dopo la menopausa

    L'endometriosi è una malattia che viene diagnosticata principalmente nelle donne in età riproduttiva. Ma succede che l'endometriosi con la menopausa ricorre o viene rilevata per la prima volta....

    Cause delle mestruazioni con muco e coaguli

    La particolarità del corpo femminile è che la sua salute dipende in gran parte dal ciclo mestruale. Le mestruazioni regolari e la loro natura normale indicano che nel corpo femminile tutti i processi procedono senza deviazioni ed è pronto a soddisfare il suo scopo principale: la funzione riproduttiva....

    Le mestruazioni durante la gravidanza sono la norma?

    In qualsiasi "comunità" di donne in gravidanza, il flusso di storie su periodi insidiosi al momento della gravidanza non si prosciuga. Alcune donne scoprono la gravidanza 2-3 mesi dopo la sua insorgenza, e non a causa della loro "densità", ma perché per tutto questo tempo le loro mestruazioni continuano - una situazione che sembra escludere la gravidanza e persino il sospetto di essa....