Ciclo mestruale: normale, cause di un ciclo irregolare, come affrontarli

Scarico

Ogni ragazza dovrebbe essere guidata in questioni relative al ciclo delle mestruazioni se è interessata a mantenere la propria salute e la salute dei suoi bambini non ancora nati. Cosa sono le mestruazioni? Da quale giorno dovrei prendere il ciclo delle mestruazioni? Come dovrebbero essere normali? Quali cambiamenti sono solo deviazioni dalla norma e quali richiedono cure mediche? Esistono modi per regolare il ciclo senza ormoni? Cerchiamo insieme le risposte a queste domande..

Sicuramente hai sentito più volte che calcolare il tuo ciclo mestruale è utile per monitorare la tua salute. Ciò è dovuto al fatto che molti problemi ginecologici si segnalano prima di tutto con guasti al ciclo. Una delle prime domande che una donna viene posta all'appuntamento di un ginecologo riguarda proprio la durata e la frequenza del ciclo mestruale. Inoltre, è necessario eseguire numerosi test di laboratorio, concentrandosi sul ciclo mestruale.

Come contare il ciclo delle mestruazioni?

Le mestruazioni si riferiscono al sanguinamento uterino costantemente ricorrente, chiamato condizionalmente il ciclo mestruale [1]. Questo ciclo è accompagnato da cambiamenti ritmici non solo nel sistema riproduttivo (ormonale), ma in tutto il corpo della donna, lo scopo di questi cambiamenti è di prepararsi alla gravidanza.

Un ciclo mestruale stabile è un indicatore importante dello stato di salute di una donna. L'inizio del ciclo è di 1 giorno di mestruazioni (l'inizio di forti emorragie) e la sua fine è l'ultimo giorno prima delle nuove mestruazioni.

La medicina moderna considera i seguenti parametri come la norma del ciclo delle mestruazioni [2]:

  • Durata: da 20 a 36 giorni.
  • La durata delle mestruazioni dirette (spotting) - 2-7 giorni.
  • Perdita di sangue - da 50 a 150 ml.
  • Nessun deterioramento del benessere (sensazioni soggettive).

Il ciclo con un periodo di 28 giorni (come dicevano nell'antichità - il ciclo lunare), una mestruazione della durata di 3-5 giorni e una perdita di sangue da 50 a 100 ml sono considerati ideali. A giudicare dai risultati della ricerca, la maggior parte delle donne ha proprio questo ciclo [3].

Per calcolare correttamente la durata del ciclo delle mestruazioni, avrai bisogno di un calendario e una penna o di un'applicazione speciale sul tuo smartphone, in cui devi contrassegnare il primo e l'ultimo giorno del ciclo. Per avere un quadro completo, dovrai prendere appunti per almeno 3 mesi consecutivi, ed è meglio prenderlo di norma per contrassegnare continuamente il tuo ciclo. Quindi sei sicuro di non perdere nessun cambiamento negativo.

A causa di ciò che il ciclo delle mestruazioni va fuori strada?

Un ciclo può andare fuori strada a causa di vari motivi. Esiste un numero significativo di malattie ginecologiche classificate come irregolarità mestruali e che presentano i seguenti sintomi:

  • Ridurre la frequenza delle mestruazioni fino a 4-7 volte l'anno.
  • Ridurre la durata del sanguinamento a 1-2 giorni o un aumento di oltre 7 giorni.
  • Tempo di ciclo ridotto: meno di 20 giorni.
  • Evento di sanguinamento promiscuo.
  • Diminuzione o aumento marcato della perdita di sangue mestruale.
  • Mestruazioni doloranti, che causano disagio significativo.
  • L'assenza di mestruazioni per diversi mesi (6 o più) [4].

Questa sintomatologia richiede una consultazione con un medico, poiché con un alto grado di probabilità indica la comparsa di malattie ginecologiche.

Gli ormoni tiroidei hanno anche un effetto significativo sullo stato della funzione mestruale e sui fallimenti del ciclo [5]. Allo stesso tempo, i piccoli cambiamenti nel ciclo mestruale non sono considerati dai medici come deviazioni. Le ragioni di tali guasti sono:

  • Lo stress sul lavoro, soprattutto tra le ragazze. In condizioni di stress, tutti i sistemi del corpo sono costretti a lavorare con un carico maggiore, che richiede ulteriore nutrizione. Molto spesso, anche i problemi della vita personale contribuiscono negativamente alla frequenza del ciclo, causando stress.
  • Mancanza di sonno: il sonno che dura meno di 8 ore al giorno di solito porta al superlavoro e, di conseguenza, a sovraccaricare i sistemi biologici del corpo.
  • Essere in aria per meno di 2 ore al giorno, portando a una produzione insufficiente di ossigeno, che è responsabile della regolazione dei processi intracellulari [6].
  • Nutrizione impropria (in particolare, irregolare), che porta anche a una carenza di vitamine e minerali necessari per il corpo femminile. Ecco alcuni esempi:
    • La mancanza cronica di tocoferolo (vitamina E) può provocare atrofia delle gonadi.
    • Una mancanza di acido ascorbico (vitamina C) provoca un aumento della fragilità dei capillari, un aumento del sanguinamento.
    • La mancanza di acido pantotenico (vitamina B5) è accompagnata da una diminuzione della funzione delle gonadi.
    • La carenza di zinco è pericolosa per rallentare lo sviluppo sessuale, l'infertilità [7].
  • L'acclimatazione può anche influenzare la frequenza del ciclo mestruale, specialmente in quei casi in cui il cambiamento delle zone climatiche si verifica rapidamente (viaggio in aereo su lunghe distanze).
  • I salti del ciclo sono possibili nell'adolescenza, quando per molte ragazze l'età biologica è in ritardo rispetto al calendario e il ciclo mestruale si stabilizza 2-3 anni dopo rispetto a quanto generalmente accettato.

Nella maggior parte dei casi, al fine di avere un normale ciclo di mestruazioni, è necessario modificare il proprio atteggiamento nei confronti dello stile di vita e, in particolare, fornire una buona alimentazione, nonché un ulteriore apporto di vitamine e minerali.

Cambiamenti nel corpo durante la sindrome premestruale e le mestruazioni

La funzione principale del corpo di una donna in età riproduttiva è, non importa quanto banale suoni, la continuazione del genere. La presenza delle mestruazioni è associata a questo. In parole povere, ogni mese l'utero viene inizialmente preparato per la fecondazione e quindi pulito in caso di gravidanza fallita [8].

A cavallo del ciclo mestruale, il corpo luteo muore e nei primi 3-5 giorni la membrana mucosa, che è sovrasaturata di sangue e secrezione, viene strappata dalle pareti dell'utero ed esce all'esterno. Successivamente, la rigenerazione dell'epitelio superficiale che copre la superficie della ferita dell'utero, il rinnovamento della sua membrana mucosa e il processo di maturazione di nuove uova nei follicoli termina nuovamente con l'ovulazione, il periodo più favorevole per il concepimento. Dopo l'ovulazione, si ripete la fase di crescita del corpo luteo e l'ispessimento dell'endometrio, che, se non si è verificata la fecondazione dell'uovo, termina di nuovo con le mestruazioni.

La divisione del ciclo mestruale in fasi varia a seconda di quali cambiamenti fisiologici nel sistema riproduttivo sono presi come base - nell'endometrio o nelle ovaie (vedi tabella 1).

Tabella 1. Le fasi del ciclo mestruale, la loro durata e le caratteristiche del background ormonale

Mezzo ciclo

Fasi che tengono conto dei cambiamenti fisiologici:

Caratteristiche ormonali

nell'endometrio

nelle ovaie

1-14 giorni

1.1. Mestruazioni: normalmente dura fino ai primi 3-5 giorni del ciclo.

1. Follicolare, ovvero la fase di maturazione dei follicoli. Termina con l'ovulazione.

L'FSH domina - l'ormone follicolo-stimolante (gonadotropico) che stimola la produzione di follicoli di estradiolo.

1.2. Proliferativo, o fase di crescita attiva dell'endometrio.

La produzione di FSH è in declino, ma gli estrogeni, principalmente l'estradiolo e gli ormoni meno attivi, l'estrone e l'estriolo, assumono la guida degli ormoni..

2.3. Ovulazione: normalmente si verifica il 12-15 ° giorno del ciclo, dura 1-2 giorni. Il follicolo dominante si rompe e l'uovo lasciato libero inizia a muoversi attraverso la tuba di Falloppio.

Sullo sfondo di livelli ancora elevati di estrogeni e di FSH, LH, un ormone luteinizzante, un forte aumento del quale provoca l'ovulazione, esplode a breve distanza.

15-28 giorni

2.4. Secrezione o ispessimento di fase dell'endometrio a causa della secrezione delle ghiandole uterine.

2. Luteale, ovvero la fase di crescita del corpo luteo al posto di un follicolo rotto.

Tutti gli estrogeni, così come LH e FSH, iniziano a scendere rapidamente al minimo, e in questo momento, il ruolo principale è svolto dal progesterone, il cui picco scende intorno al 22 ° giorno del ciclo. A questo punto, un certo numero di donne sviluppa la sindrome premestruale.

Nella prima metà del ciclo mestruale, il corpo della donna è sotto l'influenza predominante degli estrogeni (da 1 a 14 giorni) e nella seconda (da 15 a 28 giorni) - sotto l'influenza del progesterone. È quest'ultimo che è spesso l'innesco che innesca lo sviluppo della sindrome premestruale - una di quelle diagnosi che complicano così spesso la vita delle donne moderne.

La medicina rimanda la sindrome premestruale a malattie ginecologiche con sintomi chiaramente definiti [9]. Allo stesso tempo, sebbene la scienza moderna non indichi una causa inequivocabile di questa patologia, molti scienziati lo spiegano come risultato della reazione del sistema nervoso centrale del corpo femminile allo squilibrio ormonale [10].

I criteri diagnostici per la sindrome premestruale comprendono 11 sintomi (10 di questi sono significativi disturbi psicoemotivi e comportamentali), che sono caratterizzati da un decorso ciclico chiaramente distinto [11]:

  1. Umore depresso.
  2. Ansia e tensione.
  3. Responsabilità dell'umore.
  4. Irritabilità aumentata.
  5. Diminuzione dell'interesse per le attività quotidiane, apatia.
  6. Attenuazione della concentrazione.
  7. Fatica.
  8. Appetito alterato.
  9. Insonnia o sonnolenza patologica.
  10. Violazione dell'autocontrollo.
  11. Sintomi fisici:
    • mastalgia, manifestata da sordi dolori di scoppio nelle ghiandole mammarie, così come il loro ingorgo;
    • cefalgia (mal di testa);
    • dolori articolari;
    • rigonfiamento;
    • aumento della pelle grassa (acne sul viso, capelli grassi, ecc.).

Per diagnosticare la sindrome premestruale e determinare il tipo specifico di disturbo, devono essere presenti almeno 5 dei suddetti sintomi. La medicina moderna distingue la sindrome premestruale principale e la sindrome premestruale fisiologica (lieve), in cui una donna nota la presenza dei suddetti sintomi, ma non influiscono in modo significativo sulla qualità della sua vita.

Come alleviare i sintomi dolorosi

A seconda del tipo di sindrome premestruale o di deviazioni nel corso delle mestruazioni, anche gli approcci alla terapia differiscono. Nei casi in cui un medico diagnostica una delle forme della sindrome premestruale principale o della malattia ginecologica endocrina, è necessario un trattamento sistemico.

In caso di sindrome premestruale fisiologica (lieve) o lieve disagio durante le mestruazioni, non è richiesta una terapia specifica, la correzione sintomatica viene utilizzata con farmaci come:

  • Farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), che hanno un pronunciato effetto analgesico;
  • Antispasmodici che sopprimono gli spasmi muscolari dei muscoli lisci;
  • Contraccettivi ormonali che riducono il sanguinamento mestruale e il dolore (prescritto da un medico) [12].

Ma puoi iniziare con l'uso di vitamine e minerali (terapia ciclica della vitamina) [13]:

  • Le vitamine del gruppo B sono coinvolte in tutti i tipi di metabolismo [14]. Hanno anche un effetto gonadotropico, partecipano al metabolismo ormonale, esercitando un effetto positivo sul sistema nervoso [15].
  • Il retinolo (vitamina A) ha un effetto benefico sulla crescita delle cellule epiteliali, nonché sul processo di inattivazione degli estrogeni (in combinazione con le vitamine B6 e B9) [16].
  • Il tocoferolo (vitamina E) è il componente più importante del metabolismo proteico e dei processi di recupero, la sua mancanza influisce negativamente sulla funzione dell'ipotalamo [17].
  • I sali di magnesio aumentano la diuresi, riducono il gonfiore e alleviano l'ansia.

Le misure profilattiche e sintomatiche lievi includono anche l'uso di rimedi erboristici, che possono includere:

  • Vitex agnus-castus, o Vitex è sacro, è un normale pulcino, pepe selvatico (o monaco), casto, albero di Abramo Gli estratti di varie parti di questa pianta contengono olii essenziali, tannini, flavonoidi, iridoidi, alcaloidi, vitamine e oligoelementi. Ma la cosa principale è che il sacro Vitex è una fonte naturale di fitoormoni che hanno un effetto positivo con lievi sintomi di sindrome premestruale [18].
  • Hypericum perforatum, o Hypericum perforatum, è - Iperico, Iperico, Iperico, Verme, Sangue di lepre, Sanguisuga, Erba rossa. Nella pratica ginecologica, viene utilizzato un estratto dai fiori di questa pianta, che contribuisce alla normalizzazione del background psicoemotivo [19].

Per le donne con una predisposizione a malattie come uno stomaco o un'ulcera duodenale, nonché insufficienza renale o epatica, i farmaci devono essere selezionati da un medico.

Quindi, avendo posto una delle priorità della vita nel preservare la sua salute e il desiderio di dare alla luce un bambino sano, una ragazza moderna può, osservando il ciclo del suo periodo, prestare attenzione alle deviazioni dalla norma nel tempo. In caso di cambiamenti importanti, è necessario visitare un consulto ginecologico. E nel caso in cui le deviazioni siano insignificanti, puoi migliorare il tuo benessere applicando un trattamento sintomatico, nonché complessi vitaminico-minerali che correggono il ciclo per prevenire condizioni spiacevoli.

Complesso vitaminico-minerale bifase per normalizzare il ciclo mestruale

Avendo deciso di correggere i sintomi spiacevoli della sindrome premestruale o di eliminare il disagio durante le mestruazioni con vitamine e minerali, vale la pena prestare attenzione al complesso Cyclovita ®, che non ha analoghi sul mercato russo.

Per cominciare, notiamo che l'unicità del preparato Cyclovita ® è confermata dal brevetto d'invenzione n. 2443422 [20]. Questo farmaco per le donne, compreso un complesso di vitamine, oligoelementi e micronutrienti di origine vegetale, è progettato in modo tale da tenere conto delle caratteristiche del decorso della prima e della seconda metà del ciclo mestruale in termini di livelli ormonali.

CYCLOVITA ® influenza chiaramente il mutato stato ormonale delle donne e, di conseguenza, è in grado di mantenere e regolare la salute riproduttiva delle donne. Come viene mostrato? I componenti di VMK CYCLOVIT ® contribuiscono [21]:

  • riduzione del dolore durante le mestruazioni;
  • la formazione di un ciclo mestruale regolare;
  • sollievo dalla sindrome premestruale;
  • normalizzazione del sistema riproduttivo [22].

Quindi, nelle donne di età compresa tra 18 e 35 anni, che soffrono di disfunzione mestruale, spesso c'è una carenza di alcuni nutrienti:

    1. nella prima metà del ciclo mensile - quasi tutte le vitamine del gruppo B, nonché zinco e selenio;
    2. nella seconda metà del ciclo mensile - vitamine A, C, E, rame e in misura maggiore rispetto alla prima metà di MC, selenio e zinco.

Queste esigenze del corpo femminile sono ben soddisfatte da CYCLOVITA ®, poiché si tratta di un complesso vitaminico-minerale a due fasi creato tenendo conto dei cambiamenti ciclici nel corpo della donna. Sulla base degli studi sulla necessità di vitamine e minerali in varie fasi del ciclo mensile, sono state sviluppate due formulazioni: CYCLOVITA ® 1 e CYCLOVITA ® 2, in totale contenente:

  1. 12 vitamine: A, E, B1, A2, ACON, A5, A9, A12, PP, D, E, P;
  2. 5 oligoelementi: rame, zinco, iodio, selenio, manganese;
  3. rutina e luteina.

Il dosaggio è selezionato in modo ottimale per le fasi ormonali degli estrogeni e del progesterone del ciclo mestruale ed è destinato all'uso nei giorni appropriati.

Secondo i risultati degli studi [23], nei pazienti che hanno assunto il supplemento dietetico CYCLOVITA ® della durata di 3 cicli, è stata osservata una marcata riduzione delle lamentele dei sintomi di periodi dolorosi e sindrome premestruale; c'è stato un ripristino del ciclo regolare delle mestruazioni nella maggior parte delle donne; ridotta necessità di analgesia durante le mestruazioni; sintomi come mal di testa, irritabilità e nervosismo diventano meno pronunciati; diminuzione del gonfiore del viso e degli arti; così come ingorgo delle ghiandole mammarie e sensazioni dolorose in esse. È stata anche osservata la normalizzazione del contenuto di vitamine e minerali nel plasma sanguigno, un miglioramento delle condizioni della pelle (riduzione del contenuto di grassi e dell'acne), dei capelli (riduzione della perdita di capelli e dei sintomi della seborrea) e delle unghie (riduzione della fragilità).

Le controindicazioni da usare sono l'intolleranza individuale ai componenti, la gravidanza e l'allattamento. Prima dell'uso, si consiglia di consultare un medico.

P. S. Informazioni più dettagliate e raccomandazioni sulla ricezione del complesso non ormonale CYCLOVIT ® sono disponibili sul sito Web dell'azienda.

* Il numero dell'integratore alimentare biologicamente attivo “Complesso vitaminico e minerale CYCLOVITA®” nel Registro delle registrazioni statali dei certificati Rospotrebnadzor è RU.77.99.11.003.E.003222.07.17, la data di registrazione è il 24 luglio 2017.

L'assunzione di vitamine e minerali in dosaggi appositamente selezionati in base alle fasi contribuisce all'instaurazione di un ciclo mestruale regolare.

Mestruazioni irregolari, sbalzi d'umore, aumento di peso, affaticamento, riduzione del desiderio sessuale: questi sintomi possono indicare un malfunzionamento ormonale nel corpo.

Vitamine e minerali svolgono un ruolo importante nel mantenimento del funzionamento stabile degli organi del sistema riproduttivo femminile..

Uno squilibrio degli ormoni può causare dolore durante le mestruazioni.

I componenti di CYCLOVIT ® aiutano a ridurre la gravità del dolore durante le mestruazioni, la tensione premestruale e mantenere un ciclo regolare. *

* "Lo studio dell'efficacia e della sicurezza degli integratori alimentari" CYCLOVITA "nel trattamento delle irregolarità mestruali e della sindrome da tensione premestruale." Gromova O.A. 08/22/2011
** L'efficacia della correzione ciclica dei micronutrienti per la regolazione della funzione mestruale in caso di violazioni della formazione di menarca. DI. Limanova, et al., Ginecologia n. 2, Volume 14/2012

  • 1,2,3,4 https://clck.ru/EdXdD
  • 5 https://clck.ru/EhYJ8
  • 6 https://clck.ru/EhYJ8
  • 7 http://www.pseudology.org/health/KukesVG_KlinicheskayaFarmakologiya2.pdf
  • 8 https://meduniver.com/Medical/Akusherstvo/813.html
  • 9,10,11,12,18 https://clck.ru/EhYJW
  • 13 http://kingmed.info/media/book/1/484.pdf
  • 14 http://www.pseudology.org/health/KukesVG_KlinicheskayaFarmakologiya2.pdf
  • 15,16,17,23 https://clck.ru/EdXcG
  • 19 http://kingmed.info/media/book/1/484.pdf
  • 20 http://www.freepatent.ru/patents/2443422
  • 21 https://clck.ru/EhYJj
  • 22 https://medi.ru/info/12408

Sebbene una carenza di vitamine e microelementi sia un problema comune per la salute di una donna, si dovrebbe anche comprendere che una tale carenza può essere selettiva, vale a dire riguardare solo alcuni nutrienti e manifestarsi come il loro squilibrio. Pertanto, gli IUD per un uso a lungo termine dovrebbero essere selezionati in modo da non incontrare il problema inverso - ipervitaminosi e microelementosi iperismica - una sovrasaturazione del corpo con singoli nutrienti. Assicurati che nelle tue preparazioni complesse non superi le dosi giornaliere raccomandate di ingredienti raccomandate dal Ministero della Salute della Federazione Russa.

Qual è il ciclo delle mestruazioni e quanti giorni dura

Il ciclo delle mestruazioni è il processo di ristrutturazione regolare del corpo femminile al fine di prepararsi alla gravidanza.

Ogni mese, un uovo matura in uno dei follicoli. Circa una settimana e mezzo prima delle mestruazioni, lascia il follicolo e il resto di quest'ultimo si trasforma in un corpo luteo. Il corpus luteum sintetizza l'ormone progesterone, che è responsabile del portamento e dello sviluppo del feto.

Allo stesso tempo, l'endometrio si ispessisce attivamente. Questo per garantire che, con possibile fecondazione, il feto si attacca all'utero.

Il dolore all'addome durante l'ovulazione è un sintomo di un uovo che lascia il follicolo. Il dolore dura un giorno o dà fastidio allo stesso tempo per diversi giorni di seguito. Tutto dipende dal corpo della ragazza.

Ciclo mestruale normale: quanti giorni durano

Quale ciclo delle mestruazioni è considerato normale? Un normale ciclo mestruale dura da 21 a 35 giorni, a seconda delle caratteristiche fisiologiche del corpo della ragazza. Leggi l'articolo sul link come calcolare correttamente il ciclo delle mestruazioni.

Quando iniziano i primi periodi

La comparsa del menarca - la prima mestruazione - si verifica a 10-14 anni e parla di pubertà. Ora la ragazza può rimanere incinta. I periodi mensili durano da 30 a 35 anni e finiscono da 45 a 55 anni. dopo questo arriva la menopausa - un periodo di estinzione del sistema riproduttivo. Nessuna mestruazione in questo momento.

Tipi di irregolarità mestruali

Le violazioni sono classificate in base alla durata e alla natura del discarico..

  1. Amenorrea: assenza di mestruazioni. Esistono due forme di malattia: primaria e secondaria. Con il primario, la ragazza non ha mai avuto le mestruazioni, con il secondario: sono assenti per 6 mesi o più.
  2. Menometorragia - cambiamenti costanti nella lunghezza del ciclo: la sua durata varia costantemente da 21 a 35 giorni.
  3. Polimenorrea: il periodo tra le mestruazioni è inferiore a 21 giorni. Con questa malattia, l'ovulazione potrebbe non esserlo affatto.
  4. Oligomenorrea: un ciclo che dura più di 35 giorni. Una caratteristica dell'oligomenorrea è l'irregolarità delle mestruazioni e la scarsità di scarico.

Un ciclo abbreviato di 26-27 giorni è un indicatore normale..

Per natura della scarica sanguinolenta:

  1. Ipomenorrea - scarico scarso per un periodo di 3-4 giorni invece di periodi regolari.
  2. Ipermenorrea, o menorragia - scarico troppo forte con coaguli di sangue, aumento della durata delle mestruazioni. Fasi del ciclo mestruale

Il ciclo mestruale consiste di due fasi: la prima fase è follicolare e la seconda è luteale. Per comodità, le mestruazioni e l'ovulazione vengono aggiunte all'elenco delle fasi. Consideriamo ogni fase in modo più dettagliato..

Mensile

Le mestruazioni iniziano un nuovo ciclo e durano fino a 7 giorni inclusi. Minimo - 3. La ragazza perde circa 60–80 ml di sangue. Per comodità, la quantità di sangue viene misurata in tamponi o tamponi..

Un tampone assorbe 10 ml di sangue. Con le mestruazioni normali, la ragazza cambia la guarnizione da 3 a 7 volte al giorno. All'inizio, la sostituzione è consentita ogni 1-2 ore.

Fase follicolare

Dura fino alla metà del ciclo mestruale. Le nostre ovaie contengono molti follicoli e durante la fase follicolare, ciascuno di essi inizia a crescere. Parallelamente, i componenti strutturali dell'ovaio sintetizzano l'estrogeno. Questo ormone provoca l'ispessimento della mucosa interna dell'utero - l'endometrio, in modo che in caso di possibile gravidanza il feto si sviluppi in condizioni normali. Pochi giorni prima dell'ovulazione, i follicoli smettono di crescere e uno continua a svilupparsi e aumenta a 20 mm.

Ovulazione

Intorno alla metà del ciclo, il follicolo esplode sotto l'influenza di stimoli speciali. Ne esce un uovo e inizia a muoversi attraverso la tuba di Falloppio. I bordi del follicolo che esplode si arricciano come un fiore di notte e si trasformano in un corpo giallo.

Fase luteale

La seconda fase dura allo stesso modo per tutti - 14 giorni. Questa è la longevità del corpo luteo.

Durante la fase luteale, il corpo si prepara alla gravidanza. L'uovo è nella tuba di Falloppio. Se sulla sua strada incontra uno sperma, allora si verificherà la fecondazione e la formazione risultante si attaccherà alla parete dell'utero.
Il corpus luteum sintetizza l'ormone progesterone, che prepara la mucosa uterina per l'attacco dello zigote. Se la fecondazione non si è verificata, un segnale viene inviato al corpo luteo e si degrada. L'utero inizia a rifiutare l'endometrio in questi giorni del ciclo e dell'uovo.

La cifra di 28 giorni è la durata media del ciclo delle mestruazioni. Il numero si ottiene aggiungendo la durata minima e massima: 21 + 35 = 56.

Cos'è la fertilità?

La fertilità in parole semplici è la capacità di produrre prole. I giorni di fertilità sono i giorni in cui la probabilità di rimanere incinta è massima..

I giorni di fertilità sono determinati in diversi modi: misurando la temperatura e utilizzando il metodo del calendario. Il più affidabile è la misurazione della temperatura corporea basale. Per fare questo, misurare la temperatura al mattino. Il giorno prima dell'ovulazione, diminuirà e durante esso aumenterà.

Esistono termometri che misurano temperature fino a due decimali. Devi metterli sotto la lingua.

Metodo di calendario per il calcolo dei giorni fertili

Questo metodo viene utilizzato solo per periodi mestruali regolari..

Se non vuoi rimanere incinta, il tempo più sicuro è 2 giorni dopo il ciclo e 2 prima di loro.

Quando entra nella vagina, la maggior parte degli spermatozoi muore dopo 2 ore. Ma quelle cellule germinali che hanno superato l'ambiente acido della vagina vivono nel corpo femminile per 3-5 giorni, a volte la loro aspettativa di vita arriva anche a una settimana. Ciò significa che puoi rimanere incinta anche dopo la data dell'ovulazione.

Perché il ciclo è instabile?

Quando inizia il periodo della ragazza, si verifica una riorganizzazione nel suo corpo. Il rilascio di alcuni ormoni aumenta o diminuisce. Di conseguenza, abbiamo un ciclo instabile.

Due o tre anni prima della menopausa, il corpo inizia a prepararsi all'estinzione del sistema riproduttivo. In questo momento, la stessa cosa accade quando si imposta il ciclo.

Lo squilibrio ormonale è associato non solo a fattori fisiologici, ma anche a fattori esterni. Per questo motivo, il ciclo mestruale non può durare 20-21 giorni, ma 25:

  1. Fatica. Abbiamo litigato con un amico, eravamo preoccupati per l'esame - hanno colpito il corpo.
  2. Nutrizione impropria Limita i dolci e i fast food. Smetti di bere alcolici e sigarette. Quest'ultimo colpisce il corpo, creando un malfunzionamento ormonale e togliendo la salute. Mangia cibo dolce e veloce con moderazione. Ricorda: una tavoletta di cioccolato sostituisce un pasto, e talvolta due - dipende da quali porzioni hai..
  3. Esercizio eccessivo. Allenati in palestra correttamente: non assumere pesi eccessivi. Dopo l'allenamento, dovresti andare a casa, non gattonare. Riposando un po 'e "tirando" enormi pesi, ri-arricchiamo i muscoli, di conseguenza, non crescono, ma iniziano a collassare. Con un gran numero di ripetizioni, troppo acido lattico entra anche nei muscoli - e inizia il catabolismo - la distruzione delle fibre muscolari. Esegui 8-12 ripetizioni in un set.
  4. Accettazione dei contraccettivi orali. I contraccettivi orali sono ormoni aggiuntivi. Quando il corpo riceve troppi estrogeni, reagisce a questo con un ciclo mestruale instabile. Le mestruazioni possono andare prima o possono ritardare.
  5. Dispositivo intrauterino. Il corpo reagisce a un corpo estraneo rilasciando ormoni, "spostando" il ciclo. Nella prima settimana dopo l'installazione dello IUD, il sangue scorre, ma questo è il risultato di un danno alla vagina durante l'intervento chirurgico. Se l'emorragia non si interrompe, devi consultare un medico: dovrai cambiare il metodo di contraccezione I cambiamenti nel background ormonale e i cambiamenti nel ciclo mestruale sono un segno di alcune malattie:
  6. Endometriosi L'endometrio nell'utero cresce così tanto che inizia ad andare oltre, colpendo le ovaie, gli organi addominali. A volte l'endometrio raggiunge persino i polmoni.
  7. Fibromi uterini. Nello strato muscolare dell'utero - miometrio - le fibre muscolari lisce si intrecciano e formano i nodi. Sono di piccole dimensioni, ma a volte possono crescere fino a diversi centimetri. Questo è un tumore maligno..
  8. Polipi. Questa è una formazione nell'utero che sembra una palla. Esternamente, il polipo può manifestarsi solo con uno spostamento del ciclo mestruale e una scarica marrone durante le mestruazioni, sanguinamento intermestruale.

La deviazione standard delle mestruazioni è un ritardo di 1–13 giorni o l'inizio di 1–2 giorni prima. Se il ciclo mestruale dura 31 giorni, non c'è nulla di sbagliato in questo. Quando le mestruazioni iniziano da cinque a sei giorni prima, consultare il medico.

Terapia

La prima cosa che devi visitare un medico. Farà un'ecografia ed eseguirà i test necessari. Sulla base dei risultati diagnostici, verrà prescritto un trattamento. Il ciclo mestruale irregolare viene corretto nei seguenti modi:

  1. Vengono assunti farmaci ormonali. Dopo un ciclo di trattamento, il ciclo si normalizza.
  2. I farmaci emostatici sono prescritti per periodi pesanti e che durano a lungo..
  3. Operazione. Viene effettuato con l'accumulo di coaguli di sangue nella cavità uterina, cisti, tumori ovarici. Dopo l'intervento chirurgico, è necessario un trattamento conservativo: ormoni, farmaci emostatici, altrimenti non è possibile ottenere il risultato corretto.

Perché il ciclo si stabilizza dopo il parto?

La gravidanza e il parto sono l'obiettivo per cui viene creato il sistema riproduttivo. Dopo aver completato l'attività, il sistema riproduttivo matura completamente.

Circa un mese dopo la nascita, l'utero coinvolge: la sua transizione allo stato pre-gravidanza. Il fondo dell'organo affonda e si riempie di epitelio.

Lochia è un avvistamento creato per purificare l'utero dai resti della placenta. Durano 6-8 settimane.

I primi periodi dopo il parto sono spesso abbondanti. Non fatevi prendere dal panico: l'utero non è diminuito alle sue dimensioni precedenti, quindi il volume di scarico sarà maggiore fino a quando l'organo non tornerà al suo stato precedente.
Nelle madri che hanno partorito con taglio cesareo e si sono rifiutate di allattare, le mestruazioni iniziano tra un mese o due. Se la madre sta allattando, allora devi dimenticare il mensile per un anno, perché l'ormone che supporta l'allattamento - prolattina - inibisce la maturazione dell'uovo.

I livelli di prolattina sono instabili se:

  • una donna nutre il bambino su richiesta e non secondo il regime;
  • La mamma pratica l'alimentazione mista: GV più esca.

Con una riduzione minima della prolattina, le ovaie possono iniziare a funzionare, quindi a volte le mestruazioni arriveranno in 3-4 mesi.

Periodi dolorosi

La dismenorrea è un periodo doloroso. Il dolore inizia 24 ore dopo l'inizio delle mestruazioni. Di solito si placano dopo 2-3 giorni. Alcune ragazze avvertono dolore nelle prime 24 ore delle mestruazioni.

Esistono due forme di dismenorrea:

Primario

In questo caso, lo stomaco fa male a causa dell'immaturità del sistema riproduttivo. Il dolore si verifica a causa di contrazioni uterine. A volte la schiena o le gambe fanno male. Nel 5-15% dei casi nelle donne, il dolore è così grave che interrompe la loro attività quotidiana. Per questo motivo alle ragazze manca la scuola o il lavoro. La dismenorrea è più difficile nei seguenti casi:

  • menarca in tenera età;
  • qualcun altro aveva dismenorrea in famiglia;
  • fumare, bere alcolici;
  • mancanza di esercizio.

Con l'età e dopo il parto, il dolore cessa di essere così acuto.

Secondario

Qui la dismenorrea è il riflesso di una malattia ginecologica. Quasi tutte le malattie che colpiscono gli organi pelvici causano dismenorrea.

Le cause più comuni di dismenorrea secondaria: endometriosi, adenomiosi uterina, fibromi uterini.

I motivi sono anche:

  • utero a due corna;
  • cisti ovarica;
  • infiammazione vaginale;
  • contraccettivi intrauterini (IUD), in particolare quelli contenenti rame e levonorgestrel;
  • setto intrauterino incompleto;
  • setto trasversale della vagina.

La dismenorrea secondaria è più difficile nel seguente caso:

  • menarca in tenera età;
  • qualcun altro aveva dismenorrea in famiglia;
  • fumare, bere alcolici;
  • mancanza di esercizio.

La dismenorrea secondaria si sviluppa in età adulta, se le anomalie congenite non ne diventano la causa. Con dismenorrea, non si osservano spostamenti mensili del ciclo, è normale.

La durata ottimale delle mestruazioni

Normalmente, le mestruazioni dovrebbero arrivare ogni 21-35 giorni (in alcune fonti, i criteri sono presi da 24 a 38 giorni). La durata dei giorni delle mestruazioni stesse va da 3 a 7, mentre la perdita di sangue dovrebbe essere compresa tra 80 e 150 ml. Il primo giorno delle mestruazioni è considerato l'ora di inizio anche di lieve individuazione dal tratto genitale. Last - End Day.

Nelle ragazze, dopo l'inizio della funzione mestruale, il ciclo e la durata nei primi due anni possono variare leggermente. Tuttavia, la durata non deve superare i 10-14 giorni, nel caso contrario stiamo parlando di sanguinamento giovanile.

Quando ci si avvicina alla menopausa, anche il numero di giorni delle mestruazioni è ridotto e questo è considerato la norma. Un fenomeno simile è il primo segno di inibizione della funzione ovarica..

Se le mestruazioni durano meno di 3 giorni, questa è considerata una breve durata. Se più di 7-10, questi sono periodi troppo lunghi. In medicina, sono indicati dai termini:

  • ipomenorrea: usato se lo scarico è estremamente scarso e breve, ma viene con regolarità (senza indugio);
  • oligomenorrea: lo scarico è normale, regolare, ma dura non più di 3 giorni;
  • polimenorrea: le mestruazioni durano più di 7-10 giorni, ma allo stesso tempo non sono molto abbondanti, si adattano ai criteri accettabili;
  • menorragia: estremamente abbondante, che dura più di 7-10 giorni, ma si verifica regolarmente.

La durata delle mestruazioni è influenzata da fattori sia esterni che interni:

  • costituzione di una donna. Dipende direttamente dal livello di estrogeni, nelle persone magre è più basso, quindi le mestruazioni sono più scarse;
  • eredità. Tipicamente, la natura del periodo in una ragazza è simile a quella di sua madre, sua nonna, ecc.;
  • la presenza di una malattia. I disturbi acquisiti e congeniti possono modificare in modo significativo la durata e il volume del flusso mestruale;
  • fattori esterni come stress, sovraccarico psico-emotivo e fisico, spostamento, ecc.;
  • assunzione di farmaci. Contraccettivi orali, anabolizzanti, citostatici, prednisolone e suoi analoghi influenzano la funzione delle ovaie e la funzione mestruale.

Tra le principali cause di magri periodi mensili che durano meno di 3 giorni, si possono distinguere i seguenti fattori:

  • Accettazione dei contraccettivi orali. I farmaci ormonali di questa serie creano concentrazioni artificiali di estrogeni e gestageni nel corpo, disattivando la funzione delle ovaie, colpendo l'ipofisi e l'ipotalamo. Uno dei meccanismi di protezione contro la gravidanza in questo caso è un cambiamento dell'endometrio verso la sua deplezione, l'uovo fetale non sarà in grado di attaccarsi ad esso.

E l'endometrio sottile è un periodo scarso, poiché è questo strato funzionale che rappresenta la maggior parte dello scarico.

  • Gravidanza. Dopo il parto, il corpo della donna viene nuovamente sottoposto a ristrutturazione. Le mestruazioni successive possono essere uguali o acquisire un carattere scarso, specialmente se alcune manipolazioni sono state eseguite nella cavità uterina.
  • Improvvisa perdita di peso o esaurimento. La quantità di tessuto adiposo influenza direttamente i livelli di estrogeni. Con una forte perdita di peso corporeo, il corpo non ha il tempo di adattarsi, di conseguenza, per qualche tempo, le mestruazioni possono essere scarse o completamente assenti.
  • Intervento nella cavità uterina. Il frequente curettage, l'aborto e altre manipolazioni, a seguito delle quali viene rimosso lo strato interno dell'utero, possono successivamente portare alla sua inferiorità e, di conseguenza, a scarso mensile.
  • Malattie ormonali Ad esempio, infantilismo sessuale, ipogonadismo ipogonadotropico, policistico e alcuni altri possono causare amenorrea (assenza di mestruazioni per più di 6 mesi) o mestruazioni scarse e inferiori.
  • Processi infiammatori Più spesso portano a vari fallimenti, daub aciclico, che una donna può percepire come un periodo.

Le mestruazioni abbondanti non possono essere la norma, se non rasentano la moderazione. Molto spesso, molta perdita di sangue durante i giorni critici accompagna un qualche tipo di malattia. Tra le patologie più comuni ci sono le seguenti:

  • Endometriosi Le mestruazioni abbondanti si verificano con danni al corpo uterino - adenomiosi. In questo caso, alla vigilia e dopo le mestruazioni, una donna può essere disturbata dall'individuazione del marrone scuro.
  • Fibromi uterini. Qualsiasi disposizione dei nodi può influenzare la contrattilità dell'organo, ma in larga misura, si verificano mestruazioni abbondanti e prolungate con fibromi uterini multipli e sottomessi.
  • Patologia dell'endometrio. Polipi, iperplasia e degenerazione maligna sono sempre accompagnati da periodi pesanti, sanguinanti con coaguli.
  • Cisti funzionali. Si verificano sullo sfondo di infiammazione o disturbi ormonali, portano a ritardi e mestruazioni pesanti.

La causa di periodi pesanti può anche essere lo sforzo fisico, lo stress, le malattie infettive subite alla vigilia (ad esempio influenza o persino SARS). Puoi finalmente capire il fallimento che è sorto solo dopo un ulteriore esame da parte di uno specialista.

Le ragioni per andare dal medico dovrebbero essere eventuali irregolarità nel ciclo mestruale, in particolare:

  • se si ripetono;
  • c'è una violazione della salute generale: debolezza, letargia, malessere;
  • ci sono problemi con il concepimento;
  • se qualsiasi altra lamentela accompagna, ad esempio, scarico patologico, dolore nell'addome inferiore, ecc..

Maggiori informazioni nel nostro articolo sulla durata delle mestruazioni.

Mestruazioni normali

Il ciclo mestruale di una donna è un indicatore della sua salute. Le deviazioni in qualsiasi direzione dovrebbero sempre allertare e diventare la ragione per andare dal medico. Normalmente, le mestruazioni dovrebbero arrivare ogni 21-35 giorni (in alcune fonti, i criteri vanno da 24 a 38 giorni). La durata dei giorni del periodo mestruale stesso va da 3 a 7, mentre la perdita di sangue dovrebbe essere compresa tra 80 e 150 ml.

Il primo giorno delle mestruazioni è considerato il momento di inizio anche di lieve individuazione dal tratto genitale. Ultima ̶ fine giornata.

Nelle ragazze, dopo l'inizio della funzione mestruale, il ciclo e la durata nei primi due anni possono variare leggermente. Questo divario è dato per garantire che il corpo sia abituato alle sue nuove funzioni, si verifica l'adattamento del sistema nervoso. Tuttavia, la durata non deve superare i 10-14 giorni, nel caso contrario stiamo parlando di sanguinamento giovanile.

Quando ci si avvicina alla menopausa, anche il numero di giorni delle mestruazioni è ridotto e questo è considerato la norma. Giorni di sanguinamento ridotti ̶ primo segno di inibizione della funzione ovarica.

Ed ecco di più sul perché potrebbero esserci periodi intermittenti.

Mestruazioni troppo corte e troppo lunghe

Se le mestruazioni durano meno di 3 giorni, questa è considerata una breve durata. Se più di 7-10 ̶ è mestruazioni troppo lunghe. In medicina, è consuetudine denotarlo con termini speciali:

  • ipomenorrea: usato se lo scarico è estremamente scarso e di breve durata, ma viene con regolarità, senza indugio;
  • oligomenorrea: lo scarico è normale, regolare, ma dura non più di 3 giorni;
  • polimenorrea: le mestruazioni durano più di 7-10 giorni, ma allo stesso tempo non sono molto abbondanti, si adattano ai criteri accettabili;
  • menorragia: mestruazioni estremamente abbondanti e dura più di 7-10 giorni, ma si verifica regolarmente.

Cosa influenza la durata

La durata delle mestruazioni è influenzata da fattori sia esterni che interni. Dopotutto, un organismo è una macchina in continua evoluzione e adattabile. Prima di tutto, i seguenti fattori influenzano la durata delle mestruazioni:

  • costituzione di una donna. Dipende direttamente dal livello di estrogeni, nelle persone magre è più basso, quindi le mestruazioni sono più scarse;
  • eredità. Tipicamente, la natura del periodo in una ragazza è simile a quella di sua madre, sua nonna, ecc.;
  • la presenza di una malattia. I disturbi acquisiti e congeniti possono modificare in modo significativo la durata e il volume del flusso mestruale;
  • fattori esterni come stress, sovraccarico psico-emotivo e fisico, spostamento, ecc.;
  • assunzione di farmaci. Contraccettivi orali, anabolizzanti, citostatici, prednisolone e suoi analoghi influenzano la funzione delle ovaie e, di conseguenza, la funzione mestruale.

Le ragioni del cambiamento nella durata delle mestruazioni

Tra le principali cause di magri periodi mensili che durano meno di 3 giorni, si possono distinguere i seguenti fattori:

  • Accettazione dei contraccettivi orali. I farmaci ormonali di questa serie creano concentrazioni artificiali di estrogeni e gestageni nel corpo, disattivando la funzione delle ovaie, colpendo l'ipofisi e l'ipotalamo. Uno dei meccanismi di protezione contro la gravidanza in questo caso è un cambiamento dell'endometrio verso la sua deplezione, si assottiglia, di conseguenza, anche durante la fecondazione, l'ovulo non può attaccarsi ad esso.

E l'endometrio sottile è un periodo scarso, poiché è questo strato funzionale che rappresenta la maggior parte dello scarico.

  • Gravidanza. Dopo il parto, il corpo della donna viene nuovamente sottoposto a ristrutturazione. Le mestruazioni successive possono essere uguali o acquisire un carattere scarso, specialmente se è stata eseguita una manipolazione nella cavità uterina.
  • Improvvisa perdita di peso o esaurimento. La quantità di tessuto adiposo influenza direttamente i livelli di estrogeni. Con una forte perdita di peso corporeo, il corpo non ha il tempo di adattarsi, di conseguenza, per qualche tempo, le mestruazioni possono essere scarse o completamente assenti.
  • Intervento nella cavità uterina. Il frequente curettage, l'aborto e altri interventi, a seguito dei quali viene rimosso lo strato interno dell'utero, possono successivamente portare alla sua inferiorità e, di conseguenza, a periodi magri.
  • Malattie ormonali Ad esempio, infantilismo sessuale, ipogonadismo ipogonadotropico, policistico e alcuni altri possono causare amenorrea (assenza di mestruazioni per più di 6 mesi) o mestruazioni scarse e inferiori.
  • Processi infiammatori Più spesso portano a vari fallimenti, daub aciclico, che una donna può percepire come un periodo.

Periodi abbondanti non possono essere la norma, se non rasentano la moderazione. Molto spesso, le mestruazioni voluminose e la pesante perdita di sangue durante i giorni critici accompagnano una sorta di malattia. Tra i più comuni ci sono i seguenti:

  • Endometriosi Le mestruazioni abbondanti si verificano con danni al corpo uterino - adenomiosi. In questo caso, alla vigilia e dopo le mestruazioni, una donna può essere disturbata dall'individuazione del marrone scuro.
  • Fibromi uterini. In linea di principio, qualsiasi disposizione dei nodi può influenzare la contrattilità dell'utero, ma in maggior misura, le mestruazioni abbondanti e prolungate si verificano con miomi sottomucosi, multipli.
  • Patologia dell'endometrio. Polipi, iperplasia e degenerazione maligna sono sempre accompagnati da periodi pesanti, sanguinanti con coaguli.
  • Cisti funzionali. Si verificano sullo sfondo di infiammazione o disturbi ormonali (patologia tiroidea, iperprolattinemia, ecc.), Portano a ritardi e mestruazioni pesanti.

Inoltre, la causa di periodi pesanti può essere lo sforzo fisico, lo stress, le malattie infettive precedenti (ad esempio influenza o SARS). Puoi finalmente capire il fallimento che è sorto solo dopo un ulteriore esame da parte di uno specialista.

Motivi per consultare un medico

Il motivo di una visita straordinaria dal ginecologo dovrebbe essere qualsiasi irregolarità nel ciclo mestruale, in particolare:

  • se si ripetono;
  • c'è una violazione della salute generale: debolezza, letargia, malessere;
  • ci sono problemi con il concepimento;
  • qualsiasi altra lamentela accompagna, ad esempio, secrezione patologica, dolore nell'addome inferiore, ecc..

Ed ecco di più sui motivi del magro mensile.

La durata dei giorni critici in media varia da 3 a 7 giorni. Deviazioni in una direzione o nell'altra senza ovvie ragioni, specialmente se si ripetono i guasti, dovrebbe essere l'occasione per contattare uno specialista. Malattie gravi possono essere nascoste dietro sintomi apparentemente insignificanti..

Video utile

Guarda il normale video del ciclo mestruale:

È molto difficile capire da soli che si tratta di una mestruazione pesante o sanguinamento. Tuttavia, ci sono chiari segni di mestruazioni e sanguinamento, nonché ulteriori sintomi in cui è importante consultare un medico.

Sotto un certo numero di alcune malattie, così come durante la gravidanza, nell'adolescenza e prima della menopausa, possono verificarsi periodi intermittenti. È importante diagnosticare tempestivamente la condizione e iniziare il trattamento, se necessario.

A volte lunghi periodi diventano abbastanza ordinari e normali (dopo un aborto, con ereditarietà). Se hanno più di 7 giorni, con forte dolore e coaguli rossi, questa è un'occasione per vedere un medico. È estremamente indesiderabile trattarsi.

Spesso i periodi successivi al primo sesso non sono diversi da quelli ordinari. Arrivano nel loro calendario, ma le ragazze troppo emotive possono muoversi un po 'a causa dei nervi. La gravidanza dopo il primo sesso non è esclusa.

28 giorni: miti e realtà del ciclo mestruale

Come funziona il ciclo mestruale

Dmitry Lubnin ostetrico-ginecologo, candidato alle scienze mediche

"Il ciclo femminile ideale (28 giorni) corrisponde a quello lunare", "quando la Luna è in Scorpione, il ciclo è interrotto", "il momento migliore per concepire è l'ovulazione, quando la Luna è nella fase iniziale". - Tali affermazioni sono molto popolari tra le donne, vagano per i siti e manuali astrologici. Ma una cosa è piantare i cetrioli rigorosamente secondo il "calendario lunare" o iniziare un progetto solo quando la "Luna in Saturno". Non ci saranno danni da questo, anche se questo è anche un punto controverso. Ma sentirsi male a causa del fatto che il ciclo, ad esempio, 31 o 26 giorni e categoricamente non coincide con le fasi lunari, non è solo ridicolo, ma anche dannoso per il sistema nervoso. E le conseguenze possono solo danneggiare la salute delle donne: stress e nevrosi portano a insufficienza ormonale e interruzione del ciclo mestruale.

Per comprendere tutta questa mitologia, devi capire cosa succede esattamente nel corpo ogni mese, qual è la norma e cosa dovrebbe allertare e richiedere un'azione urgente.

Perché esattamente 28?

È successo che la funzione riproduttiva è attivata nel corpo della ragazza in un momento in cui non le importa di questa funzione. Mettendo da parte le bambole, la ragazza si confronta con una serie di processi che non sono ben compresi da lei, che si verificano nel suo corpo, che iniziano immediatamente a essere discussi vigorosamente tra coetanei e con quelli più grandi. Ma le madri in questa situazione non sono sempre al meglio, perché non sono troppo orientate su questo argomento. La maggior parte delle donne risponde alla domanda sulla durata del ciclo mestruale approssimativamente allo stesso modo. "Circa una volta al mese, un paio di giorni prima rispetto al precedente", è così vagamente indicata la durata del ciclo di 28 giorni, la maggior parte delle donne in buona salute ha un tale ciclo. Ma questo significa che un ciclo più o meno lungo è una manifestazione della patologia? No. È noto che un normale ciclo mestruale può durare da 21 a 35 giorni, ovvero più o meno a settimana da una media di 28 giorni.

La durata stessa delle mestruazioni varia normalmente da due a sei giorni e il volume di sangue perso non supera gli 80 ml. Un ciclo più lungo si trova tra i residenti delle regioni settentrionali, un ciclo più breve nel sud, ma questa non è una regolarità assoluta. Nel ciclo mestruale, la sua regolarità è importante. Se il ciclo di una donna è sempre di 35-36 giorni, per lei questo può essere assolutamente normale, ma se salta (quindi 26 giorni, quindi 35, quindi 21) - questa è già una violazione.

Limiti normali

In generale, il ciclo mestruale può variare notevolmente a seconda delle condizioni della donna e della situazione in cui si trova. Alcune patologie possono essere considerate irregolarità (quando le mestruazioni arrivano in un periodo di tempo disuguale), un ciclo lungo (più di 36 giorni) o un ciclo breve (meno di 21 giorni). Ma, sebbene il ciclo mestruale sia un chiaro meccanismo, può cambiare significativamente in una donna sana normale. E questi cambiamenti sono un riflesso della risposta del corpo a fattori esterni e interni..

Alcuni piccoli stress possono già portare a un ritardo nelle mestruazioni e, per altri, una grave depressione non è una ragione per l'interruzione del ciclo mestruale. Il ciclo mestruale di una donna può adattarsi al ciclo mestruale di un'altra se esiste insieme da molto tempo. Questo è spesso osservato nelle squadre sportive femminili o quando vivono insieme in un ostello. Ciò che spiega questo fenomeno non è completamente chiaro.

Ritocchi

Il ciclo mestruale non è sempre stabile. Il periodo più irregolare è i primi due anni dopo l'inizio delle mestruazioni e tre anni prima della fine (menopausa). Le violazioni in questi periodi sono dovute a ragioni completamente fisiologiche.

Il sistema riproduttivo di una donna matura gradualmente e, essendo un meccanismo complesso, richiede un periodo di adattamento. Quando una ragazza ha le sue prime mestruazioni, ciò non significa che il suo sistema sia maturo e pronto a funzionare completamente (anche se per alcuni, il ciclo mestruale inizia a funzionare correttamente fin dall'inizio), il funzionamento di questo sistema può essere paragonato a un'orchestra, il suono armonioso di tutti gli strumenti di cui creerà un suono unico composizione musicale. Proprio come gli strumenti di un'orchestra richiedono un periodo di accordatura, così tutti i componenti del sistema riproduttivo devono raggiungere un accordo su un lavoro comune armonioso. Di solito ci vogliono circa sei mesi: qualcuno ha di più, qualcuno ha di meno e qualcuno può trascinarsi fuori.

Come funziona il sistema

Il ciclo mestruale è diviso in tre fasi: le mestruazioni, la prima fase (follicolare) e la seconda fase (luteale). Le mestruazioni durano in media quattro giorni. Durante questa fase, si verifica il rigetto della mucosa uterina (endometrio). Questa fase dura dalla fine delle mestruazioni a una media di 14 giorni con un ciclo di 28 giorni (i giorni contano dall'inizio delle mestruazioni).

La prima fase (follicolare)
In questa fase, inizia la crescita di quattro follicoli nelle ovaie: molte piccole vescicole (follicoli) in cui si trovano le uova vengono deposte nelle ovaie dalla nascita. Nel processo di crescita, questi quattro follicoli secernono estrogeni (ormoni sessuali femminili) nel flusso sanguigno, sotto l'influenza di cui la mucosa cresce nell'utero (endometrio).

Seconda fase (luteale)
Poco prima del 14 ° giorno del ciclo, tre follicoli smettono di crescere e uno cresce fino a una media di 20 mm e scoppia sotto l'influenza di stimoli speciali. Questo si chiama ovulazione..

Un uovo lascia il follicolo che esplode ed entra nella tuba di Falloppio, dove attende lo sperma. I bordi del follicolo scoppiato si raccolgono (come un fiore che si chiude di notte) - questa formazione è chiamata "corpus luteum".

La seconda fase dura fino all'inizio delle mestruazioni - circa 12-14 giorni. In questo momento, il corpo della donna è in attesa di concepimento. Nell'ovaio, il "corpo giallo" inizia a fiorire: si forma da un follicolo che esplode e cresce nei vasi sanguigni e inizia a secernere un altro omone sessuale femminile (progesterone) nel flusso sanguigno, che prepara la mucosa uterina per l'attaccamento di un uovo fecondato.

Se la gravidanza non si è verificata, il corpo luteo, dopo aver ricevuto un segnale, riduce al minimo il suo lavoro, l'utero inizia a rifiutare l'endometrio già non necessario. E iniziano le mestruazioni.

Se il programma del ciclo mestruale va fuori strada

Il ciclo normale può anche variare in donne sane: se bastano 10 giorni per far maturare il follicolo, sono necessari altri 15-16. Ma quando si verificano anomalie, i medici parlano della disfunzione ovarica. Si manifestano con varie violazioni del ciclo..
I segni più evidenti:

  • mestruazioni irregolari;
  • un aumento o una diminuzione della perdita di sangue standard (la normale perdita di sangue mestruale è di 50-100 ml);
  • la comparsa di perdite di sangue tra le mestruazioni;
  • dolore nell'addome inferiore nei giorni premestruali e nel mezzo del ciclo;
  • alterazione della maturazione delle uova (i suoi sintomi sono infertilità o aborto spontaneo).

Cosa fare?

Se non stiamo parlando di malattie, ma solo di alcuni problemi comuni di impostazione del ciclo mestruale, tali violazioni del ciclo vengono risolte assumendo la contraccezione ormonale. Il sistema riproduttivo ha bisogno di riposo e la contraccezione ormonale, "spegnendola" per un po ', assume il lavoro: l'intero periodo di assunzione del contraccettivo è il periodo di riposo. Quindi, dopo la sua cancellazione, il sistema riprende a funzionare e, di regola, i guasti del ciclo scompaiono.

Il compito principale del corpo femminile

Il corpo può adattarsi e ricostruire quanto desiderato, ma la funzione riproduttiva finale si forma solo quando una donna svolge il suo compito principale, inteso dalla natura. Cioè, quando prende fuori, partorisce e nutre il bambino. La gravidanza è l'unico obiettivo per il quale il sistema riproduttivo è generalmente previsto nel corpo. Solo dopo la prima gravidanza completa, che si è conclusa con il parto e il periodo dell'allattamento al seno, il sistema riproduttivo matura completamente, poiché durante questo periodo vengono realizzate tutte le funzioni previste dalla natura. Dopo la gravidanza, tutte le proprietà non completamente "spacchettate" del corpo femminile iniziano finalmente a funzionare in pieno vigore. Ciò influenza sia le sfere psico-emotive che quelle sessuali, il che ha un effetto benefico sulla vita intima di una donna.

Dopo 35 anni

Nel tempo, il sistema riproduttivo, che ha in media 38 anni (da 12 a 51), è limitato alle mestruazioni regolari. Inoltre, con l'età, molte donne hanno un'intera storia di malattie ginecologiche e generali, tutto ciò inizia a influenzare lo stato del sistema riproduttivo e questo si manifesta in irregolarità mestruali. Anche l'infiammazione, l'aborto, la chirurgia ginecologica, il sovrappeso o il sottopeso possono causare problemi.

Se la regolarità del ciclo scompare completamente, questa è l'occasione per consultare un medico. La regolarità è il principale indicatore del normale funzionamento del sistema riproduttivo. A volte capita che il ciclo misurato cambi improvvisamente, si accorcia mantenendo la sua regolarità (esempio: per molti anni è stato di 30 giorni, poi cambiato in uno di 26 giorni). Tali cambiamenti sono più spesso osservati più vicino a 40 anni. Questo non è un motivo di panico, ma semplicemente un riflesso del fatto che anche il tuo sistema riproduttivo cambierà con l'età, proprio come te.

Colpevole di violazioni - stile di vita

Irregolarità mestruali un paio di volte all'anno possono verificarsi in assenza di qualsiasi patologia. Ma nulla influisce negativamente su quest'area, come stress mentale e mentale, stress, aumento dell'allenamento sportivo, estrema perdita di peso, malattie frequenti, fumo, alcol e droghe. In questo contesto, abbastanza spesso, le mestruazioni cessano per molto tempo. Ma la ragione è molto semplice, possiamo dire che esiste una semplice opportunità biologica - in condizioni di vita estreme e quando, per motivi di salute, una donna non può sopportare una prole sana, la funzione riproduttiva è disabilitata fino a tempi migliori. Non senza motivo durante la guerra, la maggior parte delle donne ha smesso di mestruarsi, questo fenomeno è stato anche dato il termine speciale "amenorrea di guerra".

Meritato riposo

L'estinzione del sistema riproduttivo avviene approssimativamente allo stesso modo della sua formazione. Le mestruazioni diventano irregolari, ritardate. Le ovaie rispondono lentamente agli impulsi cerebrali, rispettivamente, il ciclo è in ritardo. Se si verifica periodicamente l'ovulazione, il "corpus luteum" risultante non funziona bene, a causa del quale le mestruazioni iniziano prima o, al contrario, durano a lungo. Di conseguenza, le mestruazioni si interrompono e se non hanno più di sei mesi, è necessario condurre un esame, eseguire test ormonali ed ultrasuoni. Ciò contribuirà a determinare l'inizio della menopausa con un più alto grado di probabilità..

Eppure, è importante osservare una semplice regola: se si sottopone a un esame di routine presso il ginecologo almeno una volta all'anno, e in caso di violazioni non rinviare una visita dal medico, sarà quasi sicuramente in grado di evitare gravi problemi ginecologici.

Per domande di carattere medico, assicurati di consultare prima il medico.

Articoli Sul Ciclo Di Abusi

Una cisti ovarica può dissolversi da sola

Le patologie degli organi riproduttivi femminili sono pericolose. Le malattie influenzano la capacità di concepire e dare alla luce un bambino. Il malfunzionamento delle ovaie influisce negativamente sull'equilibrio ormonale....

Come perdere peso con la menopausa rapidamente e senza danni alla salute?

La principale manifestazione della menopausa è un cambiamento nella sfera riproduttiva. Le ovaie alla fine interrompono la propria funzionalità, il flusso mestruale non si verifica....

Le prime mestruazioni nelle ragazze: quando si verificano, sintomi e igiene personale

Dal punto di vista della ginecologia, l'inizio del menarca è un evento centrale nello sviluppo del corpo femminile. L'aspetto della prima mestruazione nelle ragazze indica l'emergere della capacità di sopportare un feto....