È possibile rimuovere un polipo nell'utero e qual è il trattamento conservativo da esso senza chirurgia + recensioni di donne

Climax

Le neoplasie benigne nell'utero sotto forma di polipi hanno origine dallo strato basale dell'endometrio. Le loro dimensioni possono variare da pochi millimetri a 2-3 centimetri. Quando viene diagnosticato un piccolo polipo nell'utero, il trattamento senza chirurgia garantisce il completo recupero.

L'istruzione può verificarsi a causa di disturbi nel corpo causati da:

  • Squilibrio ormonale;
  • Processi infiammatori di organi ginecologici che si sono trasformati in forme croniche;
  • Operazioni sul corpo dell'utero e sulla cervice;
  • Sistema immunitario, endocrino e neurologico compromesso.

La malattia colpisce le donne a qualsiasi età. La trasformazione in una forma maligna non è osservata, ma può portare alla sterilità se non esiste un trattamento tempestivo e di alta qualità.

Tipi di polipi

Esistono diversi tipi di polipi:

  • Ghiandolare: include il tessuto ghiandolare dell'endometrio;
  • Fibroso - formato da una miscela di tessuto connettivo ghiandolare;
  • Ghiandolare - fibroso - un tipo misto di neoplasia;
  • Adenomatoso: minaccia di svilupparsi in maligno.

Tutte le formazioni patologiche richiedono un trattamento. In caso contrario, si possono verificare sintomi pericolosi che minacciano la salute della donna..

Le neoplasie sotto forma di polipi potrebbero non manifestarsi a lungo e lamentele sull'infertilità possono portare una donna dal medico. È qui che il segreto si apre con la formazione di polipi. Formazioni di grandi dimensioni possono portare alla comparsa di sintomi visibili:

  • Periodi abbondanti e dolorosi;
  • Sanguinamento durante la menopausa;
  • Dolore nell'addome inferiore;
  • Dolore durante il contatto sessuale.

Poiché i sintomi della malattia sono simili ad altri processi patologici nel corpo della donna, è obbligatorio un ulteriore esame: ultrasuoni, isteroscopia, metrografia, curettage diagnostico.

Cause di polipi endometriali nell'utero

La comparsa di polipi può essere associata a disturbi ormonali, infiammazione o lesioni meccaniche, vale a dire:

  • Parto: più numerosi erano, maggiore è il rischio di formazione di polipi endometriali.
  • Aborto: durante questa manipolazione, non vi è solo una lesione meccanica alla cavità uterina, ma anche un grave fallimento ormonale.
  • Disfunzione delle ovaie e della corteccia surrenale. Soprattutto nei casi in cui l'analisi di una donna mostra un alto livello di estradiolo nel sangue e una mancanza di un ormone della seconda fase del ciclo - progesterone.
  • Processi infiammatori permanenti nella cavità uterina che non sono adeguatamente curati.
  • Uso a lungo termine di spirali.
  • Uso regolare a lungo termine di farmaci ormonali.
  • L'uso della contraccezione d'emergenza, che provoca gravi interruzioni ormonali in un breve periodo di tempo.
  • Curettage diagnostico dell'utero.
  • Rimozione incompleta della placenta durante il travaglio.
  • Rimozione incompleta di grossi coaguli di sangue dall'utero dopo il parto.

I ginecologi notano che nella stragrande maggioranza dei casi, la causa della comparsa del polipo endometriale è un malfunzionamento ormonale, che per anni è rimasto senza correzione.
Meccanismo di formazione del polipo

Tutti i cambiamenti nello strato mucoso interno dell'utero sono associati al livello degli ormoni, in particolare agli estrogeni. Con la loro sovrabbondanza, i processi mensili di accumulo e rifiuto dell'endometrio sono interrotti e la sua crescita diventa incontrollabile.

Di conseguenza, l'endometrio in alcune aree dell'utero inizia a crescere in altezza - questo è un polipo. Se il processo iperplastico non è esteso, le escrescenze possono essere singole. Se l'intero strato interno è interessato dall'iperplasia, la posizione dei polipi è di natura focale.

Tipi di trattamento

Dopo aver designato la malattia, il medico esegue un'operazione per prelevare i tessuti per l'esame istologico. Dopo aver ricevuto i risultati, il ginecologo decide di ulteriori azioni..

A seconda delle dimensioni dei polipi, della presenza di patologie concomitanti, dei sintomi che accompagnano la malattia, il trattamento può essere conservativo, chirurgico e misto (con terapia ormonale e nomina di farmaci antinfiammatori dopo l'intervento chirurgico).

A volte un polipo uterino può passare da solo, ma non dovresti contare su di esso. Di norma, i polipi vengono rimossi durante l'intervento chirurgico. Il curettage più popolare, che viene eseguito utilizzando un endoscopio inserito attraverso la vagina. Pertanto, è possibile vedere l'intera cavità uterina sul monitor di un computer. In questo modo moderno, puoi eliminare completamente e accuratamente le neoplasie. I polipi adenomatosi vengono rimossi con l'utero.

Il trattamento del polipo endometriale senza chirurgia può essere effettuato se le neoplasie non sono grandi, se i sintomi della patologia non sono pronunciati e anche se i polipi sono ghiandolari o ghiandolari - di natura cistica.

Nel trattamento dei polipi fibrosi, viene utilizzata la terapia antibatterica, nonché antidolorifici e supposte antispasmodiche..

Oltre ai farmaci ormonali, vengono anche prescritte vitamine del gruppo B, che sono indispensabili per una grande perdita di sangue. Inoltre, per sopprimere la crescita dell'endometrio, ai pazienti vengono prescritti:

  • Gestagen. I preparati contenenti gestagen contengono progesterone, di cui ogni donna ha bisogno. I principali includono Urozhestan, Dufaston. Un trattamento efficace può durare fino a sei mesi e mira a ripristinare l'attività endocrina;
  • Contraccettivi orali combinati. Non sono intercambiabili con sanguinamento uterino, sostituiscono il curettage ginecologico. Non assegnato a donne di età superiore ai 35 anni. I più comuni sono Norgestimate, Gestogen. L'azione dei farmaci ha lo scopo di fermare l'emorragia e normalizzare le mestruazioni;
  • Antibiotici. Sono prescritti se sono sorti polipi nell'utero su uno sfondo di infezione batterica. Tetraciclina, eritromicina può essere prescritta;
  • Agonisti. Non sono intercambiabili con l'iperplasia del collo uterino. Adatto a donne di età superiore ai 35 anni. I più famosi sono Zoladex, Supercourt;
  • Preparati a base di ferro;
  • Complessi vitaminici.

Il trattamento dei polipi nell'utero senza chirurgia non è sempre efficace, sono possibili ricadute. Pertanto, è obbligatoria l'osservazione di un ginecologo dopo il trattamento.

Diagnostica

Se non ci sono praticamente sintomi, come posso assicurarmi che i polipi siano assenti? Un esame ginecologico di routine non funzionerà. Determinare il livello di alcuni ormoni nel sangue può aiutare a identificare la causa, ma non sempre la malattia stessa.

La soluzione ottimale è l'ecografia, che è il metodo più informativo per diagnosticare l'iperplasia endometriale. La maggior parte dei polipi sono visualizzati sul monitor di una macchina ad ultrasuoni. L'eccezione sono i polipi parietali, troppo piccoli, piatti ed esclusivamente ghiandolari: sono difficili da distinguere dalla struttura dell'endometrio stesso.

Il gold standard per l'esame è l'isteroscopia. In presenza di un polipo - questa procedura ha valore terapeutico e diagnostico. Una speciale sonda dotata di videocamera è inserita nella cavità uterina. Usando quest'ultimo, la superficie interna della mucosa viene attentamente esaminata: viene fissata la posizione dei polipi e i possibili focolai di infiammazione.

Quando viene eseguito un esame completo, i polipi vengono eliminati e inviati per analisi istologiche..

IMPORTANTE! Una cura al 100% può essere garantita solo se, dopo la rimozione del polipo stesso, l'endometrio rimanente è stato raschiato e un esame biomicroscopico dell'intero materiale indica l'assenza di cellule atipiche.

Metodi non convenzionali

La medicina tradizionale offre le sue opzioni di trattamento per i polipi uterini senza chirurgia. Viene eseguito internamente (prendendo decotti, tinture) ed esternamente (facendo un lavaggio):

Per uso interno, è possibile utilizzare le seguenti ricette:

  • Infuso di rosa canina, ortica, bacche di ribes nero. Un cucchiaio di miscela viene preparato in due bicchieri di acqua bollente, infuso per circa un'ora. Per un giorno, devi bere la miscela e l'intero corso del trattamento - due mesi;
  • Tintura di baffi dorati. I processi della pianta insistono sull'alcool o sulla vodka per 10 giorni. Usa 20 gocce due volte al giorno per 30 giorni consecutivi. Dopo 10 giorni di riposo, il corso viene ripetuto. In questo momento, l'immunità è rafforzata, il lavoro delle ghiandole responsabili della produzione di ormoni è normalizzato.

Il seguente set di strumenti è adatto per irrigare:

  • Una miscela di corteccia di quercia, achillea, rosmarino e foglie di salvia. Sono cosparsi di un decotto di erbe per due settimane;
  • Tintura di rotokan, propoli, calendula. Per un singolo irrigazione, hai bisogno di 1 cucchiaino. tinture per 100 ml di acqua. Le tinture si alternano ogni 10 giorni. In questo modo, l'infiammazione scompare e lo sviluppo dell'endometrio è ridotto.

Il pennello rosso e l'utero sono famosi per le loro proprietà curative nei disturbi ginecologici. Sono una fonte di estrogeni nella sua forma naturale. Nel trattamento dei polipi, sono adatte sia le infusioni di alcol che di acqua.

La celidonia può anche trattare attivamente i polipi nell'utero. È usato sia per la somministrazione orale che per la pulizia. L'erba pura viene prodotta in un thermos e insistita in un luogo buio per 14 giorni. Quindi applicare 2 cucchiai.

Un trattamento efficace è l'uso della propoli. Un pezzettino viene masticato a stomaco vuoto e puoi anche mettere tamponi di propoli diluiti in acqua bollente di notte.

Varietà di formazioni

Secondo la classificazione in medicina, i polipi uterini sono divisi in diversi tipi:

  1. Fibroso. Un polipo fibroso è chiamato un polipo con un piccolo numero di vasi, che non cresce più di 10 mm. Molto spesso, un tale polipo si forma da solo e non in gruppi. Tipicamente, un polipo fibroso si sviluppa in modo asintomatico: nelle prime fasi, solo una scarica vaginale sanguinante può dire di un tale polipo.
  2. Ghiandolare. Questo tipo di polipo ha preso questo nome dal fatto che è quasi interamente costituito da tessuto ghiandolare. Le ghiandole che fanno parte di questo polipo possono essere di diverse lunghezze e spessori, possono formarsi in un ordine completamente caotico.
  3. Adenomatic. Questo tipo di polipo è costituito da tessuto ghiandolare e atipico. Questo tipo di neoplasia è molto pericoloso, poiché molto spesso si sviluppa in un cancro.
  4. Ghiandolare fibroso. Questo tipo di polipo è costituito da una ghiandola e un tessuto connettivo..

Omeopatia

Si ricorre a questo metodo di trattamento con ricadute costanti di polipi. Il trattamento dei polipi endometriali senza chirurgia si basa sull'uso di sostanze che causano la comparsa di neoplasie. È selezionato individualmente. Viene eseguito rigorosamente sotto la supervisione di un medico. Il trattamento è lungo, tuttavia, se selezionato correttamente, il risultato sarà un completo recupero senza ricaduta..

I rimedi omeopatici sono relativamente economici, non creano dipendenza.

Sintomi

Queste escrescenze possono verificarsi sia nel singolo che in gruppi. I polipi endometriali formano cellule ghiandolari e connettive, si verificano sulla superficie della mucosa uterina. La patologia colpisce sia le ragazze in età riproduttiva sia le donne sopravvissute alla menopausa.

I sintomi non sono immediatamente visibili, ma man mano che il polipo ghiandolare-fibroso cresce, alcune manifestazioni iniziano ad accompagnarlo:

  • scarico del sangue non durante le mestruazioni;
  • dolore nell'addome inferiore, più spesso durante il sesso;
  • sangue sporgente dopo copulazione;
  • irregolarità mestruali (andare molto abbondantemente).

La crescita dell'endometrio stesso non rappresenta una minaccia per la salute, ma è in grado di trasformarsi in una patologia del cancro in qualsiasi momento. Tale probabilità non è elevata, ma esiste. E per escluderlo, è necessario un trattamento.

Altri trattamenti

I trattamenti di oggi spesso utilizzano tamponi cinesi basati su componenti vegetali ad ampio spettro. Il loro uso prevede il completo ripristino dell'equilibrio ormonale, l'eliminazione dei processi infettivi e la distruzione di formazioni polifere.

Nel trattamento della patologia, l'irudoterapia e i metodi terapeutici sono attivamente utilizzati:

  • Trattamento laser;
  • magnetoterapia;
  • elettroforesi;
  • Esposizione ad ultrasuoni.

E tuttavia devi ricordare che non sarai in grado di fare a meno di un'operazione se:

  • Il trattamento con ormoni non ha dato l'effetto desiderato;
  • Il paziente ha più di 40 anni;
  • Il polipo è cresciuto di oltre 1 cm;
  • Rilevata mutazione cellulare.

La formazione di polipi nell'utero non minaccia la vita di una donna, tuttavia, ignorare a lungo la malattia può causare il cancro. Per questo motivo, il trattamento deve essere tempestivo e di alta qualità..

previsione

La prognosi per i polipi uterini nelle donne in postmenopausa è generalmente favorevole, ma soggetta a monitoraggio, controllo ed eliminazione tempestivi. In assenza di una terapia adeguata, i rischi di malignità aumentano a volte.

Come scoprire l'inizio della menopausa, dice il medico:

I polipi negli organi del sistema riproduttivo femminile sono un potenziale precanceroso. Diversi fattori possono persino causare il cancro nelle donne che sono completamente in buona salute..

Leggi i sintomi e il trattamento dei polipi nel retto in questo nostro articolo..

Puoi fissare un appuntamento con un medico direttamente sulla nostra risorsa.

Prevenzione dei polipi

È improbabile che tu possa proteggerti completamente dall'apparizione di polipi nell'utero. Tuttavia, una serie di misure preventive aiuteranno ad allontanare questa malattia da se stessa o proteggersi completamente da essa:

  • Stile di vita attivo, esercizio fisico regolare;
  • Vita sessuale ordinata;
  • Evitare l'ipotermia;
  • Fai attenzione nella scelta dei farmaci anticoncezionali, consulta il tuo medico.

Una visita regolare da un medico a scopo preventivo è la chiave per la salute di ogni donna.

Polipo endometriale postmenopausale

Cause della patologia intrauterina

Nelle donne in menopausa, la superficie interna dell'utero si assottiglia gradualmente e si atrofizza. Il polipo endometriale postmenopausale è una formazione iperplastica focale nella cavità uterina che può causare sanguinamento o malignità. L'opzione di trattamento migliore è quella di rimuovere il tumore mediante isteroscopia..

Con la cessazione della funzione mestruale, una donna sperimenta cambiamenti ormonali caratteristici della menopausa: una forte diminuzione dei livelli di estrogeni è la ragione principale per l'assottigliamento dell'endometrio e l'assenza di perdite di sangue dalla vagina. I polipi nell'utero possono verificarsi sullo sfondo dei seguenti fattori:

  • disturbi endocrini generali (sindrome metabolica, obesità, patologia tiroidea);
  • terapia ormonale sostitutiva a lungo termine;
  • tumori nelle ovaie;
  • infiammazione cronica nell'utero;
  • neoplasie nel cervello (tumori ipofisari o ipotalamici);
  • processo precanceroso.

Una crescita polipiforme di qualsiasi dimensione nella cavità uterina richiede un esame completo con successiva rimozione della neoplasia.

Sintomi della malattia

Una variante comune della patologia è il decorso asintomatico della malattia: la donna non ha manifestazioni e, con un esame ecografico preventivo, il medico trova un polipo endometriale. Di solito questo accade con un piccolo tumore. In situazioni tipiche, quando aumentano le escrescenze polipose, si verificano i seguenti sintomi:

  • circolazione sanguigna scarsa e non sistematica;
  • tirando sensazioni nell'addome inferiore;
  • leucorrea mucosa abbondante.

Nella prima fase dell'esame, il medico ti indirizzerà a un esame ecografico del bacino. Il rilevamento del polipo endometriale nel periodo postmenopausale è la base per l'esame endoscopico, che è il metodo principale per la diagnosi e il trattamento della malattia.

Principi di trattamento

Nessuna pillola o rimedio popolare aiuterà: l'unico metodo efficace di terapia è l'isteroscopia. Il polipo postmenopausale deve essere rimosso dall'utero, seguito da un esame istologico obbligatorio. Molto spesso, i seguenti tipi di patologia sono il risultato di test di laboratorio:

Nella fase di preparazione dell'operazione, è necessario superare i test e provare a identificare la causa della patologia. Nel periodo postoperatorio, le raccomandazioni del medico devono essere seguite rigorosamente: durata dell'osservazione - almeno 1 anno.

Possibili conseguenze

Il principale pericolo nella rilevazione della menopausa di qualsiasi neoplasia di dimensioni nella cavità uterina è la possibile presenza di un tumore canceroso, che può essere escluso solo dopo l'istologia di una formazione distante. Oltre alla malignità, dovresti fare attenzione:

  • sanguinamento uterino;
  • poliposi ricorrente.

Nel periodo climaterico, il polipo endometriale in una donna è un fattore di rischio significativo per la patologia oncologica, quindi, se un'ecografia pelvica rivela una neoplasia patologica, è necessario eseguire un'operazione per rimuovere endoscopicamente l'espansione dalla cavità uterina.

La comparsa di dolore nelle donne con un polipo nella cavità uterina può essere associata alla comparsa di patologie ginecologiche concomitanti, nonché infezione media.

Molto spesso, al fine di rimuovere le formazioni polipoidali, viene utilizzato il curettage pianificato della cavità uterina. I materiali ricevuti devono essere inviati per l'esame patologico.

Al fine di ridurre la probabilità di complicanze e il tempo del periodo di recupero, la rimozione di formazioni polifere dell'endometrio viene sempre eseguita ad un certo periodo del ciclo femminile.

Un ciclo anovulatorio è una violazione del ciclo mestruale in cui l'ovulazione è assente, ma i suoi falsi segni possono persistere.

Dopo il parto, molte donne espirano e sperano che siano frequenti le visite dal ginecologo, ma la nascita di un bambino è un serio test per la salute.

A causa dell'eccessiva crescita dell'endocervice nel canale cervicale, possono verificarsi polipi. La loro eliminazione prematura può portare a cellule maligne o al verificarsi di infertilità cervicale.

Cause della formazione e del trattamento dei polipi uterini in menopausa

Un polipo nell'utero è un'area invasa della mucosa. Inizialmente, la struttura ha un carattere benigno, ma successivamente può diventare maligna. Il rischio di sviluppare polipi durante la menopausa aumenta, perché durante questo periodo vi è una violazione del rapporto tra ormoni sessuali femminili. Lo squilibrio agisce come un meccanismo che innesca la patologia.

La poliposi si sviluppa non solo nelle donne in menopausa. Le ragazze durante la pubertà non sono meno sensibili a questa patologia, quando si osserva anche uno squilibrio ormonale. Pertanto, a qualsiasi età è necessario essere responsabili della propria salute..

Cosa sono i polipi

Il tessuto tentacolare è una sezione della mucosa del canale cervicale o dell'endometrio. I polipi con menopausa e in altri periodi sembrano uguali. Sembrano funghi o corpi ovali, collegati all'utero da una gamba sottile. Di solito ci sono molte di queste strutture; si trovano singolarmente o in gruppi. Il polipo viene alimentato attraverso i vasi sanguigni che passano dal corpo alle pareti dell'utero.

Una patologia in cui ci sono diversi polipi nell'utero si chiama poliposi diffusa. I corpi si trovano nell'utero da tutti i lati, il loro numero può raggiungere diverse decine. I polipi sono classificati in diversi tipi:

  • Adenomatosa. Il corpo del polipo è formato dal tessuto ghiandolare. Presenza di cellule atipiche.
  • Wandy. Le cellule atipiche sono assenti.
  • Fibroso ghiandolare. Formata da due tipi di tessuti.
  • Fibroso. È costituito interamente da tessuto fibroso e da un piccolo numero di vasi sanguigni.

Il rischio di malignità è più elevato con poliposi adenomatosa. Quando viene rilevato, i campioni di tessuto vengono prelevati da un paziente per l'esame istologico. Ciò consente di rilevare il cancro in una fase precoce..

Cause della comparsa di patologia

Esistono diversi fattori che contribuiscono alla formazione di polipi nell'utero e nel canale cervicale. Uno dei più comuni è la ristrutturazione ormonale. Durante la menopausa e nelle donne in postmenopausa, il contenuto di progesterone viene ridotto e gli estrogeni aumentano. Per questo motivo, inizia un'anormale proliferazione dei tessuti. I polipi aumentano e possono raggiungere i 3 cm di altezza e larghezza.

Il secondo motivo è una malattia infettiva. La crescita del polipo in questa situazione è provocata dalla microflora patogena. Tra le malattie pericolose - herpes genitale, clamidia, candidosi (mughetto). Condizioni favorevoli per la crescita dei tessuti si creano quando la mucosa del canale cervicale e della cavità uterina non è in grado di svolgere funzioni protettive. In menopausa, la situazione è aggravata dal diradamento dello strato esterno dell'endometrio.

Il rischio di sviluppare polipi uterini aumenta anche a causa di danni meccanici alla mucosa. Le lesioni derivano da lavoro ostruito, curettage e aborto. Anche a rischio sono le donne in sovrappeso con diabete. Inoltre, la patologia si sviluppa in coloro che sperimentano situazioni stressanti, sovraccarico nervoso e fisico. Sullo sfondo di un sistema immunitario indebolito, tutti i processi patologici si sviluppano più rapidamente rispetto alle donne sane.

Quali sono i polipi pericolosi nell'utero

Il tessuto cresciuto è pericoloso perché in qualsiasi momento può essere trasformato in un tumore maligno e non si può dire in anticipo quando ciò accadrà. I polipi endometriali con menopausa potrebbero non manifestarsi per diversi mesi o addirittura anni, e quindi la condizione peggiora improvvisamente e non sarà più possibile aiutare una donna.

In assenza di cure mediche, le neoplasie a volte causano complicazioni:

  • Problemi durante la gravidanza. Quando ci sono molti polipi, aumenta il rischio di una gravidanza extrauterina, così come la rottura delle tube durante la gestazione. Nell'ultimo trimestre c'è la possibilità di distacco di placenta e parto prematuro.
  • Ciclo mestruale irregolare. Con la menopausa: vampate di calore, complicanze di malattie croniche.
  • Bleeding. Man mano che il polipo cresce di dimensioni, diventa più vasi sanguigni con pareti permeabili. Il sanguinamento si verifica a causa del fatto che il sangue in piccole porzioni filtra attraverso le pareti dei vasi sanguigni ed entra nella cavità uterina. Una frequente perdita di sangue può causare anemia..
  • Difficoltà a concepire. Affinché l'ovulo fecondato si attacchi all'endometrio, la superficie deve essere liscia. I polipi impediscono l'attaccamento dell'embrione e una donna non può rimanere incinta per molto tempo. Pertanto, nella fase di pianificazione del concepimento, è necessario controllare lo stato di salute.
  • Malignità. I polipi adenomatosi sono più inclini alla malignità rispetto ad altri. Secondo le statistiche, il tessuto polipo espanso viene convertito in cancro nell'1,5% dei casi. Man mano che il tumore cresce, i tessuti sani circostanti vengono distrutti. Inizia il sanguinamento che può causare la morte.
  • Lo sviluppo della microflora patogena. Un tumore formato dal tessuto connettivo è più suscettibile alle infezioni rispetto alle strutture sane. I polipi che hanno raggiunto grandi dimensioni e sono ulcerativi per i patogeni rappresentano un grave pericolo.

Pertanto, anche se la poliposi non è un problema, richiede un'azione. La patologia non è sempre accompagnata da sintomi gravi, ma una donna in menopausa stessa può insistere per un esame.

Sintomi della crescita di polipi nell'utero

Di solito, la proliferazione del tessuto connettivo e ghiandolare si verifica inosservata dal paziente. Di regola, i polipi nell'utero con la menopausa vengono rilevati dagli ultrasuoni. Il ginecologo può rilevare la patologia nella fase avanzata durante l'esame. Esistono anche alcuni segni specifici che dovrebbero allertare in menopausa:

  • individuare che non è correlato al ciclo mestruale;
  • Accorciamento o allungamento del ciclo;
  • scarico intenso o scarso;
  • dolore nell'addome inferiore che ricorda le contrazioni;
  • dolore e disagio durante il contatto fisico;
  • avvistamento dopo il contatto con un batuffolo di cotone o uno strumento ginecologico, ad esempio durante l'esame;
  • la ripresa del sanguinamento nei periodi di menopausa e postmenopausa;
  • abbondante secrezione mucosa dal tratto genitale, con consistenza purulenta o mucosa.

I sintomi descritti non sono necessariamente causati da polipi. Forse una diversa patologia si sviluppa nel corpo. Per identificarlo, in ogni caso, devi essere esaminato.

Come va la diagnosi?

Innanzitutto, il paziente viene esaminato su una sedia utilizzando uno specchio speciale. Se non è stato possibile rilevare un polipo, viene eseguito un test di sbavatura. Inoltre, una donna supera gli esami del sangue e delle urine, si sottopone a isteroscopia e ultrasuoni dell'utero. Inoltre, vengono prelevati campioni di materiale intrauterino per l'esame istologico.

L'ecografia determina lo spessore dell'endometrio e la sua struttura. Vengono rivelati cambiamenti atipici nelle mucose del canale cervicale e dell'utero. Prima della procedura, una soluzione speciale viene iniettata nella cavità del corpo. Grazie a lui, sul monitor puoi vedere i movimenti oscillatori che il polipo fa sulla gamba. L'esame ecografico consente di determinare le dimensioni, il tipo e la posizione delle neoplasie.

Isteroscopia

La procedura è un esame della cavità uterina mediante una telecamera. Viene introdotto nella cavità dell'organo problematico. I moderni metodi di isteroscopia sono piuttosto istruttivi, ma non escludono errori. Ad esempio, i polipi fibrosi possono essere scambiati per fibromi..

Per aumentare l'informatività della procedura ed eliminare gli errori, l'isteroscopia viene talvolta eseguita con introduzione preliminare di aria o di un liquido speciale nella cavità uterina. In questo modo le strutture patologiche sono meglio visibili ed è più facile determinare la loro posizione, dimensione e tipo di tessuto da cui sono costituiti.

Durante la procedura diagnostica, vengono prelevati pezzi di polipi per l'esame istologico. A seconda dei risultati, può essere indicata la rimozione o l'osservazione delle neoplasie..

Come trattare i polipi nell'utero

Esistono due metodi di trattamento: chirurgico e conservativo. Quando sceglie cosa fare con i polipi, il medico tiene conto delle seguenti circostanze:

  • età del paziente;
  • condizioni fisiologiche (menopausa, premenopausa, periodo riproduttivo, postmenopausa);
  • stato generale di salute;
  • sensazioni e sintomi soggettivi;
  • tipo di polipi, grado di proliferazione del tessuto patologico;
  • cause di polipi.

Entrambi i metodi di terapia hanno caratteristiche..

Metodi operativi

La particolarità del metodo operativo è che il polipo viene rimosso insieme alla gamba. Se lasciato, può verificarsi una ricaduta. Ciò significa che dopo che i polipi vengono rimossi, si formano di nuovo. Per evitare tale situazione, il luogo in cui si trovava la gamba è cauterizzato con azoto liquido, corrente o un laser.

Molto spesso, l'operazione viene eseguita con il metodo isteroscopico. Uno strumento dotato di videocamera viene introdotto nel canale cervicale. Mentre il polipo viene rimosso, lo specialista monitora l'avanzamento del processo sul monitor. Lo stesso vale per le piccole formazioni. I più grandi vengono rimossi allentandoli e anche i loro punti di attacco vengono cauterizzati.

La cavità uterina viene raschiata, rimuovendo tutte le cellule atipiche. L'operazione non provoca infertilità femminile. Successivamente, la paziente sarà in grado di rimanere incinta, sopportare e dare alla luce un bambino. Nel caso della riformazione dei polipi, le donne di età superiore ai 35 anni rimuovono lo strato interno dell'utero. Dopo questo, il rilevamento è impossibile. Se la ricaduta si verifica di nuovo, l'utero viene rimosso..

Metodi conservativi

Dopo la rimozione dei polipi, vengono prescritti farmaci ormonali per le donne in età riproduttiva. Ti consentono di ripristinare il ciclo mestruale. Nelle donne in postmenopausa vengono mostrati anche i farmaci, solo quelli che contengono gestageni. Per diversi mesi, una donna prende Duphaston o Norkolut.

Prima della menopausa, alle donne con lesioni ghiandolari vengono prescritti Lindinet o Logest. I polipi adenomatosi sono trattati con antigonadotropine. Ad esempio, prescrivere Danazol o Zoladex. Inibiscono i processi patologici. La funzione di gravidanza è mantenuta e dopo il trattamento il paziente può rimanere incinta.

La diagnosi precoce della poliposi contribuisce alla riuscita della terapia nella maggior parte dei casi. Il trattamento ritardato può comportare la rimozione dell'utero. Pertanto, non appena compaiono sintomi sospetti, è necessario consultare un medico per la prescrizione del trattamento.

Cause della formazione e del trattamento dei polipi uterini nelle donne in postmenopausa

Polipo nell'utero: sintomi, cause, ciò che è pericoloso, foto, trattamento e recensioni

Si trova tra formazioni uterine benigne e polipi, che si formano dallo strato uterino mucoso interno.

Neoplasie simili si trovano in circa il 10% delle donne e, tra i problemi ginecologici, i polipi occupano circa un quarto dei casi. Un quadro statistico simile indica una notevole prevalenza di tale malattia..

In effetti, i polipi sono una sorta di escrescenze intrauterine che sporgono nella cavità uterina. Queste sono escrescenze mucose patologiche che hanno uno stelo o crescono su una base ampia.

Differiscono per struttura, posizione, dimensioni, struttura istologica e possono svilupparsi completamente asintomaticamente. Sebbene il più delle volte i polipi uterini si manifestino con sintomi dolorosi, sanguinamento e infertilità.

Cause di poliposi endometriale

Il motivo principale per la formazione di polipi uterini sono i fattori neuro-ormonali e i cambiamenti infiammatori dell'endometrio.

  • Vengono provocati polipi dello stato, come iperestrogenia o disfunzione ovarica ormonale. Queste condizioni sono accompagnate da cambiamenti endometriali iperplastici sotto forma di escrescenze polifere. Tali condizioni sono spesso accompagnate da patologie caratteristiche di un maggiore contenuto di estrogeni come fibromi uterini, processi mastopatici o iperplasia endometriale ghiandolare, adenomiosi o policistico ovarico.
  • I processi patologici cronici contribuiscono alla poliposi endometriale: infiammazioni femminili come ooforite, annessite o endometrite, infezioni genitali, lesioni uterine durante l'aborto e il curettage, uso a lungo termine del dispositivo intrauterino.
  • Gli specialisti includono donne con obesità, disturbi neuropsichici, disfunzioni immunitarie, patologie tiroidee, ipertensione o diabete a rischio di comparsa di polipi endometriali.
  • Le crescite vascolari possono anche causare lo sviluppo di poliposi. Con il blocco o la proliferazione dei canali vascolari che li circondano, inizia la moltiplicazione attiva delle cellule epiteliali.
  • Succede che la poliposi nella cavità uterina è causata da una predisposizione genetica, uno stile di vita ipodinamico o da un uso prolungato di Tamoxifene. Questo farmaco viene utilizzato nella terapia antitumorale per bloccare i recettori sensibili agli ormoni. Di conseguenza, in alcuni pazienti le formazioni polipi iniziano a crescere attivamente..

I polipi hanno una struttura abbastanza semplice, compresi gamba e corpo.

Foto di un polipo su una gamba nell'utero

Secondo i segni istologici, i polipi uterini sono suddivisi nelle seguenti varietà:

  1. Fibroso - tali formazioni sono formate da cellule del tessuto connettivo, hanno una struttura densa, si verificano principalmente nelle donne dopo i 40 anni nel periodo di premenopausa o menopausa, quando si verificano enormi cambiamenti ormonali nel corpo femminile;
  2. Ghiandolare: costituito da strutture di tessuto ghiandolare. Tali polipi di solito si verificano in pazienti relativamente giovani. Possono svilupparsi sotto forma di formazioni cistiche che hanno liquido all'interno. Molto spesso, la causa di questa poliposi è l'iperplasia endometriale;
  3. Adenomatosi: contengono strutture cellulari alterate atipiche. Formazioni simili sono inclini alla malignità;
  4. Ghiandolare-fibroso - consistono in una miscela di tessuto connettivo e strutture cellulari ghiandolari;
  5. Placentare - tali formazioni polipose si formano nelle donne dopo il parto se le cellule placentare rimangono nella cavità uterina, da cui si sviluppano successivamente i polipi.

Sintomi e segni

I polipi uterini a volte possono svilupparsi in modo latente, cioè segretamente, ma ancora nel tempo, la patologia acquisisce un insieme caratteristico di sintomi, che sono i seguenti:

  • Quando termina lo stadio latente dello sviluppo, il paziente inizia a preoccuparsi di sanguinamento dall'utero di natura disfunzionale di tipo aciclico o ciclico. Le mestruazioni diventano abbondanti e dolorose e le perdite vaginali brunastre le disturbano;
  • Eventuali contatti sessuali causano disagio e dolore, e dopo di loro anche lo spotting è inquietante;
  • I pazienti in età menopausale hanno sanguinamenti insoliti;
  • La frequente perdita di sangue provoca lo sviluppo di carenza di ferro, a volte manifestata da forme anemiche molto gravi. La paziente allo stesso tempo sperimenta spesso debolezza, vertigini, la sua pelle acquisisce tonalità pallide;
  • Se i polipi multipli o singoli raggiungono grandi dimensioni, il paziente è preoccupato per i dolori localizzati appena sopra la regione pubica. I sintomi dolorosi possono infastidire costantemente ed essere doloranti in natura, e in alcuni pazienti il ​​dolore è crampo e si verifica periodicamente;
  • Spesso, la poliposi endometriale nelle donne è accompagnata dal rilascio di bianchi mucosi vaginali;
  • I polipi possono causare aborti spontanei e infertilità, quindi, con tali problemi, è necessario sottoporsi all'esame necessario per la poliposi.

Le patologie uterine come l'endometriosi, le formazioni miomatose sono caratterizzate da sintomi simili, quindi è necessaria una diagnosi qualificata per identificare la malattia.

Qual è la malattia pericolosa??

Nonostante la loro origine benigna, i polipi possono rappresentare una minaccia per la salute delle donne. Tra le conseguenze più "innocue", gli esperti evidenziano il fallimento cronico delle mestruazioni.

Ma la poliposi endometriale può anche provocare problemi più gravi come la gravidanza complicata, l'infertilità o la nascita di un polipo. Quest'ultimo caso può portare alla rimozione del corpo uterino..

La conseguenza più pericolosa del polipo può essere la malignità, quando il tumore degenera in una formazione maligna. Pertanto, i polipi richiedono una supervisione medica obbligatoria.

Polipo nell'utero e gravidanza

Le formazioni polipose possono provocare infertilità o aborto spontaneo, quindi sono molto pericolose per la gravidanza. L'opzione ideale è rimuovere i polipi prima della gravidanza.

Dopo la rimozione, si raccomanda al paziente di astenersi dalla gravidanza per circa un altro anno. Tuttavia, capita spesso che tali escrescenze vengano rilevate quando una donna è già in una posizione.

Gli esperti considerano questa combinazione non molto piacevole, ma anche non tragica. Se una donna era in grado di rimanere incinta in presenza di poliposi, la gravidanza di solito procede senza ulteriori complicazioni.

Certo, ci sono rischi di aborto, ma tutto dipende dalla situazione specifica. In ogni caso, dopo la nascita del bambino, i polipi vengono rimossi.

A volte formazioni polipose si formano nel corpo uterino dopo il parto. Di solito i polipi della placenta compaiono nel sito dei residui della placenta. In questa situazione, dopo il parto, una donna di circa tre settimane è preoccupata per un forte sanguinamento uterino..

I polipi placentare vengono rimossi chirurgicamente insieme ai resti della placenta, quindi viene eseguito il curettage..

Dimensioni di crescita e quanto velocemente può crescere?

I polipi uterini possono avere varie dimensioni da 1 a 30 mm, sebbene il più delle volte tali formazioni non superino i 10 mm.

Il polipo potrebbe non crescere a lungo e non causare problemi al paziente, ma in presenza di fattori provocatori come carenza di progesterone, gravidanza, aborto, curettage, la crescita della poliposi può aumentare.

Diagnostica

Dopo un esame fisico, il paziente viene inviato per le procedure diagnostiche:

  1. Procedura ad ultrasuoni;
  2. Diagnosi isteroscopica;
  3. raschiando;
  4. Metrografia - Esame a raggi X della cavità uterina.

Diagnosi ecografica di un polipo nell'utero

Se necessario, la diagnosi di polipi uterini è integrata da altri studi..

Trattamento educativo

Il modo principale per sbarazzarsi dei polipi uterini è la rimozione endoscopica..

La polipectomia viene eseguita durante l'isteroscopia. Di solito la procedura viene eseguita 2-3 giorni dopo le mestruazioni. Tali periodi sono spiegati dal fatto che durante questo periodo lo strato endometriale è sottile e le formazioni polifere sono chiaramente visibili. La rimozione viene eseguita da un anello elettrico e il luogo di separazione viene cauterizzato.

Se le lesioni sono piccole, il medico può raccomandare un trattamento ormonale. I farmaci contenenti ormoni possono ridurre la produzione di estrogeni e, al contrario, i livelli di progesterone aumentano..

Di conseguenza, le cause ormonali della poliposi vengono eliminate, le formazioni si seccano e lasciano l'utero durante le successive mestruazioni.

Se la poliposi si verifica a causa dell'infiammazione dell'endometrio, viene indicata la terapia antibiotica..

Con la natura multipla della poliposi, la terapia può essere integrata dal curettage endometriale in quelle aree in cui vi sono accumuli di polipi. Dopo il curettage, le aree danneggiate vengono disinfettate con una soluzione speciale. I polipi rimossi vengono inviati per istologia.

Recensioni di trattamento

Victoria:

Anastasia:

Informazioni sulla ricaduta

Non c'è modo di trattare la poliposi uterina, che proteggerebbe al 100% dalla ricorrenza della patologia. In quasi ogni 10 pazienti, dopo aver rimosso con successo la crescita, si verifica la sua riformazione..

A volte una ricaduta della poliposi endometriale indica una rimozione della formazione di scarsa qualità o un'alta probabilità di malignità. Per determinare le cause della ricaduta, il paziente di solito viene sottoposto a un curettage diagnostico, in base ai risultati di cui viene prescritta un'ulteriore terapia.

Non esiste una prevenzione specifica dei polipi, quindi le principali misure per prevenire tali formazioni comportano l'esclusione di fattori provocatori:

  • Normalizzazione dei livelli ormonali, mestruazioni e ovulazione;
  • Evitare l'uso prolungato della contraccezione ormonale;
  • Visita annuale dal ginecologo;
  • Controllo del peso corporeo, se necessario, diete e attività fisica per la perdita di peso;
  • L'esclusione di interventi intrauterini come l'aborto, il curettage, ecc..

Come risultato del seguire tali raccomandazioni, è possibile evitare lo sviluppo di polipi.

Video su come appare un polipo uterino su un'ecografia:

Polipi nell'utero (endometrio): cause, sintomi, trattamento

I polipi nell'utero sono escrescenze benigne singole o multiple che si formano quando i tessuti della mucosa endometriale crescono.

  1. Un polipo nella cavità uterina è chiamato nodo del tessuto endometriale. La crescita nel canale del collo uterino è chiamata il polipo del canale cervicale.
  2. Il polipo endometriale nell'utero sembra una crescita arrotondata sulla mucosa da 2 a 3 mm a 2-4 cm (o più) di dimensioni.
  3. Le neoplasie possono avere una base larga o connettersi al tessuto della mucosa attraverso la cosiddetta gamba, perforata da un gran numero di vasi e facilmente sanguinante quando danneggiata.
  4. Grandi formazioni rimangono all'interno della cavità uterina, ma possono appendere nella vagina.
  5. Una condizione in cui si trovano più escrescenze nell'utero è definita poliposi endometriale.
  6. I polipi uterini sono considerati una condizione che precede la degenerazione cancerosa delle cellule, poiché in determinate circostanze possono degenerare in tumori maligni (cancro).
  7. La malattia viene rilevata nel 25% delle donne a cui vengono diagnosticati cambiamenti benigni nella mucosa uterina. Più spesso, si formano polipi endometriali di età compresa tra 30 e 35-50 anni. Tuttavia, vengono rilevati anche in pazienti nulliparosi e nelle donne in postmenopausa.

Secondo la struttura, si distinguono i seguenti tipi di formazioni tissutali:

  1. Polipo ghiandolare nell'utero, formato da cellule ghiandolari dell'endometrio.
  2. Polipo fibroso formato da fibre fibrose del tessuto connettivo. Questo tipo è tipico per i pazienti dai 42 ai 47 anni. Nel 14-16% dei casi diagnosticati in donne sotto i 40 anni.
  3. Neoplasie ghiandolari-fibrose, la cui struttura è costituita da strutture ghiandolari interconnesse da fibre fibrose.
  4. Formazioni adenomatose in cui si osservano focolai con una struttura tissutale modificata e presenza di cellule atipiche.

I polipi adenomatosi sono considerati le formazioni più pericolose in termini di trasformazione maligna. Nel 20% dei casi, tali strutture si trasformano in tumori cancerosi. Tali neoplasie dovrebbero essere rimosse anche in assenza di sintomi spiacevoli. La probabilità di degenerazione maligna di questo tipo di polipi uterini aumenta se al paziente viene diagnosticata:

  • malattie croniche del fegato e della tiroide;
  • infezioni urinarie a lungo termine;
  • obesità, diabete.

Le cause

Finora, i medici non hanno identificato con precisione tutte le cause della formazione di polipi nell'utero. Ma gli studi dimostrano che la crescita eccessiva del tessuto mucoso può essere innescata da una serie di fattori. Tra le principali cause dell'aspetto del polipo endometriale, gli esperti distinguono quanto segue:

  1. Squilibrio ormonale che porta a un cambiamento nella struttura della mucosa uterina. Molto spesso, cambiamenti diffusi nell'utero sono associati ad una maggiore secrezione di estrogeni nella carenza di progesterone. Disturbi simili possono verificarsi durante la gravidanza, la pubertà, la menopausa, quando c'è un aumento o un declino nella produzione di ormoni sessuali.
  2. Infiammazione del rivestimento interno dell'utero (endometrite, cervicite).
  3. Endometriosi, mioma o cisti uterina.
  4. Danni alla mucosa durante le procedure diagnostiche e chirurgiche, durante il parto e l'aborto.
  5. Erosione, cheratinizzazione dell'epitelio del collo uterino.
  6. Processi infiammatori nelle ovaie (annessite).
  7. Candidosi, infezioni genito-urinarie (tricomoniasi, clamidia, ureaplasmosis, papillomavirus, herpes genitale, gonorrea).

Malattie concomitanti come malattie endocrine e autoimmuni, obesità, stress prolungato, inclusa la corrente latente (latente), condizioni depressive aumentano il rischio di proliferazione della mucosa.

Sintomi

Non ci sono segni specifici di poliposi uterina, poiché in molti modi sono molto simili ai sintomi di altre malattie ginecologiche.

Se le neoplasie sono piccole (fino a 3-5 mm), generalmente non causano manifestazioni spiacevoli, escludendo più escrescenze nel canale cervicale.

Dei sintomi più comuni dei polipi nell'utero nelle donne con la loro crescita, si dovrebbe distinguere:

  • disegnando dolori nell'addome inferiore;
  • contatti intimi dolorosi;
  • debole individuazione tra le mestruazioni e dopo i rapporti sessuali;
  • violazione del ciclo mensile;
  • l'impossibilità del concepimento;
  • aumento periodico della temperatura a 37,3 gradi.

Diagnosi di polipi

È necessario uno studio della mucosa dell'utero e del canale cervicale al fine di sviluppare il regime terapeutico corretto, risolvere la questione della necessità di un intervento chirurgico e prevenire i processi del cancro.

I metodi hardware più comuni:

  1. Procedura ad ultrasuoni. All'ecografia, un medico diagnostico può rilevare un polipo endometriale, se le sue dimensioni superano 9-10 mm, determinare il numero di escrescenze, la loro localizzazione, struttura, tasso di crescita.
  2. Isteroscopia. La tecnica prevede l'introduzione attraverso il canale cervicale di un tubo flessibile (fibroscopio) dotato di una microcamera, con l'aiuto del quale il medico esaminerà in dettaglio le escrescenze polipose, il loro numero, dimensione, posizione delle gambe, focolai infiammatori. Durante l'esame, è possibile prelevare un frammento di tessuto di una crescita anomala per l'esame microscopico (biopsia) al fine di rilevare cambiamenti maligni.
  3. L'isterografia (metrografia) è un tipo di radiografia del contrasto in cui un agente di contrasto viene iniettato nella cavità uterina e viene scattata una foto. Con questo metodo, viene rilevata solo la presenza di polipi, ma la loro struttura non può essere determinata.
  4. Imaging a risonanza magnetica e calcolata (CT e MRI). Metodi costosi, ma i più affidabili che forniscono le massime informazioni sui cambiamenti nei tessuti della mucosa uterina, sulla posizione del polipo, sul grado di crescita nell'endometrio e sull'inizio delle trasformazioni del cancro. Di solito sono prescritti per sospetto cancro.

Polipi endometriali: sintomi, diagnosi, trattamento a Krasnoyarsk

MOTIVI, SINTOMI, DIAGNOSTICA E TRATTAMENTO DEI POLIPI ENDOMETRICI.

Polipo endometriale (polipo della cavità uterina) - iperplasia endometriale focale (area limitata) (mucosa uterina).

Iperplasia endometriale - proliferazione eccessiva del tessuto endometriale, quando i focolai dell'iperplasia parlano molto della poliposi endometriale.

Il polipo può essere sospettato dagli ultrasuoni, rimosso dall'isteroscopia, il trattamento è prescritto solo sulla base di una conclusione istologica.

Cause e classificazione dei polipi endometriali

Nella prima fase del ciclo mestruale, sotto l'influenza degli ormoni sessuali, le cellule ghiandolari della cavità uterina si dividono intensamente - l'endometrio cresce. Alla fine del ciclo, uno strato invaso dell'endometrio viene rifiutato ed escreto dall'utero insieme al sangue mestruale. Questo processo è regolato a livello cellulare e dipende da molti fattori, incluso il livello degli ormoni sessuali.

L'endometrio (mucosa della cavità uterina) è costituito da tessuti ghiandolari, connettivi (fibrosi) e vasi sanguigni. La percentuale di questi tessuti nel polipo endometriale determinerà il tipo di struttura e il metodo di trattamento. La stragrande maggioranza delle formazioni nella struttura ghiandolare-fibrosa e benigna.

Secondo la struttura istologica, i polipi endometriali sono suddivisi nei seguenti tipi:

  1. Polipi ghiandolari:
    • ghiandolare
    • cistica ghiandolare
    • adenomatoso (precanceroso)
  2. Fibroso ghiandolare (misto)
  3. Fibroso
  4. placentare

I polipi ghiandolari dell'endometrio sono osservati nelle donne con mestruazioni conservate e praticamente non si verificano nella postmenopausa, poiché le atrofie del tessuto ghiandolare con un basso livello di ormoni sessuali. Per lo stesso motivo, i polipi fibrosi dell'endometrio sono osservati principalmente nelle donne in postmenopausa..

Foto 1. Polipo endometriale ghiandolare

Un processo infiammatorio lento prolungato nella cavità uterina (endometrite cronica), stimola la sintesi del tessuto connettivo nella mucosa uterina.

A poco a poco, il tessuto ghiandolare viene sostituito dal tessuto connettivo - si sviluppa la fibrosi, i processi di rigetto dell'endometrio vengono interrotti.

La sezione non strappante della mucosa cresce con i vasi sanguigni - si forma un polipo endometriale fibroso ghiandolare.

Foto 2. Polipo ferro-fibroso dell'endometrio

Foto 3. Polipo endometriale fibroso

Un polipo placentare è sempre formato da frammenti dell'uovo fetale che rimangono nell'utero dopo il parto o l'aborto. Nel tempo, degenera in fibroso.

Foto 4. Polipo endometriale placentare

Foto 5. Polipo endometriale adenomatoso (precanceroso)

Quando viene determinato più di un polipo nella cavità uterina, parlano di poliposi endometriale.

Foto 5. Poliposi endometriale

Sintomi del polipo endometriale

La presenza e la gravità dei sintomi dipende dalle dimensioni del polipo, dalla sua struttura, dalla posizione nella cavità uterina e dalla patologia ginecologica associata.

  1. Cambiamenti nella natura delle mestruazioni:
    • Allungamento delle mestruazioni;
    • Individuare dopo le mestruazioni;
    • Mestruazioni pesanti, con coaguli;
  2. Sanguinamento intermestruale;
  3. Infertilità: la formazione nella cavità uterina, come dispositivo intrauterino impedisce l'impianto dell'ovulo;
  4. Disegnare dolori nell'addome inferiore.

I sintomi elencati non sono specifici e sono caratteristici di altre malattie ginecologiche.

Reclami e sintomi clinici in pazienti con polipo endometriale possono essere assenti. Spesso l'educazione diventa una scoperta accidentale su un'ecografia preventiva degli organi pelvici.

Diagnosi di polipi uterini

Lo standard per la diagnosi dei processi iperplastici endometriali è l'esame ecografico degli organi pelvici (utero e appendici) e l'isteroscopia diagnostica. L'esame ginecologico sulla sedia non è informativo. All'esame, puoi vedere il polipo della cervice e solo quando la formazione è grande e lascia il canale cervicale nella vagina.

Procedura ad ultrasuoni

L'ecografia transvaginale degli organi pelvici nel giorno 6-7 del ciclo mestruale consente di identificare polipi densi fibrosi e fibrosi ghiandolari dell'endometrio.

Foto 7. Polipo endometriale sugli ultrasuoni

I polipi ghiandolari hanno una struttura simile all'endometrio normale, hanno una consistenza morbida, sono compressi dalle pareti dell'utero e, a piccole dimensioni, sono indistinguibili dall'endometrio normale.

In presenza di sintomi e in assenza di segni di patologia endometriale nel 5-7 ° giorno del ciclo mestruale, si consiglia di condurre un secondo esame ecografico il 12-14 ° giorno.

A questo punto, il polipo ghiandolare crescerà, aumenterà di dimensioni e diventerà determinato.

L'ecografia più informativa è l'ecoisterosalpingoscopia (ECCH), un'ecografia con contrasto della cavità uterina. La cavità uterina è riempita di soluzione salina, si espande, il polipo prende la sua forma naturale ed è contornato su uno sfondo di liquido di contrasto.

Foto 8. Polipo endometriale all'ecosisterosalpingoscopia

Risultati ecografici: “Sospetto di patologia focale dell'endometrio. Cambiamenti strutturali nell'endometrio. Sospetto di polipo endometriale "- è un'indicazione per isteroscopia diagnostica con rimozione del polipo e biopsia endometriale mirata con successivo esame istologico.

Isteroscopia diagnostica

Dopo l'ecografia, viene eseguita un'isteroscopia diagnostica: un esame endoscopico della cavità uterina. L'isteroscopia diagnostica consente di confermare visivamente o escludere un polipo uterino.

Selezione video "Polipi endometriali"

Se viene rilevato un polipo endometriale durante l'isteroscopia, viene rimosso - isteroresectoscopia. Se il polipo uterino non è confermato dall'isteroscopia, viene eseguita una biopsia mirata endometriale nella posizione descritta nel protocollo ecografico.

I risultati di ultrasuoni e isteroscopici non sono una diagnosi. La diagnosi finale viene fatta solo dopo la rimozione della formazione e il chiarimento della sua struttura istologica.

Trattamento di polipi uterini

Primo stadio del trattamento

Il primo passo è rimuovere il polipo sotto il controllo della visione - per condurre un'isteroscopia (isteroresectoscopia). Solo in questo modo è possibile rimuovere completamente il polipo. Tutte le formazioni rimosse e i campioni di biopsia vengono inviati per l'esame istologico: viene determinato il tipo di struttura del polipo.

Seconda fase del trattamento

Nella seconda fase, il trattamento è prescritto secondo la conclusione istologica. La struttura istologica dei polipi endometriali è diversa e il trattamento che ha aiutato un amico potrebbe non essere efficace nel tuo caso!

I polipi ghiandolari dell'endometrio sono trattati con farmaci ormonali e anti-ormonali, viene inoltre prescritta una terapia epigenetica e il ciclo mestruale viene corretto..

Con i polipi fibrosi, ghiandolari-fibrosi e placentare, gli ormoni non sono efficaci, il trattamento anti-infiammatorio, l'immunocorrezione, la fisioterapia.

L'efficacia del trattamento è monitorata dopo 3 mesi. Vengono eseguiti l'esame ecografico di controllo e l'isteroscopia diagnostica con biopsia endometriale. Per 2 anni, i pazienti sono sotto osservazione e sottoposti a ultrasuoni pelvici ogni 6 mesi.

previsione

La previsione è favorevole. Le formazioni fibrose e ghiandolari-fibrose sono benigne, degenerate ghiandolari in maligne nel 3% dei casi. La ricaduta del polipo endometriale si verifica a seguito della rimozione incompleta del polipo durante il curettage cieco delle pareti della cavità uterina, nonché se la seconda fase del trattamento non è stata eseguita.

Per fissare un appuntamento

Poliposi uterina: manifestazione della malattia e trattamento

La poliposi uterina oggi è un evento abbastanza comune. È un'iperplasia focale dell'endometrio dell'organo, caratterizzata dalla proliferazione della mucosa da neoplasie (polipi) che sono benigne.

Il polipo sembra una crescita a forma rotonda sulla gamba (la base può essere sottile o spessa). Nella maggior parte dei casi, lo sviluppo della poliposi nell'utero è un processo che non minaccia la vita di una donna, ma tende a trasformarsi in cancro (il rischio di diventare maligno è dell'1-2%).

Caratteristiche della patologia e delle sue varietà

Caratteristiche del processo patologico

Il processo patologico può essere diagnosticato nelle donne a qualsiasi età, a partire da 11-12 anni (cioè dopo l'inizio della pubertà). Il picco si osserva in pazienti di età superiore a 45 anni (nel periodo di premenopausa).
I polipi possono essere singoli e multipli (chiamati poliposi)..

Le dimensioni della neoplasia variano da pochi millimetri a 2-3 cm. In apparenza sembrano più cilindri con una superficie porosa, possono essere di colore giallastro o bordeaux con una tinta viola. Si distinguono per una membrana molto sottile attraverso la quale sono chiaramente visibili i vasi sanguigni che alimentano la neoplasia..

Ogni polipo è costituito da un canale vascolare centrale, ghiandole endometriali e stroma.

La classificazione principale dei polipi si basa sulla posizione e sulla morfologia.

  1. Nella posizione in cui sono separati, in base al focus della localizzazione, quindi, succede: poliposi della cervice e del corpo dell'organo.
  2. Secondo il tipo morfologico, sono:
  • ghiandolare (formata nei tessuti dell'endometrio dalle cellule delle sue ghiandole). Si chiama anche poliposi endometriale uterina, principalmente questo tipo di patologia si osserva nelle ragazze giovani;
  • fibroso (sono formati da cellule del tessuto connettivo). Molto spesso vengono diagnosticati in donne di età superiore ai 45 anni;
  • ghiandolare-fibroso (questo tipo misto è più spesso diagnosticato nelle donne dopo 30-35 anni);
  • placentare (casi più rari, si sviluppano se, dopo il parto o una gravidanza interrotta spontaneamente, una particella di tessuto placentare rimane nel corpo della donna). Si riferiscono a neoplasie pericolose che causano gravi conseguenze, fino alla sterilità;
  • adenomatoso (tale poliposi dell'utero o della cavità cervicale è la più pericolosa, sono queste neoplasie che si trasformano in maligne). Questa è una condizione precancerosa..

Polipo endometriale - tipi, cause e metodi di trattamento

Un polipo endometriale è un tumore benigno nella cavità uterina. Se ci sono molte di queste formazioni nell'organo, allora parlano di poliposi uterina. Le neoplasie crescono dallo strato interno basale dell'endometrio.

Colpisce sia le donne in età riproduttiva che quelle in menopausa. Con la poliposi uterina si verifica l'iperplasia della sua mucosa.

Sotto l'influenza di fattori mutageni, i polipi possono essere maligni, cioè degenerare in una neoplasia maligna.

Varietà di polipi

Prima di tutto, parliamo di cosa consistono i polipi cellulari e di quale sia la loro struttura. Un polipo di solito è costituito da cellule epiteliali. Ha parti come il corpo e la gamba. Si distinguono i seguenti tipi di polipi:

• ghiandolare; • fibroso; • ghiandolare-fibroso; • adenomatoso.

Il polipo endometriale ghiandolare, il cui trattamento viene effettuato in ginecologia, è costituito da una base e da un epitelio ghiandolare. Il polipo endometriale fibroso costituisce cellule del tessuto connettivo.

La composizione dei polipi fibrosi ghiandolari comprende sia elementi del tessuto connettivo sia cellule dell'epitelio ghiandolare.

Gli elementi principali dei polipi adenomatosi sono anche l'epitelio ghiandolare, ma all'esame istologico trovano cellule con segni di atipia.

Fattori eziologici nella formazione di polipi

La poliposi uterina è una malattia multifattoriale che si sviluppa sotto l'influenza di molte cause. La formazione di polipi della mucosa uterina si verifica a causa di tali momenti:

• squilibrio tra ormoni progesterone ed estrogeni; • trauma cronico all'endometrio da parte del dispositivo intrauterino; • frequente curettage diagnostico o interruzione della gravidanza; • parto, in cui la placenta non viene completamente rimossa, nonché aborti spontanei e aborti frequenti; • alcune malattie somatiche accompagnate da uno squilibrio ormonale; • riduzione di fattori di protezione specifici e non specifici; • ipertensione arteriosa incontrollata • alcune malattie infettive e processi infiammatori degli organi pelvici.

Non sempre una donna può sospettare di avere l'iperplasia o un polipo endometriale. I piccoli polipi non si manifestano in alcun modo.

Una donna può contattare un ginecologo per eventuali reclami o venire per un esame di routine e troverà un polipo. A volte questa patologia viene rilevata dagli ultrasuoni.

Tuttavia, nella maggior parte dei casi con polipi uterini, è possibile rilevare un numero sufficiente di sintomi patognomonici che consentono di sospettare che qualcosa non vada..

Quali sono i sintomi più caratteristici dei polipi endometriali? Prima di tutto, una donna si lamenta della presenza di dolori crampi nell'addome inferiore, che si intensificano durante il coito o compaiono immediatamente dopo il rapporto sessuale. Nei pazienti in età riproduttiva con un ciclo invariato, aumenta l'intensità e il volume della scarica durante le mestruazioni.

Le menorragie abbastanza spesso portano all'anemia. Una donna si sente costantemente stanca, il mal di testa, la debolezza generale la preoccupano. La pelle e le mucose visibili diventano pallide, sotto gli occhi puoi vedere le occhiaie. Anche unghie e capelli cadono. Ipotensione e tachicardia portano a vertigini e stati di collasso.

Nelle donne in postmenopausa, una o due volte ci saranno perdite dal tratto genitale, a cui non presta alcuna attenzione. Se il polipo diventa grande, potrebbe apparire la leucorrea. Dopo il coito, è possibile uno scarso scarico con una miscela di sangue.

Polipo endometriale e gravidanza

La gravidanza con polipo endometriale uterino è sempre problematica. Le donne con poliposi uterina non possono concepire. Se si verifica il concepimento, è improbabile che l'embrione possa essere impiantato in una mucosa uterina patologicamente modificata. Bene, nel caso in cui si verifichi una gravidanza, il rischio di aborto è elevato.

Abbastanza spesso, le donne considerano il sanguinamento che si verifica a causa di un polipo come una minaccia di aborto nelle prime fasi. In ogni caso, una donna con sanguinamento uterino dovrebbe consultare uno specialista. Una cosa è chiara, in ogni caso, in presenza di sanguinamento uterino, una donna dovrebbe consultare un ginecologo.

Dopo la rimozione del polipo endometriale, è possibile la gravidanza. Il trattamento del polipo endometriale con rimedi popolari deve essere effettuato solo in presenza di piccoli tumori. Dopo questo trattamento, aumentano le possibilità di rimanere incinta.

Metodi per la diagnosi del polipo endometriale

Prima di tutto, il ginecologo a cui la donna si è rivolta per una consultazione dovrebbe intervistarla. Dopo aver raccolto un'anamnesi, viene esaminato un paziente, incluso un esame ginecologico bimanuale.

Successivamente, una donna viene guardata negli specchi. Durante tale esame, si possono trovare polipi endometriali che si trovano nel collo del canale cervicale.

In futuro verranno utilizzati i seguenti metodi di ricerca:

• isteroscopia; • ecoscopia uterina (ultrasuoni) mediante sonda vaginale; • biopsia seguita da esame istologico del farmaco; • TC e risonanza magnetica (secondo le indicazioni).

L'isteroscopia è un metodo diagnostico che viene eseguito in anestesia generale. Il medico introduce una telecamera ottica nella cavità uterina ed esamina l'endometrio usando l'ottica a fibre ottiche. Durante questa manipolazione, è possibile rimuovere il polipo.

In alcuni casi, usando un isteroscopio, un pezzo di tessuto viene prelevato da un'area sospetta della mucosa uterina, che viene inviato per l'esame istologico.

Questo ci consente di escludere la natura maligna della neoplasia. Il modo più moderno di prelevare materiale per l'esame endometriale è una biopsia con pipetta.

Questo metodo è il più indolore, sicuro e il più breve nel tempo..

Pipel è uno speciale tubo di plastica, di diametro sottile, che ha un piccolo pistone. Con il suo aiuto, l'endometrio viene assorbito per l'imminente studio del materiale. L'intera procedura non dura più di trenta secondi.

Il polipo uterino può essere visto durante l'ecografia, che viene eseguita utilizzando una sonda vaginale. Ciò consente di effettuare una diagnosi preliminare. Computer e risonanza magnetica eseguita con più polipi.

Metodi per il trattamento della poliposi endometriale

Nella maggior parte dei casi, la chirurgia viene eseguita per trattare i polipi endometriali. Il polipo uterino può essere rimosso durante l'isteroscopia. Il medico rimuove la patologia e curula la mucosa uterina sotto il controllo della telecamera isteroscopica.

Se trova un grande polipo, allora può semplicemente svitarlo. Dopo la rimozione del polipo endometriale, il materiale risultante viene inviato a un laboratorio istologico.

Cauterizzare il punto di attacco del polipo con azoto liquido o un elettrocoagulatore.

È anche possibile eseguire la coagulazione laser o la criodistruzione del polipo. Dopo il trattamento del polipo endometriale, il terzo giorno dopo la sua rimozione, viene eseguita un'ecoscopia di controllo dell'utero. E che tipo di tattiche scegliere in futuro, determinerà il medico, dopo aver ricevuto i risultati di un esame istologico.

Nel caso in cui venga rilevato un polipo endometriale fibroso in istologia, il trattamento viene completato. Se si scopre che il paziente ha un polipo endometriale fibroso-ghiandolare, viene prescritto un trattamento per normalizzare lo sfondo ormonale. In presenza di neoplasie ghiandolari e fibro-ghiandolari, a un paziente di qualsiasi età devono essere prescritti farmaci ormonali.

Per le donne la cui età non supera i trenta anni, sono prescritti contraccettivi orali combinati per il trattamento dei polipi endometriali. Dopo trent'anni, ai pazienti dovrebbero essere prescritti gestageni. Se una donna non pianifica una gravidanza nei prossimi cinque anni, è consigliabile per lei mettere la spirale ormonale Mirena.

Un approccio più rigido al trattamento di un polipo adenomatoso. Se la paziente è in menopausa o prima della menopausa, le viene chiesto di eseguire l'estirpazione uterina (rimozione).

Se si sospetta la malignità del polipo o disturbi disormonali, l'utero con ovaie deve essere rimosso.

Se una donna è in età riproduttiva e sta pianificando una gravidanza, l'intervento chirurgico deve essere posticipato e provare la terapia ormonale.

Nel periodo postoperatorio, vengono prescritti antibiotici per la prevenzione di complicanze infettive con uno scopo profilattico. Per dieci giorni, una donna dovrebbe aderire a una dieta: mangiare cibi a basso contenuto calorico.

Trattamento alternativo del polipo endometriale

Spesso nelle donne sorge la domanda: è possibile trattare il polipo endometriale con rimedi popolari. In linea di principio, è possibile. Ma prima, è necessario contattare un ginecologo, sottoporsi a un esame appropriato, eseguire un esame istologico. Solo dopo questo, insieme al medico dovrebbe determinare le tattiche del trattamento.

Qual è il trattamento alternativo per il polipo endometriale? La medicina tradizionale offre molti metodi per trattare questa malattia. Quindi, la pulizia viene effettuata con un decotto di celidonia, erba di San Giovanni, calendula, linfa del corpo. Dicono che un decotto di cicuta, infusi di shiitaka o funghi chaka, che anche una donna dovrebbe fare la doccia, aiuti dai polipi uterini.

Inoltre, i guaritori raccomandano di introdurre tamponi di aglio nella vagina, prendendo decotti di varie erbe all'interno. I rimedi popolari del polipo endometriale possono essere trattati, ma non il fatto che il trattamento avrà successo. E non dimenticare che i polipi endometriali sono capaci di malignità. Pertanto, il trattamento deve essere effettuato sotto la supervisione di un ginecologo.

Se è necessario diagnosticare o trattare i polipi endometriali, contattare il "Centro IVF" Nalchik. I nostri esperti effettueranno l'esame necessario e offriranno il metodo di trattamento meno traumatico. Adottiamo un approccio individuale al trattamento dei polipi uterini.

Le cause della formazione e i metodi di trattamento dei polipi cervicali

Un polipo sulla cervice è una neoplasia di natura benigna, formata a causa dell'eccessiva proliferazione della mucosa nel canale cervicale.

La crescita nella cervice stessa non rappresenta una minaccia per la vita, ma senza un trattamento tempestivo, può provocare una serie di disturbi degli organi riproduttivi, causando infertilità.

C'è anche la possibilità che un tumore benigno diventi un cancro.

Ragioni per la formazione

Perché si verificano i polipi non è noto per certo, ma ci sono fattori provocatori che aumentano la probabilità di sviluppare una formazione patologica sulla mucosa, questi includono:

  • la presenza di malattie infettive che si verificano in forma cronica;
  • insufficienza ormonale;
  • endometrite;
  • cervicite;
  • virus del papilloma umano;
  • danno meccanico allo strato mucoso del canale cervicale durante manipolazioni ginecologiche;
  • interruzione chirurgica della gravidanza;
  • erosione.

Quadro clinico

I polipi della cervice hanno segni non specifici. La sintomatologia del processo patologico è ampia e indica disturbi generali da parte degli organi del sistema riproduttivo delle donne. La presenza di una formazione benigna nel collo uterino può manifestarsi con tali segni:

  1. Scarico vaginale: si verifica principalmente dopo il sesso o durante l'intimità. La comparsa di secrezioni è associata a un trauma di polipi che iniziano a sanguinare un po '. Le perdite vaginali sono pericolose? Un tale segno può causare molti inconvenienti a una donna e se questo sintomo si verifica nelle donne in postmenopausa, ciò può indicare che le crescite degenerano in formazioni maligne..
  2. Dolore La poliposi provoca dolore nella parte inferiore dell'addome, che si estende alla parte bassa della schiena. Sensazioni spiacevoli si verificano durante il rapporto sessuale.
  3. Fallimento del ciclo mestruale. La poliposi provoca forti emorragie durante le mestruazioni. Ciò è dovuto al fatto che con la crescita della mucosa nel canale cervicale, aumenta la produzione dell'ormone femminile estrogeno. Le mestruazioni pesanti portano allo sviluppo di anemia da carenza di ferro.

La poliposi è la causa dell'infertilità. L'incapacità di concepire un bambino per un lungo periodo con una vita intima regolare è una delle manifestazioni della poliposi.

  1. Il polipo fibroso - formato sul tessuto connettivo dello strato uterino endometriale, potrebbe non manifestarsi a lungo. Il quadro sintomatico si presenta principalmente in menopausa.

La probabilità di degenerazione in un tumore di natura maligna è massima. Fibroso ghiandolare - formato dal tessuto connettivo e ghiandolare dell'endometrio. La dimensione della formazione patologica di questo tipo raggiunge i 2 cm.

Il trattamento è un farmaco, include l'uso di farmaci ormonali. La probabilità di recidiva persiste dopo la terapia, pertanto è necessaria una diagnosi periodica. Ghiandolare: il tipo di patologia meno pericoloso.

Si forma una formazione sullo strato uterino mucoso, le dimensioni sono piccole. La patologia si verifica principalmente nelle ragazze e nelle donne in età riproduttiva. La probabilità di degenerazione in oncopatologia è minima. Atipico - cause sconosciute.

Formazioni di questo tipo raggiungono dimensioni molto grandi, i rischi di degenerazione in un tumore maligno sono massimi. Terapia - rimozione chirurgica seguita da chemioterapia.

Diagnostica

Sanguinamento uterino, periodi pesanti, dolore nell'addome inferiore e disagio durante i rapporti sessuali sono un motivo per contattare immediatamente un medico. Se c'è il sospetto di polipi, il medico effettua un esame ginecologico del paziente sulla sedia, durante il quale viene rilevata la presenza di una crescita. Che aspetto ha un polipo della cervice, puoi vedere sulla foto.

Per chiarire la diagnosi iniziale, determinare il tipo di processo patologico e la fase del suo sviluppo, vengono eseguite ulteriori diagnosi, tra cui:

  • Ultrasuoni degli organi situati nel bacino: questo metodo diagnostico consente di vedere la posizione esatta della crescita e le sue dimensioni;
  • colposcopia: durante questa procedura viene inserito uno speciale dispositivo colposcopio attraverso la vagina, questo è il metodo diagnostico più informativo;
  • isteroscopia: una tecnica di visualizzazione con la quale è possibile identificare la presenza di complicanze.

Sulla base dei risultati diagnostici, il medico determina i metodi di trattamento del polipo sulla cervice.

terapie

I sintomi e il trattamento della patologia uterina poliposa sono strettamente correlati. Nelle fasi iniziali dello sviluppo del processo patologico, terapia farmacologica.

È probabile che le escrescenze ricadano, quindi una donna dovrà eseguire un trattamento completo dei polipi cervicali e successivamente sottoporsi periodicamente a un esame di routine da un ginecologo.

Terapia farmacologica

I farmaci comprendono l'assunzione dei seguenti gruppi di farmaci:

  • La terapia ormonale è la base per il trattamento della formazione patologica del canale cervicale. Per normalizzare la produzione di alcuni ormoni, eliminare il quadro sintomatico della poliposi e prevenire un'ulteriore crescita della crescita, vengono prescritti farmaci contraccettivi ormonali e gestageni. Contraccettivi - Yarina, Regulon, Zhanin. Preparazioni di progestinici - Duphaston, Utrozhestan.
  • Gli antibiotici sono usati per trattare le formazioni uterine, le cui cause sono le malattie a trasmissione sessuale. Le medicine vengono selezionate individualmente, a seconda del tipo di microflora patogena.
  • I farmaci antinfiammatori non steroidei sono prescritti in presenza di malattie come annessite, cervicite, che provocano la formazione di polipi. Farmaci raccomandati con spettro d'azione anti-infiammatorio - Ketanov, Diclofenac, Ketaprofen. Droghe iniettabili.
  • Le vitamine sono prescritte per rafforzare il sistema immunitario e saturare il corpo con utili macro e microelementi, in particolare l'enfasi è sul ferro, la cui concentrazione diminuisce a causa di periodi pesanti.

Etnoscienza

Per fermare i sintomi spiacevoli e dolorosi dei polipi cervicali, il trattamento può essere effettuato con metodi alternativi usando vari decotti a base di erbe medicinali.

Ricette consigliate:

  1. Si consiglia di cuocere a vapore un cucchiaio di celidonia tritata con un bicchiere di acqua bollita, insistere fino a completo raffreddamento, filtrare. Inumidire un batuffolo di cotone nel brodo e inserirlo nella vagina per 1 ora;
  2. asciugare un tampone con olio di olivello spinoso (l'olio finito viene venduto in farmacia) e inserirlo nella vagina, lasciandolo tutta la notte;
  3. Prepara 20 grammi di filo tritato in un bicchiere di acqua bollita, insisti per 60 minuti, filtralo. Un tampone immerso nel brodo, tenere nella vagina per 2 ore.

Prima di utilizzare qualsiasi metodo popolare, è necessaria la consultazione di un medico.

Intervento chirurgico

Se ci sono sintomi intensi del polipo cervicale che non possono essere fermati con la terapia farmacologica e i polipi sono pericolosi con dimensioni sempre crescenti, devono essere rimossi immediatamente usando i seguenti metodi:

  1. Isteroscopia: la crescita viene catturata da un gancio speciale, tagliata o svitata. L'operazione viene eseguita sotto il controllo di un dispositivo isteroscopio, attraverso il quale viene trasmesso sullo schermo un video di ciò che sta accadendo. Controindicazioni: gravidanza, malattie infiammatorie acute e infettive, oncologia.
  2. Il metodo di diatermocoagulazione è la rimozione di un coltello elettrico usando una corrente ad alta frequenza. Possibili complicazioni: cicatrici del tessuto, guarigione prolungata, sanguinamento.
  3. Criodistruzione: cauterizzazione con azoto liquido, che porta alla morte della crescita. Gli svantaggi del metodo: la guarigione dura diversi mesi.
  4. Trattamento delle onde radio: la tecnica prevede l'esposizione al polipo mediante onde radio, mentre la formazione del tessuto evapora. I vantaggi del metodo di evaporazione sono l'assenza di rischi di cicatrici, indolore, non influisce sul sistema riproduttivo.
  5. Polipectomia - rimozione di un circuito elettrico mediante un laser. Svantaggio: adatto per rimuovere solo piccole formazioni.

L'amputazione viene eseguita mediante laparoscopia. Indicazione per chirurgia - degenerazione della crescita in una neoplasia maligna.

Possibili complicazioni

Se i polipi sulla cervice non vengono trattati in modo tempestivo, tali formazioni possono aggravare lo squilibrio ormonale, peggiorare le condizioni generali di una donna a causa dello sviluppo di anemia da carenza di ferro.

Qual è il pericolo di un polipo che si alza sulla cervice? La ginecologia conosce abbastanza casi in cui un polipo non trattato è diventato la causa del cancro cervicale, il che ha portato alla necessità di rimuovere l'intero organo genitale.

Ecco perché è così importante consultare immediatamente un medico in merito ai sintomi che compaiono..

Recensioni

Le recensioni di donne indicano che i metodi di trattamento per la poliposi sono selezionati individualmente, ma sono tutti efficaci e aiutano a liberarsi delle escrescenze nella cervice.

Marina, 35 anni

Margarita, 31 anni

Lara, 41 anni

Polipi nell'utero: sintomi e trattamento, cause di formazione e conseguenze

Un polipo è una crescita patologica dei tessuti che sale sopra la mucosa di un organo. Molto spesso, tali formazioni si trovano nello stomaco o nell'intestino, nei passaggi nasali e nei seni nasali.

Tali escrescenze nella cavità uterina e nella cervice causano a una donna molti problemi, a partire da sanguinamento, dolore e infertilità, per finire con un aumentato rischio di cancro.

Qual è il trattamento più efficace per i polipi nell'utero e come evitare la loro ricomparsa? Daria Shirochina 01 novembre 2017

I polipi nella cavità uterina, per loro natura e motivi di formazione, differiscono da simili proliferazioni nel canale cervicale.

Il trattamento è quasi sempre chirurgico. Le crescite polipose si verificano a qualsiasi età, anche nei giovani uomini e donne in menopausa profonda. I sintomi dei polipi nell'utero possono assomigliare alle manifestazioni di un processo maligno, quindi l'atteggiamento nei loro confronti è serio.

Cosa sono

Il termine "polipi" dell'utero significa un ampio gruppo di escrescenze in diverse parti degli organi genitali. A seconda della localizzazione, i polipi nell'utero sono i seguenti:

  • nella cavità uterina - crescere dallo strato interno, endometrio, quindi il secondo nome sono polipi endometriali;
  • nella cervice - può essere localizzato sia in superficie che in profondità nel canale cervicale;
  • in altri luoghi - trovato anche nella vagina, vulva.

Nella cavità uterina

Tutti i polipi che si formano nella cavità uterina provengono dall'endometrio - il rivestimento interno. I seguenti tipi di escrescenze si distinguono in base alla composizione dei tessuti di cui sono composti..

  • Ghiandolare. A volte sono chiamati cistici ghiandolari e funzionali. Sono formati da cellule ghiandolari che dividono attivamente, quindi sono stati di fondo per lo sviluppo del processo oncologico. Crescite polipare ghiandolari secernono una speciale secrezione viscosa, quindi, più spesso di altre sono accompagnate da significative manifestazioni cliniche. Possono degenerare in adenomatosi, con un decorso più maligno. Più spesso formati nelle donne in età riproduttiva sotto l'influenza di un eccessivo background estrogenico, possono andare via da soli.
  • Fibroso Sono formati da cellule del tessuto connettivo, quindi hanno una struttura più densa. Raggiungono spesso taglie grandi. I polipi fibrosi sono più caratteristici delle donne in menopausa, quasi sempre hanno un decorso benigno. Sono insensibili agli ormoni sessuali, hanno natura infiammatoria o dismetabolica.
  • Fibroso ghiandolare. Hanno una struttura mista: sono costituiti sia da tessuto connettivo che ghiandolare. Di solito, la parte più densa del polipo si trova più vicino alla parete uterina e la parte "simil-gelatina" lascia liberamente la cavità. Durante l'escissione di tali escrescenze, un'escissione insufficiente della sola "gamba" porterà a una rapida ricaduta della malattia.
  • Adenomatosa. Occupano una posizione intermedia tra ghiandola e adenocarcinoma dell'utero (cancro dell'utero). Pertanto, il rilevamento di polipi adenomatosi è la base per un esame dettagliato e un trattamento più radicale.
  • placentare Formata in presenza di residui corionici o di placenta nella cavità uterina di una donna. Ciò è possibile dopo il parto (lobi ritardati del posto del bambino), l'aborto (chirurgico, medico e sotto vuoto), gli aborti spontanei e la gravidanza non sviluppata. Dopo la rimozione, non riappaiono.

Puoi anche trovare una divisione in polipi tipici (iperplastici) e atipici (aplastici). Tale diagnosi può essere stabilita solo dopo l'esame istologico del materiale. Atipici hanno segni simili alla crescita maligna, pertanto richiedono un trattamento serio.

I polipi hanno dimensioni e strutture diverse. Queste possono essere formazioni di diversi millimetri o anche fino a 10 cm, in coerenza possono assomigliare alla gelatina o essere dense, come la cartilagine.

Possono essere posizionati "su una gamba" o avere una base larga, come la tuberosità.

Secondo parametri esterni, si può giudicare la benignità del processo, ma la sua natura può essere finalmente stabilita solo dopo l'esame istologico del materiale rimosso.

Nel canale cervicale

Nella cervice sono possibili escrescenze polipose di due tipi:

  • ghiandolare: coperto da un epitelio cilindrico;
  • epidermizzato - coperto di epitelio squamoso stratificato;
  • deciduale: si formano come reazione ai cambiamenti ormonali solo durante la gestazione.

Le escrescenze possono essere concentrate nel canale cervicale (cervicale) e sulla sua superficie. Le dimensioni sono variabili - da 1-2 mm a 3-4 cm. Nella struttura sono spesso di media densità, meno spesso - consistenza cartilaginea o ghiandolare.

Perché crescere

I polipi si verificano principalmente nelle donne dopo 35-30 anni e nella perimenopausa, quando la funzione mestruale termina, si verificano interruzioni ormonali. Ma le giovani ragazze nullipare, così come le donne in menopausa profonda, non sono immuni da questa patologia. Le principali cause della formazione di polipi nell'utero sono le seguenti.

Squilibrio ormonale

I polipi sono formazioni ormone-dipendenti formate sullo sfondo di un eccesso di estrogeni. Solo i fibrotici si verificano indipendentemente dagli ormoni sessuali femminili.

Gli estrogeni sono responsabili del miglioramento della divisione delle cellule endometriali e questi progestinici "inibiscono" questi processi. Con uno squilibrio, si verifica un'eccessiva crescita irregolare dello strato interno dell'utero.

Fluttuazioni simili nei livelli di estrogeni e progestinici si osservano nelle seguenti donne:

Un background ormonale instabile porta alla formazione non solo di polipi, ma anche di processi generalmente iperplastici nell'endometrio (iperplasia) e aumenta anche il rischio di fibromi uterini.

Infiammazione

Si ritiene che sia l'iperplasia endometriale che le escrescenze polipose si formino sul "suolo" dell'infiammazione cronica.

Può essere asettico, ad esempio, sullo sfondo di un dispositivo intrauterino o dopo interventi chirurgici o batterico con un corso latente. Quest'ultimo si verifica quando c'è un'infezione nel tratto genitale..

È l'infiammazione a cui viene attribuito un ruolo significativo nella formazione di polipi nelle donne in menopausa sullo sfondo dell'endometrio già atrofico e dei bassi livelli di ormoni sessuali.

Nella maggior parte dei casi si verificano escrescenze polifere della cervice su uno sfondo di erosione, ectopia, displasia, con deformità cicatriziali o con altri tipi di infiammazione cronica.

Il processo infiammatorio avvia alcune cellule (già danneggiate), inibendo la crescita di altre. Questa irregolarità porta alla formazione di escrescenze sull'endometrio e nel canale cervicale.

lesioni

Qualsiasi danno all'endometrio (dopo l'aborto, il curettage diagnostico, l'isteroscopia) porta alla formazione di microgranuli in cui si precipitano le cellule del sangue - macrofagi, globuli bianchi, linfociti. Per ripristinare la struttura dei tessuti, secernono vari attivatori di crescita, enzimi. Le violazioni ad un certo punto portano alla formazione di polipi.

Malattie endocrine e immunitarie

Le malattie metaboliche sono spesso accompagnate da una tendenza al sovrappeso. Oltre a questa violazione dell'apporto di sangue, l'alimentazione dei tessuti aumenta la probabilità di infiammazione e crescita impropria dei tessuti. Molto spesso, si riscontrano escrescenze polipose nelle donne con le seguenti malattie:

  • natura autoimmune;
  • patologia tiroidea;
  • diabete;
  • problemi cardiovascolari.

Come si manifestano

I sintomi dei polipi nell'utero dipendono dalla loro posizione, dimensione e malattie associate. Spesso sono una "scoperta" durante un esame di routine, specialmente con piccole dimensioni. Si trovano anche i seguenti reclami.

  • Problemi insanguinati. I segni più comuni di un polipo nella cervice sono sanguinamento da contatto che si verifica immediatamente dopo una relazione intima, nonché dolore incomprensibile nell'addome inferiore. Le crescite polipiche della cavità uterina sono accompagnate da un aumento del flusso mestruale, possono apparire coaguli. I polipi funzionali possono anche "uscire" con le mestruazioni senza alcuna operazione, tuttavia, questo non dovrebbe essere sperato. In alcuni casi, una macchia marrone appare a metà del ciclo (viene presa per secrezione ovulatoria), alla vigilia e dopo le mestruazioni.
  • Sindrome del dolore Questo è un segno atipico per escrescenze polipi. Il dolore si verifica più spesso con grandi polipi che sporgono nel canale cervicale dalla cavità. In questo caso, si intensificano durante le mestruazioni, possono essere crampi.
  • Infertilità. Tali formazioni possono causare infertilità, recensioni di donne lo confermano.

Le cause dell'infertilità sono che i polipi:

  • creare un ostacolo meccanico - se le escrescenze sono nella cervice o all'interno della cavità uterina alla bocca dei tubi;
  • "Funziona" come un dispositivo intrauterino - osservato con grandi crescite dense concentrate al centro della cavità uterina.

Come identificare

I polipi della cervice possono essere visti durante l'esame da un ginecologo; inoltre, la colposcopia viene utilizzata per il rilevamento - esame sotto ingrandimento. Nella maggior parte dei casi, le crescite polipose sporgono dal canale cervicale e sono facilmente rilevabili.

I polipi uterini possono essere sospettati in base all'anamnesi e all'esame.

È possibile confermare con l'ecografia, ma è necessario condurlo il terzo o il quinto giorno del ciclo, altrimenti è quasi impossibile differenziare l'endometrio spesso dal polipo.

Anche l'isteroscopia (esame dell'endometrio mediante un conduttore speciale) e il curettage della cavità uterina aiutano nella diagnosi. Sono anche procedure mediche, durante le quali vengono rimossi i polipi.

Fai concepimento e gestazione

Dato che si formano polipi, anche nelle donne in età riproduttiva, sorgono molte domande sulle successive gravidanze e sulla possibilità di concepimento. Molto spesso interessato a quanto segue.

  • I polipi interferiscono con la gravidanza. I polipi della cervice e della cavità uterina possono impedire meccanicamente allo sperma e all'uovo di incontrarsi. Inoltre, le crescite nell'endometrio interferiranno con il normale impianto del corion, causando gravidanze non sviluppate e aborti spontanei. I polipi decidui si formano dopo il concepimento, non interferiscono con la gestazione, quindi vengono rimossi solo nei casi in cui sanguinano costantemente o con una crescita eccessiva.
  • Devo cancellare? Qualsiasi polipo deve essere rimosso alla vigilia della pianificazione della gravidanza, altrimenti potrebbero esserci problemi di concepimento o portamento.
  • Quando posso rimanere incinta? Dopo l'asportazione del polipo, viene prescritto un trattamento conservativo. Di solito include farmaci ormonali e anti-infiammatori. Puoi pianificare una gravidanza immediatamente dopo aver completato il corso completo. In media, dopo 3-6 mesi.
  • È possibile confondere con il frutto. Un polipo può essere "mascherato" durante la gravidanza solo ritardando le mestruazioni. È estremamente raro confondere un uovo fetale per un breve periodo con un polipo all'interno della cavità uterina. In caso di dubbio, è necessario eseguire un test o eseguire un esame del sangue per hCG.

Quali sono i polipi pericolosi nell'utero

Un polipo sulla cervice o nella cavità è pericoloso come segue:

  • degenerazione in cancro - qualsiasi formazione patologica può essere maligna anche con segni apparentemente benigni;
  • sanguinamento: i polipi si feriscono facilmente e interrompono il normale rigetto endometriale, quindi esiste sempre il rischio di sanguinamento eccessivo;
  • infiammazione - l'infezione di tali escrescenze nella cervice o nella cavità uterina comporta endometrite acuta, annessite, cervicite;
  • infertilità: un uovo fetale non può essere impiantato su un endometrio patologicamente alterato.

I polipi sono un segnale di malfunzionamenti nel corpo di una donna, evidenza di processi nascosti. Le conseguenze di un polipo nell'utero, come la degenerazione maligna, l'anemizzazione dovuta al sanguinamento, non sono mai escluse. Pertanto, è importante sottoporsi regolarmente all'esame e trattare tempestivamente qualsiasi patologia ginecologica..

Cosa fare con loro

Qualsiasi polipo è soggetto a rimozione e successivo esame istologico, secondo i risultati dei quali è prescritta un'ulteriore terapia.

I polipi nell'utero vengono rimossi nei seguenti modi:

  • nell'endometrio - il curettage della cavità o l'isteroscopia viene eseguito con la rimozione del polipo nell'utero;
  • nel canale cervicale - la rimozione è possibile durante una biopsia (se il polipo non è profondo) o durante il curettage o l'isteroscopia; rimozione delle onde radio meno comunemente usata, laser, criodistruzione.

Isteroscopia: lo "standard d'oro"

L'isteroscopia è considerata il metodo più accettabile per il rilevamento e la rimozione di polipi dell'endometrio e della cervice. Durante la procedura, viene utilizzato uno strumento speciale: un isteroscopio. È un tubo con conduttori - per la fornitura di illuminazione, strumenti. La chirurgia minore viene eseguita in otto fasi.

  1. La donna si adatta su una sedia speciale sulla schiena.
  2. Anestesia generale endovenosa condotta per 15-20 minuti.
  3. Il ginecologo inserisce gli specchi nella vagina e visualizza la cervice per la revisione.
  4. Dopo l'espansione, un isteroscopio viene inserito nel canale cervicale..
  5. Sullo schermo del monitor viene visualizzata una "immagine" del rivestimento interno dell'utero.
  6. Se necessario, rimozione di polipi e altre formazioni, cauterizzazione delle "gambe" per prevenire la ricaduta.
  7. Il curettage delle pareti della cavità uterina viene eseguito per controllare, se necessario, una biopsia cervicale.
  8. Tutto il materiale ricevuto viene inviato per esame istologico..

L'intera procedura di isteroscopia dura circa 20 minuti. Per altre due ore, la donna è sotto la supervisione del personale medico, dopo di che può andare a casa e continuare a prendere le medicine a casa se il periodo postoperatorio è senza incidenti. Le raccomandazioni dopo tale manipolazione sono le seguenti:

  • astenersi dall'attività sessuale per 10-14 giorni;
  • è vietato usare tamponi e lavaggi per un mese;
  • dovrebbe rifiutare di visitare saune, bagni per un mese;
  • è necessario evitare l'attività fisica al mese.

Se si verificano temperature, perdite vaginali spiacevoli, consultare immediatamente un medico. Durante il mese, è possibile individuare periodicamente il tratto genitale e le mestruazioni successive saranno tra circa 28 giorni.

Trattamento conservativo

Dopo aver rimosso tutte le escrescenze patologiche e l'esame istologico, viene risolta la questione della necessità di ulteriori farmaci. Dato che i polipi sono ormone-dipendenti, la terapia ormonale viene spesso utilizzata, come si può vedere dalla tabella..

Tabella - Farmaci per il trattamento dei polipi

Schema dei rappresentanti di gruppo
progestinici- "Duphaston; - "Utrozhestan";

- In età riproduttiva - 1 compressa da 10 a 25 giorni del ciclo; - in perimenopausa

- 1 compressa da 5 a 25 giorni del ciclo

Agonisti degli ormoni della gonadotropina- Buserelin Long- Un'iniezione al mese per sei mesi
gestageni- "Depo-checker"- Schemi individuali

Secondo le indicazioni, sono prescritte terapia antinfiammatoria, antibatterica, servizi igienico-sanitari locali con supposte. I rimedi popolari come trattamento indipendente non sono efficaci, possono solo integrare la terapia principale.

Prevenzione

Non esiste un metodo affidabile per prevenire la formazione di polipi. Si raccomanda quanto segue:

  • controllo del peso corporeo;
  • evitare interventi intrauterini;
  • esaminato regolarmente da un ginecologo;
  • compensare tutte le malattie croniche.

Qualsiasi crescita anormale dei genitali deve essere trattata. L'approccio migliore è rimuovere il polipo nell'utero durante l'isteroscopia, dopo di che potrebbe essere necessaria una terapia ormonale o antibiotica aggiuntiva. La vigilanza nei confronti dei polipi è dovuta al fatto che sono malattie di fondo per lo sviluppo del cancro.

Sostieni il progetto - condividi il link, grazie!

Articoli Sul Ciclo Di Abusi

La gravidanza è possibile durante le mestruazioni??

Sulla base della ricerca scientifica, è possibile rimanere incinta principalmente durante il periodo di ovulazione, che si verifica a metà del ciclo mestruale (MC)....

Non incinta, ma nessuna mestruazione: 8 motivi per ritardare le mestruazioni

Secondo i tuoi calcoli, il momento più non amato di tutti noi dovrebbe essere già arrivato, ma non ci sono periodi. La prima cosa che mi viene in mente è di andare a comprare un test di gravidanza....

Ciclo mestruale dopo il parto

La nascita e i primi mesi di maternità sono lasciati alle spalle e molte giovani madri hanno una domanda: quando inizierà la prima mestruazione? In alcune donne, il ciclo viene ripristinato subito dopo il parto, mentre altri attendono giorni critici per molti mesi....