Vertigini con menopausa (menopausa)

Intimo

I primi sintomi della menopausa (menopausa) iniziano spesso ad apparire diversi anni prima dell'ultimo ciclo mestruale, che cade sull'età di 45-55 anni di una donna. Tuttavia, alcune donne possono sperimentare la menopausa precoce prima di raggiungere i 40 anni. La menopausa in arrivo può essere accuratamente determinata dal ginecologo sulla base di speciali esami del sangue che mostrano i livelli ormonali nel flusso sanguigno. Mal di testa, nausea, malessere, vertigini con la menopausa - questi sono segni comuni che caratterizzano questo periodo.

Cos'è la menopausa

La menopausa o la menopausa è un processo naturale attraverso il quale passa ogni donna dai 40 ai 60 anni. Questo è un fenomeno fisiologico quando gli organi genitali femminili cessano di adempiere alla loro funzione primaria di preparazione alla gravidanza e alla gravidanza stessa. Con la menopausa, la produzione di ormoni sessuali nelle ovaie, in particolare gli estrogeni, si interrompe lentamente. La loro perdita è la causa principale di tutte le difficoltà associate alle manifestazioni della sindrome della menopausa e la prima risposta alla domanda sul perché le vertigini sono causate dalla menopausa.

Gli estrogeni insieme ai gestageni sono ormoni sessuali femminili. Gli estrogeni sono prodotti dall'ovaio, dalla placenta e (in piccole quantità) dalle ghiandole surrenali. Il gruppo estrogeno più importante è l'estradiolo (E2). La sua produzione giornaliera è di 50–500 mcg, a seconda del ciclo ovarico..

Le ovaie sono controllate dal sistema ipofisario dell'ipofisi. Il neuroormone ipofisario che regola l'ipotalamo si chiama gonadoliberin (GnRH - gonadoliberin - un ormone di rilascio). È prodotto in cicli, sotto la sua influenza, la ghiandola pituitaria produce gonadotropine (GT): ormone luteinizzante (LH) e ormone follicolo-stimolante (FSH). Un altro ormone pituitario utilizzato nel controllo del ciclo ovarico è la prolattina; è anche possibile il suo effetto sui sintomi della menopausa (vi sono vertigini, perdita di forza, sbalzi d'umore).

Alla nascita, ci sono 1-2 milioni di follicoli nelle ovaie. Durante il primo ciclo mestruale, ce ne sono 500.000. In ogni ciclo delle ovaie, sotto l'influenza di FSH, uno dei follicoli cresce, matura nel cosiddetto. bolla di grafici. Produce ormoni e contiene un uovo, pronto per l'ovulazione e la successiva fecondazione. Durante la menopausa, il numero di follicoli diminuisce a circa 1000, il che influenza se la testa ha le vertigini con la menopausa.

Quali sono gli estrogeni interessati da:

  • genitali
  • caratteristiche sessuali secondarie;
  • metabolismo - la conversione di nutrienti;
  • crescita della mucosa vaginale;
  • aumento della produzione di glicogeno;
  • la scomposizione dell'acido lattico, che svolge un ruolo importante nel mantenimento di un adeguato ambiente vaginale;
  • crescita della mucosa e dei muscoli della cervice e del corpo;
  • cellule del tratto urinario;
  • funzione ovarica;
  • secrezione ormonale nella ghiandola pituitaria;
  • psiche (il fattore mentale è molto importante nella domanda se possono verificarsi capogiri durante la menopausa);
  • comportamento;
  • metabolismo di zuccheri, grassi, minerali e acqua, calcio - contrazione alla deplezione ossea;
  • funzione tiroidea;
  • funzione surrenale;
  • rafforzamento delle pareti vascolari;
  • formazione di globuli rossi.

Pertanto, la mancanza di estrogeni durante la menopausa è la prima causa di vertigini con la menopausa.

Manifestazioni di vertigini con la menopausa

Le sensazioni spiacevoli che accompagnano le vertigini con la menopausa sono una perdita di equilibrio, a volte con una caduta. Oltre alle vertigini con la menopausa, le donne lamentano incertezza quando camminano, visione offuscata. Spesso ci sono manifestazioni come debolezza, svenimento, che si verificano contemporaneamente a vertigini. A volte c'è la sensazione di saltare nello spazio.

Tutti questi sentimenti sono molto spiacevoli, soprattutto se sono lunghi e frequenti. Debolezza, vertigini possono essere accompagnati da nausea, vomito, formicolio all'orecchio..

Importante! Le donne in menopausa soffrono spesso di ansia a causa della mancanza di piena comprensione dello stato attuale.

Classificazione delle vertigini con la menopausa

Le vertigini con la menopausa sono divise in 2 categorie:

  • tipo periferico - causato da un disturbo dell'apparato di equilibrio, un nervo che trasmette segnali al cervello;
  • tipo centrale - a causa di danni organici o funzionali nel cervello.

Cause di vertigini con la menopausa

Le vertigini con la menopausa nelle donne sono causate dalla cessazione della produzione di ormoni sessuali nelle ovaie, in particolare gli estrogeni. La loro carenza è la causa principale di tutti i problemi della menopausa.

Oltre allo squilibrio ormonale, un ruolo importante nell'insorgenza dei sintomi della menopausa (vertigini, nausea, ecc.) È svolto dallo stato mentale della donna.

Difficoltà diagnostiche

La capacità del medico di diagnosticare vertigini con la menopausa è spesso limitata dalla mancanza di conoscenza del problema e dalla mancanza delle attrezzature necessarie. Ma determinare la causa esatta delle vertigini è la base delle azioni terapeutiche, sulla base dei risultati degli esami, il medico determina cosa fare per alleviare un sintomo specifico.

I medici distinguono le vertigini causate da cambiamenti nella menopausa dalle vertigini posizionali, caratterizzate dall'illusione del movimento del proprio corpo o degli oggetti circostanti senza una ragione obiettiva. In questo disturbo, i pazienti avvertono un senso di oscillazione o di inclinazione laterale. Le vertigini sono di solito causate da un disturbo direttamente al centro dell'equilibrio, nel sistema vestibolare, non causato da fattori menopausali (ormonali).

La necessità di differenziazione è dovuta al fatto che a volte la vertigine può essere un sintomo di alcune malattie gravi: la malattia di Meniere, il danno cerebrale. Pertanto, è importante consultare un medico in tempo..

Metodi per sbarazzarsi di vertigini con la menopausa

La possibilità di trattare le vertigini come sintomo della sindrome della menopausa è la terapia sostitutiva con estrogeni o una combinazione di estrogeni e progestinici.

La scelta della terapia si basa sulle difficoltà specifiche del paziente. Il metodo di terapia ormonale sostitutiva (terapia ormonale sostitutiva) è efficace per sintomi acuti, mal di testa, sudorazione e rossore, vertigini, palpitazioni. Il successo di tale trattamento arriva fino al 90%. Anche con problemi urogenitali, questa terapia è più efficace del trattamento alternativo. Migliora l'incontinenza, allevia i sintomi vaginali e urologici e previene la ricaduta delle malattie sessualmente trasmissibili..

Importante! Come metodo ausiliario, è possibile utilizzare un medicinale per vertigini e altri sintomi di una menopausa su base vegetale - compresse o gocce di Klimadinon (controindicazioni - tumori estrogeno-dipendenti).

Ma l'importanza principale è, prima di tutto, la prevenzione delle malattie cardiovascolari e dell'osteoporosi. Nella maggior parte dei casi, la terapia della TOS è molto utile, migliora la qualità della vita delle donne durante la menopausa. Non sono stati riscontrati effetti collaterali gravi durante il suo utilizzo..

Il trattamento dei sintomi della menopausa (vertigini e altre manifestazioni) con terapia ormonale sostitutiva non deve essere usato nelle donne con le seguenti malattie:

  • carcinoma mammario;
  • cancro uterino;
  • trombosi venosa profonda;
  • infiammazione epatica acuta o cronica;
  • funzionalità epatica compromessa.

Un gruppo di donne che necessitano di una valutazione speciale dei benefici e dei rischi della TOS sono pazienti con malattie come:

  • endometriosi;
  • leiomioma uterino;
  • malattia della cistifellea;
  • iperlipidemia combinata e ipertrigliceridemia;
  • emicrania;
  • epilessia.

Importante! Ogni donna che soffre di vertigini con la menopausa, è necessario considerare individualmente la possibilità di prescrivere un farmaco. Ad ogni paziente vengono consigliati fondi con una diversa combinazione di ormoni, il trattamento dipende dallo stato generale di salute.

Gli effetti collaterali della terapia ormonale sostitutiva (escrezione, dolore alle vene degli arti inferiori), di norma, derivano da dosi troppo elevate di ormoni, pertanto possono essere evitati applicando la dose più bassa possibile di ormoni.

Rimedi popolari per vertigini con la menopausa

I polifenoli svolgono un ruolo importante nell'alleviare le vertigini causate dai cambiamenti nel corpo durante la menopausa. Queste sono sostanze che proteggono il corpo dagli ossidanti e dai radicali liberi. Si trovano in molti prodotti naturali, come:

  • frutti di bosco;
  • tè verde;
  • birra;
  • vino rosso (e succo d'uva);
  • olio d'oliva;
  • cacao (e cioccolato);
  • caffè;
  • Mate tè
  • Noci;
  • arachidi;
  • granate;
  • altra frutta e verdura.

Alti livelli di polifenoli, efficaci per vertigini e altri segni della menopausa, sono presenti nella buccia del frutto. Queste sostanze sono anche fitoestrogeni, che agiscono nel corpo come ormoni femminili naturali che non vengono più prodotti dalle ovaie. Gli ormoni vegetali non solo eliminano i sintomi della menopausa, ma proteggono anche il corpo nel suo insieme.

Piante e rimedi naturali utili per la menopausa:

  • Fiori di trifoglio rosso. La fonte più ricca di estrogeni vegetali aiuta con attacchi di calore, sudorazione, disturbi del sonno, previene l'osteoporosi.
  • Voronet è racemose. Previene l'osteoporosi, abbassa la pressione sanguigna, allevia le vampate di calore e l'eccessiva sudorazione, disturbi del sonno, problemi di concentrazione, stabilizza la psiche.
  • Iperico. Elimina i disturbi del sonno, l'insonnia, l'ansia, la depressione lieve, la nevrosi gastrica.
  • Mirtilli canadesi Benefico per l'incontinenza, aiuta a trattare il tratto urinario e le infezioni renali.
  • Dioscorea è irsuto. Riduce il livello di trigliceridi (particelle di grasso) nel sangue, influenza il pensiero - aumenta la concentrazione, migliora la memoria. Riduce il rischio di aterosclerosi, l'osteoporosi, ha forti proprietà antiossidanti.
  • Angelica cinese. Rafforza la circolazione sanguigna, influisce sull'equilibrio ormonale, partecipa alla prevenzione dell'osteoporosi postmenopausale, aiuta a trattare le infezioni fungine vaginali, rafforza il sistema immunitario.
  • L'astragalo è palmato. Aumenta la vitalità del corpo, regola i sintomi della menopausa, squilibrio ormonale.
  • Saggio. Riduce l'eccessiva sudorazione, elimina l'insonnia, purifica il corpo.
  • Rosmarino. Effetto calmante, antidepressivo, alleviando la fatica. La pianta riduce il mal di testa anche con l'emicrania.
  • Aspirante di due anni o suo olio. Utilizzato con uno squilibrio ormonale, influisce sulla qualità di unghie, capelli, pelle.
  • Pappa reale. Aggiunge energia, vitalità alle donne durante la menopausa, regola i livelli ormonali, stimola la funzione sessuale, migliora lo stato mentale, elimina l'affaticamento, la depressione, l'insonnia.
  • Hop. Migliora lo stato di nervosismo, problemi di sonno.
  • Melissa. Adatto per eliminare nervosismo e disturbi nervosi, insonnia. La pianta può essere utilizzata per alleviare lo stress, gli spasmi associati allo stress..
  • Vitex è ordinario. Mantiene l'equilibrio ormonale, contrasta il dolore toracico.
  • Ginseng. Consigliato per esaurimento fisico e mentale, affaticamento, apatia mentale, problemi di concentrazione.

Cambiamenti nella dieta e nello stile di vita

Le abitudini alimentari sane sono importanti per tutta la vita, ma la loro importanza aumenta durante la menopausa. Importante è il consumo regolare di piccole porzioni di cibo, riducendo la quantità di grassi con acidi grassi saturi (carne e prodotti a base di carne, latticini grassi). È necessario aumentare il consumo di oli vegetali, principalmente contenenti acido α-linolenico e acidi grassi insaturi (girasole, soia, colza, olio d'oliva).

Dovresti ridurre l'assunzione di carboidrati semplici (zucchero, dolci, pasta dolce) e alcool, fornire al corpo più fibre (verdure, frutta, crusca), calcio, vitamine, antiossidanti.

Finalmente

Il climax è un fenomeno fisiologico, non è considerato una malattia. Tuttavia, ogni donna sperimenta la menopausa in modo diverso. Ma puoi preparare il corpo al cambiamento senza lasciarti sorprendere dal disagio. La cosa principale è visitare regolarmente un ginecologo, non percepire tali visite come inutili. Al contrario, in quasi tutte le malattie gravi, il fattore di rischio è l'età (compresi i tumori ginecologici).

È molto importante mantenere uno stile di vita sano, una forma fisica, mangiare regolarmente ed equilibrato. In caso di dubbi sulla salute, consultare un medico..

Vertigini con la menopausa. Trattamento vertigini

Gli ormoni sessuali femminili svolgono un ruolo molto più grande nel corpo di quanto si pensi comunemente. Oltre al suo scopo principale: aiutare a concepire e dare alla luce un bambino, gli estrogeni influenzano anche la maggior parte dei sistemi, compresi i sistemi nervoso centrale e periferico, cardiovascolare. Ecco perché, con carenza di estrogeni, possono svilupparsi sintomi spiacevoli: vampate di calore, sensazione di febbre, malessere, vertigini con menopausa e incidente cerebrovascolare.

Ambardaryan Anahit Genrikovna

Cause di vertigini con la menopausa

Sullo sfondo di una diminuzione dei livelli di estrogeni, il tono vascolare viene disturbato, la pressione fluttua e viene interrotto un flusso costante e uniforme di sangue al cervello. La carenza di sangue che si forma durante l'attività cerebrale attiva può portare a ipossia (mancanza di ossigeno), che forma attacchi di vertigini con la menopausa, che si manifestano sotto forma di convulsioni. Ci possono essere episodi in cui oggetti e persone ruotano intorno al corpo sullo sfondo dell'aspetto di macchie scure e lampi di luce, cambiamenti nelle immagini del mondo.

Sullo sfondo di tali attacchi, e può essere formato:

  • coordinamento alterato,
  • disturbi del movimento,
  • problemi con lo spostamento nello spazio a causa di oggetti galleggianti o del terreno sotto i piedi.

Con tali attacchi di vertigini con la menopausa, sono necessarie fermate per aspettare l'attacco. Ci possono essere condizioni di svenimento sullo sfondo di una sensazione di rotazione di oggetti, malessere, disturbi del ritmo cardiaco e nausea. I cambiamenti di posizione possono esacerbare il malessere, fino allo svenimento.

Sondaggio di un neurologo

Oltre alle vertigini, potresti riscontrare:

  • sensazioni di vertigini,
  • vampate di calore,
  • arrossamento del viso e del collo,
  • mal di testa e nausea,
  • picchi di pressione e impulsi.

Sintomi simili e altri disturbi che si verificano durante la menopausa, diventano la ragione per andare dal medico.

Per identificare le cause delle vertigini e la loro eliminazione, è necessario un esame neurologico da parte di un medico per escludere tutte le possibili cause di disturbi neurologici. Tutto ciò è dovuto al fatto che la menopausa può portare ad una esacerbazione di alcune patologie che esistevano prima, ma passarono inosservate. Può essere neurite dei nervi cranici, osteocondrosi del rachide cervicale, malattia di Meniere o ipertensione, disturbi endocrini, neoplasie (tumori).

Spesso esacerbare attacchi di vertigini, stress costante, tensione e cattive abitudini, cattiva alimentazione.

Un esame completo da parte di un neurologo ti consente di identificare tutti i fattori e determinare esattamente il motivo per cui hai le vertigini. Lo specialista può prescrivere alcuni studi e diagnostica strumentale, nonché raccomandare una consultazione con un medico ORL, un oculista o un cardiologo per escludere patologie combinate.

Sulla base di tutti i risultati, i dati ormonali e i reclami dei pazienti durante l'esame, neurologo viene fatta una diagnosi, vengono determinate le tattiche di trattamento e i metodi per prevenire le vertigini.

Trattamento delle vertigini con la menopausa

Con l'esclusione di tutte le altre cause e la fiducia che gli attacchi di vertigini sono associati proprio ai cambiamenti della menopausa, quindi l'approccio al trattamento delle vertigini con menopausa deve essere completo. Tutti i farmaci e i metodi di trattamento non farmacologici devono essere selezionati individualmente con un medico, a seconda delle manifestazioni aggiuntive e del grado di violazione delle condizioni generali. Quindi, se i sintomi sono gravi e dipendono da una forte carenza di ormoni sessuali, può essere indicata una terapia sostitutiva con preparati di estrogeni in dosaggi rigorosamente selezionati e sotto il controllo della tolleranza. I farmaci non ormonali che migliorano le condizioni generali, i farmaci con effetto sedativo, sedativo e protezione antistress possono essere utilizzati anche nel trattamento delle vertigini con la menopausa. Un corso di multivitaminici con minerali ha dimostrato di reintegrare le riserve del corpo, per prevenire l'anemia e l'osteoporosi.

Inoltre, il trattamento delle vertigini con la menopausa prevede l'uso di fitoterapia - tisane rilassanti e rigeneranti (con menta, valeriana, finocchio o salvia), nonché misure non farmacologiche che aumentano il tono generale del corpo e normalizzano la circolazione sanguigna, anche nell'area del cervello.

I pazienti non sempre comprendono che tutti questi spiacevoli fenomeni sono temporanei e non indicano patologie gravi, ma sono associati a fluttuazioni del background ormonale e verranno gradualmente eliminati man mano che il livello degli ormoni si stabilizza a un nuovo livello base.

Hai bisogno dell'aiuto di un medico, puoi determinare superando un semplice test online:
Scala verde (sintomi della menopausa)

Come aiutare con le vertigini in menopausa

Oltre a tutti i farmaci che saranno prescritti dal medico, è anche importante riconsiderare il tuo atteggiamento nei confronti della vita di tutti i giorni, abbandonando le cattive abitudini, gli effetti dello stress e il superlavoro fisico.

Le misure non farmacologiche, se eseguite in modo complesso, aiutano in modo significativo ad alleviare le vertigini, la menopausa può procedere più comodamente. Le procedure in acqua a contrasto, gli esercizi fisici dosati e la revisione della nutrizione a favore di una dieta a base di latte e verdure con un sussidio proteico di alto grado aiutano a mantenere i vasi nel tono, essere più vigili e più attivi, mantenere la pressione sotto controllo..

È importante controllare il peso e l'assunzione di sale al fine di evitare sforzi inutili sui vasi sanguigni e aumentare la pressione che porta al capogiro della menopausa.

Possono essere indicate procedure di fisioterapia che normalizzano il tono del sistema nervoso autonomo e alleviano manifestazioni spiacevoli. Sono anche mostrati esercizi di fisioterapia, una serie di esercizi per correggere il peso e mantenere il tono muscolare. È importante monitorare il regime del giorno: costante mancanza di sonno, affaticamento cronico portano ad aumentate manifestazioni di vertigini durante la menopausa. È necessario rimanere sempre più spesso all'aria aperta, per condurre uno stile di vita attivo.

I medici della TN Clinic sono gli autori di numerosi articoli e articoli scientifici sulla menopausa. Durante i loro molti anni di pratica, hanno aiutato migliaia di donne a rimuovere manifestazioni spiacevoli. Durante il trattamento utilizzare con successo sia i metodi terapeutici tradizionali - terapia ormonale, terapia vitaminica, omeopatia, dietetica, ecc., Sia i propri metodi proprietari.

Per più di 20 anni di lavoro, i medici della TN Clinic hanno aiutato decine di migliaia di donne a tornare alla normalità. Troveranno la vera causa delle vertigini e svilupperanno un programma di trattamento individuale per te, sceglieranno metodi alternativi di terapia, se per qualche motivo i metodi tradizionali non ti aiutano..

Domande rimaste

Puoi sempre fissare un appuntamento e ottenere informazioni dettagliate dagli specialisti del nostro dipartimento di consulenza per telefono:

Nazarova Natalya Alexandrovna

Ginecologo-endocrinologo, candidato alle scienze mediche.

Sizova Lada Vitalievna

Ginecologo-endocrinologo, candidato in scienze mediche, medico di altissima categoria. Membro della Society of Gynecologists-Endocrinologists.

Ambardaryan Anahit Genrikovna

Neurologo, categoria più alta. Esperienza lavorativa 37 anni.

* Accoglienza di un ginecologo-endocrinologo, candidato alle scienze mediche

* - il costo per ricevere un dottore-ginecologo, dottore in endocrinologo - Nazarova N.A. - 3300 rubli.; ginecologo, mammologo - Titova E.I. - 3300 sfregamenti.

Segni e cause di vertigini con la menopausa

A circa 50 anni, la vita di ogni donna cambia radicalmente, man mano che arriva la menopausa. Nonostante alcune donne abbiano questa condizione un po 'prima, mentre altre un po' più tardi, accadrà sicuramente. E affinché la menopausa non diventi una spiacevole sorpresa, dovresti sapere in anticipo i possibili cambiamenti nel corpo femminile associati alla menopausa e portare a una perdita della funzione riproduttiva.

Molte donne sono a conoscenza di un tale segno di imminente menopausa come le mestruazioni irregolari, che sono associate a cambiamenti ormonali nel corpo durante questo periodo. E questo segno non provoca allarme in nessuno, perché tutti lo sanno. Ma un altro sintomo specifico di squilibrio ormonale è vertigini con la menopausa.

È interessante notare che questa condizione confonde molte donne, poiché poche persone lo sanno. Ecco perché vale la pena imparare di più sul fatto che possono verificarsi capogiri durante la menopausa e perché ciò accada..

Perché gli uomini possono avere le vertigini durante la menopausa

Nonostante il fatto che la menopausa si verifichi in ogni donna, i suoi sintomi si manifestano individualmente. Questi segni sono:

  • compromissione del funzionamento dell'apparato vestibolare, con conseguente capogiro;
  • i vasi sanguigni perdono elasticità;
  • nausea con menopausa;
  • vomito
  • rumore nelle orecchie;
  • problema uditivo.

Questi segni durante l'inizio della menopausa sono causati da cambiamenti ormonali, in cui si verificano l'estinzione del funzionamento della funzione riproduttiva e una diminuzione dell'elasticità dei tessuti.

In precedenza, i cambiamenti ormonali obbedivano a una particolare regolarità, ma durante la menopausa diventano caotici - di conseguenza, il corpo deve imparare ad adattarsi a questo ritmo. Questo può spiegare le ragioni di vertigini con la menopausa, che inizia a comparire anche in premenopausa.

Tuttavia, in questa fase, poche donne prestano attenzione a un leggero capogiro (vertigine), il cui aspetto è spiegato solo dal superlavoro.

A poco a poco, le vertigini si intensificano e la nausea e altri sintomi di salti negli ormoni si uniscono. Quando compaiono, una donna crede di avere problemi di salute, ma non li collega all'inizio della menopausa.

In questo caso, diversi fattori fisiologici sono in grado di provocare vertigini durante la menopausa:

  1. Sbalzi di pressione causati da un deterioramento dell'elasticità dei vasi sanguigni e dalla comparsa di placche di colesterolo sulle pareti. Tutti questi cambiamenti si verificano a causa di una diminuzione della produzione di estrogeni, che contribuisce a problemi di pressione sanguigna..
  2. Attacchi di marea: un forte afflusso di sangue nella parte superiore del corpo, che è accompagnato da un aumento del funzionamento delle ghiandole sudoripare. Quando si verifica questo sintomo, la persona femminile avverte una forte sensazione di calore. Nonostante sia un sintomo temporaneo, provoca un forte carico sui vasi sanguigni, quindi dopo le vampate di calore una donna si lamenta di una grave debolezza. Va tenuto presente che alcune donne hanno fino a 50 maree al giorno, quindi diventa chiaro quanto forti si verificano salti di ormoni nel suo corpo. Abbastanza spesso, le vampate di calore sono accompagnate da nausea, mancanza di aria, mal di testa e vertigini.
  3. Instabilità psico-emotiva causata da frequenti sbalzi d'umore.

Tutto ciò influisce negativamente sul funzionamento del sistema autonomo e causa problemi all'apparato vestibolare.

Quali sono le cause vertigini

Poiché molti sono interessati a sapere se si verificano vertigini con la menopausa, è necessario sapere che varie malattie sono considerate le cause di questo:

  1. Osteocondrosi che colpisce il collo - si verifica uno spasmo muscolare, a seguito del quale i nervi e i vasi sanguigni vengono compressi, portando al cervello.
  2. Neuronite vestibolare acuta - durante lo sviluppo della premenopausa si osserva un cambiamento asimmetrico nel nervo vestibolare.
  3. Neurite vestibolare - si sviluppa in premenopausa, dopo infezioni recentemente guarite di tipo infettivo, che hanno causato un indebolimento dell'immunità.
  4. Infiammazione del labirinto e dell'arteria auricolare - provoca un forte aggravamento della circolazione sanguigna nel cervello, contribuendo alla comparsa di forti capogiri.
  5. La malattia di Minier è una disfunzione della parte interna dell'orecchio, che contribuisce alla comparsa di liquido nella sua cavità e migliora quindi la menopausa.
  6. Neoplasie nel cervello: un tumore in crescita provoca compressione vicino ai tessuti, fa pressione sul cervello e pizzica il nervo vestibolare, causando vertigini.
  7. Epilessia: oltre all'aggravamento dell'apparato vestibolare, la coordinazione è disturbata.
  8. Emorragia cerebrale: si osserva un restringimento dei vasi sanguigni, che provoca una mancanza di ossigeno nelle sue cellule e quindi porta a vertigini.
  9. Otite in qualsiasi forma.
  10. Sclerosi multipla: questa malattia è accompagnata da vero capogiro..

Abbastanza spesso, l'inizio di un attacco si osserva con un brusco cambiamento nella posizione del corpo.

Molto spesso, le vertigini con l'inizio della menopausa non hanno alcun effetto negativo sul corpo femminile. Tuttavia, anche se un improvviso cambiamento di umore provoca problemi e provoca vertigini, dovresti assolutamente consultare un medico.

Come trattare le vertigini con la menopausa

In una grave condizione durante la menopausa causata da una violazione dell'apparato vestibolare, ha senso trattare le vertigini con farmaci con fitoestrogeni, come Qi-Klim, Klimaksan, Remens, Klimadinon. Ma non automedicare e assumere droghe senza la raccomandazione di un medico.

I farmaci contenenti estrogeni nella loro composizione aiuteranno a bilanciare lo squilibrio ormonale nel corpo, grazie al quale sarà possibile eliminare i disturbi vestibolari. Tali farmaci ormonali includono:

In alcuni casi, il medico può prescrivere farmaci che colpiscono l'apparato vestibolare - Tagista, Vestibo, Vazobral, Betaserk, che aiutano anche a eliminare le vertigini.

Trattiamo i rimedi popolari

Se le vertigini sono l'unico sintomo spiacevole che disturba una donna durante la menopausa e non è un segno di alcuna malattia, puoi rimuoverlo da solo. Per eliminare le vertigini con la menopausa, il trattamento dovrebbe includere:

  1. Rifiuto da diete rigorose e uso di cibi salati e grassi, nonché di carni affumicate. Nella dieta di una donna, ci devono essere latticini, verdure e succhi di frutta. I complessi vitaminici e minerali aiuteranno a riempire il corpo di vitamine e sostanze utili. Altrettanto importante è una bevanda abbondante - fino a 2 litri di acqua al giorno.
  2. Il movimento aiuta anche a sbarazzarsi di questo sintomo, tuttavia, dovrebbe essere evitato un brusco cambiamento nella posizione del corpo. Sport come il nuoto, la danza, l'aerobica in acqua, lo yoga, il ciclismo e così via sono i più adatti..

Anche i rimedi popolari per le vertigini hanno un buon effetto, come:

  • acqua potabile, in cui aggiungere succo di limone, sale e pepe nero macinato;
  • un decotto a base di rosa canina, menta, origano e piantaggine - 2 cucchiai di una miscela di piante e versare 200 ml di acqua bollente;
  • infuso a base di semi di prezzemolo - versare 10 g di semi in 200 ml di acqua e lasciare in infusione per 10 ore;
  • succo di melograno, barbabietole o carote.

Con vertigini durante la menopausa, non dovresti aspettare che questi sintomi scompaiano da soli. È necessario prendere tutte le misure possibili per eliminare questo stato spiacevole, e quindi la vita brillerà di nuovi colori.

Cosa fare se mal di testa e vertigini con la menopausa: segni, cause e trattamento dei sintomi

I cambiamenti in questo periodo sono molto gravi, poiché durante questo periodo il sistema riproduttivo viene spento, la produzione di uova si interrompe, le mestruazioni scompaiono, un cambiamento significativo nel background ormonale.

Tali cambiamenti e sintomi significativi non possono influenzare il benessere di una donna, sono spesso percepiti come una malattia grave.

Dovrebbe essere chiaro che la menopausa non è una malattia, ma una fase normale della vita del corpo, ma alcuni interventi nel processo sono possibili e talvolta persino necessari.

I motivi per cui le vertigini si verificano con la menopausa

Durante la menopausa, le donne spesso hanno le vertigini e possono esserci molte ragioni per questo, inoltre, possono essercene molte.

Le fonti più comuni di vertigini sono:

  • le maree. Un forte aumento del flusso sanguigno nella parte superiore crea un aumento della pressione intracranica, carica pesantemente i vasi sanguigni. Le vampate di calore possono anche essere accompagnate da nausea, tachicardia e sudorazione eccessiva;
  • l'ipertensione è caratterizzata da una diminuzione del lume vascolare. La nutrizione degli organi interni diminuisce, che è una delle cause delle vertigini;
  • eccitazione, iperventilazione, emozioni negative causate da cattiva salute, aumentano il carico sul sistema nervoso e da esso sulle navi, che provoca vertigini;
  • mal di testa, insonnia. Questi problemi causano affaticamento, esauriscono il corpo, che si esprime in malnutrizione della corteccia cerebrale e possibili vertigini.

Leggi anche i primi presagi della menopausa.

Misure diagnostiche

Per determinare la causa delle vertigini con la menopausa, una donna deve prima visitare un ginecologo. Lo specialista dovrebbe raccogliere un'anamnesi della vita della paziente, le sue lamentele, condurre un esame ginecologico e prendere strisci per oncologia e cultura sulla flora. Se il paziente ha le vertigini, il medico nomina un consulto con un otorinolaringoiatra che verificherà il funzionamento dell'apparato vestibolare e confermerà o escluderà le malattie concomitanti.

Con la menopausa, una donna deve superare i seguenti test:

  1. Biochimica del sangue (determinazione dell'indice di protrombina e composizione minerale del siero di sangue).
  2. Esame del sangue per gli ormoni (determina il livello di ormone follicolo-stimolante ed estradiolo).
  3. Diagnosi ecografica delle appendici uterine (durante la menopausa, i follicoli nelle ovaie diminuiscono o sono assenti).
  4. Elettrocardiografia (rivela disturbi nel sistema cardiovascolare).

Un importante indicatore dell'inizio del completamento delle mestruazioni sono gli ormoni, la cui quantità in premenopausa è ridotta, il ciclo mestruale passa senza ovulazione. Lo sfondo ormonale all'inizio della menopausa è caratterizzato da una carenza di progesterone, quindi si forma in piccole dosi, la quantità di estrogeni è la metà del normale.

Quando ha le vertigini, vengono prescritti numerosi test funzionali per identificare la patologia:

  • audiometria;
  • determinazione dell'acuità visiva;
  • misurazione del fondo;
  • test per determinare il coordinamento dei movimenti;
  • campione di puntamento;
  • Test di Romberg;
  • rilevamento di nistagmo con l'aiuto di occhiali speciali;
  • test di rotazione.

Metodi speciali per lo studio dei disturbi vestibolari:

  • elektronismatografiya;
  • nistagmografia video;
  • prova galvanica;
  • imaging a risonanza magnetica dei vasi cerebrali.

Quali possono essere i sintomi

Esistono tre tipi di vertigini:

  • vertigine. Si esprime nella sensazione di rotazione degli oggetti circostanti o della rotazione del proprio corpo. Può essere accompagnato dall'apparizione di "mosche" bianche negli occhi, un indebolimento temporaneo della visione, una distorsione nella percezione della distanza da vari oggetti.
  • squilibrio. C'è una perdita di stabilità, una percezione disturbata della posizione corretta del corpo.
  • condizioni pre-sincope. Possono verificarsi sensazioni di svenimento in avvicinamento, debolezza, palpitazioni, vertigine improvvisa e intensa.

Tutti e tre i tipi di vertigini possono essere presenti contemporaneamente e spesso succede. I prerequisiti per l'insorgenza di tutti i tipi di vertigini sono generalmente presenti nello stesso grado, che è la causa delle sensazioni spiacevoli.

Potrebbero esserci vertigini in aggiunta a questo a causa di malattie? Sì, forse, inoltre, non necessariamente direttamente correlato alle manifestazioni della menopausa.

Questi possono essere segni di vari disturbi o disfunzioni dell'apparato vestibolare, osteocondrosi cervicale, sclerosi multipla, ictus, tumore al cervello, ecc. Una frequente reazione a tali sentimenti è la paura di lasciare l'appartamento, la paura di perdere conoscenza per strada.

Le paure non sono infondate, ma in ogni caso è necessario andare dal medico e scoprire la causa delle vertigini, scoprire come può essere curata.

Diagnostica

Le manifestazioni della menopausa sono simili a una serie di condizioni patologiche. Per confermare la diagnosi, sono necessari un esame interno e un sondaggio del paziente. La diagnostica di base include:

  • esami del sangue generali e biochimici per determinare la concentrazione di ormoni;
  • analisi delle urine e coprogrammi;
  • elettrocardiogrammi;
  • Ultrasuoni pelvici.

Se si sospetta una patologia, il medico prescrive inoltre imaging a risonanza magnetica e calcolata, dopplerografia, angiografia, determinazione dell'udito e dell'acuità visiva, esame del fondo.

Può essere necessaria la consultazione concomitante di medici di specialità correlate: vertebrologo, chirurgo vascolare, endocrinologo, neurologo, oculista.

Quando vedere un dottore

Molto spesso, la comparsa di vertigini e un viaggio in clinica sono divisi nel tempo per molti mesi o addirittura anni. Allo stesso tempo, è meglio fare immediatamente una visita dal medico se si verificano disagi o vertigini.

Non dovresti esitare a cercare un aiuto medico, perché la cattiva salute non migliorerà da sola, e ci sono molte opzioni per alleviare il malessere e sono abbastanza efficaci. Inoltre, i farmaci prescritti o altri trattamenti avranno comunque un effetto e contribuiranno a migliorare la condizione..

Spesso, anche il fatto stesso di consultare uno specialista e l'emergere della fiducia che tutto ciò che accade è, se non la norma, quindi una deviazione non significativa, dà forza e migliora il benessere.

Fattori di sviluppo

I cambiamenti nel background ormonale associati al periodo della menopausa hanno un effetto significativo sul benessere di una donna. La quantità di estrogeni nel corpo diminuisce, a seguito della quale i tessuti hanno bisogno di questo ormone:

  • diventare meno elastico;
  • perdere la loro funzione (questo vale per le capacità riproduttive).

Di conseguenza, questa condizione provoca lo sviluppo di sintomi caratteristici della menopausa..

Prima della menopausa, una donna ha un normale background ormonale. Gli ormoni sessuali sono prodotti con un certo schema. Tuttavia, dopo essere entrati in menopausa, le sostanze necessarie iniziano a essere prodotte in modo casuale, a seguito della quale tutti gli organi e sistemi subiscono cambiamenti.

Durante questo periodo, le vertigini sono pronunciate, ma la maggior parte delle donne cerca di ignorare questo sintomo. Per la sua salute, la signora inizia a preoccuparsi solo dopo che gli attacchi diventano più intensi e si verificano più spesso del solito.

Come migliorare la tua salute

Il trattamento delle vertigini ha un effetto complesso ed è associato alle solite misure per la menopausa.

Per eliminare i disturbi vengono utilizzati:

  • dieta. Non puoi essere coinvolto in piatti dolci, piccanti o grassi. Vengono mostrate le verdure, in particolare succhi di verdura, frutta fresca, latticini. È necessario consumare una quantità sufficiente di liquido - almeno 2 litri al giorno;
  • stile di vita attivo. Mostra attività fisica (con moderazione), danza, ciclismo, nuoto, ecc.
  • l'uso della medicina tradizionale tradizionale;
  • trattamento farmacologico.

Tutti i metodi sono buoni a modo loro, il più efficace di essi è prescritto da un medico che può determinare il modo più utile e adatto.

Cambiamenti nella dieta e nello stile di vita

Le abitudini alimentari sane sono importanti per tutta la vita, ma la loro importanza aumenta durante la menopausa. Importante è il consumo regolare di piccole porzioni di cibo, riducendo la quantità di grassi con acidi grassi saturi (carne e prodotti a base di carne, latticini grassi). È necessario aumentare il consumo di oli vegetali, principalmente contenenti acido α-linolenico e acidi grassi insaturi (girasole, soia, colza, olio d'oliva).

Dovresti ridurre l'assunzione di carboidrati semplici (zucchero, dolci, pasta dolce) e alcool, fornire al corpo più fibre (verdure, frutta, crusca), calcio, vitamine, antiossidanti.

Ricette di medicina tradizionale

Vertigini e altri dolori durante la menopausa sono un problema comune noto da tempo immemorabile..

Esistono molti rimedi popolari per ridurre il disagio e tutti sono efficaci in un modo o nell'altro..

Quindi, tra i rimedi ben noti c'è un brodo di piantaggine. Un cucchiaio di piantaggine essiccato viene preparato in un bicchiere di acqua bollente. Per migliorare l'effetto, puoi aggiungere un cucchiaio di miele.

Non meno efficace è un decotto di radice di valeriana e foglie di menta piperita, preparato in 2 tazze di acqua bollente con l'aggiunta di 25 g di caffè. Bere 3 volte al giorno in un cucchiaio.

Aiuta una miscela di succo di limone e pepe nero con sale, diluito in acqua. Si consiglia anche una miscela di aceto di mele e miele d'api..

Terapia

Il trattamento si basa non solo sulla correzione della menopausa, ma anche sul sollievo delle vertigini come sintomo separato.

Per la correzione dello squilibrio ormonale in menopausa, è necessaria la consultazione di un ginecologo-endocrinologo esperto con la nomina della terapia ormonale sostitutiva.

I contraccettivi orali, analoghi sintetici degli ormoni sessuali femminili sono spesso raccomandati. Sono in grado di regolare i cambiamenti ormonali e migliorare significativamente il benessere generale del paziente. La loro nomina richiede un monitoraggio costante dei livelli ormonali e un aggiustamento del dosaggio periodico in relazione a cambiamenti dinamici e periodi di cambiamento della menopausa.

Il metodo principale per la correzione dei disturbi della menopausa è la terapia ormonale sostitutiva

Per la prevenzione della progressione, forniscono raccomandazioni generali per normalizzare il ritmo della vita:

  • rifiuto di cattive abitudini (alcol, fumo di tabacco e così via);
  • rifiuto di bevande toniche (caffè, tè forte, energia);
  • adeguata modalità motoria (esercizi terapeutici, in assenza di controindicazioni, si raccomanda a tali pazienti di praticare yoga, Pilates, nuoto);
  • corretta alimentazione (la dieta dovrebbe essere equilibrata, una donna dovrebbe ricevere una quantità sufficiente di minerali, oligoelementi, vitamine);
  • normalizzazione del ritmo circadiano (sonno notturno, almeno 6-7 ore).

Trattamento farmacologico

Di solito, i farmaci sono prescritti dopo i tentativi di ridurre il disagio della terapia comportamentale (stile di vita sano, dieta adeguata, esercizi fisici) o rimedi popolari.

Se non hanno successo, vengono utilizzati strumenti più potenti. Va ricordato che i farmaci hanno un certo effetto collaterale e il momento più spiacevole è la necessità di utilizzare successivamente solo questi fondi, tutto il resto sarà troppo morbido.

Inoltre, il corpo smette di risolvere i problemi da solo, inizia a "essere pigro", facendo affidamento su un aiuto esterno.

Esistono diversi gruppi di farmaci usati..

Omeopatico:

ormonale:

Medicinale, che agisce direttamente sull'apparato vestibolare:

Tutti i fondi richiedono la nomina di un medico! L'auto-amministrazione non solo può aggravare il problema, ma anche provocare lo sviluppo di altri disturbi, che dovranno essere trattati a lungo e con un risultato sconosciuto.

Perché compaiono i mal di testa da menopausa?

Il mal di testa è un compagno comune, anche se indesiderabile, della menopausa. Il motivo principale che fa male un mal di testa è un aumento della pressione sanguigna, che è accompagnato da cambiamenti della menopausa.

Il dolore ha vari gradi di gravità o durata, da lieve dolore a grave acuto.

Leggi anche i dolori nell'addome inferiore e nella ghiandola mammaria durante la menopausa.

Le cause del loro verificarsi sono:

  • maree;
  • maggiore irritabilità;
  • alta pressione.

In realtà, il terzo punto è un motivo comune, rilevante in ogni caso per l'insorgere di un mal di testa. Il problema è che appare spontaneamente, poche persone possono prevederne l'aspetto e in questo caso gli antidolorifici sono inefficaci.

I farmaci consigliati sono aspirina, paracetamolo, molti esperti consigliano la clonidina. Se l'emicrania è la causa del dolore, lo farà l'acido valproico o il topiramato..

Mal di testa forti e insopportabili sono un'occasione per consultare immediatamente un medico che può prescrivere un singolo farmaco. Altrimenti, c'è il rischio di ottenere un ictus, quindi è molto pericoloso ritardare il tempo o sperare che "passerà" da solo.

In un modo o nell'altro, la menopausa attende ogni donna e ci si dovrebbe relazionare a questo periodo di vita con calma e senza emozioni inutili.

L'atteggiamento psicologico corretto in sé è in grado di rimuovere la maggior parte dei problemi di vertigini, dolore e altri disturbi della menopausa. Meno una donna è turbata e preoccupata, più calmo sarà il processo e meno problemi creerà.

Sii attivo, evita cibi piccanti o grassi, bevi molti liquidi. La maggior parte dei problemi di questo periodo può essere eliminata da sola, quindi non dovresti trascurare tali opportunità o fare affidamento esclusivamente sulla medicina..

Recensioni

“Durante la menopausa, le vertigini mi davano fastidio costantemente: scomparivano periodicamente, poi apparivano. Il medico ha detto che il motivo era l'ipertensione, ha prescritto un farmaco e ha raccomandato di praticare sport. Dopo 2 settimane di assunzione di pillole e ginnastica, è diventato molto più semplice. "

“Yoga ed erbe mi hanno salvato da sintomi spiacevoli durante la menopausa. Ho bevuto il tè di camomilla ogni giorno, praticato quando possibile a casa e in palestra. Dopo un mese, tutti i sintomi sono scomparsi. "

“Remens mi ha aiutato con le vertigini. Ci è voluto molto tempo, ha cambiato la dieta, ha iniziato a camminare. Il medico ha notato miglioramenti, ha affermato che il cuore ha iniziato a funzionare stabilmente, la pressione è tornata alla normalità. "

Segni di menopausa: cosa cercare prima?

Cos'è la menopausa

La menopausa o la menopausa è un processo naturale attraverso il quale passa ogni donna dai 40 ai 60 anni. Questo è un fenomeno fisiologico quando gli organi genitali femminili cessano di adempiere alla loro funzione primaria di preparazione alla gravidanza e alla gravidanza stessa. Con la menopausa, la produzione di ormoni sessuali nelle ovaie, in particolare gli estrogeni, si interrompe lentamente. La loro perdita è la causa principale di tutte le difficoltà associate alle manifestazioni della sindrome della menopausa e la prima risposta alla domanda sul perché le vertigini sono causate dalla menopausa.

Gli estrogeni insieme ai gestageni sono ormoni sessuali femminili. Gli estrogeni sono prodotti dall'ovaio, dalla placenta e (in piccole quantità) dalle ghiandole surrenali. Il gruppo estrogeno più importante è l'estradiolo (E2). La sua produzione giornaliera è di 50–500 mcg, a seconda del ciclo ovarico..

Le ovaie sono controllate dal sistema ipofisario dell'ipofisi. Il neuroormone ipofisario che regola l'ipotalamo si chiama gonadoliberin (GnRH - gonadoliberin - un ormone di rilascio). È prodotto in cicli, sotto la sua influenza, la ghiandola pituitaria produce gonadotropine (GT): ormone luteinizzante (LH) e ormone follicolo-stimolante (FSH). Un altro ormone pituitario utilizzato nel controllo del ciclo ovarico è la prolattina; è anche possibile il suo effetto sui sintomi della menopausa (vi sono vertigini, perdita di forza, sbalzi d'umore).

Alla nascita, ci sono 1-2 milioni di follicoli nelle ovaie. Durante il primo ciclo mestruale, ce ne sono 500.000. In ogni ciclo delle ovaie, sotto l'influenza di FSH, uno dei follicoli cresce, matura nel cosiddetto. bolla di grafici. Produce ormoni e contiene un uovo, pronto per l'ovulazione e la successiva fecondazione. Durante la menopausa, il numero di follicoli diminuisce a circa 1000, il che influenza se la testa ha le vertigini con la menopausa.

Quali sono gli estrogeni interessati da:

  • genitali
  • caratteristiche sessuali secondarie;
  • metabolismo - la conversione di nutrienti;
  • crescita della mucosa vaginale;
  • aumento della produzione di glicogeno;
  • la scomposizione dell'acido lattico, che svolge un ruolo importante nel mantenimento di un adeguato ambiente vaginale;
  • crescita della mucosa e dei muscoli della cervice e del corpo;
  • cellule del tratto urinario;
  • funzione ovarica;
  • secrezione ormonale nella ghiandola pituitaria;
  • psiche (il fattore mentale è molto importante nella domanda se possono verificarsi capogiri durante la menopausa);
  • comportamento;
  • metabolismo di zuccheri, grassi, minerali e acqua, calcio - contrazione alla deplezione ossea;
  • funzione tiroidea;
  • funzione surrenale;
  • rafforzamento delle pareti vascolari;
  • formazione di globuli rossi.

Pertanto, la mancanza di estrogeni durante la menopausa è la prima causa di vertigini con la menopausa.

Malattie che causano vertigini

Non solo i normali cambiamenti ormonali possono causare vertigini, ma possono esserci gravi motivi associati. Succede che la menopausa contribuisce allo sviluppo di malattie che colpiscono l'apparato vestibolare:

  1. Osteocondrosi cervicale. I nervi schiacciati interrompono l'apporto di sangue adeguato al cervello. Disorientamento e forte dolore causati da un brusco giro della testa;
  2. Tumore al cervello. E un tumore benigno cresce di dimensioni. È anche in grado di esercitare pressione sui tessuti e sui vasi sanguigni. Le neoplasie causano vertigini, che diventano più forti solo con un cambiamento nella postura del corpo, nell'attività fisica. La malattia si manifesta in presenza di dolore, comparsa di sordità e disabilità visiva;
  3. Malattia muscolare visiva Vorticoso e leggero, che termina rapidamente, c'è una sensazione di sfarfallio delle immagini davanti agli occhi.
  4. Ictus. La violazione dell'integrità dei vasi provoca una forte vertigine, la visione doppia appare negli occhi, la debolezza si avverte in tutto il corpo. Forte compromissione del coordinamento dei movimenti e mancanza di linguaggio coerente;
  5. La malattia di Meniere. Il fluido risultante nella cavità dell'orecchio interno preme su di esso. Molto spesso questa è una conseguenza di lesioni o infezioni. Puoi fare una diagnosi di attacchi di vomito, sudorazione, acufene, perdita di equilibrio e incapacità di assumere una posizione seduta;
  6. Disturbo covestibolare periferico. L'inizio della malattia si verifica prima dell'inizio della menopausa e, con la menopausa, si verifica una esacerbazione, che provoca la manifestazione della malattia, a causa della scarsa fornitura di ossigeno;
  7. Neurite vestibolare In altre parole, la stimolazione nervosa. Il verificarsi improvviso e la scomparsa del vortice. La testa inizia a girare ruotando la testa di lato e sollevandosi;
  8. Sclerosi multipla. Questa malattia è caratterizzata da infiammazione del cervello e della guaina nervosa. È importante iniziare il trattamento all'inizio della malattia;
  9. Fistola perilinfatica. È caratterizzato dalla presenza di un ulteriore foro nella cavità timpanica, che consente al fluido di entrare nella regione dell'orecchio medio. Appare a causa di otite media cronica o trauma. Ulteriori sintomi possono essere la presenza di rumore nella testa con un clic nell'orecchio, perdita dell'udito.

Manifestazioni di vertigini con la menopausa

Le sensazioni spiacevoli che accompagnano le vertigini con la menopausa sono una perdita di equilibrio, a volte con una caduta. Oltre alle vertigini con la menopausa, le donne lamentano incertezza quando camminano, visione offuscata. Spesso ci sono manifestazioni come debolezza, svenimento, che si verificano contemporaneamente a vertigini. A volte c'è la sensazione di saltare nello spazio.

Tutti questi sentimenti sono molto spiacevoli, soprattutto se sono lunghi e frequenti. Debolezza, vertigini possono essere accompagnati da nausea, vomito, formicolio all'orecchio..

Importante! Le donne in menopausa soffrono spesso di ansia a causa della mancanza di piena comprensione dello stato attuale.

Quali sono le cause delle vertigini

Le vertigini provocano tutta una serie di problemi, descritti nella tabella.

Interruzione ormonaleQuesta è la principale causa principale del sintomo. Con la menopausa, l'indice di estrogeni diminuisce. Le interruzioni ormonali portano a un deterioramento del tono dei vasi sanguigni del cervello. I tessuti mancano di ossigeno nella giusta quantità. Questo porta a vertigini..
Pressione sanguignaIl corpo femminile al momento della menopausa è più sensibile agli sbalzi di pressione. Con un cambiamento della pressione sanguigna, compaiono vertigini e debolezza gravi. Ci sono probabilmente attacchi di nausea e vomito. Si verificano vampate di calore. Con l'alta marea, il volume del sangue aumenta. Ciò influisce negativamente sul sistema circolatorio e porta alla comparsa di un sintomo. Questo è anche il motivo della perdita di coordinazione e della sensazione di rotazione degli oggetti intorno.
Diminuzione dell'elasticità vascolareCon la menopausa, la permeabilità vascolare aumenta. Questa è un'altra ragione per le vertigini..

È importante attenersi a tutte le raccomandazioni del medico per far fronte ai sintomi presenti in breve tempo..


La testa può girare a causa di danni alle pareti dei vasi sanguigni

Difficoltà diagnostiche

La capacità del medico di diagnosticare vertigini con la menopausa è spesso limitata dalla mancanza di conoscenza del problema e dalla mancanza delle attrezzature necessarie. Ma determinare la causa esatta delle vertigini è la base delle azioni terapeutiche, sulla base dei risultati degli esami, il medico determina cosa fare per alleviare un sintomo specifico.

I medici distinguono le vertigini causate da cambiamenti nella menopausa dalle vertigini posizionali, caratterizzate dall'illusione del movimento del proprio corpo o degli oggetti circostanti senza una ragione obiettiva. In questo disturbo, i pazienti avvertono un senso di oscillazione o di inclinazione laterale. Le vertigini sono di solito causate da un disturbo direttamente al centro dell'equilibrio, nel sistema vestibolare, non causato da fattori menopausali (ormonali).

La necessità di differenziazione è dovuta al fatto che a volte la vertigine può essere un sintomo di alcune malattie gravi: la malattia di Meniere, il danno cerebrale. Pertanto, è importante consultare un medico in tempo..

Ragioni per la condizione

Le possibili cause di vertigini durante la menopausa possono essere varie malattie:

  1. Neuronite vestibolare acuta (si verifica una lesione asimmetrica del nervo vestibolare, che si manifesta nel periodo di premenopausa).
  2. Neurite vestibolare (dopo il trasferimento di malattie infettive, si sviluppa in perimenopausa sullo sfondo di una diminuzione delle forze di supporto del corpo).
  3. Osteocondrosi del rachide cervicale (la menopausa provoca uno spasmo dei muscoli che restringono i vasi e le terminazioni nervose che vanno al cervello).
  4. Neoplasie del cervello (un tumore in crescita può spremere il tessuto circostante e pizzicare il nervo vestibolare).
  5. Malattia di Minier (disfunzione dell'orecchio interno, in cui vi è un accumulo di liquido nella sua cavità, può migliorare la sindrome della menopausa).
  6. Emorragie nella membrana del cervello (c'è un restringimento del lume dei vasi sanguigni, che porta all'ipossia delle cellule cerebrali).
  7. Infiammazione del labirinto e della sua arteria (una forte violazione della circolazione cerebrale, che porta a vertigini acute).
  8. Otite media acuta o cronica (trauma della regione temporo-mandibolare, a causa della quale il funzionamento del tubo uditivo è compromesso).
  9. Epilessia (il disturbo dell'apparato vestibolare è accompagnato da una compromissione della coordinazione).
  10. Sclerosi multipla (la causa del vero capogiro).

Importante! Nella maggior parte delle donne, le vertigini in menopausa sono benigne, ma se la condizione è scomoda, è necessario contattare uno specialista.

Fattori che provocano lo sviluppo della condizione:

  • situazioni stressanti;
  • stress emotivo e fisico;
  • lesioni
  • emicrania;
  • cambiamenti legati all'età;
  • disordini mentali;
  • intossicazione chimica;
  • Stile di vita malsano;
  • esposizione al sole prolungata.

Metodi per sbarazzarsi di vertigini con la menopausa

La possibilità di trattare le vertigini come sintomo della sindrome della menopausa è la terapia sostitutiva con estrogeni o una combinazione di estrogeni e progestinici.

La scelta della terapia si basa sulle difficoltà specifiche del paziente. Il metodo di terapia ormonale sostitutiva (terapia ormonale sostitutiva) è efficace per sintomi acuti, mal di testa, sudorazione e rossore, vertigini, palpitazioni. Il successo di tale trattamento arriva fino al 90%. Anche con problemi urogenitali, questa terapia è più efficace del trattamento alternativo. Migliora l'incontinenza, allevia i sintomi vaginali e urologici e previene la ricaduta delle malattie sessualmente trasmissibili..

Importante! Come metodo ausiliario, è possibile utilizzare un medicinale per vertigini e altri sintomi di una menopausa su base vegetale - compresse o gocce di Klimadinon (controindicazioni - tumori estrogeno-dipendenti).

Ma l'importanza principale è, prima di tutto, la prevenzione delle malattie cardiovascolari e dell'osteoporosi. Nella maggior parte dei casi, la terapia della TOS è molto utile, migliora la qualità della vita delle donne durante la menopausa. Non sono stati riscontrati effetti collaterali gravi durante il suo utilizzo..

Il trattamento dei sintomi della menopausa (vertigini e altre manifestazioni) con terapia ormonale sostitutiva non deve essere usato nelle donne con le seguenti malattie:

  • carcinoma mammario;
  • cancro uterino;
  • trombosi venosa profonda;
  • infiammazione epatica acuta o cronica;
  • funzionalità epatica compromessa.

Un gruppo di donne che necessitano di una valutazione speciale dei benefici e dei rischi della TOS sono pazienti con malattie come:

  • endometriosi;
  • leiomioma uterino;
  • malattia della cistifellea;
  • iperlipidemia combinata e ipertrigliceridemia;
  • emicrania;
  • epilessia.

Importante! Ogni donna che soffre di vertigini con la menopausa, è necessario considerare individualmente la possibilità di prescrivere un farmaco. Ad ogni paziente vengono consigliati fondi con una diversa combinazione di ormoni, il trattamento dipende dallo stato generale di salute.

Gli effetti collaterali della terapia ormonale sostitutiva (escrezione, dolore alle vene degli arti inferiori), di norma, derivano da dosi troppo elevate di ormoni, pertanto possono essere evitati applicando la dose più bassa possibile di ormoni.

Quali altri sintomi sono presenti

Le vertigini non sono l'unico sintomo della menopausa. Ci sono altre manifestazioni negative che riducono significativamente la qualità della vita di una donna. Una ragazza può lamentarsi di:

  • aumento della sudorazione;
  • vampate di calore;
  • nausea
  • vomito
  • debolezza;
  • sonnolenza;
  • riduzione delle prestazioni;
  • insonnia
  • diminuzione dell'appetito;
  • rigonfiamento;
  • lunghi ritardi;
  • aumento di peso;
  • la comparsa di nuove rughe;
  • ridotta elasticità della pelle;
  • violazione delle feci;
  • disagio nell'addome inferiore;
  • diminuzione della libido;
  • una diminuzione della quantità di secrezione naturale dalla vagina;


Molti hanno problemi a dormire.

  • pesantezza agli arti inferiori;
  • riduzione dell'acuità visiva.

I sintomi possono attenuarsi o viceversa peggiorare. Inoltre, la donna avverte un forte dolore alla testa.

Rimedi popolari per vertigini con la menopausa

I polifenoli svolgono un ruolo importante nell'alleviare le vertigini causate dai cambiamenti nel corpo durante la menopausa. Queste sono sostanze che proteggono il corpo dagli ossidanti e dai radicali liberi. Si trovano in molti prodotti naturali, come:

  • frutti di bosco;
  • tè verde;
  • birra;
  • vino rosso (e succo d'uva);
  • olio d'oliva;
  • cacao (e cioccolato);
  • caffè;
  • Mate tè
  • Noci;
  • arachidi;
  • granate;
  • altra frutta e verdura.

La relazione tra menopausa e vertigini

Durante tutto il periodo della menopausa, che si verifica nelle donne di 45-50 anni, la menopausa si manifesta sotto forma di una graduale estinzione delle funzioni sessuali e di un rallentamento o inibizione del metabolismo nel corpo di una donna.

La menopausa nel suo sviluppo si svolge in tre fasi:

  1. Diminuisce gradualmente, quindi cessa completamente il funzionamento attivo degli ormoni sessuali. Una donna di età Balzac è sempre meno interessata alle relazioni sessuali.
  2. Il ciclo mestruale rallenta, le mestruazioni non arrivano ogni mese e poi scompaiono completamente. Il corpo non matura più mensilmente un nuovo uovo e non lo ovula.
  3. Insieme ai genitali, anche altre funzioni del corpo svaniscono, gradualmente invecchia, decrepita e diventa inutile. Questa fase della menopausa è caratterizzata dal rilevamento di molte malattie e patologie croniche..

Cambiamenti nella dieta e nello stile di vita

Le abitudini alimentari sane sono importanti per tutta la vita, ma la loro importanza aumenta durante la menopausa. Importante è il consumo regolare di piccole porzioni di cibo, riducendo la quantità di grassi con acidi grassi saturi (carne e prodotti a base di carne, latticini grassi). È necessario aumentare il consumo di oli vegetali, principalmente contenenti acido α-linolenico e acidi grassi insaturi (girasole, soia, colza, olio d'oliva).

Dovresti ridurre l'assunzione di carboidrati semplici (zucchero, dolci, pasta dolce) e alcool, fornire al corpo più fibre (verdure, frutta, crusca), calcio, vitamine, antiossidanti.

Caratteristiche della manifestazione del malessere

Gli specialisti distinguono tre tipi di vertigini, con una selezione individuale di trattamento per ciascuno:

Vertigine

Il tipo più comune, caratterizzato da disturbi del nervo ottico, con la comparsa di rumore bianco negli occhi. Una donna nota la rotazione degli oggetti circostanti o sente la propria rotazione in relazione alla stanza. La comparsa di un miraggio visivo di un aumento o una diminuzione degli oggetti nello spazio. Si osserva debolezza, accompagnata da nausea, paura della luce intensa e suoni forti, vomito;

Coordinamento alterato

Devi fare sforzi per rimanere fermo e c'è difficoltà a coordinare il tuo corpo.

Svenimento

Gli stessi sintomi e sensazioni della vertigine, ma con la loro manifestazione acuta, accompagnata da nausea, vomito, tachicordia, oscuramento degli occhi e ronzio nelle orecchie. Il trattamento in questo caso può essere diretto per alleviare i sintomi.

L'identificazione delle cause delle vertigini dovrebbe avvenire solo sotto la supervisione di uno specialista. Nonostante il fatto che anche se si verificano vertigini sotto l'influenza di cambiamenti nei livelli ormonali, è necessario ricordare che è necessaria una consultazione specialistica.

Aiuta la medicina tradizionale

Durante la menopausa, possono alleviare vertigini e rimedi popolari:

  • olio di lavanda molto popolare. Un fazzoletto viene bagnato e annusato quando necessario. Questo olio è stato a lungo utilizzato per vertigini e svenimenti;
  • fa fronte perfettamente al succo vorticoso di limone con sale;
  • Una miscela di aceto di mele e miele rende più facile la menopausa. Le vertigini non scompaiono completamente, ma si verificano molto meno frequentemente. Anche la nausea viene eliminata.

Preparare miscele mediche, tinture e decotti non sarà difficile.

È passato molto tempo quando un leggero capogiro era considerato un segno aristocratico. Non dovresti tollerare questo sintomo, lui stesso non lo lascerà in pace. Non importa da cosa sia causato, ci sono già mezzi per combattere questo disturbo e non dovresti ignorarli.

Per ridurre i sintomi, si consiglia di:

  1. Per normalizzare la respirazione, puoi respirare in un sacchetto di carta o sul palmo..
  2. Fai esercizi di respirazione.
  3. Devo scappare dai cattivi pensieri.
  4. Se compaiono brividi o intorpidimento degli arti, fare un bagno caldo.
  5. Con forte dolore dietro al torace, bevono antidolorifici, ma non l'aspirina..

Diagnostica

Ricorda che i sintomi della menopausa sono in gran parte simili a una serie di altre malattie gravi. Pertanto, non dovresti attribuire immediatamente le vertigini all'invecchiamento del corpo, è meglio andare immediatamente all'appuntamento del ginecologo.

Raccoglierà un'anamnesi del suo paziente, condurrà un esame ginecologico, prenderà strisci per i test di laboratorio necessari, con forti vertigini, lo invierà per un consulto con un otorinolaringoiatra per controllare l'orecchio interno, ecc..

Al fine di escludere un'altra malattia, una donna dovrebbe sottoporsi ai seguenti test:

  • biochimica del sangue,
  • emocromo ormonale,
  • Ultrasuoni genitali,
  • ECG, ecc..

Per diagnosticare le vertigini, dovresti anche superare una serie di test:

  • determinazione del grado di sordità,
  • determinazione dell'acuità visiva,
  • esame del fondo,
  • Test di Romberg,
  • coordinamento del movimento,
  • rilevazione di nistagmo,
  • prova galvanica,
  • Risonanza magnetica dei vasi cerebrali, ecc..

Metodi di trattamento

Il trattamento dell'acufene è prescritto in base ai risultati ottenuti durante l'esame. Se il paziente rivela malattie del cuore e dei vasi sanguigni che violano il flusso sanguigno, le vengono prescritti vari farmaci, la cui azione è volta a rafforzare i vasi, alleviare gli spasmi e abbassare la pressione sanguigna. Allo stesso tempo, l'ipertensione molto spesso causa rumore. La normalizzazione dei suoi indicatori, di regola, aiuta a eliminare i sintomi spiacevoli..

Se durante l'esame vengono rilevate violazioni delle funzioni dell'apparato uditivo, viene eseguito un trattamento completo che combina l'assunzione di farmaci e la fisioterapia. Se vengono rilevate infezioni dell'orecchio interno, viene eseguita la terapia antibiotica. Se vengono rilevate neoplasie maligne nel cervello o nell'orecchio interno, viene eseguita una rimozione chirurgica del tumore o viene prescritta la radioterapia.

I problemi con il rachide cervicale vengono eliminati con l'aiuto di farmaci, terapia manuale e fisioterapia. In alcuni casi, può essere eseguito un intervento chirurgico. Tuttavia, un'operazione viene eseguita solo in casi eccezionali, quando il medico è convinto che i suoi benefici supereranno il rischio potenziale.

Il cuore aterosclerotico e le malattie vascolari stanno diventando la causa più comune di rumore. Fondamentale nel suo trattamento è l'adeguamento della dieta e l'eliminazione delle cattive abitudini.

Se la causa del rumore sono problemi mentali, ai pazienti vengono prescritti psicofisioterapia. In alcuni casi, il medico può prescrivere antidepressivi e altri farmaci con effetti sedativi e ipnotici..

Articoli Sul Ciclo Di Abusi

Basso progesterone: cause e sintomi di basso progesterone nelle donne

Il progesterone basso si manifesta con aumento della fatica, irregolarità mestruali, infertilità. Per prescrivere un trattamento adeguato, è necessaria l'identificazione delle cause della deviazione....

Cause di scarico giallo nelle donne. Scarico giallo intenso

Lo scarico di giallo nelle donne è motivo di preoccupazione o è del tutto normale? Naturalmente, ogni donna ha uno stato di salute, il numero e le sfumature delle perdite vaginali - tutto in modo molto individuale....

I nostri esperti

La rivista è stata creata per aiutarti in momenti difficili in cui tu o i tuoi cari affrontate un qualche tipo di problema di salute!
Allegolodzhi.ru può diventare il tuo assistente principale sulla strada della salute e del buon umore!...