Utero precoce durante la gravidanza

Climax

Domande frequenti

La struttura e la funzione della cervice

La cervice è la parte cilindrica inferiore dell'utero, che si trova tra la vagina e la cavità uterina (il suo corpo). La cervice occupa un terzo dell'intero utero. Ha uno stretto canale chiamato canale cervicale ("cervice" in latino significa "cervice") o il canale cervicale. La cervice ha una lunghezza di 4 cm e la larghezza del canale cervicale è di un massimo di 4 mm. La forma del canale ricorda un mandrino, cioè la sua parte più larga si trova al centro della cervice e il canale si restringe su e giù. Questa forma garantisce la conservazione del tappo mucoso, che è normalmente presente nel canale cervicale.

La cervice è composta dalle seguenti due parti:

  • La parte vaginale è la parte della cervice, che è come se fosse premuta nella cavità vaginale, cioè situata nella parte superiore della vagina. Nelle donne che non hanno ancora partorito, la forma della parte vaginale della cervice è simile a un cono e nelle donne che hanno partorito sembra un cilindro.
  • La parte sopravaginale è una grande parte della cervice, che si trova sopra le volte (parti superiori) della vagina.

La cervice svolge le seguenti funzioni:

  • Funzione di protezione. Il canale cervicale è un punto di controllo tra la vagina e la cavità uterina. La funzione protettiva è realizzata grazie alla struttura della mucosa della parte vaginale e del muco che producono le ghiandole del canale cervicale. La parte vaginale della cervice è coperta da diversi strati di cellule piatte. Questi strati sono meccanicamente resistenti all'ambiente acido della vagina. Il muco prodotto dalle ghiandole del canale cervicale distrugge i batteri. Tale barriera è necessaria a causa del fatto che la cavità uterina è sterile, non contiene microrganismi, mentre la vagina ha una microflora naturale: la mucosa della vagina è abitata da batteri che forniscono un ambiente acido, necessario per prevenire le infezioni.
  • Funzione di blocco. Il canale cervicale fa parte del percorso che lo sperma deve percorrere per raggiungere l'uovo nella tuba di Falloppio. È possibile penetrare nella cavità uterina solo attraverso il canale cervicale, che viene chiuso la maggior parte del tempo durante il ciclo mestruale. Un canale si apre durante il periodo di ovulazione (il giorno in cui un uovo maturo lascia l'ovaio) per saltare lo sperma. La funzione di blocco viene eseguita a causa della presenza di fibre muscolari, più pronunciate nella parte superiore della cervice.
  • Funzione fertile. Durante il parto, la cervice viene notevolmente allungata, formando il canale del parto attraverso il quale passa il bambino. Questa funzione è svolta a causa delle fibre muscolari ed elastiche della cervice.

Il canale cervicale ha le seguenti due aperture:

  • faringe esterna: si apre nella cavità vaginale;
  • faringe interna - aperta verso la cavità uterina.

Solo la faringe esterna è disponibile per l'ispezione, che è visibile come un piccolo foro rotondo se la donna non ha ancora partorito. Nelle donne che partoriscono, il canale cervicale subisce cambiamenti proprio prima del parto, la sua "apertura" ha luogo, la cervice viene allungata. Ecco perché, dopo la nascita, la faringe esterna all'esame ha già una forma a fessura.

Come è l'esame e la sensazione della cervice?

L'esame della cervice viene eseguito durante un esame ginecologico. Per l'esame, la parte vaginale della cervice è accessibile, che durante l'esame ginecologico attraverso la vagina è visibile come una formazione rotonda nella parte superiore della vagina con un foro al centro. Affinché questa parte possa essere esaminata, una donna giace su una sedia ginecologica, mette le gambe sugli appositi supporti, appoggiando i glutei sul bordo del divano. Il medico inserisce strumenti nella vagina che consentono di esaminare la cervice. Si chiamano specchi vaginali. Gli specchi non riflettono nulla, sono espansori. Per sentire la cervice, il ginecologo inserisce le dita (indice e medio) nella vagina. Tale studio è chiamato manuale (manuale)..

Una donna non può esaminare la cervice da sola, ma può provare da sola la cervice.

Con la sensazione di sé della cervice, una donna dovrebbe seguire le seguenti regole e raccomandazioni:

  • sentire la cervice solo dopo la fine delle mestruazioni;
  • la procedura di sensibilità dovrebbe essere eseguita ogni giorno;
  • per determinare facilmente i cambiamenti nella cervice, è necessario sentirsi per diversi cicli mestruali e "impiccarsi";
  • è consigliabile sentirsi sempre alla stessa ora durante il giorno;
  • la sensazione si manifesta o seduta sul water o accovacciata, alcune donne preferiscono una posizione in cui mette un piede sul bordo del bagno o della toilette;
  • la palpazione viene eseguita con l'indice o il medio;
  • Prima di introdurre il dito esaminatore nella vagina, è necessario lavarsi accuratamente le mani;
  • l'autoesame non è consentito con le unghie lunghe, c'è il rischio di danni alla cervice;
  • la sensazione di sé non può essere effettuata in presenza di un processo infiammatorio o in caso di danno alla mucosa della vagina o della cervice (erosione cervicale).

L'esame della cervice negli specchi viene effettuato solo per le donne che fanno sesso. Per le ragazze il cui imene è conservato, tale studio non viene condotto..

Durante l'esame e il sondaggio della cervice, il ginecologo determina quanto segue:

  • il colore della cervice e della vagina;
  • forma cervicale;
  • la forma della faringe esterna;
  • la presenza di alterazioni patologiche nella cervice (ad esempio cicatrice, erosione o polipi);
  • il grado di apertura dell'apertura esterna del canale cervicale;
  • consistenza della cervice;
  • posizione della cervice;
  • la presenza di muco nel canale cervicale e le sue caratteristiche (colore, estensibilità).

L'esame e la palpazione della cervice vengono effettuati al fine di determinare i segni dell'ovulazione o del concepimento, cioè la gravidanza.

Come determinare il giorno dell'ovulazione e l'inizio della gravidanza da parte della cervice?

La cervice risponde a eventuali cambiamenti ormonali nel corpo femminile che si verificano durante il ciclo mestruale di una donna non incinta o dopo la gravidanza. Cambia la posizione, la densità della cervice, la sua elasticità, il colore, la lunghezza. Particolari cambiamenti stanno subendo il canale cervicale e la sua apertura esterna. Attivamente "accende" e "spegne" le funzioni di bloccaggio e barriera della cervice. Per far passare gli spermatozoi per incontrare l'uovo a metà del ciclo, il canale cervicale si espande e la sua apertura esterna si apre. Pochi giorni dopo, l'apertura si chiude per mantenere sterile la cavità uterina..

La cervice prima dell'ovulazione, durante l'ovulazione e dopo l'ovulazione

L'ovulazione è il processo di rottura di un follicolo (sacco) in cui un uovo sta maturando. La rottura è accompagnata dal rilascio di liquido dalla sacca e con il flusso di questo fluido l'uovo viene “portato via” dall'ovaio ed entra nella tuba di Falloppio. L'ovulazione avviene nel mezzo del ciclo mestruale, quindi è il giorno dell'ovulazione che divide l'intero ciclo in due fasi. La fase prima dell'ovulazione è il periodo necessario per far maturare l'uovo e la fase dopo l'ovulazione è il periodo in cui l'utero si prepara a ricevere un uovo fecondato. In ogni fase, predominano gli effetti di un certo ormone femminile prodotto nelle ovaie. Prima dell'ovulazione, il corpo femminile ha più estrogeni e, dopo l'ovulazione, progesterone.

I cambiamenti nella cervice prima dell'ovulazione sono causati dall'esposizione agli estrogeni, dopo l'ovulazione, l'azione degli estrogeni cessa e la cervice diventa la stessa dei primi giorni del ciclo. I cambiamenti nella cervice iniziano da 8 a 9 giorni del ciclo mestruale (il primo giorno del ciclo corrisponde al primo giorno delle mestruazioni): questi sono i giorni precedenti l'ovulazione. Da 10 a 14 giorni, una donna ovula e ogni donna ha questo giorno al "suo tempo" (a seconda della durata del ciclo), ma cade sempre intorno alla metà del ciclo.

È importante determinare i giorni in cui si avvicina l'ovulazione per poter pianificare il concepimento, perché questi giorni sono giorni fertili (l'intero corpo femminile è pronto per la fecondazione). È anche importante sapere il giorno in cui termina l'ovulazione, perché dopo l'ovulazione c'è un periodo "sicuro" in cui la fecondazione non avverrà più a causa della distruzione dell'uovo. È importante sapere per quelle donne che vogliono evitare una gravidanza indesiderata.

Cervice prima, durante e dopo l'ovulazione

Caratterizzazione della cervice

Prima dell'ovulazione

Più vicino al giorno dell'ovulazione

Dopo l'ovulazione

Posizione

La cervice è bassa

La cervice è sollevata

La cervice è bassa

Consistenza

(densità al tatto)

Duro (come la cartilagine morbida della punta del naso)

Morbido (come lobo dell'orecchio o labbro)

Faringe esterna

Lunghezza del canale cervicale

Lungo e stretto

Accorciato ed espanso

Lungo e stretto

Mucosa cervicale

Muco cervicale

Spessa (tappo "mucoso"), non si distingue dal canale cervicale

Muco trasparente ed estensibile secreto dal canale cervicale

Spessa (tappo "mucoso"), non si distingue dal canale cervicale

Posizione cervicale

La posizione "bassa" e "elevata" della cervice è determinata dal tocco. Più la cervice è bassa, più facilmente le dita di una donna o di un medico esaminatore la raggiungono. Quindi, se devi inserire il dito il più profondamente possibile per toccare la cervice, allora si trova in alto. La cervice si alza a causa del fatto che diventa più corta e più spessa - questo garantisce l'apertura del canale cervicale. Se, dopo l'introduzione del dito, la donna trova facilmente il "pulsante", allora il collo è basso. Una posizione bassa significa che la cervice è allungata il più possibile e il canale è chiuso. C'è anche la posizione media della cervice, che è determinata nel periodo prima dell'ovulazione, quando l'utero aumenta gradualmente. Per distinguere tra posizione media e alta, è necessaria una sensazione costante della cervice.

Cervice aperta e chiusa

Un'apertura aperta o chiusa del canale è determinata dal ginecologo durante l'esame, ma una donna può anche valutare questo sintomo al tatto. Prima dell'ovulazione, l'apertura esterna del canale cervicale è di 0,25 cm, e più vicina all'ovulazione, cioè da 10 a 14 giorni del ciclo, si espande a 0,3 cm. Il foro cambia anche forma, è più arrotondato. Se il canale è chiuso, il dito sentirà solo la fessura e, con il canale aperto, una scanalatura arrotondata al centro della cervice. È importante, tuttavia, ricordare che nelle donne che partoriscono, l'apertura esterna è sempre leggermente aperta a causa di una deformazione durante il parto. Ecco perché una donna dovrebbe essere in grado di determinare, sulla base di un confronto tra i cambiamenti nella cervice prima e dopo l'ovulazione, quale particolare approfondimento dell'apertura del canale cervicale sarà considerato lo stato di "apertura" della faringe esterna.

Il muco evidente prominente rende brillante la superficie del foro. Una faringe esterna leggermente aperta con muco trasparente lucido all'interno ricorda una pupilla. Pertanto, questo sintomo è chiamato il sintomo della "pupilla". È determinato solo da un esame ginecologico ed è un segno di ovulazione. La gravità del sintomo della "pupilla" consente di determinare l'approssimazione del giorno dell'ovulazione, il giorno dell'ovulazione e il completamento dell'ovulazione.

A seconda del diametro del muco visibile nella cervice, il sintomo della pupilla viene valutato come segue:

  • "+" Se il diametro è 1 mm;
  • "++" se il diametro è di 2 mm;
  • "+++" se il diametro è di 3 mm o più.

All'inizio del ciclo, il sintomo della pupilla è negativo. Con l'avvicinarsi del giorno dell'ovulazione (dal giorno 9 del ciclo), aumenta il numero di vantaggi. 3 plus sono un segno di ovulazione in corso. Una graduale diminuzione del diametro significa che l'ovulazione è finita. Dal 20 ° giorno del ciclo, il sintomo dell '"allievo" diventa di nuovo negativo. L'insorgenza del sintomo della pupilla è anche dovuta all'azione dell'ormone estrogeno sulle ghiandole del canale cervicale.

La cervice dopo l'ovulazione, se si è verificato il concepimento (cambiamento della cervice durante la gravidanza)

Dopo l'ovulazione, inizia la seconda fase del ciclo mestruale, quando si interrompe l'azione degli ormoni estrogeni dell'ovaio, stimolando il rilascio di muco cervicale e ammorbidendo la cervice. L'ormone progesterone inizia ad agire sulla cervice (e altri organi genitali). In questa fase sono possibili due scenari. Si verifica una delle due concezioni (lo sperma fertilizza l'uovo) e l'embrione entra nell'utero (gravidanza), oppure l'utero inizia a prepararsi a respingere lo strato superficiale della sua mucosa. Con qualsiasi scenario, nel corpo femminile dopo l'ovulazione, viene rilasciato il progesterone. Il suo scopo è quello di "pulire" di nuovo l'ingresso dell'utero con un tappo mucoso, chiudere il canale e creare condizioni favorevoli per lo sviluppo del feto nell'utero. Se la gravidanza non si è verificata, più vicino alle mestruazioni, il livello di progesterone inizia a scendere: la mucosa dell'utero viene respinta. Sebbene la cervice faccia parte dell'utero, la mucosa del canale cervicale non viene respinta in quanto la mucosa dell'utero.

La cervice al concepimento e in assenza di concepimento prima del ritardo delle mestruazioni

Caratterizzazione della cervice

Al concepimento dopo l'ovulazione

(primi segni di gravidanza)

In assenza del concepimento

("Aspettando le mestruazioni")

Posizione

Media (inferiore rispetto all'ovulazione, ma superiore al resto del ciclo)

Articoli Sul Ciclo Di Abusi

Supposte vaginali per le mestruazioni: possibili o meno

Spesso alle donne vengono prescritte supposte vaginali per il trattamento del sistema genito-urinario e per l'eliminazione di vari processi infiammatori....

Perché fa male al petto prima delle mestruazioni ed è normale?

Un aumento delle ghiandole mammarie e il loro leggero dolore sono normali prima dell'inizio delle mestruazioni. Ciò è dovuto a cambiamenti ormonali nel corpo femminile....

Mestruazioni con la menopausa: patologia e norma

Dopo 45 anni, la funzione riproduttiva della donna svanisce. Il ciclo mestruale fisiologico subisce cambiamenti, le mestruazioni diventano irregolari, a breve o lungo termine, possono essere assenti per lungo tempo e quindi ricominciare....