Cos'è la postmenopausa. Caratteristiche della ristrutturazione del corpo

Scarico

Le donne sono di natura emotiva. Per loro, la bellezza e l'attrattiva sessuale sono di grande importanza. Comprendendo che l'invecchiamento è associato non solo ai cambiamenti esterni e alla fine del periodo fertile, ma anche a un deterioramento del benessere generale, molti credono che la postmenopausa sia una tragedia. Questa opinione è errata. Invecchiare significa solo una cosa: devi prestare più attenzione a te stesso e alla tua salute di prima. Non rilassarti. Lo sport, l'allenamento della memoria, la prevenzione e il trattamento delle malattie, la cura dell'aspetto contribuiranno a godersi la vita per molti altri anni..

Che cos'è la postmenopausa?

Esistono tre fasi della menopausa: premenopausa, menopausa e postmenopausa.

Le mestruazioni scompaiono più spesso in 45-52 anni. La premenopausa è un periodo di transizione che prepara il corpo di una donna a completare la funzione riproduttiva. Nelle ovaie, rimangono meno uova, la produzione di ormoni sessuali femminili sta peggiorando. Pertanto, le mestruazioni si verificano in modo irregolare, sono possibili interruzioni fino a 2 mesi e, al contrario, il ciclo viene ridotto a 18-20 giorni. Più spesso, compaiono cicli senza ovulazione, quindi le possibilità di rimanere incinta sono ridotte.

La postmenopausa è il periodo successivo alla completa cessazione della comparsa delle mestruazioni. Se non ci sono mestruazioni entro 1 anno, la menopausa è finita. L'inizio della postmenopausa è determinato retroattivamente, il giorno in cui è terminata l'ultima mestruazione.

Distinguere tra postmenopausa "precoce" e "tardiva". Il primo dura 2-3 anni dall'inizio, poi inizia quello tardivo, che dura almeno 10 anni.

Cambiamenti fisiologici nelle donne in postmenopausa

Durante la postmenopausa, si verifica uno spostamento ormonale nel corpo: il livello di estrogeni e progesterone diminuisce, aumenta il livello dell'ormone follicolo-stimolante (FSH). Una diminuzione del contenuto di ormoni sessuali femminili nel corpo porta ad un aumento del livello degli ormoni sessuali maschili (androgeni). Ciò può portare all'apparizione dei capelli di una donna sul corpo e sul viso, ingrossamento della voce.

Durante questo periodo, a causa della mancanza di ormoni sessuali, cessano i cambiamenti ciclici nell'endometrio: la sua escrezione e il suo rinnovamento. L'inizio delle mestruazioni diventa impossibile. L'utero e le ovaie sono di dimensioni ridotte. Ridotta produzione di muco che protegge gli organi genitali interni dalle infezioni.

Appaiono cambiamenti vaginali: viene omesso, la composizione della microflora è disturbata. La mancanza di muco sufficiente porta a una sensazione di secchezza, che provoca disagio durante il rapporto.

A causa di una violazione della microflora, l'infezione si verifica non solo nel sistema riproduttivo, ma anche nella vescica e la cistite si verifica più spesso. Il tono muscolare delle pareti diminuisce. Ciò porta al fatto che la vescica non si chiude ermeticamente, la perdita di urina è possibile con tosse o sforzo.

Il metabolismo rallenta, l'assorbimento di componenti utili dal cibo è peggiorato. La mancanza di vitamine e minerali nelle donne in postmenopausa è la ragione del deterioramento dell'aspetto, delle malattie della pelle, delle ossa. A causa della mancanza di calcio e magnesio, lo smalto dei denti viene distrutto. Appaiono cambiamenti di forma, chinati.

Sintomi della postmenopausa e cause del loro aspetto

Durante la postmenopausa, alcuni sintomi della menopausa vengono attenuati. Ad esempio, le vampate di calore e le loro manifestazioni (febbre, sudorazione, brividi) non si verificano così spesso o addirittura passano. Tuttavia, con la postmenopausa, i seguenti sintomi persistono e possono progredire:

  1. Osteoporosi: fragilità delle ossa dovuta alla mancanza di calcio nel corpo.
  2. Perdita di capelli, capelli grigi, cambiamenti nella struttura e nella forma delle unghie.
  3. La pelle secca è una conseguenza dell'insufficiente produzione di collagene e disturbi circolatori. Rughe, compaiono macchie scure, l'elasticità della pelle diminuisce.
  4. Mancanza di normale afflusso di sangue agli organi a causa di una diminuzione dell'elasticità e dell'assottigliamento delle pareti dei vasi sanguigni. La circolazione cerebrale compromessa porta a compromissione della memoria, della vista e dell'udito, perdita di coordinazione dei movimenti.
  5. Lo sviluppo di malattie cardiovascolari. Il metabolismo improprio provoca la formazione di placche di colesterolo nei vasi. L'afflusso di sangue al muscolo cardiaco peggiora, si verificano condizioni come ischemia del cuore, angina pectoris, disturbi del ritmo cardiaco.
  6. Disturbi neuropsichiatrici: irritabilità, insonnia, distrazione, sospettosità, ansia e depressione.
  7. Indigestione, tendenza alla costipazione.
  8. La formazione di verruche, un cambiamento nelle condizioni delle talpe, fino alla degenerazione maligna.

Il rischio di formazione di tumori delle ghiandole mammarie, aumenta i genitali. Il verificarsi di qualsiasi sanguinamento durante questo periodo è un segnale pericoloso. Consultare urgentemente un medico, poiché il sanguinamento può essere un sintomo della formazione di polipi o gonfiore.

Lo scarico inodore, incolore, lieve, inodore è normale. Se si verifica un cambiamento di colore o appare un odore sgradevole, questo è un segno di una malattia fungina (mughetto) o di un'infiammazione genitale (colpite, vaginite, endometrite).

Nota: i sintomi dei problemi di salute sono più pronunciati nelle donne che fumano, così come nelle donne che sono troppo magre o obese. Tali condizioni sono generalmente associate ad anomalie nella ghiandola tiroidea e nel fegato. Uno stile di vita sedentario contribuisce all'insorgenza della malattia..

Disturbi e anomalie non si verificano in tutte le donne. Il grado della loro manifestazione dipende dalla predisposizione genetica, dallo stile di vita, dalle malattie precedenti, dallo stato di immunità e dal sistema nervoso, dall'età.

Video: test ormonali per la menopausa

Quali test vengono eseguiti per le donne in postmenopausa

Se una donna non è sicura di avere donne in postmenopausa (con la menopausa precoce, ad esempio, quando ci sono dubbi sull'assenza delle mestruazioni), vengono testati gli ormoni: per FSH (il suo livello sarà costantemente elevato durante la menopausa), per gli estrogeni (livello basso), ormoni sessuali maschili o androgeni (aumento del contenuto). L'ecografia dell'utero e delle ovaie determina l'assenza di follicoli, nonché le condizioni dell'endometrio.

Se ci sono segni di cattiva salute, sono prescritti i seguenti metodi diagnostici:

  • esame del sangue generale per determinare il contenuto di leucociti (presenza di processi infiammatori), coagulazione del sangue (per malattie del cuore, vasi sanguigni, fegato);
  • esame del sangue per calcio, potassio e altri elementi;
  • Ultrasuoni della cavità addominale per studiare le condizioni degli organi pelvici;
  • isteroscopia: esame della cavità e della cervice, che consente di determinare la presenza di fibromi, tumori;
  • mammografia - il rilevamento di malattie delle ghiandole mammarie (ogni donna dovrebbe periodicamente sottoporsi a tale esame, poiché le donne in postmenopausa hanno maggiori probabilità di sviluppare il cancro al seno);
  • analisi citologica della mucosa della cervice per la presenza di cellule atipiche che possono degenerare in cancerose;
  • osteodensitometria - analisi ossea per determinare la presenza di osteoporosi.

Trattamento postmenopausale

La maggior parte dei sintomi nelle donne in postmenopausa sono una conseguenza di cambiamenti ormonali, riduzione della resistenza corporea e assorbimento insufficiente dei nutrienti. Pertanto, l'obiettivo del trattamento durante questo periodo è, prima di tutto, ripristinare il livello di ormoni mancanti o ridurre il contenuto di quelli che sono presenti in eccesso. Per questo, viene utilizzata la terapia sostitutiva..

Il trattamento non è sempre iniziato con farmaci ormonali. In alcuni casi, specialmente durante il primo periodo postmenopausale, i cosiddetti fitormoni aiutano una donna. Si tratta di preparati a base vegetale contenenti sostanze simili in azione agli ormoni reali. In ogni caso, il medico deve prescrivere un trattamento, poiché l'uso incontrollato di ormoni o sostanze simili agli ormoni può portare alla progressione o alla comparsa di tumori delle ghiandole mammarie, dei genitali, dell'ipofisi, nonché allo sviluppo di malattie cardiovascolari, trombosi e infarto. Il trattamento ormonale è controindicato in presenza di tumori estrogeno-dipendenti in una donna (ovvero, cresce sotto l'influenza degli estrogeni).

Prima di iniziare l'uso degli ormoni, viene eseguito un esame del sangue per la coagulazione, viene studiato lo stato delle vene. Il trattamento non è prescritto per la tromboflebite e altre malattie vascolari. Oltre alla terapia ormonale, vengono prescritti anche vitamine, farmaci per il cuore, farmaci che regolano la pressione e sedativi..

Video: quali farmaci vengono utilizzati per la menopausa

Prevenzione delle complicanze in presenza di sintomi postmenopausali

Per prevenire complicazioni, si raccomanda di monitorare la pressione sanguigna. In alcuni casi, anche con l'ipertensione, una donna non la sente. Questo è pericoloso perché può verificarsi un'emorragia cerebrale (ictus)..

Ogni sei mesi, è necessario sottoporsi a esami ginecologici, fare una mammografia, ultrasuoni dei genitali. L'autoesame frequente del seno aiuterà a rilevare i noduli, i cambiamenti nelle dimensioni delle ghiandole, il loro colore, la forma dei capezzoli e consultare un medico in tempo.

Dovresti seguire una dieta: limitare l'assunzione di cibi grassi, dolci, salati, piccanti, caffè forte, bevande alcoliche, mangiare più latticini contenenti calcio. È necessario monitorare il livello di colesterolo nel sangue, eseguire periodicamente test.

Suggerimento: per eliminare la mancanza di vitamine e minerali, è possibile utilizzare preparati complessi vitaminico-minerali. Devono essere assunti nella dose specificata, non consentendone il superamento, poiché ciò non è sempre sicuro. Ad esempio, con un eccesso di vitamina A (utile per emorroidi, malattie vascolari e della pelle), possono comparire sintomi di avvelenamento: prurito, gonfiore. L'eccesso di magnesio porta allo spostamento del calcio dalle ossa..

Si consiglia di smettere di fumare, trascorrere più tempo all'aria aperta, camminare, fare esercizi fisici per rafforzare i muscoli, allenare i legamenti. La condizione principale per mantenere vigore e salute durante il periodo postmenopausale è la consapevolezza che non c'è nulla di insolito e spaventoso in questo stato. I disturbi possono verificarsi a qualsiasi età. È solo che gli anziani devono spendere un po 'più di sforzo per superarli. L'attività, il desiderio di aiutare i tuoi figli adulti, l'affetto reciproco per i nipoti sono un incentivo per mantenere il corpo in forma.

Sintomi dell'inizio della menopausa nelle donne. Menopausa precoce, segni, recensioni

Questo fenomeno è vissuto da molte donne di età superiore ai 40 anni. L'inizio della menopausa è l'estinzione della funzione riproduttiva femminile. Molte donne non sanno cosa sia la premenopausa. Questo è un processo naturale. Spesso è accompagnato da una serie di manifestazioni spiacevoli, come vampate di calore, periodi irregolari, rilassamento cutaneo, ecc. Questa condizione può essere alleviata osservando alcune regole..


I primi sintomi della menopausa possono manifestarsi dopo 40 anni

Quali sono le fasi dell'inizio della menopausa

Tra le fasi principali dell'inizio della menopausa ci sono le seguenti:

  1. Premenopausa. La premenopausa inizia all'età di 40-45 anni. Si manifesta in un ciclo mestruale irregolare, malessere e un deterioramento dell'aspetto. Questo è lo stadio in cui la fertilità sta appena iniziando a svanire..
  2. Menopausa. In questo momento, c'è una ristrutturazione ormonale attiva del corpo. La funzione mestruale scompare.
  3. Post menopausa. Questa è la fase finale della transizione. Di solito termina all'età di 55 anni. Spesso dopo una menopausa, una donna si sente molto più facile.

Premenopausa: questo è un momento di transizione nella vita di una donna che può richiedere da 5 a 10 anni.

Cosa include la diagnostica

Ad oggi, non esiste una metodologia unica per diagnosticare la premenopausa. Se uno o più dei sintomi sopra descritti si trovano in sé, una donna dovrebbe consultare un ginecologo per determinare se indicano l'inizio della menopausa o sono manifestazioni di gravidanza o insorgenza della malattia.

La diagnostica includerà:

  1. Il medico raccoglierà informazioni sull'andamento dei cicli mestruali e dei sintomi fastidiosi..
  2. Condurrà un esame ginecologico..
  3. Eseguire la procedura di colposcopia, che consente di esaminare le condizioni della cervice.
  4. Palpa le ghiandole mammarie per identificare possibili foche.
  5. Invierà organi pelvici per ultrasuoni al fine di rilevare patologie emergenti.
  6. Fornirà un rinvio per esami del sangue per ormoni e marker tumorali.

Per studiare il cambiamento del background ormonale durante la premenopausa, è necessario eseguire più volte degli esami del sangue. Sulla base dei risultati di esami del sangue, studi ed esami, il medico sarà in grado di stabilire la premenopausa e prescrivere un trattamento per i sintomi. Se una donna non fa nulla, il sintomo non scompare da solo, ma diventa ancora più luminoso e può portare allo sviluppo di complicanze.

Cosa determina l'età dell'apparizione della premenopausa

Vari fattori possono influenzare questo, tra i principali che possiamo distinguere:

  • Eredità. Spesso i tempi del periodo di transizione e quindi la menopausa nelle donne della stessa famiglia sono simili.
  • Deterioramento del sistema riproduttivo. L'inizio della menopausa precoce è anche caratteristico delle donne che hanno avuto consegne frequenti. Ciò si verifica a causa del grave deterioramento dell'utero e delle ovaie..


I tempi della menopausa dipendono spesso dalla genetica

  • Dieta impropria e cattive abitudini. L'uso di alcol e bevande toniche, fumo - tutti questi fattori hanno un effetto lentamente distruttivo sugli organi riproduttivi. Una dieta scorretta, una grande quantità di cibi grassi e carboidrati nel menu giornaliero, può provocare disturbi ormonali nel corpo e causare una menopausa precoce.
  • Disturbi endocrini Il funzionamento instabile delle ghiandole interne può causare malfunzionamenti ormonali nelle ovaie e portare a un inizio precoce della menopausa.
  • Malattie croniche Processi infiammatori, tumori benigni, ecc. in grado di avere un effetto negativo sul lavoro delle ovaie e dell'utero. Possono servire come uno dei motivi per l'estinzione della funzione riproduttiva..
  • Tensione nervosa. La sfera emotiva di una donna è più soggetta allo stress e al sovraccarico nervoso. Se il sistema nervoso è in uno stato di ansia aumentata per lungo tempo, questo può provocare lo sviluppo di una malattia o causare l'estinzione della capacità di sopportare i bambini.

Diagnosi della sindrome della menopausa

Quando si diagnostica la sindrome della menopausa, il medico, prima di tutto, intervista attentamente il paziente. A volte è difficile diagnosticare il decorso patologico della menopausa a causa di malattie croniche esacerbate che si verificano nel paziente. A questo proposito, il corso della menopausa è ancora più aggravato, inoltre può manifestarsi atipicamente. Pertanto, il medico spesso raccomanda che il paziente venga sottoposto ad esame con altri medici: un neurologo, un cardiologo, un endocrinologo. Per confermare la diagnosi, viene anche effettuato uno studio del livello di ormoni nel sangue. A volte è necessario un esame citologico degli strisci, nonché un'analisi istologica del raschiamento endometriale.

Quali sono i primi sintomi dell'inizio della premenopausa?

Spesso una donna potrebbe non notare i suoi primi segni. I principali sintomi della premenopausa includono:

  • Periodi instabili. I primi segni di premenopausa si manifestano spesso con mestruazioni instabili. Disturbi delle mestruazioni in premenopausa segnalano un inizio di ristrutturazione dello sfondo ormonale. Per alleviare questa condizione, una donna può assumere complessi vitaminici speciali o farmaci ormonali.


Nel periodo di premenopausa, iniziano i ritardi mensili

  • Fluttuazioni di temperatura. Il periodo climaterico può dichiararsi da forti fluttuazioni di temperatura. Una donna può avvertire improvvisamente un afflusso di calore nella parte superiore del corpo e una maggiore pressione.
  • Sensibilità al seno Può manifestarsi in una forma lieve, se una donna avverte grave dolore e compattazione nelle ghiandole mammarie, dovresti consultare immediatamente uno specialista.
  • Diminuzione del desiderio sessuale. Il desiderio sessuale ridotto durante la menopausa può essere associato al fatto che spesso una donna ha rapporti sessuali con alcuni inconvenienti dovuti alla secchezza nella vagina.
  • Contorno del viso cadente. Nel tempo, i contorni del viso iniziano a perdere la loro densità ed elasticità, a causa di una diminuzione della quantità di estrogeni nel sangue e di un indebolimento dei legami di collagene nella pelle.
  • Debolezza, letargia, stanchezza. Tali sintomi indicano un indebolimento del sistema immunitario e del sistema endocrino nel suo insieme..
  • Problemi con la minzione. Molte donne lamentano disturbi del sistema escretore durante la premenopausa. Si manifesta con incontinenza urinaria, disagio durante la minzione, ecc. Ciò è dovuto all'indebolimento dei muscoli vaginali ed è anche una conseguenza di un parto difficile.
  • Sfondo emotivo instabile. La premenopausa per molte donne è un difficile test emotivo. Una donna perde la sua ex bellezza e attrattiva, nonché la capacità di generare figli.


Molti hanno difficoltà a urinare

  • Aumento di peso Questo succede anche se non ci sono cambiamenti significativi nella dieta quotidiana. L'accumulo di grasso sottocutaneo è il risultato di fluttuazioni dei livelli ormonali. Per non aggravare la situazione, le donne in sovrappeso devono monitorare rigorosamente la propria dieta.

I principali segni di premenopausa sono indicati nella tabella..

La frequenza di insorgenza nelle donne,%Cause di manifestazione
Sensibilità al senoAumento di pesoSfondo emotivo instabileDeterioramento dell'aspetto
21817475

Segni della sindrome della menopausa

Il principale segno della manifestazione della menopausa è la graduale cessazione delle mestruazioni. Inoltre, la manifestazione di un intero complesso di vari disturbi sia di natura endocrina che vegetativa-vascolare è caratteristica della menopausa. Le donne in menopausa soffrono spesso di improvvise "vampate di calore" che accompagnano la sensazione di calore, il flusso di sangue al viso. Inoltre, in questo momento, la donna nota una manifestazione di grave sudorazione, irritabilità, lacrime, la sua pressione sanguigna può diminuire e aumentare in modo significativo, la secchezza delle mucose e della pelle appare periodicamente e insonnia preoccupa. In alcuni casi, con la menopausa, sono possibili improvvisi disturbi mentali e nervosi, nonché l'insorgenza di sanguinamento uterino disfunzionale.

Tuttavia, i suddetti sintomi della menopausa non compaiono in tutte le donne in menopausa. In alcune donne, il periodo di tale ristrutturazione del corpo non provoca manifestazioni patologiche. Tuttavia, un'altra parte delle donne nota il decorso patologico della menopausa, che porta a manifestazioni della sindrome della menopausa. Secondo le statistiche mediche, la sindrome della menopausa si sviluppa nel 26-48% dei pazienti. A volte la disfunzione di vari sistemi del corpo durante lo sviluppo di questa sindrome è così grave che una donna non può lavorare completamente e la sua qualità della vita è significativamente ridotta.

Quali sintomi possono essere pericolosi

Non tutti i sintomi possono essere una manifestazione di premenopausa nelle donne. Alcuni possono indicare la presenza di una malattia grave. In questo caso, devi andare immediatamente dal medico per una consultazione. I principali includono quanto segue:

  • grumi al petto;
  • periodi dolorosi con coaguli;
  • dolore addominale e febbre;
  • assenza o prolungata mestruazione in premenopausa;
  • scarico insolito.

Trattamento della menopausa nelle donne

Il trattamento specializzato è richiesto solo per quei pazienti che soffrono di menopausa grave. Per determinare la gravità della sindrome della menopausa, gli specialisti utilizzano varie procedure diagnostiche che determinano lo stato di salute generale, il lavoro di determinati organi e sistemi e i rischi di sviluppare complicazioni pericolose.

Oggi i medici stanno usando diverse tecniche per trattare la sindrome della menopausa. Con sintomi individuali, come disturbi del sonno o aumento della pressione sanguigna, gli specialisti selezionano un trattamento sintomatico che migliora la qualità della vita, eliminando alcuni disturbi. Sullo sfondo di tale trattamento, è obbligatoria la prevenzione dello sviluppo di complicanze, prescrivendo complessi vitaminici e preparati a base di erbe.

Nella menopausa grave, gli esperti consigliano i pazienti sulla terapia ormonale sostitutiva. Ad oggi, questo trattamento è considerato il più appropriato, perché non solo elimina tutti i sintomi della menopausa, ma protegge anche in modo affidabile dallo sviluppo di complicanze come patologie cardiache, osteoparosi, obesità, diabete mellito, trombosi, oncologia, ecc..

L'unico inconveniente della terapia ormonale è un impressionante elenco di controindicazioni, in cui gli ormoni sono severamente vietati, è:

  • Sanguinamento uterino di origine sconosciuta;
  • Storia dell'oncologia;
  • Diabete;
  • Disturbo della coagulazione del sangue;
  • Malattie del fegato e dei reni;
  • Patologia della tiroide, ecc..

Dato che alcune delle suddette patologie possono essere quasi asintomatiche, le donne dovrebbero sottoporsi a un esame approfondito prima di utilizzare la TOS. Inoltre, la terapia deve essere eseguita sotto la stretta supervisione del medico curante e gli effetti collaterali devono essere immediatamente interrotti.

È possibile concepire un bambino in premenopausa?

Durante questo periodo, è possibile concepire un bambino. La funzione riproduttiva di una donna sta appena iniziando a svanire, quindi è necessario usare la contraccezione in premenopausa.

Prima di prenderli, è necessario consultare uno specialista.

La natura delle mestruazioni in premenopausa è instabile.


Anche durante questo periodo, rimane la possibilità del concepimento

Come si manifesta la premenopausa?

Gli organi bersaglio rispondono alla crescente carenza di estrogeni:

  • genitali
  • sistema endocrino;
  • ghiandole del latte;
  • sistema urinario;
  • fegato;
  • ossatura;
  • muscolo
  • tessuto connettivo (parete vascolare);
  • pelle e sue appendici;
  • mucose intestinali, tratto respiratorio;
  • sistema nervoso.

Ma la reazione non viene osservata contemporaneamente in tutti i sistemi, ma procede per fasi. Le condizioni che accompagnano la carenza di estrogeni sono divise in diversi gruppi:

  1. Presto: disturbi vasomotori e psicoemotivi.
  2. A medio termine: urogenitale e pelle.
  3. Tardivo: cardiovascolare, osteoporosi, morbo di Alzheimer.

Il tempo di comparsa e la gravità dei sintomi sono individuali. È stato riscontrato che nelle donne che soffrono di sindrome premestruale grave, i sintomi dell'avvicinarsi della menopausa sono più pronunciati e hanno anche un decorso più negativo.

Le navi e il sistema nervoso sono i primi a rispondere ai cambiamenti del background ormonale. Nel sistema nervoso centrale sotto l'influenza degli estrogeni, la produzione di neuropeptidi, un cambiamento nella conduttività elettrica. Con l'assunzione insufficiente di ormoni, la trasmissione degli impulsi, il rilascio di neurotrasmettitori viene interrotto, le connessioni neuronali si deteriorano. C'è un cambiamento nell'equilibrio di dopamina e noradrenalina nella direzione di quest'ultima. Questo spiega l'insorgenza di vampate di calore e altri disturbi vascolari..

Come capire che è iniziata la premenopausa?

È necessario osservare lo stato la sera. Nell'85% delle donne, vampate di calore e sudorazioni notturne sono i primi segni.

La marea inizia con una sensazione di calore che appare nella parte superiore del corpo e si diffonde gradualmente al collo e al viso. I loro compagni sono tachicardia e sudorazione. La durata della marea va da pochi secondi a diversi minuti. Possono diventare più frequenti di notte, il che porta a disturbi del sonno. Il meccanismo dell'aspetto non è stato completamente studiato, ma il motivo principale è considerato una violazione della regolazione autonomica del tono vascolare a causa della mancanza di estrogeni. Con carenza di ormone primario, tali manifestazioni non si verificano.

Puoi leggere di più sui sintomi delle vampate di calore e sui metodi per alleviarli in questa pagina..

I disturbi vasomotori includono i seguenti sintomi:

  • mal di testa;
  • vertigini;
  • calo o aumento della pressione;
  • tachicardia;
  • angoscia.

La comparsa di sintomi cardiaci dovrebbe essere differenziata dallo sviluppo di malattie coronariche e ipertensione.

I disturbi psico-emotivi si manifestano nei seguenti casi:

  • sonnolenza;
  • prostrazione;
  • ansia;
  • irritabilità;
  • compromissione della memoria;
  • incuria;
  • diminuzione della libido.

La gravità e la durata dipendono dalle capacità di riserva del sistema nervoso, dallo stato psico-emotivo iniziale, dai fattori sociali e genetici. I disturbi vasomotori non minacciano la vita, ma il loro trattamento viene effettuato solo se riducono la qualità della vita.

Una mancanza di estrogeni e una diminuzione della funzione ovarica non significa che siano completamente disattivati. Entro il periodo perimenopausale, una donna ha ancora diverse migliaia di uova, quindi a volte si verifica l'ovulazione. Pertanto, se è possibile rimanere incinta in premenopausa dipende dalla riserva ovarica. Alcune donne decidono di non usare contraccettivi, con conseguente gravidanza.

Raccomandazioni dei ginecologi

Come già accennato, la terapia ormonale sostitutiva è prescritta solo in casi di emergenza. I ginecologi consigliano le seguenti donne:

  1. Nella fase postmenopausale, non dovresti solo visitare regolarmente il ginecologo, ma anche sottoporsi a tutti gli esami necessari.
  2. Tutte le misure terapeutiche si riducono ai cambiamenti dello stile di vita. Una donna dovrebbe avere un sonno completo, passeggiate regolari e un piccolo sforzo fisico.
  3. Dopo 55 anni, la densitometria dovrebbe essere eseguita. Tale studio eliminerà l'osteoporosi..
  4. Qualsiasi farmaco per alleviare i sintomi della menopausa deve essere usato solo dopo aver consultato il medico.
  5. Dovresti seguire una certa dieta, esclusi cibi grassi, piccanti e salati. E limitare anche l'uso di caffè, tè forte e alcool. La dieta dovrebbe includere quanti più prodotti lattiero-caseari possibile, per compensare la mancanza di calcio.
  6. È obbligatorio monitorare la pressione sanguigna.

Cari donne, ricordate con l'inizio della menopausa, la vita non finisce, al contrario, questo è l'inizio di un nuovo stadio. Seguendo semplici consigli e visitando regolarmente un medico, puoi continuare a goderti la vita.

Condividi l'articolo nei social. reti:

Manifestazioni cliniche

La postmenopausa si presenta in più fasi, pertanto i sintomi che la accompagnano devono essere elencati in più fasi. Vale la pena notare che le manifestazioni cliniche sono piuttosto variabili e due donne della stessa età possono differire. Ma ancora, in una fase iniziale, ci sono manifestazioni generali:

  1. Prima di tutto, si manifestano segni di sindrome astenica. In altre parole, appare debolezza, l'insonnia si alterna a sonnolenza, riduzione dell'attenzione e delle prestazioni. Inoltre, i sintomi possono alternarsi entro un giorno. Il benessere può fluire nel malessere.
  2. Un altro segno di postmenopausa è un brusco sbalzo d'umore. Appaiono irritabilità, pianto e persino depressione.
  3. Inoltre, una donna riduce la libido. Inoltre, è spesso combinato con cambiamenti irreversibili nella mucosa vaginale.

Se i sintomi sono lievi, la loro manifestazione può essere ridotta regolando la dieta e lo stile di vita. In altri casi, il ginecologo prescrive la terapia ormonale sostitutiva.

Manifestazioni urogenitali

I segni clinici di lesioni genitali di solito compaiono tra le fasi iniziali e tardive della postmenopausa. Secondo le statistiche, tali disturbi vengono diagnosticati in circa il 35% delle donne in menopausa. Questi includono le seguenti patologie:

  1. Minzione rapida, prolasso delle pareti vaginali. In rari casi, può verificarsi prolasso parziale o completo dell'utero..
  2. Spesso le donne in post-menopausa sviluppano colpite atrofica. I sintomi includono bruciore e prurito nell'area genitale. Spesso c'è disagio e disagio durante il rapporto sessuale - dispareunia.
  3. Lo squilibrio nell'equilibrio della microflora può provocare la comparsa di uretrite e cistite..

Il trattamento di tali manifestazioni deve essere effettuato sotto la supervisione di un ginecologo. I metodi di trattamento in questo caso sono combinati.

Manifestazioni neurovegetative

È con questi sintomi che i pazienti si rivolgono più spesso al medico durante la menopausa. Nella fase postmenopausale, ci sono le seguenti manifestazioni neurovegetative:

  1. La principale manifestazione di questo gruppo sono le maree. In termini semplici, una donna improvvisamente ha una sensazione di calore, sudorazione. La pelle del viso, del collo e del decollete diventa rossa. La frequenza e la gravità delle maree possono essere diverse.
  2. Disturbi del sistema nervoso, come vertigini, mal di testa, nausea e sudorazione.
  3. Alta pressione sanguigna, che può scatenare una crisi ipertensiva.

La riduzione delle manifestazioni neurovegetative viene effettuata utilizzando la terapia ormonale sostitutiva. Ancora una volta, solo sotto la supervisione di un medico.

Manifestazioni della tarda menopausa

Una mancanza di ormone estrogeno nel tempo può portare allo sviluppo dell'aterosclerosi. E le interruzioni ormonali che si sviluppano sullo sfondo della postmenopausa nelle donne provocano le seguenti condizioni patologiche:

  1. La violazione del metabolismo dei grassi provoca danni alle arterie coronarie e cerebrali e, di conseguenza, ictus e ischemia.
  2. La carenza di calcio aumenta il rischio di osteoporosi.
  3. Il metabolismo lipidico alterato aumenta la quantità di colesterolo cattivo, il che significa che aumenta il rischio di aterosclerosi.
  4. L'insufficienza ormonale può innescare lo sviluppo di varie neoplasie nei genitali.

Spesso tali condizioni sono legate all'età. Pertanto, la loro correzione viene eseguita come necessario..

Menopausa e postmenopausa

È noto che la menopausa è un lungo processo in più fasi in cui la funzione riproduttiva femminile termina gradualmente. Di conseguenza, l'infertilità fisiologica si sviluppa a causa dell'estinzione della produzione di ormoni sessuali. Pertanto, il corpo funziona in condizioni di carenza di estrogeni.

Contrariamente alla credenza popolare, i sintomi della menopausa sono osservati molto prima della completa cessazione della funzione mestruale. Climax si sviluppa nel corso degli anni. L'inizio e la durata della menopausa hanno caratteristiche individuali.

I ginecologi distinguono le seguenti fasi della menopausa:

Le ovaie iniziano a prepararsi per completare la funzione riproduttiva a circa 45 anni. Questo periodo di età è condizionatamente considerato l'inizio della menopausa o della premenopausa. È interessante notare che le ovaie sintetizzano ancora gli ormoni sessuali. Tuttavia, il loro numero è ridotto, il che porta a disfunzioni mestruali e alla comparsa di vari sintomi.

Dopo il completamento dell'ultima mestruazione, durante l'anno si osserva la menopausa, che è la fase più breve della menopausa. In linea di principio, la menopausa significa direttamente l'ultima mestruazione, che non è considerata una patologia. Poiché le donne in premenopausa hanno lunghi ritardi nelle mestruazioni, la menopausa viene stabilita solo dopo dodici mesi dall'ultima mestruazione.

Dopo la menopausa, inizia la fase finale della menopausa, chiamata postmenopausa. I ginecologi classificano la postmenopausa come:

  • presto, che scorre durante i primi cinque anni;
  • in ritardo, sviluppando dieci anni senza mestruazioni.

Va tenuto presente che è escluso qualsiasi spotting durante il periodo postmenopausale. Ciò è dovuto alla mancanza di funzionamento delle ovaie e ai cambiamenti dell'endometrio. Ecco perché individuare qualsiasi quantità nelle donne in postmenopausa indica una grave patologia.

Gli specialisti distinguono anche la perimenopausa, che combina le prime due fasi della menopausa. La separazione di fase è convenzionale. L'immediata istituzione della menopausa è importante..

La menopausa inizia di solito all'età di 50 anni. In una piccola percentuale di rappresentanti sani, una menopausa precoce raggiunge i 45 anni. Alcune donne riportano la menopausa dopo 55 anni. La menopausa precoce si verifica nel 3% delle donne sane, mentre in ritardo - nel 5%. Spesso, l'inizio precoce e tardivo della menopausa è combinato con la patologia.

Perché non riesci a mantenere la giovinezza

Il climax è un processo inevitabile associato alla fine dell'età riproduttiva. Questo periodo comporta l'invecchiamento di una donna, che non può essere evitato. In primo luogo, ogni rappresentante del sesso più debole manifesta uno stadio di premenopausa, quindi si verifica la menopausa e la postmenopausa è considerata il periodo finale della menopausa.

Per molti, questo processo è piuttosto difficile. Ciò colpisce fino al 35% delle donne. In questo momento, sembra al gentil sesso che sintomi spiacevoli li tormenteranno per il resto della loro vita. Tuttavia, questa condizione non dura per sempre. Circa un anno dopo la menopausa, le donne hanno un periodo postmenopausale. Questa fase è caratterizzata da una graduale estinzione della manifestazione di spiacevoli sintomi della menopausa..


La menopausa ha spesso vampate di calore

Regime di terapia ormonale

La scelta del regime di terapia ormonale dipende dallo stadio della menopausa. Nella premenopausa, la terapia ormonale non solo compensa la carenza di estrogeni, ma ha anche un effetto normalizzante sul ciclo mestruale, quindi è prescritta in cicli ciclici. Nella postmenopausa, quando si verificano processi atrofici nell'endometrio, per la prevenzione del sanguinamento mensile, la terapia ormonale viene eseguita in un regime di somministrazione costante di farmaci.

Se il decorso patologico della menopausa si manifesta solo con disturbi urogenitali, gli estrogeni (estriolo) vengono prescritti localmente sotto forma di compresse vaginali, supposte e crema. Tuttavia, in questo caso, sussiste il rischio di sviluppare altri disturbi della menopausa, tra cui l'osteoporosi.

L'effetto sistemico nel trattamento del decorso patologico della menopausa si ottiene con la nomina della terapia ormonale combinata. Con la terapia ormonale combinata, gli ormoni sono combinati con farmaci sintomatici (ipotensivi, cardiaci, antidepressivi, rilassanti della vescica, ecc.).

Risolvere i problemi del corso patologico della menopausa è la chiave per prolungare la salute, la bellezza, la giovinezza, la capacità lavorativa delle donne e un reale miglioramento della qualità della vita delle donne che entrano in una bella stagione "autunnale" della loro vita.

Possibili complicazioni

Nel tardo periodo postmenopausale è possibile la comparsa di sintomi gravi.

Sindrome metabolica

Tra i sintomi si notano solitamente ipertensione, aterosclerosi, utilizzo del glucosio alterato. I seguenti sintomi postmenopausali possono disturbare i pazienti:

  • aumento della frequenza cardiaca;
  • attacchi di angina;
  • picchi di pressione.

Spesso si nota un aumento di peso dovuto a cambiamenti nel metabolismo lipidico. Ecco perché la maggior parte delle donne nel periodo postmenopausale aumenta di peso. Se una donna aumenta di peso in assenza di cambiamenti nella dieta, ciò può indicare disturbi metabolici.

Disordini neurologici

Nel tardo periodo della menopausa si osservano spesso disturbi neurologici. La carenza di estrogeni provoca disturbi della vista, dell'udito e della memoria.

Patologia del sistema muscolo-scheletrico

Il livello richiesto di estrogeni è un materiale da costruzione per le ossa. Tuttavia, nel periodo postmenopausale, il tono muscolare e la struttura ossea cambiano a causa della carenza di estrogeni. Nel tempo, i sintomi dell'osteoporosi compaiono a causa del fatto che il calcio smette di accumularsi nel tessuto osseo. D'altra parte, il calcio inizia a essere rimosso dalle ossa, causandone la fragilità..

Nelle donne in postmenopausa perdono ogni anno il 3% del tessuto osseo. Il pericolo dell'osteoporosi è che la patologia proceda senza sintomi fino alle prime fratture. Particolarmente pericolosa è una frattura dell'anca che porta alla disabilità..

La menopausa nelle donne: segni e sintomi, come trattare

Per molte donne, la menopausa è un processo terribile, soprattutto perché di solito sentiamo solo parlare dei dettagli negativi. La menopausa è un dato di fatto per tutte le donne, che piaccia o no. Indipendentemente da chi sei o da dove vieni, se sei una donna, ad un certo punto della tua vita dovrai affrontare i sintomi della menopausa.

Questo aiuta a vedere la menopausa come una parte naturale del processo di invecchiamento, piuttosto che una malattia o una condizione, come pensano alcune persone. Quando si tratta di alleviare i sintomi della menopausa, la parte più difficile sono spesso i sintomi emotivi e fisici che provoca. Durante la menopausa, dovrai affrontare sintomi indesiderati come aumento di peso, mancanza di energia, riduzione del desiderio sessuale e cambiamenti del tuo umore.

Uno dei modi più comuni per alleviare i sintomi a volte schiaccianti della menopausa è usare farmaci ormonali sostitutivi. Di solito include l'uso di estrogeni e / o farmaci che sostituiscono il progestinico o l'uso di creme ormonali.

Tuttavia, il rischio per la salute delle donne di assumere farmaci ormonali è diventato un problema serio. La buona notizia è: sebbene i segni e i sintomi della menopausa possano variare da fastidiosi a debilitanti, ci sono modi per affrontarli in modo naturale, senza aumentare il rischio di alcune malattie..

In questo articolo, esamineremo in dettaglio cos'è la menopausa, quali sono i suoi segni e sintomi e come alleviare la condizione durante questo periodo di vita di una donna.

Che cos'è la menopausa??

Vediamo esattamente cos'è la menopausa..

Women's Health Research Institute presso la Northwestern University spiega che la menopausa ha tre fasi (1):

  • Perimenopausa (prima della menopausa)
  • Menopausa
  • Postmenopausa (dopo la menopausa)

A differenza di quanto molti pensano, la menopausa non dura per sempre e il tuo corpo si abitua a nuovi cambiamenti nel tempo. Il tempo necessario dipende da ogni singola donna, dal proprio corpo e dalla salute generale.

La menopausa è la fine del ciclo mestruale di una donna e quindi la sua fertilità. Tecnicamente, la menopausa è considerata iniziare un anno dopo l'ultima mestruazione in una donna (cioè ha "amenorrea" o l'assenza di un ciclo mestruale per un anno).

Ciò significa che 12 mesi dopo la tua ultima mestruazione, sei ufficialmente "in" menopausa e probabilmente stai già iniziando a sperimentare alcuni sintomi comuni della menopausa. Questo periodo di tempo significa la fine della funzione riproduttiva delle ovaie e la transizione attraverso vari cambiamenti ormonali (2).

I sintomi della menopausa di solito compaiono intorno ai 35 anni, quando le ovaie diventano più piccole e smettono di produrre gli ormoni estrogeni e progesterone che controllano il ciclo mestruale..

Quali sono le cause dei sintomi della menopausa?

La menopausa comprende molti cambiamenti naturali nell'intero sistema riproduttivo di una donna, inclusi i suoi organi interni, i genitali esterni, il tessuto mammario (che può secernere ormoni), nonché vari ormoni riproduttivi e non riproduttivi. A circa 30 anni, le ovaie iniziano a produrre meno estrogeni e progesterone e quindi la fertilità inizia a diminuire..

Gli ormoni coinvolti principalmente nel sistema riproduttivo delle donne e, quindi, in menopausa includono:

  • Ormone di rilascio di gonadotropina (GnRH)
  • Ormone follicolo-stimolante (FSH)
  • Ormone luteinizzante (LH)
  • Estrogeni (tre tipi, inclusi estrone, estradiolo ed estriolo)
  • progesterone
  • Testosterone

Prima della menopausa in età riproduttiva, l'estradiolo è la principale forma di estrogeno, che viene secreto principalmente dalle ovaie. Dopo la menopausa, l'estrone diventa il tipo più comune di estrogeni, che è principalmente secreto dalle cellule adipose e dalle ghiandole surrenali di una donna. L'estrogeno agisce legandosi ai recettori cellulari dei tessuti, inclusi utero e ghiandola mammaria, e in misura minore a reni, cuore, vasi sanguigni e altri tessuti..

Questa non è l'unica ragione per la menopausa, in quanto è un processo molto complesso. Tuttavia, i cambiamenti più significativi che si verificano nel corpo della donna durante questa transizione sono che c'è un aumento della perdita di follicoli ovarici (il cosiddetto atresia follicolare) e, di conseguenza, una diminuzione della produzione di estrogeni.

I follicoli maturi secernono estrogeni e poiché il tasso di perdita dei follicoli continua ad accelerare, viene prodotto meno estrogeno. I livelli di estrogeni iniziano a scendere 6-12 mesi prima della menopausa (durante la perimenopausa) e continuano per tutto il processo.

Un'altra cosa da tenere a mente è che ogni donna adulta, che sia in menopausa o meno, ha alcuni segni dell'invecchiamento.

Come afferma la Harvard Medical School: “Spesso è difficile dire quali cambiamenti sono il risultato diretto della riduzione dei livelli ormonali e quali sono gli effetti naturali dell'invecchiamento. Alcuni dei sintomi coincidono o hanno un effetto a cascata ”(3).

Sintomi comuni della menopausa

La velocità con cui vari ormoni riproduttivi sono regolati durante la menopausa varia ampiamente da donna a donna, quindi i sintomi della menopausa possono essere molto diversi per ciascuno di essi, oltre che molto imprevedibili. I livelli ormonali, di regola, non diminuiscono in modo rapido e lineare: a volte possono risalire, il che aiuta a spiegare perché il periodo mestruale di una donna può ancora verificarsi durante la transizione attraverso la menopausa.

Ciò che le donne temono di più durante la menopausa non è l'assenza di mestruazioni, ma gli effetti collaterali causati da livelli più bassi di ormoni riproduttivi nel corpo. Una diminuzione degli estrogeni, in particolare, colpisce l'ipotalamo, una parte del cervello che viene spesso chiamata "regolatore della temperatura corporea" perché regola la temperatura corporea, i modelli di sonno, gli ormoni sessuali, l'umore e l'appetito.

Quali sintomi della menopausa puoi aspettarti? Ancora una volta, dipende dal tuo profilo ormonale unico. Gli studi hanno dimostrato che i sintomi della menopausa variano notevolmente a seconda della durata e dell'intensità, poiché anche nelle donne della stessa età, i livelli ormonali possono variare notevolmente in qualsiasi momento..

Ecco alcuni dei sintomi più comuni della menopausa (4):

  • Mestruazioni irregolari: questo è particolarmente comune durante la perimenopausa, quando le mestruazioni tendono a verificarsi in media ogni due o quattro mesi. Le mestruazioni possono verificarsi ed essere assenti, e talvolta diventano più pesanti o più leggere.
  • Vampate di calore e sudorazioni notturne: la Johns Hopkins University riferisce che circa il 75% di tutte le donne in menopausa soffre di vampate di calore (improvvisi, a breve termine, aumenti periodici della temperatura corporea), l'80% delle quali si verificano entro 2 anni o meno. Circa il 15% delle donne in menopausa riferisce "alte maree" causate da cambiamenti ormonali che colpiscono l'ipotalamo, che controlla la temperatura corporea.
  • Sbalzi d'umore: aumento dell'irritabilità, ansia o sintomi depressivi.
  • Secchezza vaginale: la vagina è tecnicamente accorciata e perde elasticità (la cosiddetta atrofia vaginale). La magrezza dei tessuti e la secchezza della vagina possono essere accompagnate da una maggiore suscettibilità alle infezioni del tratto urinario causate dalla perdita di liquido dalla vagina / da piccoli lubrificanti che sostituiscono i batteri.
  • Aumento del grasso addominale e aumento di peso: a causa del metabolismo lento.
  • Insonnia e cambiamenti nella qualità del sonno.
  • Capelli diradati e pelle secca.
  • Cambiamenti nella minzione: a causa di cambiamenti nel tessuto vaginale, alcune donne sperimentano minzione frequente, improvvisa, violenta o possono avere difficoltà a controllare la minzione.
  • Il seno diventa più piccolo: poiché l'estrogeno non stimola più il seno, diventa più piccolo, diventa meno denso, ha più tessuto adiposo e perde parte del suo volume (diventando "rilassamento").
  • Diminuzione del desiderio sessuale: nell'area genitale, il flusso sanguigno diminuisce, le labbra si riducono e il tessuto muscolare del clitoride inizia a contrarsi.
  • Cambiamenti nell'utero, nelle ovaie e nella cervice: anche se probabilmente non senti che questo accada, le ovaie e l'utero diventano più piccole e i muscoli dell'utero diventano più duri (fibrosi). Anche la cervice diventa più piccola e più stretta.
  • Maggiore rischio di altre malattie e complicanze: gli studi dimostrano che dopo la menopausa le donne hanno un rischio maggiore di sviluppare malattie cardiovascolari e osteoporosi. Ciò è dovuto a una diminuzione dei livelli di estrogeni, che modifica l'accumulo di grasso e aiuta anche a ridurre la densità ossea, indebolire le ossa e aumentare il rischio di fratture..

Oltre ai sintomi generali sopra elencati, la fine del ciclo mestruale e la fertilità possono spesso comportare cambiamenti emotivi nella vita di una donna. Il passaggio da una donna giovane, vivificante e prolifica a una donna anziana può talvolta causare danni psicologici ed emotivi a questa donna.

Tuttavia, questo è solo se permetti che ciò accada. Se lavori per comprendere questo periodo di vita, dai il benvenuto e accetti la menopausa e applichi trattamenti adeguati che non mettano a rischio la tua salute, questo potrebbe anche essere uno dei periodi migliori e più significativi della tua vita..

Quanto dura la menopausa?

La maggior parte delle donne subisce questi cambiamenti entro 5-10 anni. Nella maggior parte dei casi, ciò accade entro circa 5 anni, ma i sintomi possono comparire e scomparire in altre donne molto più a lungo..

Quali buone notizie sono legate alla menopausa? L'aspettativa di vita delle donne nel mondo occidentale è in crescita e si stima che le donne anziane vivano attualmente in media fino a 79,7-84,3 anni. È molto più di prima.

Fatti e statistiche sulla menopausa

  • La menopausa si verifica in genere tra i 45 ei 55 anni, con un'età media di 51 anni (5).
  • Si stima che il 75% di tutte le donne di età compresa tra 50 e 55 anni sia in postmenopausa, mentre solo il 5% circa delle donne di età compresa tra 40 e 45 anni soffre di menopausa naturale.
  • Solo circa l'1% delle donne soffre di menopausa prima dei 40 anni (la cosiddetta menopausa precoce).
  • Gli studi dimostrano che i due sintomi più comuni della menopausa sono vampate di calore e secchezza vaginale, seguite da disturbi del sonno, disturbi della minzione, disfunzione sessuale e cambiamenti dell'umore..
  • Secondo uno studio pubblicato sulla rivista North American Menopause Society, alcuni studi hanno dimostrato che fino all'80% delle donne in menopausa non denunciano una diminuzione della qualità della vita e solo circa il 10% riferisce sentimenti di disperazione, irritabilità o affaticamento durante la menopausa (6).
  • Oggi, le donne vivono almeno un terzo della loro vita dopo la menopausa. Entro il 2026, si stima che quasi un quarto della popolazione adulta nei paesi industrializzati occidentali sarà costituita da donne con più di 50 anni.
  • Alcuni studi dimostrano che circa il 50% delle donne afferma di essere più felice e soddisfatto tra i 50-65 anni rispetto a quando avevano 20, 30 o 40 anni..

Trattamento standard per la menopausa

Il trattamento, compresa la chemioterapia, la radioterapia, la chirurgia ovarica o la terapia ormonale, possono influenzare i livelli ormonali. Questo è uno dei motivi per cui le donne che hanno assunto questi farmaci / sono state curate in passato tendono ad avere la menopausa in età precoce rispetto a quelle che non lo hanno fatto..

Cosa mostrano gli studi sulla terapia ormonale sostitutiva:

Gli studi dimostrano che la terapia ormonale sostitutiva può aumentare il rischio di sviluppare una serie di malattie e condizioni gravi, tra cui:

  • Carcinoma mammario
  • Cardiopatia
  • Ictus
  • Coaguli di sangue
  • Incontinenza urinaria
  • Demenza e perdita di memoria

In effetti, in uno dei più grandi studi, è stato scoperto che le donne che assumevano preparati a base di estrogeni avevano il 24% in più di probabilità di sviluppare il cancro al seno rispetto alle donne che non assumevano affatto farmaci per la terapia ormonale (7, 8).

  • Lo studio ha coinvolto due gruppi di donne: uno ha assunto solo estrogeni e l'altro ha assunto estrogeni e progestinici. Lo studio è iniziato nel 1991 ed è stato interrotto bruscamente per il gruppo usando sia estrogeni che progestinici nel 2002 perché i ricercatori hanno scoperto che i rischi associati all'uso di entrambi i farmaci superavano di gran lunga i benefici. Nel 2004, per le stesse ragioni, lo studio è stato interrotto tra il solo gruppo estrogeno. Altri studi hanno dimostrato che nelle donne che assumono farmaci ormonali, il cancro al seno ha maggiori probabilità di essere grave, fatale e diffondersi in altre parti del corpo. Vi sono anche prove che sia la combinazione che l'uso di soli estrogeni possono rendere gli studi mammografici meno efficaci per la diagnosi precoce del carcinoma mammario.
  • Oltre al carcinoma mammario, gli studi mostrano un legame tra terapia ormonale sostitutiva e malattie / condizioni, tra cui ictus, coaguli di sangue, infarto, incontinenza urinaria, demenza e possibilmente altri tipi di tumore, incluso il cancro del polmone o del colon.
  • È stato scoperto che l'uso di estrogeni più progestinici raddoppia il rischio di demenza nelle donne in postmenopausa di età pari o superiore a 65 anni e si è scoperto che la terapia ormonale combinata o gli estrogeni da soli aumentavano significativamente il rischio di ictus, coaguli di sangue e infarto (9, 10).

Questi dati fanno paura, soprattutto considerando che la menopausa è una parte normale del processo di invecchiamento che non durerà per sempre. Molti dei sintomi comuni associati alla menopausa possono essere trattati efficacemente con rimedi naturali sicuri ed efficaci..

La menopausa può essere un periodo spaventoso e confuso della tua vita - se permetti che ciò accada. Ma se segui i passaggi elencati di seguito, stai lontano dalla pericolosa terapia ormonale sostitutiva e prenditi cura di te, molto probabilmente lo attraverserai con un sorriso.

Metodi e rimedi naturali per alleviare i sintomi della menopausa

Ecco cosa puoi fare per alleviare i sintomi della menopausa..

1. Esercizio

Uno dei modi migliori per affrontare molti sintomi della menopausa è l'attività fisica. Durante la menopausa, gli esercizi fisici fanno miracoli e non dovresti sottovalutare la loro forza..

L'esercizio fisico non solo aumenta i livelli di serotonina, migliorando così l'umore, l'appetito e aiutandoti a dormire, ma migliora anche il tuo benessere generale.

Gli esperti raccomandano di fare aerobica per 10-30 minuti sotto forma di "allenamento esplosivo", nonché di eseguire l'allenamento della forza più volte alla settimana. L'allenamento con i pesi può aumentare l'autostima e aiutare a bilanciare gli ormoni in modo naturale e aiutare a mantenere la massa muscolare magra, che è importante per prevenire l'aumento di peso..

Rafforzano anche le ossa per combattere l'osteoporosi, un'altra malattia che spesso accompagna la menopausa..

2. Preparazioni a base di erbe

Molte erbe e alimenti contengono ormoni naturali (come i fitoestrogeni) o hanno proprietà di bilanciamento ormonale che possono aiutarti a facilitare la transizione..

Mentre ci sono una serie di opzioni per il trattamento dei sintomi della menopausa con medicinali a base di erbe, alcuni sembrano più efficaci di altri. Prima di iniziare a prenderlo, è consigliabile consultare un medico naturopatico, soprattutto se si hanno altre malattie e si stanno assumendo farmaci.

Ecco alcuni dei rimedi di erbe più comunemente usati per il trattamento dei sintomi della menopausa:

  • Ginseng
  • Olio di enotera
  • Radice di liquirizia (liquirizia)
  • Cohosh racemose nero
  • Patate selvatiche
  • Foglie di lampone rosso
  • Iperico
  • Vitex è sacro
  • Salsapariglia
  • Trifoglio

Ciascuno dei rimedi a base di erbe sopra ha un sintomo specifico (o talvolta sintomi) che può aiutare ad alleviare. È importante notare quali dei sintomi della menopausa sono i più spiacevoli e iniziare alleviandoli prima e poi spostandosi in basso nell'elenco..

È qui che può essere utile la conoscenza di un medico naturopatico esperto. Il medico ha una vasta conoscenza di quale pianta utilizzare per trattare i tuoi sintomi esatti, quali dosaggi sono i più sicuri e fornisce consigli su quali erbe possono essere utilizzate in modo sicuro..

3. Una dieta sana che aiuta a bilanciare gli ormoni

Come disse Ippocrate: "Lascia che il tuo cibo sia la tua medicina e la tua medicina il tuo cibo". Una dieta sana è spesso un modo trascurato per ridurre i spiacevoli sintomi della menopausa, nonché per ridurre il rischio di molte altre malattie legate all'età. Assicurati che durante questo periodo di cambiamento dai al tuo corpo tutto ciò di cui ha bisogno.

Ecco alcuni suggerimenti per una dieta sana che aiuta a bilanciare gli ormoni:

  • Mangia un sacco di frutta e verdura fresca e biologica ogni giorno. Non solo durante la menopausa (o in una qualsiasi delle fasi della menopausa), ma per tutta la vita è ragionevole mangiare prodotti biologici freschi coltivati ​​nella tua zona che hanno subito la più piccola lavorazione possibile.
  • Tieni presente che potresti aver bisogno di meno calorie in generale per mantenere il tuo peso. Limitare l'assunzione di "calorie vuote" riducendo l'assunzione di alimenti confezionati o trasformati, zuccheri aggiunti, carboidrati raffinati, bevande zuccherate, alcool e oli raffinati.
  • Mangia cibi ricchi di fibre per controllare l'appetito, migliorare la digestione e la funzione cardiaca..
  • Bevi molta acqua pulita e fresca..

Sarai sorpreso di quanto ti sentirai meglio includendo la quantità massima di alimenti biologici integrali nella tua dieta. Inoltre, avrai meno difficoltà con il controllo del peso..

Misure precauzionali

Come per tutti i trattamenti, naturali o meno, ciò che funziona per una volontà o non funzionerà per l'altra. Tutti i nostri corpi sono unici, quindi ha senso che metodi diversi siano adatti ad alcune donne, ma non adatti ad altre..

Non esiste alcuna garanzia che i rimedi naturali possano aiutare a ridurre tutti i sintomi della menopausa, quindi sii realistico sulle tue aspettative. Secondo un sondaggio pubblicato dalla National Women's Health Network, in generale, alcuni studi dimostrano che alcune delle opzioni naturali sopra descritte sono efficaci per una grande percentuale di donne, mentre altri studi dimostrano che non funzionano affatto (11).

Ciò significa che potresti dover fare una piccola ricerca, provare diversi rimedi naturali e quindi decidere quale è il migliore per controllare i sintomi della menopausa. Ci vuole un po 'di tempo e una piccola quantità di ricerca, ma ti darà sicuramente l'opportunità di evitare lo sviluppo di malattie pericolose associate all'uso di farmaci ormonali..

Per quanto riguarda l'uso di rimedi erboristici per il trattamento dei sintomi della menopausa, tieni presente che è importante acquistare alimenti puliti e di alta qualità e usarli in quantità adeguate..

Rispetto ai farmaci farmaceutici o ormonali, si sa di meno sui potenziali effetti collaterali delle erbe perché gli studi sono generalmente più brevi e hanno una dimensione del campione più piccola..

Il National Center for Complementary and Alternative Medicine sta aumentando i finanziamenti per studi a lungo termine sull'efficacia e la sicurezza delle erbe naturali / rimedi a base di erbe per alleviare la menopausa, ma fino a quando non ne scopriremo di più, cerca eventuali segni di effetti collaterali, tra cui sintomi digestivi, sanguinamento, vertigini o svenimenti, allergie e cali della pressione sanguigna.

Riassumere

Molte donne presentano vari sintomi della menopausa di età compresa tra 40 e 50 anni, sia a causa di cambiamenti naturali nei livelli ormonali sia come effetto collaterale dell'invecchiamento..

Alcuni dei sintomi più comuni della menopausa includono aumento di peso, problemi di sonno, sanguinamento uterino anormale, vampate di calore, riduzione del desiderio sessuale e cambiamenti vaginali.

I sintomi della menopausa possono variare notevolmente in termini di durata e intensità. Più di 35 diversi sintomi della menopausa sono considerati "normali" e comuni - tuttavia, non tutte le donne manifestano sintomi durante la menopausa che causano una diminuzione della qualità della vita..

Sebbene la menopausa possa essere scomoda e difficile, l'assunzione di farmaci ormonali può causare molti effetti collaterali. Un'opzione più ragionevole è quella di controllare naturalmente i sintomi con una dieta sana, esercizio fisico, sollievo dallo stress e talvolta con erbe naturali..

Questo articolo ti è stato utile? Condividilo con gli altri!

Articoli Sul Ciclo Di Abusi

Le mestruazioni sono pericolose con la menopausa nelle donne?

All'età di 50 anni, il corpo di una donna inizia a sbiadire lentamente e perde la sua funzione genitale. Questo periodo si chiama menopausa e passa proprio tra l'età ricreativa e l'invecchiamento.....

Caratteristiche e segni del periodo in premenopausa

Eventuali cambiamenti nel corpo legati all'età causano eccitazione e prontezza. Per quanto riguarda la menopausa, questa affermazione è tanto più vera, perché, sfortunatamente, il suo arrivo non è accompagnato dalle manifestazioni più piacevoli....

Tamponi cinesi Clean Point: proprietà curative e istruzioni per l'uso

Le patologie del sistema genito-urinario, sfortunatamente, si stanno sviluppando non solo nelle donne, ma anche nelle ragazze. Le ragioni sono diverse: stress, intorno a noi, immunità debole, scarsa ecologia, ecc....