Rimozione del polipo nell'utero - isteroscopia e sue conseguenze

Climax

La crescita di un polipo dall'epitelio nella cavità uterina è un fenomeno comune nelle donne, indipendentemente dall'età.

Di solito è di natura benigna, ma con la crescita e l'iperplasia della mucosa dell'utero, può benissimo assumere una forma maligna. Ciò aumenta il rischio di sviluppare oncologia, carcinoma dell'endometrio o infertilità.

L'isteroscopia è una nuova procedura moderna che consente di eseguire la scansione della cavità uterina in sezioni di tessuto polipo complete e tempestive, rimuoverle nella fase iniziale per evitare lo sviluppo del tumore e conseguenze completamente spiacevoli sullo sfondo di esso in futuro.

Cosa sono i polipi nell'utero?

Un polipo è un piccolo processo sotto forma di una verruca lunga fino a 3 cm. Sotto l'influenza di una serie di fattori provocatori, inizia a crescere dalla mucosa dell'endometrio nella cavità uterina e inizialmente ha un decorso benigno. A poco a poco, la creazione di condizioni favorevoli non impedisce la degenerazione in cancro.

La localizzazione del polipo è possibile sia all'interno che sulla superficie della cervice uterina.

La neoplasia viene rimossa chirurgicamente, sebbene nella fase iniziale e secondo la testimonianza dei risultati della diagnosi, è possibile sradicare il polipo con medicine e metodi alternativi.

Cause di polipi

I seguenti fattori provocatori possono diventare un impulso per la crescita di una crescita sul tessuto mucoso dell'endometrio nell'utero:

  • squilibrio ormonale, quando la quantità di estrogeni inizia a prevalere su tutti gli altri ormoni, stimolando così la crescita delle cellule patologiche dallo strato uterino epiteliale;
  • malattie ginecologiche: iperplasia, endometrite, adenomiosi, mastopatia, ovaio policistico;
  • malattie causate da infiammazione: annessite, colpite, vaginite;
  • aborti frequenti;
  • installazione di un dispositivo intrauterino;
  • curettage sullo sfondo di eccessive lesioni meccaniche alla delicata mucosa endometriale.

In particolare, le donne a rischio includono:

  • diabete mellito;
  • ipertensione
  • Obesità
  • problemi alla tiroide;
  • malattie del sistema nervoso ed endocrino.

La causa della poliposi può essere lo stress costante, la fame, le diete strette.

Tipi di polipi nell'utero

Un polipo sulla cervice appare sia in una singola copia che in un piccolo gruppo. Ha una struttura porosa e ricorda una crescita viola scuro di forma cilindrica.

A seconda della causa e della natura della crescita, si distinguono tre tipi di polipi:

  • adenomatosi come le escrescenze più pericolose con la capacità di progredire e degenerare in un tumore maligno;
  • ghiandolare con crescita del tessuto di ferro uterino, più spesso rilevato nelle giovani donne (fino a 25 anni);
  • fibroso, la cui causa può essere la proliferazione o l'iperplasia del tessuto connettivo dell'utero sullo sfondo della localizzazione di un altro tipo di neoplasia.

Sintomi di polipi

Con l'avvento di un piccolo singolo polipo, i sintomi sono praticamente assenti. Solo una visita casuale programmata dal ginecologo può identificare il problema in una fase iniziale..

Molto spesso, le donne vanno dai medici, il decorso infiammatorio nella cavità uterina va troppo lontano, diventa cronico persistente in natura e, naturalmente, tutti i segni della poliposi sono evidenti:

  • disegnando dolori nell'addome inferiore con intensificazione prima dell'inizio delle mestruazioni;
  • disagio durante l'intimità;
  • il passaggio di coaguli bianchi, scaglie dalla vagina o perdite di sangue (marrone), non correlate alle mestruazioni;
  • la comparsa di scarse mestruazioni o lunghi periodi con episodi periodici di sanguinamento uterino.

I sintomi peggioreranno solo con un leggero contatto o impatto meccanico:

  • La mucosa uterina diventa iperemica, irritata.
  • A poco a poco, il polipo inizia a crescere, bloccando l'ingresso del canale cervicale della cavità uterina. Le donne hanno mestruazioni prolungate.
  • Nel tempo, inizierà la degenerazione dello strato epiteliale nel tessuto patologico. Di conseguenza, il processo diventerà maligno, la formazione di cellule cancerose patogene: una tale condizione può provocare un aborto spontaneo nelle donne, se sei ancora riuscito a rimanere incinta. O la gravidanza avrà luogo con complicazioni e il polipo man mano che cresce porterà alla riduzione della placenta, insufficienza dell'istmo e della cervice.

Il gruppo a rischio comprende donne legate all'età durante la menopausa, quando si verificano sanguinamenti o spotting pesanti. Tali segni non possono più essere ignorati e devi consultare un medico

È necessario rimuovere i polipi nell'utero?

I polipi nell'utero rappresentano un certo pericolo per la salute delle donne, perché la probabilità di sviluppare oncologia è alta, quindi, naturalmente, le crescite devono essere rimosse necessariamente e il più presto possibile.

Inoltre, la poliposi porta a sanguinamenti uterini profusi, incapacità di rimanere incinta o complicazioni durante la gestazione.

Per evitare tali complicazioni, significa che i medici sradicano i polipi immediatamente dopo la loro rilevazione, indipendentemente dallo stadio di sviluppo.

Le principali indicazioni per l'operazione dovrebbero essere considerate:

  • realizzazione di polipi di dimensioni superiori a 10 mm;
  • la categoria di età delle donne dopo 42 anni, quando lo sfondo ormonale diventa estremamente instabile.

Particolarmente pericolosa è la forma adenomatosa di polipi, incline alla malignità e alla degenerazione in cancro maligno in qualsiasi momento.

Metodi di trattamento

Il trattamento dei polipi nell'utero è complesso.

Nella fase iniziale, al fine di evitare un intervento chirurgico, come, tuttavia, un intervento grossolano, le medicine sono già prescritte nella cavità uterina ferita:

  • antispasmodici per forti dolori di trazione (Diclofenac, Ibuprofen, Paracetamol, Analgin);
  • antisettici locali per la pulizia (Septoderm, permanganato di potassio) per sopprimere i focolai della malattia, lisciviazione dell'infezione.

Ad oggi, metodi più efficaci per rimuovere le escrescenze nella cavità uterina sono:

  • raschiando;
  • Criodistruzione;
  • coagulazione laser;
  • polipectomia;
  • curettage come misura di emergenza in caso di sanguinamento abbondante sullo sfondo della poliposi, a cui i medici ricorrono se è impossibile rimuovere la crescita in un altro modo.

Ma la terapia ormonale non è in grado di alleviare completamente la neoplasia, ma può fermare il processo polipo e la crescita della neoplasia in termini di dimensioni..

Se ha senso, gli ormoni vengono prescritti dai medici per lunghi corsi, se necessario, per ottenere una remissione stabile.

Anche i metodi chirurgici non garantiscono la completa rimozione del tessuto affetto da focale.

A volte i medici devono prescrivere sostanze chimiche dopo l'intervento chirurgico alle donne, ad es. offerto di sottoporsi a chemioterapia.

Raschiare

In precedenza, quasi tutte le donne eseguivano il curettage dell'utero per rimuovere i polipi al fine di evitare lo sviluppo di recidive.

Ma oggi è un metodo inefficace e traumatico. La procedura viene eseguita alla cieca, il che significa che non vi è alcuna garanzia di rimozione, separazione completa della gamba del polipo.

Esiste un'alta probabilità che particelle del tessuto interessato rimangano nell'utero, che possono successivamente iniziare la loro rinascita e portare alla ricaduta..

Oggi, la raschiatura è riconosciuta da molti medici come una procedura assolutamente inutile, sebbene sia spesso eseguita insieme a una tecnica più nuova ed efficace: l'isteroscopia..

Ciò consente di manipolare in modo più efficiente. A causa dell'isteroscopio introdotto, il medico sarà in grado di ispezionare visivamente e valutare le condizioni della cavità per intero. Successivamente, il polipo verrà strappato con la gamba e cauterizzato.

Oppure una curette viene utilizzata come strumento introdotto per espandere la cervice, quindi viene realizzato un anello di metallo, il polipo viene strappato dalla parete uterina e portato fuori.

I campioni del tessuto prelevato sono stati trasferiti in laboratorio per ulteriori studi..

Isteroscopia

L'isteroscopia è uno dei metodi moderni che consente di rimuovere completamente il polipo, evitando così possibili complicazioni dopo l'intervento chirurgico.

L'essenza della tecnica nell'uso di un isteroscopio è un tubo sottile e flessibile con una videocamera in miniatura all'estremità.

La sua introduzione nella cavità uterina consente ai medici di visualizzare completamente le crescite da tutti i lati, per valutare la loro dimensione, forma, grado di distribuzione.

La durata della procedura non richiede più di 30 minuti..

Inoltre, il dispositivo consente di eseguire immediatamente la procedura di rimozione del polipo, ad es. svitando le gambe, visualizzando tutte le manipolazioni sul monitor del computer, quindi - neutralizzando l'area interessata, cauterizzazione con antisettici.

Vantaggi della procedura

L'isteroscopia ha guadagnato il riconoscimento tra i medici e viene spesso utilizzata nella pratica per rimuovere i polipi nelle donne.

Vantaggi principali:

  • la possibilità di eseguire senza anestesia;
  • basse lesioni della cervice e del canale cervicale;
  • diagnosi approfondita della cavità uterina;
  • identificazione di quasi qualsiasi patologia ginecologica, indipendentemente dal grado o dallo stadio della lesione;
  • eliminazione precoce dell'iperplasia endometriale, parenchima uterino;
  • eseguire la procedura in 30-40 minuti e i pazienti non necessitano di un trattamento ospedaliero;
  • riabilitazione rapida dopo l'intervento chirurgico;
  • riduzione della probabilità di complicanze, ricadute successivamente.

Questa è una tecnica delicata ed efficace che consente di stratificare attraverso la cavità uterina, eseguire la procedura senza dolore, ridurre al minimo l'eventuale sanguinamento e abbreviare il periodo di recupero..

È un isteroscopio introducendo nella cavità uterina che consente di rilevare escrescenze anche di dimensioni più piccole, quando i sintomi delle donne sono praticamente assenti.

Inoltre, i polipi ghiandolari-fibrosi sono pieni di sviluppo del cancro, sopprimendo in tal modo la lesione infettiva in tempo svitando con cura la gamba del polipo con una pinza speciale e portandola fuori, riducono il rischio di sviluppare oncologia.

Tutte le azioni si riflettono sul monitor, quindi le manipolazioni del medico vengono eseguite senza intoppi e rapidamente, lasciando pareti più uniformi nella cavità uterina.

Metodo di rimozione

La tecnica viene eseguita su base ambulatoriale e non necessita di preparazione preliminare, l'uso di altre tecniche terapeutiche.

L'essenza della procedura:

  • il paziente si siede su una sedia ginecologica;
  • viene somministrata l'anestesia, che dura 1,5 ore somministrando la soluzione per via endovenosa;
  • il canale della cervice si sta espandendo utensili
  • un tubo isteroscopio è inserito con una videocamera all'estremità e una retroilluminazione per visualizzare il canale cervicale e le bocche del tubo, vale a dire una piccola quantità di gas per aprire completamente la cavità e raddrizzare le pareti della mucosa;
  • viene prelevato uno striscio per l'esame successivo, anche un pezzo di tessuto interessato per l'esame successivo;
  • viene introdotto un carrello per curettage, la gamba del polipo viene svitata; forbici chirurgiche;
  • viene eseguita la raschiatura;
  • il fluido patologico viene pompato fuori dalla cavità uterina.

Preparazione all'intervento chirurgico

Prima di prepararsi per un'isteroscopia, il medico fornirà una conversazione diagnostica con i pazienti.

È importante identificare la presenza di controindicazioni, sintomi esistenti, intolleranza individuale al miele introdotto. farmaci.

In particolare, è assegnato:

  • esame del sangue per sifilide, AIDS, fattore Rh;
  • prendere uno striscio per rilevare un'infezione o determinare il grado di purezza della vagina e prendere materiale su anticorpi, epatite con l'aiuto di marcatori;
  • analisi generale del sangue e delle urine per confutare o registrare lo sviluppo del decorso infiammatorio.

Inoltre, una donna deve passare:

  • fluorography;
  • ultrasuono
  • consultazione con un terapista che fornisce una conclusione sulla necessità dell'isteroscopia.

Prima dell'operazione, non viene eseguita alcuna procedura preparatoria. Basta il giorno prima:

  • Non mangiare troppo;
  • limitare l'assunzione di liquidi e acqua per evitare la comparsa di sintomi negativi dopo l'anestesia;
  • evitare i rapporti sessuali per 4-5 giorni;
  • non fare la doccia per 7 giorni, non mettere supposte vaginali e prendere le pillole il giorno prima.

Raccomandazioni dopo la terapia

Il curettage è una procedura difficile e, ovviamente, non passa senza lasciare traccia. L'operazione è simile a un mini aborto, quando dopo è possibile il dolore nell'addome inferiore è possibile, lo scarico di sangue dalle foglie della vagina.

Come raccomandazioni, le donne dovrebbero essere avvisate se compaiono segni spiacevoli:

  • prendere anestetico antispasmodico (no-shpa);
  • irrigazione per 3-4 giorni, fino a quando il flusso sanguigno si interrompe e la cervice porta al suo tono normale

Per quanto riguarda la conduzione della terapia ormonale in caso di squilibrio tra i medici, esiste un'opinione molto contrastante. La cosa principale è capire quanto sia efficace e appropriata la loro applicazione. Da un lato, ovviamente, l'endometrio deve essere ripristinato.

Pertanto, molto spesso, viene prescritto un trattamento ormonale in caso di rimozione della poliposi adenomatosa ghiandolare o iperplasia endometriale, ad es. in casi gravi avanzati.

I medici consigliano ad alcune donne di installare un dispositivo intrauterino con Levonorgestrel, che può ripristinare la funzione endometriale, migliorare i livelli ormonali e persino contribuire al concepimento.

Rimozione del polipo laser

La rimozione laser della poliposi è stata a lungo molto popolare..

È il laser come un metodo delicato che non porta a cicatrici dei tessuti e preserva le funzioni riproduttive, che è importante per le donne che pianificano il parto.

Il metodo previene le ricadute e consente alle donne di non sottoporsi a cure in ospedale. La procedura non richiede più di 3 ore.

Ma di conseguenza: la rapida eliminazione di polipi, vasi sigillati, l'assenza di cicatrici nella cavità uterina, che, naturalmente, aumenta significativamente le possibilità di concepimento in futuro.

Le conseguenze della rimozione dei polipi

Non sono stati identificati effetti speciali dopo terapia laser o isteroscopia. Ma tutto dipende dalle mani abili e dalle manipolazioni del medico durante le operazioni.

In alcuni casi, potrebbero esserci:

  • avvistamento dalla vagina;
  • dolore nell'addome inferiore;
  • un cambiamento nel ciclo mestruale e la natura della scarica;
  • un leggero aumento della temperatura in caso di infezione dell'endometrio;
  • la comparsa di disagio e dolore dopo il contatto sessuale;
  • lunga assenza di mestruazioni fino a 3-4 mesi;
  • la comparsa della perforazione uterina sullo sfondo del curettage cieco o dell'isteroscopia;
  • accumulo di coaguli di sangue nel corpo uterino.

Raramente, ma con una rimozione incompleta della crescita, la crescita adenomatosa è di nuovo possibile, come processo precanceroso.

In effetti, se il fuoco polipo iniziava a ripresentarsi, apparivano complicazioni e segni spiacevoli, la probabilità della diffusione di polipi di nuovo.

Con la giusta tecnica e un'operazione ben condotta, vengono eliminate le conseguenze negative. Il processo di rigenerazione delle cellule e dei tessuti danneggiati procederà rapidamente..

Se compaiono sintomi spiacevoli, non dovresti ignorare come:

  • scarico di scarico sieroso e purulento dall'utero con un odore sgradevole;
  • un aumento della temperatura che non si abbassa per 3 giorni;
  • l'insorgenza di dolore acuto e bruciante nell'addome inferiore;
  • la comparsa di sanguinamenti profusi, che possono indicare una manipolazione di scarsa qualità da parte di un medico.

In questi casi, è possibile prescrivere un corso di trattamento con antibiotici, antispasmodici, antisettici, farmaci antinfiammatori.

Periodo postoperatorio

Un ruolo importante è dato alla conformità con le raccomandazioni mediche dopo l'intervento chirurgico.

È importante osservare l'igiene personale, mantenere pulita la cavità uterina e non esporre la prima volta a lesioni, stress meccanico, attrito.

Osservazione

Le visite del ginecologo dopo l'intervento chirurgico dovrebbero essere regolari.

Prima 1 volta in 2 settimane, quindi 1 volta in 3-4 mesi.

Potrebbe essere necessario modificare il corso del trattamento di recupero..

Sarà necessario bere droghe per rilassare i muscoli o alleviare lo spasmo nella cervice.

Segui anche un corso antinfiammatorio, se necessario.

Trattamento ormonale

La terapia ormonale viene prescritta dopo la rimozione del polipo della forma fibrosa ghiandolare, anche per correggere lo sfondo ormonale, che di solito non funziona correttamente e si indebolisce dopo le procedure chirurgiche.

È importante ripristinare lo stato ormonale, normalizzare il ciclo delle mestruazioni.

Farmaci ormonali gestagenici adatti:

Le donne dopo 35 anni sono invitate a portare la spirale di Mirena fino a 5 anni, il che non porta a effetti collaterali e come farmaco ormonale completamente efficace.

L'intervento non influenza la cavità uterina nel migliore dei modi, quindi è importante che le donne seguano tutte le raccomandazioni e le istruzioni del medico.

Quando si esegue la terapia ormonale fino a 6 mesi, è importante passare attraverso l'esame finale e fare i test.

Trattamento antibatterico

Il trattamento antibiotico viene eseguito più spesso al fine di prevenire, al fine di prevenire possibili complicanze infettive dopo l'operazione per rimuovere i polipi.

Gli antibiotici sono prescritti in cicli fino a 10 giorni. Ma la terapia viene eseguita solo secondo le indicazioni in un numero di casi clinici, quando si osserva lo sviluppo del processo infiammatorio, l'infezione del tratto genito-urinario.

Succede che il curettage e la manipolazione inetti di un medico portano allo sviluppo di un focus infiammatorio, quando per alleviare l'infiammazione, è necessario bere farmaci per evitare la prevenzione, quindi ricadute in futuro.

Possibili complicazioni dopo l'intervento chirurgico

È più probabile che si verifichino complicazioni dopo il curettage, ad es. rimozione del polipo cieco. Le particelle non rimosse del tessuto interessato iniziano a rinascere dall'epitelio della mucosa uterina.

Nelle donne ci sono:

  • leucorrea;
  • dolore e pesantezza nell'addome inferiore;
  • alta temperatura.

L'infezione del tratto urogenitale può portare a:

  • perforazione uterina;
  • accumulo di coaguli di sangue nel corpo uterino;
  • tessuto cicatriziale;
  • la comparsa di aderenze dopo il curettage

La complicazione più pericolosa può essere un decorso ricorrente di poliposi, che può degenerare in una forma maligna e in un processo canceroso..

Naturalmente, questo è raro nella pratica medica e molto dipende dalle donne stesse, dal rispetto di tutte le raccomandazioni dopo l'intervento chirurgico.

Se compaiono forti dolori, crampi nel canale cervicale dell'utero, allora devi vedere di nuovo un ginecologo. Questo può solo dire che è necessario condurre ripetuti curettage, cauterizzare la cavità uterina con un laser.

Posso rimanere incinta dopo aver rimosso i polipi?

La sconfitta dell'endometrio, ovviamente, impedisce l'impianto dell'uovo fetale. Ma i medici dicono che è possibile la fecondazione delle uova.

Tuttavia, per 0,6 mesi, mentre il paziente verrà trattato dopo l'operazione per rimuovere il nodo polipo, si raccomanda di utilizzare farmaci barriera contraccettivi per consentire all'utero di recuperare completamente, per ripristinare le capacità riproduttive.

La gravidanza deve essere pianificata non prima di 3-4 mesi e solo dopo il completo ripristino dello sfondo ormonale, la guarigione di tutti i fuochi interessati nella cavità uterina e la normalizzazione dello spessore dell'endometrio.

Cosa non è raccomandato da fare dopo l'intervento chirurgico?

È importante per le donne nel periodo postoperatorio monitorare la propria salute e non trascurare le raccomandazioni di un medico.

Affinché il periodo di recupero passi rapidamente e silenziosamente, è necessario:

  • rifiutare di visitare un bagno caldo, un bagno, una sauna per 3-4 giorni;
  • non lavare e somministrare tamponi;
  • eliminare per un po '(fino a 1 settimana) i contatti sessuali e il grave intervento nell'utero;
  • non assumere farmaci che possono fluidificare il sangue e portare a sanguinamento per 1 settimana;
  • rifiutare l'allenamento fisico migliorato;
  • regolare la dieta e dormire.

Recensioni

Recensioni delle donne dopo l'isteroscopia:

istruzioni speciali

L'isteroscopia è una tecnica chirurgica minimamente invasiva che consente di eliminare l'iperplasia endometriale il più rapidamente possibile e senza dolore, sopprimendo i fuochi interessati e rimuovendo completamente i polipi. Le ricadute nelle donne sono estremamente rare..

Ma non ignorare le osservazioni dopo l'operazione, rifiuta il trattamento tempestivo di altre malattie nella cavità uterina. La prima mestruazione dovrebbe essere prevista più vicino alle 8 settimane dopo la rimozione del polipo.

Anche se vale la pena capire che l'intervento chirurgico può influenzare il benessere e lo sfondo ormonale di una donna in diversi modi.

I primi periodi possono iniziare con un maggiore disagio e dolore, andare in un modo speciale e non come al solito.

La cosa principale è prevenire conseguenze negative. Quando compaiono sintomi spiacevoli, dovresti consultare un medico e consultare cosa fare dopo.

Come è la rimozione del polipo endometriale

Un polipo endometriale è una crescita di tessuto in eccesso all'interno della cavità uterina. Il polipo si forma a causa dell'eccessiva crescita delle cellule endometriali. Possono esserci diverse o una di tali escrescenze, mentre le dimensioni dei polipi possono essere di un paio di millimetri o diversi centimetri.

Le neoplasie sulla mucosa uterina non sono suscettibili al trattamento standard e principalmente l'intervento chirurgico viene utilizzato per rimuovere il polipo. La medicina moderna consente di eseguire tali operazioni con alta efficienza. Utilizzando l'isteroscopia come metodo diagnostico, è possibile visualizzare la cavità uterina e scoprire la posizione esatta del polipo durante l'intervento chirurgico.

La rimozione del polipo endometriale è una mini-operazione per eliminare le neoplasie (polipi) sulle pareti dell'utero o sul collo.

Un polipo endometriale viene diagnosticato per caso, durante un esame di routine, l'ecografia o nel processo di identificazione delle cause dell'infertilità. La malattia è quasi asintomatica o manifestazioni possono indicare altre malattie. Un polipo endometriale può causare i seguenti sintomi:

  • spotting minore nel periodo prima o dopo le mestruazioni;
  • sanguinamento tra le mestruazioni;
  • aumento delle dimissioni durante le mestruazioni;
  • scarico con coaguli di sangue prima o dopo la menopausa;
  • infertilità e fallimento del concepimento attraverso la fecondazione in vitro.

Debolezza, letargia e svenimenti possono anche svilupparsi. Quando si forma un grande polipo, può esercitare pressione sugli organi vicini, causando così disagio e crampi. Il dolore nell'addome inferiore si manifesta sistematicamente, lo scarico giornaliero (leucorrea) acquisisce una consistenza più spessa e un colore scuro. Il polipo durante la gravidanza può influire negativamente sullo sviluppo fetale. E le donne in età fertile sono a rischio di rimanere sterili se il polipo endometriale dall'utero e dalla cervice non viene eliminato in tempo. Tali neoplasie sono pericolose perché questi sintomi sono caratteristici di altre malattie e le donne non sempre consultano un medico in tempo per ripristinare la loro salute.

Isteroscopia

Questa è una tecnica in cui un polipo viene rimosso usando un apparato speciale - un isteroscopio. Nel processo di isteroscopia, viene prima fatta una diagnosi, quindi iniziano a rimuovere tutte le neoplasie rilevate.

Il processo di rimozione del polipo avviene in anestesia generale. Un ginecologo introduce un apparato nella cavità uterina. Vengono utilizzate mini pinze e forbici, il polipo viene rimosso sotto la supervisione visiva di un ginecologo. Questo metodo di rimozione del polipo endometriale è altamente accurato e meno traumatico per la mucosa uterina. La cosa principale è separare completamente il polipo e la sua gamba dalle pareti dell'utero, altrimenti il ​​polipo endometriale può ricrescere.

Le controindicazioni alla procedura possono essere processi infiammatori nel corpo di una donna, in particolare con la localizzazione nel campo degli organi genitali interni ed esterni. Pertanto, prima dell'operazione per rimuovere il polipo endometriale, viene eseguito un esame completo per escludere controindicazioni. Inoltre, non è consentito eseguire l'isteroscopia in presenza di tromboflebite, infezioni e malattie degli organi interni nel decorso acuto.

Curettage Curettage

Il curettage della cavità uterina per rimuovere i polipi viene effettuato con uno strumento speciale: una curette. Questo metodo è abbastanza traumatico per la mucosa, poiché lavorando senza contatto visivo, il medico può danneggiare le pareti dell'utero. Inoltre, a causa dell'operazione per rimuovere i polipi endometriali, la malattia può ripresentarsi, poiché il medico non vede la posizione della gamba del polipo per la sua esatta rimozione.

Grazie alle moderne apparecchiature, tali operazioni vengono eseguite in combinazione con l'isteroscopia, con la quale il medico effettua un esame diagnostico per determinare la posizione esatta del polipo nell'utero. Dopo aver rimosso la crescita dell'endometrio, il medico riesamina la cavità uterina usando un isteroscopio. In durata, l'intero periodo dell'operazione non richiede più di 40 minuti.

Prima di andare al curettage, devi prepararti.

  • La procedura per rimuovere il polipo endometriale viene eseguita 3 o 4 giorni prima dell'inizio delle mestruazioni. In questo modo, la perdita di sangue nel periodo postoperatorio può essere ridotta e le contrazioni uterine accelerate..
  • È indispensabile superare tutti i test prescritti dal medico (UAC, coagulogramma, strisci e test per le malattie infettive, ecc.).
  • Due settimane prima dell'operazione programmata per eliminare la formazione del polipo, i farmaci e gli additivi alimentari vengono interrotti. In caso di urgente necessità di effettuare la terapia farmacologica, è necessario informare il medico su questo.
  • Riposo sessuale completo prima dell'intervento chirurgico per due giorni. Si sconsiglia inoltre di lavare, usare prodotti per l'igiene personale come schiume intime, gel o sapone.
  • Prima di rimuovere i polipi con il curettage, non assumere cibo e acqua per 10-12 ore.

Seguendo le raccomandazioni, l'operazione avrà un grande successo..

Rimozione del polipo laser

Questa tecnica prevede la completa rimozione del polipo endometriale utilizzando un laser a olmio sotto la supervisione obbligatoria di un isteroscopio. Questo metodo è riconosciuto come delicato ed efficace. Una caratteristica della rimozione laser dei polipi è l'accurata determinazione della localizzazione della neoplasia, la minima invasività dei tessuti (penetrazione di soli 0,4 mm). Grazie al principio pulsato dell'operazione laser sulla mucosa, non ci sono ustioni, cicatrici e la gamba del polipo viene completamente rimossa, eliminando lo sviluppo di recidive.

La rimozione laser dei polipi endometriali ha una serie di caratteristiche:

  • Praticamente nessun effetto sulla possibilità di rimanere incinta a causa di effetti minimi sulla mucosa;
  • Breve periodo di recupero;
  • La diagnosi in combinazione con il trattamento non richiede più di un'ora, non richiede una lunga degenza in ospedale. Dopo l'intervento chirurgico, una donna può abbandonare immediatamente la clinica.

La rimozione laser del polipo endometriale nella cavità uterina e sul collo è uno dei metodi più popolari e moderni.

Periodo postoperatorio in caso di rimozione del polipo endometriale

Dopo la rimozione dei polipi, è necessario eseguire una diagnosi istologica dei tessuti endometriali rimossi..

Dopo l'operazione, è necessario visitare un ginecologo entro una settimana per un esame. Ciò eliminerà la possibilità di ri-sviluppo di polipi. Tali esami in futuro devono essere effettuati sistematicamente, nonostante lo stato di salute e benessere..

Dopo il curettage del polipo endometriale dalla cavità uterina, il periodo di recupero dura circa sei mesi e in questo momento possono verificarsi alcune complicazioni dopo l'intervento chirurgico. Durante i primi mesi, una donna ha bisogno di assumere preparazioni ormonali, complessi vitaminici e di ferro.

Sei mesi dopo, dopo che è stata eseguita la rimozione del polipo endometriale, puoi iniziare a pianificare una gravidanza. È durante questo periodo che il corpo femminile viene completamente ripristinato. La prima mestruazione si verifica 30-40 giorni dopo l'intervento chirurgico, ma in alcuni casi è possibile in seguito.

Il termine di riposo sessuale e fisico è prescritto dal medico individualmente, in base alla complessità dell'operazione per rimuovere il polipo endometriale, l'età e le caratteristiche del corpo. In genere, questo periodo dura fino a un mese.

Video: rimozione del polipo endometriale (isteroresectoscopia).

Attenzione! Questo articolo è solo a scopo informativo e in nessun caso è materiale scientifico o consulenza medica e non può sostituire la consultazione di persona con un medico professionista. Per diagnosi, diagnosi e trattamento, contattare un medico qualificato!

Rimozione del polipo endometriale

Articoli di esperti medici

Oggi, il problema più comune nella pratica ginecologica sono i polipi. La rimozione del polipo endometriale è una procedura obbligatoria, poiché è impossibile liberarsene in un altro modo. Inoltre, devono essere rimossi il più rapidamente possibile, poiché crescono in un tumore.

I polipi sono di natura benigna, che colpiscono le pareti interne e la cavità uterina (endometrio). Di per sé, sono una conseguenza della proliferazione dell'endometrio formato dalla membrana uterina. Nella maggior parte dei casi, sono attaccati al muro dell'utero usando una gamba speciale. Con l'aiuto di attrezzature moderne, i polipi possono essere rimossi rapidamente, senza conseguenze e il rischio di ricrescita.

Con quale urgenza è necessario rimuovere il polipo endometriale?

Il polipo endometriale deve essere rimosso il più rapidamente possibile, poiché tende a crescere e subire una trasformazione in tumore maligno. Qualsiasi trattamento chirurgico può essere efficace solo in una fase iniziale del rilevamento della patologia..

Formazione

È importante non vivere sessualmente circa una settimana prima dell'intervento o, in casi estremi, è necessario utilizzare un preservativo. Si sconsiglia inoltre di utilizzare qualsiasi mezzo, in particolare gli antibatterici, che consentirà di mantenere lo stato naturale della microflora. È anche meglio non usare farmaci, cosmetici.

Una settimana prima dell'operazione, è meglio aderire a una dieta. Non mangiare cibi fritti, piccanti, affumicati. È meglio dare la preferenza a piatti bolliti e al vapore con un contenuto minimo o una completa assenza di condimenti, spezie.

Quali test sono necessari per l'isteroscopia del polipo endometriale?

In preparazione alla procedura per la rimozione dei polipi, è necessario superare una serie di test e sottoporsi a un esame. Sulla base di questi studi, verrà presa una decisione sull'opportunità di rimuovere il polipo. Il medico sarà in grado di scegliere il metodo di rimozione migliore e l'anestesista determinerà l'opzione più adatta per l'anestesia.

Durante un esame ginecologico, la cervice viene esaminata negli specchi. Questo è importante, perché durante l'operazione è attraverso il canale che verranno introdotti gli strumenti e verranno eseguite tutte le manipolazioni necessarie.

Viene eseguita una coltura batterica obbligatoria, per eliminare il rischio di infezione dell'utero, un esame citologico. È necessario un elettrocardiogramma, che valuterà le condizioni e le modalità del cuore. Ciò ti consentirà di valutare in che modo influirà il carico durante l'operazione sul cuore, nonché di scegliere l'anestesia ottimale.

Degli studi strumentali, viene necessariamente eseguita un'ecografia transvaginale, che consente di esaminare l'utero. Da test di laboratorio, deve essere effettuata un'analisi clinica del sangue e delle urine, uno studio per le infezioni latenti. Anche un prerequisito è la presenza dei risultati della fluorografia e della consultazione del terapeuta.

In quale giorno del ciclo vengono rimossi i polipi endometriali?

Il giorno dell'intervento è prescritto dal medico, molto spesso nella prima settimana dopo la fine delle mestruazioni.

Anestesia durante la rimozione del polipo endometriale

Spesso i pazienti vengono lasciati per il trattamento ospedaliero. La durata del ricovero è di solito piccola, ma è necessaria l'anestesia. È selezionato da un medico in base all'età e alla presenza di malattie concomitanti. I farmaci devono soddisfare i requisiti di base - essere sicuri e anestetizzati in modo affidabile. Il metodo endovenoso di anestesia più comunemente usato.

Rimozione del polipo endometriale in anestesia

Viene rimosso in anestesia. La scelta del metodo di anestesia è determinata e selezionata individualmente dall'anestesista. Con una salute relativamente buona e una breve durata della manipolazione, si raccomanda di sostituire l'anestesia generale con l'anestesia spinale. Viene anche utilizzata l'anestesia endotracheale..

La tecnica di rimozione del polipo endometriale

Al momento, sono condizionatamente divisi in tre tipi. I chirurghi ricorrono al metodo di rimozione tradizionale, isteroscopico e laparoscopico.

Con il metodo tradizionale di rimozione, significano la solita chirurgia addominale, in cui viene tagliato l'utero e il polipo viene rimosso utilizzando strumenti chirurgici standard. Ma questo metodo è usato molto raramente, poiché è stato a lungo considerato obsoleto. Inoltre, è stato stabilito che è pericoloso e comporta numerosi rischi. Quindi, il recupero richiede molto tempo, aumenta il rischio di sanguinamento. L'operazione è piuttosto complicata, dura molto a lungo. La difficoltà principale è che devi tagliare in sequenza tutti gli strati sovrastanti, così come l'utero stesso, eseguire le manipolazioni necessarie per rimuovere il polipo, cucire tutti gli strati.

Un metodo più sicuro è l'isteroscopia: è ampiamente utilizzato nella pratica. Questo metodo è considerato meno traumatico, il pavimento è realizzato in anestesia leggera, che dura solo 15-20 minuti. L'essenza del metodo è che il polipo viene rimosso senza effettuare tagli. Tutte le manipolazioni necessarie vengono eseguite in modo naturale, attraverso l'apertura della cervice con strumenti speciali (isteroscopio). Quando si applica questo metodo, il recupero avviene abbastanza rapidamente, già lo stesso giorno a una donna può essere permesso di tornare a casa.

Una delle sottospecie dell'isteroscopia è il curettage, che viene eseguito sotto il controllo di un isteroscopio. Ma questo metodo è anche obsoleto e attualmente non è praticamente utilizzato, poiché è altamente traumatico e spesso porta a gravi violazioni della struttura e della funzione dell'utero. La conseguenza di questo metodo è spesso l'infertilità..

Un altro metodo moderno popolare è la rimozione laparoscopica, che viene eseguita utilizzando uno strumento speciale: un laparoscopio. Per rimuovere il polipo laparoscopicamente, è necessario effettuare un piccolo accesso laparoscopico.

In effetti, vengono praticate diverse forature sul lato ventrale dell'addome inferiore. Attraverso questa puntura, viene introdotto per la prima volta un laparoscopio, uno strumento dotato di una fotocamera all'estremità. Ti permette di esaminare la cavità operata, di sviluppare la tattica dell'operazione. Quindi, l'attrezzatura chirurgica viene introdotta attraverso un'altra incisione, con l'aiuto della quale rimuovo il polipo. Il recupero avviene molto rapidamente, perché il tessuto circostante non è praticamente danneggiato. Non ci sono praticamente cicatrici, i dolori postoperatori praticamente non disturbano.

Come rimuovere il polipo endometriale nell'utero?

Non esiste un modo per rimuovere il polipo endometriale. Ognuno di essi ha sia i suoi svantaggi che i suoi vantaggi. Di seguito è una descrizione di ogni metodo, le sue caratteristiche sono considerate, così come i pro e i contro.

Il metodo più obsoleto, che viene utilizzato sempre meno, è la rimozione mediante un'operazione addominale aperta. Questa tecnica non richiede attrezzature specifiche, pertanto è ampiamente utilizzata nelle istituzioni mediche che non dispongono di fondi sufficienti per l'acquisto di attrezzature ad alta tecnologia, che è richiesta per altri metodi più moderni. Tuttavia, continua a salvare con sicurezza la salute e persino la vita di molti pazienti.

Durante questa operazione, viene eseguito un taglio completo della parete addominale, tutti gli strati muscolari, l'utero stesso, dopo di che viene rimosso il polipo. Quindi tutti gli strati vengono suturati. Naturalmente, questo metodo è altamente traumatico. Durante l'operazione, tutti gli strati, i tessuti sono danneggiati. Ci vuole un lungo periodo di tempo per il loro pieno recupero. Il rischio di complicanze aumenta molte volte: sanguinamento prolungato, tessuto danneggiato. Sullo sfondo di una violazione dell'integrità delle membrane, può svilupparsi un processo infettivo.

Non meno pericoloso è il curettage, in cui la cavità uterina viene raschiata alla cieca, tagliando i polipi. Più spesso usato nel caso della formazione di più polipi. Un grave svantaggio è che questo metodo è spesso accompagnato da una ricaduta. I polipi tendono a formarsi nuovamente se rimane una gamba o parte del tessuto. E questa probabilità è molto alta, poiché il medico potrebbe non notare parte del polipo durante l'operazione.

Se rimane, avrà luogo il restauro attivo e dopo un po 'si formerà di nuovo. Esiste il rischio che la cellula danneggiata subisca malignità, che creerà le basi per l'ulteriore formazione di un tumore canceroso. Oggi questo metodo è ancora usato, ma cercano di eseguirlo sotto il controllo di un isteroscopio, che consente di vedere l'intera cavità e le pareti dell'utero, l'immagine viene visualizzata sullo schermo. Con questo metodo di chirurgia, sarà meno traumatico.

Meno pericoloso è il metodo di laparoscopia. Con questo metodo, non viene eseguita un'incisione della cavità. Le forature cutanee vengono praticate nei punti in cui si trova il polipo. Attraverso di loro, viene introdotta un'attrezzatura speciale: un laparoscopio. Innanzitutto, la cavità viene esaminata utilizzando una piccola videocamera che viene inserita attraverso il tubo. Ciò offre al medico l'opportunità di valutare le condizioni dell'endometrio, esaminare il polipo e valutare la scala dell'operazione. Quindi, gli strumenti chirurgici vengono introdotti attraverso un altro tubo, il che consente di rimuovere accuratamente il polipo, controllando il processo utilizzando una videocamera. Questo metodo è meno doloroso, non si osservano gravi danni ai tessuti, quindi il recupero si verifica rapidamente, le complicazioni sono rare.

Il metodo di isteroscopia è considerato il più sicuro. L'operazione viene eseguita attraverso l'apertura della cervice utilizzando dilatatori speciali utilizzando un isteroscopio. Alla fine di questo dispositivo c'è una telecamera con cui il medico esamina l'intera cavità uterina e determina l'ulteriore corso dell'operazione. Avendo notato il polipo, il medico lo rimuove con l'aiuto di un anello elettrico, che consente di tagliarlo completamente, sotto la gamba. Il sito cut-off è cauterizzato con azoto liquido, o tintura al 5% di iodio, che aiuta a prevenire le ricadute ed è anche una prevenzione affidabile dell'infezione e del processo infiammatorio.

L'operazione è indolore, rapida (richiede in media 15-20 minuti). Può essere eseguito non solo in anestesia generale, ma anche in anestesia locale. Il metodo viene scelto dall'anestesista in base a molti parametri, tra cui le condizioni del paziente, la gravità della malattia, la quantità di intervento chirurgico. Si consiglia di eseguire questa procedura 2-3 giorni dopo la fine delle mestruazioni, poiché è durante questo periodo che la mucosa uterina diventa il più sottile possibile e il polipo si alza sopra la superficie. È facile da rimuovere in questo momento..

Inoltre, in molte cliniche, i polipi vengono rimossi usando un laser. Questo è un metodo che consente di rimuovere accuratamente e accuratamente un polipo senza danneggiare il tessuto circostante. Questo è un metodo delicato che praticamente non danneggia l'utero, non lascia cicatrici. Pertanto, può essere utilizzato anche da donne nullipare che stanno ancora pianificando di avere figli. Il laser consente di rimuovere il polipo a strati. Il medico può controllare chiaramente la profondità alla quale penetra il raggio laser. A causa della rimozione mediante trave, non vi è alcun effetto sulla possibilità di fecondazione dell'uovo.

Quanto dura la rimozione del polipo endometriale?

In media, la manipolazione richiede circa 30 minuti.

Rimozione del polipo ghiandolare dell'endometrio

Un polipo ghiandolare è una formazione formata da cellule ghiandolari. Tendono a crescere se non curati. Il metodo di isteroscopia viene spesso utilizzato per la rimozione, poiché tali polipi vengono rapidamente rimossi non appena vengono raccolti sotto la gamba. Inoltre, questo metodo consente di visualizzare bene il polipo e prevenire la probabilità di una ricaduta rimuovendo completamente il polipo, compresi i vasi che lo alimentano.

Isteroscopia ed isteroresectoscopia del polipo endometriale

Si basano sull'uso di attrezzature specifiche e mini videocamere. Usando questi strumenti, è possibile rilevare con precisione, esaminare il polipo e rimuoverlo. Questa operazione è abbastanza semplice, non richiede un accesso rapido, poiché l'accesso al polipo viene effettuato naturalmente - attraverso il canale cervicale.

Gli strumenti chirurgici vengono inseriti attraverso il tubo dell'isteroscopio. Il polipo sotto il controllo della telecamera viene rimosso con speciali forbici e pinze. La rimozione viene eseguita in modo accurato e preciso, separando le gambe del polipo dalla parete uterina. È importante rimuovere completamente la gamba, perché se non viene completamente rimossa, il polipo crescerà di nuovo.

Il metodo ha anche i suoi vantaggi, poiché consente di visualizzare patologie esistenti visualizzando l'immagine sullo schermo. L'immagine è arricchita dall'introduzione di un mezzo di contrasto.

Un altro vantaggio è che non esiste praticamente alcun rischio di danno, viene utilizzata l'anestesia a breve termine. Questo tipo di intervento chirurgico è minimamente invasivo, poiché il rischio di danni, sanguinamento, è praticamente assente. A causa dell'assenza di dissezione addominale, il processo di recupero è notevolmente accelerato. Tale operazione non implica un ricovero obbligatorio. Se tutto è andato bene e senza complicazioni, la donna viene rilasciata a casa lo stesso giorno. È importante che non ci siano cicatrici sull'utero, quindi l'operazione non influisce sulla capacità della donna di sopportare e dare alla luce un bambino sano.

A causa dell'assenza di incisioni peritoneali e di un basso grado di danno ai tessuti circostanti, l'operazione è ben tollerata e verrà eseguita anche dopo l'aborto, il parto e altri interventi ginecologici. Spesso usato per rimuovere i resti dell'ovulo, la placenta.

Resectoscopia del polipo endometriale

Il metodo ha alcune somiglianze con il metodo di isteroscopia. La differenza è che la rimozione viene eseguita utilizzando un resettoscopio, che è un anello speciale per la rimozione.

La procedura è simile a questa: il paziente viene iniettato in anestesia, quindi viene eseguito un trattamento antisettico. Gli espansori vengono introdotti nel canale cervicale. Ti consentono di espandere il canale e introdurre un isteroscopio. Per raddrizzare le pareti dell'utero, un liquido speciale viene introdotto nella cavità. Attraverso il tubo dell'isteroscopio, viene inserito un anello per resettoscopio. L'isteroscopio consente di controllare l'avanzamento dell'operazione, poiché contiene una telecamera, con la quale viene visualizzata l'intera area operativa.

Curettage del polipo endometriale

Questo è un metodo obsoleto in cui la cavità uterina viene raschiata con uno strumento affilato speciale (curette).

Preparazione per il curettage del polipo endometriale. Oggi, il curettage viene eseguito dopo l'isteroscopia diagnostica, che consente al medico di esaminare e ricordare la posizione e le caratteristiche strutturali del polipo.

Rimozione laser del polipo endometriale

Il laser è uno dei metodi più sicuri per rimuoverlo nel modo più accurato possibile. Questo è un metodo mirato, in cui i tessuti circostanti non vengono danneggiati, inoltre è praticamente impossibile farsi male. Il vantaggio è che il laser non lascia cicatrici sul collo, per cui il metodo non influisce sulla funzione riproduttiva di una donna. Di conseguenza, può essere applicato alle donne che hanno ancora in programma di avere figli, il che è importante in ginecologia.

Non sono rimaste cicatrici o tracce, il rischio di complicanze, infezione, sanguinamento viene eliminato. La rimozione di polipi con un laser è considerata il modo più efficace e sicuro. Permette di rimuovere il polipo a strati.

È anche importante che la rimozione del laser non richieda un ulteriore ricovero in ospedale del paziente. La procedura in media non dura più di 2-3 ore, dopodiché la donna dovrebbe essere sotto la supervisione di un medico per un po 'di tempo e, con un benessere soddisfacente, può immediatamente tornare a casa. Il recupero è molto veloce, una donna non può nemmeno prendere un congedo per malattia. Tuttavia, è necessario frequentare esami programmati..

Rimozione del polipo endometriale con il metodo delle onde radio di surgitron

La base dell'impatto è l'uso della radiazione delle onde radio. In questo caso, vengono utilizzate onde radio ad alta energia, che hanno un effetto riparatore sul corpo. La procedura è abbastanza veloce, indolore. Non si verificano ricadute perché viene utilizzato un ulteriore trattamento termico dell'area operata. In questo caso, la probabilità di ottenere un'ustione elettrica viene praticamente eliminata..

Per tutti gli anni di pratica, un caso del genere non è stato registrato. Il metodo è buono perché non lascia cicatrici, non danneggia la mucosa. Il recupero dopo l'intervento chirurgico avviene per un periodo da 3 settimane a diversi mesi. Le indicazioni per l'uso sono eventuali polipi, se di natura benigna. Dopo la procedura, viene eseguita la coagulazione obbligatoria. Vale la pena notare che la procedura è così indolore che viene eseguita senza anestesia..

Cauterizzazione del polipo endometriale

Immediatamente dopo l'operazione, il sito di rimozione del polipo viene cauterizzato, il che evita la ripetuta crescita del polipo, previene il sanguinamento. In alcuni casi, se i polipi sono abbastanza piccoli, possono essere cauterizzati senza rimuoverli. Per cauterizzazione utilizzare azoto liquido o una soluzione alcolica di iodio.

Controindicazioni

Con infiammazione delle appendici, causata sia da un'infezione esterna che dall'autoflora interna. In presenza di un'infezione latente, malattie a trasmissione sessuale, è necessario prima sbarazzarsi dell'infezione. In particolare, l'infezione da clamidia è una controindicazione diretta..

Inoltre, l'operazione è controindicata in presenza di disbiosi vaginale, candidosi, presenza di forti emorragie dai genitali, soprattutto se è causata da endometriosi, iperplasia, gonfiore dei tessuti. In caso di sanguinamento, l'operazione viene ritardata fino a quando l'emorragia si interrompe. Durante la gravidanza, anche i polipi non vengono rimossi..

Un'operazione non può essere eseguita in presenza di fenomeni patologici nella regione cervicale, specialmente se impediscono il normale passaggio dell'isteroscopio nella cavità uterina (possono essere neoplasie, tumori cancerosi, cicatrici sull'utero, il rimanente campo di lavoro o operazioni). Anche la chirurgia è controindicata in presenza di gravi patologie concomitanti..

Dopo cura

A seconda della tecnica dell'operazione, il recupero dopo la rimozione del polipo endometriale dura da 5 a 90 giorni. Nel periodo dopo l'intervento chirurgico, si osservano scariche fisiologiche per 2-5 giorni. Queste sono le conseguenze di un infortunio che si verifica inevitabilmente, anche con la rimozione più accurata..

Nel periodo postoperatorio, la terapia riabilitativa viene spesso eseguita per prevenire la ricrescita. Ciò è dovuto al fatto che, indipendentemente dal metodo eseguito, esiste sempre il rischio che il polipo ricresca. Il motivo è il resto delle celle che non è stato possibile estrarre durante l'operazione. Anche una sola cellula può provocare la ricrescita del polipo. Rischio particolarmente grande quando si esegue un'operazione di curettage.

Vengono utilizzati farmaci antinfiammatori. Ciò è dovuto al fatto che qualsiasi manipolazione comporta un danno tissutale, una violazione della microbiocenosi naturale, a seguito della quale la probabilità di sviluppare un'infiammazione, l'unione dell'infezione è significativamente ridotta.

In caso di un processo infettivo, così come nel caso del curettage, viene prescritto uno studio batteriologico allo scopo di identificare l'agente patogeno e selezionare ulteriormente un agente antibatterico che mostri la massima attività contro di esso. L'infiammazione viene interrotta in breve tempo, in modo da non provocare la ripetuta crescita del polipo. Con la disbiosi, possono essere prescritti preparati probiotici..

Il polipo rimosso viene sempre esaminato con metodi istologici per determinare se il tumore è benigno o maligno. Se viene rilevato un tumore maligno, può essere necessario un trattamento antitumorale aggiuntivo. Con uno squilibrio ormonale, viene eseguita la terapia ormonale..

Cosa non si può fare dopo la rimozione del polipo endometriale?

Dopo l'operazione, non puoi mangiare cibi pesanti, esporsi a stress, tensione, superlavoro. Non puoi camminare a lungo, fai freddo. Tuttavia, fare un bagno caldo, visitare saune e bagni è anche impossibile. Potrebbe causare sanguinamento. Ammesso solo la doccia.

Entro un mese, non puoi praticare sport, attività fisica. Dovresti astenersi dall'attività sessuale per lo stesso periodo. Per un mese non puoi fare la pulizia, prendi farmaci che contribuiscono al diradamento del sangue, tra cui analgin, aspirina.

Articoli Sul Ciclo Di Abusi

Quando può verificarsi una gravidanza dopo le mestruazioni: metodi per il calcolo di giorni pericolosi

Il concepimento non può avvenire in nessun momento dopo un rapporto non protetto. I giorni pericolosi per la gravidanza dopo le mestruazioni arrivano in un momento in cui l'uovo pronto per la fecondazione lascia il follicolo che esplode....

È dannoso usare i tamponi durante le mestruazioni?

Come mezzo di igiene intima durante le mestruazioni, le donne moderne usano pastiglie e tamponi. Tuttavia, ci sono molte opinioni contrastanti su quest'ultimo, che non solo consigliano, ma rifiutano categoricamente la loro applicazione....

Quanto mangiare semi di prezzemolo per chiamare le mestruazioni

I residenti estivi piantano una pianta per condire piatti e insalate con erbe fresche. Ma oltre a ciò, la cultura produce un effetto terapeutico....